Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 29 n° 299

Archive for the ‘Roma/about Rome’ Category

about Rome

Siccità: Acqua razionata a Roma? La Raggi cosa fa?

Posted by fidest press agency su domenica, 23 luglio 2017

lago bracciano“Il sindaco di Roma, che è anche il titolare per conto dei romani del pacchetto di maggioranza di ACEA non può dire di augurarsi che Acea e Regione trovino quanto prima una soluzione condivisa. Il sindaco di Roma ha il dovere istituzionale e morale di intervenire e prendere atto che c’è una situazione d’emergenza con il rischio di catastrofe ambientale per il lago di Bracciano. Roma non può trasformarsi nel killer di uno dei luoghi più belli e tutelati del suo territorio metropolitano.
Acea preleva dal lago di Bracciano solo l’8% di tutto il fabbisogno ovvero una quantità non così importante dell’acqua. Mentre la dispersione idrica della rete capitolina ammonta a circa il 44% ovvero a quasi la metà di tutta la risorsa idrica trattata. Queste semplici percentuali fanno la differenza assoluta su dove va cercata la soluzione. La siccità che colpisce la penisola è un fatto evidente a tutti. E’ inammissibile il terrorismo psicologico adottato da ACEA sui cittadini romani e tanto meno è accettabile il disinteressamento della sindaca Raggi mostrato finora sull’argomento. “Così in una nota il gruppo capitolino del PD. (n.r. a nostro avviso la situazione richiederebbe una ulteriore riflessione. Quando si dice che la dispersione idrica della capitale ammonta al 44% sull’erogato questa circostanza fa sorgere spontanea una domanda: ma queste cose non lo sapevano gli amministratori che hanno preceduto la Raggi? E perché non sono intervenuti? Oggi tutto questo è emerso per l’abbassamento critico del lago di Bracciano. Possibile che dobbiamo aspettare una crisi di sistema grave prima di renderci conto delle ricadute anche d’immagine per Roma? E guarda caso lo dobbiamo annotare proprio in questi giorni in cui il turismo a Roma è in forte crescita. A questo punto per ridare a Roma l’ossigeno che le è stato tolto, e non riguarda solo l’aspetto idrico, ovviamente, pensando, ad esempio, allo stato comatoso delle strade, anche per merito dei soliti ladroni, oggi, purtroppo, sono necessari svariati miliardi che le casse dello Stato non possono permettersi impegnate come sono ad assegnare fondi alle banche private in odore di fallimento. A questo punto passeremo da un’emergenza all’altra con molto clamore ma senza porvi riparo salvo poi riparlarne tra qualche anno con gli stessi interrogativi e il seguito di polemiche).

Posted in Roma/about Rome, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Roma invasa dagli immigrati

Posted by fidest press agency su domenica, 23 luglio 2017

ministero interni“Il ministro Minniti non ha capito che Roma non può ricevere più un solo immigrato. Pensavamo fosse ormai chiaro, visto che la capitale è letteralmente assediata da un esercito di disperati il cui effettivo numero non è mai stato quantificato.
A Roma non ci sono solo i migranti assegnati dal ministero, ci sono decine di migliaia di stranieri che hanno già avuto risposta negativa alla richiesta di asilo, provenienti da tutta Italia, che non sono più ospiti delle strutture di accoglienza e bivaccano ovunque e vivono di espedienti e attività illecite, ci sono serbi, bosniaci e rumeni senza titolo nei campi nomadi, mentre le sponde dei fiumi Tevere e Aniene si sono trasformate in accampamenti dove dimorano veri e propri “fantasmi”, persone senza una riconosciuta identità. Per non parlare di stazioni, parchi, monumenti, edifici abbandonati, mentre le occupazioni ammontano a 108 casi.
L’ipotesi di continuare a uccidere la dignità e il decoro della capitale con arrivi continui deve essere respinta dal sindaco Raggi e dal presidente Zingaretti con decisione, la richiesta di trasformare la sede della Protezione Civile nel parco di Vejo nell’ennesimo centro di accoglienza è inaccettabile. Ricordiamo che la ristrutturazione di quell’immobile è costata oltre 5 milioni e serviva per formare volontari pronti a intervenire in attività di soccorso. Sulla notizia è già pronta un’interrogazione al ministro”. È quanto ha dichiarato il capogruppo di Fratelli d’Italia-Alleanza nazionale Fabio Rampelli. (n.r.seguiamo sempre con interesse i comunicati dell’on.le Rampelli. Ai suoi tempi anche il nostro direttore è stato un immigrato (in Australia per l’esattezza) e da quella esperienza ha tratto utili insegnamenti. Possiamo dire, quindi, senza essere tacciati di “razzismo”, o quanto altro, che abbiamo perso letteralmente il controllo della situazione. Non è possibile in due anni ospitare oltre seicentomila persone e si prevedono altri centomila entro il prossimo mese. Se poi ci limitiamo al caso Roma la circostanza ci sconcerta. Giovani immigrati bivaccano ovunque e hanno occupato stabilmente le uscite di supermercati e bar e pasticcerie con il solo intento di chiedere l’elemosina e altri hanno allestito bancarelle improvvisate occupando gran parte dei marciapiedi. Sono questi le risorse che fanno entrare nelle casse dell’Inps svariati miliardi secondo Boeri? Noi stiamo, invece, assistendo per parte nostra ad un esodo di massa: dai pensionati che emigrano per sopravvivere in luoghi meno costosi ai giovani (diplomati, laureati, ricercatori ecc.) e questi ultimi sono oltre duecentomila solo negli ultimi due anni. Perché Boeri non ci dice quanto l’Italia previdenziale perde di contributi che potrebbero versare questi giovani che hanno studiato in Italia e ora vanno a raccogliere i frutti del loro studio all’estero e che se li ritrova senza aver sostenuto un costo per la formazione scolastica. E potremmo andare avanti ancora a lungo ma ci rendiamo conto che l’on.le Rampelli conosce meglio di noi la situazione. Ora gli chiediamo cosa fare per far capire a quegli italiani che come le tre scimmiette si coprono gli occhi, si tappano la bocca e si mettono la cera nelle orecchie e non si rendono conto della gravità della situazione? Ci vogliono forzatamente dei razzisti?

Posted in Roma/about Rome, Spazio aperto/open space, Uncategorized | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Mostra personale dell’artista Chao Ge

Posted by fidest press agency su venerdì, 21 luglio 2017

Chao GeRoma Dal 27 luglio il Complesso del Vittoriano – Ala Brasini Via di San Pietro in Carcere ospita la mostra EPOS. CHAO GE. La lirica della luce, esaustiva antologica dedicata all’artista cinese Chao Ge. (27 luglio – 26 settembre 2017 Orari di apertura: Dal lunedì al giovedì 9.30 – 19.30; Venerdì e sabato 9.30 – 22.00; Domenica 9.30 – 20.30 (L’ingresso è consentito fino un’ora prima. Ingresso libero)
Sotto l’egida dell’Istituto per la Storia del Risorgimento Italiano, promossa e organizzata da Segni d’Arte in collaborazione con Uniarts, l’esposizione ha ottenuto il patrocinio di Roma Capitale, della Regione Lazio e dell’Ufficio Culturale dell’Ambasciata della Repubblica Popolare Cinese. Nata da un desiderio del Maestro Chao Ge, Professore all’Accademia Centrale di Belle Arti di Pechino, condiviso dall’artista Ma Lin, da Nicolina Bianchi, critico d’arte, editore e direttore responsabile di Segni d’Arte, e da Giancarlo Arientoli, antropologo e art director di Segni d’Arte, la mostra è curata da Claudio Strinati, noto storico dell’arte, e dalla stessa Nicolina Bianchi.
La rassegna propone un percorso espositivo che testimonia la rilevanza nel panorama artistico contemporaneo di questo pittore, che racchiude in sé due anime: quella della tradizionale nativa Mongolia Interna, a cui è tuttora legato molto profondamente, e quella della moderna Pechino, la grande città in cui ha studiato, raggiunto i primi successi e dove tuttora continua a dipingere e ad insegnare. In programma fino al 26 settembre EPOS. CHAO GE. La lirica della luce racconta attraverso circa 80 lavori, suddivisi in due sezioni (dipinti e disegni), realizzati dal 1987 a oggi, la straordinaria storia creativa dell’artista che evidenzia la maestria con la quale domina le tecniche pittoriche (olio, tempera, disegno su tela) attraverso le quali come ricorda Strinati, egli “si spinge molto avanti nella ricerca del colore, anzi più esattamente nella ricerca del bianco quale sintesi di tutti i colori”. Cultore appassionato del Rinascimento italiano, ritrattista meticoloso e notevole paesaggista, Chao Ge2Chao Ge è l’espressione più piena della propria terra d’origine, quella “terra del cielo blu” così definita per la spettacolare luce che tutto vivifica. Capace di andare a indagare l’invisibile oltre le apparenze, in particolar modo quando si sofferma sugli intensi ritratti umani dove accorpa alla fisicità delle persone quella delle cose, l’artista riversa continuamente sulla tela, con una nitidezza impressionante, le proprie emozioni e lo fa ogni volta che, novello Marco Polo, diventa osservatore e testimone attento dei complessi scenari asiatici. “Qui sta il cuore del continente più vasto e fiero del nostro pianeta: è l’Asia Centrale, secondo la definizione che ne diede un attento studioso proveniente dall’arcipelago nipponico” – racconta il Maestro cinese. “Questa porzione di continente, la cui matrice consiste in vaste lande selvagge, è divenuta un trasmettitore di vita per le civilizzazioni circostanti sulle quali ha infuso sempre nuovi dinamismi. Qui sono nate e cresciute le più antiche espressioni religiose dell’umanità e, a tutt’oggi, questa regione rappresenta l’antenato e la culla di tutte le religioni o, si potrebbe dire, il preannuncio delle civiltà limitrofe. Nel 1999, seguendo la mia immaginazione, ho inteso narrare e descrivere questa parte di continente …”. È tuttavia evidente che, nel momento in cui ritrae paesaggi e temi che riportano alle origini, la sua arte assume quasi la forma del poema epico, “quando poi – come scrive Claudio Strinati nella sua presentazione a catalogo – dietro a certi formidabili ritratti trapelano le stelle o le montagne, si sente chiaro quel sentimento di unione universale che rende i ritratti stessi una sorta di elegia dell’umano in sé”. E questo senso di profonda umanità, per dirla ancora con le parole del curatore, “è forse il valore massimo conseguito da Chao Ge, un pittore che sa parlare sia al cuore sia alla mente, sommo tecnico e autentico poeta”. A proposito del titolo della rassegna Nicolina Bianchi scrive: “Epos, il titolo della mostra, che secondo il termine greco, è narrare la storia di un popolo, le sue gesta, il suo importante patrimonio spirituale, tramandandone così la memoria e la sua essenziale identità, è per Chao Ge un modo di impaginare ed evocare nel dipinto la storia delle sue origini, della sua Inner Mongolia, narrandola secondo una musicale poetica di luce.” Il catalogo della mostra è edito da Segni d’Arte. Gestione e organizzazione Complesso del Vittoriano – Ala Brasini: Arthemisia. (foto: Chao Ge)

Posted in Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre, Roma/about Rome, Uncategorized | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Anac e Roma Capitale sottoscrivono Protocollo di vigilanza collaborativa

Posted by fidest press agency su venerdì, 21 luglio 2017

raffaele cantoneLa sindaca di Roma Virginia Raggi e il presidente dell’Autorità nazionale anticorruzione Raffaele Cantone hanno siglato oggi nella sede dell’Anac un protocollo di azione per la vigilanza collaborativa. In base all’intesa, che avrà durata di 12 mesi, Roma Capitale sottoporrà in via preventiva all’Autorità la documentazione riguardante gli appalti di rilevante importo economico, con l’obiettivo di assicurare la correttezza delle procedure ed evitare fenomeni corruttivi e di illegalità. Particolare attenzione sarà dedicata soprattutto ai settori che in passato si sono rivelati più delicati sotto questo profilo, come l’ambiente e il sociale. Sempre in base al protocollo, qualora venisse ravvisato un elevato rischio corruttivo il Campidoglio potrà inoltre richiedere un intervento diretto dell’Autorità, anche di tipo ispettivo, su appalti già aggiudicati. “La firma mostra una marcata attenzione sul tema degli appalti da parte della nostra amministrazione – sottolinea Raggi -. Attraverso l’intesa si rafforza la collaborazione con l’Autorità nazionale anticorruzione, con la quale abbiamo avviato già altri momenti di confronto e di cooperazione”.“Come già in passato, l’Anac metterà a disposizione le sue competenze per assicurare il rispetto della legalità nel settore dei contratti pubblici in una città come Roma che, oltre a essere fra le principali stazioni appaltanti d’Italia, rappresenta un luogo simbolico per tutto il Paese” afferma Cantone.

Posted in Roma/about Rome, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

‘Estate 2017: Scuole aperte’

Posted by fidest press agency su venerdì, 21 luglio 2017

scuolaRoma. Contrastare la dispersione scolastica e valorizzare gli istituti come presidi sul territorio, coniugando l’esigenza di tener impegnati i ragazzi durante l’estate con un’offerta educativa di qualità. Con questo obiettivo l’assessora alla Persona, Scuola e Comunità Solidale Laura Baldassarre ha emanato una direttiva che ha avviato il progetto ‘Estate 2017: Scuole aperte’, affinché gli istituti eroghino offerta formativa anche durante l’estate. Sono stati accolti i progetti proposti da 49 scuole tra scuole dell’infanzia, primarie e secondarie di primo grado. La partecipazione è aperta anche agli alunni che, nel corso dell’anno scolastico, non hanno frequentato gli istituti coinvolti nell’iniziativa. Il budget a disposizione dell’amministrazione capitolina ammonta a 300mila euro, interamente a carico del Fondo Nazionale istituito dalla legge n.285 del 1997. Per ogni singolo progettoè stato previsto un tetto di 5.500 euro.A conclusione di ciascun iniziativa verrà presentata una scheda di autovalutazione finale in cui saranno raccolte le indicazioni sul raggiungimento o meno dei target, sulle risorse impiegate e sulle eventuali difficoltà riscontrate. I progetti attivati coinvolgono gran parte del territorio capitolino e abbracciano un ampio e variegato ventaglio di attività: sport, lingue straniere, musica e danza, riciclo dei materiali e sostenibilità ambientale, teatro, disegno e pittura, organizzazione delle biblioteche, etc.“Il nostro obiettivo è garantire alle famiglie un’offerta che si estenda oltre l’orario scolastico curriculare. Vogliamo quindi proporre iniziative che garantiscano, sistematicamente, l’accesso anche in estate e durante il pomeriggio. Partirà una rete permanente con tutte le realtà coinvolte e organizzeremo uno specifico seminario annuale. La nostra politica si fonda sul raggiungimento di risultati con precise scadenze e che siano sempre misurabili”, spiega Laura Baldassarre.“Il ruolo della scuola nella comunità deve ampliarsi, all’insegna della qualità e della programmazione. Vogliamo garantire ai cittadini strutture multifunzionali che diventino un riferimento nell’arco di tutta la giornata, soprattutto in periferia. In quest’ottica si inserisce anche la pubblicazione, avvenuta pochi giorni fa, del catalogo con i progetti per integrare l’offerta scolastica. La nostra è un’azione di sistema che consoliderà la scuola come asse portante della società”, conclude.

Posted in Roma/about Rome, scuola/school | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Usb: sciopero trasporti, a Roma fermi linee metro e il 70% dei bus

Posted by fidest press agency su giovedì, 20 luglio 2017

atac trasporti roma“Siamo sullo stesso tram, autobus, vagone della metropolitana. E quando scioperiamo lo facciamo per migliorare il servizio, perché è il nostro lavoro. È per questo che ci battiamo, e per questo che ogni giornata di sciopero a noi costa circa 80 euro. Ma la nostra dignità non ha prezzo. È questo lo spirito con cui oggi, 20 luglio 2017, i lavoratori autoferrotranvieri del Comune di Roma hanno incrociato le braccia – dichiara Michele Frullo della Federazione romana dell’USB – circa il 70% del servizio su gomma di superfice è rientrato negli impianti; fermo il servizio metropolitano delle linee A, B e B1, riduzioni sulla linea C, sul servizio Roma Lido, Termini-Centocelle, Roma-Civita-Viterbo”.Lo sciopero è stato indetto dall’Unione Sindacale di Base per protestare contro le politiche della giunta comunale di Roma che conferma la logica della privatizzazione dei servizi pubblici. Altri 15 milioni di chilometri regalati ai privati nonostante il pieno fallimento di quest’ultimi sia sulla qualità del servizio reso alla cittadinanza sia in riferimento alle condizioni di lavoro degli addetti al settore più volte costretti al blocco totale del servizio per non aver percepito lo stipendio.Tutt’altri erano gli impegni di questa giunta comunale che, in campagna elettorale, si era posta l’obiettivo di reinternalizzare tutto il servizio esternalizzato proprio per il palese negativo riscontro.In un momento in cui i media passano al setaccio tutti i motivi funzionali al linciaggio mediatico dei lavoratori autoferrotranvieri, inneggiando al privato come unica soluzione e schierandosi in modo vergognoso contro l’esercizio del diritto di sciopero, a questa giunta riesce molto facile mettere in campo una nuova operazione che si allinea con la politica di sempre.No, non ve la caverete con scorciatoie repressive. Dovete rispettare gli utenti e i lavoratori. Dovete investire, rendere efficienti e confortevoli i mezzi di trasporto. È un diritto dei cittadini e un diritto dei lavoratori.

Posted in Roma/about Rome, Welfare/ Environment | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Sciopero mezzi pubblici a Roma

Posted by fidest press agency su giovedì, 20 luglio 2017

USB post sciopero 20 luglio2Roma 20 luglio. “L’azienda ATAC versa in notevole criticità dopo anni di malagestione e di mancati investimenti – denuncia Michele Frullo di Usb Lavoro Privato Roma – oggi la stessa naviga alla deriva esposta ad ogni tipo di attacco, specialmente per chi ha forti interessi nella privatizzazione di una delle aziende di trasporto pubblico più grandi di Europa. Da anni i dipendenti si sono fatto carico delle inefficienze aziendali e solo grazie alla loro esperienza e alla loro buona volontà fanno fronte ai disservizi giornalieri; anche questa volta di fronte a questo tragico incidente, come di consueto, si rincorre al linciaggio mediatico di un presunto colpevole senza porsi i liniti degli attuali sistemi di sicurezza”.“USB augura una pronta guarigione alla signora coinvolta nell’incidente del 12 luglio alla fermata di Termini – continua Frullo Michele – ma riteniamo:
vergognoso e irresponsabile da parte aziendale lasciare un proprio dipendente alla gogna mediatica e scaricare su di lui le inefficienze aziendali;
vergognoso e irresponsabile da parte del comune permettere che ATAC e il suo personale siano abbandonati a se stessi da un anno senza riuscire a trovare una soluzione se non quella di scaricare le responsabilità sul personale;
vergognoso e irresponsabile è chi ha permesso che le immagini riprese dalle telecamere interne siano giunte ai mezzi d’informazione nonostante ci siano delle indagini in corso;
vergognosi e irresponsabili sono quei mezzi d’informazione asserviti alle lobby padronali solo per i propri interessi e non per quelli dei cittadini.
Dall’accordo di luglio 2015 abbiamo denunciato e scioperato perché con l’aumento dei carichi di lavoro vengono a mancare i giusti tempi per un giusto recupero psicofisico e si pregiudica la sicurezza di utenti e lavoratori. Per questo il 20 luglio USB sciopererà proprio perché solo con servizio pubblico e i giusti investimenti si può mantenere un servizio qualitativamente sicuro ed efficiente”.

Posted in Roma/about Rome, Welfare/ Environment | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Protezione Civile: “L’immobilismo della Giunta Raggi

Posted by fidest press agency su giovedì, 20 luglio 2017

protezione civile“Il 9 giugno scorso le commissioni Bilancio e ambiente in riunione congiunta avevano in programma un’audizione del comandante Diego Porta direttore ad interim della protezione civile di Roma. In quell’occasione il dott. Porta non potendo intervenire di persona fu rappresentato da una funzionaria comunale che consegnò ai commissari un documento dettagliato in cui si evidenziavano forti carenze operative e di gestione della protezione civile capitolina. Nel dettaglio Porta spiegava: ‘90 mila euro è la cifra che occorre per la manutenzione dei mezzi contro i 3.000 messi a disposizione. Almeno 8.000 servono per la voce ‘vestiario’ degli operatori impegnati nelle attività operative sul territorio. E ancora: manca un meteorologo e dei consulenti che rivedano il piano generale di emergenza, fermo al 2008.’ Un allarme serio che avrebbe dovuto far sobbalzare dalla sedia assessori e presidenti di commissioni. Ma il comandante Diego Porta entrava ancor più nel dettaglio definendo un quadro catastrofico della struttura a lui assegnata: ‘sono stati stanziati 693.520 euro, cifra esigua per supplire alle molteplici necessità, visto che circa 531 mila euro sono destinati alla stipula della convenzione associazioni volontari. I restanti 140.000- proseguiva- non sono stati impegnati, proprio a causa del mancato rinnovo dell’incarico di Direttore di Struttura, figura che ricopre anche la funzione di punto ordinante su gare attraverso il MePA. Poi nel dettaglio, il comandante Porta spiegava, solo poco più di un mese fa, che ammontava a soli 277 euro la cifra stanziata per il materiale informatico a fronte di un fabbisogno di 6.800 euro per l’acquisto di hardware e licenze software, importanti soprattutto per l’ufficio cartografia. Ed ancora:” Mancano sale e acqua. La struttura- scriveva Porta- potrà sopperire alle eventuali necessità solo attraverso variazioni di storno tra le due voci economiche in quanto i fondi stanziati non garantiscono la totale copertura economica rispetto alle previsioni. Servirebbero poi 10 mila euro per gli pneumatici dei mezzi della Protezione civile, 40 mila euro per la manutenzione degli automezzi e delle macchine operatrici, e altri 20 mila per quella di macchinari e attrezzature. Voci per cui ad oggi ci sono solo 3.000 euro. Si pone l’attenzione- concludeva Diego Porta- sulle particolari attività della Protezione Civile che sono sia ordinarie di previsione e prevenzione sia straordinarie di preparazione, soccorso e di superamento dell’emergenza anche, attraverso l’attivazione del CoC (Centro Operativo Comunale). Spese indispensabili per garantire livelli di sicurezza alla popolazione, ruolo fondamentale della Struttura’. Purtroppo alle segnalazioni accorate di grave deterioramento della protezione civile capitolina la giunta e la sindaca Raggi irresponsabilmente non hanno dato alcuna risposta. Peraltro anche la maggioranza M5S messa al corrente delle difficoltà operative in cui versava la struttura comunale ha sottovalutato la gravità dell’allarme lanciato dal dott. Diego Porta. L’immobilismo e l’inefficienza dei cinque stelle creano danni gravi alla città. Subito una seduta urgente dell’Assemblea Capitolina. Così in una nota il gruppo capitolino del PD.

Posted in Roma/about Rome, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Montanari: il piano antincendio esiste

Posted by fidest press agency su giovedì, 20 luglio 2017

montanari

Roma. “Come ribadito la scorsa settimana in Assemblea Capitolina e oggi in conferenza stampa, il piano antincendio esiste e non ha subito alcun taglio. Anzi, lo stanziamento è passato da 236mila a 267mila euro mantenendo un impegno costante. A questo si aggiunge il lavoro costante di pulizia e sfalcio del verde che ogni settimana portiamo avanti, soprattutto sulle zone più a rischio”, Così in una nota Pinuccia Montanari, assessora alla Sostenibilità Ambientale di Roma Capitale.“Ci siamo concentrati per elaborare un importante piano antincendio boschivo 2017 riferito al periodo di massima allerta che va dal 15 giugno al 30 settembre. La sindaca Virginia Raggi – spiega la Montanari – ha anche firmato, a maggio, un’ordinanza per disporre il divieto nel territorio comunale di tutte le azioni che anche solo potenzialmente possono provocare incendi boschivi”. “A Castel Fusano abbiamo previsto una presenza costante, sia in periodo feriale che festivo e notturno, di 2 autobotti e del personale necessario per la sala monitor e gli interventi. Sul restante territorio di Roma Capitale sono state dislocate 4 autobotti e relativi equipaggi al Parco del Pineto, alla Farnesina, al Semenzaio di San Sisto e al Centro Carni. Infine, sono garantite 20 unità operative sul territorio sia in orario ordinario che il sabato e nei festivi per garantire un attento monitoraggio della situazione a fronte dei rischi dovuti a siccità e alte temperature”, conclude l’Assessora.

Posted in Roma/about Rome, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Campidoglio, a disposizione 7,8 mln per sviluppare misure di sostegno a fragilità

Posted by fidest press agency su giovedì, 20 luglio 2017

laura baldassarreRoma E’ di 7,8 milioni di euro la somma a disposizione dell’amministrazione capitolina per finanziare iniziative mirate a sviluppare misure di sostegno alle fragilità. Il Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali ha, infatti, accolto il progetto presentato da Roma Capitale nell’ambito del Programma Operativo Nazionale (PON) ‘Inclusione’.
Il progetto messo a punto dall’amministrazione prevede un’ampia e articolata piattaforma di percorsi e interventi:
– Potenziare il sistema informativo/gestionale tramite interventi di adeguamento e/o sviluppo con l’obiettivo di consentire la gestione informatizzata delle fasi del SIA;
– Proseguire e migliorare il lavoro integrato che si svolge sul territorio tra i Centri orientamento al lavoro (Col) e il Servizio sociale territoriale. In questo senso lo strumento più utilizzato nei percorsi di inclusione socio-lavorativa è quello del tirocinio. Si prevede, inoltre, di potenziare la funzione dell’accoglienza e dell’orientamento con i mediatori interculturali, il lavoro di nucleo di animazione territoriale con Agenti di Sviluppo e quella di tutoraggio attraverso progetto di sostegno con i Tirocinanti/Tutor;
– Rafforzamento e coordinamento delle funzioni dei segretariati sociali e Servizio sociale. Potenziamento dei servizi amministrativi legati all’accoglienza e alla gestione delle domande;
– Assunzione a tempo determinato di 26 Assistenti Sociali
– Incremento degli interventi di integrazione scolastica e per il diritto allo studio. Potenziamento delle reti scolastiche per l’ utilizzo di spazi doposcuola; implementazione attività educative per gli spazi nido e la scuola dell’infanzia. Promuovere il sostegno educativo territoriale, di strada e ai progetti avviati spontaneamente dalle famiglie. Implementazione e sostegno ai minori in famiglia con interventi intra ed extra domiciliari. Rafforzamento degli interventi di contrasto all’ evasione e alla dispersione scolastica e azioni volte all’integrazione di allievi con disabilità e stranieri. Potenziamento di servizi di mediazione interculturale e familiare;
– Formazione a 200 unità di personale all’anno per sviluppare, implementare e monitorare il lavoro di equipe, studio e acquisizione modelli e strumenti operativi del SIA, più affiancamento, animazione permanente ai soggetti della rete dei servizi. “Il SIA, se valorizzato con efficacia, può rappresentare un primo passo verso un ‘Reddito di Inclusione Attiva’ che miri a diventare una misura universale che si basi sul sostegno economico condizionato all’attivazione di percorsi di autonomia. Occorre però puntare su un’oculata programmazione, che metta a sistema tutti gli attori coinvolti e che garantisca la possibilità di organizzare gli interventi all’interno di un approccio incentrato su una visione d’insieme”, spiega l’assessora alla Persona, Scuola e Comunità Solidale di Roma Capitale Laura Baldassarre.

Posted in Roma/about Rome, Welfare/ Environment | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Roma Capitale si è aggiudicata il bando europeo CEF 2016

Posted by fidest press agency su mercoledì, 19 luglio 2017

meleoHa così ottenenuto i fondi necessari a cofinanziare progetti sul nodo urbano della Capitale, fra cui il Corridoio multimodale Cristoforo Colombo, corsia preferenziale dedicata al trasporto pubblico e che prevede una pista ciclabile. L’infrastruttura era stata già inserita fra le opere invarianti del Piano Urbano per la Mobilità sostenibile (PUMS). Il piano dal valore di 2,4 milioni di euro verrà cofinanziato dalla Commissione Europea al 50%, il restante verrà diviso fra l’Agenzia Roma Servizi per la Mobilità e l’Anas.“Grazie alle risorse comunitarie sarà possibile intervenire sulla progettazione di opere fondamentali a cominciare dalla fluidificazione del traffico sul corridoio multi-modale Cristoforo Colombo, nel tratto oltre il GRA, in modo da favorire l’utilizzo di modalità di trasporto più sostenibili per l’accesso alla città. In particolare, il progetto prevede di implementare un nuovo assetto della rete di trasporto multimodale, coinvolgendo le infrastrutture stradali, i corridoi della mobilità e i nodi intermodali”, dichiara l’assessore alla Città in Movimento di Roma Capitale Linda Meleo.Tra i progetti che hanno permesso l’aggiudicazione del bando vi è anche il completamento della pista ciclabile su via Tuscolana, attualmente in fase di progettazione avanzata e già in Conferenza dei Servizi.“Con i fondi europei si punta ora a un prolungamento che andrà da Cinecittà ad Anagnina, con la possibilità di utilizzare le ‘cargo–bikes’, biciclette a tre ruote concepite per il trasporto. Il piano prevede, infatti, l’installazione di un punto da destinare al traffico delle merci con veicoli ecologici”, spiega Meleo.

Posted in Roma/about Rome, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Cumuli rifiuti in strade campagna di Roma inneschi per roghi

Posted by fidest press agency su mercoledì, 19 luglio 2017

rifiuti lazio1“Roma brucia ma quanto sta accadendo in questi giorni con centinaia di incendi e focolai che interessano tutta la città e la sua area metropolitana non è solo frutto di mani criminali o della casualità ma anche dell’incuria e della mancata raccolta dei cumuli di rifiuti accantonati lungo la maggior parte delle vie periferiche che attraversano la campagna romana.Purtroppo l’occhio distratto della Sindaca e della giunta non si cura di rimuovere la grande quantità di masserizie abbandonate lungo i cigli delle strade della capitale e che costituiscono potenziali inneschi per incendi devastanti. Si tratta di una inadempienza grave cui l’amministrazione capitolina M5S non si può sottrarre. Anche i ritardi nella nomina del responsabile della Protezione civile della capitale e l’insufficiente, quando non assente, manutenzione del verde sono in questa situazione scelte particolarmente gravi, come il mancato aggiornamento del Piano di emergenza del Comune alle nuove linee guida regionali, piano che è fermo al 2008. Solo grazie al grande impegno dei vigili del fuoco in queste settimane i danni già gravi sono stati contenuti. Irresponsabilmente l’amministrazione capitolina non ha messo in atto in previsione del caldo quelle azioni di prevenzione necessarie a prevenire quella che di ora in ora si sta trasformando in una pesante catastrofe ambientale”. Lo ha dichiarato in una nota il consigliere del PD capitolino Antongiulio Pelonzi.

Posted in Roma/about Rome, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Roma necessita di un nuovo e diverso approccio alle dipendenze

Posted by fidest press agency su mercoledì, 19 luglio 2017

laura baldassarre“Il problema sta assumendo dimensioni sempre più preoccupanti anche a causa di fenomeni emergenti come le ludopatie. In quest’ottica abbiamo visitato, assieme all’assessora Laura Baldassarre, la comunità terapeutica di Santa Maria della Pieve (Perugia). Si tratta di una struttura terapeutica di Roma Capitale e gestita dal Centro Italiano di Solidarietà Don Mario Picchi (CeIS). Il nostro metodo di lavoro è infatti incentrato sul contatto diretto e sull’interlocuzione con chi ogni giorno si misura con la realtà”. Lo riferiscono, in una nota congiunta, il capogruppo capitolino del M5S Paolo Ferrara e la Presidente della Commissione Capitolina Politiche Sociali e Salute Maria Agnese Catini.“La comunità di Città della Pieve – proseguono – rappresenta un esempio virtuoso, in quanto garantisce un percorso distinto in tre fasi mirate che approda in un totale reinserimento all’interno della società. Ciò avviene anche grazie alle competenze acquisite durante la riabilitazione: le persone sono ospitate in un luogo immerso nella campagna che ospita un orto vastissimo e variegato, una serra e stalle con maiali, galline e bovini e tutti gli strumenti necessari all’apicoltura. Abbiamo respirato un profondo e sincero senso di appartenenza, che motiva le persone e le rende parte integrante di un progetto. La dipendenza non deve diventare uno stigma, ma un problema da affrontare con una visione d’insieme finalizzata a un effettivo reinserimento”.“Occorre misurarsi con il tema delle dipendenze imprimendo una radicale inversione di rotta. Vogliamo quindi costruire una politica ad ampio respiro in materia, che consenta interventi interconnessi ed efficaci. Le azioni messe in campo sino a oggi sono state sconnesse tra loro, sulla base di una sterile improvvisazione. La nostra città merita progettualità e una proposta articolata che metta a sistema prevenzione, contrasto e recupero”, concludono.

Posted in Medicina/Medicine/Health/Science, Roma/about Rome, Uncategorized | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

Roghi e cura del verde

Posted by fidest press agency su martedì, 18 luglio 2017

pineta castelfusanoRoma “E’ tristemente all’ordine del giorno la notizia del devastante incendio che ha flagellato lungo tutta la giornata di ieri la Pineta di Castel Fusano, vero polmone verde del litorale romano e del X Municipio, dove si sono sviluppati addirittura quattro focolai differenti, tutti di natura dolosa; la Cristoforo Colombo è rimasta chiusa e il rogo è stato spento solo intorno alle 21, ma nella notte il fumo ha continuato a intossicare interi quadranti. Solo nell’ultimo mese nella Capitale ci sono stati ben 15 incendi e quest’estate sono quadruplicati: è dunque evidente che dietro il fuoco che devasta l’Urbe e le sue spiagge c’è una regia precisa, ancora non sapremmo dire se univoca ma sicuramente diretta a colpire un obiettivo preciso, il più sensibile di tutti: il verde. Non a caso è di questa mattina la notizia di un’ordinanza di custodia cautelare personale eseguita dai militari del Nucleo Speciale Anticorruzione della Guardia di Finanza di Roma nell’ambito dell’indagine ‘Christmas tree’ coordinata dalla Procura della Repubblica capitolina, che vede coinvolti 12 imprenditori e 11 dipendenti di Roma Capitale in merito a forti irregolarità e bandi pilotati nell’aggiudicazione degli appalti per la cura del verde: questi avrebbero infatti determinato una grave alterazione della regolarità delle procedure di gara per l’affidamento di lavori e servizi di riqualificazione ambientale e manutenzione delle aree verdi di Roma.
Probabilmente il nostro lavoro al servizio della comunità sta dando i suoi frutti e comincia seriamente a dare fastidio a tutti coloro che, nel recente passato, hanno sguazzato nel torbido e hanno pascolato fra interessi criminosi e malavita organizzata: abbiamo ricondotto alla regolarità un servizio, quello della cura del verde, che da sempre è stato territorio di conquista delle organizzazioni criminali. Evidentemente qualcuno vuole farcela pagare: quando si combatte la corruzione e si riporta la situazione sul piano della legalità ci sarà sempre chi farà di tutto per metterci vari bastoni fra le ruote. Ma il nostro impegno non si ferma certo qui: continuiamo ogni giorno che passa a lavorare sempre più a testa alta a tutela e nell’interesse primario del verde pubblico e dei cittadini, e di niente e nessun altro”. E’ quanto dichiarano in una nota il capogruppo capitolino del M5S Paolo Ferrara e la delegata della Sindaca per il X Municipio Giuliana Di Pillo (M5S).

Posted in Roma/about Rome, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Roma: Chiudono cinque ambulatori per poveri

Posted by fidest press agency su martedì, 18 luglio 2017

regione lazioIl mancato rinnovo della convenzione con Medicina solidale è un affronto al mondo della solidarietà che non possiamo tollerare. Apprendere che per banali motivi burocratici e rimpalli di responsabilità tra il presidente Zingaretti e la Direzione del Policlinico Tor Vergata sul riconoscimento delle attività di questa Onlus, si chiudano 5 ambulatori su territori difficili e si metta a rischio un servizio che ogni anno garantisce servizi sanitari a migliaia di persone altrimenti impossibilitate ad accedere a medicinali e cure, è non solo illogico ma insopportabile. Presenteremo un’interrogazione urgente al presidente Zingaretti e invieremo una nota alla Dottssa Frittelli direttore generale del Ptv per capire cosa sta accadendo e quali sono i motivi di questa assurda situazione che speriamo possa essere sanata il prima possibile. Inoltre non comprendiamo come ad oggi l’atto aziendale del Policlinico continui a mietere vittime senza che sia stato condiviso con il Consiglio regionale e la commissione salute competente. Nell’esprimere solidarietà a tutti i medici e al personale volontario che si impegna con Medicina solidale da anni per i più poveri, ricordiamo che il loro non è solo un lavoro prezioso ma un fondamentale ruolo di vigilanza e prevenzione sulla diffusione di possibili epidemie che potrebbero diffondersi tra la popolazione e, dunque, anche tra i romani. Un avamposto imprescindibile a garanzia della salute pubblica che deve essere garantito e incentivato in ogni modo.E’ quanto dichiara Fabrizio Santori, consigliere regionale del Lazio di Fratelli d’Italia

Posted in Roma/about Rome, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Un parco nazionale alle porte di Roma

Posted by fidest press agency su martedì, 18 luglio 2017

campagna romana4Roma “Puntare al turismo di qualità con la creazione di un grande Parco Nazionale. Questa è l’unica prospettiva per il territorio dei Laghi del Turano e del Salto, insieme ai monti del Reatino e del Cicolano”. La proposta è stata lanciata da Stefano Spinetti, Presidente Nazionale delle Guide Ambientali Escursionistiche AIGAE, intervenuto alla giornata conclusiva della grande kermesse organizzata dalla Riserva Naturale Monti Navegna e Cervia, in collaborazione con la Fondazione Di Vittorio ed il patrocinio della CGIL Roma e Lazio e svoltasi con conferenze itineranti in vari borghi e luoghi quali Marcetelli, Rocca Sinibalda, Paganico Sabino e Collalto Sabino. Anche la zona di Marcetelli è stata interessata da un vasto incendio per il quale si è reso necessario l’intervento delle squadre antincendio della Riserva e dei Vigili del Fuoco. Sviluppo, paesaggi culturali e capitale umano sono stati i tre temi trattati nella tre giorni itinerante conclusasi oggi. Durante queste giornate tutti i cittadini hanno potuto partecipare a ben 5 conferenze ma anche alle visite a bellissimi borghi, castelli, musei, escursioni o addirittura ad attività sportive per tutte le età.
“Un Parco Nazionale alle porte di Roma sarebbe di grande richiamo – ha proseguito Spinetti – un’area di grandi eccellenze ad un’ora dalla Capitale, che potrebbe facilmente intercettare e attirare i flussi turistici di Roma. In questi luoghi del Turano, del Salto, grazie all’esistenza della Riserva Naturale, già molto è stato fatto e molto ancora si sta facendo. Ora c’è bisogno di una “promozione” a Parco Nazionale, con il relativo inglobamento di altri territori per poter ambire a diventare un polo turistico e imprenditoriale come il vicino Parco Nazionale Abruzzo, Lazio e Molise. Ma è anche necessario un cambio di mentalità, per capire che vivere in un’area protetta non è solo vincoli e divieti, ma anche grande opportunità di sviluppo. Altrimenti , vedo poche alternative allo spopolamento e al pendolarismo verso Roma. L’obiettivo della tre giorni era quello di valorizzare lo stretto rapporto esistente tra paesaggi, produzione tradizionale, identità culturale del territorio e del capitale umano. Solo attraverso una programmazione integrata e condivisa è possibile puntare alla sostenibilità della gestione del patrimonio culturale. Paesaggi culturali e capitale umano possono infatti costituire un volano per la crescita economica e sociale del territorio in un progetto che unisce innovazione e conservazione”.

Posted in Roma/about Rome, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

A proposito delle buche a Roma

Posted by fidest press agency su martedì, 18 luglio 2017

buche stradali romaRoma. Nove anni fa in un nostro lancio d’agenzia scrivevamo: “Troppe buche a Roma, le proposte di Soldà: “Più volte abbiamo segnalato la pericolosità delle buche per i cittadini ma l’aumento degli incidenti causati da esse evidenzia che il problema non è stato risolto, gli interventi fatti hanno solo messo un tampone ma alla prima pioggia buche e voragini si riaprono.” E’ questa la reazione di Roberto Soldà, segretario romano dell’Italia dei Valori, all’elevato numero d’incidenti nella capitale, segnalati anche da un’indagine Istat, causati dall’annosa questione di buche e voragini presenti sulle strade romane. Soldà va dritto al centro del problema proponendo: “Controlli severi da parte delle direzioni lavori del Comune che devono verificare che le società a cui viene affidato l’appalto eseguano i lavori rispettando il capitolato del progetto.” Concludendo, Soldà sottolinea che i soldi vanno spesi meglio e che a monte contano le scelte fatte in fase di progettazione: “Soprattutto occorre puntare su opzioni qualitative e non guardare solo alla voce spese. Bisogna, in fase di progettazione, elaborare dei capitolati tecnici che prevedano valutazioni oculate, ad esempio nella selezione dei materiali, con l’obiettivo di realizzare interventi duraturi nel tempo.” Sono trascorsi nove anni, sono cambiati gli amministratori, sono cresciute le promesse elettorali ma le buche restano e semmai si moltiplicano. Questa è la Roma che da decenni conosciamo e si comprende bene il disagio di oggi che ci porta all’esasperazione e vorremmo proprio dalla nuova amministrazione e da una sindaca pentastellata un cambiamento radicale e soprattutto realizzato in tempi brevi. Non è più il tempo delle attese se vogliamo scongiurare il peggio.

Posted in Roma/about Rome, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Romeo e Giulietta: spettacolo di danza

Posted by fidest press agency su lunedì, 17 luglio 2017

romeo e giuliettaRoma martedì 18 luglio h 21 spettacolo di danza Teatro vascello via Giacinto Carini, 78 Dopo la festa/compleanno del quarto di secolo e gli ultimi anni ricchi d’intensa produttività Roberto Zappalà inizia un nuovo progetto dal titolo Antologia. Con Antologia si intende recuperare i lavori più interessanti che hanno lasciato un segno nel tempo e nella costruzione della linea coreografica di Zappalà e della compagnia. Il progetto non ha soltanto il compito di “recuperare” e di “rivisitare”, ma anche quello di originare attraverso un nuovo “contatto” nuove visioni; dove anche il “semplice” cambiamento degli interpreti può fare da primo mobile per un diverso approccio alla creazione da parte del coreografo. Tutto ciò non solo determinerà una riflessione sul passato ma inevitabilmente porterà a riflettere sul futuro. “La sfocatura dei corpi” era il titolo del Romeo e Giulietta del 2006 che Roberto Zappalà ha deciso di riprendere e riportare in scena come primo spettacolo di Antologia. Una revisione che è anche e soprattutto un rinnovamento. Un romeo e giulietta 1.1. Cosa ci fa sentire sfocati, quando ci sentiamo sfocati ? Tecnicamente, (in ottica, fotografia, cinema), la sfocatura è una questione di distanza. La distanza tra il centro focale dell’obiettivo è l’oggetto inquadrato; se questa distanza è inferiore o superiore ad una certa misura l’oggetto risulta, appunto, sfocato.
romeo e giulietta1Riportando tutto ai due amanti di Verona ci sentiamo sfocati quando “percepiamo” che la distanza tra noi e il mondo, tra noi e l’amato non è quella giusta; quando la distanza che ci separa dall’essere amato è condizionata dal proprio essere nel mondo; quando siamo, ci sentiamo, crediamo di essere, troppo vicini, o troppo lontani. Siamo tutti Romeo e Giulietta. Nella versione 1.1 il coreografo ha spostato la propria messa a fuoco, concentrandola più che sulla coppia di innamorati, sulla loro individualità di esseri che vivono singolarmente un disagio soprattutto sociale. Nelle note vicissitudini scespiriane si arriva all’amore sublimato dalla morte (e viceversa), la versione 1.1 vuole riflettere e al contempo “ribellarsi” ad un tempo storico (oggi) dove la pulsione di morte è sublimata solo da se stessa e contrapporle passione e rispetto nei confronti della vita.
Una riproposizione di Romeo e Giulietta che non vuole “parlare” d’amore ma essere un atto d’amore verso la vita.Si ringrazia Simone Viola per i movimenti di danze da sala e Stefano Tomassini per aver seguito in qualità di studioso l’inizio del percorso di ripresa e rilettura dello spettacolo. (foto: romeo e giulietta)

Posted in Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Corso operativo di Sceneggiatura

Posted by fidest press agency su lunedì, 17 luglio 2017

corso operativoRoma da lunedì 24 a venerdì 28 luglio 2017 Lezioni frontali dalle 10.00 alle 14.00 + Laboratorio di scrittura pomeridiano (in sede o da casa)Scuola di cinema Sentieri SelvaggiVia Carlo Botta 19 Metro A Vittorio Emanuele – Metro B Colosseo QUOTA DI ISCRIZIONE € 450,00. questo corso mira – per primo – a fornire gli strumenti essenziali per una scrittura convincente e professionale, utile a elaborare sceneggiature per il cinema, per la televisione, per il web, secondo un approccio definitivamente pratico, che mette in primo piano l’elaborazione di storie che andranno a comporre, entro i cinque i giorni di corso, una sceneggiatura completa, per un film a episodi, dove ogni allievo verrà aiutato a mettere a punto un’unità di cui sarà autore assoluto.L’argomento, previsto dal docente, darà a tutti la possibilità di narrare storie congruenti con i propri interessi, le proprie passioni. Allo stesso tempo garantirà competenze apprese “sul campo” grazie a un working progress capace di far vivere esperienze praticate più che teorizzate, un working progress utile a intrecciare piacevolmente creatività, tecnica e teoria. Più che competenze pregresse, anche qui, come per tutti i nostri corsi, viene richiesta una disponibilità a mettersi in gioco, a procedere per tentativi, a fare esperienza reale di scrittura più che accettare la verticalità di nozioni e “comandamenti” accademici, spesso distanti dalla dolcissima pratica della scrittura.Il corso prevede cinque incontri, caratterizzati da due momenti distinti: nella prima parte della giornata si parteciperà a incontri teorico-pratici e analitici, condotti dal docente, utili ad apprendere le tecniche fondamentali della scrittura e necessari per analizzare quanto proposto dagli allievi. Il pomeriggio è invece dedicato alla scrittura: un’area libera, in cui gli allievi possono lavorare a casa, purché a fine giornata tutti facciano pervenire al docente i propri elaborati, da discutere la mattina successiva.
Per quegli fra gli allievi che ne avessero bisogno, la scuola potrà mettere a disposizione gli spazi (ed eventualmente gli strumenti) per l’elaborazione dei testi.Questo corso, unico nel suo genere, mira a fornire le conoscenze di base delle tecniche di scrittura partendo dall’elaborazione pratica di testi e, definendo un percorso possibile, dà indicazioni su quelle che sono le strategie più funzionali per narrare una storia convincente. (foto: corso operativo)

Posted in Recensioni/Reviews, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

Corsie ciclabili di via Tuscolana e Via Prenestina

Posted by fidest press agency su lunedì, 17 luglio 2017

OLYMPUS DIGITAL CAMERA“Nella seduta odierna della Commissione Mobilità, assieme a Roma Servizi per la Mobilità, Dipartimento Mobilità, Municipio V e VII e Polizia Locale, abbiamo presentato i progetti definitivi relativi alle corsie ciclabili di via Tuscolana e Via Prenestina e lo studio di fattibilità della corsia ciclabile di Via Arenula. Per quel che riguarda le prime due progettazioni, sono già state avviate le relative conferenze dei servizi e acquisite le varie osservazioni e i pareri espressi in tali sedi. Si dovrebbero chiudere prima della pausa estiva, così da consentire la stesura del progetto esecutivo e avviare la gara per i lavori entro l’anno. L’apertura dei cantieri è quindi prevista per la primavera/estate del 2018. Il progetto di via Tuscolana andrà ad intersecare con la ciclabile già esistente a viale Palmiro Togliatti fino (al momento) al Quadraro per un totale di circa 2,5 km. Sarà a sistema anche con la ciclabile di Giulio Agricola, appena recuperata dal Municipio VII, verso il Parco degli Acquedotti. Parallelamente, come evidenziato oggi dal Municipio VII, verranno delocalizzate le rotazioni (bancarelle) oggi presenti sulla via. La corsia ciclabile di via Prenestina coprirà una distanza superiore (5,6 km) e, seguendo l’esempio della bike lane di Porta Portese, non contemplerà alcun cordolo o elemento fisico, in ossequio alle indicazioni contenute nelle più recenti normative ministeriali. Prevederà il collegamento del nodo di Porta Maggiore con la ciclabile della Palmiro Togliatti. Questi progetti rappresenteranno delle vere e proprie rigenerazioni urbane che apporteranno benefici per tutti: pedoni, ciclisti, attività commerciali, e paradossalmente agli stessi automobilisti che avranno una carreggiata più ‘pulita’ e scorrevole, laddove sarà completamente eliminata la doppia fila. La realizzazione delle piste ciclabili comporterà un maggior decoro, qualità della vita e, di conseguenza, un aumento dei valori immobiliari”. Lo dichiara, in una nota stampa, il presidente della Commissione capitolina Mobilità Enrico Stefàno.

Posted in Roma/about Rome, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »