Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 30 n° 55

Archive for the ‘Roma/about Rome’ Category

about Rome

Teatro: Amor, ch’a nulla amato… ma perdona?

Posted by fidest press agency su martedì, 20 febbraio 2018

Roma dall’1 all’11 marzo 2018 dal giovedì al sabato ore 21.00 e domenica ore 18.00 Teatro L’Aura Vicolo di Pietra Papa, 64 (angolo con Via Pietro Blaserna, 37) Zona Viale Marconi grande attesa al teatro L’Aura per AMOR CH’A NULLO AMATO… MA PERDONA? Scritto da Antonio Romano, regia di Giuseppe Renzo con Antonio Romano, Carlotta Ballarini, Giuseppe Renzo e Debora Zingarello.
Ambientato nella Firenze del Dolce Stil Novo, Guido Cavalcanti racconta la storia di Dante ovviamente rivisitata dal suo punto di vista con passione e intrecci di quell’amore romantico che i poeti più importanti nella nostra storia raccontano in rime. Donne angelo camminano accanto a donne comuni. Amori sperati e amori vissuti. Dante che ha al suo fianco Gemma, ma è innamorato di Beatrice Ma Madonna Gemma lo perdonerà per le sue attenzioni verso un’altra bella? Riuscirà a sopportare quei versi profondi e pieni di amore che il suo uomo dedica a Beatrice? Uno spettacolo pieno di colpi di scena e mai banale, che vi trasporterà nella vita e nelle vicende di personaggi storici realmente esistiti, dove i sentimenti la fanno da padrone. Comicità e divertimento in un susseguirsi di battute. Quattro protagonisti messi a nudo scavando ancor più nel profondo dei loro sentimenti arrivando ad un finale… tutto da gustare!

Posted in Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Teatro: Un amore in altalena

Posted by fidest press agency su lunedì, 19 febbraio 2018

Roma dal 27 febbraio al 4 marzo 2018 Teatro Trastevere via Jacopa de’ Settesoli 3, lun-sab: 21:00 / dom: 17:30 spettacolo “Un amore in altalena” regia Matteo Fasanella con Paolo Buglioni e Monica Lammardo aiuto regia Christian Sicuro disegno luci Luca Pastore scenografia Maurizio Marchini
Due anime sole, dissolute, tremendamente irrisolte, con un passato ingombrante alle spalle, si incontrano durante un party di una New York oscura e inospitale.
Si cercano, si trovano, si perdono. Alla fine si legano.E’ la loro inadeguatezza, la loro solitudine, il loro vittimismo a tenerli uniti. Lui è un’anima tormentata, dal suo passato irrisolto e complesso.Lei è un’ex ballerina che non ha abbandonato il sogno di una vita d’emozioni e di sicurezze. Proveranno a completarsi, a “formare la metà di un paio”, coltiveranno l’illusione di potercela fare e di potersi fare compagnia. Ma sarà una continua e ripetuta Altalena, solo un’altalena. Che porta con sè il sogno di spiccare il volo, ma poi inesorabilmente, lascia che i piedi sfiorino la terra, oppure….(Non siamo in grado di pubblicare le foto in quanto sono coperte da copyright)

Posted in Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre, Roma/about Rome, Uncategorized | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Zifarelli Bisogno Quartet tra jazz e rock all’Elegance

Posted by fidest press agency su lunedì, 19 febbraio 2018

Roma sabato 24 febbraio ore 21.30 Elegance Cafè Jazz Club Via Francesco Carletti, 5 Euro 18 (concerto e prima consumazione) Progetto nato nel 2015 dall’incontro tra il chitarrista Rocco Zifarelli ed il vibrafonista Pierpaolo Bisogno, musicisti che lavorano nel panorama musicale italiano ed internazionale, non solo jazzistico. Secondo Zifarelli, quella tra la chitarra ed il vibrafono è quasi “un’attrazione fatale”, due strumenti dalle grandi potenzialità melodiche, ritmiche, timbriche ed armoniche, le cui “essenzialità” favoriscono la creazione di un sound molto equilibrato e nello stesso tempo particolare, elementi importanti per la ricerca del giusto “interplay”. Ispirandosi al suono classico del quintetto di Red Norvo con Jimmy Wyble e Jim Hall, a quello di Gary Burton con Mick Goodrick e Pat Metheny, fino al più elettrico dei recenti Steps Ahead di Mike Mainieri con Mike Stern, il gruppo propone un repertorio di pezzi originali, per lo più composti da Zifarelli e Bisogno, e di standard jazz riarrangiati, tratti dal repertorio sia classico sia moderno. Tutti e quattro i musicisti vantano un’infinità di collaborazioni di prestigio in quasi tutti i settori della musica, dal jazz al pop-rock, dal cinema al teatro, dalle grandi orchestre sinfoniche alle big band, dalle trasmissioni televisive e radiofoniche passando attraverso la musica classica e all’insegnamento nei conservatori. Esperienze fondamentali, messe in evidenza nel repertorio e nello stile esecutivo, che, con l’apporto speciale di Deidda, rendono questo concerto particolarmente interessante. Sul palco Rocco Zifarelli (chitarra), Pierpaolo Bisogno (vibrafono,percussioni), Roberto Pistolesi (batteria) e Dario Deidda (basso).(Non siamo in grado di pubblicare le foto in quanto sono coperte da copyright)

Posted in Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Al via Bando Regione Lazio Internazionalizzazione PMI 2018

Posted by fidest press agency su lunedì, 19 febbraio 2018

A sostegno delle PMI, dei liberi professionisti e delle imprese, per rilanciare il Made in Italy nel mondo e aprire nuove connessioni con il mercato internazionale, Lazio Innova presenta il bando Regione Lazio Internazionalizzazione PMI 2018: 2,2 milioni per le piccole e medie imprese che vogliono rafforzare la competitività sui mercati esteri. Il nuovo bando è un contributo a fondo perduto per le singole PMI, i liberi professionisti e le aggregazioni d’impresa, con almeno una sede operativa nel Lazio, che intendono realizzare progetti imprenditoriali di internazionalizzazione. La dotazione complessiva è di 2,2 milioni di euro e offre alle imprese laziali il sostegno nella promozione dell’export, con l’obiettivo di avviare e/o consolidare le attività e i prodotti sui mercati esteri. Tra i diversi investimenti ammissibili, sono riconosciuti i costi per la partecipazione alle manifestazioni fieristiche, ai saloni internazionali e agli eventi commerciali di rilievo presso showroom e centri espositivi all’estero. Così come le spese per le attività connesse alla realizzazione della prima vendita in un paese estero e per l’acquisizione di altri servizi specialistici come i piani di penetrazione commerciale, il Temporary Export Manager e altre consulenze. Il bando sostiene inoltre tutte quelle attività rivolte al miglioramento della qualità della struttura aziendale o del sistema produttivo che abbiano per obiettivo l’esportazione o di stabilire accordi con clienti e partner esteri. Ma anche i costi d’acquisto delle certificazioni degli standard tecnici, di qualità, di tipicità dei prodotti e dei sistemi ambientali e per proteggere, nei paesi target, i marchi e gli altri diritti industriali.
Partecipare è semplice, basta accedere già da subito alla piattaforma telematica di Lazio Innova GeCoWEB e compilare il relativo formulario on-line. La domanda di partecipazione dovrà essere poi perfezionata e inviata a Lazio Innova tramite PEC a partire dalle ore 12.00 del 1 marzo e fino alle ore 12.00 del 24 maggio 2018. Per le PMI in forma singola il costo complessivo di ciascun progetto presentato non dovrà essere inferiore a 5 mila euro, mentre le spese ammissibili a contributo non potranno comunque superare i 30 mila euro. Per le aggregazioni temporanee invece gli stessi costi sono rispettivamente di 20 mila e 100 mila euro.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Forum europeo sull’immigrazione

Posted by fidest press agency su lunedì, 19 febbraio 2018

Roma Sabato 24 febbraio 2018 si terrà a Roma, presso la Sala Conferenze della Biblioteca Nazionale Centrale dalle ore 9.00 alle ore 18.30 il Forum Europeo sull’ Immigrazione: “Lo straniero. Inquietudine soggettiva e disagio sociale nel fenomeno dell’immigrazione in Europa organizzato dall’Associazione Mondiale di Psicoanalisi, dall’Eurofederazione di Psicoanalisi e dalla Scuola Lacaniana di psicoanalisi, in collaborazione con la Biblioteca Nazionale Centrale di Roma e l’Istituto Freudiano per la clinica, la terapia e la scienza. Il Forum di Roma segue il Forum di Torino: proposti da Jacques-Alain Miller, i Forum europei hanno lo scopo di continuare a porre l’interrogativo che Lacan aveva formulato sul rapporto tra inconscio e politica, e, parallelamente, sul posto che devono avere gli psicoanalisti nella città, nella polis, nella società.Mai come oggi il tema dell’immigrazione è centrale nel dibattito pubblico e politico, in Italia e in Europa. Quotidianamente, addetti ai lavori e non, si confrontano con parole come dialogo, identità, sicurezza, criminalità. L’immigrazione è un tema che non può essere banalizzato nè affrontato superficialmente: è complesso e ricco di implicazioni, coinvolge il singolo e la collettività, genera incontro e dialogo ma anche paura e rifiuto.
Per tutti questi motivi e per rispondere ai tanti quesiti, l’edizione 2018 del Forum Europeo non coinvolge solo gli psicoanalisti, ma si apre ai rappresentanti di Enti e Associazioni impegnate in prima linea nel campo dell’immigrazione e organizzazioni internazionali (tra queste Fao, Medici senza Frontiere, Caritas, Comunità di Sant’Egidio) istituzioni, mondo della politica, del giornalismo, della cultura e dell’arte. Una giornata ed un programma denso di interventi e relatori.L’evento è a cura di Jacques-Alain Miller erede testamentario dell’Opera di Jacques Lacan, di Miquel Bassols Presidente della Associazione Mondiale di psicoanalisi, di Domenico Cosenza presidente dell’Eurofederazione di psicoanalisi, degli psicoanalisti Eric Laurent e Antonio Di Ciaccia, traduttore e curatore dell’Opera di Lacan in Italia.L’evento è patrocinato tra gli altri dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri, dal Senato della Repubblica e dal Ministero degli Esteri.

Posted in Roma/about Rome, Welfare/ Environment | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

“Workshop internazionale sul consenso information e ricerca clinica”

Posted by fidest press agency su lunedì, 19 febbraio 2018

Roma Dal 21 al 23 febbraio 2018,Via degli Aldobrandeschi 190, Ateneo pontificio Regina Apostolorum la Cattedra UNESCO in Bioetica e Diritti Umani terrà il suo sesto workshop internazionale per discutere le questioni del consenso informato e della ricerca clinica. Facendo parte del consorzio i-Consent (progetto finanziato dall’Unione Europea – Horizon 2020), la riflessione etica del workshop si concentrerà sulla dimensione multiculturale e interdisciplinare dei requisiti etici del consenso informato applicato alla ricerca trasnazionale/clinica e vaccinazione. La discussione si svolgerà nell’Aula Master dell’Ateneo Pontificio Regina Apostolorum e dell’Università Europea di Roma, in Via degli Aldobrandeschi, 190 a Roma (ingresso riservato). Molti gli interventi autorevoli (in allegato il programma dettagliato).
“Teniamo molto a questa importante giornata di studio e di dialogo su un tema così importante – dichiara Alberto Garcia, direttore della Cattedra – perché nella ricerca scientifica troviamo brecce, barriere e pratiche nel processo di richiesta del consenso informato. Troppo spesso non si prendono in considerazione pienamente la persona umana e i suoi diritti fondamentali, e la diversità culturale e religiosa dei soggetti di sperimentazione biomedica. Vogliamo studiare e riempire questa mancanza come risposta all’asset principale del progetto lanciato dall’Unione Europea”. “Il consenso informato è un tema non solo medico, – spiega Mirko Garasic, ricercatore della Cattedra – ma che investe la cultura e la religione della persona. Dare per scontato che tutte le tradizioni mondiali siano disposte ad accettare come non eticamente questionabile l’approccio individuo-centrico dell’autonomia alla base del consenso informato è miope e controproducente. Per questo motivo il nostro workshop è importante: abbiamo bisogno di partire dai valori comuni che i vari credi interpellati condividono, per analizzare insieme le differenze e adattare (anche) le politiche sanitarie a realtà più complesse e meno monolitiche”.
“È importante discutere e confrontarci sul limite tra autonomia e relazione nel consenso informato; – continua P. Joseph Tham, L.C. professore di Bioetica – insieme alla Prof.ssa Marie Letendre abbiamo analizzato come nel tempo la percezione dell’autonomia del paziente nel consenso informato stia cambiando. Si sta passando da un concetto di processo decisionale autonomo a un rapporto più articolato e relazionale tra paziente-dottore. Per tanto abbiamo voluto dimostrare lo spostamento da una forma individualista a una più relazionale che aiuti a comprendere l’autonomia nel dare il consenso, senza tralasciare gli aspetti culturali ed etici nel sistema sanitario”.
Il tavolo dei relatori e tutta la platea hanno carattere internazionale e multiculturale; saranno presenti contributi scientifici e riflessioni di autorevoli esponenti di vari religioni (Buddismo, Confucianesimo, Cristianesimo, Ebraismo, Induismo, Islam).(Dott.ssa Emiliana Alessandrucci)

Posted in Roma/about Rome, Università/University | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Giornalisti: Articolo21, testate e schiaffi

Posted by fidest press agency su lunedì, 19 febbraio 2018

“Le spinte ai cronisti, le testate, gli schiaffi (come avvenuto ieri alla collega di FanPage) o le scene per cui le redazioni vengono invase da uomini delle forze dell’ordine per effettuare perquisizioni, sono sempre sbagliate e da condannare senza se e senza ma.
Non ci possono essere ammiccamenti rispetto alla libertà d’informazione, non ci possono essere fazioni per difendere questo o quel partito”.Lo affermano il presidente e la portavoce di Articolo21, Paolo Borrometi ed Elisa Marincola.”L’attacco ai giornalisti in questo periodo sta assumendo contorni gravissimi, è un vero e proprio “tiro al piccione”, da Daniele Piervincenzi a Maria Grazia Mazzola, fino a Gaia Bozza ed al ritorno alle liste di proscrizione e noi, come Articolo21, non ci arrenderemo mai a questo andazzo, non dimenticandoci che non possiamo risolvere il “problema” italiano se non partiamo dal raccogliere le denunce dei colleghi turchi, in galera per aver fatto solo ed unicamente il proprio dovere. Ed è per queste ragioni che abbiamo promosso con Fnsi e Non Bavaglio il sit-in al Tribunale di Roma per manifestare con la presenza fisica la solidarietà a Federica Angeli, così come nei confronti di tutti i colleghi chiamati a testimoniare in processi per minacce di morte”. (n.r. e non finisce qui, purtroppo. Vi sono anche iniziative in rete che in una forma più insidiosa limitano, di fatto, la libertà d’informazione)

Posted in Roma/about Rome, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Inaugurazione dell’anno accademico dell’Università Europea di Roma

Posted by fidest press agency su sabato, 17 febbraio 2018

Roma Mercoledì 21 febbraio 2018, alle 11.00, in via degli Aldobrandeschi 190, si terrà la cerimonia di inaugurazione dell’anno accademico 2017 – 2018 dell’Università Europea di Roma.Sarà aperta dal saluto e dalla relazione del Rettore Padre Pedro Barrajón LC.Il tema dell’incontro sarà “Il ruolo dell’università nella costruzione dell’Europa”.Ne parleranno il Prof. Marco Mancini, Capo del Dipartimento per la formazione superiore e per la ricerca del Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca, Mons. Lorenzo Leuzzi, Vescovo della Diocesi di Teramo-Atri e il Prof. Emanuele Bilotti, Ordinario di Diritto Privato all’Università Europea di Roma. L’incontro proseguirà con la menzione di merito dei migliori studenti e con l’intervento di uno studente.
L’Università Europea di Roma ha tra i suoi obiettivi principali la formazione della persona. Una formazione che consenta non solo l’acquisizione di competenze professionali ma che orienti anche lo studente ad una crescita personale e sviluppi uno spirito di servizio per gli altri.

Posted in Roma/about Rome, Università/University | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

“La comunità molisana è protagonista a Roma”

Posted by fidest press agency su sabato, 17 febbraio 2018

Un bagno di folla ha fatto da cornice all’incontro del governatore laziale Nicola Zingaretti con le comunità molisane e abruzzesi di Roma, iniziativa promossa dall’associazione Forche Caudine e dall’associazione abruzzese.Almeno quattrocento persone hanno affollato il Centro congresso di via dei Frentani, nel quartiere San Lorenzo. Ad aprire l’evento è stato Sebastiano Leonetti, già consigliere regionale, abruzzese con moglie molisana, che ha quindi impersonato il connubio tra le due comunità. Dopo il suo emozionato discorso, sono saliti sul palcoscenico Candido Paglione, sindaco di Capracotta (Is) e Marivera De Rosa, sindaca di Luco dei Marsi (Aq), in rappresentanza delle istituzioni locali (Forche Caudine ha posto il veto per i vertici regionali a causa delle imminenti elezioni amministrative in Molise). Paglione ha decantato le bellezze del Molise e ha invitato Zingaretti a Capracotta per la prima settimana di agosto in occasione della “Pezzata”. A chiudere la parte istituzionale sono stati i saluti del presidente Zingaretti, che dopo aver illustrato il bilancio della sua giunta, ha ribadito la collaborazione della sua giunta con le comunità abruzzesi e molisane.Alla vigilia dell’evento il governatore laziale ha trasmesso una lettera a Forche Caudine nella quale sottolinea come “decine di migliaia di donne e uomini molisani vivono nel nostro territorio, offrendo quotidianamente il proprio contributo di intelligenza, operosità, tenacia, distinguendosi in tantissime attività, dall’imprenditoria alle professioni, dalla cultura al pubblico impiego. Abbiamo tantissime profumerie sparse su tutto il territorio regionale, appartenenti a molte famiglie originarie di Sant’Elena Sannita, o gli oltre mille tassisti romani, molti dei quali originari di Bagnoli del Trigno, e ancora i sarti di Capracotta, i garagisti di Poggio Sannita e Frosolone, i ristoratori e tante, tantissime altre arti e professioni che rendono lustro alla nostra amata Regione. Il lavoro svolto dall’associazione Forche Caudine – ha sottoscritto ancora Zingaretti – attraverso un lungo percorso ormai trentennale, costituisce un contributo prezioso per la difesa e valorizzazione di un’antica e straordinaria cultura regionale che si richiama – sin dalla denominazione di molti paesi – alla civiltà sannita, dai tratturi al teatro di Pietrabbondante”.E’ stata quindi la volta dello spettacolo di Lino Rufo, noto folksinger originario di Castelnuovo al Volturno. A causa di un’indisposizione, non è potuto essere presente il comico ‘Nduccio. In conclusione il ricco buffet con prodotti molisani (formaggi dell’alto Molise), abruzzesi (salumi teramani e vini Tollo) e laziali (prodotti da forno e ricotta romana). I prodotti avanzati sono stati dati in beneficenza.Tante le personalità presenti, tra cui l’ex assessore regionale Michele Civita, il cui padre è stato sindaco di Acquaviva Collecroce, il presidente della Camera di Commercio Lorenzo Tagliavanti (con moglie molisana), il consigliere molisano Michele Petraroia, il vicepresidente della Regione Abruzzo Giovanni Lolli, l’ex parlamentare Carol Tarantelli (vedova dell’economista Ezio), di origini abruzzesi, l’architetto Antonello Ciancio, candidato al Senato a Roma (la moglie è molisana). Per i vertici dell’associazione Forche Caudine, oltre al presidente Giampiero Castellotti, anche il segretario Gabriele Di Nucci, la giornalista Ida Santilli (figlia del sindaco di Pietracupa), il professor Luca Turrisi, gli imprenditori Francesco Caterina e Mauro Bonello. Per l’associazione Amici di Capracotta presente il vicepresidente Paolo Trotta, mentre per Sviluppo Capracotta il presidente Nicola Di Tanna.

Posted in Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Teatro: Il grande concorso

Posted by fidest press agency su lunedì, 12 febbraio 2018

Il grande concorsoRoma dal 14 al 18 febbraio Teatro Marconi Viale Guglielmo Marconi 698 è in scena Il grande concorso. Lo spettacolo, scritto da Roberto Fei, che ne cura la regia, Fabrizio Gaetani e Fabian Grutt, vede sul palco Fabrizio Gaetani, Fabian Grutt e Valentina Corti. Ognuno di noi, prima di nascere, deve partecipare ad un concorso. Un grande concorso publico, per l’ottenimento di un ambito posto fisso: il posto in cui nascere. I più bravi nasceranno in occidente, i più scarsi nel Terzo Mondo, perché il posto in cui nascere è un qualcosa che si deve meritare.
Succede così che nell’attesa dell’inizio del concorso, due “ex” italiani ed una affascinante e misteriosa ragazza s’incontrino, si conoscano e come accade spesso quando si è lontani da casa, facciano amicizia. Ben presto però la loro spontanea solidarietà, si trasforma in spietata concorrenza, con un’inarrestabile escalation di situazioni comiche ed espedienti che i tre metteranno in atto per accaparrarsi l’ambito premio.
In un periodo storico sempre più caratterizzato dal tema razziale, sfruttato da convenienze politiche ed interessi economici, il Grande Concorso è una divertentissima commedia che vuole usare la risata come mezzo per raccontare un tragica realtà, ricordando a noi stessi quanto siamo stati fortunati a nascere nel più “bel Paese” del mondo. Ricordando ciò, forse saremo più predisposti a ridere anziché ringhiare, di fronte a chi questa fortuna non l’avrà mai, spiegano gli autori. Biglietti: Intero 20€ Ridotto 16 € Under 25, 9€. (foto: Il grande concorso)

Posted in Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Incontro con Antonietta Potente

Posted by fidest press agency su lunedì, 12 febbraio 2018

Come il pesce che sta nel mareRoma Martedì 13 febbraio 2018 ore 16 Sede della UISG – piazza di Ponte Sant’Angelo, 28 Incontro con la teologa Antonietta Potente a partire dal libro Come il pesce che sta nel mare. La mistica luogo dell’incontro. Antonietta Potente, con la sua spiritualità ancorata al presente e il suo pensiero dialogante con la sapienza dei diversi popoli, è tra le teologhe più fertili e creative del panorama italiano e sudamericano. Nel suo nuovo libro “Come il pesce che sta nel mare” affronta il tema della mistica, intesa dall’autrice non come luogo distante dalla realtà, ma come punto d’incontro dei diversi percorsi umani, in cui si disvela il Mistero. Riprendendo la Bibbia, l’autrice si concentra sul secondo capitolo degli Atti degli Apostoli, la venuta dello Spirito, e scrive: “Ciò che mi sembra interessante è che nella descrizione di quel fatto si passa da un luogo preciso, che sembra essere una stanza in cui stavano riunite poche persone, a uno spazio aperto dove c’erano persone di diversi popoli. Non si dice che quelli che erano nella stanza uscirono, ma c’è un salto silente e trasformativo, anche se scompigliante, del luogo. Come se quel luogo fosse divenuto città-piazza con tanta gente (cfr. At 2,1-13)”.
Il libro, sotto forma di sei dialoghi, nasce dalla raccolta di parole e di gesti, di donne e di uomini, incontrati dalla stessa Autrice nei luoghi più preziosi della sua vita: dialoghi interiori e ricerche comuni, tra credenti e non credenti, tra persone di culture e religioni diverse; presenze contemporanee o semplicemente tracce di vita passata In questi dialoghi, sempre fortemente ancorati alla quotidianità, la Potente mostra come l’esperienza mistica sia – si potrebbe dire – lo spazio per eccellenza, la dimora di tutti, desiderata e amata da alcuni tanto da chiamarla Tu. Ciascuno l’ha fatto e lo fa, nello spazio e nel tempo, secondo la propria cultura, fede, condizione umana. Scrive ancora l’autrice: “È luogo trasfigurato e trasfigurante, cioè capace di metamorfosi, perché non solo è luogo, ma anche – come direbbe il filosofo francese Henry Corbin – è il luogo in cui accadono dolcissime e intense trasformazioni”.L’obiettivo che la Potente si propone è dunque quello di affrontare un soggetto così complesso, per renderlo più accessibile a tutti. “Perché tutti possano continuare a discuterlo, ma soprattutto perché la mistica può coltivarsi solo nei dialoghi della vita concreta”.
Antonietta Potente, teologa e scrittrice, fa parte delle Suore Domenicane di san Tommaso d’Aquino. (foto: Come il pesce che sta nel mare)

Posted in Recensioni/Reviews, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Turismo: scovato “finto” albergo a due passi da Piazza Navona

Posted by fidest press agency su domenica, 11 febbraio 2018

piazza-navonaGli agenti delle Polizia Locale di Roma Capitale hanno individuato e sanzionato un “finto” albergo a due passi da Piazza Navona nel corso delle attività di controllo alle strutture ricettive della Capitale, in attuazione delle indicazioni sul contrasto all’abusivismo dell’Amministrazione. L’ultimo intervento, a seguito di attività di collaborazione con gli altri Enti, nato da segnalazione della Questura di Roma, ha portato i caschi bianchi a controlli su un affittacamere in via della Pace, poco distante dalla centralissima Piazza Navona, che si pubblicizzava su internet come albergo “5 stelle”. Gli agenti hanno rilevati gravi irregolarità, relative ad autorizzazioni non corrispondenti alla realtà.Nel corso dell’ispezione gli agenti, anziché trovare quattro attività di affittacamere e una Casa Vacanze imprenditoriale, costituita da 42 camere e 92 posti letto, hanno verificato che le attività erano irregolarmente riunite sotto un’unica gestione irregolare, tra l’altro priva del Certificato di Prevenzione incendi previsto dalla legge.L’intervento congiunto, effettuato dagli agenti della Divisione Polizia Amministrativa e Sociale della Questura di Roma, del Nucleo di Supporto Operativo della Polizia Locale specializzato in Polizia Turistica, dell’Ufficio Tecnico del I Municipio, della SIAE, dell’Ispettorato del Lavoro e della Sezione di Polizia Edilizia del I Gruppo Centro ha consentito di appurare che la destinazione catastale dello stabile risultava quella per abitazione civile (A/2) al posto di quella necessaria per le strutture alberghiere (D/2).Inoltre, il personale dell’Ispettorato Territoriale del Lavoro ha accertato la mancata regolarizzazione di dieci dipendenti.Tutti i responsabili delle società intestatarie delle attività sono stati perseguiti per attività alberghiera priva di titolo e per la mancanza dell’autorizzazione alla somministrazione alimentare. Gli agenti hanno inoltrato una segnalazione all’Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato per l’ingannevole pubblicità fatta sui siti internet specializzati.“Chi propone dei bluff ai turisti va perseguito. Roma ha strutture alberghiere di eccellenza, che non meritano di essere offuscate dal comportamento scorretto di chi pubblicizza e promette ospitalità in strutture irregolari. Stiamo andando avanti con un’azione costante per individuare chi agisce fuori delle regole. Ne va dell’immagine della città e dell’accoglienza ricevuta dal turista. Grazie alla collaborazione tra forze di polizia, questa azione è più incisiva, e garantisce gli operatori onesti dalla concorrenza sleale”, dichiara l’assessore allo Sviluppo economico, Turismo e Lavoro Adriano Meloni. “Le modalità tecnico-operative adottate nella circostanza- ha dichiarato il Comandante della Polizia Locale Diego Porta – confermano la validità degli interventi congiunti che, con un unico accesso, consentono di effettuare accertamenti di competenza di Enti diversi in sinergia tra loro. Tali attività risultano inoltre particolarmente efficaci per il perseguimento di comportamenti gestionali scorretti che ledono l’interesse della intera collettività, ivi compresa la correttezza degli imprenditori onesti e l’immagine turistica della città di Roma Capitale”.

Posted in Roma/about Rome, Viaggia/travel | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Soglie di Luce: Opere di Pietro Gentili dal 1970 al 2000

Posted by fidest press agency su sabato, 10 febbraio 2018

casina-delle-civetteRoma Inaugurazione 16 febbraio ore 16.00 (Apertura al pubblico dal 17 febbraio al 27 maggio 2018) Musei di Villa Torlonia, Casina delle Civette Via Nomentana 70. Saranno presenti Maria Grazia Massafra Responsabile del Museo della Casina delle Civette e Curatrice della mostra Claudio Cerritelli Docente di Storia dell’arte contemporanea, Accademia di Brera e Curatore della mostra Francesca Caprioli Direttrice Artistica dell’Associazione Culturale Fabrica Emanuela Gentili Archivio Gentili. La prima mostra personale di Pietro Gentili nella Capitale, dopo la sua scomparsa, ha l’intento di farne conoscere l’universo artistico attraverso 50 opere tra quadri, sculture, gioielli, moduli tridimensionali realizzate utilizzando tempera, foglia d’oro e d’argento, sabbia, polvere di specchio, plexiglass, legno. Tra scudi di angeli, cieli stellati, porte aperte su di uno spazio “altro”, giochi di superfici riflettenti, filo conduttore dell’esposizione è la luce come soglia verso un’altra dimensione. Come scrive Claudio Cerritelli l’immagine della “porta” si pone come luogo del mistero conoscitivo dell’arte, soglia dove si avverte il desiderio e la ricerca della luce spirituale, percepita nella vastità senza fine del tempo. Il percorso creativo di Pietro Gentili ha un carattere talmente singolare da escludere ogni possibile appartenenza al gioco delle tendenze artistiche contemporanee. Il mondo di astrazione del suo lavoro ha, tuttavia, attinenze dirette con tutto un filone di arte contemporanea di carattere mistico-simbolico-spiritualistico che si rifà al mondo orientale, alla religione e alla filosofia Zen.

Posted in Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

Centre for Child Protection: graduation ceremony

Posted by fidest press agency su venerdì, 9 febbraio 2018

pontificia università gregorianaRome 9 February 2018 h. 10.30 a.m. the graduation ceremony for the conclusion of the Diploma Course in Safeguarding of Minors of the Centre for Child Protection (CCP) will take place at the Pontifical Gregorian University. Presentation of the new two-year Licentiate (Master) in Safeguarding, annually offered by the Pontifical Gregorian University starting in October 2018. 18 Graduates of the third Diploma Course in Safeguarding of Minors of the Centre for Child Protection from the Pontifical Gregorian University successfully graduate. Graduation ceremony and presentation of final papers and posters of the Diploma students at the Pontifical Gregorian University. At the graduation ceremony, the new two-year Licentiate (Master) in Safeguarding will be presented. In October 2018, it will be offered for the first time by the Pontifical Gregorian University as an interdisciplinary university degree. In keeping with the educational approach of the CCP, the Licentiate aims at responding to the need expressed by those who work in the field of safeguarding for thorough theoretical and practical formation. Addressing this manifest need, the CCP hopes that its students, through their participation in its formation programmes, may in turn respond and contribute to a shared commitment to safeguarding, creating a proactive network dedicated to promoting a culture of prevention.
The Licentiate will be taught in English. During one of the four semesters, the students will participate in an internship, according to their respective academic backgrounds.
Fr Hans Zollner, SJ, president of the CCP, is pleased with the approval of the Licentiate programme by the Congregation for Catholic Education, the Holy See’s office for education: “We will be able to offer a high-level programme of academic and transformative formation and education. In its multidisciplinary approach and as a fulltime academic degree it is the first of its kind worldwide. We want to make our contribution to a safer world for young people.”
The graduation ceremony will honor the third class of 18 international students who have concluded the one-semester diploma programme, which, since 2016, has been held annually at the Pontifical Gregorian University in order to educate experts for the prevention of sexual abuse of minors and is based on a victims-first approach. Coordinated by Prof. Dr. Karlijn Demasure, executive director of the CCP, and Dr. Katharina A. Fuchs, the Diploma Course includes interdisciplinary classes given by international experts, who focus on different topics related to the safeguarding of children and adolescents. By completing the Diploma Course, the students acquire the knowledge and competences, which make them able to return to their countries and make a substantial contribution to their local churches in the field of safeguarding and child protection. For this reason, the Diploma Course is a crucial part of the educational strategies promoted by the Centre for Child Protection to encourage and improve the prevention of child sexual abuse.
This year the students who participated in the course came from Czech Republic, Ghana, India, Japan, Lebanon, Mozambique, Nigeria, Slovakia, Taiwan, Tanzania, Thailand, United States. In previous years, there have also been students from Belgium, Cameroon, Congo, Croatia, Italy, Kenya, Latvia, Lithuania, Malawi, Malta, Mexico, Peru, Philippines, Poland, South Africa, Sri Lanka, Togo, Uganda, Zambia, Zimbabwe. The Diploma Course will be offered alongside the Licentiate programme. Applications for the Diploma Course as well as for the Licentiate can be submitted until 30 June 2018.
The Centre for Child Protection (CCP) of the Institute of Psychology of the Pontifical Gregorian University was founded in January 2012 and is among the global initiatives within the Catholic Church for the prevention of sexual abuse of minors. In addition to training programmes for the prevention of sexual abuse, the CCP conducts interdisciplinary research and organizes international conferences on safeguarding of minors. http://childprotection.unigre.it

Posted in Roma/about Rome, Università/University | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

La luce in fondo al tunnel

Posted by fidest press agency su venerdì, 9 febbraio 2018

andrea-riccardiE’ uscito per le Edizioni San Paolo il volume “La luce in fondo al tunnel. Dialoghi sulla vita e la modernità” di Zygmunt Bauman, filosofo e sociologo polacco famoso per la teoria della “società liquida”, venuto a mancare il 9 gennaio 2017 a Leeds. Un testo inedito, ricco di spunti di riflessione sul presente, curato da Mario Marazziti e Luca Riccardi, con un saggio conclusivo di Andrea Riccardi. La globalizzazione produce anche ingiustizie e disuguaglianza sociale. I fenomeni migratori hanno assunto ormai una dimensione globale e, in alcuni casi, epocale. Il XXI secolo, fino a oggi, è stato caratterizzato da conflitti che hanno accresciuto la povertà in diverse aree del mondo. Nelle opulente società dell’Occidente cresce il divario tra benestanti impauriti e poveri disperati. Per vincere le sfide di questa fase storica è determinante riconquistare la capacità di dialogo e la comprensione del valore dell’uomo. Su questo terreno si è costruito il felice incontro, sia personale che di pensiero, tra Zygmunt Bauman e Papa Francesco.Il volume raccoglie la trascrizione di alcuni fra gli interventi pronunciati dal celebre sociologo polacco, teorico della società liquida, nel corso degli incontri internazionali per la pace “Uomini e Religioni”, promossi dalla Comunità di Sant’Egidio. Zygmunt Bauman, anche negli ultimi anni di vita, non ha mai rinunciato a una lucida analisi dei mutamenti sociali ed economici a livello globale, offrendo a tutti, attraverso il suo sguardo acuto, la possibilità di intravedere una strada per il futuro.Completa il volume una sua definitiva e articolata intervista, finora inedita, rilasciata a Mario Marazziti nel 2014: una summa del pensiero dello studioso, un dialogo profondo e vivace, ricco di spunti di riflessione, una “bussola” per orientarsi nel mondo della post globalizzazione.
ZYGMUNT BAUMAN Filosofo e sociologo polacco di origini ebraiche, è passato alla storia per la teoria della “società liquida”, termine da lui coniato come metafora per descrivere la società postmoderna caratterizzata dal consumismo e dalla globalizzazione. Nato nel 1925 a PoznaÅ„, ha frequentato a Varsavia la Facoltà di Sociologia dove avrebbe poi insegnato per molti anni. Nel 1968 si è trasferito in Israele, per ricoprire una cattedra all’Università di Tel Aviv, infine a Leeds, in Gran Bretagna, presso la cui Università ha insegnato Sociologia fino al 1990. Il 9 gennaio 2017 è morto a Leeds, dove aveva continuato a vivere, dedicandosi alla scrittura, allo studio e alla meticolosa osservazione della realtà.
LUCA RICCARDI è professore ordinario di Storia delle relazioni internazionali presso l’Università di Cassino e del Lazio meridionale. È specializzato nello studio della politica estera italiana del XIX e XX secolo.
MARIO MARAZZITI dirigente Rai, giornalista, editorialista del Corriere della Sera e già portavoce della Comunità di Sant’Egidio, è deputato al Parlamento Italiano. Attualmente è Presidente della Commissione Affari Sociali della Camera.
ANDREA RICCARDI ha fondato, nel 1968, la Comunità di Sant’Egidio, conosciuta per il suo impegno nel campo della pace, del dialogo interreligioso e dell’evangelizzazione in oltre settanta Paesi. Storico, professore emerito di Storia contemporanea presso l’Università degli Studi Roma Tre, è noto anche per i suoi studi sulla Chiesa in età moderna e contemporanea.

Posted in Recensioni/Reviews, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

A “Spazio Margutta” la valorizzazione delle eccellenze italiane

Posted by fidest press agency su venerdì, 9 febbraio 2018

falanga-marinoRoma Via Margutta, nuovo polo della moda, dell’arte e della fotografia della capitale? Un progetto, un sogno diventato ormai realtà, che ha preso vita a “Spazio Margutta” un concept innovativo nel quale la promozione di brands italiani e stranieri, si amalgama alla creatività di fashion e jewellery designers, di artisti della street art e fotografi del fashion system.Un forte background nel settore ed eterogenee esperienze dirette, sono alla base degli ideatori del format. Grazia Marino CEO della P&G Events, una delle principali realtà imprenditoriali della capitale nel campo dell’organizzazione di eventi, si occupa di progettare piani marketing per il lancio e il posizionamento di brand del settore luxury. Antonio Falanga, opera nel settore dal 1990 in qualità di produttore, organizzatore e regista. Inizia dieci anni prima come “testimonial” per diverse maison sartoriali e griffe di prèt-à-porter nazionali, esperienze da cui trae i presupposti per costituire quella che è attualmente è la sua attività di fashion producer e press office.
margutta creative district“L’idea del nostro spazio a promozione della “creatività” e della “valorizzazione” delle tradizioni artigianali, non poteva che nascere nel contesto internazionale di Via Margutta, dichiara Grazia Marino, un’arteria unica collocata nel cuore della Roma barocca, che deve la sua popolarità in tutto il mondo, al presupposto di essere stata da sempre un luogo di residenza privilegiato per artisti, uomini e donne di cultura”.“Spazio Margutta” vive uno stile preciso, di avanguardia e di unicità, un mondo sofisticato ed elegante, dove oltre ad organizzare trunk show, mostre d’arte e fotografiche, prendono corpo l’ideazione di eventi dedicati alla promozione della “Strada” come: il “Premio Margutta – La Via delle Arti” uno dei più prestigiosi appuntamenti culturali a livello nazionale che nel 2018 giunge alla sua tredicesima edizione; il “Margutta Creative District” che per tre giorni nel mese di ottobre trasforma l’intera via in un distretto creativo dedicato alla promozione del fashion, del food, del design, dell’arte e margutta creative district1della fotografia made in italy e “Passeggiando … in Via Margutta” un itinerario culturale, alla scoperta dei luoghi e dei protagonisti del ‘900 che hanno vissuto in Via Margutta, storie e aneddoti sono narrati e illustrati da uno storico d’arte durante l’esclusiva promenade. Oppure progetti finalizzati alla promozione di nuovi creativi della moda italiana, come: il “Creative District” appuntamento esclusivo del Calendario di Altaroma, pianificato in esclusive location della capitale fra queste il Chiostro dell’Angelicum e “RomaFashion White” l’unico evento nazionale nel quale creazione sartoriali di Alta Moda Sposa sfilano in una chiesa, quella di San Paolo entro le Mura di Roma.“Una precisa romafashionconoscenza del mondo dell’informazione, dai canali più tradizionali: stampa cartacea, televisione e radio, ai new media: web, blog e social network sono alla base dell’ulteriore attività di “Spazio Margutta” quella del “Press Office”. Anticipare i trend della comunicazione, creare occasioni e sinergie in diversi settori, elaborando strategie mirate sono la base del nostro lavoro, dichiara Antonio Falanga, da anni mettiamo a disposizione di brand, designer e professionisti del settore la nostra esperienza, la nostra competenza e la nostra visione di comunicazione e marketing”.
Per “Spazio Margutta” il legame profondo tra radici e contemporaneità, ricerca e innovazione, ha quindi come settore trainante “Il Mondo dei Creativi” una tendenza per la quale gli obiettivi primari si focalizzano sulla valorizzazione delle eccellenze e sulla promozione di binomi culturali come: “Moda&Arte” “Moda& Fotografia” “Moda&Design” e “Moda&Food”. (foto: via margutta, falanga-marino, margutta creative district)

Posted in Recensioni/Reviews, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Rutilio Grande: Una vita dedicata al cambiamento

Posted by fidest press agency su venerdì, 9 febbraio 2018

rutilio grandeRoma Venerdì 23 febbraio 2018, ore 15:00 Aula Magna della Pontificia Università Gregoriana Piazza della Pilotta 4 Conferenza Rutilio Grande Una vita dedicata al cambiamento. La conferenza è promossa dall’Ambasciata di El Salvador presso la Santa Sede in collaborazione con l’Istituto di Spiritualità della Gregoriana. L’evento si svolge nella cornice del 41° anniversario dell’assassinio del gesuita Rutilio Grande, amico fraterno del beato Oscar Romero, che ne celebrerà i funerali pronunciando una famosa omelia sulla categoria cristiana della “liberazione”. Dopo i saluti di P. Anton Witwer SJ, Preside dell’Istituto di Spiritualità della Gregoriana , l’onorevole Jaime Alfredo Miranda (Vice Ministro degli Affari Esteri, Repubblica di El Salvador) spiegherà il contesto economico-politico agli albori del conflitto civile in El Salvador. P. German Ramón Rosa Borjas SJ, collaboratore storico della causa di beatificazione di P. Rutilio Grande, ne traccerà un profilo biografico e pastorale, mentre il Postulatore Generale della Compagnia di Gesù, P. Pascual Cebollada Silvestre SJ, interverrà in merito alla causa di beatificazione.Nel corso dell’incontro saranno proiettati anche una video-testimonianza di P. Salvador Carranza SJ, confratello molto vicino a P. Rutilio Grande, e il documentario “Rutilio Grande. Una vida consagrada al cambio”, curato dalla Universidad Centroamericana “José Simeón Cañas” di San Salvador.Le conclusioni e i ringraziamenti saranno affidati a S.E. Sig. Manuel R. López, Ambasciatore Straordinario e Plenipotenziario della Repubblica di El Salvador presso la Santa Sede.

Posted in Roma/about Rome, Università/University | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Il Quintetto Bottesini suona l’800 viennese

Posted by fidest press agency su venerdì, 9 febbraio 2018

Quintetto BottesiniRoma Mercoledì 14 febbraio alle 18 la stagione concertistica di Roma Sinfonietta presso l’Università degli Studi di Roma “Tor Vergata” (Auditorium “Ennio Morricone”, Macroarea di Lettere e Filosofia, via Columbia 1) ospita il Quintetto Bottesini, un gruppo dall’organico inconsueto, che gli permette di eseguire musiche rare, dall’Ottocento viennese ai nostri giorni. I cinque musicisti sono Alessandro Cervo (violino), Federico Stassi (viola), Amedeo Cicchese (violoncello), Roberto Della Vecchia (contrabbasso) e Linda Di Carlo (pianoforte).Aprono il loro concerto con il Quintetto op. 87 di Johann Nepomuk Hummel, personalità fondamentale della musica in Austria e Germania tra Settecento e Ottocento. Fu allievo di Mozart, Clementi e Haydn, compagno di studi di Beethoven, amico di Schubert e anche di grandi poeti come Schiller e Goethe. Ebbe grande influenza su Liszt, che avrebbe voluto studiare con lui, e soprattutto su Chopin, ma anche in pieno romanticismo la sua visione della musica rimase classicista e il suo moto era “godere del mondo dando gioia al mondo”.Segue una composizione contemporanea, Nessuna nuvola ancora, recentissimo lavoro del siciliano Marco Betta, autore di musiche da concerto, opere liriche, musiche di scena per il teatro e colonne sonore. La rivista Colonne Sonore ha scritto di lui: “È annoverato fra i maggiori compositori del panorama contemporaneo italiano ed europeo”.Tutta la seconda parte del concerto è occupata dal Quintetto in la maggiore op. 114 “La trota”, uno dei più noti e amati capolavori di Franz Schubert, che tuttavia si ascolta raramente in concerto proprio per il suo organico strumentale, che oggi è diventato inconsueto, mentre alla sua epoca era frequente. Si ritiene che Schubert lo abbia composto proprio sul modello del Quintetto op. 87 dell’amico Hummel. È un ampio lavoro, il cui carattere è ora cordiale e amabile, ora gioioso e scintillante: dunque una pagina fondamentalmente serena, rara nella produzione di Schubert. Deve il suo nome all’utilizzazione nel suo quarto movimento della melodia di un Lied per voce e pianoforte intitolato “La Trota”. Il Quintetto Bottesini è attivo dal 2006 e suona regolarmente in Europa e in America del Nord e del Sud. Ha preso il nome da Giovanni Bottesini, grande contrabbassista, compositore e direttore d’orchestra, vissuto nella seconda metà dell’Ottocento, autore di varie composizioni per quintetto, che ovviamente figurano nel repertorio dell’ensemble. Vari compositori contemporanei hanno scritto nuove opere espressamente dedicate a loro. Incide per Brilliant. Il suo più recente cd è dedicato a Louise Farrenc, compositrice francese dell’Ottocento.

Posted in Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre, Roma/about Rome, Università/University | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

La Comunità di Sant’Egidio compie 50 anni

Posted by fidest press agency su venerdì, 9 febbraio 2018

Una storia cominciata il 7 febbraio 1968 a Roma da Andrea Riccardi con un piccolo gruppo di liceali che volevano cambiare il mondo. Oggi Sant’Egidio, che Papa Francesco ha ribattezzato “la Comunità delle 3 P” (Preghiera, Poveri, Pace), continua a nutrire lo stesso sogno con tanti amici che lo condividono. Presente in tutti i continenti, con oltre 60 mila persone di tutte le età e condizioni sociali, guarda al futuro e all’impegno che l’attende in un mondo globalizzato ma sempre più privo di riferimenti. “Siamo contenti di avere scoperto in questi anni, insieme a tante persone nel mondo, la gioia del Vangelo”, ha dichiarato il presidente della Comunità, Marco Impagliazzo.
Con un nome scelto negli anni Settanta dal luogo dove aveva trovato una casa, a Sant’Egidio, nel cuore di Trastevere, è partita un’avventura che ha portato la Comunità nelle periferie umane ed esistenziali dei diversi continenti, dall’impegno tra i poveri di ogni condizione (senza dimora, anziani soli, bambini di strada in Africa e in America Latina, minori che crescono alle Scuole della Pace) fino ai programmi per la cura dell’Aids e la registrazione anagrafica (con i progetti DREAM e BRAVO!), dal dialogo interreligioso secondo lo “spirito di Assisi” al lavoro per la pace, dopo quella ottenuta il 4 ottobre 1992 per il Mozambico, fine di una guerra civile che aveva fatto un milione di morti. Oggi continua la grande sfida per la costruzione di un mondo più umano a tanti livelli, come la vicinanza ai senza dimora, per vincere l’isolamento sociale, o i Corridoi Umanitari per salvare vite umane e favorire l’integrazione, solo per citarne alcuni. Tanti gli appuntamenti previsti per i 50 anni.Il primo è quello di sabato 10 febbraio a Roma. Il “popolo di Sant’Egidio”, gente di ogni età, proveniente da tutti i quartieri della Capitale, insieme ai poveri che ne fanno parte e a tanti amici che ne accompagnano il cammino, tra cui vescovi da ogni parte del mondo, si darà appuntamento alle 17.30 nella basilica di San Giovanni in Laterano, per una celebrazione presieduta dal Cardinale Segretario di Stato Vaticano, Pietro Parolin.Alla fine della liturgia si farà festa con tutti i partecipanti: anziani in difficoltà, a cui Sant’Egidio è particolarmente vicino, senza dimora che soffrono non solo per il freddo dell’inverno ma anche per quello della solitudine, disabili, alcuni dei quali inseriti in percorsi artistici e lavorativi, immigrati che da anni stanno vivendo l’esperienza dell’integrazione nel tessuto sociale e civile italiano, compresi coloro che sono arrivati con i Corridoi Umanitari.Un popolo in cui si confonde chi aiuta e chi è aiutato, perché tutti possono fare gratuitamente qualcosa per gli altri, e che vive oggi, ancora di più, la necessità di lavorare per la pace, minacciata in troppe parti del mondo.Quella di Roma – una festa aperta a tutti gli amici della Comunità e ai rappresentanti delle istituzioni – è solo la prima di tante altre che vivremo negli oltre 70 Paesi in cui è presente Sant’Egidio, dall’Europa all’Africa, dall’Asia all’America Latina.

Posted in Roma/about Rome | Leave a Comment »

Terrorismo: a Roma i capi delle Polizie UE

Posted by fidest press agency su giovedì, 8 febbraio 2018

European-Relationship-Mediterranean-SecurityA Roma la seconda riunione dell’European Relationship for Mediterranean Security (E.R.ME.S.) a cui partecipano i Capi della Polizia dei Paesi dell’Unione Europea che si affacciano sul Mediterraneo.
L’incontro, che segue quello di Lampedusa sul tema dell’immigrazione dello scorso giugno, è l’occasione per un confronto sul tema dello scambio di informazioni tra i servizi di sicurezza e le forze di polizia per la prevenzione e il contrasto del terrorismo.Il Ministro dell’Interno Marco Minniti ha avviato i lavori della riunione con i vertici delle Polizia di Cipro, Croazia, Francia, Grecia, Italia, Malta, Portogallo, Slovenia e Spagna.Al centro dell’agenda c’è la condivisione dell’informazioni e l’esperienza italiana del Comitato di Analisi Strategica Antiterrorismo (C.A.S.A.), tavolo permanente tra polizia giudiziaria e servizi di intelligence, deputato alla valutazione delle minacce terroristiche e all’adozione delle conseguenti risposte operative a supporto dell’attività del Ministro dell’Interno.I lavori si chiuderanno con l’adozione di una dichiarazione di intenti per delineare i principi e le linee di azione che potranno costituire la base per la definizione, in altri contesti internazionali di cooperazione strategica, di buone prassi da adottare nella comune azione di contrasto. (foto: European-Relationship-Mediterranean-Security) (fonte: GrNet.it)

Posted in Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »