Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 35 n°33

Ruolo del farmacista nella scelta del farmaco analgesico OTC

Posted by fidest press agency su mercoledì, 7 dicembre 2022

L’Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS), definisce il termine “self-medication” (automedicazione) come la selezione e l’utilizzo di farmaci da banco (OTC – over the counter) da parte dello stesso paziente, per trattare sintomi soventemente auto-diagnosticati. In questo contesto, il ruolo del farmacista è importante in quanto si pone da intermediario e risulta fondamentale nell’aiutare il paziente nella scelta del prodotto più adatto e nel tentare di ridurre il numero di visite al medico curante non necessarie.Gli studi analizzati, 49 pubblicati nell’ultima decade, hanno mostrato che l’uso di analgesici per l’auto-medicazione sta crescendo a livello globale, con una percentuale compresa tra il 20% e il 30% delle persone colpite da dolore cronico o acuto che dichiara di farne uso. Il consiglio da parte del farmacista potrebbe, in questo senso, rappresentare un buon compromesso per individuare, in accordo con il paziente, il prodotto analgesico da banco più adatto alla specifica situazione oppure, in alternativa, per indirizzare la persona a un consulto medico. E’ cruciale, inoltre, evidenziare un altro punto importante: al farmacista dovrebbero essere forniti strumenti adatti per la propria formazione in questo senso al fine di raggiungere rilevanti benefici in termini di scelta e guida del paziente per la gestione del dolore, nonché per l’identificazione delle situazioni che necessiterebbero di un consulto medico e di altre che invece possono essere affrontate in autonomia.Le risorse economiche risparmiate dal sistema per ridurre l’accesso a visite mediche inutili potrebbero in parte compensare la necessità di ulteriore formazione adeguata per i farmacisti. Appurato che il farmacista ricopre un ruolo di prima linea nella gestione del dolore e che le informazioni da fornire al paziente non possono essere generaliste, ma devono necessariamente adattarsi alla condizione individuale della singola persona, sono molti i campi di azione che possono essere intrapresi. Tra questi, la profilazione dei pazienti con dolore rappresenta una delle possibilità più interessanti, che potrebbe essere di grande aiuto per il farmacista, aiutandolo nell’individuazione della terapia analgesica OTC più adatta alla situazione. (fonte: Farmacista33)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: