Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 34 n° 151

Archive for the ‘Uncategorized’ Category

Akanda Completes Acquisition of Holigen

Posted by fidest press agency su lunedì, 9 Maggio 2022

London. International medical cannabis company Akanda Corp. (“Akanda” or the “Company”) (NASDAQ: AKAN) today announced it has closed the acquisition of Holigen Limited (“Holigen”) from The Flowr Corporation (“Flowr”) (TSXV: FLWR, OTC: FLWPF), accelerating Akanda’s seed-to-patient business model in the EMEA region, improving the Company’s ability to meet growing demand for medical cannabis and positioning it for adult use markets as regulations evolve.“Holigen provides the added superior genetics, capacity, and route-to-market Akanda needs to ensure that we capture more than our share of the rapidly emerging cannabis market across the EMEA region,” said Tej Virk, Chief Executive Officer of Akanda. “Together with Holigen, we are positioned to be a leaderin today’s medical cannabis environment and to have the ability to scale to the recreational opportunity as it unfolds. Now that the acquisition has closed, I look forward with to working with Tom Flow and his team to leverage the platforms of both companies.”

Posted in Uncategorized | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Controllo glicometabolico: peggiora dopo infezione da SARS-CoV-2

Posted by fidest press agency su sabato, 16 aprile 2022

Il diabete mellito (DM) è una delle principali comorbilità associate a COVID-19 e studi preliminari hanno evidenziato un’elevata prevalenza di iperglicemia nei pazienti affetti da tale patologia.«Analoghe evidenze erano state precedentemente riportate nei pazienti affetti da SARS-CoV-1, che presentavano livelli più elevati di glicemia a digiuno rispetto a quelli affetti da polmonite non correlata a SARS-CoV-1» spiegano Emanuele Spreafico, SSD Endocrinologia e Diabetologia, ASST di Monza – PO di Desio e Poliambulatorio di Muggiò, ed Eleonora Bianconi, Università degli Studi dell’Insubria, Policlinico di Monza. «Ancora limitate sono le evidenze di un danno diretto o indiretto di SARS-CoV-2 sulla funzione beta-cellulare. È teoricamente possibile che SARS-CoV-2 possa localizzarsi a livello del pancreas endocrino; inoltre sia a livello del pancreas endocrino che esocrino è stato rilevato l’mRNA dell’ACE-2 (angiotensin converting enzyme 2), il principale recettore del virus». Studi recenti – proseguono Spreafico e Bianconi – hanno dimostrato come la beta-cellula pancreatica sia altamente permissiva all’ingresso di SARS-CoV-2 attraverso l’ACE-2. Inoltre, SARS-Cov-2 stimola la cosiddetta tempesta citochinica, provocando un ambiente pro-infiammatorio, che sembrerebbe avere un ruolo importante nell’incremento dell’insulino-resistenza (IR) e dell’iperstimolazione beta-cellulare, le quali a loro volta potrebbero determinare alterata funzione della beta-cellula e morte della stessa. Per Spreafico e Bianconi, «sempre nei pazienti CGM, è stato valutato anche l’assetto infiammatorio mediante il dosaggio di numerose citochine e molecole coinvolte nella cascata infiammatoria. Rispetto ai controlli sani, sono stati rilevati valori più elevati di 10/17 analiti valutati nei pazienti con neo COVID19 e anche nei pazienti post COVID-19; una simile alterazione citochinica è stata riscontrata anche nel T2D. In sostanza, l’assetto infiammatorio è risultato maggiormente stimolato nei pazienti affetti o guariti dalla COVID19 e questo correlava con l’HOMA-IR, a confermare l’eziopatogenesi infiammatoria dell’IR indotta da SARS-CoV-2». Questo studio – in conclusione – ha confermato l’aumentata incidenza di iperglicemia, IR e iperstimolazione beta-cellulare nei pazienti affetti da COVID-19 senza pregressa storia di diabete o iperglicemia. Interessante, inoltre, è l’evidenza che le alterazioni glicemiche possono persistere anche a distanza di mesi dalla guarigione del COVID19. Sicuramente suggestiva, ma per stessa ammissione degli autori limitata dalla numerosità del campione, è la valutazione dell’andamento glicemico tramite CGM e soprattutto l’analisi dell’assetto infiammatorio e la correlazione con l’IR. Sono doverose ulteriori analisi su un campione più ampio di pazienti per confermare tali dati e valutare con maggiore precisione le sequele e complicanze cliniche a lungo termine». (abstract) Fonte: Doctor33

Posted in Medicina/Medicine/Health/Science, Uncategorized | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Esistono soluzione eleganti per problemi sociali complessi?

Posted by fidest press agency su venerdì, 4 marzo 2022

L’espressione anglosassone “wiched problem”, dove il primo termine è traducibile con maligno, indica un problema la cui complessità è talmente intricata che le proposte di risoluzione espresse a ogni livello, accademico, politico, popolare, sono fortemente contraddittorie e molto lontane da una visione condivisa. Il senso è la soluzione che è impossibile o molto difficile perché le decisioni da prendere sono basate su elementi del tutto incompleti, contraddittori, continuamente mutevoli, e spesso addirittura difficili da riconoscere. Un problema maligno è tale se è sorprendentemente nuovo e assolutamente tenace, tale da essere più complicato che complesso, condiviso tra sistemi diversi, nei quali non esiste un’unica gerarchia delle decisioni da prendere. Di fonte a problemi di questa natura, le soluzioni causano altri problemi, non c’è una chiara definizione del successo finale, le regole appaiono non indirizzate a un fine ben preciso. L’incertezza e l’ambiguità non sono evitabili, le scelte da compiere non possono essere etichettate come giuste o sbagliate in senso assoluto, ma solo come migliori o peggiori. Un fatto determinante è che molto spesso le società umane sono attraversate da profonde e feroci diversità di opinione, che si contrappongono senza tregua. Questo è il nodo centrale della questione sui problemi maligni: la grande variabilità sociale di fronte alla necessità di indicare soluzioni credibili anche se faticose. La variabilità presente in ogni società è interpretabile attraverso la cosiddetta analisi “grid-group”, sviluppata inizialmente dagli antropologi inglesi Mary Douglass e Michael Thomson e dallo scienziato politico americano Aaron Wildawsky. In parole semplici esistono quatto modi primari di organizzare le relazioni sociali; egualitarismo, gerarchia, individualismo, fatalismo. Questi quattro modi di vedere il mondo sono in conflitto su ogni aspetto della vita sociale, pur talora mescolandosi e mitigando gli estremismi sono espressione di culture molto diverse coesistenti in ogni società. I fatalisti credono che non ci sia niente da fare contro forze superiori. I “gerachici” pensano fermamente che ogni problema si possa risolvere con l’imposizione della forza e che l’iniziativa individuale non serva a nulla. Gli individualisti pensano che nel mercato ci siano meccanismi capaci di risolvere tutto, la tecnologia innanzitutto e gli incentivi, compresi quelli negativi, cioè le tasse. Gli egualitari pensano che solo il rispetto etico degli altri e della natura sia risolutivo. Gli scienziati anzi detti, come molti altri, ritengono che di fronte a un problema maligno questa divisione sociale non possa produrre una soluzione “elegante”, cioè intelligente e semplice allo stesso tempo. Sono praticabili solo soluzioni “clumsy”, cioè ineleganti, complesse e difficili da gestire che mettano insieme soluzioni che provengono dai diversi modi di pensare diffusi nella società. Il pensiero riduzionista e di semplificazione di ogni problema di natura sociale, mettiamo le pandemie, l’eutanasia, le terribili questioni geopolitiche attuali, di chi ha un’immediata soluzione in tasca, conduce inevitabilmente a a scelte fuorvianti e destinate a fallire prima o poi. Serve maggiore conoscenza dei fatti e della complessità degli eventi. Servono strumenti politici che sono faticosi da gestire ma capaci di coinvolgere il maggior numero di persone possibile nelle decisioni, proprio perché titolari di modi diversi di vivere e vedere le cose. Ogni tentativo di ignorare le posizioni altrui porta prima o poi a risultati negativi e alla continuazione dei “wicked problem”, di ogni problema maligno, col risultato di produrre una spirale infinita di conflitti sociali. Gian Luigi Corinto, geografo ambientale, collaboratore Aduc

Posted in Uncategorized | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Dramas of Light and Land: The Martyn Gregory Collection of British Art

Posted by fidest press agency su sabato, 19 febbraio 2022

London Online, from 10 to 24 March. Travel across Scotland, Wales, England, France and Italy in Christie’s Dramas of Light and Land: The Martyn Gregory Collection of British Art online, from 10 to 24 March. A remarkable survey of British art, the collection predominantly comprises works on paper, from the 18th, 19th and 20th centuries. Martyn Gregory, a renowned St James’s dealer of British Drawings and Historical Pictures relating to China, India and South East Asia, is offering these British works as part of scaling back his business, having recently entered his 80th year. A true connoisseur collector-dealer, Martyn’s notable eye is well-known in the field, resulting in a collection which successfully spans centuries and movements to tell a broad and far-reaching story of the history of this section of British art. The strength and breadth of the collection, as well as the remarkable condition and presentation of the pictures, are testament to Martyn’s skill and knowledge as a dealer and Specialist. Landscape is the dominant theme throughout, including works by John Sell Cotman and both John and Paul Nash, portraiture, still-life and interiors are also represented. Featuring 198 lots, estimates range from £700 to £50,000. The top lot of the sale is an imposing Daniel Gardner, Portrait of the Drake Family (estimate: £30,000-50,000). Further highlights include: Samuel Scott, Rochester Castle, Kent, from the north-west (estimate: £15,000-25,000); John Sell Cotman, A ruined Roman aqueduct (estimate: £15,000-20,000); David Cox, The Promenade at Aberystwyth (estimate: £15,000-20,000); William Turner of Oxford, Dawn, Loch Torridon (estimate: £15,000-20,000); Peter De Wint, A Summer landscape (estimate: £15,000-20,000); Edward Dodwell, The Phlegraean Fields (estimate: £12,000-18,000); Thomas Girtin, A Watermill (estimate: £12,000-18,000); George Fennel Robson, Scene on the Isle of Skye (estimate: £10,000-15,000; John Varley, Cader Idris (estimate: £8,000-12,000); Richard Parkes Bonington, The ruins of Chateau d’Harcourt, near Lillebonne (estimate: £6,000-8,000). Annabel Kishor, Head of Sale, British Drawings, Christie’s London: “We are delighted to be offering the Martyn Gregory collection. It is a really exceptional survey of British watercolour painting from the 18th to 20th Centuries, including many of the great names of the Golden Age. Martyn’s connoisseurial eye is evident throughout, as is his attention to detail in choosing examples in fantastic condition, and presenting them beautifully. Much of the collection has not been exhibited or on the market since the 1970s or 1980s, and so it has been a pleasure to ‘re-discover’ these works.” Martyn Gregory: “I first began my art dealing career 57 years ago. With gallery premises off New Bond Street, then on Albemarle Street and for the last 44 years on Bury Street, St James’s, I have specialised predominantly in English watercolours and drawings. As I am entering my 80th year I shall be scaling back and will no long deal in British drawings, instead concentrating on the other side of our business: historical and topographical pictures relating to China, India and South East Asia by both travelling Western and Eastern artists. Our love of early British drawings remains undiminished.”

Posted in Uncategorized | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Convegno: Osservatorio Innovazione Digitale nel Retail

Posted by fidest press agency su venerdì, 18 febbraio 2022

Giovedì 24 febbraio 9:30 – 13:00 IN ONLINE STREAMING GRATUITO. Il Convegno di presentazione dei risultati della Ricerca 2021 dell’Osservatorio Innovazione Digitale nel Retail vuole presentare in dettaglio lo stato dell’arte della digitalizzazione nel Retail in Italia. Si propone, inoltre, di fare il punto sulle principali linee di innovazione, con particolare focus sull’integrazione omnicanale, l’evoluzione del negozio e le nuove forme di collaborazione fra domanda e offerta. Il Convegno di presentazione dei risultati della Ricerca 2021 dell’Osservatorio Innovazione Digitale nel Retail sarà l’occasione per rispondere criticamente alle seguenti domande: – Quanto investono i retailer italiani in innovazione digitale? – Quali sono le innovazioni digitali più diffuse tra i top e medio-piccoli retailer italiani? – Qual è il ruolo dell’eCommerce nel Retail? Quali le principali aree di lavoro per abilitare integrazione online-offline? – Quali sono i cambiamenti più rilevanti del negozio fisico? – Come evolve la relazione fra domanda (retailer) e offerta (service provider) nell’implementazione di progettualità digitali? – In che modo l’innovazione digitale può abilitare nuovi significati nella customer experience in the store? http://www.osservatori.net

Posted in Uncategorized | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

La Ue trattiene i soldi alla Polonia per multe non pagate. E’ la prima volta

Posted by fidest press agency su mercoledì, 16 febbraio 2022

Non paghi le multe? E allora tratteniamo i soldi dei finanziamenti che ti dovevamo dare. E’ quanto ha stabilito la Commissione europea che ha comunicato la propria decisione alla Polonia. Le multe erano state comminate dalla Corte di Giustizia europea, organo giudicante riconosciuto da tutti gli Stati membri della Ue, relativamente all’inquinamento provocato da una miniera di carbone, che viola le normative comunitarie in materia e per non aver sospeso l’attività della Sezione disciplinare della Corte Suprema polacca che, infarcita di nomine governative, impediva l’imparzialità dei giudici, infrangendo le norme che garantiscono lo Stato di diritto. Si tratta in totale di 160 milioni di euro che verranno trattenuti dai finanziamenti europei che, per la Polonia, ammontano a 78 miliardi nel periodo 2021-2027. E’ la prima volta che la Commissione europea decide di procedere in questo senso, anche perché è la prima volta che un Paese membro si rifiuta di pagare le multe inflitte dalla Corte di Giustizia europea e la Polonia, furbescamente, aveva deliberato di non rispettarne le sentenze. Come affermare che le sentenze di un tribunale non si rispettano perché non piacciono. Ora, la Polonia deve decidere se vuole continuare a essere membro della Ue, con tutti gli aiuti consequenziali, considerato che è un beneficiario netto dei fondi comunitari (anche nostri), oppure uscirne. La porta è sempre aperta, basta imboccarla. Primo Mastrantoni, Aduc http://www.aduc.it

Posted in Uncategorized | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Giorno Ricordo: Serracchiani, esuli sono nostra storia

Posted by fidest press agency su giovedì, 10 febbraio 2022

“Ricordare le violenze, le sofferenze e l’indifferenza subite dagli esuli Istriani, fiumani e dalmati significa confermare che sono parte indissolubile della nostra storia, che le loro ferite sono state inferte a tutto il popolo italiano. La guerra fece tante vittime innocenti, ma qui su uno dei più tormentati confini d’Europa si è accumulato più odio di quanto sia sopportabile, contrapposizioni stratificate di rivendicazioni nazionali, ideologie e intolleranze. Non c’è e non ci dev’essere oblio né superamento: le foibe sono state un orrore metodico, la paura è stata strumento di sgombero di città e villaggi. Il Giorno del Ricordo è stato istituito perché le Istituzioni dovevano colmare un vuoto colpevole e il lavoro che stanno facendo è semplicemente giusto. Inique sono le strumentalizzazioni di chi lo usa politicamente, resuscitando odio dove si deve costruire pace. Ringraziamo il presidente Mattarella che ci conduce sulla strada del rispetto e della pace”. È la riflessione della presidente del gruppo Pd alla Camera Debora Serracchiani, formulata oggi alla Foibe di Basovizza (Trieste), in occasione del Giorno del Ricordo.

Posted in Uncategorized | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Ultimi giorni per visitare a Palazzo Reale di Milano la mostra Corpus Domini

Posted by fidest press agency su martedì, 25 gennaio 2022

Milano. Dal corpo glorioso alle rovine dell’anima, curata da Francesca Alfano Miglietti, aperta fino a domenica 30 gennaio 2022. La mostra è promossa e prodotta da Palazzo Reale, Comune di Milano-Cultura in collaborazione con Marsilio Arte e con Tenderstories.111 opere – installazioni, sculture, disegni, dipinti, videoinstallazioni e fotografie – di 34 artisti riconosciuti a livello internazionale (AES+F, Janine Antoni, Yael Bartana, Zharko Basheski, Joseph Beuys, Christian Boltanski, Vlassis Caniaris, Chen Zhen, John DeAndrea, Gino de Dominicis, Carole A. Feuerman, Franko B, Robert Gober, Antony Gormley, Duane Hanson, Alfredo Jaar, Kimsooja, Joseph Kosuth, Charles LeDray, Robert Longo, Urs Lüthi, Ibrahim Mahama, Fabio Mauri, Oscar Muñoz, Gina Pane, Marc Quinn, Carol Rama, Michal Rovner, Andres Serrano, Chiharu Shiota, Marc Sijan, Dayanita Singh, Sun Yuan & Peng Yu, Gavin Turk) alcune delle quali vere icone del contemporaneo, esposte per la prima volta in Italia, raccontano la molteplicità della rappresentazione dell’essere umano.In circa mille metri quadrati di superficie si snoda un percorso espositivo che analizza l’insorgere nella contemporaneità di nuove forme di rappresentazione, ponendo l’attenzione sullo storico passaggio dal corpo vivo protagonista della Body Art, indagato a fondo dalla compianta Lea Vergine qui ricordata da una sala dedicata alla sua voce e ai suoi approfondimenti critici, al corpo rifatto dell’Iperrealismo, con il mutamento dei canoni estetici della rappresentazione, fino ad arrivare alla potente evocazione dell’individuo mediante i suoi resti, le sue tracce, i suoi rivestimenti. Un racconto che vuole riflettere sulla crisi dell’esperienza sensoriale provocata dall’avvento di una cultura che propone corpi perfetti, modificati, ripensati, prodotti e ri-prodotti ed essenzialmente finti.L’accesso è regolamentato nel rispetto delle norme di prevenzione del contagio disposte dalla legge. Per accedere è necessario esibire la Certificazione verde Covid-19 rafforzata (Super Green Pass) in formato analogico o digitale e l’utilizzo di mascherina. È prevista la misurazione della temperatura con termoscanner e non sarà ammesso l’accesso nel caso venisse rilevata una temperatura uguale o superiore a 37.5. Biglietto OPEN € 16,00 | Guida alla mostra su carta inclusa, Intero € 14,00 | Guida alla mostra su carta inclusa Ridotto € 12,00 | Guida alla mostra su carta inclusa, Ridotto Abbonamento Musei Lombardia € 10,00.Prenotazioni http://www.ticketone.it | Call Center 892.101 http://www.palazzorealemilano.it

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre, Uncategorized | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Appello Anief ai senatori per salvare i 14mila Ata Covid a un passo dal licenziamento

Posted by fidest press agency su venerdì, 24 dicembre 2021

Le segreterie delle scuole sono in affanno, soprattutto a Roma e nel Lazio in generale. Alla carenza di personale si è aggiunta la messa in malattia di un’alta percentuale di amministrativi, sia per i virus stagionali che per la quarantena imposta dal Covid19. “Per sopperire a tali lacune i collaboratori scolastici entrano negli uffici dei colleghi” e lo sostituiscono, scrive oggi Orizzonte Scuola. Nel computo degli assenti, vanno messi anche gli Ata non vaccinati, che dal 15 dicembre hanno 5 giorni di tempo per rispondere al dirigente e regolarizzare il loro stato vaccinale, pena la sospensione. Anief a questo gioco non ci sta: il giovane sindacato ha infatti deciso di presentare ricorso al Tar Lazio contro l’obbligatorietà della somministrazione del vaccino anti Covid (chi vuole aderire ha tempo fino al 31 dicembre in vista della Camera di Consiglio dell’11 gennaio) e ha nel contempo presentato una serie di emendamenti, alla Legge di Bilancio, come ad altri decreti in fase di esame parlamentare per la conversione in legge, finalizzati, tra le altre cose, a stare a scuola in sicurezza, cancellare le classi pollaio, sbloccare la mobilità e aumentare gli organici. “Sul personale scolastico – commenta Marcello Pacifico, leader dell’Anief – abbiamo chiesto di spostare tutti i posti in organico di diritto, a iniziare dal sostegno, e di permettere la conferma di tutti gli Ata Covid: confidiamo nell’intervento dei senatori che stanno esaminando proprio in queste ore le modifiche da apporre in extremis alla manovra di fine 2021, perché accordino la proroga anche degli oltre 14mila amministrativi e collaboratori scolastici finora rimasti fuori e che in caso contrario tra meno di dieci giorni saranno licenziati. Sarebbe una disfatta, perché invece di assegnare alle scuole nuove risorse umane si andrebbe a toglierne una o due per istituto. A quegli stessi istituti che già oggi – conclude Pacifico – versano in condizioni di organico fortemente sottodimensionato, a seguito del dimensionamento che in pochi anni ha triplicato le sedi annesse a ogni istituto autonomo e cancellato 50mila unità di lavoro”. Proprio per questo motivo, nei giorni scorsi Anief ha prodotto un appello pubblico ai senatori, che stanno votando gli emendamenti alla Legge di Bilancio, perché garantiscano il contratto prolungato fino a giugno per tutti i lavoratori assunti a settembre per l’emergenza Covid. Ad oggi, invece, per due terzi del personale Ata, almeno 14mila amministrativi e ausiliari, la prestazione lavorativa terminerà con il 2021. Il tutto in piena quarta ondata di Covid e con il numero più alto di contagi di tutto l’anno.

Posted in Uncategorized | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Analisi sul mercato dei metalli preziosi

Posted by fidest press agency su giovedì, 9 dicembre 2021

Di Benjamin Louvet, Portfolio manager del fondo Ofi Precious Metal di Ofi Asset Management. Le pressioni inflazionistiche hanno portato ad una forte correzione dei tassi reali, che ha permesso all’oro di avanzare nuovamente. Ma la conferma di Jerome Powell, come capo della Federal Reserve americana, ha spinto verso il basso i timori inflazionistici più che i tassi nominali, portando ad una forte ripresa dei tassi reali, che ha penalizzato il metallo giallo. Dopo le dichiarazioni di Powell su una possibile accelerazione delle restrizioni monetarie, i tassi reali sono saliti di nuovo, portando ad una nuova correzione. Questa correzione rimane moderata per l’oro, poiché questa stretta è legata a un cambiamento di analisi sulla natura transitoria dell’inflazione.Da parte loro, le banche centrali continuano a comprare oro: India, Singapore, Serbia e Thailandia hanno aumentato le loro posizioni. Allo stesso tempo, le importazioni di oro in Cina attraverso Hong Kong sono in forte aumento, ai massimi da giugno 2018.Inoltre, mentre i paesi occidentali sembrano ancora esitanti a tornare all’oro, sembra che i mercati emergenti continuino a rafforzare le loro posizioni. Il rinnovato appeal delle Banche centrali, molto attente agli sviluppi della politica monetaria, rimane a nostro avviso un indicatore incoraggiante.Continuiamo a credere che l’oro sia attraente nella situazione attuale: se la pandemia dovesse riprendere, le banche centrali non avrebbero altra scelta che tornare a un atteggiamento accomodante, forse anche più di prima, vista la fragilità di alcuni settori che hanno già dovuto sopportare la prima ondata dell’epidemia (aviazione, ristoranti, ecc.).Altrimenti, se l’economia dovesse continuare la sua ripresa, restiamo convinti che le aspettative d’inflazione e la loro sostenibilità siano attualmente sottostimate, il che dovrebbe portare a un’ulteriore debolezza dei tassi d’interesse reali. In effetti, le banche centrali potranno aumentare i tassi d’interesse nominali solo a un ritmo inferiore a quello dell’inflazione (dietro la curva), dato il massiccio indebitamento delle grandi economie mondiali. Secondo Bloomberg New Energy Finance, le installazioni di elettrolizzatori dovrebbero già quadruplicare entro il 2022. Certo, la base è piccola, ma mostra che la tendenza sta iniziando. Secondo Anglo American Platinum, il più grande produttore del metallo, la tecnologia dell’idrogeno potrebbe già rappresentare il 10% della domanda globale entro il 2025, e quasi il 40% entro il 2030. Restiamo convinti che il palladio stia vivendo un fenomeno ciclico che non mette in discussione la situazione a medio termine. Il metallo sarà di nuovo in deficit quest’anno e tutti i dati indicano che sarà in deficit nel 2022 per l’undicesimo anno consecutivo.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology, Uncategorized | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

Vaccinazioni ai bambini e adolescenti

Posted by fidest press agency su mercoledì, 1 dicembre 2021

L’OMS ha pubblicato una dichiarazione con la quale raccomanda la vaccinazione di bambini ed adolescenti utilizzando i vaccini approvati a tal fine, anche per uso emergenziale, dalle varie autorità regolatorie. Le ragioni sono essenzialmente tre: proteggere la salute dei bambini, per i quali il rischio della malattia, pur inferiore a quello che corrono gli anziani, è comunque consistente; ridurre la trasmissione del virus, dal momento che i bambini pur non subendo nella maggioranza dei casi delle forme gravi della malattia, si infettano e trasmettono il viurus come gli adulti; e infione ragioni sociali ed economici, per proteggere i bambini da ulteriori perdite di socialità e di tempo scolastico oltre a quelle già subite, evitando in questo modo conseguenze a lungo termine sulla loro salute mentale e sul loro status socio-economico. By Salvatore Curiale Science communicator Istituto Nazionale Malattie Infettive “Lazzaro Spallanzani”

Posted in Uncategorized | Leave a Comment »

In Molise una secca eccezionale fa riemergere un ponte romano

Posted by fidest press agency su martedì, 30 novembre 2021

L’immagine del ponte romano, riemerso nell’invaso del Liscione in Molise, è l’immagine più eloquente dell’attuale condizione idrica dell’Italia, dove alle copiose e talvolta violente piogge delle scorse settimane, sta seguendo il repentino abbassamento dei livelli nella gran parte dei corpi idrici: ad evidenziarlo è il report settimanale dell’Osservatorio ANBI sule Risorse Idriche, che segnala come le acque trattenute dalla diga di Guardalfiera registrino un’altezza di m. 106,85 sul livello del mare contro i m. 109.30 s.l.m. del 2017, anno della “grande siccità” (fonte: Molise Acque). E’ così per i corsi d’acqua della Val d’Aosta, ma soprattutto del Piemonte, dove le portate di Stura di Lanzo e Pesio, dopo essere velocemente aumentate di10 volte, sono altrettanto repentinamente calate. E’ così per i fiumi dell’Emilia Romagna dove, dopo la ripresa seguita ad un’estate idricamente complicata, diminuiscono drasticamente i livelli soprattutto di Secchia ed Enza (fonte: ARPAE). E’ così per la Toscana, dove le portate nei principali alvei risultano dimezzate, confermando il trend deficitario lungo l’intero 2021 (fonte: Centro Funzionale Regione Toscana). Calano anche i flussi fluviali nelle Marche, seppur migliori delle annate scorse. Diversificate sono invece le condizioni dei grandi laghi del Nord: stazionari i livelli di Maggiore e Lario, in leggero calo l’Iseo, in crescita il Garda. Altrettanto vario è l’andamento del fiume Po che, mentre cala nel tratto piemontese, prende vigore man mano che si avvicina alla foce. Invariata è la portata del fiume Adda in Lombardia, mentre i livelli idrometrici, registrati nel Veneto, si mantengono vicini ai più bassi del quinquennio.Nel Lazio, il lago di Bracciano cresce di 11 centimetri, mentre cala leggermente il fiume Liri ed il Sacco si mantiene ai livelli più bassi del quinquennio. In Campania, i livelli idrometrici dei fiumi Garigliano, Volturno, Sarno e Sele risultano in aumento; i volumi del lago di Conza si confermano in ripresa, mentre rallenta il calo dell’acqua trattenuta negli invasi del Cilento. Al Sud continua la lunga stagione irrigua della Basilicata, i cui invasi registrano un ulteriore calo di 1.200.000 metri cubi, mentre i principali bacini della confinante Puglia registrano un aumento di disponibilità idrica, pari a circa 3 milioni e mezzo di metri cubi (fonte: Autorità Bacino Distrettuale Appennino Meridionale).“Il contraddittorio andamento idrologico di regioni anche vicine deve portarci ad analizzare l’Italia come un unico, grande corpo idrico, dove continuano a cadere circa 1000 millimetri di pioggia all’anno, seppur in maniera diversificata nei modi e nei tempi. Si conferma quindi la necessità di un grande Piano Invasi con funzione calmieratrice per un grande potenziale idrico, di cui tratteniamo, però, solo l’11%” indica Francesco Vincenzi, Presidente dell’Associazione Nazionale dei Consorzi per la Gestione e la Tutela del Territorio e delle Acque Irrigue (ANBI)“Rientrano in questa strategia – aggiunge Massimo Gargano, Direttore Generale di ANBI – i mille laghetti proposti insieme a Coldiretti, così come i 23 nuovi bacini previsti dal Piano ANBI di Efficientamento della Rete Idraulica del Paese, unitamente al completamento dello schema idrico di altri 16 e la manutenzione di ulteriori 90 invasi.”

Posted in Uncategorized | Leave a Comment »

Colpo di stato militare in Sudan

Posted by fidest press agency su giovedì, 18 novembre 2021

Il Sudan sta tornando alla dittatura militare. Due anni dopo le proteste civili di massa che hanno spodestato il dittatore di lunga data Omar al-Bashir, i suoi vecchi compagni hanno ripreso il potere. Per l’Associazione per i popoli minacciati (APM) la promessa del nuovo governante Abdel Fattah al-Burhan di ripristinare presto un governo civile manca di credibilità. Sta sparando munizioni vere contro i manifestanti che stanno dimostrando contro la sua assunzione del potere. Le morti del fine settimana non saranno probabilmente le ultime. Giovedì scorso, al-Burhan ha annunciato un nuovo consiglio di transizione sotto la sua guida. Lui stesso presiede il cosiddetto Consiglio di Sovranità, il suo vice è il sospetto criminale di guerra Mohamed Habdan Dagalo, conosciuto come Hemeti. Il nuovo corpo di 14 membri deve includere cinque membri civili, uno dei quali non è stato ancora nominato. Tutti i rappresentanti del movimento di protesta del 2019 sono stati rimossi dal consiglio. I rappresentanti dell’esercito e di vari gruppi ribelli rimangono rappresentati. Il vecchio apparato di potere di Bashir non è scomparso. Al-Burhan e Hemeti hanno fatto parte della sua cerchia ristretta per anni. Per la gente del paese che chiede un rinnovamento e una reale partecipazione civile, questa è un’amara battuta d’arresto.Il 25 ottobre, al-Burhan ha fatto arrestare il presidente civile del governo di transizione in carica dal 2019. Abdalla Hamdok è agli arresti domiciliari da allora. C’è un diffuso blocco di internet – probabilmente per rendere più difficile la mobilitazione delle proteste. Anche se un’ordinanza del tribunale ha già chiesto la rimozione dei blocchi martedì scorso, la maggior parte del paese rimane senza collegamento internet.

Posted in Uncategorized | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Flash BCE – Lagarde cerca di convincere i mercati (invano per ora) che il rialzo tassi non è vicino

Posted by fidest press agency su giovedì, 28 ottobre 2021

A cura di Antonio Cesarano, Chief Global Strategist, Intermonte La riunione della Bce di oggi è stata di fatto interlocutoria prima di quella di dicembre, con comunque alcune indicazioni rilevanti. In sintesi, i principali punti emersi dalla conferenza stampa di oggi: Inflazione attesa risalire ancora nel breve e poi gradualmente calare nel corso del 2022. Il rialzo dell’inflazione è stato ancora definito dalla Lagarde temporaneo, pur ammettendo che si sta trattando di un rialzo più prolungato di quanto atteso La fase di inflazione alta sta durando di più di quanto atteso a causa di: prezzi energetici in rialzo ripresa dell’economia dopo le riaperture effetto confronto I colli di bottiglia dell’offerta rendono lo scenario più a rischio, ma sono attesi gradualmente rientrare I prezzi energetici più elevati possono ridurre il potere di acquisto Se i prezzi energetici rimangono alti e permangono colli di bottiglia, questo può però rallentare l’economia Sul fronte tassi Lagarde ha ribadito che le aspettative di mercato (un primo rialzo nel corso del 2022) non sono in linea con la guidance, che fa riferimento a risposte sui tassi soprattutto se l’inflazione rimarrà sopra al target alla fine del periodo di riferimento, in genere triennale Sul fronte manovre di politica monetaria. Attesa di utilizzo del PEPP fino alla scadenza naturale di marzo 2022 A dicembre verrà discusso il tema TLTRO per evitare brusco calo della liquidità Sul tema stagflazione: Lagarde ha escluso questo scenario, dal momento che non siamo in stagnazione Lagarde ha cercato di stemperare le crescenti attese di rialzo tassi il prossimo anno, enfatizzando il fatto che non è in linea con i criteri individuati nella guidance recentemente rivista, come dichiarato anche dal capo economista Lane. Gli operatori stanno però persistendo con la view di un possibile rialzo tassi entro fine 2022, come segnalato dallo spread sui future su tassi Euribor dicembre 21/dicembre 22, come nel grafico sotto riportato. Complessivamente la Bce si conferma al momento come una delle banche centrali più colomba, che non appare intenzionata ad utilizzare l’arma del rialzo tassi, preparandosi invece a rimodulare il proprio armamentario di politica monetaria nel meeting del 16 dicembre.

Posted in Uncategorized | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

WYTH vince il premio Grand Prix Möbius Suisse

Posted by fidest press agency su sabato, 23 ottobre 2021

Lugano. WYTH, suite di prodotti digitali fondata nel 2020 da Samuele Franzini e Mattia Bloise, vince la 25esima edizione del premio Grand Prix Möbius, quest’anno dedicato alla trasformazione digitale delle culture. Il premio è istituito dalla Città di Lugano e dalla Radiotelevisione Svizzera nel 1997, in collaborazione con il Prix Möbius International e con il patrocinio dal 2015 della Fondazione Möbius Lugano per lo sviluppo della cultura digitale.La trasformazione digitale è associata alle “culture” al plurale, che non vanno qui intese in senso antropologico o etnologico, ma piuttosto come tante “sfere culturali” quali possono essere, ad esempio, l’editoria, i media, l’ambiente, la scuola, la scienza, le arti e gli spettacoli, ognuna immersa in un presente difficile da decifrare oltre che proiettata verso un futuro stimolante ma incerto.In questo contesto è stata premiata WYTH come piattaforma di innovazione svizzera di qualità per il digitale, gli eventi e gli spettacoli. La piattaforma rende infatti possibile una relazione di qualità fisica e digitale, valorizzando sia l’evento che la partecipazione individuale. Attiva in tutto il mondo dal 2020, anche sul territorio svizzero WYTH ha avuto la possibilità di partecipare come partner tecnico a diverse manifestazioni culturali tra cui la prima edizione digitale della 52esima edizione di Visions Du Réel e crando una piazza virtuale a Locarno PRO, dedicata ai professionisti della 74ma edizione del Locarno Film Festival. “Il premio Grand Prix Möbius Suisse come piattaforma di innovazione svizzera di qualità per il digitale è per noi motivo di grande orgoglio – ha dichiarato Samuele Franzini, CEO e Founder di WYTH – Infatti, abbiamo creato la nostra piattaforma con l’obiettivo di progettare e produrre prodotti innovativi per far convergere in modalità ibrida esperienze fisiche e digitali. Secondo noi, la ‘trasformazione digitale delle culture’ consiste in un concetto più flessibile di convergenza tra esperienza fisica e digitale, cercando di cogliere e massimizzare la natura e le peculiarità di entrambe le dimensioni”.

Posted in Uncategorized | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

Anti-flu in farmacia: corso abilitante (obbligatorio) in via di predisposizione

Posted by fidest press agency su domenica, 10 ottobre 2021

Intanto, sempre in tema di vaccini anti influenzali, dalla Fofi è stata analizzata, in una recente circolare, la possibilità “per le farmacie di concorrere alla campagna vaccinale antinfluenzale 2021/2022”, con la somministrazione a soggetti maggiorenni, “introdotta in sede di conversione del D.L. 105/2021 (art. 5, comma 4-bis, D.L. 105/2021 convertito in L. 126/2021)”. In sostanza, spiega il documento, “il farmacista, debitamente formato, viene abilitato alla somministrazione in farmacia del vaccino antinfluenzale, per la stagione in corso, sia con oneri a carico del SSN, nei confronti dei soggetti aventi diritto alla vaccinazione, sia con oneri a carico del cittadino, per coloro che, pur non rientrando nell’offerta vaccinale gratuita, vogliano comunque ricorrere, a proprio carico, alla vaccinazione”. “Procedure e condizioni”, così come la “remunerazione del servizio – che sarà a valere sulle risorse del fabbisogno sanitario nazionale standard – saranno stabiliti dal Protocollo di intesa”, su cui si è in fase di ultimazione. Con il “protocollo d’intesa sono disciplinate poi le procedure di registrazione delle somministrazioni eseguite presso le farmacie per l’alimentazione dell’Anagrafe nazionale vaccini, anche per consentire il monitoraggio del servizio erogato ai fini della remunerazione dello stesso”. Ma, chiarisce Fofi, fugando i dubbi che erano circolati anche sui Social, la partecipazione dei farmacisti nelle farmacie avverrà “a seguito del superamento di uno specifico corso organizzato dall’Istituto superiore di sanitaÌ”. E proprio in merito al corso relativo al vaccino antinfluenzale viene precisato che “è in via di predisposizione”. By Francesca Giani (fonte Farmacista33)

Posted in Uncategorized | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Gli artigiani e l’e-commerce nell’era pandemica

Posted by fidest press agency su domenica, 3 ottobre 2021

Se la cancellazione del travel ban, il blocco al turismo internazionale negli Stati Uniti, ha rimesso di buon umore il comparto turistico italiano è evidente che un anno e mezzo di pandemia abbiano rappresentato un problema per tutto l’indotto, in special modo quello del lusso. In un mercato, come quello italiano, in cui il 60% degli acquisti di beni personali d’alta gamma erano effettuati, prima della pandemia, da turisti stranieri, a tenere in piedi il business degli operatori più piccoli, gli artigiani del made in Italy, è stato l’e-commerce. Mirta, la piattaforma punto di riferimento per acquirenti e artigiani del lusso Made in Italy, rileva un aumento del 25% del numero di ordini estivi e del 27% della spesa media da parte di acquirenti internazionali. Con la pandemia, l’ecommerce si fa remote tourism. Nel periodo giugno-agosto 2021 il 54% degli acquisti effettuati sulla piattaforma Mirta era diretto agli Stati Uniti; segue l’Asia con il 18% del totale: in questo caso, il maggior numero di acquisti è arrivato (nell’ordine) da Hong Kong, Singapore, Cina e Taiwan. L’Europa – chiaramente per la maggiore fattibilità degli spostamenti – è solo terza, con il 17% degli acquisti. Parlando invece di volumi di spesa, la situazione cambia: l’importo medio più alto speso in shopping di artigianato italiano lo troviamo in Canada, dove la cifra ammonta a 542 euro; segue l’Australia con 502 euro e Hong Kong con 460 euro. Complessivamente, nell’estate 2021 si è speso ben il 27% in più rispetto a quella precedente.

Posted in Uncategorized | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Scuola: Ancora una volta, la questione dell’abuso dei contratti e termine non è stata affrontata e debellata

Posted by fidest press agency su martedì, 14 settembre 2021

Secondo Marcello Pacifico, leader dell’Anief, “quando si discute sul patto per la scuola non si può dimenticare il personale precario: purtroppo, nel decreto Sostegni bis non è stato data risposta all’altro Patto che era stato stipulato il 20 maggio a Palazzo Chigi tra le Confederazioni sindacali e il Governo. Questo, perché alla fine la montagna ha davvero partorito il topolino: appena 10mila precari sono stati assunti in ruolo con le ultime decisioni prese dal Governo e dai precedenti. In totale, sono 60mila i supplenti immessi in ruolo quest’anno rispetto ai 120mila posti vacanti e disponibili”. Secondo il sindacalista “è tutto ancora da costruire. L’Unione europea ci dice che dobbiamo assumere nei ruoli 70mila precari entro un anno, se non vogliamo tornare indietro rispetto alle risorse del Pnrr”. Su questo, “Anief ha delle idee chiare e semplici. E le ha sempre portare avanti: il doppio canale come sistema di reclutamento è il tema da affrontare e da portare avanti, per potere così garantire la stabilizzazione dei precari della scuola italiana. E se qualcuno dice: ‘Come è possibile assumere chi non è abilitato?’. Ricordiamo che basterebbe che lo Stato organizzi un percorso abilitante universitario, anche di specializzazione su sostegno, per la conferma nei ruoli”. In conclusione, per il sindacato “la domanda importante da porsi è invece: per quale motivo allo stesso docente che insegna ai nostri figli da precario, viene poi negato di insegnare come docente di ruolo? Per rispondere” con i fatti “dobbiamo creare le condizioni per stabilizzare i precari che sono stati messi ai margini dallo Stato italiano: è una battaglia che Anief ha fatto da quando è nata e continuerà a fare”, ha concluso il suo presidente nazionale.

Posted in Uncategorized | Leave a Comment »

Evening Sale Including Thinking Italian

Posted by fidest press agency su lunedì, 6 settembre 2021

LONDON. Christie’s 20th / 21st Century: Evening Sale Including Thinking Italian, London will be highlighted by Peter Doig’s Hill Houses (Green Version) (1991, estimate: £3,500,000-4,500,000), being sold by the Estate of Donald R. Sobey, and Alighiero Boetti’s Mappa (1988-89, estimate: £1,200,000-1,800,000). Proceeds from Peter Doig’s Hill Houses (Green Version) will support the promotion and exhibition of contemporary indigenous art from Canada around the world. The 20th / 21st Century: Evening Sale Including Thinking Italian, London, coinciding with Frieze Week, will bring together iconic works by artists from the 20th century whose defining influence can be seen on the artists and artistic movements that subsequently followed in the 21st Century. Together, across the two centuries, these artists radicalised artistic practice, challenging what had come before to continually diversify the trajectory of art throughout the last 140 years. Hill Houses (Green Version) is a rare early work that stands among Peter Doig’s first explorations of his celebrated cabin motif and was acquired by Donald R. Sobey in 2003. The painting will be unveiled in New York on 7 September, remaining on view until 12 September, before being toured to Zurich from 18 to 19 September 2021. Held in the same collection since 1998, and on long term loan to MART in Rovereto for more than 20 years, Mappa is part of the celebrated series of Mappe which occupied Alighiero Boetti for over two decades of his career. Katharine Arnold, Co-Head of Post-War and Contemporary Art Europe and Mariolina Bassetti, Chairman, Post-War and Contemporary Art, Continental Europe and Chairman Christie’s Italy: “October’s Frieze Week in London is defined by the vibrant presentation of artists in dialogue with one another across continents and centuries. This is the ethos that has shaped Christie’s 20th / 21st Century: Evening Sale Including Thinking Italian, London and we are thrilled to offer two iconic works by Peter Doig and Alighiero Boetti as leading highlights. We look forward to welcoming clients to the galleries and the saleroom where we will be joined via livestream by our colleagues in Hong Kong and New York.”

Posted in Uncategorized | Leave a Comment »

Scuola: immissioni in ruolo di oltre 112mila cattedre

Posted by fidest press agency su mercoledì, 28 luglio 2021

Il Nord Italia fa la parte del leone nell’assegnazione delle immissioni in ruolo di oltre 112mila cattedre, in vista dell’avvio delle lezioni del nuovo anno. Di contro, risulta decisamente minoritaria la quota del contingente riservata alle Regioni del Mezzogiorno: in Calabria, ad esempio, sono stati autorizzati appena 2.226 immissioni in ruolo, mentre in Sardegna e Sicilia il ministero dell’Economia ha dato il sì, rispettivamente, per 3.949 e 4.212 posti; poi seguono la Puglia con 5.171 e Campania con 6.438 posti. Meno di tutti, però, ne avranno la Basilicata (solamente 806 posti) e il Molise (appena 420). In tutto, Sud e Isole maggiori porteranno a casa, anche se solo sulla carta, 24.800 immissioni in ruolo.A livello ciclo scolastico, il maggior numero di posti disponibili riguarda la scuola secondaria di secondo grado, che andrà ad assorbire oltre 37mila assunzioni a tempo indeterminato, poi la scuola secondaria di primo grado, con altri 27mila posti, e a seguire la Primaria (oltre 13mila) ed infine la scuola dell’Infanzia, con poco più di 4mila assunzioni definitive.Per il sindacato, su quei posti dovevano essere collocati molti più docenti precari potenziali: la prima fascia Gps, utile alla stabilizzazione, doveva essere molto più folta. Secondo il sindacato, possono inserirsi con riserva “tutti coloro che hanno chiesto di specializzarsi o di abilitarsi attraverso l’ultimo concorso ordinario bandito o l’ultimo concorso abilitante. Noi riteniamo, dice Marcello Pacifico sulla base di quanto già ottenuto in sede cautelare al Tar e al Consiglio di Stato, ovvero l’Ordinanza di rimessione alla Corte Costituzionale della norma che escludeva coloro che stavano per conseguire il titolo necessario per partecipare al concorso sul Sostegno – che anche questa volta esistano e sussistano gli stessi principi per cui tutte le migliaia di candidati che hanno presentato la domanda l’anno scorso per partecipare al concorso ordinario o al concorso abilitante. Oltre che chi ha chiesto di partecipare ai concorsi che lo Stato non ha fatto partire a causa della pandemia, abbiano il diritto di inserirsi con riserva”.“Stiamo fornendo – continua il sindacalista – le istruzioni operative su come compilare la domanda per inserirsi con riserva. Su tale base se si verrà esclusi dalla graduatoria si farà ricorso in Tribunale. Fin da ora si attiva, quindi, l’adesione a questo ricorso per poter partecipare anche al novero delle prossime immissioni in ruolo e avere i posti accantonati. Se i giudici esprimeranno lo stesso parere della scorsa volta ci si potrà quindi inserire con riserva nelle graduatorie. Possono presentare la domanda anche tutti coloro che hanno partecipato all’ultimo concorso Stem e coloro, come ad esempio i laureandi in Scienze della Formazione primaria, che hanno frequentato un corso di specializzazione o di abilitazione e che non conseguiranno il titolo entro il 31 luglio, o ancora tutti coloro che sono risultati idonei al concorso straordinario”, conclude il sindacalista.

Posted in Uncategorized | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »