Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 35 n°87

Archive for 7 gennaio 2023

Festival della Comunicazione

Posted by fidest press agency su sabato, 7 gennaio 2023

Genova Martedì 10 gennaio, alle ore 18:00 e presso la Sala del Maggior Consiglio di Palazzo Ducale a Genova, Mario Tozzi è protagonista di un evento dedicato alla straordinaria e affascinante storia del mare Mediterraneo, partendo da chi lo abitava prima ancora degli esseri umani. Per l’occasione viene anche presentato il suo ultimo saggio, dal titolo “Mediterraneo inaspettato”, in un confronto in cui il geologo del CNR dialoga con Beppe Costa, presidente della Fondazione Palazzo Ducale. A introdurre l’evento il direttore del Festival della Comunicazione, Danco Singer. Un evento dedicato alla straordinaria e affascinante storia del mare Mediterraneo, a partire dai millenni precedenti la comparsa di noi sapiens. E un momento di discussione e riflessione davanti allo scempio di cui è quotidianamente vittima per mano dell’uomo, l’unica specie che, credendo di potere dominare i sistemi naturali, è stata in grado di dilapidare un autentico patrimonio, probabilmente rubandolo alle generazioni future. L’evento è a ingresso libero, e tutte le informazioni sono disponibili anche sul sito di Frame – Festival della Comunicazione e su quello di Palazzo Ducale.

Posted in Cronaca/News | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

“Robeco: Gli SDG al primo tempo. Abbiamo bisogno di più goal”

Posted by fidest press agency su sabato, 7 gennaio 2023

A cura di Jan Anton van Zanten, SDG Strategist di Robeco. Gli SDG sono stati criticati fin dall’inizio e per una moltitudine di motivi. Al momento della loro introduzione, alcuni ritenevano che ci fossero troppi SDG e altri che ce ne fossero troppo pochi. Alcuni hanno criticato lo spirito astratto di questi obiettivi. Un altro grande problema è che i progressi nel raggiungimento degli SDG sono stati troppo lenti. La conclusione, però, non dovrebbe essere quella di abbandonare gli obiettivi. Il cambiamento climatico, la perdita di biodiversità, la povertà, la disuguaglianza e la necessità di assistenza sanitaria sono problemi reali. Eliminare gli SDG non risolverà questi problemi reali; mantenerli può essere uno stimolo per affrontare le sfide.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

Le guerre giuste

Posted by fidest press agency su sabato, 7 gennaio 2023

Mentre nel Nord dell’Africa esplode un ordigno innescato da molto tempo e mantenuto silente con l’uso e l’abuso dell’autoritarismo dei governi che si sono succeduti, in questo Occidente si discute della guerra come di un fatto inevitabile, perché periodicamente l’uomo sente urgente la necessità di uccidere altri uomini. Ma se un uomo singolarmente uccide un altro uomo, si tratta di omicidio che gli altri uomini si alzerebbero a condannare; se invece ne uccide una decina, allora è una strage, oppure si identifica il serial killer, scomodando anche la criminologia, la psichiatria per identificare una malattia mentale che assolverebbe lo “stragista” perché incapace di intendere e volere; ma se la medesima persona si anima di buona volontà e uccide migliaia di suoi simili, allora scrive una pagina di storia, assume il governo, legifera, assolve o condanna a seconda del proprio immediato interesse e giura (anche sulla testa dei figli) di agire e operare solo ed esclusivamente nell’interesse supremo della nazione. I più sofisticati intellettualmente affrontano l’antico dilemma sulle guerre giuste o non giuste, con disquisizioni sottili, argomentazioni filosofiche, citazioni (quelle fanno sempre colpo e attribuiscono a chi le propone l’aureola del “dotto”) e fiumi di parole che ruotano intorno al medesimo problema, senza nulla togliere e nulla aggiungere alla crudele realtà che anima l’istinto represso della violenza. Affrontare il problema con semplici argomenti, apparirebbe riduttivo, semplicistico, ma rimane il fatto che l’idea stessa della guerra ha perduto la naturale repulsione per essere accettata come un evento non neutralizzabile. Nei tempi delle guerre guerreggiate, combattute frontalmente, si distinguevano le “guerre interne” intese come guerre di difesa da un’aggressione e “guerre esterne” di aggressione per i più svariati motivi. Oggi, in tempi tecnologicamente avanzati, le guerre hanno perso il dovere dell’onore, per cedere il passo al massimo utile con il minimo sforzo. La potenza tecnologicamente superiore non affronta il nemico, lo bombarda dall’alto, sostenendo di effettuare un bombardamento chirurgico di alta precisione; quando poi viene colpito un ospedale, un mercato nell’ora di punta, una chiesa o una moschea nell’ora della preghiera, quando viene centrato un autobus carico di studenti e trasformato in un Mc Donald con hamburger di carne umana, allora basta dispiacersi e appellarsi agli “effetti collaterali”. Qui scatta la trappola che consente la possibilità di onorare tutte le bandiere e i suoi portatori. La responsabilità del bene comune, cioè la condizione di comando di una nazione, di un popolo l’hanno avuta persone come Hitler, Pinochet, Mussolini, Stalin, Saddam, ecc. i quali, secondo queste considerazioni non proprio chiarissime, avrebbero gestito la responsabilità del bene comune attraverso le “guerre giuste”, in linguaggio confessionale, che, in linguaggio laico sono state chiamate “guerre preventive”, o in linguaggio ipocrita “missioni di pace”. Questo articolo è stato scritto quindici anni fa da un nostro amico e collaboratore Rosario Amico Roxas e resta drammaticamente d’attualità. (n.r. A nostro avviso le guerre non sono mai “giuste”. (Archivio Fidest)

Posted in Confronti/Your and my opinions | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

Il nostro blog ha poco più di trentacinque anni

Posted by fidest press agency su sabato, 7 gennaio 2023

Sino ad oggi abbiamo prodotto circa 196200 lanci d’agenzia con 150.300 tag e 45.900 commenti e 2400 editoriali. Tutto ciò è visibile gratuitamente. Abbiamo cercato in questa nostra iniziativa una copertura informativa attorno ai lettori per coinvolgerli in una relazione attiva che alimenti il sito con nuove informazioni. Tali funzionalità, accanto alle tradizionali informazioni generaliste su cronaca, business, economia, università, diritti, politica, arte, spettacoli, viaggi, ecc., tendono ad incoraggiare chi ci legge, a condividere e discutere le notizie, ad incontrarsi virtualmente e a coordinare le attività. Gli stessi “archivi aperti” e gratuiti diventano altrettante stazioni di lavoro a disposizione della comunità e dei ricercatori. Ora tocca a chi ci legge fare la sua parte: Il nostro impegno è di far circolare le notizie. La cortesia che chiediamo in cambio è di far “circolare” la Fidest. Più visitatori per noi, più lettori per voi. (La redazione di http://www.fidest.it o https://fidest.wordpress.com)

Posted in Confronti/Your and my opinions | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

La seconda vita dei beni contraffatti in Italia. Casi studio dal mondo dell’arte e della moda

Posted by fidest press agency su sabato, 7 gennaio 2023

Rome Business School, parte di Planeta Formación y Universidades, un network internazionale creato nel 2003 da De Agostini e dal Gruppo Planeta, ha pubblicato la ricerca “La seconda vita dei beni contraffatti in Italia. Casi studio dal mondo dell’arte e della moda”, a cura di Giuliana Baldo Chiaron, Program Director dell’International Master in Fashion and Luxury Management di Rome Business School, Michela Bonafoni, Program Director dell’Executive Master in Gestione della Moda e del Lusso, Giosuè Prezioso, Docente dell’International Master in Arts and Culture Management e Valerio Mancini, Direttore del Centro di Ricerca di Rome Business School. Lo studio analizza il fenomeno della contraffazione, un pericolo crescente non solo per i consumatori, ma per le aziende e l’intera economia mondiale, con un giro d’affari di 412 miliardi di euro già nel 2019, corrispondenti al 2,5% del commercio mondiale. Oggi l’Italia è il quarto paese al mondo per beni contraffatti, in particolare la contraffazione nei settori moda, cosmetici e arte, genera perdite per l’Italia di quasi 4 milioni di euro (Guardia di Finanza, 2022). Gli autori della ricerca analizzano i movimenti della contraffazione a livello mondiale, i danni al Made in Italy, il ruolo dei social media come amplificatori, e propongono soluzioni per contrastare le conseguenze di questo reato come un uso più ampio e sistematizzato di blockchain e banca dati open source.L’Italia è il quarto Paese più colpito al mondo dalla contraffazione dopo Stati Uniti, Francia e Germania, per un ammontare totale delle perdite pari a circa 225 milioni di euro. Tutto ciò ha gravi conseguenze sul lavoro: secondo la Camera di Commercio Internazionale, per l’anno in corso, si prevede che a livello mondiale i posti di lavoro messi a rischio dal mercato grigio ammontino a 5,4 milioni.Stando al dato aggregato dei sequestri effettuati dall’Agenzia delle Accise, Dogane e Monopoli di Stato e della Guardia di Finanza, si evidenzia che dal 2008 al 2021 in Italia si sono registrati 208 mila sequestri con 617 milioni di articoli contraffatti, per un valore economico stimato di oltre 5,9 miliardi di euro sottratti al circuito illegale (senza considerare le loro operazioni congiunte ed escludendo i prodotti alimentari, le bevande alcoliche, i medicinali e i tabacchi). Più recentemente, la Guardia di Finanza ha rivelato che nella prima metà del 2022 sono stati intercettati nei porti e aeroporti italiani oltre 3 milioni di articoli irregolari, con un incremento di oltre il 150% rispetto ai primi 6 mesi del 2021. Le merci, immesse nel mercato, avrebbero generato un valore totale di quasi quattro milioni di euro.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

Entrevista inédita: George Gänswein trató de evitar la dimisión de Benedicto XVI

Posted by fidest press agency su sabato, 7 gennaio 2023

Madrid. El Secretario personal del Papa Benedicto trató de persuadirle de que no renunciara al pontificado. Antes de que anunciara esta histórica decisión, Georg Gänswein argumentó al todavía Papa Benedicto que debía proseguir al frente de la Iglesia católica a un ritmo más llevadero. Esta es una de las revelaciones de la entrevista, parcialmente inédita, que publica hoy Goya Producciones.La entrevista fue realizada por Andrés Garrigó, como parte del documental “Benedicto XVI, el Papa Emérito”, que ahora está disponible en la plataforma Famiplay.com. La película aborda también los sufrimientos de Benedicto por la situación de la Iglesia y las calumnias de las que fue objeto.“Cuando el Papa Benedicto me dijo que estaba pensando en renunciar –afirma Gänswein–, mi primera reacción instintiva fue: ‘¡Pero eso no es posible, Santo Padre! No es posible. No es posible porque, si el servicio petrino es demasiado exigente, demasiado pesado, hay que reducirlo un poco, hay que dar pasos más pequeños, pero no abandonarlo’. Intenté -explica Gänswein- incluso con argumentos, pero me dijo: ‘¡No! ¡No! Lo he pensado bien. He rezado. En resumen… ya no tengo fuerzas. Por el bien de la Iglesia y por el amor de Cristo tengo que irme, tengo que renunciar’”.Gänswein, que estuvo 25 años al lado de Ratzinger, primero como cardenal y luego como Papa, explica en la entrevista el valor y firmeza con que abordó los primeros casos de pedofilia entre miembros del clero, así como los complejos problemas que fueron surgiendo en la Curia Romana, y fuera de ella en el IOR y sus entramados financieros.Especial interés tiene el análisis de Gänswein sobre el legado de Benedicto, como teólogo, escritor y hombre de gobierno, y el respeto con el que se le escuchó entre intelectuales y gentes de diversos orígenes, credos y países.Ver documental completo BENEDICTO XVI: EL PAPA EMÉRITO en: http://www.famiplay.com

Posted in Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Law Enforcement technology to tackle child abuse – AviaTor Seminar announced

Posted by fidest press agency su sabato, 7 gennaio 2023

Amsterdam, The Netherlands, January 9, 2023 – announcement of the AviaTor Seminar. On March 30th, 2023, the AviaTor Seminar will take place in Brussels. This in-person-only event is part of the AviaTor project funded by the European Union’s Internal Security Fund – Police and will focus on the future of industry reporting of Child Sexual Abuse Material (CSAM). AviaTor, which stands for Augmented Visual Intelligence and Targeted Online Research, is an automation and prioritisation tool made available for law enforcement to process industry reports of CSAM more efficiently.The internet has become a vital part of our lives and is used for endless ways of communication and the sharing of information. The harsh reality is that the internet is also used to spread CSAM. To put a stop to this and remove this material as soon as possible, Electronic Service Providers (ESPs) based in the United States are mandated by law to report suspected CSAM to the National Centre of Missing and Exploited Children (NCMEC), who forward these reports to law enforcement worldwide. The number of these incoming reports has sky-rocketed in the last 8 years, showing an increase of 2600%. The aim of the AviaTor Seminar is to connect all the relevant stakeholders involved with CSAM reporting coming from law enforcement, legislation, industry, academics, and technology and discuss what is needed to improve the effectiveness of the assessment and prioritisation process. The seminar is in-person-only, creating a safe environment to speak and share thoughts. We will listen to the views of the European Commission, NCMEC, industry itself, academics and technology and discuss how innovations in Artificial Intelligence, OSINT (Open-Source Intelligence) and hash matching can make a difference. We encourage all attendees to take part in the discussion.There will be speakers from NCMEC, the European Commission, INTERPOL, technology, academics, and industry, ensuring a diversity of voices and views are covered to have a balanced and relevant discussion about the future of CSAM reporting. We invite anyone working with industry reports to register, specifically law enforcement, legislators, and people from the industry itself who are responsible for trust and safety. Let’s talk about the future of report prioritization!

Posted in Estero/world news | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

How Britain can build a better relationship with Europe

Posted by fidest press agency su sabato, 7 gennaio 2023

One of our cover stories this week is about how China’s great reopening will shake the world. For nearly three years China has been closed: hardly anyone has entered or left it. From January 8th it will reopen its borders, thus scrapping the last remnant of Xi Jinping’s zero-covid policy. Because the government has failed to prepare properly by vaccinating the elderly, the coming months will see widespread infection and death within China. But eventually something resembling normality will return. The revival of commercial, intellectual and cultural contact with China should be welcomed. But its post-covid economic recovery will be hugely disruptive for the global economy, pushing up the price of oil, gas and other commodities, stoking inflation and forcing central banks to keep monetary policy tighter for longer. Our other cover calls for an end to magical thinking about Britain’s relationship with the European Union. Brexiteers have been high on their own pixie dust from the start, touting benefits of quitting that turned out to be illusory, while ignoring the real economic harm. Remainers, too, succumb to wishful thinking when they imagine the split can simply be undone. If we had a magic wand, we would gladly turn back the clock to 2016. Since we do not, we suggest instead three realistic ways to improve ties: normalise, build and reimagine. Zanny Minton Beddoes Editor-in-chief The Economist

Posted in Estero/world news | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

4th MERICS China Forecast conference

Posted by fidest press agency su sabato, 7 gennaio 2023

Wednesday, January 18, 2023, 12:00 – 14:00 in collaboration with our media partner Handelsblatt. MERICS will present findings from our annual survey among leading European experts and professionals and among a wider global audience on key developments in Europe-China relations. A prominent line-up of high-level speakers will share and discuss their expectations for the turbulent year ahead, including China’s political and economic trajectory and challenges for European governments and companies. The MERICS China Forecast 2023 has received funding from the European Union’s Horizon Europe research and innovation programme under grant agreement number 101061700. The event is part of “China Horizons”, a multi-year project bringing together nine research institutions from seven EU member states. Its aim is to strengthen Europe’s independent knowledge base on China’s politics, society and economy.

Posted in Estero/world news | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Turkish Airlines and MIAT Mongolian Airlines Announce Codeshare Agreement

Posted by fidest press agency su sabato, 7 gennaio 2023

Türkiye’s flag carrier Turkish Airlines, and Mongolia’s flag carrier, MIAT Mongolian Airlines recently signed a codeshare agreement. The signed agreement between two flag carriers will enable both carriers to provide more flexibility of choice to their respective passengers on direct flights between Türkiye and Mongolia along with further flights connecting via İstanbul.On the agreement Turkish Airlines CEO Mr. Bilal EKŞİ stated: “Both flag carriers enhanced their solid collaboration via signing this codeshare agreement and by increasing frequencies reciprocally between Istanbul and Ulaanbaatar. As a result, more Turkish and Mongolian passengers will be able to visit these two unique and beautiful countries, Türkiye and Mongolia. Besides, we will connect more destinations in light of the existing beyond points in the newly signed codeshare agreement.” MIAT Mongolian Airlines CEO Mr. Munhktamir stated: “This is an important milestone in the cooperation of both companies. The agreement will enable the customers of both airlines with greater choice and connectivity. Turkish Airlines is an important airline globally with wide range of network and the cooperation with such an elite airline is a great privilege for us.” Through this cooperation, Turkish Airlines will be offering Ulaanbaatar as Marketing Carrier on MIAT Mongolian Airlines’ operated flights, while MIAT Mongolian Airlines’ passengers will be able to reach many European and United States destinations through Turkish Airlines’ extensive network. This reciprocal arrangement will allow TK and OM to provide seamless connections to their passengers. Turkish Airlines will use its code “TK” on MIAT Mongolian Airlines operated flights between Ulaanbaatar and Istanbul. Similarly, MIAT Mongolian Airlines will place its code on Istanbul-Ulaanbaatar flights and also on 10 points beyond Istanbul operated by Turkish Airlines.

Posted in Viaggia/travel | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

Mariella Bettineschi: L’era successiva e altri racconti

Posted by fidest press agency su sabato, 7 gennaio 2023

Roma via della Vetrina 21 z2o gallery giovedì 26 gennaio 2023 dalle 18 alle 20.30 e finoa al 16 marzo 2023. Orario di apertura: da lunedì a sabato 13.00 – 19.00 (o su appuntamento). La partecipazione nel 1988 alla XLIII Biennale di Venezia su invito di Achille Bonito Oliva, nel 1989 il trasferimento a Berlino – città in cui l’artista risiederà fino al 1995, sino ad arrivare al successo della cruise di Dior del 2022 con la presentazione di una installazione immersiva da L’era successiva, sono soltanto alcune delle tappe salienti di un percorso artistico lungo e frastagliato. Mariella Bettineschi (Brescia, 1948) si è confrontata, con consapevolezza, con il proprio ruolo di donna e artista ancor prima di affermarsi sulla scena nazionale, seguendo una vocazione assolutamente autonoma all’interno di un ambiente marcatamente maschile. Dopo la formazione accademica presso l’Accademia di Belle Arti Giacomo Carrara di Bergamo, ben presto Bettineschi mostra i sintomi di una chiara insofferenza verso un certo sistema dell’arte e, soprattutto, una specifica tensione a distaccarsi dall’adesione ad alcuni linguaggi espressivi che pensa possano limitarne la ricerca. L’era successiva e altri racconti sottolinea un interesse non episodico per l’utilizzo di media differenti attraverso cui Bettineschi ha implementato una ricerca formale ed espressiva assolutamente personali. Da un lato, l’importanza ascritta al “saper fare”, quella perizia tecnica di accademica memoria che ha consentito all’artista, nel corso degli anni, di districarsi tra strumenti, tecniche e soluzioni formali disparate per arrivare a una sintesi compiuta del proprio universo immaginifico; dall’altro, un’infaticabile ricerca legata a quella discontinuità a-temporale che fa della sua intera produzione un unicum per quanto riguarda l’ampiezza dei contenuti e dei topoi affrontati. http://www.z2ogalleria.it

Posted in Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

Roma Capitale acquista nuove case popolari

Posted by fidest press agency su sabato, 7 gennaio 2023

Con una delibera approvata dalla Giunta, che ora proseguirà il suo iter istituzionale in Assemblea Capitolina, l’Amministrazione, con una spesa di circa 15 milioni di euro, aggiunge al proprio patrimonio 199 unità immobiliari in arrivo dall’Inps, di cui 120 a destinazione residenziale e in condomini misti, 18 cantine e 61 tra box e posti auto scoperti. La loro collocazione è principalmente in tre quartieri di Roma: Cinecittà-Don Bosco, Magliana e Dragoncello. La delibera fa seguito allo stanziamento di bilancio di 220 milioni di euro dello scorso anno voluto dal Sindaco Roberto Gualtieri per aumentare il numero di case popolari di proprietà Capitolina, in modo tale da far scorrere la graduatoria per l’Edilizia Residenziale Pubblica.

Posted in Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

Mondo Convenienza assume 180 nuovi addetti alla vendita

Posted by fidest press agency su sabato, 7 gennaio 2023

Civitavecchia. Mondo Convenienza, multinazionale italiana leader nella grande distribuzione organizzata di mobili e complementi d’arredo al miglior rapporto qualità-prezzo, prosegue la strategia di crescita in Italia con un nuovo ampio programma di recruiting. Il Gruppo, presente in Italia con 46 punti vendita e 41 hub logistici, ha avviato un nuovo piano di assunzioni con circa 180 posizioni aperte per addetti alla vendita.Sono 11 i punti vendita nel Nord Italia coinvolti nella cerca di nuove risorse del reparto vendita, in particolare in Piemonte per gli store di Settimo Torinese (16 posti) e Moncalieri (15 posti); in Lombardia per gli store di San Giuliano Mil.se (16 posti), Brescia (17), Rescaldina (14), Lissone (19), Como (3) e Trezzano S.N. (27); in Veneto per gli store di Verona (22 posti) e Mestre (9) e in Emilia-Romagna per lo store di Bologna (21 posti).Tutti i venditori neoassunti vengono accompagnati nel loro inserimento in azienda attraverso un percorso di formazione strutturato e graduale di 8 settimane, articolato in più fasi durante il quale apprendono passo dopo passo a progettare graficamente gli ambienti da arredare e ad offrire diverse soluzioni ai bisogni del cliente e servizi su misura. La crescita interna dei collaboratori è un principio fondamentale in Mondo Convenienza, che offre specifici percorsi di carriera e posizioni aperte rivolte esclusivamente ai dipendenti.Le posizioni aperte sono disponibili al sito mondoconv.it, da cui è possibile inviare la propria candidatura: https://www.mondoconvenienzagroup.com/posizioni-aperte/ Da sempre l’obiettivo di Mondo Convenienza è attrarre talenti e accompagnarli in ogni momento e fase del percorso aziendale, attraverso una attenta strategia di valorizzazione delle persone e del proprio contributo e il giusto equilibrio tra obiettivi e risorse per perseguirli. Sono molteplici, infatti, le attenzioni che il Gruppo riserva a suoi oltre 3800 collaboratori, con l’obiettivo di offrire il miglior benessere sul luogo di lavoro. Grande attenzione, inoltre, è dedicata ai giovani: oltre 70% dei collaboratori ha un’età inferiore ai 35 anni.

Posted in Welfare/ Environment | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

Indicare una soluzione per i senza fissa dimora a Roma

Posted by fidest press agency su sabato, 7 gennaio 2023

Roma Esquilino. “L’inspiegabile tentato omicidio alla Stazione Termini ad opera di un senza fissa dimora ha riacceso i riflettori sul problema della insicurezza causata da senza fissa dimora e sbandati vari attorno alla Stazione Termini e in tutto il rione Esquilino più volte denunciato da FdI. La sicurezza e il decoro della Capitale non valgono meno della pur necessaria assistenza a chi si trova in situazione di disagio. Il Comune di Roma deve fare la sua parte attraverso il Dipartimento Sociale, allestire centri di accoglienza dislocati in città e alleggerire il peso che da troppi anni grava sull’Esquilino. Va salvaguardata la principale porta di accesso alla città, primo impatto per i turisti che arrivano a Roma. Quindi l’idea di trovare luoghi di accoglienza a ridosso della Stazione ci sembra quanto mai sbagliata e anzi favorirebbe il fenomeno del vagabondaggio in tutto il rione. Chiedo al Prefetto Frattasi di farsi carico di questa richiesta e quindi, oltre ad aumentare i controlli intorno alla Stazione, di indicare al Comune di Roma soluzioni che tendano ad alleggerire la pressione sul rione Esquilino e non a peggiorare la già difficile situazione attuale”. Così Massimo Milani, deputato e coordinatore romano di FdI

Posted in Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

Trasporti urbani, speciali ed ambiente – Giornata di studio

Posted by fidest press agency su sabato, 7 gennaio 2023

Roma 12 gennaio 2023 Università “La Sapienza” Via Eudossiana, n. 18 Sala Chiostro. PROGRAMMA 9:30 Saluti Prof. Francesco NAPOLITANO, Direttore Dipartimento di Ingegneria Civile, Edile e Ambientale, Università di Roma “La Sapienza”. Presentazione del Convegno: Giovanni CORONA, già ordinario di Trasporti, Università di Cagliari, Direttore della Collana Ingegneria dei Trasporti. Claudio BANDINI, Editore EGAF. 10:00 Volume: Sistemi di trasporto pubblico locale. Gaetano FUSCO, ordinario di Trasporti, Università di Roma “La Sapienza”. Demetrio C. FESTA, già ordinario di Trasporti, Università della Calabria, curatore del volume (con il prof. G. Corona). Angelo MAUTONE, Direttore generale, Direzione generale per il TPL – MIT. Alessia NICOTERA, Direttore generale ASSTRA. Ezio CASTAGNA, consulente, già dirigente, di aziende di trasporto pubblico locale. 11:00 Volume: Trasporti e ambiente. Antonio MUSSO, già ordinario di Trasporti, Università di Roma “La Sapienza”. Stefano RICCI, ordinario di Trasporti, Università di Roma “La Sapienza”, curatore del volume. Maria Pia VALENTINI, ENEA – Laboratorio STMS Dipartimento Tecnologie Energetiche. Giovanni BRAMBILLA, collaboratore senior CNR-STEM. Rosa ROTA, ricercatrice di Diritto amministrativo, Università di Roma Tor Vergata. 12:00 Volume: Impianti a fune per il trasporto di persone e materiali. Gabriele MALAVASI, già ordinario di Trasporti, Università di Roma “La Sapienza”. Bruno DALLA CHIARA, ordinario di Trasporti, Politecnico di Torino, curatore del volume. Giorgio PIZZI, Direttore Divisione 4, Direzione generale per il TPL – MIT. Dario ALBERTO, libero professionista, direttore di esercizio di impianti a fune. Giuliano ZANNOTTI, già Project manager e responsabile mondiale Service impianti speciali 13:00 Nuovo sito: ingegneriadeitrasporti.it. Matteo IGNACCOLO, ordinario di Trasporti, Università di Catania. Gabriele MISSONI, dirigente EGAF. Giulio MATERNINI, ordinario di Trasporti, Università di Brescia. Roberto MAJA, associato di Trasporti, Politecnico di Milano. 13:45 Conclusioni: Giovanni CORONA. Claudio BANDINI. Per l’ingresso all’incontro occorre presentare il foglio di Conferma di iscrizione inviato da Egaf via email.

Posted in Università/University | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »