Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 32 n° 289

Archive for the ‘Uncategorized’ Category

I privilegi della Chiesa e non solo

Posted by fidest press agency su mercoledì, 30 settembre 2020

Le parrocchie devono pagare l’imposta municipale (IMU) anche se svolgono le attività ricettive e scolastiche con finalità solidaristiche. Quello che i giudici tributari devono accertare è se le attività sono rivolte a un pubblico indifferenziato o a categorie predefinite di soggetti, se vengono svolte per tutto l’anno e quali tariffe e compensi vengono applicate. Lo ha stabilito la Corte di Cassazione (ordinanza 18831 del 10 settembre 2020), che ha annullato con rinvio la pronuncia dei giudici d’appello. Un ulteriore passo contro gli smisurati privilegi che la Chiesa cattolica ha in sede fiscale, pur svolgendo lo stesso servizio di altri suoi concorrenti (scuole private essenzialmente) e, di conseguenza, svolgendo concorrenza sleale. La collezione di sentenze in merito è smisurata, anche per i cosiddetti alberghi religiosi che, godendo di esenzioni fiscali, non pagano come fanno i loro concorrenti che – alcuni – nelle stanze per gli ospiti hanno solo la Bibbia in un cassetto e non anche un crocifisso appeso ad un muro.Tutto nasce dal Concordato che lo Stato italiano ha siglato con la Chiesa cattolica romana e, andando “più in alto” dall’art 7 della Costituzione che ha inserito i Patti Lateranensi nella nostra Carta principale. É bene ricordare che la Chiesa cattolica (e non solo) ha forme di finanziamento da parte dello Stato anche con l’8 per mille che viene devoluto alle confessioni religiose, e questo rende le esenzioni come quelle bocciate dalla Cassazione ancora più assurde e inique. Soprattutto se consideriamo il meccanismo di distribuzione di questo finanziamento: lo Stato comunque devolve alle chiese questo 8 per mille delle tasse che i contribuenti pagano, anche se questi ultimi non hanno indicato nella denuncia dei redditi la confessione a cui intendono devolverla: le percentuali di chi indica la confessione a cui versare il proprio 8 per mille vengono estese al totale dei contribuenti, anche quelli che non hanno dato indicazioni.La stessa logica, per esempio, che viene utilizzata per finanziare la tv di Stato: ognuno finanzia l’informazione e il divertimento di Stato con una imposta per il possesso di un tv (il cosiddetto canone)… ma la tv di Stato è in concorrenza nel mercato pubblicitario con altre tv che non hanno finanziamenti di Stato ma vivono solo di introiti pubblicitari.L’elenco dei privilegi dello Stato e dei suoi “fedeli” è sterminato. Questi sono solo due esempi venuti alla luce con l’attualità della sentenza di Cassazione dello scorso 10 settembre (il famoso “giudice a Berlino”?) Vincenzo Donvito, presidente Aduc

Posted in Diritti/Human rights, Spazio aperto/open space, Uncategorized | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Due riconoscimenti internazionali per Gabriele Tebaldi

Posted by fidest press agency su venerdì, 25 settembre 2020

Parma. Gabriele Tebaldi, docente di Costruzione di strade, ferrovie ed aeroporti al Dipartimento di Ingegneria e Architettura dell’Università di Parma, ha ricevuto nei giorni scorsi due riconoscimenti a livello internazionale per la sua attività scientifica. Il Consiglio Generale del Rilem (International Union of Laboratories and Experts in Construction Materials, Systems and Structures) gli ha conferito il titolo di Rilem Fellow, un titolo onorifico creato nel 1993 dal Consiglio Generale del Rilem che viene assegnato a coloro che hanno dato un contributo eccezionale con le loro capacità di ricercatore, ingegnere, leader tecnico o educatore nell’ambito dei materiali e delle strutture da costruzione. Il titolo è stato in passato conferito a personalità del livello di Zdenek P. Bazant e Surendra P. Shah.Il Consiglio Direttivo della AAPT (Association Asphalt Paving Technologists) ha invece conferito a Gabriele Tebaldi il President’s Award, che premia coloro che si sono particolarmente distinti nell’attività scientifica e divulgativa nel campo della tecnologia delle pavimentazioni stradali.I riconoscimenti, conferiti dalle due associazioni di ricercatori più prestigiose a livello mondiale nel campo dei materiali da costruzione, evidenziano l’alto livello dell’attività di ricerca svolta dal gruppo di costruzione di strade dell’Università di Parma.

Posted in Recensioni/Reviews, Uncategorized, Università/University | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Nuovo percorso in “Physics for Technologies and Innovation”

Posted by fidest press agency su giovedì, 24 settembre 2020

Travagliato (BS)Antares Vision, multinazionale italiana leader mondiale nei sistemi d’ispezione, nelle soluzioni di tracciatura e nella gestione intelligente dei dati, rinnova il proprio sostegno alle future generazioni di professionisti attraverso la promozione, presso l’Università Cattolica del Sacro Cuore di Brescia, dell’insegnamento in Machine Learning (fortemente voluto per l’anno accademico 2019/2020 e riproposto nel secondo trimestre di quest’anno) nel corso di laurea triennale in Matematica (curriculum di Informatica) e attraverso il sostegno al nuovo percorso in “Physics for Technologies and Innovation” della laurea magistrale in Fisica, attivo nella facoltà di Scienze matematiche, fisiche e naturali.Il supporto alla formazione qualificata è coerente con l’investimento di tutto il gruppo Antares Vision nelle competenze di intelligenza Artificiale, anche grazie al recente accordo di partecipazione con l’azienda bergamasca Orobix, leader nei servizi di questa innovativa tecnologia.In particolare, il percorso di studi di Fisica per la Tecnologia e l’innovazione è erogato in lingua inglese ed è costruito su solide conoscenze di tipo scientifico/tecnologico nel campo della fisica e un’ampia scelta di corsi nelle discipline di Innovation Management e Data Science. “Il corso – come ricordano i Prof. Claudio Giannetti, Fausto Borgonovi e Luigi Sangaletti – è sostenuto da un network di aziende e società, coinvolte nel programma e che offriranno spunti formativi, nonché daranno la possibilità di svolgere stage e tesi di laurea su argomenti di ricerca, ma calati nella realtà produttiva. Le competenze di questi professionisti sono, infatti, preziose per le imprese: fisici e matematici rappresentano figure imprescindibili per lo sviluppo dei futuri sistemi che governeranno i processi produttivi e che già oggi incidono in maniera forte sulle scelte aziendali”. “In un’epoca di profonda trasformazione digitale dove l’intelligenza artificiale gioca un ruolo fondamentale, si può provare a riassumere un termine così abusato in una formula: il risultato di Big Data + Machine Learning – dichiara Alberto Albertini, Technology Scouting & Innovation Center Director di Antares Vision –. L’effetto combinato dell’apprendimento automatico tipico delle macchine per l’analisi di dati, immagini, esempi, testi, ecc., unito all’elevata capacità di calcolo, ha offerto negli ultimi anni grandi opportunità di progresso. Questa quantità impressionante di dati, oggi raccolti e disponibili, deve però essere compresa, gestita e trasformata per migliorare e automatizzare, ove possibile, i processi produttivi e aziendali. Unificare e gestire enormi quantità di dati con la massima sicurezza e flessibilità sarà la chiave per alimentare la prossima generazione di applicazioni, con una vera e propria rivoluzione che digitalizzerà e automatizzerà una straordinaria serie di operazioni”. http://www.antaresvision.com,

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology, Uncategorized | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Libro: Ermanno Cavazzoni “La madre assassina”

Posted by fidest press agency su sabato, 19 settembre 2020

Collana Oceani, pp. 176, 18 euro La Nave di Teseo. Accadono cose su questa terra che escono da ogni ragionevole spiegazione, ma che un giorno saranno capite. Il nuovo romanzo del vincitore del premio Campiello-Selezione Giuria dei Letterati e del recentissimo premio Boccaccio con La galassia dei dementi. Con il suo ultimo libro, la raccolta di racconti Storie vere e verissime, è finalista al Premio Chiara. È un poliziesco? Sì, di genere nuovo. C’è il morto, ed è il morto che conduce le indagini per scoprire chi lo ha assassinato. È stata sua madre? Che lo ha assassinato e sostituito con un altro identico a lui, ma artificiale? Gli indizi sono molteplici e ambigui. Il morto che indaga è un giovane di 22 anni, Pacini André, angosciato, spaventato, assediato dagli incubi, che abita con la madre in un rapporto malsano. A poco a poco si scoprono cose inaudite, a prima vista impossibili. Tutto si svolge in un normale condominio di Milano: i segreti stanno nella cantina, dove gira un gatto spellato. Il sospetto è che i condomini siano complici dell’assassinio, capeggiati dalla madre coi suoi modi zuccherosi da piovra. In correità con l’amante, il ragioniere Olivi, l’amministratore dello stabile. E se invece l’assassinato fosse in preda a un delirio di sospetti e di gelosie? La soluzione è inaspettata come un terremoto. Sembra che il caso sia accaduto davvero nel 2010, a quanto assicura l’autore. Ermanno Cavazzoni ci fa entrare in una mente forse paranoide, ma in cui tutto è perfettamente coerente. Un romanzo pieno di ironia e colpi di scena, tra Kafka e Philip Dick.

Posted in Recensioni/Reviews, Uncategorized | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Rivoluzioni di idee: pratiche e metodologie per una didattica attiva

Posted by fidest press agency su giovedì, 17 settembre 2020

Roma Venerdì 2 ottobre MAXXI Museo Nazionale delle Arti del XXI secolo Via Guido Reni n 4/A Orario: dalle 15:00 alle 18:00 Format per insegnanti, educatori e operatori culturali. Un incontro di formazione per esplorare il MAXXI che con la sua architettura contemporanea ha ridefinito il tessuto urbano e sociale di un’intera area della città di Roma. A partire dall’intervento di Marta Morelli, Responsabile MAXXI Educazione, si rifletterà sulle metodologie della didattica dell’arte contemporanea, sulla funzione aggregante del museo in relazione alla città; si proseguirà con sperimentazioni pratiche e narrazioni partecipate condotte dai formatori specializzati di “Senza titolo” per coinvolgere i partecipanti in attività laboratoriali direttamente davanti alle opere in relazione ai temi trattati durante la giornata.
Tutti gli incontri saranno gratuiti per il pubblico e avverranno nel rispetto delle norme di sicurezza anti-Covid in ottemperanza alla normativa vigente. Gli eventi sono gratuiti e comprendono il biglietto d’ingresso al museo qualora previsto.Prenotazione obbligatoria solo via mail: eduroma@senzatitolo.net fino ad esaurimento postiPrenotazioni da lunedì a giovedì entro le ore 18.00 http://www.senzatitolo.net

Posted in Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre, Roma/about Rome, Uncategorized | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Necessaria riforma Agcom per tutelare sovranità digitale

Posted by fidest press agency su giovedì, 17 settembre 2020

“L’audizione di Lasorella evidenzia già un cambio di passo rispetto la presidenza Cardani che, spesso, ha assunto posizioni istituzionalmente scorrette nei confronti del parlamento e a una gestione opaca dell’Autorità – afferma Federico Mollicone, deputato FDI responsabile Innovazione del partito e componente della commissione per l’indirizzo generale e la vigilanza dei servizi radiotelesivi, nel corso dell’audizione in commissione Trasporti per la nomina di Giacomo Lasorella come nuovo presidente AGCOM – abbiamo, inoltre, chiesto a Lasorella se, nella nuova legislatura di AGCOM, non ritenga necessario, per salvaguardare la sovranità digitale, una riforma dell’Autorità volta ad affrontare le sfide della contemporaneità come l’intelligenza artificiale e la regolamentazione degli algoritmi e del loro sviluppo. Inoltre, abbiamo posto il tema del forte squilibrio nella distribuzione del valore che la produzione dei contenuti creativi genera per gli over-the-top e i ricavi percepiti dagli editori e dagli artisti. Abbiamo proposto al Senato in un ordine del giorno alla legge di delegazione, di modo da rendere più efficace la norma di prevedere espressamente che, in caso di mancato accordo entro un termine predisposto, ci sia un intervento dell’Autorità di settore per la definizione delle condizioni, anche economiche, dell’uso dei contenuti da parte delle piattaforme digitali. Riteniamo necessaria la rottura del monopolio economico ed informativo degli OTT, e l’adozione delle misure proposte per la riduzione del divario di valore, in particolare il recepimento della direttiva copyright. Infine, abbiamo voluto sottolineare come debbano essere evitate incursioni di merito sulla linea editoriale come avvenuto sotto la presidenza Cardani, come avvenuto sul Tg2.” (by Carlo Prosperi)

Posted in Politica/Politics, Spazio aperto/open space, Uncategorized | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

sesta stagione del mercatino vintage

Posted by fidest press agency su giovedì, 17 settembre 2020

Milano domenica 27 settembre dalle 10 alle 21 Via Mecenate, 88/A Ingresso Euro 3 (gratis fino 14 anni). Al via la sesta stagione di East Market, il mercatino vintage milanese dedicato a privati e professionisti, dove tutti possono comprare, vendere e scambiare.Dopo il periodo di lockdown, East Market torna in completa sicurezza con i suoi 300 selezionati espositori da tutta Italia con migliaia di oggetti insoliti e stravaganti. Dai più ricercati capi d’abbigliamento vintage all’artigianato più raffinato, dai più rari dischi in vinile ai colorati complementi d’arredo. Negli oltre 6000 MQ dell’ex fabbrica aeronautica in zona Mecenate le possibilità non conoscono limiti. Grazie al gusto e alle proposte degli espositori si possono trovare articoli di collezionismo, accessori, mobili, modernariato, usato, pulci, design, scarpe e borse, libri, fumetti, poster, riviste e stampe, elettronica, militaria, giochi e videogiochi, riciclo e riuso, stranezze varie, piatti, porcellane e utensili e molto altro ancora.
Tante le novità per la nuova stagione 2020/21.La “Custom Area”, ovvero, una sezione dedicata a tutti gli espositori dell’abbigliamento che si occupano di customizzare capi e accessori. Sarà quindi possibile customizzare e personalizzare sul posto i prodotti acquistati a proprio gusto oppure scegliere tra le soluzioni preallestite.Il servizio “Personal Shopper”, ovvero, la possibilità di prenotare un assistente esperto di vintage e conoscitore di East Market, che possa seguire e consigliare il cliente negli acquisti passo dopo passo.Il “Servizio Spedizioni”, ovvero, un desk dedicato alle spedizioni in Italia e all’estero per tutti coloro che volessero spedire oggetti di grande volume come mobili o complementi d’arredo, difficilmente trasportabili in modo autonomo.Tra gli espositori della prossima edizione ci saranno le lampade di Placida Lettis Luce, una selezione di pregiati oggetti d’arredo dagli Anni ’50 agli Anni ’80 restaurati e dal raffinato fascino industriale. Le creazioni floreali di Marta Sorrentino, che è specializzata in composizioni di varie dimensioni all’interno di vasi, spugne o frutta. Vecchie Storie Serigrafia, invece, crea felpe oversize e tavole da skate fatte a mano unendo grafica e illustrazione, ma, anche t-shirt, poster e decorazioni.Come da tradizione East Market si distingue per un connubio di moda, fai da te, mercato del riciclo che strizza l’occhio alle nuove tendenze del fashion e della musica, con multiformi articoli e idee sempre diverse. L’idea di vintage che propone East Market è anche cultura e consapevolezza del riciclo. Non solo valorizzare il senso estetico e funzionale degli oggetti, ma anche informare e sensibilizzare il pubblico sugli aspetti ecologici sottesi a questa cultura. Bello ma anche funzionale, utile ma anche riutilizzato, dove limitare la produzione industriale con il recupero di prodotti ancora belli e funzionati significa razionare le risorse del pianeta e limitare l’inquinamento. Accompagnano il mercatino le aree food & beverage.

Posted in Uncategorized | Leave a Comment »

Nuova Enciclica “Fratelli tutti…”

Posted by fidest press agency su domenica, 13 settembre 2020

Assisi. «Sabato 3 ottobre alle 15 il Santo Padre si recherà al Sacro Convento di Assisi per firmare la nuova Enciclica “Fratelli tutti…” – ha dichiarato il direttore della Sala Stampa, padre Enzo Fortunato – . Alle ore 15.00 il Papa celebrerà la Santa Messa presso la Tomba di San Francesco e al termine firmerà l’enciclica. La visita si svolgerà in forma privata, senza partecipazione di fedeli». «E’ con grande gioia e nella preghiera che accogliamo e attendiamo la visita privata di papa Francesco. Una tappa che evidenzierà l’importanza e la necessità della fraternità – ha dichiarato il Custode del Sacro Convento di Assisi, padre Mauro Gambetti».

Posted in Uncategorized | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Corte dei Conti: giustissimo bonus legati a Isee

Posted by fidest press agency su venerdì, 11 settembre 2020

Per la Corte dei Conti, bisogna prevedere un legame tra i bonus e le situazioni economiche dei beneficiari.”Giustissimo, parole finora in gran parte inascoltate” afferma Massimiliano Dona, presidente dell’Unione Nazionale Consumatori.”Per la verità noi, considerato l’ammontare già accumulato del debito pubblico, avevamo chiesto fin dall’inizio, depositando a marzo al Senato le osservazioni al Cura Italia (http://www.senato.it/leg/18/BGT/Schede/Ddliter/documenti/52873_documenti.htm ), che tutti gli aiuti fossero subito commisurati all’Isee, dall’indennizzo di 600 euro ai lavoratori autonomi al voucher babysitter, o che si abbassassero i limiti reddituali previsti, troppo alti essendo pari a 40 o 50 mila euro” prosegue Dona.”Ma se non farlo in quella fase iniziale era tollerabile e giustificabile per l’urgenza di dover erogare il più in fretta possibile gli aiuti, peraltro poi giunti lo stesso in ritardo, non prevederlo ora sarebbe un crimine per le future generazioni che dovranno ripagare il debito pubblico accumulato per l’emergenza Covid” conclude Dona.

Posted in Diritti/Human rights, Uncategorized | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Picasso Ceramics, Online-Only

Posted by fidest press agency su venerdì, 11 settembre 2020

London: Picasso Ceramics will offer 87 ceramic editions by Pablo Picasso in an online-only auction which is open for bidding until 17 September 2020. Picasso designed 633 different ceramic editions between 1947 and 1971, with a number of variants and unique pieces resulting from these initial works. Although he began by producing decorated utilitarian objects, such as plates and bowls, he later produced more complex forms such as pitchers and vases — their handles occasionally shaped to form facial features, or anatomical parts where they depicted animals. Over the course of his lifetime Picasso explored a number of different ceramic techniques, experimenting with paint, playing with form, or engraving the clay’s surface. Eventually, extensive research led him to adopt two main production methods. The first was based on the painstaking replication of an original object by hand, following its form and decoration as closely as possible. The second saw the artist create original images in dry clay moulds, transferring a design onto fresh clay. Highlights include Grand vase aux femmes voiles (1950, estimate: £100,000-150,000), a 26-piece dinner service, Service poisson (1947, estimate: £55,000-75,000), and an earthenware pitcher, Femme du barbu (1953, estimate: £25,000-35,000). A trio of plates from the 1950s represent key motifs explored by Picasso through the ceramic medium: Tète de chèvre profil (1952, estimate: £7,000-10,000); Hibou blanc sur fond rouge (1957, estimate: £10,000-15,000); and Jaqueline au chevalet (1956, estimate: £20,000-30,000). Prices begin at £800, offering collectors at all levels an opportunity to acquire a piece by Picasso.

Posted in Uncategorized | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Ostia Antica: il meglio di Lillo e Greg live

Posted by fidest press agency su giovedì, 10 settembre 2020

Il 12 settembre arriva sul palcoscenico di Ostia Antica Festival con il “suo meglio” uno dei sodalizi artistici più eclettici, comici e poliedrici della scena: l’accoppiata Lillo&Greg.Attori, autori, fumettisti, musicisti, registi, umoristi… Lillo e Greg portano sul palco un frizzante “varietà” che ripropone tutti i cavalli di battaglia della famosa coppia comica tratti dal loro repertorio teatrale, televisivo e radiofonico. Una miscela esclusiva ed esilarante rappresentata da tutto il meglio di Lillo&Greg, tra musica, sketch, poesie, trailer, nel segno dell’intrattenimento puro firmato da Lillo Petrolo e Claudio Greg Gregori.Tra le coppie più attive del panorama italiano, Lillo e Greg si conoscono sul lavoro, presso la casa editrice ACME di Roma, per la quale entrambi lavoravano come autori di fumetti comici (Zio Tibia, di Pasquale Petrolo e Michelangelo La Neve, e Sergio o I Sottotitolati di Claudio Gregori). Quando nel 1991 la casa editrice fallisce, i due decidono di proseguire la loro opera creativa in una dimensione tutta nuova, dando vita al gruppo musicale rock demenziale Latte & i Suoi Derivati. Da lì, i due, insieme o in versione “singola”, conquistano radio, tv, cinema, editoria, web e teatro, dimostrando una cifra stilistica, un talento e un’ironia inconfondibili.La quinta edizione di Ostia Antica Festival “Il Mito e il Sogno” è organizzata daI consorzio di imprese Antico Teatro Romano, in collaborazione con il Parco Archeologico di Ostia antica. Biglietto 25 euro, prevendite su Ticketone e Ooohevents. 12 settembre, ore 21.00, Teatro Romano / Ostia Antica Festival 2020, Parco Archeologico – Viale dei Romagnoli 717 – 00119 – Ostia Antica – Roma http://www.ostianticateatro.com

Posted in Uncategorized | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Nissoli (FI): Più informazione per le elezioni referendarie all’estero

Posted by fidest press agency su martedì, 8 settembre 2020

“Durante la pausa estiva, in riferimento alla comunicazione istituzionale per il referendum, ho inviato una lettera al Ministro Di Maio per rappresentargli l’esigenza che le informazioni arrivino a tutti i residenti all’estero.A tal proposito ho sottolineato che l’Amministrazione degli Esteri dovrebbe investire di più nel fare informazione mirata ai connazionali sulle questioni elettorali in maniera oggettiva per permettere loro di scegliere liberamente con il proprio voto. Inoltre, in tale lettera ho segnalato al Ministro l’importanza di realizzare una campagna informativa che coinvolga anche la stampa italiana all’estero, giornali e radio televisioni locali operanti tra le Comunità italiane nel mondo e i social media, affinché l’informazione possa meglio raggiungere i destinatari.Il 3 settembre scorso, il Ministro Di Maio mi ha risposto, con una sua missiva, sottolineando che “il sito istituzionale e i canali di social network sono ampiamente utilizzati al fine di raggiungere l’ampia platea dell’elettorato all’estero. Fondamentale è ance l’azione delle rappresentanze diplomatico-consolari: ogni Sede cura infatti la campagna informativa sui propri siti istituzionali, canali social e attraverso tutti i mezzi i di informazione ritenuti localmente più opportuni, quali i giornali e i programmi televisivi e radiofonici”.Una risposta che lascia ben sperare su un voto consapevole della posta in gioco per la rappresentanza parlamentare degli italiani all’estero grazie ad una informazione istituzionale obiettiva e capillare.
Lo ha dichiarato l’On. Fucsia Nissoli Fitzgerald, deputata di Forza Italia eletta in Nord e Centro America.

Posted in Uncategorized | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Roma: concerti fino al 24 settembre 2020 alle ore 21, al Teatro Tor Bella Monaca

Posted by fidest press agency su martedì, 8 settembre 2020

Roma via Bruno Cirino all’angolo di viale Duilio Cambellotti con via di Tor Bella Monaca. I cinque concerti spaziano dalla musica classica al rock, dal jazz al fado e alla canzone d’autore. Il primo concerto, il 5 settembre, è dedicato alle Quattro Stagioni di Antonio Vivaldi, una delle opere più celebri di tutta la storia della musica, accostate ad Otoño porteño (Autunno a Buenos Aires), una delle Cuatro Estaciones Porteñas di Astor Piazzolla, per le quali il compositore argentino si ispirò a Vivaldi ma servendosi del ‘nuevo tango’ da lui creato per esprimere lo spirito e la vita di Buenos Aires nei diversi periodi dell’anno. Ne saranno interpreti l’Ensemble Roma Sinfonietta e il solista Vincenzo Bolognese, uno dei migliori violinisti italiani, “spalla” dell’orchestra del Teatro dell’Opera di Roma.
Il titolo del concerto del 12 parla da sé: “La chitarra: la storia del rock, da Jimi Hendrick ad oggi”. Ne saranno protagonisti le chitarre di Rocco Zifarelli e Nicola Costa, il basso elettrico di Marco Siniscalco e la batteria di Marco Rovinelli.
Il 15 è la volta della voce di Peppe Servillo, dei sassofoni di Javier Girotto e del piano di Natalio Mangalavite, un trio d’eccezione che presenta il concerto-spettacolo “Parientes”, in cui si tocca il tema attualissimo dei valori e delle culture dei popoli migranti: siamo tutti parenti! Il 17 la voce di Isabella Mangani, il contrabbasso di Carla Tutino e la chitarra di Stefano Donegà ci portano a Lisbona con “Lisboa meu amor: dal fado alla nuova musica portoghese”. Sarà uno spettacolo dedicato interamente alle sonorità della lingua e della musica portoghesi. Non solo fado ma anche altre musiche portoghesi assai diverse, passeggiando tra musiche del Settecento e brani scritti pochi anni fa.Il concerto finale, il 24 settembre, sarà un omaggio a Fabrizio De André da parte del Coen-Siniscalchi-Saletti-Rivera Quartet. Questi quattro musicisti, provenienti da esperienze differenti, si incontrano per rendere omaggio alla musica e alle parole di un indimenticabile poeta del Novecento. Il tacito accordo tra loro è rispettare la scrittura profonda ed ispirata di De André, ma esplorando sonorità che si muovono oltre la canzone d’autore per dipingere le sue canzoni con i colori della musica world e jazz.
I biglietti si possono acquistare al costo di € 10,00 (€ 7,50 per gli over 65; € 5,00 per gli studenti), prenotandoli telefonicamente allo 06 2010579 (lunedì – venerdì dalle 11 alle 19.30). Accesso consentito con mascherina. Nel rispetto delle prescrizioni È PREFERIBILE PRENOTARE E RITIRARE I BIGLIETTI CON ANTICIPO per evitare assembramenti.
BIGLIETTI intero 10 Euro ridotto 7,50 Euro studenti 5 Euro prezzo speciale GIFT CARD 7,50 Euro.

Posted in Uncategorized | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Abuso di posizione dominante

Posted by fidest press agency su sabato, 5 settembre 2020

La praticabilità di questo auspicio di “elementare economia” di mercato sembra che cozzi con la voglia di controllo (governance) da parte di Tim. Che opererebbe in un contesto di abuso di posizione dominante, essendo nello stesso momento “governatrice” della Rete e competitrice con le altre aziende che fruirebbero dei servizi da lei “governati”. La differenza tra governance e monopolio, di fatto, si dissolverebbe. Saranno chiari questi concetti a chi ci governa e che dovrebbero operare per il bene pubblico? Oppure si vuole cedere/concedere a Tim in nome di questo bene pubblico? Noi ricordiamo che cedendo/concedendo la governance a Tim, non sarebbe diverso da quelle situazioni attuali di aziende – concorrenti dell’ex-monopolista – che fruiscono oggi della sua rete e che, proprio per questo, sono spesso penalizzate per disponibilità e priorità di accesso alla stessa rete.

Posted in Uncategorized | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Wind Tre, altro che smartworking: come ostacolare il lavoro di una partita Iva senza colpo ferire

Posted by fidest press agency su mercoledì, 2 settembre 2020

By Anna D’Antuono, legale, consulente Aduc. I servizi di telefonia sono tra i principali di cui Aduc si occupa, a causa dei comportamenti poco trasparenti degli operatori ma anche della mancanza di un’assistenza alla clientela degna di questo nome. Troppo occupate a preparare di continuo costosissime campagne pubblicitarie, le compagnie tendono a “trascurare” la sostanza della propria attività.Da quando il Covid ha purtroppo colpito duramente i cittadini e l’economia del paese, i servizi di comunicazione costituiscono ancora più di prima una componente fondamentale per la vita di milioni di persone, ed invece ecco cosa può accadere all’improvviso ad un professionista partita iva che utilizza i servizi di telefonia, ed internet ancora di più, per lavorare: a mezzogiorno in punto di ieri, Wind Tre ha sospeso il servizio lasciandolo senza linea telefonica fissa, senza linea Adsl e senza linea mobile/dati. Tutto proprio mentre il malcapitato sta affrontando un impegnativo lavoro che scade a giorni! Quale la colpa del cliente? Nessuna, anzi si è era anche dimostrato molto diligente.Lo scorso 30 luglio, non vedendosi recapitare via email la fattura mensile, il cliente ha fatto accesso alla propria area nel sito internet Wind Tre dove il documento era presente. Nell’occasione si è accorto che risultava inevasa la fattura con scadenza giugno, invece regolarmente pagata nei termini. Da cliente diligente, ha subito inviato a Wind Tre una pec per segnalare l’anomalia, comunicando anche gli estremi del pagamento.Nessuna risposta gli è giunta fino a ieri a mezzogiorno, appunto, quando si è visto sospendere il servizio senza nemmeno aver ricevuto alcun preavviso di distacco previsto dalla normativa, e per lo più per un’unica fattura risultante in maniera erronea impagata!
La mancanza più grave è proprio non aver inviato il preavviso: se lo avessero fatto, il cliente avrebbe -nuovamente- inoltrato la ricevuta di pagamento e tutto sarebbe finito lì. E’ questo il modo con cui Wind Tre offre il proprio supporto ad un professionista partita iva, specie in un periodo come quello che purtroppo stiamo attraversando? Un professionista, tra l’altro, cliente da oltre dieci anni, non quindi uno dei milioni di “ballerini” bensì cliente stabile, di quelli che si aspetterebbero -al di là degli slogan pubblicitari- non un trattamento di riguardo ma almeno di essere presi in considerazione quando comunicano con la società. Ed invece Wind Tre non ha rispettato nemmeno le -certo non draconiane- prescrizioni di legge in merito agli insoluti ed ai reclami. E non è il primo strano intoppo che accade al medesimo cliente. (n.r.Non aggiungiamo il nostro cahier de doleance perchè invece di di risolverci in poche righe ci ritroveremmo con un corposo libro di 1200 e passa pagine. Ma vorremmo andare oltre. La responsabilità è politica perché non dovremmo permettere, in forza delle leggi esistenti e di quelle che potremmo varare, che i cittadini venissero turlupinati in modo così plateale. Basterebbe, a nostro avviso, comminare multe astronomiche e in tempo reale.)

Posted in Diritti/Human rights, Uncategorized | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Continua a crescere l’Impact factor (IF) del Journal of Experimental & Clinical Cancer Research

Posted by fidest press agency su mercoledì, 2 settembre 2020

(JECCR), E’ la rivista fondata nel 1982 presso l’Istituto Nazionale Tumori Regina Elena (IRE). La rivista open access e peer-reviewed, ha ricevuto un IF di 7,068, rafforzando ancora l’importante ruolo internazionale nella categoria Oncology. Si attesta infatti al 33° posto su 244 riviste oncologiche in tutto il mondo (ranking 33/244). Nel 2019 è boom anche nel numero di pubblicazioni che passano dall’ordine del centinaio degli anni scorsi, a circa 500. I manoscritti, molti a firma di autori esteri, illustrano i risultati di studi clinici di base e traslazionale, sui significativi progressi in campo oncologico. La scalata verso posizioni importanti nella classifica mondiale delle riviste oncologiche “impattate” è iniziato 12 anni fa, quando JECCR si è convertita al digitale a seguito della partnership tra gli IFO ed il publisher BioMed Central/Springer Nature.
Fanno parte del Board Editoriale ricercatori di istituzioni accademiche di spicco tra cui l’University of Arizona College of Medicine, l’ MD Anderson Cancer Center, l’Institut Génétique Biologie Moléculaire Cellulaire, la Tsinghua University, l’University of Sherbrooke, il Roswell Park Cancer Institute, l’Henry Ford Neuroscience Institute, University of North Carolina, la Tokyo Medical and dental University. L’aumento dell’Impact Factor è un importante riconoscimento dovuto anche all’ottimo lavoro svolto dall’ Editor-in-Chief Mauro Castelli e dall’Editorial Office.

Posted in Medicina/Medicine/Health/Science, Uncategorized | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

La guerra al ransomware è reale

Posted by fidest press agency su martedì, 1 settembre 2020

Negli ultimi anni, questa forma di attacco è diventata una minaccia particolarmente efficace contro le aziende. Abbiamo assistito ad ingenti attacchi che hanno reso le multinazionali, ma anche i governi, vulnerabili e incapaci di portare avanti le attività chiave per il business. Nel 2017, WannaCry ha bloccato i reparti IT ospedalieri di tutta Europa, con oltre 200.000 computer colpiti, confermando il potenziale distruttivo del ransomware.Sebbene WannaCry e Petya siano ancora gli attacchi ransomware più rilevanti, secondo lo studio di Europol 2019 Internet Organized Crime Threat Assessment (IOCTA), questa forma di cyber-attacco è in aumento. Le aziende devono saper riconoscere questa minaccia e prendere provvedimenti per prepararsi, difendersi ed essere pronte a porvi rimedio. Si tratta di un passo fondamentale per evitare di fornire in un secondo momento una risposta non pianificata e probabilmente inefficace a un attacco ransomware. In questo senso, una difesa efficace e una strategia a più livelli è composta da tre elementi chiave: formazione, implementazione e rimedio. Inoltre, avere un approccio ultra-resiliente per il backup, il recupero e il ripristino dei dati è vitale per garantire la continuità aziendale in caso di emergenza. I principali punti di ingresso per il ransomware sono il Remote Desktop Protocol (RDP) o altri meccanismi di accesso remoto, il phishing e gli aggiornamenti software. Sapere che questi sono i tre meccanismi principali di ingresso è un grande aiuto per capire dove investire per essere resilienti dal punto di vista del vettore dell’attacco.
L’altra modalità d’ingresso più frequente è il phishing email. Sarà capitato a tutti di vedere un messaggio di posta elettronica un po’ strano e scritto non correttamente. La cosa giusta da fare è cancellarlo. Non tutti gli utenti gestiscono queste situazioni allo stesso modo, però. Ci sono strumenti per valutare il rischio di successo di un attacco di phishing che l’azienda può utilizzare, come ad esempio Gophish e KnowBe4. Questi strumenti di autovalutazione, in combinazione con attività di formazione per aiutare i dipendenti a identificare le e-mail o i link di phishing, possono essere una modalità efficace di prima difesa. Il terzo aspetto è il rischio di sfruttare le vulnerabilità. Mantenere aggiornati i sistemi è una responsabilità informatica consolidata e sempre molto importante. Anche se non è un compito particolarmente affascinante, potrebbe essere un rapido aiuto nel caso in cui un attacco ransomware sfruttasse una vulnerabilità nota e corretta. E’ fondamentale tenere aggiornati gli asset IT critici: sistemi operativi, applicazioni, database e firmware dei dispositivi. Una serie di ceppi di ransomware, tra cui WannaCry e Petya, si sono basati su vulnerabilità scoperte in precedenza che sono state successivamente corrette.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology, Uncategorized | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Isole che Parlano di musica

Posted by fidest press agency su martedì, 1 settembre 2020

Palau Luogosanto Santa Teresa Gallura11 – 13 settembre 2020. Come annunciato negli scorsi mesi dai direttori artistici Paolo e Nanni Angeli il Festival internazionale Isole che Parlano non si ferma e dal 7 al 13 settembre 2020 festeggerà insieme al suo pubblico la XXIVa edizione che coinvolgerà, oltre a Palau, da sempre cuore della manifestazione, i comuni di Arzachena, Luogosanto e Santa Teresa Gallura.L’appuntamento di anteprima Aspettando Isole che Parlano – per il secondo anno consecutivo – sarà ospitato ad Arzachena alla Tomba dei Giganti “Coddu Vecchju” dove, giovedì 10 settembre alle ore 18:30, si terrà il concerto del duo Nostos-una fanfara transadriatica (Albania-Italia) formato da Irida Gjergji (viola, voce, elettronica) e Flavia Massimo (violoncello, elettronica): un viaggio acustico/elettronico in cui la musica popolare rivisitata è messa al servizio di un minimalismo espressivo scuro e luminoso, in un cortocircuito geografico di sonorità che partono dai Balcani per raggiungere le atmosfere mediterranee e mediorientali in un libero abbraccio.
Il giorno successivo, venerdì 11 settembre alle 19:00 in piazza Libertà a Santa Teresa Gallura, sarà il Concerto al tramonto ad aprire ufficialmente il programma di Isole che Parlano di musica. Protagonisti Jabel Kanuteh (Gambia), griot di famiglia e tradizione con tante storie da raccontare, tra cui la sua, di migrante dal Gambia all’Italia, attraverso il Sahara, la Libia ed il Mediterraneo, e Marco Zanotti (Italia) visionario percussionista romagnolo già direttore della Classica Orchestra Afrobeat e di Cucoma Combo, traduttore della biografia di Fela Kuti. Insieme, a Isole che Parlano, porteranno Freedom of Movement, album uscito a marzo 2020, un inno alla libertà di movimento che racconta il desiderio, la necessità e il diritto che ognuno di noi ha di muoversi e attraversare i confini, nella musica così come nel mondo.
Il programma di venerdì proseguirà poi in serata a Palau, alla Fortezza di Monte Altura che domina con la sua mole il Parco dell’Arcipelago di La Maddalena. Alle 22:00 si terrà il concerto in solo di Stefano Pilia, chitarrista e compositore elettroacustico, che propone una musica che accosta le composizioni di Arvo Pärt arrangiate per chitarra solista, in dissolvenza con una lunga suite in cui emerge la sua statura stilistica che lo ha portato a essere il musicista post-rock più trasversale in Italia (collaborazioni con 3/4HadBeenEliminated, ZU, In Zaire, David Grubbs e Andrea Belfi, la stella del Mali Rokia Traoré e Afterhours). Alle 23:00, invece, appuntamento con Dalila Kayros (Sardegna) – cantante, compositrice, ricercatrice vocale, sospesa tra la poetica di pop d’avanguardia di Björk e la sperimentazione vocale di Diamanda Galas, che da anni lavora nell’ambito della ricerca sonora più radicale – e Danilo Casti (Sardegna) compositore e performer del suono, che daranno vita a una performance sonora di voce ed elettronica che unisce una costellazione di elementi vocali accompagnati da processi elettronici generativi, bordoni tessiturali, ritmiche glitch e monolitiche: un viaggio sonoro attraverso spazi percettivi eterei, onirici e viscerali.
Sabato 12 settembre il Festival farà tappa a Luogosanto con tre differenti appuntamenti nel corso della mattinata. Il primo alle 10:30 nella Basilica di Nostra Signora di Luogosanto “Toccos e Repiccos”, dove il consueto appuntamento con le musiche tradizionali tra sacro e profano Di Granito XV Edizione sarà quest’anno dedicato al concerto degli Amici di Matteo Campanari di Locusantu (Sardegna) con la partecipazione speciale del trombettista sardo avant-jazz Arricardu Pitau (Riccardo Pittau), punta di diamante della scena creativa isolana, capace di fondere la tradizione campidanese con la matrice balcanica e l’improvvisazione: un incontro inedito ai piedi del campanile, in un dialogo serrato in terzinato.A seguire saranno i resti del suggestivo Palazzo di Baldu – una delle più importanti testimonianze della vita medioevale del Giudicato di Gallura, lo stato sovrano esistente tra il 1020 e il 1296 nel nord Sardegna – a ospitare prima, alle 11:30, l’appuntamento annuale con l’incontro/lezione che vedrà in dialogo quest’anno Jabel Kanuteh e il maliano Kalifa Kone e, subito dopo, alle 12:00, l’inedito concerto che mette a confronto la cultura griot del Gambia con quella del Mali: un incontro all’insegna dell’improvvisazione tra due grandi interpreti e innovatori della tradizione, che hanno scelto l’Italia come terra in cui far fiorire la loro creatività musicale.
La seconda parte della giornata si svolgerà a Palau, sempre alla Fortezza di Monte Altura. Alle 18:30 il secondo Concerto al tramonto di quest’anno sarà Civitates Barbariae del duo Ilienses (Sardegna), un progetto che affonda le sue radici in Barbagia, descrivendo quella che in passato poteva essere la vita delle popolazioni che vi dimoravano, provando a immaginare i conflitti, raccontando avvenimenti storici e leggende, attraverso la musica, la narrazione, il video e valorizzando il potenziale di alcuni elementi culturali e tradizionali caratteristici – come gli strumenti musicali di Gavoi e il canto a tenore e i campanacci di Tonara – e inserendoli in un concetto moderno. Sul palco a Palau, insieme ai fondatori Mauro Medde e Natascia Talloru (Sardegna), ci saranno Andrea Sanna, tastiere e synth, Nicola Vacca, batteria, tumbarinu e sonagias, e, ospite d’eccezione, il Tenore Murales de Orgosolo.Il programma di sabato riprenderà nel dopocena, alle 22:00, con Su Mimmì non si spara! terzo album solista del violoncellista Francesco Guerri (Italia) che affonda le sue radici tra songs e parti libere, sonorità sulla soglia del rumore e squarci melodici di intensità autunnale e che accompagnerà il pubblico in un concerto intimo e avvolgente.Alle 23:00, infine, ritroveremo Kalifa Kone (Mali) con Pasquale Mirra (Italia), un viaggio onirico in duo tra il talentuoso polistrumentista maliano, che vanta collaborazioni con artisti del calibro di Salif Keita e il maestro indiscusso del tamani Baba Sissoko, e uno dei più interessanti vibrafonisti della scena musicale internazionale.Per domenica 13 settembre, ultima giornata di concerti per questa XXIV edizione, sono due gli appuntamenti pomeridiani in programma, a Palau, nel boschetto che circonda la chiesa campestre di San Giorgio. Alle 17:30, Simone Soro (Sardegna) – giovane violinista-compositore che è passato attraverso il percorso classico, le contaminazioni del tango, della musica jazz e delle forme più libere e improvvisate – sarà protagonista di un concerto centrato sul suo ultimo album Me in loop, eseguito al violino e alla loop-station; mentre alle 18:30 la chiusura dell’edizione 2020 sarà affidata ai Freak Motel (Sardegna) – Matteo Sedda, tromba, Andrea Sanna piano rhodes, Andrea Parodo basso, Nicola Vacca batteria – un progetto di musica originale che raccoglie molteplici influenze e le converte in un sound che spazia tra postrock, atmosfere noise ed electric jazz. Il quartetto proporrà una rivisitazione dell’album Escape Room, in cui affronta il tema dell’isolamento geografico della Sardegna e la ricerca di spazi di libertà nell’open sea che la circonda.www.isolecheparlano.it

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre, Uncategorized | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Il passato, il presente e il futuro uniti da un anelito di fede

Posted by fidest press agency su lunedì, 31 agosto 2020

E noi, che siamo proiettati nel futuro, non possiamo fare altro che rivolgerci al nostro passato, andare a indagare lungo i suoi tratti impervi, per capire se riusciamo a cogliere qualche segnale rivelatore.
A volte mi chiedo: perché la fede ha avuto tanto successo nell’essere umano di tutti i tempi? La sua verità, a mio avviso, è molto semplice. Ci ha insegnato, o meglio ci ha ricordato, i valori di sempre che hanno la loro importanza se riusciamo a guardare al nostro simile con amore. A respingere l’odio e il rancore che nutriamo.
La fede può essersi personificata in tante Chiese, in numerosi rituali, ma il suo fondo non ha distinzioni d’alcun tipo. Proprio per questo motivo è necessario uscire dai ristretti confini imposti dalle ritualità e dalle regole di un vivere da cristiani o da ebrei, da musulmani o da induisti o da buddisti per ritrovarci uniti nel messaggio comune, nel Padre di tutti. Il giorno in cui il cristiano, che sente il bisogno di andare a pregare in un luogo Sacro, si reca alla vicina sinagoga o tempio indù o moschea e altrettanto fa chi appartiene a un’altra Chiesa ed entra nelle cattedrali del cattolicesimo e in quelle dei protestanti, noi ci sentiremo, con più forza e determinazione, figli del nostro futuro, figli di una fede che non ha bisogno d’aggettivi o d’altri significati. È senza dubbio un bel dire, ma non è facile ai teologi di tutti i tempi, che hanno impiegato il loro ingegno per distinguere la propria religiosità dalle altre e a conferirle un primato esclusivo, dover oggi ammettere che di là dell’appartenenza a una Chiesa esiste una fede che li unisce.
Tale ricerca all’unità dalle diverse forze che compongono l’universo, e lo presiedono, è ben rappresentata dagli esseri viventi. In essi vi è il fuoco della vita. È un qualcosa che ha dimensioni e spazi definiti, ma proviene da ambiti e spazi indefiniti. (Riccardo Alfonso)

Posted in Uncategorized | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Historia magistra vitae

Posted by fidest press agency su lunedì, 31 agosto 2020

La storia è maestra di vita. La locuzione è espunta nel contesto di un ragionamento espresso nell’opera De Oratore di Cicerone. Ma cosa doveva servire a Cicerone e a noi questo tuffo nel passato mentre i nostri pensieri si proiettano nel futuro? È solo una forma di ragionamento filosofico? È la nemesi tracciata dai nostri antenati per umiliare la nostra voglia d’andare oltre le colonne d’Ercole? Forse sì, forse no. Sta di fatto che in mille modi abbiamo cercato di mestare nel torbido riesumando il trascorso dei nostri antenati per volgere gli eventi storici, a nostro uso e consumo, attualizzandoli. La conclusione che dovremmo trarne è che ben poco c’è da vantarsi delle nostre conquiste, delle nostre sconfitte, delle nostre trame, dei nostri genocidi perché per quanto esecrabili ed esecrati possano essere noi non ci siamo emendati, ma abbiamo cercato di fare di peggio. E allora che insegnamento possiamo trarre dalla storia se non la caducità del nostro tempo, di tutti i tempi e che, di là del tormento inflitto, carnefici e vittime alla fine sono morti lasciando alle loro spalle allievi analfabeti e privi di memoria orale per i posteri.
Questa premessa può valere qualcosa se ci permette una severa autocritica e la consapevolezza che il nostro passato a poco è servito per redimerci. Ci vuole ben altro. Così come il tempo ha le sue quattro stagioni noi dovremmo misurare i nostri pensieri nella canicola estiva e nel gelo delle notti invernali e diventare più saggi e comprendere che su tutto e su tutti prevalgono due fondamentali diritti: alla vita e al vivere. Il resto è un’aberrazione ideologica. (Riccardo Alfonso)

Posted in Uncategorized | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »