Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 32 n° 289

Archive for the ‘Cronaca/News’ Category

News

L’Unione europea lancia il mese europeo della cibersicurezza

Posted by fidest press agency su giovedì, 1 ottobre 2020

Il mese di ottobre segna l’ottava edizione del mese europeo della cibersicurezza(link is external), che riunisce l’Unione europea, i suoi Stati membri e i cittadini europei per prevenire e contrastare le minacce informatiche. Incoraggiando gli europei a “pensare prima di cliccare”, l’obiettivo principale della campagna di quest’anno, che inizia oggi 1º ottobre, è garantire che i cittadini siano consapevoli dei rischi online e dispongano degli strumenti necessari per diventare utenti di tecnologie più resilienti e più sicuri. Per l’intero mese in tutta Europa si svolgeranno centinaia di attività, come conferenze, seminari, sessioni di formazione, presentazioni generali, webinar e campagne online, mirate a sensibilizzare i cittadini sulla cibersicurezza ed a fornire informazioni aggiornate sulla sicurezza digitale attraverso la formazione e la condivisione delle migliori pratiche. Le attività sono coordinate dall’Agenzia europea per la cibersicurezza (ENISA) e dalla Commissione con l’appoggio degli Stati membri.

Posted in Estero/world news, Politica/Politics | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

Prima relazione annuale sulla situazione dello Stato di diritto nell’Unione europea

Posted by fidest press agency su giovedì, 1 ottobre 2020

La prima relazione annuale sullo Stato di diritto è una delle principali iniziative del programma di lavoro della Commissione per il 2020e fa parte del meccanismo europeo globale per lo Stato di diritto annunciato negli orientamenti politici della Presidente von der Leyen. È il risultato di uno stretto dialogo con le autorità nazionali e i portatori di interessi ed esamina tutti gli Stati membri in modo obiettivo e imparziale. La valutazione qualitativa effettuata dalla Commissione si concentra sugli sviluppi significativi intervenuti a partire dal gennaio 2019 e garantisce un approccio coerente applicando la stessa metodologia a tutti gli Stati membri, pur rimanendo proporzionata agli sviluppi.La relazione fa parte del nuovo ciclo annuale relativo allo Stato di diritto: il meccanismo per lo Stato di diritto. Il meccanismo è un ciclo annuale inteso a promuovere lo Stato di diritto e prevenire l’insorgere o l’aggravarsi di problemi. L’obiettivo è quello di migliorare la comprensione e la consapevolezza dei problemi e degli sviluppi di rilievo, nonché di individuare le sfide allo Stato di diritto e aiutare gli Stati membri a trovare soluzioni con il sostegno della Commissione e degli altri Stati membri, e di portatori di interessi quali la commissione di Venezia. Il meccanismo ha un ruolo preventivo, è distinto dagli altri strumenti dell’UE in materia di Stato di diritto e non sostituisce i meccanismi basati sul trattato di cui dispone l’UE per reagire a problemi più gravi in materia di Stato di diritto negli Stati membri. Tali strumenti comprendono le procedure di infrazione e la procedura per proteggere i valori fondanti dell’Unione ai sensi dell’articolo 7 del trattato sull’Unione europea. Si differenzia inoltre dalla proposta procedura di condizionalità per la tutela del bilancio, che mira a proteggere il bilancio dell’UE in situazioni in cui gli interessi finanziari dell’Unione potrebbero essere a rischio a causa di carenze generalizzate dello Stato di diritto in uno Stato membro. Alcuni Stati membri stanno avviando riforme volte a rafforzare l’indipendenza della magistratura e stanno riducendo l’influenza del potere esecutivo o legislativo sul sistema giudiziario. Tra loro figurano anche Stati membri in cui l’indipendenza della magistratura è tradizionalmente considerata elevata o addirittura molto elevata. Le valutazioni specifiche sui singoli paesi mostrano che l’indipendenza della magistratura continua a destare preoccupazione in alcuni Stati membri, il che ha portato all’avvio di procedure di infrazione o di procedure ai sensi dell’articolo 7, paragrafo 1, del trattato sull’Unione europea. Un’altra sfida che si pone in tutta l’UE è fare in modo che i sistemi giudiziari siano adeguati all’era digitale; l’attuale pandemia ha dato un ulteriore impulso per accelerare le necessarie riforme digitali. I cittadini dell’UE godono in generale di elevati standard di libertà e pluralismo dei media. Soprattutto durante la pandemia di coronavirus, i media si sono dimostrati essenziali nella lotta alla disinformazione. La relazione manifesta tuttavia preoccupazione per quanto riguarda l’efficacia e l’adeguatezza delle risorse e il rischio di politicizzazione delle autorità di regolamentazione dei media in alcuni Stati membri. Alcune valutazioni per paese hanno inoltre individuato casi in cui la pressione politica sui media ha dato adito a gravi preoccupazioni. Infine, i giornalisti e altri operatori del settore dei media sono esposti a minacce e attacchi in relazione al loro lavoro in diversi Stati membri, anche se alcuni paesi hanno sviluppato pratiche e istituito strutture e misure per sostenere e proteggere i giornalisti. Il bilanciamento dei poteri a livello istituzionale è il fulcro vitale dello Stato di diritto e garantisce che il potere esercitato da un’autorità statale sia soggetto a un controllo democratico. In diversi Stati membri sono state avviate riforme costituzionali per rafforzare i sistemi di bilanciamento dei poteri istituzionali. Molti Stati membri hanno inoltre messo a punto strategie sistematiche per coinvolgere i portatori di interessi e garantire che le riforme strutturali scaturiscano da un ampio dibattito all’interno della società.

Posted in Estero/world news, Politica/Politics | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Latin America: Members to exchange views with Bolivian Foreign Affairs Minister Karen Longaric Rodríguez

Posted by fidest press agency su giovedì, 1 ottobre 2020

Longaric Rodríguez has served as her country’s Minister of Foreign Affairs since November 2019, as part of the government led by Jeanine Áñez, in place since the forced resignation of Evo Morales and the annulment of the general elections held in October 2019.She is expected to discuss the current political situation in Bolivia with a view to the upcoming general elections that have been set for 18 October, following a second postponement due to the COVID-19 pandemic. On 8 September, EU Foreign Policy Chief Josep Borrell announced that the EU will deploy a reinforced Election Expert Mission to Bolivia, in line with the European Union’s long-standing commitment to support peaceful, credible, inclusive and transparent elections.This technical mission will be composed of 5-6 experts who will conduct a comprehensive analysis of the electoral process.

Posted in Estero/world news, Politica/Politics | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Friday: meeting of the committee on foreign interference

Posted by fidest press agency su giovedì, 1 ottobre 2020

Brussels, Antall 6Q1 Friday, 2 October 2020, 9.00 – 11.00 and 12.00-13.00 he meeting is held with remote participation (Members are able to view and listen to the proceedings, ask for the floor and intervene in the meeting, and vote). Exchange of views: • on foreign interference linked to breaches of crucial electoral rules and political financing, with Marie-Hélène Boulanger, Union citizenship rights and Free movement, DG JUST, European Commission, and Raquel Cortés Herrera, Relations with the European Parliament & Consultative Committees, Secretariat-General, European Commission (9:00-10:00) • on foreign interference linked to the use of social media platforms, with Paolo Cesarini, Media Convergence and Social Media, DG CONNECT, European Commission (10:00-11:00), and • with experts at EU DisinfoLab: research coordinator Roman Adamczyk, managing director Gary Machado, and executive director Alexandre Alaphilippe (12:00-13:00)

Posted in Estero/world news, Politica/Politics | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Stanotte sogno in un Castello

Posted by fidest press agency su giovedì, 1 ottobre 2020

Padernello (BS) 3, 17 e 23 ottobre 2020 il Castello di Padernello Via Cavour, 1 Borgo san Giacomo organizza aperture serali del maniero quattrocentesco. Grazie alle aperture serali l’antico e originale ponte levatoio del Castello scenderà sul fossato per aprire l’ingresso al suo intreccio di epoche, di opere d’arte e di personaggi storici, ai visitatori notturni che sceglieranno di compiere questa esperienza speciale. A seguito di una guida, esploreranno, in due turni – il primo dalle 21.00 alle 22.00 e il secondo dalle 22.00 alle 23.00 –, le cucine databili tra il ‘400 e il ‘500, saliranno sulla scalinata settecentesca e si soffermeranno davanti ai soffitti affrescati e nelle sale del Ciclo di Padernello, riproduzioni fotografiche delle opere d’arte del pittore tardo barocco Giacomo Ceruti. E poi resteranno ad ascoltare le storie e le vicende antiche del Castello di Padernello, sperando di non fare incontri fuori dall’ordinario, come quello con la Dama Bianca, anima errante del maniero tornato alla vita, la quale compare ogni 10 anni sullo scalone d’onore per mostrarsi vestita di bianco e custodire un intrigante segreto. L’iniziativa è realizzata nello sviluppo del progetto di Cultura Sostenibile, bando della Fondazione Cariplo. Le aperture serali sono al prezzo di 10 euro a persona (ridotto 8 euro), con prenotazione obbligatoria (i posti disponibili sono limitati). Presentandosi in castello senza prenotazione non viene garantita la possibilità di partecipare all’iniziativa.

Posted in Cronaca/News, Viaggia/travel | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

Impegno per rilanciare offerta turistica

Posted by fidest press agency su giovedì, 1 ottobre 2020

Oggi rappresenta il 13% del Pil e il 15% dell’occupazione italiana, e mentre il settore sta affrontando, a livello mondiale, un periodo di grande difficoltà, la nostra consapevolezza sta diventando quella di tutti.In questi mesi siamo intervenuti con misure di sostegno, per lavoratori e imprese, adesso invece, con la nascita del “Fondo Nazionale per il Turismo”, lanciato da Cassa Depositi e Prestiti, interveniamo a tutela del patrimonio turistico e culturale nazionale, puntando sull’eccellenza della tradizione italiana dell’ospitalità.Quello presentato oggi, dal Ministro Franceschini e da CDP, è un fondo che potrà mobilitare fino a 2 miliardi di euro, per sostenere lo sviluppo dei territori e la competitività del sistema ricettivo italiano. Potrà investire in strutture storiche e iconiche del paese, spesso rappresentative di una destinazione, capaci di dare un contributo importante alla generazione di occupazione e indotto. Uno strumento importante per far ripartire l’economia reale.È un impegno molto serio quello che intendiamo portare avanti nel rilanciare la nostra offerta turistica, un impegno che va ad innestarsi con il piano dell’export, integrato con tutta la filiera, a cui lavora il Ministro degli Esteri, Luigi Di Maio, estremamente importante non solo per la promozione del Made in Italy, ma anche per intercettare flussi turistici che avevamo perso e oggi vogliamo riconquistare, offrendo quell’ospitalità e quell’accoglienza di cui siamo maestri.Stiamo ridisegnando il Paese, ed un tassello fondamentale del nostro “piano industriale” è rappresentato proprio da questo. Riqualificazione urbana, sviluppo infrastrutturale e una conversione green sono alla base, anche, di un nuovo modello di accoglienza, che dovrà abbinare alle grandi Città d’Arte, anche percorsi di scoperta dei piccoli borghi, garantendo così un turismo diffuso e sostenibile.Con l’impegno di tutti, ci rialzeremo molto presto”.Lo scrive, sui social, il Vice Ministro dell’Economia e delle Finanze, Laura Castelli.

Posted in Cronaca/News, Viaggia/travel | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

The Conference on the Future of Europe

Posted by fidest press agency su giovedì, 1 ottobre 2020

Since the signing of the Memorandum of Understanding between the Libyan GNA and Turkey, Ankara has increased its provocative moves in the Eastern Mediterranean. It has sent drilling ships in Greek and Cypriot waters, often accompanied by navy vessels. Such provocations to two European Member States have been rightly condemned across the EU but few substantive actions have been taken at an EU level. Furthermore, despite the efforts of Member States such as France or Germany, Turkey has not given up its aggressive stance in the Mediterranean. Turkish behaviour in the Eastern Mediterranean does not only constitute a challenge for Greece and Cyprus but has wider ramifications over a range of different issues and has implications for the Union as a whole. As such, the current tensions in the Eastern Mediterranean urgently requires a coordinated EU response. Firstly, the European Commission has presented a detailed legal analysis on issues linked to the conflict, which are of exclusive EU competence and covered by EU law in the area of common fisheries policy. As a reminder, what is challenged herein are the rights given to islands under UNCLOS, a UN Convention that the EU has signed and ratified as a full party. Secondly, the Council should at least define a well-balanced, strong common response that goes beyond a strongly worded statement. As such initiatives have not only proven unsuccessful in persuading Turkey in the past but have angered it further. It is important therefore, to have a coordinated response, which will allow EU Council Members to trust each other, communicate, and share relevant information between them. Thirdly, the European Parliament should call for a wider evaluation of the EU relations with Turkey concerning its candidacy to the Union: the respect of human rights, the rules of law and values, the management of the migration flow transiting Turkey towards Europe and the reworking of economic ties between the two sides. This evaluation, needs to take into account the drift of Erdogan’s Turkey, away from meeting the minimum required to be considered an EU candidate country, a status it still possesses. Finally, it is necessary to recall that this situation can and should be solved through existing international law. Laws, as well as dispute-settlement mechanisms, exist for these sorts of matters and their use need to be promoted. If the European Union is able to coordinate a cohesive and effective response it will be possible to convince Turkey to settle this matter in court, as this remains the only peaceful and rightful conclusion to the problem.

Posted in Estero/world news, Politica/Politics | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

President Sassoli press conference on EU summit

Posted by fidest press agency su mercoledì, 30 settembre 2020

Bruxelles. Thursday 1 October at 15:30 – Where: Anna Politkovskaya pressroom and via Skype EP President David Sassoli will hold a press conference at 15.30 tomorrow (1 October) following his address to heads of state or government at the EU summit. He will comment on the topics EU leaders will discuss during their meeting, such as Belarus, relations with Turkey and with China, the single market, industrial policy and digital transformation.President Sassoli will also reiterate Parliament’s position and expectations regarding the ongoing negotiations on the EU’s long-term budget (MFF) and on Own Resources. Follow the press conference LIVE on Parliament’s webstreaming.

Posted in Estero/world news, Politica/Politics | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Psicologi in piazza contro il ministro Manfredi: “Non ha rispettato le promesse”

Posted by fidest press agency su mercoledì, 30 settembre 2020

Il sit-it di protesta si è tenuto oggi (mercoledi 30 settembre*) davanti al Miur: “Il governo da mesi finge di ascoltarci e darci ragione ma non modifica la normativa vigente: ci sentiamo presi in giro” Sono scesi in piazza oggi, davanti al Miur a Roma, gli psicologi in protesta contro il ministro dell’Università e della Ricerca Gaetano Manfredi, da mesi “presi in giro dal governo” spiega Davide Pirrone, portavoce del Movimento spontaneo nato per riunire i circa 10mila abilitandi in Psicologia. “Siamo qui – ha spiegato a margine del sit-in – per chiedere al ministro la riformulazione dell’esame di Stato per l’abilitazione alla professione di psicologo. Ad oggi infatti, a poco più di un mese dalla prossima sessione d’esame la cui data d’inizio è prevista per novembre, non sono ancora chiare le modalità di esaminazione e le tempistiche di svolgimento per tutti coloro che aspettano l’abilitazione”. A causa dell’emergenza covid, infatti, le modalità di svolgimento dell’esame sono state modificate. Prima della pandemia consisteva in tre prove scritte più un colloquio orale: una prima prova incentrata sulla psicologia generale, una seconda dedicata alla progettazione di un intervento e una terza riguardante l’analisi di un caso clinico reale e per potervi accedere era necessario un tirocinio professionalizzante di mille ore distribuite in due semestri. Alle prove seguivano poi un colloquio orale sull’analisi del tirocinio e uno sulla conoscenza e sulle capacità di applicazione del codice deontologico. “Allo stato attuale invece – continua Pirrone – tutte le prove sono state sostituite da un colloquio telematico di cui continuano a non essere chiare né le modalità né i tempi: sostanzialmente, quindi, ci apprestiamo ad affrontare un esame che risente di una serie di criticità non indifferenti, prima su tutte quella inerente le modalità di valutazione, che risultano essere diverse da ateneo ad ateneo nonostante si tratti sulla carta di un esame ‘di Stato’”. Non solo, spiega il portavoce del movimento: “Sembra quasi uno scherzo di cattivo gusto, ma nel caso in cui durante la prova d’esame dovesse ‘cadere’ la connessione… il candidato viene automaticamente bocciato. Non è pazzesco?”.La manifestazione di oggi è avvenuta esattamente tre mesi dopo l’ultima protesta, che si è tenuta davanti a Montecitorio lo scorso 12 giugno, durante la quale gli abilitandi chiedevano incontri esaustivi con il ministro Manfredi e con i rappresentanti del Consiglio Nazionale dell’Ordine degli psicologi: “Sì – ha proseguito Pirrone – abbiamo incontrato sia il ministro che i rappresentanti dell’Ordine, ma da quegli incontri non è cambiato praticamente nulla: le linee guida emesse non sono vincolanti e danno comunque agli atenei universitari piena discrezionalità sulle modalità di svolgimento e di valutazione. In ogni occasione di incontro con le istituioni ci è stata ribadita la volontà del governo ad attuare le modifiche necessarie al fine di accogliere le nostre richieste ma nei fatti, e nonostante tutti i proclami e le dichiarazioni a mezzo stampa fatte dal ministro, finora è rimasto tutto lettera morta. Siamo scesi in piazza oggi rispettando tutte le regole anti-contagio, ma non possiamo proprio più aspettare: Manfredi deve ascoltarci e rispettare le promesse”.

Posted in Roma/about Rome, Welfare/ Environment | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

21° edizione del Master in “Relazioni Internazionali e Protezione dei Diritti Umani”

Posted by fidest press agency su mercoledì, 30 settembre 2020

Roma 7 ottobre 2020 – 30 aprile 2021. Le opportunità di lavoro nelle Organizzazioni Internazionali, nelle Istituzioni europee, nelle ONG italiane ed estere e nelle Imprese nazionali e multinazionali sono in espansione. Il Master della SIOI ha l’obiettivo di far acquisire conoscenze specialistiche del Diritto Internazionale e degli strumenti per la Protezione internazionale dei Diritti Umani con approfondimenti nella politica economica e nella storia delle relazioni internazionali dopo la guerra fredda.Il percorso didattico è articolato in quattro aree disciplinari: Diritto e Organizzazione Internazionale; Politica Economica; Teoria e Storia delle Relazioni Internazionali; Protezione Internazionale dei Diritti Umani. Seminari specialistici sono dedicati all’Analisi delle Relazioni Internazionali, Imprese e Diritti Umani, Gestione dei Processi Negoziali, Diplomazia Digitale e al Ruolo dei Social Media, Cerimoniale nelle Relazioni Istituzionali. Le lezioni si svolgeranno in modalità web live, con possibilità di alta interazione tra partecipanti e docenti, da ottobre 2020 a gennaio 2021 mentre da febbraio, la didattica proseguirà in modalità blended (online e in presenza) con incontri in presenza a carattere non obbligatorio.Il tirocinio curriculare, parte integrante del Master, consentirà di fare un’esperienza presso Organizzazioni o Istituzioni internazionali, Amministrazioni ed Enti pubblici, ONG, Camere di commercio, e imprese sia in Italia che all’estero.La Società Italiana per l’Organizzazione Internazionale (SIOI) è un Ente morale a carattere internazionalistico (riconosciuto con D.P.R. del 27/12/1948 n. 1700 e sottoposto al controllo della Corte dei Conti).È l’Associazione italiana per le Nazioni Unite, membro fondatore della “Federazione Mondiale delle Associazioni per le Nazioni Unite” (WFUNA) e della “Unione Internazionale delle Accademie Diplomatiche”.Ha la sua sede centrale a Roma a Palazzetto di Venezia. https://www.sioi.org/attivita/formazione-internazionale-master-corsi/master-in-relazioni-internazionali/

Posted in Diritti/Human rights, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Microsoft: Giusy Daniele alla guida della Divisione Business Application della filiale italiana

Posted by fidest press agency su mercoledì, 30 settembre 2020

E’ a diretto riporto di Barbara Cominelli, Direttore Marketing & Operations di Microsoft Italia. In questo ruolo, Giusy Daniele avrà il compito di guidare la strategia di business e le attività di marketing volte al posizionamento della piattaforma cloud Dynamics 365, con l’obiettivo di aiutare sempre più realtà nel Paese a coglierne i benefici e a far leva sulla flessibilità della soluzione per dare avvio a progetti di trasformazione digitale a supporto della competitività.Il mercato dei Sistemi Gestionali e del Customer Relationship Management è un mercato maturo, ma che grazie a Cloud e Intelligenza Artificiale può offrire grandi potenzialità e l’approccio modulare di Dynamics 365, che integra applicazioni di business attivabili in modo flessibile in base alle esigenze di specifici ruoli e settori, intende proprio rispondere alle priorità di aziende di diverse dimensioni e industry. Insieme al suo team, Giusy Daniele avrà la responsabilità di definire le strategie migliori per accompagnare le aziende italiane alla scoperta dei vantaggi di questa piattaforma cloud, offrendo anche occasioni di formazione e collaborando con l’ecosistema dei Partner Microsoft per generare valore sul territorio. Giusy Daniele è entrata a far parte di Microsoft 5 anni fa ricoprendo il ruolo di Territory Manager all’interno dell’unità Small and Midmarket Solutions and Partners e negli ultimi 3 anni ha guidato il team Corporate nell’ambito dell’unità SMC – Small Medium Corporate, accompagnando i clienti Corporate nel loro percorso di trasformazione digitale e di successo insieme ai Partner Microsoft.Giusy Daniele si è sempre distinta per il focus sul cliente, la costante attenzione alle sinergie con i partner e il mindset volto alla crescita, mirato a creare quell’ecosistema digitale innovativo che permette al paese di crescere e rendere le aziende più efficaci.Prima di unirsi a Microsoft, Giusy Daniele ha maturato esperienze internazionali in Oracle a Dublino nella Divisione Sales and Consulting Readiness e successivamente nella divisione Vendite, e dal 2011 in SAP a Barcellona, guidando un team internazionale di Demand Generation Specialists per l’area EMEA prima di entrare a far parte dell’Inside Sales Team Italiano che ha guidato per tre anni e mezzo.

Posted in Cronaca/News, Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Campidoglio, macchinette mangiaplastica arrivano nei mercati

Posted by fidest press agency su mercoledì, 30 settembre 2020

Roma, Le macchinette mangiaplastica per la raccolta e il riciclo delle bottiglie arriveranno a breve anche nei mercati di Roma Capitale.La sigla del protocollo tra Roma Capitale e CORIPET, consorzio per la gestione degli imballaggi in PET per liquidi, prevede infatti l’installazione di ecocompattatori su tutto il territorio urbano. Questi ultimi, già presenti in otto stazioni della metropolitana, garantiscono un implemento della raccolta delle bottiglie in PET nella Capitale, in linea con la Direttiva Europea SUP.La logica di raccolta e riciclo è quella del bottle to bottle: i materiali raccolti avranno nuova vita, sempre in vista dell’obiettivo europeo fissato al 2025 di produrre bottiglie contenenti un 25% di PET riciclato (R-pet). “La positiva esperienza di riciclo nelle stazioni metro di Roma organizzata insieme al Campidoglio e ad Atac, ha creato le premesse per questo accordo complessivo – commenta Corrado Dentis presidente CORIPET – e ci auguriamo che l’esempio di Roma Capitale possa funzionare da stimolo anche per gli altri comuni che abbiamo interessato anche in seguito al recente accordo siglato con l’ANCI. Desideriamo fare cultura del riciclo perché la cittadinanza e tanti turisti in visita hanno dimostrato di apprezzare il servizio aggiungendo anche una certa curiosità sul processo che subiscono le bottiglie tra la loro distribuzione e il loro riutilizzo. Abbiamo già avviato contatti anche con altri soggetti, come la GDO e le grandi infrastrutture, per ripetere quest’esperienza anche con le realtà private”.

Posted in Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Raggi: “Offerta formativa strutturata per creare scambio effettivo tra dimensione scolastica e professionale”

Posted by fidest press agency su mercoledì, 30 settembre 2020

Roma. Anche quest’anno Roma Capitale propone agli istituti di istruzione secondaria l’edizione aggiornata del “Catalogo dei servizi e delle attività” a cura del Dipartimento Turismo, Formazione Professionale e Lavoro, pensato per la partecipazione degli studenti dell’ultimo triennio ai “Percorsi per le Competenze Trasversali e per l’Orientamento” (PCTO).“Lo scopo è quello di dare ai ragazzi l’occasione di formarsi mentre studiano, coniugando esperienza sul campo e orientamento al mondo del lavoro. L’offerta messa a punto mira a concretizzare uno scambio effettivo tra la dimensione scolastica e quella professionale”, dichiara la Sindaca Virginia Raggi.Sono 12 i percorsi disponibili: spaziano dalla consapevolezza nell’affrontare un colloquio di lavoro all’informazione turistica sui social network, passando per i laboratori di comunicazione e creazione dei piani d’impresa. Le attività proposte, supervisionate da personale esperto e tutor, partiranno indicativamente a novembre prossimo e si concluderanno nel mese di maggio 2021, secondo modalità di partecipazione a distanza oppure in presenza, a seconda delle disposizioni normative vigenti.Le scuole interessate potranno aderire al progetto fino al 22 ottobre, consultando il Catalogo e compilando il modulo d’iscrizione pubblicati a questo link:https://www.comune.roma.it/web/it/dipartimento-turismo-formazione-professionale-e-lavoro-progetti.page?contentId=PRG645439

Posted in Roma/about Rome, scuola/school | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

38° Torino Film Festival

Posted by fidest press agency su mercoledì, 30 settembre 2020

Torino 20-28 novembre 2020. La 38° edizione del Torino Film Festival si presenta rinnovata sia nella struttura che nella fruizione: per la prima volta, alla presenza in sala si affiancherà un programma online. Grazie a una sala virtuale di 500 posti, realizzata in collaborazione con MyMovies, sarà infatti possibile vedere tutti i film in concorso. Saranno inoltre disponibili online le masterclass, le conferenze stampa, numerosi contributi video inediti, le attività didattiche e alcuni incontri in via di definizione. Un progetto pilota destinato a diventare una delle caratteristiche del festival e un’opportunità per ripensare in maniera creativa a come renderlo più accessibile e fruibile a un pubblico sempre più ampio. “Siamo consapevoli che si tratta di un grande cambiamento – afferma Enzo Ghigo, presidente del Museo Nazionale del Cinema -, che però tiene il passo con i tempi. Il cinema nasce per essere fruito in sala, è quello il suo posto, ma le nuove tecnologie ci permettono di arrivare ovunque, moltiplicando la forza comunicativa della settima arte. È con questo spirito che il TFF sbarca online, senza rinunciare alle sue origini, quando si chiamava ancora Cinema Giovani, trattando molti temi tra cui giustizia sociale e inclusione, visti attraverso l’occhio creativo di giovani cineasti”. Nel guardare avanti, progettando un festival che data la situazione attuale ha scelto di accettarne la sfida, si è voluto anche ripensarne in toto l’identità visiva, riannodando i fili col passato, con la città e con quello che ne è l’edificio simbolo e dal 2000 sede del Museo Nazionale del Cinema: la Mole Antonelliana e in particolare la stella a dodici punte che ne costituisce il punto più alto. Oggetto complesso, sfaccettato, misterioso e quindi icona perfetta per rappresentare la nuova identità visiva del Torino Film Festival e segnarne il nuovo passo. La stella diventa l’emblema della manifestazione, il nuovo logo che in sé racchiude la memoria della città, della nascita del cinema, dell’operosità e dell’ingegnosità del nostro territorio, mirabile rappresentazione del nuovo corso del Torino Film Festival. I luoghi del festival 1. Mole Antonelliana – Museo Nazionale del Cinema 2. Le sale: Cinema Massimo, Ambrosio Cinecafè, Cinema Classico 3. Le sale di Comunità Acec: Teatro Monterosa, Cinema Teatro Agnelli, Cineteatro Baretti 4. Film Commission Torino Piemonte 5. Accademia Albertina di Belle Arti 6. Museo Nazionale del Risorgimento Italiano 7. Fondazione per la Scuola della Compagnia San Paolo – IC Rita Levi Montalcini Scuola Pascoli 8. Xké. Il laboratorio della curiosità 9. MUSA 10. Le Roi Dancing 11. Villa d’Agliè 12. La Stella in città

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Trattato di Dublino e primo approdo

Posted by fidest press agency su mercoledì, 30 settembre 2020

“La presidente della Commissione Europea Ursula Von der Leyen non scioglie il nodo del ‘Paese di primo approdo’, che dev’essere cambiato e che per l’Italia è la madre di tutte le battaglie. Una questione centrale per anche per Spagna e Grecia, autentiche piattaforme di soccorso poste al centro del Mediterraneo. Ma anche per gli esseri umani e per la loro dignità. C’è bisogno di abrogarla, per dare umanità, ordine, regolarità ai veri profughi e affidare a politiche di cooperazione il tema dell’immigrazione economica. È necessario cambiare impostazione: il Paese di primo approdo dev’essere considerato il natante che soccorre i naufraghi, procedura codificata nel diritto navale, e l’equa distribuzione deve valere allo sbarco e per tutti gli immigrati. L’Italia si trova in un’altra situazione paradossale perché costretta ad accogliere anche gli immigrati che, approdati sulle nostre coste, fuggono verso altri Stati Ue e vengono poi rispediti in Italia occupando la quota di redistribuzione teoricamente negoziata. Per intenderci la Germania ogni anno ci restituisce più immigrati di quanti ne dovrebbe ospitare secondo la regole di Dublino. Questa trappola infernale è scattata perché abbiamo un governo di incapaci e pavidi, un esecutivo che non riesce a dire con chiarezza all’Ue che il tema fondamentale è l’abolizione del paese di primo approdo”. È quanto ha dichiarato il vicepresidente della Camera dei deputati Fabio Rampelli di Fratelli d’Italia ai microfoni di Radio Radicale.

Posted in Estero/world news, Politica/Politics | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Basilica di San Petronio: Guida di Mario Fanti e Carlo Degli Esposti

Posted by fidest press agency su mercoledì, 30 settembre 2020

Bologna. Il campanile di San Petronio venne costruito tra il 1481 ed il 1492 sotto la direzione di Giovanni da Brensa, impostandolo sopra la cappella delle reliquie (allora sagrestia) alla quale vennero, per questa necessità, ingrossate notevolmente le pareti laterali. Di forme semplicissime, non presenta di particolarmente notevole che il solito connubio fra il rosso del mattone e il bianco del marmo, qui creato dalla colonna inserita nella bifora della cella campanaria, lavorata nella bottega di Albertino Rusconi. Nella cella campanaria si trovano quattro campane: la grossa (23-24 quintali) fusa nel 1492 dal provenzale Michele di Garello; la mezzana (8-9 quintali) fusa da Antonio di Anchise Censori nel 1584 (questa campana veniva detta anche “la scolara” poiché indicava con il suo suono l’inizio delle lezioni nel vicino Archiginnasio); la mezzanella (5-5,5 quintali) fusa nel 1492 dal provenzale Giovanni di Garello; infine la piccola (4 quintali circa) fusa nel 1578 da Anchise Censori. Poiché l’accordo fra i quattro bronzi non era soddisfacente, nel 1818 il fonditore bolognese Gaetano Brighenti ne limò gli orli migliorandone l’armonia.Il suono a festa, secondo il caratteristico sistema bolognese detto “a doppio”, vi viene eseguito manualmente da una squadra di “mastri campanari” composta da un minimo di sei membri a un massimo di quattordici, se viene eseguita la “scappata”, cioè la manovra composta da successive spinte che porta le campane, da una posizione iniziale a bocca in giù, a compiere un giro completo di 360 gradi attorno ai perni di sostegno, seguendo il tempo musicale.Dal 1920 nel campanile ha sede, nella sala sottostante la cella campanaria, la “Unione Campanari Bolognesi”, fondata nel 1912, cui si deve la continuazione della tradizione campanaria.

Posted in Cronaca/News, Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Il 2 ottobre in Italia si celebra la Festa dei Nonni

Posted by fidest press agency su mercoledì, 30 settembre 2020

La ricorrenza è stata istituita per celebrare l’importanza del ruolo dei nonni nelle famiglie e nella società. Come ogni anno, Senior Italia FederAnziani, attraverso l’omonima Fondazione, porta avanti la campagna Festa dei Nonni con diverse iniziative per valorizzare il legame tra le generazioni e migliorare la qualità della vita della popolazione senior. Una festa che quest’anno assume un significato particolare, considerato che i nonni e più in generale gli anziani sono stati i più colpiti dalla pandemia, e che anche quelli che non sono stati toccati nella salute sono stati costretti comunque a lunghi mesi di isolamento sociale. Ecco allora che la Festa si trasforma quest’anno in un abbraccio simbolico di tutte le generazioni del Paese nei confronti dei nonni, punto di riferimento non soltanto negli affetti ma anche nella vita quotidiana, e al tempo stesso in un momento per ricordare quelli che non ci sono più. Il 2 ottobre a Napoli in Piazza Carità si terrà una manifestazione nazionale con la partecipazione dei nonni, dei centri anziani, delle associazioni di promozione sociale e delle famiglie, nei numeri e con le modalità che saranno consentite dalla legge per evitare assembramenti e con le dovute distanze e presidi di sicurezza. Nella stessa occasione si terrà una cerimonia simbolica in ricordo di tutti i nonni e gli anziani che negli scorsi mesi sono scomparsi a causa del Coronavirus.Le iniziative sono state presentate alla Conferenza Stampa per la Campagna Festa dei Nonni 2020, svoltasi oggi presso l’Hotel Nazionale di Roma, Sala Capranichetta. Alla conferenza stampa hanno partecipato: Elena Bonetti, Ministra per le Pari Opportunità e la Famiglia, Pierpaolo Sileri, Vice Ministro della Salute, Virginia Raggi, Sindaca di Roma Capitale, Roberto Messina, Presidente Fondazione Senior Italia, Mauro Boldrini, Vicepresidente CIAT Comitato Italiano per l’Aderenza alla Terapia.

Posted in Cronaca/News, Welfare/ Environment | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

L’UNHCR assicura assistenza alle famiglie sfollate nel Sahel colpite dalle inondazioni

Posted by fidest press agency su mercoledì, 30 settembre 2020

L’UNHCR, Agenzia ONU per i Rifugiati, sta intensificando le operazioni volte ad assicurare assistenza alle famiglie sfollate nella regione africana del Sahel, tra più di 700.000 persone colpite dalle devastanti inondazioni che hanno interessato la regione. Decine di persone hanno perso la vita, tra cui una madre incinta e la figlia adolescente. Diverse altre migliaia necessitano con urgenza di riparo, acqua potabile e assistenza sanitaria lungo ampie aree di territorio in Burkina Faso, Ciad, Mali e Niger.Si ritiene che le fortissime piogge cominciate ad agosto siano le peggiori da oltre un decennio a questa parte. In tutto il Sahel, dove violenze incessanti e indiscriminate avevano già costretto oltre 3,5 milioni di persone a fuggire sia internamente sia oltre i confini dei Paesi della regione, le case sono andate distrutte, le strutture sanitarie danneggiate e le coltivazioni sommerse dagli allagamenti.In tutta la regione, le infrastrutture, tra cui le strutture sanitarie, sono state gravemente danneggiate, condizionando le attività di risposta nazionali al COVID-19 e le capacità di assicurare trattamenti per altre malattie, quali malaria e morbillo. Dati i livelli di contaminazione delle fonti di approvvigionamento idrico e gli allagamenti dei servizi igienici, si teme con sempre maggior frequenza una possibile epidemia di colera.Nel corso delle inondazioni le coltivazioni sono andate distrutte, aggravando la carenza di scorte alimentari e le vulnerabilità degli agricoltori e delle loro famiglie, le cui possibilità di sostentamento dipendono dai raccolti. Nella regione, il Niger è stato il Paese colpito più duramente. Le autorità nazionali hanno registrato 71 persone decedute, 90 ferite e oltre 350.000 interessate dalle conseguenze delle inondazioni, in particolare nella regione di Maradi. L’UNHCR da tempo ha mobilitato aiuti destinati agli sfollati interni che vivono in aree in cui sono costretti a guadare acque il cui livello arriva al bacino o ad attraversarle remando a bordo di canoe.Le inondazioni hanno colpito sei siti che accolgono sfollati, lasciando oltre 9.000 rifugiati e sfollati interni nell’urgente necessità di riparo. L’UNHCR ha già distribuito 1.900 kit per alloggi, nonché beni di prima necessità quali indumenti, coperte e kit igienici. In alcune aree, tali operazioni hanno portato ad esaurire le scorte di emergenza.In Burkina Faso, le inondazioni hanno interessato tutte e 13 le regioni, facendo registrare 41 persone decedute, 112 ferite e lasciando 12.378 nuclei familiari senza riparo. A Kaya, una madre incinta e la figlia, in precedenza fuggite dalle violenze, hanno perso la vita quando la casa del vicino è crollata sulla loro tenda. Le piogge torrenziali hanno provocato danni estesi in un Paese in cui un abitante su cinque risultava essere già sfollato a causa delle violenze. Il Burkina Faso attualmente accoglie oltre un milione di sfollati interni, metà di tutti quelli presenti nell’intero Sahel. In Ciad, dove oltre 236.000 persone sono state colpite dalle inondazioni, UNHCR e partner stanno urgentemente assicurando alloggi, cibo, beni di prima necessità e assistenza sanitaria. Nella provincia meridionale di Gore, sono stati colpiti 1.735 rifugiati e almeno 283 famiglie si sono ritrovate i propri terreni allagati e le coltivazioni distrutte. Le piogge torrenziali hanno reso le strade impercorribili, ostacolando le operazioni umanitarie volte a prestare assistenza ai rifugiati colpiti e l’accesso del personale dell’Agenzia agli uffici di Haraze e Shari.Nel Ciad orientale, la maggior parte delle abitazioni e degli alloggi presenti in sei campi che accolgono migliaia di rifugiati vicino a Iriba è stata distrutta o gravemente danneggiata, costringendo questi ultimi a dormire nelle scuole e all’addiaccio. L’UNHCR ha distribuito aiuti per soddisfare le più pressanti esigenze delle persone colpite. In Mali, sono migliaia gli sfollati interni e i membri delle comunità locali colpiti dalle inondazioni. Centinaia di case sono state distrutte nelle regioni più duramente colpite: Gao, Mopti, Ségou e Sikasso.Il verificarsi di questi eventi moltiplica i pericoli per comunità sfollate e comunità di accoglienza che si trovano già alle prese con situazioni di estrema povertà, insicurezza alimentare, conflitti armati e rischi climatici, quest’anno tutte seriamente aggravate dalla pandemia da COVID-19.

Posted in Estero/world news, Welfare/ Environment | Contrassegnato da tag: , , , , | Leave a Comment »

“Negli Stati Uniti è in corso un incomprensibile processo di rimozione storica della figura di Cristoforo Colombo”

Posted by fidest press agency su mercoledì, 30 settembre 2020

“Si verifica in varie forme, tra cui quella della distruzione di alcune statue erette in suo onore e che rappresentano un simbolo dell’identità culturale italiana in Usa. Tale opera di rimozione delle statue è in corso anche con due città gemellate con Genova e cioè Baltimora e Columbus. Per tale ragione abbiamo scritto una lettera al Sindaco di Genova, Bucci, e al Presidente della Regione Liguria, Toti, chiedendo di adoperarsi con le autorità locali americane per salvaguardare le statue di Colombo in queste due città.Al Sindaco Bucci ed al Presidente Toti abbiamo chiesto di esprimere la loro condanna “degli atti violenti che hanno portato ad una così umiliante rimozione della statua ed una richiesta di impegno da parte delle amministrazioni locali di giungere ad un accordo che possa portare ad una pacifica conclusione di una situazione molto imbarazzante ed offensiva, non solo per la Comunità Italiana in America ma per la nazione italiana e la città di Genova ed i Genovesi”. Lo hanno dichiarato i deputati di Forza Italia, Fucsia Fitzgerald Nissoli (eletta in Nord e Centro America), Roberto Bagnasco e Roberto Cassinelli (eletti in Liguria).

Posted in Estero/world news, Politica/Politics | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

U.E. Giorgia Meloni eletta presidente del Partito dei Conservatori e Riformisti Europei

Posted by fidest press agency su martedì, 29 settembre 2020

Il Partito dei Conservatori e Riformisti europei (ECR) è lieto di annunciare l’elezione di Giorgia Meloni come nuovo Presidente. La sua indicazione è stata approvata all’unanimità nella riunione del Consiglio del partito ECR lunedì 28 settembre dopo le elezioni. La Meloni è anche la leader del Partito Fratelli d’Italia in Italia ed è attualmente l’unica donna leader sia di un partito politico europeo che di un importante partito italiano. Oltre all’elezione di Giorgia Meloni, è stata rieletta Segretario generale Anna Fotyga, europarlamentare polacca, e Tesoriere l’eurodeputato spagnolo Jorge Buxadé. Presidente – On. GIORGIA MELONI: Giorgia Meloni, politico e giornalista, leader di Fratelli d’Italia. Inizia il suo impegno politico a 15 anni ed è deputato della Repubblica dal 2006. Nella XV Legislatura (2006-2008) è vicepresidente della Camera dei deputati. Meloni detiene ancora oggi il record di ministro più giovane nella storia della Repubblica d’Italia: nel 2008, infatti, a 31 anni assume l’incarico di Ministro della Gioventù. Nel 2012 fonda Fratelli d’Italia, di cui è presidente nazionale e che oggi si attesta quale terzo partito italiano. È l’unica donna segretario di partito in Italia. (n.r. Si aggiungono gli auguri e i complimenti dal direttore e dalla redazione della Fidest)

Posted in Cronaca/News, Politica/Politics | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »