Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 30 n° 235

Archive for the ‘Roma/about Rome’ Category

about Rome

Campidoglio, entro luglio al via lavori per nuove preferenziali

Posted by fidest press agency su giovedì, 21 giugno 2018

Entro luglio partiranno i lavori per la realizzazione del primo pacchetto di nuove preferenziali: via Nomentana – Val d’Aosta (da Circonvallazione Nomentana a Via Val d’Aosta); via di Valle Melaina (da Piazzale Jonio a Via Monte Cervialto), così come inizieranno le operazioni per la protezione delle esistenti in via Emanuele Filiberto, via Orazio Pulvillo – via Quinto Publicio e viale Libia – viale Eritrea. A seguire partiranno i lavori per la realizzazione di nuove corsie dedicate al trasporto pubblico a piazza Sempione (da via Monte Subasio a via Gargano); viale Jonio (da via Col di Rezia a via Scarpanto) e via di Boccea (da Piazza dei Giureconsulti a Via Giuseppe Marello), via Napoleone III, via Principe Eugenio e via Cristoforo Colombo (da viale dell’Oceano Atlantico a viale dell’Umanesimo). Secondo la Sindaca di Roma Virginia Raggi obiettivo è fluidificare il traffico e migliorare i collegamenti a favore del trasporto pubblico per un servizio più efficiente per i cittadini. In quest’ottica s’inseriscono interventi più complessi per la creazione di una nuova viabilità per Roma, grazie anche alla stesura del Piano urbano della mobilità sostenibile, che disegna nuove linee tranviarie e metropolitane, passando per le ciclabili e parcheggi di scambio, creando una nuova mappa per la Capitale.Per l’Assessore alla Città in Movimento di Roma Linda Meleo aumentando la rete capillare di corsie riservate al tpl, si rende il servizio di trasporto pubblico più veloce e diretto, a servizio degli utenti, in modo da disincentivare l’utilizzo dell’auto privata. Elemento in più per rilanciare forme di mobilità alternativa. Per il presidente della Commissione Mobilità e Trasporti Enrico Stefàno prosegue il programma concordato in sinergia con dipartimento e Roma servizi per la mobilità per migliorare i collegamenti delle linee, un lavoro che va in parallelo con la razionalizzazione delle fermate, che ha al momento, a oggetto 50 linee della rete.

Posted in Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Roma presenta la prima Strategia di Resilienza in Italia con 100 Resilient Cities – Rockefeller Foundation

Posted by fidest press agency su mercoledì, 20 giugno 2018

L’Amministrazione Capitolina ha presentato oggi la Strategia di Resilienza di Roma, prima città in Italia a dotarsi di tale strategia. Si tratta di un ambizioso piano sviluppato in collaborazione con 100 Resilient Cities – un progetto ideato dalla Rockefeller Foundation.Con il lancio di questa strategia, Roma si unisce ad altre metropoli come New York, Parigi e Città del Messico nel fare fronte alle sfide sociali, economiche e fisiche, caratteristiche del 21esimo secolo. Questo piano mette al centro il benessere dei cittadini e, allo stesso tempo, prepara al meglio la città ad affrontare diversi problemi, come ad esempio il cambiamento climatico, l’immigrazione, l’invecchiamento della popolazione, l’inquinamento, il trasporto pubblico, lo smaltimento dei rifiuti e l’aumento della povertà.La Strategia di Resilienza consentirà a Roma di attuare soluzioni integrate per affrontare le sfide attuali e future e si basa su quattro pilastri fondamentali e 58 misure concrete. Tra le diverse attività, è inclusa l’istituzione dell’Ufficio di Resilienza permanente all’interno di Roma Capitale.Per sviluppare questa strategia, Roma Capitale è stata supportata da 100 Resilient Cities (100 RC), un progetto della Rockfeller Foundation. Roma è stata scelta nel 2013 per fare parte del network 100RC tra oltre 1.000 città candidate in tutto il mondo.Sono stati coinvolti oltre 2.000 attori, provenienti da ogni parte della città, in workshop, eventi pubblici, focus group e questionari, affinché esprimessero il loro punto di vista su Roma: in questo modo sono state identificate sei aree prioritarie per la definizione della strategia.Per la Sindaca Virginia Raggi si tratta di un progetto che pone la città di Roma al centro di una strategia globale che la porterà ad affrontare le sfide di oggi all’interno di una rete complessiva. In tal senso l’Amministrazione ha deciso di proseguire questo progetto con determinazione e con un nuovo slancio. Per questo, la Sindaca Raggi ha ringraziato 100 RC e tutti coloro che hanno permesso di raggiungere tale risultato, un serio lavoro sulla resilienza che aiuterà a migliorare la qualità della vita dei cittadini perché la città diventi più efficiente, sempre più al servizio dei cittadini, più flessibile e inclusiva e sappia valorizzare le sue risorse naturali e il suo patrimonio.Per Lina Liakou, Managing Director per Europa e Medio Oriente di 100RC, con il lancio della propria strategia di resilienza, Roma si unisce al movimento globale della resilienza. La strategia è il risultato della fruttuosa collaborazione pluriennale tra 100RC, l’Amministrazione e gli stakeholder interni e esterni alla città. Ed in tale ottica, le città devono ripensare al loro modo di pianificare il futuro, identificando proattivamente e trovando soluzioni agli shock e alle tensioni che si troveranno davanti. Con questa strategia, Roma stabilisce una serie di azioni coordinate con l’obiettivo di prepararsi al meglio per affrontare le problematiche che incontrerà negli anni a venire. Lina Liakou ha sottolineato la felicità per aver collaborato con Roma Capitale allo sviluppo di questa strategia e confermato di essere pronti a lavorare con l’Amministrazione per la sua implementazione.

Posted in Roma/about Rome, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Il nuovo stadio della Roma possiamo costruirlo noi

Posted by fidest press agency su mercoledì, 20 giugno 2018

Roma. “Le inchieste giudiziarie di queste ultime settimane rischiano di ritardare notevolmente o di bloccare la costruzione del nuovo stadio di Roma. La mia proposta è quella di affidarne la realizzazione a Invimit, società dello Stato interamente pubblica”: lo annuncia il presidente Invimit, Massimo Ferrarese.“Il nuovo impianto per il calcio – sottolinea Ferrarese – rappresenta una grande opera fondamentale per la città di Roma, ma diventerebbe anche una grande opportunità per la società pubblica Invimit che si occupa anche di grandi immobili sportivi.“Esiste addirittura – aggiunge il presidente di Invimit- un fondo creato appositamente per questo tipo di investimenti che intendiamo utilizzare per la costruzione di importanti impianti sportivi in altre realtà italiane con le cui amministrazioni locali sono tuttora in corso trattative.“A differenza di qualsiasi iniziativa privata che porterebbe guadagni esclusivamente alle imprese chiamate a realizzarla, tutti gli utili delle opere di Invimit sono destinati alla riduzione del debito pubblico del nostro Paese”, aggiunge Ferrarese.Il presidente di Invimit ha già compiuto i primi passi per dare seguito alla sua proposta: “Ritengo l’idea realizzabile a tal punto che la mia segreteria si è già messa in contatto con quella della sindaca di Roma per programmare un incontro urgente sull’argomento”.

Posted in Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Festa della Musica: gli under 30 a WeGIL

Posted by fidest press agency su mercoledì, 20 giugno 2018

Roma 21 giugno, dalle ore 20.00 a mezzanotte, WeGIL – Largo Ascianghi 5 è in arrivo una Festa della Musica tutta under 30 per valorizzare i nuovi talenti del territorio, direzionando anche sul versante musicale la mission dell’hub culturale aperto da Regione Lazio con Art Bonus e gestito da LAZIOcrea, ossia quella di farsi incubatore nel cuore di Roma di tutte quelle realtà operanti nel Lazio, accendendo i riflettori sulle più valide. Nello spazio creato da Luigi Moretti, a partire dalle ore 20.00del 21 giugno e fino a mezzanotte si alterneranno Cristina Cecilia, Quiver, Montone, Price MC & The Jazz Scratchers, Full House Blues, Vincent, Lucia Capriglione trasformando l’architettura anni 30 dell’Ex GIL in un inedito palcoscenico in cui ascoltare e scoprire le nuove sonorità del Lazio, tra rock, pop, progressive, hip hop, indie e jazz.Un’occasione rara per vivere l’ormai tradizionale Festa della Musica affacciandosi sulle produzioni nuove e originali del nostro territorio.
Il 21 giugno del 1982, con l’iniziativa ideata dal Ministero della Cultura francese, in tutta la Francia, musicisti dilettanti e professionisti invadono strade, cortili, piazze, giardini, stazioni, musei. Non contenta solamente di rendere la pratica musicale visibile, la Festa della Musica è diventata un autentico fenomeno sociale.Dal 1985, Anno Europeo della Musica, la Festa della Musica si svolge in Europa e nel mondo. Dal 1995, Barcellona, Berlino, Bruxelles, Budapest, Napoli, Parigi, Praga, Roma, Senigallia sono le città fondatrici dell’Associazione Europea Festa della musica. Dal 2002, grazie al lavoro fatto dalla AIPFM (Associazione Italiana per la Promozione della Festa della Musica), in Italia hanno aderito più di 280 città, dando vita a una rete distribuita su tutto il territorio nazionale.
Tantissimi concerti di musica dal vivo si svolgono ogni anno, il 21 giugno, in tutte le città, con la partecipazione di musicisti di ogni livello e di ogni genere. Concerti gratuiti, valore del gesto musicale, spontaneità, disponibilità, curiosità, tutte le musiche appartengono alla Festa. Dilettante o professionista, ognuno si può esprimere liberamente, la Festa della Musica appartiene, prima di tutto, a coloro che la fanno.Ingresso gratuito fino a esaurimento posti.

Posted in Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

Scrittori al MAXXI – Come raccontare l’Africa

Posted by fidest press agency su mercoledì, 20 giugno 2018

Roma dal 22 giugno al 19 settembre, (orario di apertura: 11.00 – 19.00 (mart, merc, ven, sab, dom) 11.00 – 22.00 (giovedì) chiuso il lunedì) organizzata in collaborazione con Comune di Roma, Biblioteche di Roma, Festival Internazionale delle Letterature alla Basilica di Massenzio e 66thand2nd, in occasione delle mostre African Metropolis e Road to justice.
In un momento storico in cui agli occhi dell’Occidente l’Africa appare come un serbatoio di conflitti e un moltiplicatore di vite umane che vagano nel Mediterraneo alla ricerca di un futuro possibile, i due intellettuali descriveranno la vitalità di un continente immenso, la sua contemporaneità sconosciuta e la grande influenza che da sempre esercita sull’Occidente. Mabanckou racconterà, da scrittore, l’intreccio tra diaspora e presenza integrata, in cui risiede il segreto della società di domani; mentre, da personaggio pubblico, svelerà perché ha detto no al presidente Macron che lo voleva nella squadra che dovrebbe rifondare l’idea stessa di francofonia.
L’incontro di venerdì 22 giugno, organizzato con il contributo dell’Institut Français, sarà moderato da Carlo Mazza Galanti, critico letterario ed esperto di letteratura francofona.
A seguire, un concerto al ritmo della suadente rumba congolese con La Symphonie Céleste, organizzato in collaborazione con il festival Ottobre Africano.Prossimo appuntamento con Scrittori al MAXXI – Come raccontare l’Africa, domenica 24 giugno con Yewande Omotoso, scrittrice di origine nigeriana naturalizzata sudafricana, che dialogherà con lo scrittore Paolo Di Paolo sui temi dell’apartheid, della riconciliazione e del futuro del Sudafrica nell’imminenza del centenario della nascita di Nelson Mandela.Il 4 luglio, giorno dell’indipendenza USA, arriverà Margo Jefferson, critica del New York Times, vincitrice del Premio Pulitzer e in Italia del Premio The Bridge con Negroland, che dialogherà con il direttore di Repubblica, Mario Calabresi. Con lei si parlerà del sofferto legame tra Africa e America dovuto alla schiavitù e ai diritti civili degli afro-americani nell’era Trump. La rassegna fa parte del programma di eventi estivi YAP FEST 2018

Posted in Recensioni/Reviews, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Teatro: Pannychis di Helena Hansen

Posted by fidest press agency su mercoledì, 20 giugno 2018

Arco di Malborghetto (Roma) 22 – 23 Giugno 2018 (ore 21 Ingresso 12 euro intero – 10 euro ridotto – 5 euro convenzionati / associazioni / studenti) Via Malborghetto, 3 sulla Via Flaminia, altezza Stazione Sacrofano l’Istituto Teatrale Europeo – Abarico presenta: Pannychis di Helena Hansen regia Mariagiovanna Rosati Hansen con Annamaria Guzzio, Renzo Imbroinise, Clif Imperato, Camilla Cuparo Valentina Tramontana, Carlo Coculo.
Nella mitologia greca, la Pizia era l’eletta sacerdotessa del dio Apollo. La vestale, prossima alla morte, non si fa scrupolo di dire le cose come stanno realmente: i suoi vaticini, quelli a cui i Greci credevano ciecamente, in realtà sono stati solo frutto del caso.Ed è sempre per caso che le profezie inventate, se ci credi, diventano profezie che si autoavverano… Alla fine tutti i personaggi coinvolti fingono di non sapere come siano andate le cose, ma intravedono tutti la stessa verità nella profezia di Pannychis. E lei, sorpresa più degli altri, comprende che paradossalmente l’unica verità è proprio la sua: quella nata da una menzogna inverosimile che ha condizionato secoli di vicende umane.Il protagonista vero della pièce è dunque il dubbio, l’enigma, che con la sua fascinazione invita i mortali a recarsi a Delfi in cerca della Verità, per il bisogno ancestrale di credere che possa esistere e che sia una, immutabile ed eterna. Ed invece….Da Parmenide a Platone, Aristotele e poi via via a Cartesio fino a Kant, Popper e i filosofi contemporanei fino a Pirandello, nel teatro si sono sempre avviluppati dentro alla stessa domanda che non ha mai trovato risposte univoche. Forse è proprio in questa ricerca senza fine la Verità?

Posted in Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Circeo: Prima nazionale

Posted by fidest press agency su mercoledì, 20 giugno 2018

Roma Sabato 23 giugno (ore 21) al Teatro Argentina Largo Argentina 1 in prima nazionale Fabrizio Favale e la sua Compagnia Le Supplici portano in scena CIRCEO, un lavoro coreografico che ha appena debuttato con successo al Theatre Nationale di Chaillot a Parigi. Una danza vicina alle origini, complessa ma cangiante, declinata in circolarità elementari e sinuosi arabeschi, tra velocità e lentezza, distanze e approssimazioni. Lo spettacolo si inserisce nell’ambito di G R A N D I P I A N U R E, vetrina sulla coreografia dedicata agli spazi sconfinati della danza contemporanea, a cura di Michele Di Stefano, che fino al 4 luglio, con ripresa dal 9 settembre all’11 novembre, accoglie nomi d’eccellenza e giovani coreografi/artisti sui palcoscenici di Argentina, India, Torlonia e Angelo Mai. Circeo, promontorio affacciato sul Mar Tirreno, il luogo mitico di approdo di Ulisse e incontro con Circe, diventa la dimensione in cui si anima questo lavoro che nasce attorno a un’ipotesi spettacolare in cerca di una forma scarna, primitiva, di qualcosa che resta agli albori, «che è pura circolarità, ipnosi, sogno: Circeo. E largo orizzonte, geometria, solco di balene, montagna sottomarina: Vavilov. E sommovimento tellurico, fuochi, fumo, ghiaccio, vulcano subglaciale: Hekla. E fiaba, mantra, formula incantatoria: Circe», racconta Fabrizio Favale. In un orizzonte esteso e privo di riferimenti, antartico, incantatorio, i danzatori affondano pienamente in un universo/mantra senza spessore, leggero e cangiante, fatto della pura ricercatezza e complessità del movimento, tra velocità e lentezza, «di simultaneità intraviste e subito raccolte, di calore e di gelo, di distanze, di approssimazioni, di incontro, di baci, di energia consumata, di corpi spossati e arenati. Nell’incertezza tra il mentale e il fattuale, il notturno e il diurno, si parla un linguaggio che sembra non appartenere più a noi, ma un mare tempestoso».

Posted in Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Chiesa Luterana: Giornata Mondiale del Rifugiato

Posted by fidest press agency su martedì, 19 giugno 2018

Roma 20 giugno la Comunità Evangelica Luterana di Roma celebrerà la Giornata Mondiale del Rifugiato con un pranzo offerto ai circa 200 migranti ospitati a Roma dal presidio mobile BAOBAB Experience Onlus: gestito da volontari, dopo una serie di sgomberi, dal giugno 2017 tale presidio si è trasferito nell’attuale insediamento nei pressi della Stazione Tiburtina dove gli ospiti alloggiano purtroppo in condizioni di precarietà abitativa.Il pranzo – finanziato dalla Comunità Luterana di Roma e organizzato con il supporto della Diaconia della CELI – vuole essere un modo non solo simbolico per ricordare in modo concreto e solidale la Giornata Mondiale del Rifugiato che, per volontà dell’ONU, si celebra dal 2001, cioè dal 50° anniversario dell’approvazione della Convenzione sui profughi da parte dell’Assemblea Generale delle Nazioni Unite.L’iniziativa si inserisce nel più ampio sforzo della Chiesa Luterana e delle sue comunità a favore dei più bisognosi tra cui proprio migranti e rifugiati: un impegno diretto con la promozione di progetti specifici o indiretto con la partecipazione a iniziative esterne. Tali azioni vengono sostenute finanziariamente con i fondi 8xMille che i contribuenti italiani scelgono di assegnare alla CELI o con periodiche raccolte interne di fondi. “Durante l’ultimo Sinodo, i partecipanti hanno organizzato una colletta solidale che è stata destinata a sostenere proprio il presidio Baobab mediante l’acquisto di materiali di prima necessità concordati con i responsabili del centro: abbiamo effettuato l’ultima consegna venerdì 8 giugno, pochi giorni fa. E ora c’è già questa nuova e significativa iniziativa dei luterani di Roma che ha meritato l’immediato sostegno della Chiesa nel suo complesso – spiega Daniela Barbuscia, Responsabile della Diaconia della CELI – Sono attività che nascono tutte nel solco dell’impegno per l’accoglienza, il sostegno e l’accompagnamento dei cosiddetti dublinati, cioè dei migranti – titolari di protezione o richiedenti asilo – rimandati nel nostro Paese in osservanza del Regolamento di Dublino. Un impegno che deve essere rafforzato ancor di più nell’attuale momento sociale e politico in cui si rischia di criminalizzare chiunque sia diverso e venga da lontano, privandolo dei diritti fondamentali e attribuendogli il ruolo di capro espiatorio del malessere e delle ingiustizie della società contemporanea”.
La scelta della Comunità luterana di Roma e della CELI ha ricevuto il caloroso ringraziamento da parte di Andrea Costa, coordinatore di Baobab Experience, a nome degli ospiti e di tutti i membri dell’Associazione che, nel tempo, è stata capace di meritare la fiducia e il sostegno di organizzazioni quali Medici senza frontiere, Medici per i diritti umani e Caritas.

Posted in Roma/about Rome, Welfare/ Environment | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Parte lo spazio Margutta il workshop dedicato alla moda e alle donne

Posted by fidest press agency su martedì, 19 giugno 2018

“Spazio Margutta” vive uno stile preciso, di avanguardia e di unicità, un mondo sofisticato ed elegante, punto nodale dello scouting della capitale, che ha come settore trainante “Il Mondo dei Creativi”. Un forte background nel settore ed eterogenee esperienze dirette, sono alla base degli ideatori del format Grazia Marino e Antonio Falanga, che hanno ospitato in Via Margutta il pre-incontro che ha anticipato il convegno dal titolo: STORIE VISSUTE SU STRADE INESPLORATE – QUANDO LA MODA SVILUPPA NUOVE OPPORTUNITA’ tenutosi successivamente al Centro Congressi “Roma Eventi” di Via Alibert. L’appuntamento ideato da Bettina Giordani Presidente FIDAPA BPW Italy sezione Roma, ha avuto come testimonial e relatrice del workshop Grazia Marino individuata dal comitato organizzatore sia per essere socia e donna Fidapa, sia per essere un’affermata professionista nel campo della moda e del business collegato. Dopo la sua mirata relazione nella quale è emersa la forte e positiva esperienza della squadra di Spazio Margutta e dei suoi brand, si sono succedute al tavolo relatori: Silvana Alesiani dei Convegni di Cultura; Gaia Caramazza che ha testimoniato la sua esperienza di jewelry design; Cristina Sanna che ha parlato della comunicazione, di come tutto possa ruotare intorno al brand se comunicato nel modo corretto e con gli strumenti appropriati e Francesca Cuqui Jones che ha presentato alla folta platea presente il progetto di Dress for Success Roma. Brindisi finale all’Art Hotel di Via Margutta, diretto da Monica Marini.

Posted in Recensioni/Reviews, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

“33, El Musical” una nueva manera de conectar el Evangelio con el mundo de hoy

Posted by fidest press agency su lunedì, 18 giugno 2018

Madrid. “33, El Musical” cuenta la historia de Jesús, un joven que después de treinta años de vivir una vida sencilla y tres años predicando el ‘reino de Dios’, emprende una aventura para cumplir la misión que Su Padre le ha encomendado. La obra ha sido escrita por el sacerdote Toño Casado y se estrenará el próximo 22 de noviembre en Ifema. El musical, que ya ha sido visto por 11.000 personas con un éxito rotundo, se traslada ahora a gran formato para llegar a miles de espectadores. Don Carlos Osoro define “33, El Musical” como “el mayor montaje musical que se ha levantado en nuestro país a lo largo de su historia”. El Cardenal Arzobispo de Madrid, no quiere dejar pasar la oportunidad de ser el primero en hacer llegar a todos la noticia del próximo estreno de esta gran obra musical que tendrá lugar en una carpa abovedada de más de 2000 metros cuadrados, recreada para el espectáculo y con aforo para 1.200 personas. Don Carlos anima en su carta a todas las familias, parroquias, grupos, congregaciones y movimientos a asistir a este gran espectáculo que, “a través del lenguaje universal de la música”, presenta en el mundo cultural la vida de Jesús.Más de 100 personas componen el equipo creativo y técnico del musical y entre ellos reconocidos profesionales como: Julio Awad (Dirección Musical en ‘La Bella y la Bestia’, ‘Annie’, ‘My Fair Lady’, ‘El Fantasma de la Ópera’, etc.) Javier Isequilla (Diseñador de Sonido que ha participado en ‘Chicago’, ‘We Will Rock You’ o ‘La Familia Adams’, entre otros), Carlos Torrijos (Diseñador de Iluminación en ‘Billy Eliot’, ‘Los Miserables’, ‘Hoy No Me Puedo Levantar’…) o David Pizarro y Roberto del Campo (Diseñadores de Escenografía que cuentan con una extensa trayectoria técnica en las producciones musicales más importantes de España)“33, El Musical”, dice Don Carlos Osoro, “es una obra que responde a la necesidad de presentar a todos la novedad de Cristo de manera sencilla especialmente a las periferias de las que nos habla el Papa Francisco” y que “persigue la finalidad de enamorar a todos de Jesucristo” y “reflexionar sobre nuestra fe”.
Las entradas de “33, El Musical” ya se pueden adquirir en la web oficial http://www.33elmusical.es con un 25% de descuento antes del 15 de junio. También hay promociones para grupos, colegios y diferentes colectivos.

Posted in Estero/world news, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

L’estate romana apre le porte ad un nuovo locale CLUB 1830

Posted by fidest press agency su lunedì, 18 giugno 2018

Monterotondo Venerdì 22 giugno a partire dalle ore 23:00 – Via Castel Chiodato con il noto Provenzano Dj, produttore e radiofonico da oltre 20 anni, uno dei personaggi più importanti dell’intero panorama musicale del momento, grazie al successo delle sue compilation in uscita ogni 4 mesi in tutti i negozi di dischi, con grandi successi nelle vendite. CLUB 1830 è il nuovo progetto dell’estate capitolina, collocato all’interno di un castello medioevale che si erge sulle colline romane, tra la Salaria e la Tiburtina, facilmente raggiungibile per chi volesse uscire dal caos metropolitano e trascorrere una serata all’insegna del divertimento e della buona musica di artisti nazionali ed internazionali! CLUB 1830 è una produzione meticolosamente curata, che dispone di migliori DJ internazionali, nonché artisti nuovi ed emergenti, che porterà il suono e la luce a ciascuna delle sue fasi multiple indoor e outdoor.
CLUB 1830 punta a diventare un rito, dove gli appassionati di musica si riuniscono per condividere la stessa passione.
La cittadina di Monterotondo, in provincia di Roma, è facilmente raggiungibile sia in macchina che con i mezzi pubblici, per chi volesse rifugiarsi in un ambiente che ha del magico, grazie soprattutto alla scelta di performer e ballerine del noto dj e cantante Bob Sinclair! Ingresso + drink 15 euro.

Posted in Recensioni/Reviews, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Stadio Roma: Comuni tornino a governare la materia urbanistica

Posted by fidest press agency su lunedì, 18 giugno 2018

«La vicenda dello stadio della Roma, al di là degli aspetti giudiziari sui quali sta indagando la magistratura, deve indurre una profonda riflessione su come ormai viene governata la materia urbanistica nel nostro Paese. I Comuni, nella stragrande maggioranza dei casi, hanno sostanzialmente derogato alla loro fondamentale funzione di pianificazione e indirizzo, lasciando eccessivo campo libero all’iniziativa privata e ritagliandosi un ruolo assolutamente marginale e di retroguardia. Una tendenza che si è affermata come pensiero egemone da almeno un paio di decenni e che ha di fatto trasformato l’urbanistica contrattata nello strumento più utilizzato di intervento».Lo dichiara l’ing. Sandro Simoncini, docente a contratto di Urbanistica e Legislazione Ambientale presso l’università Sapienza di Roma e presidente di Sogeea SpA.«Nel caso specifico di un impianto sportivo di grandi dimensioni, deve necessariamente essere il Comune a individuare le aree più idonee, tenendo conto del Piano regolatore, delle caratteristiche idrogeologiche del territorio e della rete viaria e trasportistica a disposizione. Anche i paletti sull’ammontare delle cubature da realizzare e su quantità e qualità delle opere pubbliche da costruire a supporto dell’impianto vanno fissati dall’amministrazione, l’unica in grado di tenere realmente in considerazione l’interesse generale dei cittadini. Solo successivamente si può chiedere ai privati di manifestare un eventuale interesse alla realizzazione dell’opera, che deve avvenire in coerenza con il tracciato segnato dal Comune.Va anche detto che la posizione degli amministratori locali è stata ulteriormente indebolita dalla legge nazionale sugli stadi, che ha in pratica sdoganato il concetto tutto italiano che per invogliare a costruire un impianto sportivo si debba necessariamente consentire una speculazione immobiliare. Cosa che puntualmente è avvenuta nella vicenda di Tor di Valle, con un progetto che di fatto ritagliava per lo stadio della Roma un ruolo secondario rispetto al complessivo stravolgimento di un intero quadrante della città».

Posted in Roma/about Rome, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

30 anni di Premio Sacharov per la libertà di pensiero: Incontri con Yamile Saleh

Posted by fidest press agency su domenica, 17 giugno 2018

Roma 18 giugno 2018 ore: 11.00 Sala dei Mosaici Via IV Novembre, 149, Milano 19 giugno 2018 ore: 16.30 Sala Conferenze Corso Magenta, 59 Yamile Saleh, madre del prigioniero politico venezuelano Lorent Saleh, Premio Sacharov 2017, sarà ospite di due eventi organizzati dagli Uffici del Parlamento europeo in Italia a Roma e Milano. In occasione del trentesimo anniversario del Premio Sacharov, Yamile Saleh discuterà di diritti e libertà. A Roma interverranno anche Betty Grossi, l’attivista italiana che fu arrestata nel 2015 in Venezuela, e Maria Claudia Lopez (VenEuropa); a Milano ci sarà la presidente di VenEuropa Patricia Betancourt.Nel 2017, durante la sessione plenaria a Strasburgo, il Parlamento europeo ha conferito il Premio Sacharov per la libertà di pensiero ai rappresentanti dell’opposizione democratica in Venezuela. L’opposizione è costituita dall’Assemblea nazionale (guidata da Julio Borges) e da tutti i prigionieri politici figuranti nell’elenco del Foro Penal Venezolano, rappresentati da Lorent Saleh, Leopoldo López, Antonio Ledezma, Daniel Ceballos, Yon Goicoechea, Alfredo Ramos e Andrea González. Il Venezuela sta attraversando una serissima crisi politica e economica. All’Assemblea nazionale, che aveva una maggioranza contraria al governo, fu tolto il potere e, secondo il Foro Penal Venezolano, ci sono ancora centinaia di prigionieri politici nel paese.Il presidente del Parlamento europeo Antonio Tajani aveva così commentato la decisione relativa al premio: “Il Parlamento europeo è da sempre in prima linea per difendere e promuovere la libertà, la democrazia e gli altri diritti umani, dentro e fuori i nostri confini. Oggi abbiamo il dovere di denunciare, ancora una volta, l’inaccettabile situazione del Venezuela. Questo Parlamento vuole manifestare la sua vicinanza e rendere omaggio a tutto il popolo venezuelano.”

Posted in Cronaca/News, Roma/about Rome, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Il potere sovrano: tra parole e arte

Posted by fidest press agency su domenica, 17 giugno 2018

Roma 21 giugno ore 17.30 Pastificio Cerere – Rufa Space, via degli Ausoni, 7. Dall’attualità all’arte, dal linguaggio ai concetti, dalla logica al sentimento. Un confronto aperto per determinare un percorso cognitivo “alto” in grado di declinare tutto ciò che ruota intorno al “potere sovrano”. La discussione trae spunto da ciò che la dottrina giuridica ha universalmente riconosciuto come “sovrano”: lo Stato, all’interno del proprio territorio, ha un potere superiore a quello di qualunque altro soggetto. In questo caso, infatti, “sovrano” è “colui che sta al di sopra”. Numerose sono le conseguenze che, a partire da questo assunto, coinvolgono la vita umana nelle città. Questi i temi che faranno da sfondo al talk che si terrà il prossimo 21 giugno nella sede RUFA di via degli Ausoni 7, all’interno dell’ex Pastificio Cerere, nel cuore di San Lorenzo.Un confronto “fuori dalla norma”, che parte dall’immagine dell’”Allegoria della Giustizia” di Giovanni Andrea De Ferrari per parlare dell’attualità e del futuro della città eterna. Ad accompagnare la discussione una mostra degli studenti del secondo anno di graphic design che hanno lavorato sulla questione del potere nella tragedia classica e nella civiltà greco-romana. La visione è epica. Roma come Tebe: la peste si diffonde tra i cittadini o giunge Dioniso a sconvolgere l’ordine costituito. Edipo e Penteo devono affrontare lo stato d’eccezione. I poteri politici, giuridici e religiosi mostrano, nella crisi, tutti i loro limiti; i dispositivi normativi e differenziali sono travolti da forze che ne evidenziano l’inefficacia a garantire sia la convivenza pacifica tra cittadini, che la sopravvivenza delle istituzioni.Intenso il programma: alle 17.40 l’introduzione di Enrico Parisio, docente RUFA; alle 18 l’intervento di Walter Tocci, già senatore ed ex consigliere comunale e vicesindaco di Roma; alle 18.20 la parola passa a Massimiliano Smeriglio, vice presidente della Regione Lazio. Prima dei contributi da parte del pubblico, ancora due brevi interventi di Giuseppe Allegri, ricercatore e organizzatore culturale, e Nicolas Martino, critico e curatore del Rufa Space. In chiusura l’intervento del filosofo Giacomo Marramao. La mostra degli studenti RUFA sarà inaugurata alle 20, con la colonna sonora di un dj set che proseguirà fino alle 23.30

Posted in Roma/about Rome, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Mostra La Biblioteca del Principe

Posted by fidest press agency su sabato, 16 giugno 2018

Roma Inaugurazione 20 giugno ore 16.00 Apertura al pubblico dal 21 giugno al 30 settembre 2018. Musei di Villa Torlonia, Casina delle Civette Via Nomentana 70 mostra La Biblioteca del Principe. Libri d’Artista di Vittorio Fava. Il percorso della mostra si snoda, in continuo dialogo con la Casina, attraverso circa 20 libri d’Artista, tutti sfogliabili; quali saranno state le letture del Principe? Trattati d’arte, di alchimia, di zoologia, botanica, visto il suo amore per le piante. Cosa è rimasto di tutti questi libri? Nulla. Ed ecco che Vittorio Fava ha ricostruito la biblioteca perduta. Saranno presenti Maria Grazia Massafra Responsabile del Museo della Casina delle Civette e Curatrice della mostra Stefania Severi Critica d’arte e Curatrice della mostra Vittorio Fava Artista.

Posted in Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Festival Capsula del tempo

Posted by fidest press agency su sabato, 16 giugno 2018

Roma Tra il 20-22 giugno p.v. presso l’Accademia d’Ungheria in Roma (Via Giulia, 1) si terrà il Festival CAPSULA DEL TEMPO, una tre giorni per celebrare il passato ed il presente dell’Accademia d’Ungheria in Roma tra concerti, performance e mostre.Il Festival prenderà inizio mercoledì 20 giugno p.v. alle ore 20.30 con il concerto ”Mi copro soltanto con le stelle” che vedrà la partecipazione di Luca KÉZDY (violino) e Evelin TÓTH (canto), vincitrici del concorso ”Bőröm alatt viszlek haza”, indetto in occasione del 90o anniversario della fondazione dell’Accademia d’Ugngeria in Roma, in collaborazione con Anselmo de Filippis, Maria Laura Caselli.
Giovedì 21 giugno p.v. ore 20.30 si proseguirà con il concerto di world music del Gruppo BAJDÁZÓ, con la partecipazione di Ákos GYŐRFFY (tappeto acustico, effetti, looper, ritmo), Zoltán GUGYELLA (basso, looper), Zsigmond MILE (canto, chitarra), András HALMOS (percussioni). Il Gruppo Bajdázó fondato dal poeta e musicista ungherese Ákos Győrffy vanta un repertorio basato sulla contaminazione di testi letterari di alta qualità, tradizione folcloristica ungherese, musica classica e jazz, ed è in grado di portare l’ascoltatore nell’atmosfera delle montagne di Börzsöny (Ungheria Settentrionale) dove persino l’anima più irrequieta riesce a trovare pace. L’evento si inserisce nella ricca serie di concerti previsti per l’edizione 2018 della Festa Europea della Musica.
Venerdì 22 giugno p.v. alle ore 20.30 è in programma l’inaugurazione della mostra dei borsisti dell’Accademia d’Ungheria in Roma, intitolata Frammenti di parole
(Culla – Strati – Catacombe – Temporeggiare). Nell’ambito della mostra curata da Pàl Németh e aperta al pubblico fino al 31 agosto p.v. verranno esposte le opere di Csaba FÜRJESI, Márton MAGYARI, Beatrix MAKKAI – KOVÁCS, Éva MAYER.
Il Festival terminerà venerdì 22 giugno p.v. alle ore 21.00 con la performance sonora e visiva, “Capsula” di Angela Eke e Petra Páder. Le due artiste, tramite la performance rievocheranno le opere di alcuni poeti, scrittori ed artisti che nel 1947/48 avevano soggiornato presso l’Accademia d’Ungheria in Roma. L’installazione utilizzata nel corso della performance è composta da due sfere di nylon dalle dimensioni di un uomo con dentro le due artisti. Le sfere possono essere interpretate in vari modi, come qualcosa di inafferrabile o come la chiusura del nostro mondo interiore, dei nostri ricordi ed emozioni legati al passato. Le sfere, ispirandosi a Simon Hantai, vengono ricoperte con una decorazione realizzata con la tecnica del pliage. Nel corso della performance alcune opere, lettere o frammenti di diari dei poeti/ scrittori Amy Károlyi, Ferenc Karinthy, Sándor Weöres, János Pilinszky, Ágnes Nemes Nagy verranno rievocati tramite un collage sonoro insieme ad una serie di interviste effettuate con alcuni tuttora vivi, tra cui Judit Riegl, Márton Karinthy.

Posted in Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Il Teatro di Roma nell’area del “Cratere”

Posted by fidest press agency su sabato, 16 giugno 2018

Roma domenica 17 giugno (ore 19.30) a Cittareale, presso la Tensostruttura (in località Ricci) un inedito recital di Lino Guanciale e Davide Cavuti. L’iniziativa promossa da MiBACT e Regione Lazio per la realizzazione di progetti di spettacolo dal vivo, gratuiti, nei comuni del “cratere del terremoto”, vede la partecipazione del Teatro di Roma tra le istituzioni del Lazio impegnate nella restituzione di una identità e vitalità culturale nei luoghi danneggiati dal sisma del 2016. Con I SOGNATORI HANNO I PIEDI APPOGGIATI SULLE NUVOLE Lino Guanciale e Davide Cavuti guidano gli spettatori in un piccolo e suggestivo viaggio, tra serio e faceto, attorno ad alcuni grandi classici contemporanei all’insegna dell’ironia tipica del Flaiano più caustico, graffiante, divertente. La recitazione intensa e coinvolgente di Guanciale, accompagnata dalle melodie sofisticate e raffinate di Cavuti, intessono un itinerario poetico alla scoperta di quelle opere letterarie che hanno arricchito e continuano ad accrescere la nostra esistenza, rifacendosi allo stile del celebre poeta e scrittore Ennio Flaiano, al suo moralismo, alla sua vena satirica, in grado di esprimere le contraddizioni e le inquietudini del suo tempo senza mai prendersi troppo sul serio. Il titolo stesso dello spettacolo riprende una famosa massima dello scrittore su cosa voglia dire essere sognatori, quasi a intessere un lungo sogno animato dalla letteratura, dal sapere, dalla musica, dalla poesia e dalla vita, lasciando, tra una risata e una riflessione, un messaggio di fiducia e speranza. Il duo Guanciale-Cavuti, forte di un legame artistico che dura da anni, fonde parole e note, motivi e pensieri, dando vita ad un’atmosfera suggestiva che possa animare e divertire quei luoghi feriti, facendo affidamento ai classici per parlare dell’oggi.

Posted in Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Notte Bianca dello Sport edizione 2018

Posted by fidest press agency su sabato, 16 giugno 2018

Roma sabato 23 giugno.La manifestazione, giunta alla seconda edizione, nasce con l’intento, promosso da Roma Capitale, di dare nuovo impulso e diffondere lo sport inteso non semplicemente in termini agonistici, ma anche come un’attività sociale, relazionale e culturale che possa palesarsi come un momento di crescita del cittadino.Da qui nasce la manifestazione denominata Notte Bianca dello Sport: una serata in cui i vari impianti che hanno deciso di aderire restano aperti al pubblico e mettono a disposizione, a titolo totalmente gratuito, gli spazi, organizzando tornei, attività sportive, ludiche, intrattenimento per bambini, sport più o meno conosciuti. Offrendo così alla cittadinanza una serata di divertimento e pratiche sportive ma anche di conoscenza delle tante attività svolte dalle strutture, con la possibilità di accedere ad abbonamenti con offerte speciali.In occasione della prima edizione, svoltasi il 9 settembre 2017, si è registrato un notevole apprezzamento, sia da parte dei gestori che hanno organizzato la serata, sia della cittadinanza, che ha visto trasformarsi gli impianti in vere proprie feste, con tantissimi partecipanti.Replicare l’esperienza positiva della scorsa edizione era dunque un obbligo, migliorando e integrando la manifestazione in un crescendo di pluralità di offerte, tutte visionabili sul nuovo sito, attivato dall’Assessorato allo Sport, Politiche Giovanili e Grandi Eventi in collaborazione con la X Commissione Permanente Capitolina, all’indirizzo http://www.nottebiancadellosport.it. La Notte Bianca dello Sport è una manifestazione di forte livello e dalle potenzialità enormi, sottolinea l’Assessore allo Sport Daniele Frongia, la sua realizzazione si fonda sulla volontà dell’Amministrazione di creare un connubio tra l’attività fisica e i risvolti sociali che l’accompagnano. Praticare sport è non solo fondamentale per la prevenzione della salute dei cittadini, ma diffonde valori sani che Roma Capitale intende promuovere sotto ogni punto di vista.Dunque lo sport come divertimento ma anche inteso come mezzo di diffusione di principi di inclusione sociale, uguaglianza, rispetto dell’avversario, competizione nel rispetto delle regole e dell’arbitro, veicolo di trasmissione di valori sani, come la lealtà, la fratellanza, l’educazione alla disciplina sportiva, l’accettazione delle sconfitte.Con questo evento, l’Amministrazione si prefigge altresì di valorizzare e far conoscere al pubblico le elevate potenzialità degli impianti comunali e, soprattutto, l’alta qualità dei servizi da loro offerti. Servizi che, la sera del 23 giugno, saranno erogati gratuitamente a tutti coloro che si recheranno nelle strutture incluse in un elenco consultabile nell’apposito portale.Dall’atletica al nuoto, passando per il tennis, l’hockey, il calcio e tanto altro: gli impianti di Roma Capitale sono pronti per una manifestazione che l’Amministrazione intende far crescere e rendere un appuntamento fisso sempre più attrattivo e importante, conclude il Presidente Diario.

Posted in Roma/about Rome, Viaggia/travel | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

“La Dolce Vita: Quando Roma era l’ombelico del mondo”

Posted by fidest press agency su sabato, 16 giugno 2018

Roma Lunedì 18 Giugno 2018, dalle ore 10.00 alle ore 14.00, nella Sala della Protomoteca del Campidoglio di Roma si terrà il Convegno “La Dolce Vita – Quando Roma era l’ombelico del mondo”, organizzato dall’Associazione Naschira, Partner della Barrett International Group in occasione dei 60 anni delle origini leggendarie della Dolce Vita romana, con il Patrocinio di Roma Capitale Assessorato alla Crescita Culturale e del Senato della Repubblica.
Era il 5 Novembre 1958 quando, in un noto locale di Trastevere, la ballerina e attrice turco armena, Aiche Nanà, improvvisò uno spogliarello durante la festa di compleanno della Contessina Olghina de Robilant. Le foto, scattate da Tazio Secchiaroli, finirono su tutte le maggiori testate giornalistiche nazionali ed internazionali. In modo simbolico si fa coincidere l’inizio della Dolce vita proprio con questo evento. Per chi vuole rivivere i bei tempi che furono, la Tavola Rotonda, ideata e coordinata da Virginia Barrett, sarà l’occasione per essere trasportati nei ricordi del bel periodo e dei paparazzi romani.
Il tutto attraverso le testimonianze dei protagonisti di allora e i racconti di esponenti autorevoli. Saranno presenti: Vito Zagarrio, regista, storico e critico cinematografico; Sara Pastore, soprano-attrice; Andrea Dezzi, membro comitato scientifico della Dolce Vita Gallery; Andrea Canali, responsabile ufficio lavoro Anica; Maurizio Quarta, managing Partner di Temporary Management a Capital Advisors; Simone Incagnoli, storico dell’arte; Carlo Loffredo, jazzista internazionale e scopritore di talenti; Lino Patruno, jazzista internazionale e compositore; Dario Salvatori, critico musicale e opinionista tv; Enrico Bernard, drammaturgo, regista e saggista; Evaldo Cavallaro, psicologo e psicoterapeuta; Maria Grazia De Angelis, presidente AISL_O; Daniele Padelletti e Angela Tassone, Associazione culturale circuito storico S. Marinella Trofeo La Dolce Vita; Roberto Leardi, Presidente Vespa club d’Italia, Silvia Criscione, Lifestyle Coach; Alberto Contri, Presidente Pubblicità e Progresso. Inoltre, porteranno i loro saluti e la loro testimonianza: l’Onorevole Davide Bordoni, il Senatore Francesco Giro, Franco Nero, Pippo Franco, Lando Buzzanca, Rino Barillari, Adriana Russo, Martine Brochard, Grazia Di Michele, Alma Manera, Marco Geppetti, Vittorio La Verde, Elena Martemianova, Marcia Sedoc e altri.”Stile ed eredità de La Dolce Vita”, “La Dolce Vita, il risveglio delle emozioni di un tempo”, “Dalla Dolce Vita alla grande Bellezza: ascesa o caduta degli italici valori”, Mitologia della fama: la Dolce Vita e la fotografia”, Giornalisti e fotografi 4.0? Come cambiano due mestieri legati alla Dolce Vita”. Questi alcuni dei temi che verranno trattati e faranno da spunto per un confronto propositivo e rievocativo.

Posted in Roma/about Rome, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

Stadio della Roma: quando è schiava degli appetiti privatistici la politica genera mostri

Posted by fidest press agency su sabato, 16 giugno 2018

Degli arresti attorno all’affaire dello stadio della Roma colpisce soprattutto la composizione, un misto di imprenditori e politici di tutte le componenti che mette bene in evidenza in cosa consista la cosiddetta governance dell’attività economica. Quando politica ed imprenditoria si sposano per concordare opere faraoniche, con un ritorno economico quasi esclusivamente per le parti private, il fattore corruzione svolge una funzione decisiva. È il ruolo al quale è stata relegata la politica oggi, mero servizio per gli affari degli investitori privati, che vogliono operare con il massimo vantaggio e correndo il minor rischio d’impresa possibile. I tagli agli enti locali in questi anni hanno favorito questa dinamica. I capitali disponibili sono in mano ai grandi investitori privati e questo mette le amministrazioni in una condizione di sudditanza. Non c’è alcun respiro strategico nelle scelte della politica, ma si agisce in funzione degli appetiti privatistici. Anche il continuo ricorso agli appalti nella stessa gestione dei servizi pubblici ha favorito in questi anni una commistione pubblico-privato nella quale a perdere è sempre la parte pubblica. Che in questa vicenda sia coinvolto il presidente di una delle maggiori aziende partecipate di Roma Capitale, è indicativo della prevalenza che gli affari privati hanno assunto nella vita della città.Non è diversa la vicenda dello stadio, un’opera di cui la città non sente affatto il bisogno e che è di gran lunga meno importante di tante altre cose assai più urgenti, come il recupero delle periferie o il rilancio dell’edilizia popolare attraverso il riuso di tanto patrimonio abbandonato e/o sottratto alla mafia.Una politica schiava degli interessi privati genera mostri e tante opere inutili e dannose al territorio. Qualcuno ha sperato che le cose stessero cambiando perché erano comparsi volti nuovi. Il metodo però è rimasto lo stesso e i nodi ora arrivano al pettine.

Posted in Roma/about Rome, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »