Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 29 n° 299

Archive for the ‘Uncategorized’ Category

“Un percorso possibile per il trattamento della Fibrillazione Atriale e dell’Ictus Cardioembolico”

Posted by fidest press agency su martedì, 19 settembre 2017

giuseppe dossettiRoma 19 Settembre 2017; ore 9.00 – 13.00 Camera di Commercio Sala della Giunta Via de’ Burrò, 147. Le malattie cardiovascolari continuano a rappresentare la principale causa di decessi da malattie non comunicabili a livello globale. Infatti il versante della prevenzione e dell’educazione sanitaria rimane tutt’oggi poco esplorato. La tutela della salute cardiologica è senza ombra di dubbio una sfida impegnativa, ma bisogna tenere conto che i costi individuali e sociali, già critici, saranno soggetti in un futuro di medio-lungo termine ad un aumento esponenziale. Invertire questo trend diviene fondamentale per garantire gli obiettivi di salute nazionali e per assicurare la stabilità del quadro macroeconomico. A distanza di due anni dall’elaborazione di una nostra proposta di legge poi divenuta di iniziativa parlamentare con la presentazione da parte del Senatore D’Ambrosio Lettieri del DDL n.1850: “Disposizioni in materia di malattie cardiovascolari e per la prevenzione e la cura dell’ictus cerebrale ischemico”, l’Associazione Dossetti chiama a raccolta il mondo accademico, scientifico, istituzionale, le associazioni di pazienti e gli stakeholder di settore al fine di dare nuovo impulso all’iter legis e accendere nuovamente i riflettori su questa problematica. Il programma della giornata è il seguente:
8.45 Indirizzo di benvenuto: Claudio Giustozzi
Introduzione ai lavori: Sen. Luigi D’Ambrosio Lettieri – 12ª Commissione Igiene e Sanità
09.00 SOCIETA’ SCIENTIFICHE, ASSOCIAZIONI DI PAZIENTI E AZIENDE DEL SETTORE A CONFRONTO
Presiede: Claudio Giustozzi
Modera: Walter Gatti
Partecipano in quqaliltà di relatori e moderatori: Riccardo Cappato, Antonio Carolei, Luca Carreri, Emilio Chiarolla, Francesco Fedele, Claudio Fresco, Anna Patrizia Jesi, Lorenzo Loffredo, Ciro Mauro, Marino Nonis, Pasquale Perrone Filardi, Mara Piccoli, Nicoletta Reale, Marco Rolloni, Maurizio Santomauro, Massimo Vito Tritto
12.45 Questions & answers
13.00 Conclusioni e chiusura dei lavori.

Posted in Medicina/Medicine/Health/Science, Roma/about Rome, Uncategorized | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Le morti di Adrian (Michigan, USA) del 1901 sono parte della nostra storia migratoria

Posted by fidest press agency su martedì, 19 settembre 2017

senecaSeneca (Michigan) “L’anno scorso, per la prima volta, sono state commemorate le vittime dell’incidente ferroviario avvenuto il 27 novembre del 1901, vicino a Seneca (Michigan) dove hanno perso la vita un centinaio di poveri immigrati italiani, ammassati nei cosiddetti carri-bagagli del treno, che cercavano un futuro migliore in America. Furono arsi dalle fiamme e poi dimenticati! Ringrazio tutti coloro che hanno lavorato per ritrovare i resti dimenticati di questi italiani coraggiosi, dandoci oggi la possibilità di commemorarli per la seconda volta e considerarli parte importante della nostra storia migratoria.
Facciamo memoria del passato per fare tesoro della nostra storia, dei sacrifici fatti, e conservare i nostri valori centrati sulla persona e la difesa della sua dignità in ogni contesto di vita. Grazie, per l’impegno profuso in questa direzione, al sindaco di Adrian, Jim Berryman, al Console d’Italia in Detroit, Maria Manca, ed al Presidente del Comites di Detroit, Domenico Ruggirello.”
Lo ha dichiarato l’on. Fucsia Fitzgerald Nissoli (coordinatrice di Forza Italia in Nord e Centro America) in occasione della cerimonia di commemorazione delle vittime italiane dell’incidente ferroviario avvenuto 116 anni fa nei pressi del confine tra il Michigan e l’Ohio, lungo la Wabash Railroad.

Posted in Uncategorized | Leave a Comment »

Yardi Prepares Gerald Eve for Portfolio Growth

Posted by fidest press agency su sabato, 16 settembre 2017

londonLondon. UK-based international real estate services company Gerald Eve has selected Yardi Voyager® 7S as the management platform for its new commercial property and asset management business. Gerald Eve’s new business arm sought a cloud-based, mobile solution to support its predicted exponential growth.Yardi Voyager 7S will centralise asset and property data and streamline core accounting. Yardi PAYscan will help automate invoice processing to deliver additional efficiencies.“Commercial property and asset management was the strategic gap in our business,” said Jennifer Cottle, partner for Gerald Eve. “Yardi filled that gap. It was fundamentally important for us to select a software platform that not only delivered the process efficiencies we were looking for, but supported the long-term goals and service requirements of the new venture.” “We are very pleased to see Gerald Eve move to the Voyager platform,” said Neal Gemassmer, vice president, international for Yardi. “Combined with Yardi PAYscan, the solution will allow Gerald Eve’s property and asset management business to hit the ground running and support an exciting growth strategy.”
Gerald Eve is a firm of international property consultants based in the UK who operate a national network of nine offices covering Europe and major US markets. Whether you are a property owner, investor, occupier or developer, Gerald Eve provides independent, intelligent and relevant advice based on detailed market knowledge and sector understanding. Learn more about Gerald Eve.
Yardi® develops and supports industry-leading investment and property management software for all types and sizes of real estate companies. Established in 1984, Yardi is based in Santa Barbara, Calif., and serves clients worldwide from offices in Australia, Asia, the Middle East, Europe and North America. For more information, visit: yardi.com/uk

Posted in Estero/world news, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre, Spazio aperto/open space, Uncategorized | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Aspettando le Giornate del Patrimonio

Posted by fidest press agency su mercoledì, 13 settembre 2017

MUSAmuseo multimedialeCervia domenica 17 settembre parte da MUSA un percorso storico-culturale dedicato alla città del sale sale fra memoria e realtà virtuale. Una visita guidata fra MUSA e il centro multimediale con aperitivo sulle saline. Il ritrovo è a MUSA, in via Nazario Sauro sul canale del porto alle ore 10.00 per una visita guidata al museo che ha sede nei suggestivi magazzini del sale. Qui sia andrà alla scoperta della storia del territorio, della salina e della civiltà del sale. Verranno passati in rassegna i rinvenimenti archeologici del territorio e i reperti sulla vecchia città. Al termine trasferimento al centro multimediale “Le saline di Cervia tra passato e futuro” per sfogliare virtualmente i libri della storia di Cervia. Qui i visitatori faranno una emozionante e coinvolgente visita multimediale della vecchia città, parteciperanno al trasloco di Cervia verso il mare e vivranno lo sviluppo del territorio attraverso una ricostruzione tecnologica che propone racconti audio-video a 360°.Al termine del percorso un po’ di relax con l’aperitivo sulla terrazza naturale che si affaccia al mondo magico della Salina di Cervia. Rientro a MUSA alle ore 12.30 circa. Si tratta di una proposta che mette in collegamento due importanti realtà museali locali con proposte diverse ma complementari allo scopo di aiutare il visitatore a comprendere meglio la storia della città e l’attuale realtà paesaggistica del nostro territorio. Costo complessivo del percorso aperitivo e trasporto incluso 9 euro a persona. (foto: musa, museo multimediale)

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre, Uncategorized | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Al via la stagione teatrale 2017/2018 del Teatro Roma

Posted by fidest press agency su mercoledì, 13 settembre 2017

I BONOBO1 Roma Teatro Roma, Via Umbertide 3 (P.zza S. Maria Ausiliatrice). La stagione del Teatro Roma si apre con la prima produzione dal 26 Settembre al 19 Novembre – in prima nazionale: I BONOBO di Laurent Baffie, adattamento e regia di Virginia Acqua. Protagonisti: Fabio Ferrari, Gianluca Ramazzotti, Giorgio Borghetti, Milena Miconi, Jun Ichicawa, Stefania Papirio. Virginia Acqua scrive su BONOBO: “Scimpanzé di piccole dimensioni (Pan panicus), detto anche scimpanzé nano o pigmeo… La specie si caratterizza rispetto alle altre per la lunghezza degli arti inferiori, le usanze matriarcali e un’accentuata attività sessuale non solo a scopo riproduttivo, ma anche ludico e come rafforzamento dei legami sociali… ci somigliano molto!
Le tre scimmie sacre del santuario shintoista di Toshogu in Giappone, con la loro famosissima posa di coprirsi gli occhi, le orecchie e la bocca, rappresentano il monito a non vedere il male, non sentire il male, non parlare del male. Ora grazie a queste interessanti premesse scientifiche e culturali sarà per tutti semplice e logico dedurre che la commedia parli di tre uomini, un cieco, un sordo e un muto che pensano sempre al sesso. Questa è la commedia di Laurent Baffie, uno degli autori più geniali e sicuramente il più dissacrante e spregiudicato della drammaturgia francese, che diverte sfidando i tabù. Le situazioni in cui i tre amici cercano di conquistare tre ragazze così dette “normali” nascondendogli i loro rispettivi handicap con vari stratagemmi sono irresistibili. La comicità è travolgente e liberatoria perché ci spoglia dei nostri pregiudizi, come quello di percepire i disabili come delle figure asessuate e angelicate. I nostri protagonisti sono invece tre ragazzacci, goliardici, dispettosi e assolutamente “normali” in tutti, ma proprio tutti i loro istinti! Ma siamo poi sicuri che siano sempre e solo i “normodotati” a nutrire pregiudizi? E se fosse anche chi ha un handicap a proiettare sugli altri una presunzione di pregiudizio che lo riguarda, che di fatto è a sua volta un pregiudizio? I tre Bonobo credono infatti che le donne non sono capaci di amarli per come sono: è un pregiudizio anche questo! La commedia di Baffie è un gioco di ribaltamenti, una prova di bravura per gli attori, una esperienza divertentissima al sapore di peperoncino per il pubblico”. Ma ci sono questi amici? Andrea, cieco, Daniele, sordo e Leonardo, muto, sono tre amici d’infanzia handicappati dalla nascita, che incarnano in tutto e per tutto la saggezza delle tre famose scimmiette. Stanchi per la loro disabilità, di fare sesso a pagamento, perché impossibilitati a sedurre delle vere donne, decidono di mettere un annuncio in una chat per incontrare delle ragazze, elaborando un piano per nascondere il loro handicap e abbordarle tranquillamente senza che queste si rendano conto della loro disabilita. Grazie I BONOBOa questo piccolo stratagemma e ad un sito di incontri creato dai tre uomini, i tre si alternano nei tre differenti appartamenti per incontrare le tre donne, Tina, Angelica e Giulia che si sono iscritte alla chat. Per non far scoprire il loro handicap i tre uomini inventeranno i più incredibili stratagemmi che permetteranno a Leonardo il muto di parlare ad Andrea il cieco di vedere e a Daniele sordo di sentire. Ma malgrado questo, niente andrà come previsto. Uno dei più importanti ed esilaranti successi francesi per la prima volta in una versione tutta italiana.
Il sipario così si apre con una grande scommessa: a differenza di quello che avviene in tante altre realtà, non solo romane, dove gli spettacoli restano in scena per pochi giorni, al Teatro Roma si inverte questa tendenza, programmando la maggioranza degli spettacoli per 5 o 6 settimane, alzando, quindi, il livello produttivo ed imprenditoriale. Per un progetto simile bisogna unire le forze, ed è quello che hanno fanno i due direttori artisti, Pietro Longhi e Gianluca Ramazzotti. Una città come Roma non può non avere un teatro in cui le produzioni siano presentate per un lungo periodo di tempo. Oramai è un dato di fatto che in tutta Europa le produzioni di quasi tutti i teatri europei restino in cartellone per tante settimane, a volte molti mesi. Quattro prime nazionali, tre riprese della scorsa stagione, due novità italiane, un musical attualmente in scena a Londra, giovani registi ed esperte conferme, beniamini del pubblico ed artisti da scoprire e riscoprire per un nuovo cartellone fresco dinamico e di grande divertimento.
https://www.ilteatroroma.it Orario Spettacoli: dal Martedì al Venerdì: ore 21.00, secondo Giovedì di spettacolo ore 19.00, 1° e 2° sabato di spettacolo ore 17.00 ed ore 21.00. Domenica ore 17.30. Lunedi riposoBiglietti (comprensivi di prevendita): Intero € 27,00 – Ridotto € 25,00 – Cral (per gruppi di almeno 10 persone) – Ospiti Abbonati € 18,00 – Centri Anziani (per gruppi di almeno 10 persone) – Giovani (da 12 a 18 anni) € 14,00 – Bambini (fino a 11 anni) € 12,00 – Biglietto Cortesia € 3,00 Orario Botteghino: Lunedì dalle 10.00 alle 15.00, dal Martedì al Sabato dalle 10.00 alle 20.00. Domenica dalle 11.00 alle 13.00 e dalle 15.00 alle 20.00

Posted in Uncategorized | Leave a Comment »

Berberina: una molecola su cui ragionare

Posted by fidest press agency su mercoledì, 13 settembre 2017

barberinaLa berberina è un alcaloide presente in gran quantità in Berberis spp., specie di piante a forma di arbusto, molto colorate e diffuse un po’ ovunque nel mondo. Dalla corteccia, dai frutti, dalle radici e dalle foglie si estrae la Berberina: sostanza sfruttatissima già in medicina popolare per una vasta serie di disturbi. La comunità scientifica si è in particolare concentrata gli effetti sulle malattie metaboliche, quali dislipidemia e diabete di tipo 2. La berberina attiva la sintesi dei recettori per GLP-1, che inducono l’esocitosi dell’insulina; contestualmente, si è visto un aumento anche dei recettori per il glucosio GLUT-4, responsabili delll’uptake cellulare del glucosio circolante.Nel comparto lipidico, la berberina svolge il suo effetto aumentando la produzione di recettori epatici per il colesterolo LDL ed i trigliceridi.I primi studi clinici hanno dato risultati incoraggianti, che corrispondono a quelli visti sugli animali. Ma presentano un ostacolo: la bassa biodisponiblità della berberina stessa. Oltre ad essere poco solubile in acqua, una volta raggiunto l’enterocita viene immediatamente espulsa nel lume intestinale dalle PgP. La piccola quantità che riesce a passare nel torrente sanguigno o viene massicciamente metabolizzata a livello epatico, raggiungendo quindi livelli plasmatici estremamente scarsi. E sono per questo allo studio vari modi per aumentarne l’assorbimento e ridurre la dose necessaria da introdurre per avere un effetto clinico. La quantità di berberina ingerita, infatti, non è un aspetto secondario: superando i 500mg giornalieri oltre ad impegnare I citocromi epatici (P450 in particolare) con rischio di interazioni farmacologiche, si possono manifestare effetti collaterali quali nausea, vomito, diarrea fino a gravi complicanze cardiovascolari.Per ovviare a questo inconveniente, Li e Ming hanno sviluppato una dispersione amorfa di berberina utilizzando come penetration enhancer il caprato di sodio. In un modello animale, questa dispersione ha migliorato significativamente la solubilità della berberina, triplicandone la permeabilità attraverso le membrane e quintuplicandone la biodisponibilità a livello del torrente sanguineo. Con questa tecnologia, la berberina (100mg/kg) si è dimostrata più efficace anche della metformina (300mg/kg) nel ridurre la glicemia e la lipidemia.Ma se non abbiamo disponibilità di questi particolari estratti, possiamo comunque garantire una biodisponiblità accettabile, sfruttando enhancers provenienti sempre dal mondo vegetale: quercitina, piperina, genisteina, curcumina e glicirizina, se utilizzate non esclusivamente per le loro specifiche proprietà curative, possono migliorare significativamente l’assorbimento di molecole altrimenti poco biodisponibili. Migliorano l’assorbimento, riducono l’effetto di primo passaggio epatico, concorrono nell’azione del principio attivo.Se usati correttamente, gli enhancer permettono anche di ridurre la quantità di principio attivo somministrata, aumentandone contestualmente gli effetti: meno tossicità, meno durata del trattamento e quindi meno costi e rischio di effetti collaterali. (by Luca Guizzon Farmacista esperto in Fitoterapia, Vicenza e Riccardo Carli PhD Student at The University of Queensland, fonte fitoterapia33) (foto: berberina)

Posted in Uncategorized | Leave a Comment »

Vicari e collaboratori dei presidi, indispensabili per condurre le scuole

Posted by fidest press agency su mercoledì, 13 settembre 2017

ministero-pubblica-istruzioneAttraverso le ultime disposizioni normative e concorsuali, i collaboratori dei dirigenti scolastici risultano essere dei “fantasmi”. Eppure, nei fatti sono fondamentali per condurre le scuole autonome, spesso sempre prive del loro capo d’istituto e che quando c’è deve gestire una miriade di sedi. La lenta sottrazione di diritti verso i collaboratori dei presidi ha avuto inizio nel 2011, quando gli è stata, di punto in bianco, sottratta l’indennità di funzione del dirigente. Poi, nel 2015, per motivi di spending review, è stato cancellato l’esonero dall’insegnamento: con la stessa Legge di Stabilità 2015 è stata rinviata la disciplina alla legge di Riforma della Scuola Renzi-Giannini. La quale ha completato l’opera di distruzione della categoria, perché oggi la figura del collaboratore o vicario con esonero o semi esonero va individuata nell’ambito del 10% di personale dell’organico dell’autonomia che coadiuva il preside: così, un bravo collaboratore del preside non può ottenere l’esonero annuale dalle lezioni se, per qualsiasi motivo, alla scuola viene meno la cattedra di potenziamento della sua specifica disciplina. Al suo posto subentra un collega inesperto o un neo-assunto.Marcello Pacifico (Anief-Cisal): Per evitare la costituzione di oneri a carico della finanza pubblica, si è creata una norma dall’applicazione difficile e dal risultato incerto. Un problema non di poco conto è anche quello relativo al fatto che in questi anni si sono venuti a creare dei vuoti sempre maggiori tra la categoria, tanto è vero che quest’anno siamo partiti con la cifra record di quasi 2mila reggenze. L’occasione sembrava buona per valorizzare i tanti collaboratori dei presidi che nel tempo si sono spesi a diretto contatto con la dirigenza scolastica e hanno acquisito un’alta professionalità sul campo. Invece, a quanto ci risulta, l’imminente regolamento del concorso per presidi non contiene né la riserva di posti messi a bando per tali professionalità, né punteggi aggiuntivi, né tantomeno l’esonero della parte pratica della formazione.Anief ha da tempo condiviso la proposta che l’A.N.Co.Di.S. ha presentato alla Ministra dell’Istruzione, nella quale si chiedeva che vicari, collaboratori, responsabili o fiduciari avessero un adeguato punteggio per gli anni svolti per la collaborazione e, in caso di esito favorevole, il servizio reso dovrà avere il riconoscimento di stage formativo certificato dal DS titolare della scuola nella quale il docente ha prestato collaborazione.

Posted in Uncategorized | Leave a Comment »

Tumore dello stomaco e farmaci

Posted by fidest press agency su martedì, 12 settembre 2017

tumore stomaco1Madrid. Sono stati presentati al Congresso ESMO a Madrid i dati relativi all’efficacia del Pembrolizumab immunoterapico anti-PD1 nello studio di fase II, registrativo, KEYNOTE-059. Lo studio ha incluso pazienti affetti da adenocarcinoma dello stomaco o della giunzione gastro-esofagea metastatico, dividendoli in tre coorti: una con pazienti pretrattati con chemioterapia, due con pazienti naïve al trattamento. Globalmente, i risultati hanno mostrato l’attività antitumorale e la durata della risposta con pembrolizumab in diverse linee di terapia. Sono stati osservati tassi di risposta più alti nei pazienti PD-L1 positivi (CPS ≥ 1).
• Nei pazienti pesantemente pretrattati, la monoterapia con pembrolizumab (Coorte 1) ha mostrato in tutta la popolazione un tasso di risposta globale (ORR) del 12% (IC 95%: 8 – 17) e del 16% (IC 95%: 11 – 23) in quella con tumori PD-L1 positivi.
• Nei pazienti naïve al trattamento, pembrolizumab in combinazione con la chemioterapia (Coorte 2) ha mostrato una ORR del 60% (IC 95%: 39 – 79) in tutta la popolazione e del 69% (IC 95%: 41 – 89) in quella con tumori PD-L1 positivi.
• Nei pazienti naïve al trattamento con tumori PD-L1 positivi, pembrolizumab in monoterapia (Coorte 3) ha mostrato una ORR del 26% (IC 95%: 12 – 45). “I risultati dello studio KEYNOTE-059 confermano l’efficacia di pembrolizumab nel trattamento del tumore dello stomaco – afferma il prof. Alfredo Falcone, direttore Oncologia Medica all’Università di Pisa -. Si tratta di una neoplasia che colpisce ogni anno 13mila italiani e per la prima volta negli ultimi 15 anni si registrano reali passi in avanti nel trattamento della patologia. L’immunoterapia apre quindi un’altra prospettiva che va ad integrarsi ai trattamenti che già utilizziamo. E in alcuni sottogruppi di pazienti può portare benefici più duraturi rispetto a quelli a cui siamo abituati con le cure tradizionali. Per quanto riguarda l’efficacia il tasso di risposta obiettiva indica una riduzione significativa della massa tumorale.” “Questi risultati in diverse linee di terapia nel tumore dello stomaco e della giunzione gastro-esofagea continuano a supportare il potenziale di pembrolizumab, e di PD-L1 come biomarcatore, in pazienti con questa malattia in stadio avanzato – ha aggiunto il dott. Roger Dansey, senior vice president and therapeutic area head, oncology late-stage development, Merck Research Laboratories. – Siamo incoraggiati dalle risposte osservate nei pazienti pesantemente pretrattati e guardiamo con fiducia alle prossime analisi dei dati sui pazienti naïve al trattamento.”
L’ampio programma clinico di MSD comprende molte malattie gastrointestinali, tra cui il tumore gastro-esofageo e il tumore colorettale con elevata instabilità dei microsatelliti (MSI-H). Sono attualmente in corso quattro studi registrativi sul tumore dello stomaco e della giunzione gastro-esofagea e in numerosi altri tumori gastrointestinali.

Posted in Uncategorized | Leave a Comment »

Roma: Necessaria digitalizzazione su larga scala degli archivi in materia edilizia

Posted by fidest press agency su sabato, 9 settembre 2017

computerRoma. «Qualche mese fa l’assessore all’Urbanistica di Roma Capitale, Luca Montuori, aveva giustamente rilanciato il progetto di una digitalizzazione su larga scala degli archivi in materia edilizia. Ora, purtroppo, sembra che quell’idea, più che condivisibile, sia stata accantonata, visto che per accelerare l’evasione delle pratiche di condono viene ipotizzato un massiccio ricorso all’autocertificazione. In pratica, quei cittadini che hanno commesso un abuso se lo vedranno sanato in base a una dichiarazione da loro stessi prodotta: una sanatoria al quadrato». Lo dichiara l’ing. Sandro Simoncini, docente a contratto di Urbanistica e Legislazione Ambientale presso l’università Sapienza di Roma e presidente di Sogeea SpA, azienda specializzata nella regolarizzazione di patrimoni immobiliari.«La situazione dell’ufficio condono di Roma è decisamente complessa e non è un caso che rimangano da evadere ancora circa 200.000 istanze delle 600.000 presentate. Ma non è certo con una deregolamentazione a tappeto che si risolve la questione. Trattandosi di una materia estremamente delicata, una dichiarazione da parte del cittadino non può mai sostituire il lavoro di verifica degli uffici tecnici comunali: il rischio è quello di vedere aumentata l’opacità di un sistema che avrebbe invece bisogno di un salto di qualità proprio sotto il profilo della trasparenza delle procedure.Alle amministrazioni – spiega Simoncini – fa ovviamente gola recuperare gli introiti che deriverebbero dalla lavorazione delle pratiche di condono, soprattutto in una fase in cui gli enti locali faticano tremendamente a reperire risorse finanziarie: a Roma mancano all’appello circa 800 milioni di euro tra oneri concessori, oblazioni, diritti di istruttoria e di segreteria. Ma vanno fatte scelte ponderate e innovative: in Italia appena un Comune su dieci possiede un archivio digitale in materia di condono edilizio, ma per metterlo in piedi basterebbe far pagare a ciascun cittadino che ha presentato domanda una manciata di euro per procedere alla scansione della documentazione prodotta. Anche perché, lavorare le pratiche inevase permetterebbe di avere ingenti risorse da destinare alla messa in sicurezza del territorio e alla demolizione di quanto edificato in spregio delle regole e del buon senso».

Posted in Roma/about Rome, Spazio aperto/open space, Uncategorized | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Festa di Santa Rosalia a Monte Pellegrino

Posted by fidest press agency su giovedì, 7 settembre 2017

santa rosaliaPalermo “Guardando a Santa Rosalia ognuno di noi si deve assumere le proprie responsabilità, dai cittadini a chi ha compiti amministrativi. Palermo è una famiglia. Viviamo una salita dove la meta è una donna che ha molto da dirci. Una donna cristiana, che ha dato un primato a Dio e si è assunta maggiormente la responsabilità della vita umana. Parlare del primato di Dio significa ripensare la vita a partire da un Padre che si prende cura di tutti i suoi figli”. Lo ha detto l’arcivescovo di Palermo, mons. Corrado Lorefice che stamani ha presieduto il pontificale animato dalla corale polifonica “San Sebastiano” della Polizia Municipale diretta dalla maestra Serafina Sandovalli, in occasione della festa liturgica di santa Rosalia, patrona della città di Palermo, alla presenza del prefetto Antonella De Miro e del sindaco Leoluca Orlando e delle Autorità civili e militari. Lo stesso Lorefice la notte scorsa si è recato in pellegrinaggio, a piedi fino al Santuario diocesano retto dai padri che quest’ano ricordano il 70° anniversario della loro presenza a Palermo che hanno cura della vita che nasce, di cui è simbolo una tazza di latte portata all’altare durante l’offertorio. “Con la Santuzza andiamo da Gesù – afferma don Gaetano Ceravolo – e, ricolmi dello Spirito Santo, accogliamo la misericordia del Padre. Con la grazia di Dio e uniti a Rosalia vogliamo essere un popolo che insieme vuole costruire un mondo di accoglienza, di giustizia e di pace”. Le celebrazioni al Santuario di Santa Rosalia proseguiranno nei prossimi giorni secondo il seguente calendario.
Sabato 9 e Domenica 10 settembre Orario continuato dalle 7 di Sabato alle 23 di Domenica
Domenica 10 settembre 2017 – SS. Messe: 7 – 8.30 – 10 – 11.30 – 16.30 e 18
Ore 10 – Celebrerà don Paolo Clerici – Storico dell’Opera Don Orione;
Ore 18 – Predicherà il diacono don Pino Grasso – Direttore U¬fficio stampa dell’Arcidiocesi di Palermo. Al termine di ogni Santa Messa ci sarà la benedizione dei fi¬danzati;
Sabato 16 e Domenica 17: Orario continuato dalle 7 alle 23 di ogni giorno
Domenica 17 settembre 2017 – SS. Messe: 8.30 – 10 – 11.30 – 16.30 e 18
Ore 10 – Celebrerà Mons. Miguel Alberto Fernandez – Santuario Madonna di Itatì (Argentina);
Ore 18 – Predicherà il diacono don Rosario Calò – Direttore Ufficio missionario Diocesi di Palermo. Al termine di ogni Santa Messa ci sarà la benedizione degli sposi novelli;
Sabato 23 e Domenica 24: Orario continuato dalle 7 alle 23 di ogni giorno
Domenica 24 settembre 2017 – SS. Messe: 8.30 – 10 – 11.30 – 16.30 e 18
Ore 10 – Celebrerà Don Leoluca Pasqua – Direttore spirituale del Seminario di Palermo;
Ore 18 – Predicherà il diacono don Antonino Cuti – Parrocchia S. Silvia di Palermo. Al termine di ogni Santa Messa ci sarà la benedizione degli sposi che celebrano il 25° e 50° di nozze;
Sabato 30 settembre e Domenica 1 Ottobre: Orario continuato dalle 7 alle 23 di ogni giorno
Sabato 30 settembre 2017 – Benedizione dei Pellegrini podisti, ciclisti e motociclisti;
Domenica 1 Ottobre 2017 – SS. Messe: 8.30 – 10 – 11.30 – 16.30 e 18
Ore 10 – Celebrerà don Dario Chimenti, vice Parroco della Parrocchia di San Giovanni Battista di Palermo;
Ore 18 – Predicherà il diacono don Onofrio Catanzaro, incaricato del Ministero della carità del Vescovo di Palermo. Al termine di ogni Santa Messa ci sarà la benedizione dei bambini battezzati nell’anno. (foto: santa rosalia)

Posted in Cronaca/News, Uncategorized | Leave a Comment »

Mostra: “Macchie” del territorio

Posted by fidest press agency su mercoledì, 6 settembre 2017

galleria uffiziFirenze. A Palazzo Corsini dal 23 settembre al 1° ottobre 2017, in occasione e in anticipazione della Biennale Internazionale dell’Antiquariato, le Gallerie degli Uffizi presentano in due mostre alcune delle acquisizioni più importanti dell’ultimo biennio: quella dedicata al doppio ritratto dei figli del granduca Pietro Leopoldo di Toscana, Federico e Maria Anna di Lorena, di Anton Raphael Mengs (Palazzo Pitti, Galleria Palatina, 18 settembre 2017 – 7 gennaio 2018), e la presente esposizione, con bozzetti di Luca Giordano e Taddeo Mazzi per complessi monastici locali, un piccolo gioiello che riunisce opere connesse ai bozzetti e gli autoritratti degli artisti. Il bozzetto di Luca Giordano, tra l’altro, venne presentato al mondo degli studi e dei collezionisti appunto nell’ultima edizione della Biennale dell’Antiquariato fiorentino, nel settembre 2015, e il suo acquisto mi fu proposto e caldeggiato proprio dal funzionario responsabile in uscita, Antonio Natali. La prima mostra delle Gallerie che mette sotto i riflettori i nuovi acquisti è dunque dedicata a due “macchie”, “pensieri”, o “modelli”, uno del tardo Seicento, l’altro del primo Settecento, ovvero il periodo più caratteristico per la fortuna collezionistica di quel genere. Non è un caso: perché con essi si esemplifica molto bene uno degli aspetti cruciali del collegamento tra museo e territorio. Infatti, essendo parte del processo creativo all’interno della bottega dell’artista, dello sviluppo verso l’opera finale, pari ai disegni preparatori già collezionati da Giorgio Vasari nel suo leggendario Libro, il bozzetto si collega in maniera strettissima con opere presenti in città e nei dintorni, opere che tuttavia non si possono spostare (come è il caso degli affreschi di una cupola) o non si devono traslocare (come è il caso di una pala d’altare dipinta per un insieme architettonico – decorativo). Eppure il bozzetto, pur richiamando queste realtà, di per sé non ha avuto mai altra sede se non la mente, la bottega e la personale raccolta di opere dell’artista, oppure in maniera secondaria la collezione di un amante del genere, particolarmente attratto dagli aspetti più intimi del procedimento creativo e dal carattere “non finito” di queste reliquie del pensiero artistico. A Firenze, il protagonista e il pioniere di questo tipo di interessi – assolutamente in anticipo sui tempi – fu il cardinal Leopoldo de’ Medici, il cui quattrocentesimo compleanno celebriamo quest’anno, che agli Uffizi istituì la collezione dei disegni e con uno spirito analogo fondò anche la famosa collezione degli autoritratti. Con l’acquisto dei due bozzetti di Luca Giordano e del ticinese toscanizzato Taddeo Mazzi s’intende altresì proseguire su questo solco, e invitare i visitatori da un canto a calarsi nella mente dei due artisti nel momento della contemplazione museale delle opere, dall’altro a recarsi alla cappella Corsini in Santa Maria del Carmine e al santuario servita di Monte Senario a Vaglia, per assimilare tutta la bellezza delle opere finali (e molto più grandi) in loco. Sarà un cimento straordinario, intellettuale e fisico, dall’idea iniziale alla realizzazione pubblica, dallo spazio chiuso del museo alla città aperta, e al meraviglioso contado con le sue ricchezze nascoste.

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre, Uncategorized | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Inflazione: prosegue speculazione su italiani in vacanza

Posted by fidest press agency su lunedì, 4 settembre 2017

istatSecondo i dati provvisori di agosto resi noti oggi dall’Istat, l’inflazione registra un aumento dell’1,2% su base annua, dall’1,1 di luglio. “Male il rialzo dell’inflazione, anche se è lieve e si torna ai valori di giugno. Per gli italiani in vacanza, poi, prosegue la speculazione iniziata a giugno (cfr. tabella n. 1). Una stangata vera e propria. In un solo mese, da luglio ad agosto, ci sono stati rincari assurdi ed inaccettabili del 26% per il Trasporto aereo passeggeri, del 23,9% per il Trasporto marittimo, del 14,5% per i Pacchetti vacanza nazionali” afferma Massimiliano Dona, presidente dell’Unione Nazionale Consumatori.
“Solo il trasporto ferroviario e gli alberghi sono scesi, rispettivamente -1% e -1,6%, anche se su base annua registrano entrambi un incremento ragguardevole, rispettivamente del 6,4% e del 4,9 per cento” prosegue Dona.”Il rialzo dell’inflazione all’1,2%, per una coppia con due figli, la classica famiglia italiana, significa avere una maggior spesa annua complessiva di 469 euro, 156 euro per i soli beni ad alta frequenza di acquisto” conclude Dona. Per l’inesistente famiglia tipo Istat da 2,4 componenti, si traduce, in termini di aumento del costo della vita, in 364 euro in più nei dodici mesi (121 per beni alta frequenza di acquisto), per una coppia con 1 figlio la stangata è di 432 euro in più su base annua (144 alta frequenza). Per un pensionato con più di 65 anni, la maggior spesa è pari a 235 euro, 247 euro per un single con meno di 35 anni, 365 euro per una coppia senza figli con meno di 35 anni.

Posted in Uncategorized | Leave a Comment »

Raggi incontra il delegato UNHCR per sud Europa

Posted by fidest press agency su domenica, 3 settembre 2017

campidoglioRoma La sindaca di Roma Virginia Raggi e l’assessora alla Persona, Scuola e Comunità solidale Laura Baldassarre hanno ricevuto oggi pomeriggio in Campidoglio Stéphane Jaquemet, Delegato dell’Alto Commissariato delle Nazioni Unite per i Rifugiati per il Sud Europa.Nel corso del colloquio è stato fatto il punto sulle iniziative già intraprese da Roma Capitale per migliorare il sistema di accoglienza dei migranti e, in particolare, dei richiedenti asilo e rifugiati in un percorso di legalità e di ascolto.Il nuovo incontro con il delegato, che fa seguito a quello avvenuto lo scorso gennaio, rientra nell’ambito del continuo confronto e dialogo tra Roma Capitale e l’UNHCR sui temi dell’accoglienza e dell’inclusione di immigrati, rifugiati e richiedenti asilo in ambito cittadino.E’ stato ricordato e sottolineato l’impegno dell’Amministrazione capitolina nell’ambito della sua adesione al sistema SPRAR, oltre alle azioni per qualificare i servizi a sostegno dei migranti ed il Protocollo di Intesa già siglato con la Prefettura per sostenere attività di volontariato per i richiedenti asilo. E’ già in corso una mappatura delle competenze dei richiedenti asilo presenti in tutti i centri SPRAR con l’attivazione di singole sperimentazioni: tra queste la cura del verde. L’obiettivo è dare ai migranti una possibilità concreta di contribuire alle necessità della comunità ospitante in un percorso di legalità.

Posted in Uncategorized | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Vaccini: Caos per incompetenza Ministeri e Regione

Posted by fidest press agency su domenica, 3 settembre 2017

vaccini“Ribadiamo che sui vaccini ci vuole informazione ampia e corretta e non coercizione. L’enorme caos di questi giorni è generato dall’incompetenza di due Ministeri e dalla posizione incerta di Regione Lombardia. Il governo ha avuto una fretta del tutto ingiustificata nel trattare il tema scegliendo l’assurda via dell’imposizione, scaricando sulle scuole il peso di verifica senza valutare il caos che si sarebbe scatenato. E’ ovvio che su questo tema le linee guida del 18 agosto non potevamo trovare immediata applicazione per il 4 settembre. La Lombardia cerca di accontentare il governo e i genitori che chiedono di essere prima informati correttamente per poi decidere se far vaccinare i propri figli scontentando tutti e creando ulteriore confusione. La ciliegina sulla torta è arrivata oggi dal Ministro Fedeli che annuncia che arriveranno nuove linea guida. E’ una presa in giro, Governo e Regione hanno gettato le famiglie nel caos a pochi giorni dall’inizio delle scuole”, così Dario Violi e Paola Macchi, consiglieri regionali del Movimento 5 Stelle della Lombardia. “Con una question time, che sarà presentata nel prossimo Consiglio regionale utile, chiederemo alla Lombardia di comportarsi come le Marche e il Trentino applicando la norma transitoria per avere un tempo adeguato per informare con calma le famiglie e permettere intanto alle famiglie di mandare i propri bimbi a scuola, invochiamo un metodo degno di un paese civile”, concludono i consiglieri regionali.

Posted in Uncategorized | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Risultati studio di fase III Cantos_riduzione rischio cardiovascolare e riduzione mortalità tumore al polmone

Posted by fidest press agency su sabato, 2 settembre 2017

tumore polmoneNovartis ha reso noti i principali risultati relativi a CANTOS, studio di Fase III che valuta gli effetti di iniezioni trimestrali di ACZ885 (canakinumab) in soggetti con precedente infarto e aterosclerosi con componente infiammatoria. Lo studio ha mostrato che ACZ885 ha portato a una significativa riduzione del 15% del rischio di eventi cardiovascolari maggiori (MACE), che comprendono infarto non fatale, ictus non fatale e morte cardiovascolare, rispetto al placebo.“I risultati di CANTOS sono particolarmente rilevanti perché ora abbiamo una chiara evidenza che, in aggiunta all’abbassamento del colesterolo, anche contrastare l’infiammazione riduce il rischio per i pazienti di malattie cardiovascolari e forse anche di tumore al polmone”, ha dichiarato Paul Ridker, MD, chairman di CANTOS e direttore del Center for Cardiovascular Disease Prevention presso il Brigham and Women’s Hospital.“Questi dati rappresentano una pietra miliare perché dimostrano che prendere di mira in modo selettivo l’infiammazione con ACZ885 riduce il rischio cardiovascolare e che ACZ885 può anche essere un importante trattamento immuno-oncologico, agendo sull’interleuchina 1β per il carcinoma al polmone”, ha sottolineato Vas Narasimhan, Global Head, Drug Development and Chief Medical Officer di Novartis. “Prevediamo di sottoporre i risultati di CANTOS alle autorità regolatorie per l’approvazione in ambito cardiovascolare e di avviare altri studi di fase III per quanto riguarda il carcinoma polmonare.”L’analisi di un sottogruppo ha mostrato che il 50% dei pazienti che hanno raggiunto un valore hsCRP inferiore al mediano a tre mesi dopo la prima iniezione ha registrato una riduzione del rischio relativo del 27% sull’endpoint primario MACE.Un’ulteriore, già programmata analisi ha inoltre mostrato che ACZ885 ha ridotto, tra i soggetti in studio, il tasso di incidenza e di mortalità per tumore al polmone. Gli effetti sono stati dipendenti dal dosaggio, con una riduzione del rischio relativo del 67% per il carcinoma polmonare e del 77% per la mortalità provocata da questo tumore osservate tra i pazienti ai quali è stata somministrata una dose di 300 mg di ACZ885 ogni tre mesi1. Come indicato nel disegno dello studio, tutti i casi di cancro sono stati riesaminati da un gruppo indipendente di oncologi che non erano a conoscenza dell’assegnazione dei farmaci nel trial.I dettagli delle analisi relative ai dati sul tumore ai polmoni sono stati presentati, insieme ai dati sui risultati cardiovascolari, al congresso dell’European Society of Cardiology (ESC) e contemporaneamente pubblicati su The Lancet1,2 mentre i dettagli dei risultati cardiovascolari sono stati pubblicati contemporaneamente sul New England Journal of Medicine3.Nel corso degli ultimi dieci anni, lo sviluppo di sostanze immuno-oncologiche è diventato un target terapeutico di primaria importanza nella lotta contro determinati tipi di tumore e ha determinato significativi miglioramenti per i pazienti, in particolare per quelli che vivono con un tumore ai polmoni. Novartis sta esplorando un certo numero di approcci immunoterapeutici, tra i quali l’adeguamento o la ‘istruzione’ del sistema immunitario, affinché sappia riconoscere il cancro come una minaccia, consentendo alle cellule del sistema immunitario di agire, e indagando i modi per rendere il tumore più accessibile alle stesse cellule immunitarie. Questa ricerca scientifica sta aiutando la comunità medica a comprendere come il cancro stia rispondendo alla terapia e quali pazienti possono trarre beneficio dai trattamenti.

Posted in Medicina/Medicine/Health/Science, Uncategorized | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

PerkinElmer to Present at Morgan Stanley Global Healthcare Conference

Posted by fidest press agency su venerdì, 1 settembre 2017

new yorkNew York. PerkinElmer, Inc. (NYSE: PKI), a global leader committed to innovating for a healthier world, today announced that the Company will present at the 15th annual Morgan Stanley Global Healthcare Conference on Monday, September 11, 2017 at 11:40 am ET at the Grand Hyatt New York. Robert Friel, PerkinElmer’s chairman and chief executive officer, will provide an overview of the Company and its strategic objectives.A live audio webcast of the presentation will also be available on the Investors section of the Company’s website at http://www.perkinelmer.com. A replay of the presentation will be posted on the PerkinElmer website after the event and will be available for two weeks following.PerkinElmer, Inc. is a global leader committed to innovating for a healthier world. Our dedicated team of 9,000 employees worldwide is passionate about providing customers with an unmatched experience as they help solve critical issues especially impacting the diagnostics, discovery and analytical solutions markets. Our innovative detection, imaging, informatics and service capabilities, combined with deep market knowledge and expertise, help customers gain earlier and more accurate insights to improve lives and the world around us. The Company reported revenue of approximately $2.1 billion in 2016, serves customers in more than 150 countries, and is a component of the S&P 500 Index. Additional information is available through 1-877-PKI-NYSE, or at http://www.perkinelmer.com

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology, Estero/world news, Uncategorized | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

Earth Fare Offers American Families Clean Meal Solutions That Beat the Drive-Thru

Posted by fidest press agency su venerdì, 1 settembre 2017

Earth Fare's Daily DealsAt Earth Fare, we believe that families deserve access to Clean, healthy meal options, and shouldn’t have to sacrifice when it comes to cost or convenience. To meet this need, Earth Fare announces Clean Food Security™, a selection of Clean, healthy, and convenient meals designed to feed a family of four, seven days a week, for an average of $2.50 per person per meal. “There’s a misconception that Clean, healthy eating costs more. The truth is, not taking care of our health through the foods we eat is what’s really costly,” said Frank Scorpiniti, Earth Fare’s president and CEO. “Our customers are able to shop confidently, knowing that the items they buy are the Cleanest, healthiest products available and Clean Food Security™ allows them to feed a family of four dinner for just $10.”Earth Fare set out to leverage current in-store offerings to build a week’s worth of Clean meals at a price-point that beats the drive-thru. At the core of this program is their ready-to-go Daily Deal line-up. Each Daily Deal is accompanied by Earth Fare brand products, all sourced with non-GMO ingredients and priced below national brand as well as other “price-locked” items around the store to ensure a well-rounded and balanced meal solution. The complete meal planner can be found at earthfare.com/cleanfood.
“It’s no secret that life expectancy in America is on the decline, but it’s within our power to reverse that trend and get on a path toward living longer, healthier lives,” said Scorpiniti. “We have to stop accepting the misconception that healthy eating is not readily accessible and is time-consuming. It simply doesn’t need to be that way.” Earth Fare made headlines earlier this year when they challenged Americans to take back control of their health through their food choices and Live Longer With Earth Fare®. Since 1975, Earth Fare has distinguished itself as a leader in the healthy foods industry by developing a unique Food Philosophy that informs every product offered in the store. This Food Philosophy ensures that all products sold are free of high fructose corn syrup, artificial fats and trans-fats, artificial colors, artificial preservatives, artificial sweeteners, bleached or bromated flour, and are never administered antibiotics or growth hormones. In addition, Earth Fare just announced that its more than 750 private brand food products are now sourced using only non-GMO ingredients, and new products are added to the shelves each day. (photo: Earth Fare’s Daily Deals)

Posted in Estero/world news, Uncategorized | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Sclerosi Multipla: la Commissione Europea approva Cladribina Compresse

Posted by fidest press agency su mercoledì, 30 agosto 2017

Darmstadt, Germania, 28 agosto 2017 – Merck, azienda leader in ambito scientifico e tecnologico, ha annunciato oggi che la Commissione Europea (CE) ha concesso l’Autorizzazione all’Immissione in Commercio di Cladribina Compresse 10mg (nome commerciale MAVENCLAD®) per il trattamento della sclerosi multipla recidivante con elevata attività di malattia[1] (SMR)[ii] nei 28 Paesi dell’Unione Europea (UE), oltre che in Norvegia, Liechtenstein e Islanda. Cladribina Compresse è la prima terapia orale che con un breve ciclo di trattamento si è dimostrata efficace su tutti gli indicatori chiave dell’attività di malattia nei pazienti con SMR altamente attiva, incluse la progressione della disabilità, il tasso di recidiva annualizzato e l’attività alla Risonanza Magnetica Nucleare (RMN).Darmstadt
“La sclerosi multipla è una delle malattie neurologiche più diffuse al mondo. Con l’approvazione di Cladribina Compresse nell’Unione Europea, siamo lieti di poter offrire ai pazienti e ai medici un prodotto innovativo, caratterizzato da un regime di dosaggio semplificato, che rappresenta un nuovo approccio nella gestione della SM recidivante nei pazienti con elevata attività di malattia”, ha dichiarato Belén Garijo, CEO Healthcare e Membro dell’Executive Board di Merck. “Si tratta di un’innovazione estremamente importante nel trattamento della SM, a ulteriore dimostrazione del nostro costante impegno nello sviluppo di nuove soluzioni avanzate per la cura di chi è affetto da questa patologia”.L’Autorizzazione all’Immissione in Commercio di Cladribina Compresse è basata su dati relativi a più di 10.000 anni-paziente, con oltre 2.700 pazienti arruolati nel programma di sperimentazione clinica[iii] e – per alcuni soggetti – un periodo di osservazione superiore ai 10 anni. Il programma di sviluppo clinico ha incluso tre studi clinici di fase III (CLARITY[iv],[v], CLARITY EXTENSION[vi] e ORACLE MS[vii]), uno studio di fase II (ONWARD[viii]), nonché dati di follow-up a lungo termine del registro prospettico di 8 anni, PREMIERE[ix]. I risultati di efficacia e sicurezza di questi studi hanno consentito una completa caratterizzazione del profilo rischio/beneficio di Cladribina Compresse.
“Più di 700.000 persone in tutta Europa sono affette da sclerosi multipla e, ad oggi, non esiste alcuna cura”, ha dichiarato Anne Winslow, presidente della European Multiple Sclerosis Platform. “Nuove opzioni di trattamento potranno contribuire in modo significativo a migliorare la qualità della vita delle persone che convivono con la SM recidivante ad elevata attività di malattia”.

Posted in Medicina/Medicine/Health/Science, Uncategorized | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Pets Are the Forgotten Victims of Deadly Storms

Posted by fidest press agency su mercoledì, 30 agosto 2017

Forces_of_Nature_wrapCvrSized.inddIn 2005, amid the devastation Hurricane Katrina wreaked on New Orleans, few observers thought not just of the human casualties of the disaster but also of the domestic pets separated from their owners, lost, stranded, drowned, or starving.While humans were ordered to evacuate New Orleans, no provision was made for the estimated 300,000 pets left behind with only a bowl of food and water. Owners, who expected to return soon, were devastated to learn that when the levees broke, they couldn’t return, leaving thousands of animals to sink or swim. Others, locked in homes, drowned as the raging waters burst through buildings, flooding rooms to the ceiling, or later perished drinking toxic water from ruptured sewers and petrochemical industries.Hearing the news, Joanne and Penny knew they had to get involved. Traveling from Chicago to the Lamar Dixon Animal Rescue Center in Gonzales, LA., the friends forayed into the wreckage of New Orleans to rescue sick and traumatized animals. Day after day, they waded through polluted waters, crawled under snake-infested homes, stepped on bodies and bones, and gagged on the stench of putrefying corpses. Their bravery and determination were matched by pets with the unconquerable will to survive.From this tragedy, Greene and Koncz knew that lessons could be learned for other’s facing similar emergencies. Their book, “Forces of Nature,” not only chronicles their inspiring work, but also is a vital record of best practices for domestic animal rescue in disaster zones. Their story will fascinate readers, pet-lovers, animal rescuers, and public policy makers. Even 12 years later, their story resonates with pet owners in locations susceptible to natural or man-made disasters. Their message is to plan ahead for their pets’ safety in the event of life-threatening danger. When natural disasters threaten, all life is precious. (photo. pets)

Posted in Estero/world news, Uncategorized | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Scuola Nuovo anno al via: è sempre emergenza supplenti

Posted by fidest press agency su mercoledì, 30 agosto 2017

ministero-pubblica-istruzioneSolo a Milano mancano 1.400 docenti di sostegno, quasi tutti alla primaria e alle medie: la maggior parte dei posti saranno affidati a docenti senza specializzazione. A Mantova sono assenti tra i 250 e i 300 docenti, appartenenti in prevalenza a matematica, italiano e sostegno. In Veneto scarseggiano i professori di Matematica e Scienze alle medie: a ben vedere ci sarebbero, ma sono quelli che hanno superato le prove suppletive del concorso a cattedra e ancora attendono di essere collocati in graduatoria. Anche in Liguria le cattedre di sostegno scoperte non mancano: dopo le nomine in ruolo restano vuote 603 cattedre di sostegno su 1.320. Ma sul sostegno ci sono realtà difficili anche al Sud: in Sicilia quasi 5mila posti in deroga che andranno in larghissima parte ai precari. Malgrado le rassicurazioni del Miur, inoltre, le 90mila supplenze annuali non verranno esaurite entro il prossimo 15 settembre. Preoccupa la situazione della Lombardia.Per il sindacato, largamente insufficiente è stata, per vincere la supplentite, la trasformazione di 16mila cattedre dall’organico di fatto a quello di diritto. Come se non non bastasse, tanti docenti supplenti assegnati alle classi a inizio anno dovranno cambiare sede. Questo accadrà perché ancora una volta gli Uffici Scolastici hanno pubblicato le liste provvisorie per l’aggiornamento delle graduatorie d’istituto a ridosso dell’inizio del nuovo anno. Anche il personale Ata ha i suoi problemi: la categoria è stata prima aggravata di carichi di lavoro della L. 107/2015 e dal recente decreto vaccini, poi danneggiata da un numero di assunzioni ridicolo (appena 6.200 a fronte di 18mila posti liberi) e infine beffata dall’ennesimo blocco di organici.Marcello Pacifico (Anief-Cisal): A ben poco è servita la riforma della Buona Scuola. Come male organizzate sono state le 52mila immissioni in ruolo, visto che tra le 15mila e le 20mila sono andate perse perché gli abilitati della seconda fascia d’istituto sono stati lasciati fuori da GaE, peraltro nemmeno colpevolmente aggiornate. Eppure, rispetto al passato delle novità importanti ci sono: sono quelle che arrivano dai tribunali, nazionali e non. Le quali pongono sullo stesso piano i diritti del personale precario con quello di ruolo: va ricordato, soprattutto, il diritto al risarcimento per i supplenti con tre anni di servizio svolto. E anche quello stipendiale, emesso di recente dalla Cassazione. Sono principi rilevanti, che aprono la strada a molti altri ricorsi orientati all’effettiva parità tra personale precario e di ruolo, ancora diviso da norme che il nuovo contratto dovrà necessariamente rivedere.

Posted in scuola/school, Uncategorized | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »