Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 32 n° 15

Archive for the ‘Economia/Economy/finance/business/technology’ Category

Economy – Finance – Business – Technology

La divisione home video dell’azienda milanese conferma il suo trend di crescita

Posted by fidest press agency su martedì, 21 gennaio 2020

Milano. Nonostante il mercato dell’home video fisico nel 2019 abbia evidenziato una flessione sia in termini di unità sia di valore rispetto all’anno precedente, la divisione Home Entertainment di Koch Media Italia, azienda leader nella produzione e nella distribuzione di prodotti per l’intrattenimento digitale (software, giochi e film), è felice di annunciare di aver chiuso l’anno con una crescita fortemente positiva a valore.Il trend negativo del mercato fisico si è confermato tendenzialmente per tutto l’anno – eccetto in alcune settimane in cui le vendite sono state superiori al 2018, grazie soprattutto a forti eventi promozionali come il Black Friday – ma in questo panorama la performance di Koch Media, confrontata con il resto del mercato, risulta la migliore sia in termini di unità che di valore del venduto.Koch Media si afferma quindi come realtà distributiva italiana particolarmente interessante e dai tratti peculiari, grazie anche ad un’offerta focalizzata principalmente su tre segmenti strategici: Anime, Kids e Horror. È infatti l’etichetta Anime Factory a costituire una fetta sempre più importante per il fatturato dell’azienda, forte anche di un incremento d’attenzione dei consumatori verso questo genere di prodotto. Accanto spiccano immediatamente anche i prodotti per bambini e gli horror editati sotto il cappello delle etichette Midnight Factory e Midnight Classics.Il posizionamento della divisione Home Entertainment di Koch Media è quello di una realtà con un forte orientamento verso i propri clienti e consumatori, sempre presente nelle community di riferimento per un costante dialogo proattivo con i fan. Koch Media da sempre prende in grande considerazione le opinioni dei propri affezionati, ascoltandoli con cura e rispondendo non solo ai loro quesiti con disponibilità e immediatezza, ma anche rilasciando sul mercato progetti che nascono da richieste e segnalazioni provenienti direttamente dagli appassionati.Tutto il 2019 per Koch Media è stato contraddistinto da una grande attenzione nella creazione di edizioni premium e da collezione, tra cui ha spiccato la ricca line-up di Midnight Classics, che raccoglie film cult restaurati e portati sul mercato con extra ricercati e packaging esclusivi. La vicinanza con il proprio pubblico di affezionati si è inoltre consolidata quest’anno anche attraverso gli Anime Point, un progetto di trade marketing nato per aumentare la visibilità e tangibilità dei prodotti anime all’interno di store selezionati, attraverso angoli e vetrine dedicate che sono divenuti una vera e propria casa dove poter ritrovare tutti i prodotti nipponici targati Anime Factory.Umberto Bettini, Country Manager di Koch Media Italia ha commentato i risultati positivi affermando “E’ proprio questo il valore aggiunto che ci distingue sul mercato: cerchiamo di essere sempre presenti e accanto ai consumatori, a volte creando addirittura edizioni ad hoc esclusive per il mercato italiano richieste a gran voce dai nostri consumatori. La grande cura verso la progettazione e creazione della nostra line-up viene ripagata da questi ottimi risultati e siamo orgogliosi di poter vantare nel nostro portfolio la collaborazione con importanti distribuzioni, come Lucky Red e Nexo Digital, che si affidano alla nostra expertise per portare in home video una parte dei loro importanti progetti cinematografici e direct to video.”

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Fortinet: la cybersecurity è strategica per i clienti che adottano soluzioni SD-WAN

Posted by fidest press agency su martedì, 21 gennaio 2020

La cybersecurity è diventata nel tempo un fattore strategico per le aziende che impiegano soluzioni SD-WAN. Sempre più realtà in tutto il mondo si stanno orientando verso soluzioni che integrano strettamente la sicurezza di next-generation firewall con la funzionalità SD-WAN. Fortinet Secure SD-WAN, ad esempio, è oggi adottata a livello globale da oltre 21.000 aziende operanti in svariati ambiti e settori verticali.”Il nostro market share in rapida crescita e il nostro portfolio di clienti in tutto il mondo e in diversi settori verticali evidenziano la necessità dell’approccio networking security-driven di Fortinet all’SD-WAN. I clienti continuano a riconoscere l’importanza della sicurezza integrata e di SD-WAN scegliendo la soluzione Secure SD-WAN di Fortinet per ridurre la complessità e migliorare la security posture della propria organizzazione” commenta John Maddison, EVP Products e CMO di Fortinet.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

FANUC tra le 20 aziende più innovative al mondo

Posted by fidest press agency su martedì, 21 gennaio 2020

FANUC, leader mondiale di automazione di fabbrica, è stata classificata tra le 20 aziende più innovative al mondo della Global Top 100 Digital Innovation Leaders di PatentSight. Grazie a costanti investimenti in R&D e alla crescente domanda globale dei suoi prodotti e servizi di automazione industriale (sistemi CNC, robot, macchine utensili e presse), FANUC ha registrato un’impressionante scalata all’interno della classifica, salendo dal 61esimo al 19esimo posto in un solo anno.Inoltre, FANUC è stata riconosciuta come società di robotica più innovativa al mondo, posizionandosi al 1° posto della Top 25 Robotic Companies della classifica di PatentSight.PatentSight, piattaforma di business intelligence nota a livello internazionale per i suoi approfondimenti nell’ambito dei brevetti, elabora insieme alla società di ricerca EconSight una classifica delle migliori aziende al mondo in termini di innovazione tecnologica, sulla base di un’analisi del loro portafoglio brevetti.“Siamo orgogliosi di essere entrati nella top 20 delle aziende più innovative al mondo, classificandoci anche come primo player a livello globale nel campo della robotica. FANUC vanta un approccio fortemente orientato all’innovazione e ben 12 centri di R&D nella sede in Giappone – ha commentato Marco Ghirardello, Managing Director FANUC Italia. “L’Italia rappresenta un mercato strategico nel processo di ricerca e sviluppo del Gruppo. Grazie a soluzioni di automazione in grado di ridurre l’impatto ambientale dei processi produttivi, FANUC accompagna le aziende italiane verso il futuro dell’Industria 4.0, abilitando una crescita profittevole e sostenibile del loro business”.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Barometro Crif: Richieste di mutui da parte delle famiglie italiane

Posted by fidest press agency su martedì, 21 gennaio 2020

Lo studio ha evidenziato che, a fronte di un andamento complessivamente positivo delle richieste di credito da parte delle famiglie italiane, stimolate da condizioni di offerta estremamente appetibili e da tassi di interesse ai minimi, nel 2019 la componente dei mutui e surroghe ha fatto segnare una variazione lievemente negativa, pari a -0,8%. Nello specifico, dall’ultimo aggiornamento del Barometro del Credito alle Famiglie emerge che dopo le robuste crescite dei mesi di ottobre e novembre, l’andamento delle richieste di mutui e surroghe a dicembre ha fatto segnare un eloquente +26,2%, sospinto in particolare dalla ripresa dei mutui di sostituzione che beneficiano di tassi applicati particolarmente convenienti. Con questo dato si chiude così una fase caratterizzata da andamenti estremamente difformi, con il recupero dell’ultimo quadrimestre non sufficiente a compensare la flessione della prima parte dell’anno. A livello di intero anno il valore medio delle richieste di mutui e surroghe si è attestato a 130.976 Euro (133.458 Euro l’importo medio nel mese di dicembre), in crescita del +2,8% rispetto al 2018.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Presentato il Progetto Economia Reale ai principali fondi pensione italiani

Posted by fidest press agency su lunedì, 20 gennaio 2020

Cassa Depositi e Prestiti, Assofondipensione e Fondo Italiano d’Investimento SGR hanno presentato oggi il Progetto Economia Reale a oltre quaranta fondi pensione italiani, sia negoziali che preesistenti. Il Progetto, le cui linee guida erano state annunciate dall’Amministratore Delegato di CDP Fabrizio Palermo durante l’assemblea annuale di Assofondipensione il 2 dicembre scorso condotta dal presidente Giovanni Maggi, mira al potenziale coinvolgimento di tutti i fondi pensione italiani di natura privatistica. Lo scopo del Progetto Economia Reale è quello di fornire ai fondi pensione aderenti la possibilità di co-investire con CDP in strumenti diversificati e con potenziali ritorni in linea con le finalità del risparmio da loro gestito e al contempo di supportare la crescita e la competitività delle imprese italiane facilitando l’afflusso di investimenti verso l’economia nazionale attraverso una piattaforma, costituita da fondi di fondi, gestita dal Fondo Italiano di investimento SGR (FII SGR, controllata da CDP Equity), che investirà in fondi di private equity, private debt, nonché potenzialmente in altre asset class.Durante la sessione tecnica di oggi, sono state presentate ai fondi pensione partecipanti le caratteristiche tecniche principali del Progetto. In particolare, Fondo Italiano d’Investimento SGR ha illustrato le peculiarità dei fondi di fondi sottostanti la piattaforma, unitamente alla possibilità, soggetta all’approvazione del Consiglio di Amministrazione di CDP, di CDP Equity e di Fondo Italiano d’Investimento, di godere di una piattaforma di liquidità e di investire in quote di fondi a rendimenti asimmetrici.L’obiettivo di raccolta dai fondi pensione è di almeno 500 milioni di euro, cui si aggiungono anche le risorse che – coerentemente alla propria missione istituzionale – CDP ha già dedicato (Euro 550mln ad oggi nei fondi di private equity e private debt) e quelle che potrà decidere di dedicare in eventuali ulteriori asset class nell’ambito del Progetto. I fondi pensione attualmente gestiscono per conto dei loro aderenti oltre 100 miliardi di euro e possono esercitare un ruolo importante per favorire il sostegno all’economia, all’occupazione e alla crescita del Paese, cogliendo al contempo la possibilità di maggiori rendimenti per i loro iscritti, per un welfare integrativo sempre più efficiente e inclusivo.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology, Welfare/ Environment | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Regolamento sul funzionamento del Registro pubblico delle opposizioni

Posted by fidest press agency su lunedì, 20 gennaio 2020

“Era ora! Ma quando sarà operativo? E’ incredibile che il Governo ci abbia messo oltre due anni dall’approvazione della Legge per varare, solo in via preliminare, il nuovo regolamento del Registro delle opposizioni” afferma Massimiliano Dona, presidente dell’Unione Nazionale Consumatori. “Ci domandiamo ora quanto ci vorrà ancora per rendere davvero operativo il nuovo Registro? Quando i consumatori potranno realmente iscrivere il loro cellulare? Quando potranno revocare tutti i consensi precedentemente espressi? La condanna di oggi del Garante della Privacy attesta l’urgenza del problema. Gli italiani sono stufi di telefonate indesiderate e attivazioni di servizi non richiesti” conclude Dona.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Riforma fisco: Iniziativa del governo

Posted by fidest press agency su lunedì, 20 gennaio 2020

“C’era un bel clima di collaborazione con le rappresentanze sindacali dei lavoratori, che hanno compreso il primo importante passo che stiamo facendo come Governo, e soprattutto condividono la prospettiva di una riforma complessiva del fisco. Destinando ciò che entra dalla lotta all’evasione fiscale all’abbassamento delle tasse di chi le paga e le ha sempre pagate, ma soprattutto degli incapienti, fino ad oggi esclusi, e dei pensionati. Sono contenta che la proposta del Governo, a cui abbiamo lavorato in questi giorni con il Ministro dell’Economia, tenga conto di quanto avevamo rappresentato come MoVimento 5 Stelle, a partire dalla necessità che fosse inquadrata come un primo passo della riforma fiscale. Per il taglio del Cuneo da 3 miliardi, utilizzeremo un sistema misto, proprio per evitare incapienti e problemi alle imprese dall’introduzione di metodi nuovi, aumentando l’importo del beneficio a 100 euro con il sistema vigente per gli attuali percettori, mentre con un meccanismo di detrazioni per i nuovi beneficiari”. Così il Vice Ministro dell’Economia e delle Finanze, Laura Castelli.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

CREA: presentazione Annuario dell’agricoltura italiana 2018

Posted by fidest press agency su lunedì, 20 gennaio 2020

Roma, 21 GENNAIO 2020, ore 11,00, Sala Cavour, MiPAAF, Via XX Settembre, 20 Qual è stato l’andamento dell’agroalimentare italiano nel 2018? Quali sono stati sono gli elementi di forza e quali le criticità? E sulla base di quanto emerso, quali politiche sarebbero più efficaci per fronteggiare le sfide che attendono il comparto, dal cambiamento climatico ai dazi? A queste domande il CREA, con il suo centro di Politiche e Bioeconomia, risponderà in occasione della presentazione congiunta dell’Annuario dell’agricoltura italiana 2018 e del Rapporto sul commercio con l’estero dei prodotti agroalimentari 2018, che si svolgerà il 21 gennaio a partire dalle ore 11:00 presso la sala Cavour del Mipaaf, Via XX settembre, 20, Roma. Spaziando dall’offerta variegata, agli elevati standard di qualità, al successo commerciale del made in Italy, al contributo strategico per la realizzazione degli obiettivi di salvaguardia ambientale, paesaggistica e culturale, i ricercatori del CREA ripercorreranno l’evoluzione del settore primario.La presentazione di questa edizione è frutto di una sempre più stretta collaborazione con l’ISTAT, che con l’occasione diffonderà le anticipazioni sull’andamento del settore agricolo italiano nel 2019.I lavori saranno chiusi dall’On. Giuseppe L’Abbate, sottosegretario di Stato del MiPAAF.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

La classifica delle città più care d’Italia del 2019

Posted by fidest press agency su lunedì, 20 gennaio 2020

L’Unione Nazionale Consumatori ha condotto uno studio stilando la classifica completa delle città più care del 2019 (cfr. tabella n. 1), in termini di aumento del costo della vita, sulla base dell’inflazione media registrata dall’Istat.Il capoluogo con i maggiori rincari del 2019 è Bolzano dove l”inflazione media record dell’1,3% determina, per una famiglia tipo, una stangata pari a 392 euro su base annua. Al secondo posto Modena che, pur avendo “solo” il terzo maggiore incremento dei prezzi, pari all’1,1%, registra una spesa annua supplementare di 307 euro, terza Trapani, dove l’inflazione record dell’1,5%, implica un’impennata del costo della vita pari a 305 euro.
Al quarto posto Bari che, con il secondo più alto rialzo dei prezzi, +1,3%, ha un salasso, per una famiglia media, pari a 270 euro su base annua. Al quinto posto, Brescia, dove l’inflazione dello 0,9% determina una batosta annua pari a 260 euro, facendo risultare la città come la più cara del Nord-Ovest.Ben 2 città della Lombardia (Brescia e Lodi) e della Sicilia (Trapani e Siracusa) sono nella top ten della classifica. Al sesto posto Lodi (245 euro), poi Genova (243), Grosseto (239), Verona (233) ed in decima posizione Siracusa (224).
Le 3 città con i minori rincari del 2019 sono, invece, Ancona, che con Perugia vanta l’inflazione media più bassa, +0,1%, e che registra, per una famiglia tipo, un aggravio annuo di spesa di appena 22 euro, Perugia con 23 euro e, in terza posizione, Sassari, dove la seconda inflazione più bassa (+0,2%) genera un esborso aggiuntivo di soli 41 euro.Confrontando i dati a livello regionale (tabella n. 2), Torino, in termini di aumento del costo della vita, è la città più cara del Piemonte (+0,7% l’inflazione, +185 euro i rincari del 2019), per la Liguria è Genova (+1%, +243 euro), per il Veneto è Verona (+0,9%, +233 euro), per il Friuli-Venezia Giulia è Trieste (+0,9%, +216 euro), per l’Emilia, dopo Modena, ci sono Reggio Emilia e Rimini (+0,7%, +195 euro per entrambe), per la Toscana è Grosseto, la città più cara del Centro (+0,9%, +239 euro), per l’Umbria è Terni (+0,6%, +135 euro), per le Marche è Ascoli Piceno (+0,9%, +188 euro), per il Lazio è Roma (+0,5%, +127 euro), anche se la Capitale si colloca solo al 42° posto della classifica generale, per la Campania è Avellino (+1%, +211 euro), per la Calabria è Cosenza (+0,7%, +135 euro), per la Sicilia è Trapani, la città più cara delle Isole e del Mezzogiorno (+1,5%, +305 euro).”Anche se nel 2019 l’inflazione media dell’Italia è dimezzata rispetto al 2018 e al 2017, da +1,2% a +0,6%, ed è relativamente bassa, ci sono ben 24 capoluoghi di provincia che hanno un’inflazione superiore e rincari che hanno messo in difficoltà le famiglie, che certo non hanno avuto aumenti di stipendi commisurati al rialzo del costo della vita” afferma Massimiliano Dona, presidente dell’Unione Nazionale Consumatori.”Le disparità sul territorio sono enormi. Un residente a Bolzano lo scorso anno ha avuto rincari superiori di 370 euro rispetto ad uno di Ancona. Differenze spropositate anche all’interno della stessa Regione, superiori anche a 200 euro, come in Trentino (294 euro tra Bolzano e Trento) ed in Sicilia (224 euro tra Trapani e Caltanissetta). Per una famiglia media italiana la spesa è salita lo scorso anno di 145 euro. Nel Nord-Ovest, la ripartizione con i maggiori rincari, l’incremento si attesta a 187 euro, mentre nelle Isole, la più virtuosa, si ferma a 117 euro” conclude Dona.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Grand Egyptian Museum di Giza

Posted by fidest press agency su domenica, 19 gennaio 2020

Nel cuore di Tokyo apre i battenti il nuovo Artizon Museum, incarnazione dell’ex Bridgeston Museum of Art, fondato nel 1952 da Ishibashi Shojiro, proprietario della società Bridgestone e allo stesso tempo uno dei maggiori collezionisti d’arte del Sol Levante.
Il Museo era ospitato nell’headquarter dell’azienda, dove gli spazi espositivi erano però insufficienti e le opere d’arte di grandi dimensioni non potevano essere esposte a causa dei soffitti bassi, tipici degli uffici. Poi nel 2012, la decisione di ricostruire interamente l’edificio Bridgeston nello stesso luogo di origine e riprogettare così il museo da zero. Nikken Sekkei è stato incaricato della progettazione della nuova struttura, mentre a Tonerico INC è stata affidata quella del Museo, collocato ai piani inferiori. I lavori sono terminati a luglio 2019 e da sabato 18 gennaio il Museo riapre le porte al pubblico in una veste totalmente rinnovata.Grazie alla Fondazione Ishibashi, fondata nel 1956 da Shojiro per portare avanti il sogno di una vita, ovvero condividere l’arte da lui collezionata nel corso degli anni e proseguire in tale intento anche negli anni a venire, in 65 anni la collezione si è allargata fino a comprendere 2.800 opere d’arte antica, moderna e in particolare capolavori di impressionisti, arte del 20° secolo e contemporanea: una collezione permanente che sarà esposta a rotazione con esposizioni temporanee.Il nuovo Museo Artizon simboleggia ora un senso di rinascita, incarna il desiderio di rinnovarsi sia nel nome sia nella sostanza, un luogo dove il pubblico può non solo apprezzare l’arte, ma sperimentare il concetto di creatività del passato, del presente e del futuro.Lo spazio espositivo occupa attualmente un’area di circa 2100 m2, il doppio di quella del vecchio Museo. L’Artizon Museum è stato progettato e costruito tenendo conto dei più alti standard di sicurezza dal punto di vista antisismico e in un’ottica di totale isolamento delle opere in caso di possibili tsunami e inondazioni. Per soddisfare le particolari esigenze curatoriali di questo nuovo museo in stile urbano, Goppion, impresa italiana leader nella progettazione di sistemi espositivi di ultima generazione, è stata chiamata a realizzare sei vetrine. Una delle principali sfide incontrate dall’azienda milanese è stata la complessità dei sistemi di apertura motorizzati e telecomandati la cui operatività è gestita da sistemi elettronici. Delle sei vetrine infatti, tre sono dotate di apertura motorizzata che, in caso di mancata alimentazione elettrica, per esempio a seguito di terremoti, possono comunque essere aperte manualmente per la gestione e messa in sicurezza delle opere.Terminato il lavoro di Tokyo, Goppion si appresta a terminare un’altra prestigiosa collaborazione: quella con il Grand Egyptian Museum di Giza in Egitto, il museo archeologico più grande di tutti i tempi (apertura prevista per l’autunno 2020) che custodirà manufatti egizi mai esposti prima.L’edificio sorge proprio nei pressi della Necropoli di Giza ed è stato progettato dalla Heneghan Pengun di Dublino. In esposizione: la collezione completa di reperti rinvenuti nella tomba del Faraone Tutankhamon, manufatti provenienti da altri grandi complessi espositivi d’Egitto e 5000 reperti che saranno movimentati dal Museo Egizio del Cairo per approdare al GEM. In totale oltre 50.000 manufatti saranno esposti al pubblico e circa la metà di questi saranno custoditi proprio all’interno di sistemi espositivi Goppion capaci di coniugare le più avanzate prestazioni di conservazione preventiva ad un design raffinato ed essenziale. Fondata nel 1952, Goppion è leader mondiale nella produzione di sistemi espositivi e conservativi in ambito museale.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Ciclo di incontri “Il futuro è uno spazio ospitale”

Posted by fidest press agency su domenica, 19 gennaio 2020

Roma Teatro Palladium Piazza Bartolomeo Romano, 8, Dal 20 gennaio al 25 maggio il Teatro Palladium ospita in collaborazione con la Fondazione Leonardo – Civiltà delle Macchine – nata dall’omonima azienda italiana fra le prime dieci al mondo nel settore dell’aerospazio, difesa e sicurezza – il ciclo di incontri “Il futuro è uno spazio ospitale”. Cinque appuntamenti per parlare alle nuove generazioni di futuro e innovazione con alcuni tra i più importanti esponenti del mondo scientifico, universitario e industriale. L’iniziativa nasce con l’obiettivo di incentivare la condivisione di conoscenze e opportunità, contribuendo alla divulgazione della cultura scientifica affinché sia a disposizione di tutti.Le conversazioni spazieranno dal tema dell’intelligenza artificiale e il suo rapporto con l’intelligenza umana, allo spazio, che pone l’interrogativo dell’uomo su Marte, proseguendo con le implicazioni che la scoperta del bosone di Higgs ha per la scienza e la vita, fino alle energie del futuro e alla salute circolare.Protagonisti degli incontri sono: Roberto Cingolani (Chief Technology e Innovation Officer Leonardo), Eleonora Ammannito (Scientific Researcher ASI – Agenzia Spaziale Italiana), Fabiola Gianotti (Direttore Generale Cern), Valeria Termini (Professore ordinario di Economia politica – Università Roma Tre) e Ilaria Capua (Virologa e direttrice del One Health Center of Excellence, Florida University).Il primo appuntamento in programma lunedì 20 gennaio alle ore 18 affronta il tema dell’ intelligenza artificiale e intelligenza naturale. Siamo pronti a convivere con un’altra specie capace di decidere ma incapace di volere? Il digitale è una vera rivoluzione? Esistono davvero due intelligenze, naturale e artificiale? Quali saranno i codici del futuro? Proverà a dare una risposta Roberto Cingolani, Chief Technology & Innovation Officer di Leonardo da settembre 2019, dopo essere stato Direttore scientifico dell’Istituto Italiano di Tecnologia dal 2005 al 2019.Programma:
•20 gennaio ore 18.00 – Roberto Cingolani, Chief Technology e Innovation Officer Leonardo – “L’altra specie: rapporti tra I.A. e intelligenza naturale”
• 24 febbraio ore 18.00 – Eleonora Ammannito, Scientific Researcher ASI – Agenzia Spaziale Italiana – “Andare su Marte: come, quando e perché”
• 23 marzo ore 18.00 – Fabiola Gianotti, Direttore Generale Cern – “Il bosone di Higgs: implicazioni per la scienza e per la vita”
• 27 aprile ore 18.00 – Valeria Termini, Professore ordinario di Economia politica – Università degli Studi Roma Tre – ”Dopo il petrolio: l’energia del futuro”
• 25 maggio ore 18.00 – Ilaria Capua, Virologa e direttrice del One Health Center of Excellence, Florida University – “Salute circolare”

Posted in Cronaca/News, Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Mostra Filigrana

Posted by fidest press agency su domenica, 19 gennaio 2020

Bologna venerdì 24 gennaio 2020 alle ore 18.00 a Palazzo Vizzani (via Santo Stefano 43) la mostra Filigrana, che propone un dialogo tra le opere, per la maggior parte inedite, di Stefano Arienti, Pierpaolo Campanini e Maurizio Mercuri, a cura di Fulvio Chimento. Filigrana è promossa e organizzata dall’Associazione Alchemilla in collaborazione con Associazione Controcorrente nell’ambito di ART CITY Segnala 2020 e in occasione di Arte Fiera. L’idea di coinvolgere Arienti, Campanini e Mercuri nella mostra Filigrana, nata per gli ambienti settecenteschi di Palazzo Vizzani, ha lo scopo di offrire al pubblico un percorso espositivo ricercato dal punto di vista teorico ed estetico. La filigrana, antica tecnica di impressione visibile su carta solo in trasparenza o in controluce, rimanda infatti alla preziosità e alla sapienza del processo di elaborazione artistica, ma costituisce simbolicamente anche l’anima dell’opera d’arte che può manifestarsi o rimanere quieta, in attesa di un atto critico in grado di ridestarla. Stefano Arienti presenta esclusivamente opere inedite, frutto della sua attuale ricerca, che prevede la stampa di immagini, prodotte dallo stesso artista, su materiali di uso comune, come tappetini in ciniglia o carta da manifesto sapientemente lavorata fino a ottenere una resa quasi scultorea. In altra serie di lavori la superficie fotografica è cucita a macchina, l’ordito della trama costituisce il codice-segno impresso dall’artista sulla propria opera. Arienti si serve di un raffinato linguaggio metamorfico che gli consente di manipolare gli oggetti con cui si misura, trasformandoli in veicolo e supporto di forme e colori, a un primo sguardo non riconducibili alla realtà.Le opere realizzate da Pierpaolo Campanini dialogano con affreschi, tessuti e carte da parati che decorano gli ambienti di Palazzo Vizzani: la pittura diviene quasi “araldica” e infonde carica simbolica al percorso espositivo. Gli interventi di Campanini rifuggono dalla classificazione di “dipinti” o di “oggetti”: l’artista accentua la dimensione mimetica delle opere. Uno di questi interventi contempla la presenza di un’opera preesistente di Luca Bertolo, in un confronto teso a esplorare le potenzialità del linguaggio pittorico nel misurarsi con un contesto ambientale caratterizzato dall’azione del tempo.Il suono, la luce e la fotografia sono gli elementi che qualificano la presenza in mostra di Maurizio Mercuri (che presenta un consistente numero di lavori inediti), artista dotato di un talento cristallino che gli permette di formalizzare con immediatezza la sorgente concettuale delle sue intuizioni artistiche. Alcuni lavori installativi di Mercuri si misurano con lo stesso grado di magnificenza degli ambienti di Palazzo Vizzani, mentre altri interventi minimali (alcuni pensati come “opere da viaggio”) risultano quasi incastonati nella memoria delle strutture architettoniche. La filigrana è espressione di una stratificazione di senso, di un presente sul quale incide un involontario processo di conservazione/disgregazione esercitato dal tempo, lo stesso che ha permesso agli ambienti di Palazzo Vizzani (la cui direzione artistica è affidata a Camilla Sanguinetti) di mantenere intatta la sua essenza. Artisti: Stefano Arienti, Pierpaolo Campanini, Maurizio Mercuri
A cura di: Fulvio Chimento Periodo: 24 gennaio – 7 marzo 2020 Ingresso: libero. Fino al 28 febbraio 2020 gli spazi dell’associazione accolgono anche la residenza del duo artistico formato da Saggion-Paganello, a cura di Fulvio Chimento.Il 25 gennaio il curatore conduce due visite guidate gratuite, alle ore 19 e alle ore 21.Il 25 e 26 gennaio alle ore 11 e alle ore 12 vengono eccezionalmente proposte visite guidate negli studi/atelier messi a disposizione degli artisti dall’Associazione Alchemilla. ORARIVenerdì 24 gennaio: ore 18-22.30 Sabato 25 gennaio (Art City White Night): ore 10-24 Domenica 26 gennaio: ore 10-20

Posted in Cronaca/News, Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Tech Trend di Key4biz per il 2020

Posted by fidest press agency su domenica, 19 gennaio 2020

Nel corso del 2019, possiamo dire che il termine più usato (e forse in qualche modo abusato) è stato quello dell’Intelligenza Artificiale (IA), assieme ad altri termini come 5G, Blockchain, Machine learning, Quantum computing, ma a farla da padrone sono stati i tradizionali campi operativi dell’economia digitale, molti dei quali ormai giunti ad un livello di piena maturità.
Nei Tech Trend 2020 abbiamo distinto, per comodità di lettura, le aree tecnologiche in paragrafi, anche se è a voi tutti ben noto il livello di interdipendenza e sovrapposizione funzionale di molte tecnologie.Ancora una volta ci preme però sottolineare come al cuore del sistema, anche in questo 2020 appena iniziato, non vi sarà la tecnologia, ma le persone.Il 2020 sarà anche un anno forse cruciale nel giro di boa della definitiva condivisione ed internazionalizzazione del futuro.La parola d’ordine sarà l’interdipendenza e le soluzioni ai problemi crescenti del mondo non potranno essere assunte da un solo Paese. Le controverse vicende della guerra commerciale tra USA e Cina indicano inoltre come le tecnologie siano ormai divenute un elemento fondamentale, anzi imprescindibile, della geopolitica.E la scadenza delle elezioni presidenziali americane contribuirà ulteriormente a sottolineare questo aspetto.Le tecnologie saranno sempre meno neutrali, ma dovranno pur sempre essere viste come una straordinaria opportunità per migliorare la qualità del pianeta e della vita di ciascuno dei suoi abitanti.
La partita tra regioni del mondo (USA, Cina ed Europa su tutte) sarà il terreno di gioco e l’attenzione di tutti si concentrerà come sempre sulle regole.In tutto ciò l’Italia gioca purtroppo un ruolo marginale.Ha smarrito il ruolo attivo dei decenni passati. E non è un problema di tessuto produttivo sfilacciato o di deficit di politiche industriali o di crollo degli investimenti o di allentamento dei rapporti tra decisori ed università.O meglio, non solo di questo.Scontiamo la mancanza di decisioni, siamo infatti ormai privi di un sistema decisionale complesso e integrato in una visione di insieme, in un’idea di futuro connessa con la crescita del Paese.
Scontiamo l’assenza di una classe dirigente che guardi un punto lontano dell’orizzonte invece di fissare la punta delle proprie scarpe.
Occorre tuttavia essere ottimisti ed è possibile che il nostro Paese abbia un moto di reazione, a patto che riemergano competenze tra i decisori, autonomie nelle scelte ed una generale riaffermazione dei principi di interesse nazionale sulla scia della “sovranità digitale” invocata dalla presidente dell’Unione Europea Ursula von der Leyen.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

Verona:114° edizione di Fieragricola

Posted by fidest press agency su domenica, 19 gennaio 2020

Verona Venerdì 31 gennaio (ore 9:30). Quali sono le strategie che l’agricoltura può e deve definire per affrontare i grandi temi oggi all’ordine del giorno, come la sostenibilità economica, ambientale e sociale, i cambiamenti climatici, il mantenimento della redditività dell’impresa agricola, ecc.? In questo quadro, preoccupante, risolvere la problematica del corretto equilibrio del carbonio presente nei suoli è sicuramente molto importante. Ma quali sono le tecniche agronomiche e le innovazioni che meglio contribuiscono alla ”recarbonizzazione” della biosfera? Nell’occasione, i tecnici dell’Agenzia regionale presenteranno i diversi i percorsi che possono essere intrapresi per centrare questi obiettivi, puntando sui tre che ad oggi sembrano essere i più promettenti, ovvero: l’agricoltura conservativa, l’agroforestazione e la valorizzazione delle risorse organiche derivanti anche dai sottoprodotti agricoli.Su questi tre percorsi si svilupperà dunque il seminario di Veneto Agricoltura al quale interverranno esperti del mondo accademico, della ricerca e della produzione.Il Focus è parte di un ampio programma formativo per i consulenti agricoli sviluppato da Veneto Agricoltura e Regione del Veneto con il supporto del Programma di Sviluppo Rurale 2014-2020. Nei prossimi mesi, ciascuno dei temi affrontati in questa occasione verranno approfonditi in una serie specifici corsi di formazione.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

Nasce il Propeller Club di Roma

Posted by fidest press agency su domenica, 19 gennaio 2020

Finalmente anche a Roma, nasce l’International Propeller Club port of Roma, associazione culturale che promuove l’incontro e le relazioni tra persone che gravitano nei trasporti marittimi, terrestri, aerei; favorisce la formazione e l’aggiornamento tecnico, culturale tra tutti gli appartenenti alle categorie economiche e professionali legate alle attività marittime, dei trasporti e della logistica. Con atto costitutivo del 17 dicembre 2019, registrato il 2 gennaio 2020 ed il primo Consiglio Direttivo del 9 gennaio 2020 prende definitivamente forma “The International Propeller Club Port of Roma” . Il consiglio Direttivo, del club romano è così composto: Donato Caiulo (Presidente), Elda Turco Bulgherini e Giovanni Antonio Grimaldi (Vicepresidenti), Rosaria La Grotta (Tesoriere), Giuseppe Muricchio (Segretario), Michelangelo Chinni, Biancaneve Codacci Pisanelli, Graziano Bonardelli, Annalisa Laurenti, Giorgio Sotira, Tale Propeller club nella Capitale d’Italia è il 25 esimo club in Italia e si offre come punto di rifermento logistico-culturale per gli altri 24 clubs. In questa prospettiva il club può contare, tra i soci fondatori, la presenza del Presidente Nazionale Umberto Masucci oltre a quella del presidente del club di Civitavecchia, Giannandrea Palomba. I primi impegni del Propeller club di Roma sono quelli di organizzare:
1) Un incontro a Roma con il Ministero dell’Ambiente e con Assoporti di tutti i 25 Propeller club italiani (Febbraio).
2) Un convegno sulla riforma portuale con il CSLLPP ed il MIT (Marzo),
3) Un convegno sulla procedura integrata VIA/VAS nella pianificazione portuale (Aprile).
4) Un convegno sulla nautica da diporto e lo sviluppo sostenibile del territorio (maggio)

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Il mondo nel 2020: opportunità e rischi per le imprese italiane

Posted by fidest press agency su domenica, 19 gennaio 2020

Milano Giovedì 23 Gennaio alle ore 10.00 a Milano presso l’Auditorium di Assolombarda (via Pantano 9) si terrà la Conferenza ‘Il Mondo nel 2020: opportunità e rischi per le imprese italiane’ promossa da ISPI e Assolombarda (cfr. Programma allegato).
Per l’occasione, ISPI distribuirà ai presenti una pubblicazione speciale dedicata ai Top risks 2020 per le imprese. Il 2020 rappresenta un turning point degli attuali assetti politici ed economici internazionali: inizierà con l’entrata in carica della nuova Commissione europea e terminerà con le elezioni americane di novembre. Quali saranno, in questo contesto, i principali driver politici ed economici? L’Europa può ritrovare sé stessa o rimarrà schiacciata nelle logiche del confronto bipolare? Come rilanciare il multilateralismo? Di questo si discuterà con i vertici di aziende, istituzioni e autorevoli esperti tra cui Manlio di Stefano, Sottosegretario di Stato, Ministero degli Esteri e della Cooperazione Internazionale, Silvia Candiani, Amministratore Delegato, Microsoft Italia; Fabrizio Di Amato, Presidente, Maire Tecnimont; Roberto Gavazzi, Amministratore Delegato, Boffi; Paolo Magri, Vicepresidente Esecutivo e Direttore, ISPI; Giampiero Massolo, Presidente, ISPI e Fincantieri; Alessandro Scarabelli, Direttore Generale, Assolombarda; Marco Sesana, Amministratore Delegato, Generali Italia e Alessandro Terzulli, Chief Economist, Sace.La conferenza è organizzata nell’ambito delle attività di ISPI per le imprese e in particolare dell’Osservatorio Geoeconomia promosso da ISPI e Intesa Sanpaolo, in collaborazione con Sace.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Fondi Ue all’agricoltura e la burocrazia

Posted by fidest press agency su domenica, 19 gennaio 2020

I nostri agricoltori dimostrano di essere beneficiari affidabili delle risorse dell’Europa. Il reale ostacolo sono le normative e le procedure troppo complesse, che moltiplicano le possibilità di errore rallentando le attività produttive – dichiara il presidente nazionale Confeuro Andrea Michele Tiso.A gettare nuova luce sui fondi Ue per l’agricoltura è l’ultimo rapporto del Colaf, l’organismo italiano per la lotta alle frodi sul bilancio comunitario. Tra il 2006 e il 2018, su 5.620 casi sospetti solo 21 sono risultati vere frodi per un valore di 2,55 milioni di euro. Per contro, un ammontare complessivo di aiuti agricoli di diverse decine di miliardi di euro va a buon fine. I fondi europei, in altre parole, sono quasi sempre ben spesi dagli agricoltori italiani, con una percentuale di frodi ridottissima rispetto al totale degli stanziamenti – spiega Tiso.La maggior parte delle sospette frodi – sottolinea il rapporto – dopo un’attenta analisi si sono rivelate più semplici irregolarità amministrative, spesso conseguenza di normative stratificate che moltiplicano le possibilità di errore. I numeri ufficiali smentiscono dunque la percezione comune di un alto tasso di truffe nella gestione dei fondi europei, tutelati da ben tre livelli di controllo: regionale, nazionale ed europeo. I veri nodi da sciogliere sono quindi a livello politico, dove si identificano le risorse e gli obiettivi prioritari per l’agricoltura, e a livello amministrativo, dove è urgente semplificare procedure farraginose di assegnazione e adempimenti troppo complessi.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Economia reale e private banking

Posted by fidest press agency su domenica, 19 gennaio 2020

Milano Martedì 21 gennaio 2020, ore 10:30 – Piazza Affari 6 presentazione del Quaderno di Ricerca Intermonte SIM, Politecnico di Milano – School of Management e AIPB su “Economia reale e Private Banking: una analisi dell’impatto del settore sul Paese” Programma:
10h30 Discorso di benvenuto Raffaele Jerusalmi, Amministratore Delegato Borsa Italiana
10h40 Discorso di benvenuto Paolo Langé, Presidente AIPB
10h50 Introduzione ai lavori Guglielmo Manetti, Amministratore Delegato Intermonte Sim
11h00 Esposizione della ricerca Prof. Giancarlo Giudici – Politecnico di Milano – School of Management
11h40 Tavola rotonda. Panel: Saverio Perissinotto – Direttore Generale Intesa Sanpaolo Private Banking, Andrea Ragaini – Vicedirettore Generale Banca Generali, Federico Sella – Amministratore Delegato Banca Patrimoni Sella & C., Guglielmo Manetti – Amministratore Delegato Intermonte Sim

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Aggiornamento mensile sulla strategia di investimento

Posted by fidest press agency su domenica, 19 gennaio 2020

A cura di: Andrea Delitala, Head of Investment Advisory di Pictet Asset Management e Marco Piersimoni, Senior Portfolio Manager di Pictet Asset Management. Il 2019 finisce all’insegna dell’ottimismo sui mercati in virtù degli sviluppi positivi tra Cina e Stati Uniti sul fronte della disputa commerciale, dell’esito ampiamente favorevole a Boris Johnson nelle elezioni parlamentari di inizio dicembre che scongiura il rischio immediato di una Brexit senza accordo e, sul fronte delle banche centrali, grazie a politiche monetarie ulteriormente espansive da parte della FED e dell’ECB. Il miglioramento del quadro congiunturale provoca una risalita dei rendimenti globali con un irripidimento significativo delle curve dei rendimenti giustificato dalle politiche accomodanti delle banche centrali destinate ad accompagnare, almeno nel 2020, anche un’eventuale risalita dell’inflazione. Gli indici azionari registrano nuovi massimi e i mercati obbligazionari correggono in maniera marcata. Le iniezioni di liquidità da parte della FED consentono ai mercati monetari di “scavallare” il fine anno senza le temute tensioni sui tassi Repo causando, al contempo, un significativo indebolimento del dollaro (1.1215 contro euro a fine anno). Per quanto riguarda gli indicatori macroeconomici possiamo osservare, a fine 2019, l’indice manifatturiero PMI globale in rialzo nonostante l’Eurozona, il Giappone e gli Stati Uniti d’America registrano una diminuzione. Segnali che risultano contrastanti considerando i buoni valori di crescita della spesa al consumo negli USA e con il recupero delle breakeven inflations vediamo anche prospettive più floride sull’inflazione.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

“Vatolla: Al cuore della Terra”

Posted by fidest press agency su sabato, 18 gennaio 2020

Vatolla (Sa) Domenica 19 gennaio dalle ore 11 Uno dei riti più antichi della tradizione agreste campana diventa un appuntamento di promozione turistica e culturale: si chiama “Vatolla. Al cuore della terra” l’iniziativa voluta dalla Regione Campania e organizzata dalla Scabec che il 19 gennaio si terrà nel borgo cilentano, per raccontare al pubblico uno dei momenti propiziatori nella stagione invernale e per coinvolgerlo nella semina della rinomata cipolla, prodotto di eccellenza dalle caratteristiche uniche a mondo.
Vatolla è un antico borgo medievale conosciuto per il Palazzo de Vargas, dimora che ha ospitato il filosofo Giambattista Vico per i suoi studi, e per la celebre coltivazione della cipolla, un tesoro della Dieta Mediterranea e della biodiversità del Cilento.L’ortaggio oltre ad essere uno tra i più pregiati prodotti tipici tradizionali della Campania, è un ecotipo coltivato nel cuore del Parco Nazionale del Cilento, Patrimonio dell’Umanità UNESCO.Si racconta che il bulbo originario fosse custodito da monaci basiliani che, in fuga da Bisanzio nell’VIII secolo giunsero nel Cilento. Qui, tra le vaste aree boschive di Vatolla trovarono un particolare microclima e così decisero di piantare i preziosi semi.Dalla raccolta ottennero bizzarre cipolle a forma di trottola o affusolate dalla scarsissima pungenza e dal profumo delicato. Molto digeribili, furono utilizzate in ricette povere.Nel corso della semina, che avviene in inverno per permettere la raccolta nel mese di luglio, si accendono tre falò per riscaldare i contadini. Un rito che simboleggia l’infusione di luce nuova a tutta la natura, soprattutto ai campi di cipolle.L’appuntamento, a partecipazione gratuita, è alle ore 11 presso l’area parcheggio del centro storico di Vatolla; da qui partiranno le navette per i campi arati dove si potranno seguire le operazioni di semina, accompagnate dai canti popolari, dalle narrazioni contadine e da una degustazione di prodotti tipici cilentani. Alle ore 12, ci sarà un concerto acustico della formazione di musica popolare Kiepò.Chiuderà la ricca giornata di appuntamenti il concerto di Peppe Servillo e i Solis String Quartet a ingresso gratuito nella Piazzetta Belvedere (via Roma 76), a partire dalle 15.Prenotazione consigliata. http://www.scabec.it/progetti/vatolla/

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology, Viaggia/travel | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »