Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 32 n° 250

Archive for the ‘Recensioni/Reviews’ Category

Reviews

Il Forum Music Village ricorda Ennio Morricone

Posted by fidest press agency su martedì, 7 luglio 2020

Ennio MorriconeNel 1970 il Maestro Ennio Morricone fondava insieme ad altri tre illustri compositori, Luis Bacalov, Piero Piccioni ed Armando Trovajoli, gli studi Orthoponic, sotto la Basilica di Piazza Euclide, a Roma. Con loro anche gli storici fonici della RCA, Sergio Marcotulli e Pino Mastroianni. La lungimirante intuizione fu del manager Enrico De Melis, primo editore italiano per la musica da film, che insieme ad essi costituì la società di quello che di lì a poco diventerà il primo tempio della colonna sonora italiana, poi rilevato da Emma e Franco Patrignani e oggi chiamato “Forum Music Village”. E a costruirlo, internazionalizzarlo e farlo vivere e respirare tutt’ora, a mezzo secolo di distanza, è stato soprattutto il meticoloso lavoro di un artista, campione di scacchi musicali quel è stato Ennio Morricone, che nella sua “casa Madre”, insieme ai suoi affezionati orchestrali e solisti, ha registrato le più intramontabili melodie della storia del cinema. Nel ricordo della sua festa per il novantesimo compleanno, celebrata proprio alla Forum, e nel triste giorno della sua scomparsa, gli studi vogliono rendergli un doveroso tributo ricordandolo proprio con la dedica che il Maestro lasciò, scritta a mano, nei corridoi:”Dovrei dire lo studio di registrazione Forum Music Village è la “Madre” di tutti noi compositori del Cinema, dei Dischi e della Musica Registrata. Dico “Madre” perché è lo studio che si è sempre preoccupato di aggiornare le proprie attrezzature per aiutare noi compositori del Cinema e del Disco a fare meglio.
Si lavora con dei tecnici di grande livello, con la gentilezza di tutto il personale che collabora totalmente. Potrei dire di più entrando nei particolari anche minimi, ma forse non è utile. Utile è sapere che al Forum Music Village si vive tutti per la Musica e per la passione del suono.” (nella foto Ennio Morricone registra in sala A il film “La sconosciuta” (2006) © copyright Archivio Forum Music Village)

Posted in Cronaca/News, Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Quattro soluzioni per iniziare a vendere da remoto velocemente e in tutta sicurezza

Posted by fidest press agency su martedì, 7 luglio 2020

Già nell’estate del 2019, si prevedeva che nel 2020 l’e-commerce globale avrebbe registrato una crescita del 16 % e la situazione odierna non ha che confermato questa tendenza. Anche in Italia, la domanda per gli acquisti on line è esplosa negli ultimi mesi dell’anno in corso. Secondo i dati presentati a Maggio dall’Osservatorio eCommerce B2c Netcomm, dall’inizio del 2020 ad oggi sono 2 milioni i nuovi consumatori online in Italia, di cui 1,3 milioni arrivati alle piattaforme di acquisto digitale proprio durante la crisi sanitaria. L’emergenza ha però cambiato gli equilibri dell’e-commerce, favorendo settori non tradizionalmente “digitali” come l’alimentare, e penalizzandone altri come il turismo.Per aiutare le aziende ad adattarsi a questi inattesi cambiamenti, Adyen, la piattaforma di pagamento scelta da molte delle più importanti aziende a livello mondiale come Spotify, McDonald’s e L’Oreal, ha scelto di condividere alcune delle best practices e soluzioni messe in atto dai propri clienti per rispondere da remoto alle richieste dei consumatori, senza rinunciare alla sicurezza di pagamenti e personale.
Impostando una hosted checkout page, è possibile trasformare in breve tempo il sito internet di un’azienda in un negozio online, velocizzando così al massimo l’accettazione dei pagamenti senza dover aprire un vero e proprio sito e-commerce. La pagina rispecchierà l’identità del brand offrendo tutte le funzionalità necessarie, compresi strumenti integrati per i controlli di rischio e l’autenticazione sicura. Inoltre, si può scegliere di mostrare i metodi di pagamento selezionati in base alla provenienza della clientela.
In mancanza del contatto diretto con la clientela, si possono vendere prodotti anche tramite email o chat. Per farlo in tutta sicurezza, basta sfruttare il pay by link, un link di pagamento da inserire nel testo delle e-mail o della chatbot. Una soluzione che si adatta particolarmente ai luxury brand che vogliono offrire servizi su misura ai propri clienti più fedeli, per vendere articoli in edizione limitata tramite una pagina di pagamento privata. Tra i clienti di Adyen, ad esempio, un brand di lusso ha iniziato a usare questa soluzione per vendere i propri prodotti durante le telefonate all’assistenza clienti, mentre il brand di gioielli di lusso Monica Vinader utilizza i link di pagamento per abbinare alla vendita altri articoli o servizi extra, quali spedizioni rapide o riparazioni. Durante il contatto via telefono o chat, il venditore invia un link al cliente per completare l’acquisto, eliminando i rischi legati alla lettura dei dettagli della carta.
Nella situazione attuale, molte attività hanno dovuto chiudere i propri call center per garantire la sicurezza dei dipendenti, dovendo affrontare uno scenario del tutto inaspettata. Per poter continuare a raccogliere i dati di pagamento nel rispetto della conformità anche da remoto, diventa quindi necessario adottare misure specifiche per evitare che i truffatori approfittino della vulnerabilità delle transazioni non controllate. In questo caso, inviando al cliente un link di pagamento, l’operazione diventa una transazione di e-commerce ed è quindi protetta dagli strumenti configurati per la prevenzione dei rischi online, inclusa l’autenticazione sicura dei clienti. Una soluzione adottata da grande fornitore di caffè, che, costretto a chiudere il proprio call center in un momento in cui gli ordini erano in aumento, ha sfruttato i link di pagamento, permettendo agli agenti di vendita di rispondere alle chiamate da casa e a inviare i link via SMS durante le telefonate.
I link di pagamento possono essere utilizzati anche per garantire la regolarità dei flussi di denaro tra le aziende clienti e i fornitori. L’Occitane, ad esempio, li usa per le fatture ai grossisti: quando un hotel acquista i prodotti del marchio e desidera pagare tramite carta di credito aziendale, L’Occitane invia un link di pagamento. Una soluzione adottata anche da Christian Louboutin, che fornisce ai propri calzolai dei link di pagamento inviati direttamente al cliente una volta ultimata la riparazione delle scarpe.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology, Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Roberto De Lellis è il nuovo direttore di ATER Fondazione

Posted by fidest press agency su martedì, 7 luglio 2020

È giunta a conclusione la procedura per l’individuazione della nuova guida dell’ente emiliano-romagnolo che ha sede a Modena da oltre cinquant’anni e che alla fine del 2019, dopo un’importante trasformazione societaria, è divenuta Fondazione di partecipazione, affidandone la presidenza a Orsola Patrizia Ghedini.Subito dopo il suo insediamento, il nuovo CdA, ha immediatamente avviato l’iter per la ricerca di un nuovo direttore in sostituzione di Roberto Giovanardi, andato in pensione dopo oltre trent’anni di servizio.Le domande per la presentazione delle candidature, pervenute a seguito di un Avviso pubblico, sono scadute lo scorso 17 febbraio, ma la chiusura forzata, conseguente all’emergenza da Covid-19, ha congelato il procedimento.Con la parziale riapertura delle attività in maggio, la commissione di esperti designata dal CdA ha analizzato i curricula e i progetti di sviluppo presentati dai 13 candidati, individuandone 6, ritenuti più idonei a ricoprire il ruolo di direttore. I 6 candidati hanno poi affrontato un colloquio in via telematica con i consiglieri di amministrazione, che hanno ravvisato in Roberto De Lellis la figura più idonea per la direzione della nuova ATER.Operatore e manager teatrale ben conosciuto in Emilia-Romagna, De Lellis ha iniziato la sua carriera al Festival di Santarcangelo nel 1980. Dopo una breve esperienza come giornalista a Milano, si è stabilito a Reggio Emilia nel 1990 e ha lavorato per dieci anni al Teatro delle Briciole di Parma, dove ha rivestito la carica di presidente e di direttore artistico. Dal 2000 ha iniziato una lunga e intensa collaborazione con Teatro Gioco Vita di Piacenza per il quale è stato direttore di produzione. Appassionato ed esperto di danza, ha collaborato con Sosta Palmizi e, dal 2003, è stato responsabile del circuito AterDanza, embrione dell’attuale circuito multidisciplinare gestito da ATER. Dal 2003 e fino al 2018 ha anche diretto il Festival delle Nazioni di Città di Castello e dal 2010 è docente a contratto nel Master per l’imprenditoria dello spettacolo all’Università di Bologna.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology, Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Dialoghi con il mondo del cinema

Posted by fidest press agency su domenica, 5 luglio 2020

E’ la nuova rubrica della Consulta Universitaria del Cinema (CUC), l’associazione italiana dei docenti e dei ricercatori universitari di cinema, fotografia, televisione e media audiovisivi.La rubrica dedicata al confronto con il mondo delle istituzioni e dei diversi operatori coinvolti nella produzione e nella promozione culturale del cinema. Direttori di festival, registi, sceneggiatori, attori ed esponenti dell’ambito produttivo, film commission, esercenti, responsabili di archivi e istituzioni cinetecarie, critici cinematografici e referenti ministeriali interverranno in dialogo con la Consulta.«L’urgenza di una riflessione intorno alle conseguenze della pandemia sul settore dello spettacolo, e del cinema in particolare – spiega Giulia Carluccio, presidente CUC – è stata espressa con forza, attraverso mozioni e interventi di associazioni di categoria, e discussa in diverse sedi istituzionali, oltreché ampiamente segnalata dai media. Una riflessione che necessariamente deve accompagnarsi (e si è accompagnata) a una nuova progettualità, all’elaborazione di risposte e modalità inedite che devono poter trovare adeguate forme di sostegno, unitamente alla difesa e al recupero di quanto l’emergenza Covid-19 ha messo fortemente in crisi».
MAKING ØF intende intervenire nel vivo di questa riflessione e di questa progettualità, mettendo in dialogo la Consulta Universitaria del Cinema con i diversi interlocutori del mondo politico e culturale del cinema. I primi tre appuntamenti sono in programma a luglio 2020 e riguarderanno i festival, le cineteche e la critica. Si comincia lunedì 6 luglio con Alberto Barbera, direttore artistico della Mostra internazionale d’arte cinematografica di Venezia, e Stefano Francia di Celle, direttore del Torino Film Festival. Si prosegue lunedì 13 luglio con Gian Luca Farinelli, direttore della Cineteca di Bologna e co-direttore del festival Il Cinema Ritrovato. Si conclude prima della pausa estiva lunedì 20 luglio con Steve della Casa, critico cinematografico e conduttore del programma radiofonico “Hollywood Party”. Fanno parte della redazione di MAKING ØF Giulia Carluccio (Università di Torino), Emiliano Morreale (Sapienza Università di Roma), Andrea Minuz (Sapienza Università di Roma), Vito Zagarrio (Università Roma Tre) e Giovanna Maina, membri della Consulta Universitaria del Cinema.I soci e le socie CUC potranno partecipare attivamente agli incontri accedendo alla piattaforma Zoom alle ore 18.30. Per tutto il pubblico gli incontri verranno trasmessi anche in live streaming sulla pagina Facebook http://www.facebook.com/consultacinema.
http://www.consultacinema.org/makingof

Posted in Recensioni/Reviews, Università/University | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

«Un Borgo di Libri ed Autori» alle «Grotte Mangiapane»

Posted by fidest press agency su domenica, 5 luglio 2020

«Verrà riproposta anche per l’estate 2020, nel pieno rispetto delle attuali restrizioni sanitarie, la rassegna letteraria (curata dal «Centro Studi Dino Grammatico») che lo scorso anno ha visto un’entusiasmante partecipazione di pubblico proveniente da tutto il territorio della provincia e di turisti presenti nell’Isola. Il proposito è quello (attraverso la diretta Facebook) di essere alla portata di tutti e, soprattutto, che possa far trascorrere dei sereni momenti di approfondimento culturale, riportandoci alla normalità di un tempo. L’edizione 2020, che si svolgerà sempre presso la suggestiva sede dell’«Associazione Museo Vivente» (che annualmente organizza il celebre «Presepe Vivente di Custonaci»), prevede tre presentazioni di libri ed ha ricevuto il patrocinio dell’«Assessorato Regionale dei Beni Culturali e dell’Identità Siciliana». Nel merito «Un borgo di Libri ed Autori – Letture sotto le Stelle», in omaggio proprio al celebre borgo di Scurati, inizierà (23 luglio) con la presentazione di «Ammagatrici», coinvolgente raccolta di undici storie di arcane figure femminili siciliane dal fascino intramontabile, di Marinella Fiume. La seconda serata (6 agosto) vedrà come protagonista «Mercato nero», ovvero l’avvincente racconto di un’indagine condotta nelle vie intricate e caotiche del centro storico di Palermo, di Gian Mauro Costa. La terza serata (20 agosto) concluderà la rassegna con il volume «L’Ora, edizione straordinaria», che è uno spaccato, raccontato direttamente da un suo importante cronista, della storia recente della Sicilia, con Francesco La Licata. Ciascuna presentazione verrà trasmessa, a partire dalle 21.30, in diretta streaming sulla pagina Facebook del «Centro Studi Dino Grammatico» (www.facebook.com/csdinogrammatico/).

Posted in Recensioni/Reviews, Viaggia/travel | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Concorso Premio Solinas Italia-Spagna 2020

Posted by fidest press agency su domenica, 5 luglio 2020

Il premio è stato rinviato al 15 luglio 2020 per l’invio via web e al 16 luglio 2020 per l’invio via posta. Gli organizzatori invitano gli sceneggiatori a scrivere soggetti cinematografici da proporre al mondo della produzione e del cinema italiano, spagnolo ed internazionale.Il Concorso si rivolge a sceneggiatori maggiorenni, senza limiti di nazionalità.Al Concorso si partecipa in forma anonima a tutela della parità di condizione di tutti i Concorrenti partecipanti.Ogni Concorrente può partecipare con un massimo di 1 soggetto in lingua italiana o spagnola adatto per una coproduzione tra Italia e Spagna, e possibilmente anche con Paesi dell’America Latina, scritto da un Autore singolo o da un gruppo di Autori o co-Autori intesi in senso unitario. I materiali da inviare al Premio Solinas Italia – Spagna dovranno consistere in:
a) il “pitch” o presentazione – lunghezza massima 10 righe.
b) il Soggetto – sono ammesse al concorso opere di minimo 5 e massimo 7 pagine.
– Premio Solinas Italia-Spagna di 1.000 euro;
– Traduzione del soggetto;
http://www.festivaldecineitalianodemadrid.com e http://www.premiosolinas.it

Posted in Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

Joie De Vivre: Modern Art on the French Riviera

Posted by fidest press agency su sabato, 4 luglio 2020

London – As part of the expanded online programme to accompany ONE: A Global Sale of the 20th Century, Christie’s presents Joie de vivre: Modern Art and the Riviera, which is open for bidding from 30 June to 17 July. The auction offers an eclectic selection of 42 colourful artworks that evoke the spirit of the iconic Côte d’Azur. The south of France and the Mediterranean coasts have long held an allure over artists, providing a constant source of inspiration, respite and escapism, especially during times of historic turmoil or uncertainty. Starting at the turn of the century, generations of artists have fallen in love with the delights of this Mediterranean idyll, intoxicated by the dazzling colours and bright light as well as the palpable presence of the classical past, spending sun-soaked summer sojourns in Nice, Antibes, Golfe-Juan, among the many other towns and villages nestled along the coast and in the hills above.Highlights include Raoul Dufy’s Le théâtre antique de Taormina which was painted as the artist journeyed to Sicily in 1923. Attracted by the light that bathed the buildings, the work glorifies the beauty and nobility of Sicily (estimate: £150,000-180,000). La plage à Nice by Carlos Nadal (1989, estimate: £30,000-50,000) is the quintessential embodiment of Mediterranean joie de vivre. The influence of Picasso is clear in the sensual, humorous nudes while the boats and huts on the beach are reminiscent of Braque’s 1920s beach scenes. Pablo Picasso’s Service visage noir (conceived in 1948 and executed in an edition of 100, estimate: £40,000-60,000) is one of the first ceramic editions Picasso created at the Madoura Pottery in Vallauris. The deliberate choice to decorate the service with the mischievous and playful motif of fauns’ heads is emblematic of Picasso’s fiery and irrational desire – of a Dionysian sort – to aspire to simple joys and to live intensely. In Promeneuse au bord de la rivière (circa 1918, estimate: £40,000-60,000), Maurice de Vlaminck has mastered the post-Fauve stage of his artistic trajectory. The painting embodies the artist’s characteristic energetic and lively brushwork: the fiery orange roofs of the riverside houses, the vigorous brushstrokes of blue-green shadow on the towpath, the dark verticals of the leaning trees, the sudden red roofs of the riverside cottages, and the thick impasto of the clouds reflected on the river. Albert Marquet’s La Square au drapeaux (1944-45, estimate: £80,000-100,000) impresses with the exuberant green of the exotic vegetation of the Square Guynemer, a small garden at the end of the Boulevard Carnot in Algiers. Predominant are the palm-trees that are typical for the warm Mediterranean climate.

Posted in Estero/world news, Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Fabio Cintioli, autore di “Per qualche gara in più”

Posted by fidest press agency su venerdì, 3 luglio 2020

Il decreto semplificazioni non convince tutti. Per qualcuno non si semplifica affatto ma si introducono pericolose scorciatoie. Abbiamo voluto chiedere un parere al prof. Fabio Cintioli autore per Rubbettino del libro «Per qualche gara in più. Il labirinto degli appalti pubblici e la ripresa economica».Cintioli è Professore di diritto amministrativo presso l’Università degli Studi internazionali di Roma e avvocato amministrativista ed esperto di appalti pubblici, è stato magistrato, consigliere di Stato, consigliere giuridico del Presidente del Senato e Segretario generale dell’Autorità garante della concorrenza e del mercato.
I tecnici di Palazzo Chigi hanno mostrato la loro qualità. Adesso però spetta alla politica (tutta) trovare il coraggio che serve: si dica chiaramente che la gara complicata e l’aumento dei procedimenti non sono cose belle a prescindere e che non servono a prevenire né la corruzione né la criminalità. Questi obiettivi si realizzano meglio con affidamenti semplificati.Non si vede ancora nessun intervento su Anac, unica agenzia anticorruzione che in Europa provvede anche alla regolazione degli appalti pubblici. Persino le proposte più “timide”, come quella di Assonime, che suggerisce di distinguere due corpi organizzativi separati dentro un’unica Anac, non possono che ammettere l’esistenza di un problema. Lasciare le cose come stanno significa perdere l’occasione per un messaggio culturale imperdibile al Paese.Non si capisce bene – e rischia di segnare un passo contrario – la previsione di un nuovo controllo della Corte dei conti. Di controllori ne abbiamo già tanti. Infine la conferenza di servizi – il luogo delle paralisi conflittuali tra le amministrazioni – resta avvolta nel suo antico reticolo di ingegneria amministrativa che difficilmente si scioglierà senza scelte ancor più forti. Una per tutte? Al posto di 5 articoli se ne scriva uno solo. E poi si dovrà un giorno affrontare il problema a regime e fare i conti col complicatissimo nostro codice degli appalti».

Posted in Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

E’ in libreria “Il viaggio di don Oreste”

Posted by fidest press agency su giovedì, 2 luglio 2020

La prima biografia illustrata di don Oreste Benzi è da oggi disponibile in libreria, pubblicata da Sempre Editore, la casa editrice fondata dallo stesso don Benzi, con testi di Chiara Bonetto e illustrazioni di Giulia Boari. Un libro per bambini che racconta la straordinaria avventura del “prete dalla tonaca lisa”, che ha scomodato le coscienze di gente comune e potenti per restituire dignità ai poveri.Un susseguirsi di aneddoti e racconti straordinari e avventurosi – tutti rigorosamente veri – narrati con un linguaggio adatto ai bambini, per far loro conoscere questo “eroe positivo”. Un personaggio davvero unico – come sa chi lo ha conosciuto – che non si arrende di fronte alle difficoltà, che si lascia toccare il cuore dai poveri, che svela ciò che ci cela dietro le apparenze, che non tace di fronte alle ingiustizie, che offre la prospettiva di un mondo nuovo che tutti possono costruire.Per scegliere gli aneddoti da raccontare l’autrice Chiara Bonetto, giornalista che ha conosciuto personalmente don Benzi, ha compiuto un ampio lavoro di ricerca: «Ho letto i libri finora usciti sulla vita di don Benzi, ho consultato il materiale conservato presso il centro di documentazione della Comunità Papa Giovanni XXIII e in qualche caso ho anche intervistato i protagonisti dei fatti narrati. – racconta – Anche se è un libro per bambini, volevo essere fedele il più possibile a quello che è davvero successo».Per dare un volto a don Benzi la casa editrice si è affidata a Giulia Boari, giovane illustratrice che ha già all’attivo molte pubblicazioni.Il libro si apre con il piccolo Oreste che in seconda elementare sente la maestra Olga parlare di tre figure: lo scienziato, l’esploratore e il sacerdote. Quando torna da scuola, dice a sua madre «io farò il prete». Significativo che il libro esca proprio il 29 giugno, anniversario della sua ordinazione sacerdotale avvenuta nel 1949, quando aveva 23 anni. Ma in tutta la sua vita sarà anche in qualche modo esploratore e scienziato, con avventure e scoperte: il viaggio in America, la lotta per i diritti dei disabili, l’invenzione della casa famiglia, le missioni e l’incontro con il volto di tanti poveri che hanno segnato il suo cammino.Il libro è disponibile in tutte le librerie, anche on-line, oppure si può acquistare direttamente dallo shop della casa editrice.

Posted in Cronaca/News, Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

Pablo Picasso’s Baigneuses, Sirènes, Femme Nue et Minotaure

Posted by fidest press agency su giovedì, 2 luglio 2020

New York – As part of ONE: A Global Sale of the 20th Century, Pablo Picasso’s Baigneuses, sirènes, femme nue et minotaure (1937, estimate: $6,000,000-9,000,000) will be offered in the New York session. Here, Picasso depicts the projection of an inner self, in the form of the Minotaur, a character lifted directly from ancient mythology. In the late 1920s, Picasso’s interest in Surrealism, especially through his close friendships with Paul Éluard and other poets in the vanguard of the movement, inspired him to take broad license with classical fables, to practice his own method of creative reconfiguration. The artist, moreover, had been writing poetry since April 1935, and, indeed, was at work during 6-19 March 1937 producing a stream of verbal imagery, on 17 March, he wrote “desire so cramped in its prison explodes the eggshell of the sea and lights up the bars that confine it”. Baigneuses, sirènes, femme nue et minotaure represents an inventive pictorial narrative used to visualise this “exploding desire” in a free play of iconography that Lydia Gasman described as the artist’s “mythological syncretism, generally based on inversions, the conjunction of opposites, and the conflation of heterogenous elements”.
Olivier Camu, Deputy Chairman, Impressionist and Modern Art, Christie’s: “Baigneuses, sirènes, femme nue et minotaure is a masterpiece of execution by Pablo Picasso and we are thrilled to offer this exquisite painting as part of ONE: A Global Sale of the 20th Century. It has never been offered at auction before, having remained in the family of the artist for over 80 years. Multiple meanings can be drawn from this powerful yet exquisite work in which Picasso depicts his magnificent mythological alter ego the Minotaure carrying and surrounded by his lovers.”

Posted in Estero/world news, Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Libro: L’altro volto dell’Alzheimer

Posted by fidest press agency su giovedì, 2 luglio 2020

Avere una demenza, essere una persona. (FrancoAngeli/Self-help)Finalmente acquistabile nelle principali librerie e online, sia il libro che l’ebook. Il volume, a cura di Pietro Vigorelli, intende arricchire l’immagine corrente dell’essere persona, facendo in modo che possa comprendere i malati con demenza, inclusi quelli in fase avanzata. Descrive inoltre le proposte dell’ApproccioCapacitante® per realizzare una cura centrata sulla persona nella realtà quotidiana delle Case per anziani. Un testo per chi è coinvolto nella cura, operatori e familiari, ma anche per chi vuole interrogarsi sulla possibilità di riconoscere nell’Altro una Persona, anche se molto diversa e quasi eclissata.www.gruppoanchise.it

Posted in Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Presentazione del volume “I Centri di Ricerca del CREA”

Posted by fidest press agency su mercoledì, 1 luglio 2020

Roma. A cura di Carlo Gaudio (subcommissario CREA con delega all’attività scientifica), che si terrà venerdì 3 luglio, a partire dalle ore 12, in presenza ed in streaming, presso la sede centrale del CREA, in via Po 14 Roma. La pubblicazione permette di scoprire, Centro per Centro, la ricchezza di istituti, conoscenze, mezzi tecnici e professionalità che il più importante Ente italiano di ricerca sull’agroalimentare mette a disposizione per il progresso della nostra agricoltura.
Alla presenza del Commissario Gian Luca Calvi e del subcommissario Massimo Baragani, il prof. Carlo Gaudio ne discuterà con il pubblico presente e collegato.

Posted in Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Axpo Italia, Premio AIEE a Salvatore Pinto

Posted by fidest press agency su martedì, 30 giugno 2020

E’ stato assegnato a Salvatore Pinto, presidente di Axpo Italia, il Premio AIEE Energia Sostenibile “Edgardo Curcio”, per le attività e le idee profuse nel promuovere i cambiamenti necessari per la realizzazione di un sistema energetico sostenibile e competitivo. Fondata nel 2000 durante la transizione al libero mercato, Axpo Italia è oggi uno dei maggiori player con una presenza lungo l’intera catena dell’energia combinano competenze nella produzione di energia elettrica sostenibile e capacità di innovare grazie alla ricerca. Axpo Italia porta l’esperienza internazionale del gruppo Axpo all’interno dei mercati locali, creando valore all’interno della filiera dell’energia italiana, e puntando su innovazione, digitalizzazione e sostenibilità.Presidente di Axpo Italia dal 2009, Salvatore Pinto in questi anni ha promosso una strategia basata sulla sostenibilità e affidabilità, sui clienti e sui servizi, sostenendo soluzioni sostenibili e all’avanguardia.«Questo premio riconosce l’impegno di Axpo Italia nel dare un contributo concreto alla transizione energetica italiana e, per questo motivo, è per noi molto importante. Abbiamo accelerato il nostro cammino verso innovazione, digitalizzazione e sostenibilità, elementi questi ancor più importanti oggi, nell’era post Covid», ha sottolineato Salvatore Pinto. «Abbiamo tutti constatato che un ruolo importantissimo per la ripresa verrà giocato dalla sostenibilità, priorità per lo sviluppo industriale. La gestione delle tematiche ambientali, quindi, non sarà più un criterio di conformità ma un’occasione irrinunciabile per ridisegnare in modo sostenibile, grazie anche alle tecnologie, il modo in cui viviamo e lavoriamo oggi, e sviluppare nuovi business con positive ricadute occupazionali per il Paese». In occasione della premiazione, l’AIEE – Associazione Italiana Economisti dell’Energia organizza un webinar sul tema Economia, energia, tecnologia: presente e futuro. L’economia è l’altro grande malato provocato dalla pandemia e l’energia è uno dei comparti che ha maggiormente sofferto, pur avendo sempre saputo soddisfare i fabbisogni dei consumatori, garantendo la continuità e la qualità del servizio. Qualificati esperti, sono chiamati ad approfondire l’impatto della crisi nel settore energia e la possibilità per lo stesso di porsi come fattore propulsivo per la ripresa economica e l’avanzamento tecnologico, grazie agli imponenti investimenti previsti per realizzare le trasformazioni profonde imposte dalle grandi sfide del clima e della sostenibilità.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology, Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Lo studio legale bresciano eletto miglior team dell’anno Under 40

Posted by fidest press agency su martedì, 30 giugno 2020

Brescia. Lo studio legale Puccio – Penalisti Associati, fondato dall’avvocato bresciano Andrea Puccio è stato eletto miglior “team dell’anno” alla prima edizione dei Legalcommunity Forty Under 40 Italy Awards, il premio che celebra le eccellenze professionali (team e singoli professionisti) con meno di 40 anni di età. In gara tutti i grandi studi legali, anche internazionali, presenti in Italia, ma il trentacinquenne Puccio, con il suo team completamente a trazione under 40, ha ottenuto il prestigioso riconoscimento, in quanto “in grado di fornire un’assistenza qualificata, oltre che a garantire una risposta pronta e attenta alle richieste dei clienti, in tutte le aree specifiche del diritto penale”.Da far notare che lo studio bresciano non ha vinto in una delle 40 categorie del diritto previste dal regolamento, ma è riuscito a centrare il miglior risultato assoluto, come “team dell’anno”.Operazioni svolte (valore e numero); fattori rilevanti di crescita ed espansione dello studio; posizionamento e immagine: questi i tre criteri presi in considerazione dalla giuria, composta da esperti del settore, principalmente Legal Counsel e General Counsel di società come, fra altre, Intesa Sanpaolo, Moncler, Deutsche Bank, Huawei, Missoni, Ermenegildo Zegna, Rete Ferroviaria Italiana (Gruppo FSI), DHL.Lo Studio Puccio – Penalisti Associati ha sede, oltre che a Brescia, anche a Milano ed è specializzato nel diritto penale dell’economia e dell’impresa.

Posted in Diritti/Human rights, Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

Le “T-Shirt – Haute Couture” by Gian Paolo Zuccarello

Posted by fidest press agency su lunedì, 29 giugno 2020

Haute CoutureL’inevitabile periodo di lockdown dovuto al coronavirus ha avuto serissime conseguenze non solo sulla salute delle persone, ma anche nella vita economia e sociale a livello mondiale, impattando su moltissimi settori e quello della moda, è sicuramente tra i più colpiti. Dopo un primo periodo di stasi generale il Made in Italy non si è lasciato scoraggiare e tutti i principali protagonisti del nostro fashion system, in modi e tempi diversi, stanno reagendo all’emergenza adeguandosi e pianificando nuove strategie di marketing e comunicazione.A Gian Paolo Zuccarello, fra i nostri principali couturier quella sana voglia del bello e il desiderio di ideare nuove linee è rimasta sempre viva, anche in questi mesi dove tutto si è purtroppo dovuto fermare.Reduce dal successo ottenuto con la sua collezione haute couture nel Calendario di Altaroma di gennaio, l’intento e le intenzioni erano quelle di essere presente anche nella kermesse capitolina di luglio.“Tutti gli eventi moda sono andati in fumo o posticipati, dichiara lo stilista, e quindi anche la mia seconda collezione di alta moda rimane ferma in disegni. Difficile da accettare ed è così che ho pensato di dare vita ad un nuovo e stimolante progetto, la mia collezione potrà quindi essere ammirate sulla mia prima capsule di T-Shirt – Haute Couture by Gian Paolo Zuccarello”
I 31 figurini della collezione alta moda diventano stampe a tiratura limitata (1/6) e quella collezione che doveva esser ammirata in passerella, prenderà vita su uno degli intramontabili capi icona della moda internazionale la “T-Shirt”. L’immagine di quel esclusivo capo d’alta moda sarà riprodotto su una versione dalla linea over, realizzata a mano in eco cotone vegano.
Un’idea vincente che si arricchisce di un’ulteriore e particolare iniziativa, nell’esclusivo packaging appositamente ideato da Gian Paolo Zuccarello sarà possibile trovare il bozzetto originale relativo alla “T-Shirt” acquistata. Le “T-Shirt – Haute Couture” by Gian Paolo Zuccarello si possono acquistare a Roma nell’Atelier dello stilista in Via Calabria, 25 o nello showroom di Spazio Margutta in Via Margutta 86. (foto: Haute Couture copyright gianpaolo zuccarello)

Posted in Recensioni/Reviews, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

“Occhi a candela” presentato da Forche Caudine

Posted by fidest press agency su lunedì, 29 giugno 2020

Occhi a candelaSegnalato da Alessandra De Blasio e illustrato da Giampiero Castellotti, il libro “Occhi a candela” della giornalista Roberta Muzio, edito da Lampo, è stato protagonista della presentazione – in modalità web – da parte dell’associazione “Forche Caudine” a Roma, a beneficio degli associati.La saga familiare dell’autrice è il pretesto di un’analisi più ampia, che investe il borgo di Frosolone attraverso i cambiamenti imposti dal trascorrere del tempo.“Il piccolo Frosolone non s’è fatto mancare nulla – ha evidenziato Castellotti. “Se la vanga è stato l’amaro destino per intere generazioni di molisani, o le valigie di cartone come extrema ratio, questo borgo ha saputo crearsi la sua classe operaia tra i fumi di piccole officine. Ha saputo dar vita ad un prosperoso commercio. Ed oggi, forzando la sua storiografia già inesorabilmente scritta, di cui si lamentò giustamente Pasolini per quella parola ‘fine’ imposta dalla (in)civiltà dei consumi, continua a lottare con i denti della benemerita famiglia Colantuono per non far scomparire l’ultima transumanza a piedi. Perché non c’è futuro senza passato. O almeno così dovrebbe essere”.
Il presidente di “Forche Caudine” ha sottolineato la “narrazione utilissima per scoprire l’essenza vera di un’antica collettività molisana grazie all’esaltazione privilegiata del patrimonio immateriale”.Nel dettaglio: “Come nel sapiente restauro di un antico capolavoro, l’autrice ricostruisce i preziosi tasselli, fatti di un elenco illimitato di nomi e soprannomi, offerti da un’infinita ramificazione di avi e di parenti ‘vicini e lontani’. Sono loro a prendersi la responsabilità del racconto, diventando gli ignari protagonisti di un grande affresco di comunità. Le splendide foto d’epoca, rigorosamente in bianco e nero (intriganti quelle con apertura ‘a ventaglio’), aiutano il libro a diventare scrigno di memorie condivise. In tale operazione spontaneamente culturale, che le distanze temporali rendono ancora più affascinante, sono gli ‘occhi a candela’ a guidarci, illuminando la strada da percorrere con curiosità e pazienza. Quegli stessi che hanno permesso ad un illustre ‘frosolonese d’adozione’, il sociologo Giuseppe De Rita, che nel paese molisano ha trascorso gli anni di guerra, ad assorbire – per sua stessa ammissione – ‘il rigore della gente di montagna’, ma anche a mitizzare gli occhi nerissimi della figlia di una farmacista”.Ha aggiunto Castellotti: “Il paese d’antan, nell’esposizione della Muzio (e dei suoi ‘coautori’ familiari), si presenta quanto mai vitale. Con le donne vere protagoniste della vita sociale quotidiana, tenaci e intraprendenti dentro e fuori casa. Un insieme di personaggi paradossalmente attuali nei ricordi dei più anziani lettori, comunque originali e inediti per i più giovani. I colori e i profumi del borgo esalano dalle pagine attraverso i vicoli, assoluti primi attori del racconto, con quel senso rassicurante di protezione e di solidarietà che sanno trasudare dalle pietre. Dalle finestre, altri occhi sul mondo. Dai camini, emblema di benessere e di produttività”.“La società novecentesca molisana è fatta di botteghe, tante, familiari, essenziali, strumenti di servizio, ma anche di relazione e di sussistenza – ha continuato Castellotti. “E’ animata dalle cantine, veri e propri dopolavoro per condividere pretesti e racconti. E’ rifornita dal negozio di generi alimentari, con un ‘bene di lusso’, i lupini. Poi il calore dei forni, il rumore degli strumenti del barbieri, il primo flash dei fotografi, l’arte sapiente delle tessitrici. Il ritmo degli ultimi maniscalchi, con il corollario di ‘funari’ e ‘sellai’. Le cererie. Ed i mestieri in via di esaurimento, dalle capillare, le donne pettinatrici, fino alle saponare, chissà quanto sarebbero utili in tempo di coronavirus”.E ha concluso: “Vita umanissima, quindi, quella di Frosolone. E umilissima, sui tanti materassi riempiti da foglie di granone e figli da far mangiare tutti i giorni. Infervorata dalle famiglie numerose, dai preziosi animali (grazie al latte, i bambini diventavano ‘figli della capra’, come si legge nel libro) e dagli scherzi ideati dalle torme di bambini per dare il miglior senso al defluire del tempo, dalle palle di neve che centravano pile sul fuoco alla classica gara di flussi organici dai tetti più strategici. Vita scandita daIl’inesorabile scorrere dei mesi, a cui l’autrice dedica un intero capitolo dei tredici del libro, il numero 6. Dal Capodanno agli zampognari di dicembre, passando per la befana, il carnevale, la mietitura, la vendemmia, il culto dei defunti. Ma anche i matrimoni, snodo sostanziale di un’intera esistenza, talvolta talmente essenziale da essere affidato alla procura. Altro che possibilità di scelta. Su tutto, immancabile, la superstizione del malocchio e di mille altre stramberie, regolatrici dell’arco vitale. Le tante tragedie legate all’emigrazione, dove i drammi hanno eco così forte da essere in grado di oltrepassare gli oceani. Ma anche le feste, allietate dai suonatori d’organetto”.La chiosa: “Non esiste separazione definitiva finché esiste il ricordo, ha scritto Isabel Allende. La giovane Roberta Muzio, ‘raccoglitrice di memorie’, ce lo conferma nel suo incancellabile e gioioso affresco”.

Posted in Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

«Aldo Moro e l’Educazione Civica»

Posted by fidest press agency su lunedì, 29 giugno 2020

L’originale proposta del pedagogista Mario Caligiuri, autore per Rubbettino del libro «Aldo Moro e l’Educazione Civica». Finalmente l’educazione civica diventa materia obbligatoria. Era stato Aldo Moro a volere per primo l’educazione civica nelle scuole, come racconta Mario Caligiuri, docente di pedagogia della comunicazione presso l’Università della Calabria, nel suo libro «Aldo Moro e l’educazione civica», edito da Rubbettino. Abbiamo chiesto al prof. Caligiuri di commentare la notizia data dai giornali in queste ore: «Nella assoluta incertezza di quanto capiterà nei prossimi mesi, è stato sistemato un sassolino, che però potrebbe servire per correggere la rotta. Si tratta dell’educazione civica, materia intuita da Aldo Moro da ministro della pubblica istruzione nel 1958. Dopo alterne vicende e solo con un anno di ritardo, questa disciplina è diventata obbligatoria ed è soggetta anche a un voto di valutazione, come l’italiano o la matematica. Alle fluviali indicazioni della legge, sembra che le aree di intervento siano ridotte a tre: studio della Costituzione, sviluppo sostenibile e cittadinanza digitale. Sono ancora troppe. Come ho avuto modo di sostenere nel volume «Aldo Moro e l’educazione civica. L’attualità di un’intuizione» (Rubbettino, 2019) questa materia andrebbe concentrata sugli effetti della disinformazione, che rappresenta, a mio modo di vedere, l’emergenza educativa e democratica di questo tempo, come le vicende del coronavirus hanno poi clamorosamente confermato.Piuttosto che attardarsi su concetti vuoti, come il pensiero critico che vuoto non è ma che è semplicemente il risultato di altro, a cominciare dalla conoscenza semantica delle parole e della lucidità dei concetti, due iniziative mi permetto di suggerire. La prima è assicurare, presto e non annunciando soltanto, adeguate misure a supporto per dirigenti e docenti, con linee guida nazionali per evitare che la sciagurata autonomia scolastica produca effetti creativi che determinano in larga misura la nullità delle intenzioni. Pertanto una massiccia azione di orientamento e formazione specifica potrebbe produrre qualche utilità.In secondo luogo, così come aveva intuito Aldo Moro, l’educazione civica potrebbe rappresentare un grimaldello per innovare i processi educativi nella scuola italiana che, insieme all’università, continuano a riproporre professioni superate e che sono già travolte dallo sviluppo dell’intelligenza artificiale (che assicura competenze in gran parte migliori e più efficienti di quelle umane) e dai social digitali (che adesso rappresentano l’ambiente educativo più potente per le giovani generazioni). L’educazione civica, insomma, per riportare la persona al centro del processo educativo. Dovrebbe essere questa una intenzione ovvia, ma intanto si continua a parlare di sistemazione dei precari, dei centimetri delle distanze dei banchi e di varie amenità, evitando con estrema cura da quasi mezzo secolo di intervenire sui nodi strutturali che sono certamente difficili ma gli unici che potrebbero consentire di andare oltre la manutenzione del dolore dell’istruzione».

Posted in Recensioni/Reviews, scuola/school | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

Cecily Brown and Adrian Ghenie Star in London Session ONE

Posted by fidest press agency su lunedì, 29 giugno 2020

London – As part of ONE: A Global Sale of the 20th Century on 10 July 2020, Christie’s will offer seminal paintings by Adrian Ghenie and Cecily Brown as leading highlights in London. An extraordinary, cinematic vision spanning two metres in width, The Arrival 3 (2015, estimate: £3,000,000-5,000,000) is an outstanding large-scale painting by Adrian Ghenie. Against a vibrant backdrop of rich, abstract texture and swirling, hallucinatory forms, a central figure looms large, clad in a crisp black suit. A pyrotechnic expanse of colour and movement, Carnival and Lent (2006-2008, estimate: £4,000,000-6,000,000) exemplifies Cecily Brown’s command of oil paint. Inspired by Pieter Brueghel the Elder’s 1559 masterpiece The Fight Between Carnival and Lent, its 2.5-meter canvas creates an all-engulfing textural and chromatic world, with hints at figure and form caught in swirls, tangles and marbled blurs of pigment.André Zlattinger, Deputy Chairman, Post-War and Contemporary Art Europe: “Christie’s is thrilled to offer these exceptional paintings by two artists who represent the gamut of painting in the 21st century. Cecily Brown was recently included in the Whitechapel Gallery’s group exhibition ‘Radical Figures’ which focused on those pushing the boundaries of representation. Her sources are hugely varied and Carnival and Lent places her work in dialogue with Old Masters. Adrian Ghenie’s paintings explore moments of significant change in history using figures the viewer may not want to confront but is suddenly compelled to do so. Presenting these two innovative painters in our new relay-format auction, provides a global context within which their work can be viewed.”

Posted in Estero/world news, Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Christie’s and Maggie’s Announce Partnership for Online Charity Auction

Posted by fidest press agency su lunedì, 29 giugno 2020

London – Christie’s is partnering with cancer charity, Maggie’s to present a selection of artworks that have been donated by 48 leading international artists, designers and architects. Maggie’s provides free practical and emotional support to people with cancer as well as their family and friends in centres across the UK as well as by phone, email and online.The online-only auction will take place from 15-23 July 2020 with proceeds being used for essential funding that will allow Maggie’s to continue its vital work. It will include pieces that have been donated to the charity by Frank Auerbach, David Bailey, Christopher Le Brun, Sonia Boyce, Lucian Freud Estate, Antony Gormley, Lubaina Himid, Michael Craig-Martin, Julian Opie, Bridget Riley, Sam Taylor-Johnson, Mario Testino, Edmund de Waal, and Mark Wallinger, amongst others. The auction will also include donations from Maggie’s international network of architects and designers including Jamie Fobert, Lord Norman Foster, the late Dame Zaha Hadid, Thomas Heatherwick and Daniel Libeskind.As chair of the Maggie’s Art Auction, Katy Wellesley Wesley has worked closely with Sandy Nairne, former Director at the National Portrait Gallery and Chair of Maggie’s Art Group, to bring together this group of artworks.Sandy Nairne commented: “These donated works are a magnificent response from artists, designers and architects to the vital needs of Maggie’s in the wake of the Covid-19 pandemic. High quality architecture and art are at the heart of all the Maggie’s centres, earning them an international reputation as special and much-needed places for those with cancer. The beautiful works generously donated to the auction represent the light and warmth of the centres and a determination to ensure they can serve everyone who needs them. I am delighted to have worked alongside Maggie’s to invite artists to be part of this special Christie’s auction.”Laura Lee, Chief Executive, Maggie’s, said: “We know the last few months have been incredibly traumatic for people living with cancer and delays and uncertainty over treatment has contributed to a huge rise in fear, stress and anxiety. We have been supporting people over the phone, email and on our online community throughout the crisis and our centres are open for people visiting hospitals or by appointment. We have taken over 34,000 requests for support over the lockdown period but now the knock-on effects of the coronavirus on cancer treatment, and the emotional and psychological needs of those living with cancer, looks set to last for a long time. We are anticipating a spike in the coming months in people coming to our centres in need of our support. All of our services have always been and will continue to be free, however like many charities we are feeling the financial impact of coronavirus. The artists, architects and designers who have donated works will allow us to raise essential funds to continue our vital work and we are heartened by their generosity. We believe everyone should have access to professional psychological and emotional support to help them live well with cancer. For anyone living with cancer, we are here with you.” Katharine Arnold, Co-Head of Post-War and Contemporary Art Europe: “Christie’s is honoured to be partnering with Maggie’s, an organisation whose vital activities support those suffering with cancer at a time when it is most needed. The charity has long believed in the potential of art, architecture and design to create a refuge for patients and their families. It is a powerful statement of support that so many great artists have acted generously in donating to this auction. We look forward to showcasing these artworks to a global audience to help Maggie’s achieve much-needed funding.”

Posted in Estero/world news, Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Al via la terza edizione italiana dei premi dedicati ai professionisti della salute

Posted by fidest press agency su domenica, 28 giugno 2020

MioDottore – piattaforma leader in Italia e nel mondo specializzata nella prenotazione online di visite mediche e parte del gruppo Docplanner – lancia in Italia la terza edizione dei MioDottore Awards, nati con l’obiettivo di valorizzare e riconoscere la qualità dell’operato dei propri specialisti affiliati.Il premio, unico nel suo genere, celebra i professionisti della salute, la loro professionalità, la passione e la dedizione, combinando i giudizi espressi da pazienti e colleghi con la stessa specializzazione. Anche questa terza edizione è caratterizzata da un’ulteriore crescita di medici nominati, +15% rispetto allo scorso anno, con una lista di ben 435 candidati che avranno accesso alla fase di voto. In aumento anche il numero delle specializzazioni, 29 in questa nuova edizione, con tre novità: logopedia, medicina dello sport e medicina interna.Si conferma la top 5 del 2019 con il Lazio ancora in testa per il maggior numero di specialisti nominati (26%), seguito da Lombardia (15%), Campania (13%), Sicilia (10%) e Piemonte (7%). Le specializzazioni laziali più rappresentate sono quelle legate alla cura dell’apparato motorio, con medici dello sport, fisioterapisti e ortopedici che insieme raggiungono il 9%. In Lombardia, tra le eccellenze nominate primeggiano i pediatri (9%), in Campania chirurghi plastici ed estetici (9%) e cardiologi (7%), mentre in Sicilia ai primi posti tra le specializzazioni in gara più diffuse compaiono angiologia e urologia e fisiatria, entrambe con oltre l’11% di rappresentanti e in Piemonte svetta pneumologia (16%). Continua la crescita anno su anno delle specialiste donne nominate, con oltre un terzo (31%) della rappresentanza femminile tra le eccellenze in gara di questa nuova edizione dei MioDottore Awards, provenienti principalmente da Lazio (23%), Lombardia (16%) e Piemonte (9%).
La prima fase dell’iniziativa, che si è conclusa con l’identificazione dei nominati, è stata guidata dal parere dei pazienti: i candidati, infatti, sono stati scelti in base al numero e alla qualità dei giudizi ottenuti rispetto a puntualità, attenzione al paziente e qualità dello studio medico. Seguirà ora la fase di voto, dal 25 giugno a metà luglio, durante la quale i professionisti appartenenti alle categorie di specializzazione in lizza potranno giudicare i colleghi nominati secondo criteri quali professionalità, esperienza e curriculum professionale, facendo leva sulle proprie competenze di medici professionisti. Conclusa la fase di voto, la selezione finale dei vincitori, che avverrà nel mese di luglio, terrà conto del numero totale di opinioni positive raccolte tra gli utenti, dei voti dei colleghi di specializzazione e del contributo dello specialista alla risoluzione di dubbi o domande all’interno della sezione “Chiedi al Dottore”.I Doctoralia Awards sono nati nel 2014, con il lancio dell’iniziativa in Spagna e Messico. Il contest si è successivamente esteso all’Argentina, poi in Cile e, dal 2018, è approdato anche in Italia. Si è giunti ad oltre 4.883 specialisti nominati nelle varie edizioni, con una partecipazione crescente di anno in anno, sia in termini numerici sia in termini di varietà di specializzazioni.

Posted in Medicina/Medicine/Health/Science, Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »