Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 30 n° 19

Archive for the ‘Uncategorized’ Category

Copertura sanitaria integrativa

Posted by fidest press agency su venerdì, 19 gennaio 2018

1525R-138422E’ attiva dal 16 gennaio convenzione stipulata da Enpaf anche per gli iscritti e i titolari di pensione diretta Enpaf, la copertura sanitaria integrativa assicurata da Emapi, l’Ente di mutua assistenza per i professionisti italiani. Lo ha ricordato l’ente con una circolare inviata agli ordini provinciali in cui si rende noto che la convenzione prevede “una copertura sanitaria integrativa per gravi interventi chirurgici e gravi eventi morbosi, la copertura in caso di invalidità permanente superiore del 66% da infortunio e la copertura in caso di non autosufficienza (Ltc, Long term care), senza oneri a carico degli assicurati. Si prevede, inoltre, la possibilità per gli assicurati di estendere, con oneri a loro carico le medesime copertura al proprio nucleo familiare”. L’Enpaf segnala anche che “chi usufruisce dei rimborsi previsti dalla copertura assicurativa Emapi può comunque beneficiare dei sussidi assistenziali Enpaf per i medesimi eventi, ove ricorra i presupposti, limitatamente alla parte eventualmente non rimborsata da Emapi”. L’Enpaf ricorda di aver aderito a Emapi, con delibera del Consiglio di amministrazione del 20 dicembre 2017, “stipulando una convenzione in favore dei propri iscritti e dei titolari di pensione diretta Enpaf, in attuazione di quanto previsto dal proprio Regolamento di assistenza”. (fonte doctor33)

Posted in Uncategorized | Leave a Comment »

Peraton Names Former DHS Under Secretary Reginald Brothers as Executive Vice President and Chief Technology Officer

Posted by fidest press agency su venerdì, 19 gennaio 2018

Dr._Reggie_BrothersPeraton has announced the appointment of Dr. Reginald Brothers as executive vice president and Chief Technology Officer, effective February 19, 2018. As Chief Technology Officer, Brothers will lead a new organization responsible for strategic planning, technology solutions, business development, and mergers and acquisitions (M&A) for the company. Most recently, Brothers was a principal with The Chertoff Group, a premier global advisory firm focused on security and risk management. Prior to that role, he served as Under Secretary for Science and Technology, Department of Homeland Security, where he was responsible for a science and technology portfolio that included basic and applied research, development, demonstration, testing and evaluation with the purpose of helping DHS operational elements and the nation’s first responders achieve their mission objectives.From 2011 to 2014, he served as the Deputy Assistant Secretary for Research, Department of Defense, where he was responsible for policy and oversight of the Department’s science and technology programs and laboratories. Earlier in his career, Brothers held senior technology leadership roles in the Defense Advanced Research Projects Agency (DARPA) and the Communications and Networking business area at BAE Systems.“Reggie brings a truly unique perspective to Peraton,” said Stu Shea, Peraton CEO. “From his successful career in government and the private sector, he possesses a deep understanding of the mission and technology requirements of our DoD and homeland security customers. We will look to Reggie to further strengthen, differentiate, and align Peraton’s technology development, customer engagement, and M&A activities across the markets we serve.” He earned a B.S. in electrical engineering from Tufts University, an M.S. in electrical engineering from Southern Methodist University, and a Ph.D. in electrical engineering and computer science from the Massachusetts Institute of Technology. (photo: Dr._Reggie_Brothers)

Posted in Estero/world news, Uncategorized | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Cascadia Announced Major Breakthrough In Blockchain Industy

Posted by fidest press agency su giovedì, 18 gennaio 2018

torontoToronto. In addition to having the titles of the world’s first Bitcoin ATM and world’s first reversed take-over transaction in the blockchain industry, Canada has once again secured its leadership with yet another world’s first title in the blockchain industry. This time the historical milestone was set by Cascadia Consumer Electronics Corp. (CSE: CK) (“Cascadia”), a publicly listed Canadian company in transition to the blockchain and fintech sectors. Cascadia announced the completion of 425 bitcoin private placement, valued at US$ 6.12 million in total, on December 29, 2017, just one short week after its initial announcement of such a plan. “This lightning speed of execution is in line with the pace of development in the blockchain industry. This also showcases the high level of enthusiasm and support of the industry investors. Cascadia will be able to accelerate our transition and expansion into the blockchain and fintech sectors, pending the approval from CSE on our proposed business change,” said Rachel Wang, CEO of Cascadia in the company’s press release announcing the completion of the private placement. According to Cascadia’s public filing, a few well-known Asian institutional investors specialized in the blockchain and cryptocurrency sectors, such as FBG Capital, BitCapital, ChainFunder, Qtum, Nebulas, aelf, and BTCtrade, participated in this round of Cascadia’s private placement. In recent years, many new start-ups are using ICOs (or “Initial Coin Offerings”) to raise the necessary capital. However, cryptocurrencies seem not very commonly used or accepted in the traditional capital market. This is really the first time that there has been a cross-over between the new fintech sector and the traditional capital market, proving that these two are not necessarily mutually exclusive and that in the foreseeable future, it is likely to see more innovative and creative transactions with both involved.

Posted in Estero/world news, Lettere al direttore/Letters to the publisher, Uncategorized | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Seconda edizione del Food Sustainability Media Award

Posted by fidest press agency su giovedì, 18 gennaio 2018

alimentareA poche settimane dal successo della prima edizione, che ha visto 7 vincitori imporsi tra 500 proposte provenienti da 72 Paesi del mondo tra articoli (oltre 330), foto (80) e video (oltre 80), arriva un’edizione rinnovata del Food Sustainability Media Award, il premio giornalistico realizzato dal Barilla Center for Food & Nutrition (BCFN) insieme alla Fondazione Thomson Reuters e nato per premiare chi propone soluzioni concrete per rendere più sostenibili le nostre scelte in fatto di cibo e che siano in grado di superare i paradossi che da sempre contraddistinguono il nostro sistema alimentare. Il premio resta destinato a giornalisti, blogger, freelance e talenti emergenti che vogliono presentare i propri lavori, sia inediti che già pubblicati, legati alla sicurezza alimentare, alla sostenibilità o all’agricoltura e alla nutrizione. Saranno premiati i contenuti (multimediali e non) che puntano a far luce sui paradossi del sistema alimentare, denunciando e proponendo soluzioni per combattere la coesistenza di fame e obesità o lo spreco alimentare e lo sfruttamento della Terra. Il Food Sustainability Media Award si divide, per la nuova edizione, in due categorie: giornalismo scritto e multimedia – includendo in questo termine video (corti e animazioni), audio e foto. Proprio gli audio, come ad esempio i programmi e servizi radiofonici, entrano dunque a far parte della possibile galassia delle candidature al premio. Per ogni categoria verrà premiato un lavoro inedito e uno già pubblicato. Inoltre, tutti i lavori finalisti saranno automaticamente candidati per la categoria “Best of the web”, scelta direttamente dal pubblico.
I vincitori premiati per un lavoro già pubblicato riceveranno un premio di € 10.000. I vincitori che presenteranno lavori inediti e il vincitore della categoria “Best of the web” riceveranno come premio un viaggio per partecipare a un corso di media training sulla sostenibilità alimentare organizzato dalla Fondazione Thomson Reuters. Inoltre, i lavori inediti dei vincitori verranno pubblicati sui siti della Fondazione Thomson Reuters e della Fondazione BCFN, oltre a essere distribuiti attraverso l’agenzia di stampa di Reuters che conta circa un miliardo di lettori. I lavori potranno essere presentati dal 15 gennaio fino al 31 maggio 2018 e i partecipanti potranno iscriversi al contest attraverso il sito web del Food Sustainability Media Award http://www.goodfoodmediaaward.com/. I lavori finalisti verranno annunciati sul sito a ottobre 2018. Nello stesso periodo si apriranno le votazioni per la categoria “Best of the Web”. I vincitori di ogni categoria saranno annunciati durante il 9° Forum Internazionale della Fondazione Barilla Center for Food & Nutrition (BCFN) il 27-28 novembre 2018.
Tutti i pezzi selezionati saranno valutati da una giuria d’eccellenza formata da professionisti di primo piano nel campo del giornalismo, della fotografia e delle politiche di sostenibilità agroalimentare. La giuria include: Mario Calabresi (Direttore de La Repubblica); Laurie Goering (Climate Editor presso la Fondazione Thomson Reuters); Irene Mia (Direttore Editoriale Globale, Thought Leadership presso The Economist); Paul Newnham (Coordinatore per il World Food Programme dell’SDG2 Advocacy Hub); Danielle Nierenberg (Fondatrice di Food Tank); Finbarr O’Reilly (Fotografo e scrittore).

Posted in Cronaca/News, Uncategorized | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

I Giovedì della Villa

Posted by fidest press agency su mercoledì, 17 gennaio 2018

Véronique_OlmiRoma Accademia di Francia a Roma – Villa Medici viale Trinità dei Monti, 1 18 gennaio ore 19 The Old/Young Pope. Maurizio Cattelan/Paolo Sorrentino Incontro con Cyril Gerbron, storico dell’arte e borsista dell’Accademia di Francia a Roma ore 20 Destino di una donna Incontro con Véronique Olmi, scrittrice.
L’immaginario cristiano nella storia dell’arte, e la toccante vicenda di Bakhita, la schiava divenuta Santa, saranno oggetto degli appuntamenti in programma il 18 gennaio a Villa Medici, per il ciclo I Giovedì della Villa, ideato dalla direttrice Muriel Mayette-Holtz e a cura di Cristiano Leone. Si comincia alle ore 19 con l’incontro The Old/Young Pope. Maurizio Cattelan/Paolo Sorrentino che vedrà protagonista Cyril Gerbron, storico dell’arte attualmente in residenza all’Accademia di Francia a Roma; a seguire, alle 20.30, la scrittrice francese Véronique Olmi parlerà al pubblico del suo romanzo best seller Bakhita, durante l’incontro Destino di una donna.
Ore 19: The Old/Young Pope. Maurizio Cattelan/Paolo Sorrentino. Per questo incontro a Villa Medici, Cyril Gerbron propone un interessante raffronto tra La Nona Ora, l’opera di Maurizio Cattelan che rappresenta Giovanni Paolo II ucciso da un meteorite, e The Young Pope, la serie televisiva ideata e diretta da Paolo Sorrentino, che racconta la storia di un giovane papa americano, appariscente e rivoluzionario. La scultura realizzata da Cattelan appare in modo spettacolare alla fine dei titoli di testa della serie TV: l’immagine dell’anziano papa polacco contrasta con quella conturbante del papa ritratto da Sorrentino, tuttavia le due opere sono correlate da una profonda affinità poetica. La Nona Ora fa riferimento al pontificato di Giovanni Paolo II con straordinaria acuità, rappresentando una potente allegoria della Chiesa, cadente e oppressa dal male. The Young Pope è un audace ritratto di un papa Maurizio-Cattelanimmaginario, ma realistico, che traccia con precisione e obiettività i lati oscuri e gli splendori della Chiesa contemporanea.
Cyril Gerbron ha conseguito un dottorato in Storia dell’arte presso l’Università Paris 1 Panthéon-Sorbonne nel 2012. È stato borsista presso la Villa I Tatti – The Harvard University Center for Italian Renaissance Studies – nell’anno 2014-2015 e ha insegnato nelle università Paris 1 Panthéon-Sorbonne, Lyon 2 Lumière, Grenoble Alpes, e all’Institut National du Patrimoine. È autore di Fra Angelico. Liturgia e memoria (Turnhout, 2016) e di articoli riguardanti la pittura italiana del XV secolo, Callisto Piazza, Bronzino e Juan Sánchez Cotán. Ha co-diretto, con Francesca Alberti e Jérémie Koering, l’opera Pensare la stranezza. La storia dell’arte rinascimentale italiana tra bizzarria, stravaganza e singolarità (Rennes, 2012). Gerbron sta svolgendo, inoltre, uno studio sul ruolo della religione nella serie Orange Is the New Black. Il suo progetto per Villa Medici concerne alcuni personaggi marginali senza identità negli affreschi italiani del XIV e XV secolo.
20.30: Destino di una donnaVincitore del Prix Fnac 2017, Bakhita di Véronique Olmi racconta la storia meravigliosa di «Madre Moretta», schiava e poi santa, nata in Darfur nel 1869 e morta a Schio (Vicenza) dopo la fine della Seconda guerra mondiale. Ingresso gratuito (nel limite dei posti disponibili) Incontri in italiano o francese con traduzione simultanea. (foto: Véronique_Olmi, Maurizio-Cattelan)

Posted in Uncategorized | Leave a Comment »

Jazz On Movie… & Altro

Posted by fidest press agency su mercoledì, 17 gennaio 2018

zabriskie-pointPalermo giovedì 18 gennaio alle ore 20.30 al Real Teatro Santa Cecilia Piazza Santa Cecilia n. 5 il mito della rivoluzione e dell’amore libero che divampò nell’America degli anni Settanta, visto dagli occhi poetici e sofisticamtamente europei dell’indimenticabile regista Michelangelo Antonioni è Zabriskie Point. Ancora un importante appuntamento  per la rassegna cinematografica realizzata dalla Fondazione The Brass Group, Jazz On Movie …& Altrocon la direzione artistica di Mario Bellonecon ospite Dario Oliveri e presentazione,  interventi e clip a cura di Gigi Razete. Con Paul FixRod TaylorMark FrechetteDaria Halprin e Bill GarawayZabriskie Point si inserisce nel filone dei cult-road movies degli anni 70; gli anni della contestazione di unintera generazione ai valori portanti di quelle società: carriera, denaro, affermazione sociale. E’ a pieno titolo un film che ha fatto epoca, come lo furono Easy Rider, Un uomo da marciapede, Punto Zero,  ed altri film che esaltano i valori che più contraddistinguevano la generazione post bellica: la libertà‘, l’amicizia ed il vero amore. In tutti questi film il ruolo del contatto con la natura è determinante. In tutti questi film i protagonisti sognano e si realizzano pienamente in un contesto extra-urbano, simbolo del condizionamento e dell’oppressione dei valori di una società volta al profitto ed al denaro, profondamente lontana dall’etica giovanile di quel periodo. I valori che trasmettono sono contemporaneamente positivi ed utopistici, impossibili da realizzare, circoscritti in un contesto irreale. Accolto con pareri discordanti (la critica statunitense non gradì l’allegoria della ribellione al sistema capitalistico), il film si è comunque radicato nell’immaginario cinematografico grazie a scene memorabili come quella dell’amore collettivo nel deserto della Valle della Morte in Arizona (dove è realmente ubicato lo Zabriskie Point) e dell’esplosione al rallentatore della villa e, in particolare, alla colonna sonora commissionata ai Pink Floyd e Jerry Garcia dei Greatful Dead e contenente anche canzoni dei Rolling Stones, John Fahey, Kaleidoscope, Patti Page e Roy Orbison.    
Biglietti da euro 5 per la platea a 4,00 per la galleria incluso i diritti di prevendita. Sconti particolari verranno effettuati per gli studenti. (foto: Zabriskie Point)

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre, Uncategorized | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Giornata di studio “Carisma e Istituzione in Movimenti e Comunità ecclesiali”

Posted by fidest press agency su martedì, 16 gennaio 2018

paolo VIRoma 18 gennaio 2018, la Sala dei Cento Giorni del Palazzo della Cancelleria (al Corso Vittorio Emmanuele II) accoglie una Giornata di studio su “Carisma e Istituzione in Movimenti e Comunità ecclesiali”. Ad aprire i lavori il saluto di Maria Voce a nome dei Movimenti e Comunità promotori, e l’introduzione del Card. Kevin Farrell. Le relazioni della mattinata saranno tenute da mons. Piero Coda, Mons. Luis Navarro, P. Gianfranco Ghirlanda S.J., dal vescovo Christoph Hegge e moderate dal Card. Francesco Coccopalmerio. La sessione del pomeriggio affronta le “Questioni aperte” poste dai Movimenti e Comunità promotori e le prospettive tracciate da “Canonisti a confronto”: il Prof. J.M. Bahns e la Prof.ssa E. Di Bernardo. Paolo VI, in un discorso tenuto il 17 settembre 1973 al II Congresso internazionale di Diritto canonico, aveva invitato i partecipanti ad «approfondire l’opera dello Spirito che deve esprimersi anche nel Diritto della Chiesa». Dieci anni dopo veniva promulgato da Giovanni Paolo II il nuovo Codice di Diritto canonico e, sette anni più tardi, il Codice dei canoni delle Chiese orientali. In questa mutata situazione normativa della Chiesa cattolica hanno cercato collocazione le nuove realtà carismatiche denominate genericamente «movimenti e comunità ecclesiali».Questa espressione definisce realtà aggregative contemporanee che si presentano alla Chiesa con caratteristiche in parte note e in parte inedite, suscitando problemi canonici nuovi con i quali il legislatore si deve confrontare. D’altronde i due Codici vigenti non conoscono il termine «movimenti e comunità ecclesiali», motivo per il quale queste aggregazioni sono state collocate giuridicamente tra le associazioni di fedeli. Ma sarà il diritto delle associazioni in grado di sostenere le complesse dinamiche relazionali che la natura stessa dei movimenti e comunità ecclesiali suscita? La problematica canonica inoltre è ampliata dalla diversità di queste aggregazioni, originata dagli specifici carismi ricevuti da ciascuna di esse. Carisma collettivo per ogni aggregazione, nel quale però si giovanni paolo IIiscrivono le molteplici e non omogenee vocazioni personali dei singoli membri.Queste e altre questioni di attualità nella vita di movimenti e comunità ecclesiali hanno in questa giornata di studio uno spazio di approfondimento e dibattito aperto, in linea con la Lettera Iuvenescit Ecclesia ai Vescovi della Chiesa cattolica, che richiama «alla luce della relazione tra doni gerarchici e carismatici, quegli elementi teologici ed ecclesiologici la cui comprensione può favorire una feconda ed ordinata partecipazione delle nuove aggregazioni alla comunione ed alla missione della Chiesa» e fa sperare, anche dal punto di vista canonico, nell’individuazione di forme nuove, più adeguate ad esprimere al meglio i loro doni carismatici.Tale spazio di approfondimento e dibattito è anche frutto dell’impegno ad accrescere la comunione tra i movimenti e comunità ecclesiali, per essere un contributo alla comunione della Chiesa. Sono di particolare sprone le parole di papa Francesco del novembre 2014 al III Convegno mondiale dei Movimenti ecclesiali e delle nuove Comunità a questo proposito: «Non dimenticare che il bene più prezioso, il sigillo dello Spirito Santo, è la comunione», sottolineando che essa non può esistere in un movimento o comunità se non si integra nella comunione più grande che è la Chiesa. E sempre in quella occasione ha ricordato che «se una certa istituzionalizzazione del carisma è necessaria per la sua stessa sopravvivenza, non bisogna illudersi che le strutture esterne possano garantire l’azione dello Spirito Santo».

Posted in Roma/about Rome, Uncategorized | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Mobile Data Drives New Customer Insights

Posted by fidest press agency su lunedì, 15 gennaio 2018

Natali a New York (2)New York. Esri, the world leader in spatial analytics, and UberMedia, provider of the highest quality mobile data business solutions, today announced a partnership to provide retailers with location-specific mobile data. This data enables retailers to better understand where their customers are coming from, and the behaviors and movements exhibited in the path to purchase. Mobile data, enriched with Esri’s Tapestry, provides unique context to this data about customers that allows retailers to be more precise in the assortments, offers, and services they offer in their local stores and on customers’ devices.Consumers can research, shop, purchase, and receive products from retailers anywhere at any time. The key to growing market share and sales is delivering experiences that are personal and relevant. By leveraging Esri’s location intelligence capabilities together with UberMedia’s mobile commerce solutions, retailers can create more specific, personalized, and localized offers to customers. “The adoption of mobile technology is creating new data streams that can provide retailers with an unprecedented amount of information about who their shoppers are and how to bring them further into the fold,” said Doug Shaddle, Director of Sales for UberMedia. “By partnering with Esri to provide the unique visualizations and insights needed, retail customers can quickly analyze and act on the information to deliver the right offer, at the right time, to the right customer.”As mobile commerce and the Internet of Things (IoT) continue to mature, the ability to make sense of seemingly unconnected data sources about stores, inventory, shopper traffic patterns, digital offer success rates, and even social media interactions will require a new level of context that only location can provide.“To compete in today’s disruptive retail environment, retailers must not only understand who their customers are and what they buy, but where they live, work, and shop,” said Gary Sankary, Head of Retail for Esri. “By layering mobile data onto the ArcGIS platform, we can provide a precise picture of the customer’s behavior to help retailers understand why things happen where they do, so they can adjust their strategies accordingly, particularly when armed with data about competitors.” By combining consumer data with spatial analytics and mobile capabilities, Esri can deliver the precision detail required to improve the overall customer experience and give consumers more reasons to shop.Retailers are invited to visit Esri and UberMedia during the National Retail Federation (NRF) 2018 Retail’s Big Show to see a firsthand demonstration.

Posted in Uncategorized | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

In uscita il nuovo libro “Alberto Burri, il Grande Cretto di Gibellina”

Posted by fidest press agency su domenica, 14 gennaio 2018

Alberto Burri, Grande Cretto GibellinaIn occasione dei 50 anni dal terremoto che colpì la Valle del Belice, il nuovo libro Alberto Burri, il Grande Cretto di Gibellina – testo di Massimo Recalcati e fotografie di Aurelio Amendola, edito da Magonza (www.magonzaeditore.it) – ripercorre la vicenda dell’opera di Land Art più grande al mondo.
Sudario di cemento steso sui resti di un paese distrutto, il Grande Cretto di Gibellina si fa toccante testimone ed eterno custode della Storia e delle persone che in quei luoghi hanno vissuto. Adagiato sulle macerie della vecchia Gibellina, il lavoro di Alberto Burri protegge e preserva, con il perpetuo invito al silenzio, la memoria dell’immane tragedia scatenata dal sisma.
La ricostruzione del paese, completamente distrutto nella notte tra il 14 e il 15 gennaio 1968, portò alla creazione di una nuova realtà, chiamata Gibellina Nuova, dove l’allora sindaco Ludovico Corrao chiamò a sé, con un atto di responsabilità civile, i più importanti artisti del panorama contemporaneo.Alberto Burri, unico tra questi, scosso dall’immagine delle rovine, volle la sua opera nella vecchia città lacerata. L’intervento dell’artista, che ricoprì l’intera Gibellina Vecchia con una distesa di cemento che tiene salde le materie e i ricordi, sancisce un legame tra il bisogno di elaborazione del trauma e lo scenario storico in cui esso si materializza, antico e mitico. Corrao ripercorre l’incipit di quel monumentale intervento di arte contemporanea attraverso le stesse parole dell’artista: «“La luce al tramonto taglia ombre dure sui gradini del teatro greco di Segesta”: questa visione, mi confidò Burri, fu la scintilla che fece scattare la sua idea di costruire il Cretto. Ebbe quindi la necessità di stabilire un filo storico tra Segesta e Selinunte e una pagina di storia, che sembrerebbe storia di emarginati ma che attraverso le opere d’arte diventa la storia del riscatto. Il teatro di Segesta da un lato, il residuo glorioso dell’oblio dall’altro. L’oblio del terremoto a Gibellina e il suo teatro nello stesso Cretto di Burri».Per Massimo Recalcati «l’opera d’arte, come sanno bene tutti i grandi artisti, intrattiene sempre un rapporto con l’assoluto, con l’irraffigurabile, con il reale, con l’impossibile». Accanto al prezioso saggio dello psicanalista, tra i più noti in Italia – membro dell’Associazione lacaniana italiana di psicoanalisi –, completa il volume una ricca selezione di inedite immagini in bianco e nero di Aurelio Amendola, custode dell’archivio fotografico più ricco di Alberto Burri, in una reinterpretazione nuova e per la prima volta esaustiva, dopo il completamento nel 2015, del Grande Cretto di Gibellina. (foto: Alberto Burri, Grande Cretto Gibellina- foto Aurelio Amendola)

Posted in Recensioni/Reviews, Uncategorized | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

2018 GRAMMY® Nominees Album Available Now

Posted by fidest press agency su sabato, 13 gennaio 2018

grammyThe Recording Academy™’s GRAMMY Recordings® and RCA Records announce the release of the 2018 GRAMMY® Nominees album—which is now available in stores and via all digital retailers.The 24th installment of the best-selling series features 21 GRAMMY-nominated artists and hit songs from the world’s biggest superstars and hottest emerging talent, including Album Of The Year nominees Childish Gambino, JAY-Z, Kendrick Lamar, Lorde, and Bruno Mars; and Song Of The Year nominees Luis Fonsi & Daddy Yankee featuring Justin Bieber, Logic featuring Alessia Cara and Khalid, and Julia Michaels, among others.
A portion of the proceeds from album sales will benefit the year-round efforts of the GRAMMY Museum® and MusiCares®—the Recording Academy-affiliated charitable organizations focused on music education programs and critical assistance for music people in need.
The 60th Annual GRAMMY Awards® will be held on Sunday, Jan. 28, at Madison Square Garden in New York City, and will be broadcast live on CBS Jan. 28 at 7:30 p.m. ET/4:30 p.m. PT. (photo: grammy)

Posted in Estero/world news, Uncategorized | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

uStudio Adds Three Top Technology Executives to Leadership Team

Posted by fidest press agency su sabato, 13 gennaio 2018

Leadership TeamuStudio, Inc., the industry’s leading enterprise media platform, today announced the appointment of three top technology executives to its leadership team. Bryan Jones joins the company as chief operating officer, Matt Dussling as vice president of sales, and Michael Nels as vice president of engineering.“Pervasive use of media in the enterprise is inevitable; it’s becoming an essential ingredient to business agility and managing customer experiences,” said uStudio CEO Jen Grogono. “We couldn’t be happier to have these talented executives join our team to address this growing opportunity. Their leadership will play an important role in helping customers displace first-generation video publishing players with modern hub-and-spoke media workflows that integrate audio, video, AR and VR into strategic business conversations.” Serial entrepreneur and digital media pioneer Bryan Jones has been appointed to the COO position. In this role, Bryan will work with product and sales to further expand uStudio’s application suite and its adoption by Fortune 500 enterprises. Bryan is a widely-regarded technology executive having founded or co-founded companies including Collider Media (now part of Videology) and b.well Connected Health. He also served as the SVP of Product & Solutions at Videology Group, the leading software provider for converged TV and video advertising.Matt Dussling joins uStudio as the vice president of sales, where he will accelerate the adoption of the uStudio platform across industries, as well as expand relationships with the company’s industry-leading enterprise accounts. An accomplished sales executive, Matt brings more than twenty years of enterprise software sales experience at technology companies including Spredfast, Lombardi Software (acquired by IBM) and Trilogy. Most recently, Matt served as a Vice President of Sales for Andreessen Horowitz-backed Capriza.Michael Nels joins uStudio as the vice president of engineering. He brings more than 19 years of software industry experience in R&D, Product, Engineering and Operations roles. Michael will work closely with CTO Josh Marshall to oversee the ongoing development of the company’s patented media platform and its suite of business applications. Most recently, Michael served as VP Engineering at on-demand delivery service Favor. Prior to Favor, Michael led the creation of IT management products and internal systems as VP Software Development at SolarWinds, a global leader in IT service management software. (photo: Leadership Team)

Posted in Estero/world news, Uncategorized | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Il tesoro è sempre più grande di quello che hai stretto tra le mani

Posted by fidest press agency su sabato, 13 gennaio 2018

1 Pedro Vaz2 Federica LandiTorre di Mosto, Località Boccafossa in provincia di Venezia 28 gennaio – 25 febbraio 2018 opening 27 gennaio 2018, ore 18.00 (orari: sabato: 15.00-18.00 e domenica: 10.00-12.00 / 15.00-18.00. Dal lunedì al venerdì su appuntamento. visite guidate: domenica 28 gennaio, 4, 11 e 18 febbraio dalle 15.00 alle 18.00) mostra collettiva Il tesoro è sempre più grande di quello che hai stretto tra le mani che riunisce le opere di Federica Landi (Rimini, 1986), Victor Leguy (San Paolo, 1979), Pedro Vaz (Maputo, 1977), Marco Maria Zanin (Padova, 1983).
I quattro artisti presentano in mostra lavori inediti realizzati nel corso di Humus Interdisciplinary Residence, piattaforma interdisciplinare che ha come scopo la contaminazione tra il mondo dell’arte contemporanea e quello di territori “al margine”, ancora estremamente legati al rapporto con l’agricoltura, le tradizioni del mondo contadino, il paesaggio, la terra intesa nel senso primario del termine.Grazie a un periodo immersivo passato nella zona rurale del Veneto orientale compresa tra i comuni di Torre di Mosto, Eraclea e Caorle, in provincia di Venezia, a stretto contatto con la popolazione locale, gli artisti hanno potuto operare una rilettura delle identità locali attraverso l’arte in dialogo con diverse discipline. Un processo di narrazione che è anche strumento di creazione di consapevolezza e lo sviluppo della comunità stessa in futuro.Se il lavoro di Pedro Vaz, paesaggista, si è centrato sulla rappresentazione di un tratto del fiume Livenza, Federica Landi, Victor Leguy e Marco Maria Zanin hanno deciso di focalizzarsi sulla rilettura e la narrazione in senso contemporaneo del patrimonio di oggetti appartenenti al Museo della Civiltà Contadina della piccola località di Sant’Anna di Boccafossa, che gli artisti hanno visto come una potenziale attrattiva per attività di educazione, turismo e ricerca.
4 Marco Maria ZaninIn mostra saranno esposte una serie di fotografie di Federica Landi, una installazione di Victor Leguy, una video installazione e due grandi pitture di Pedro Vaz, fotografie e sculture di Marco Maria Zanin. Ci sarà inoltre una installazione collettiva realizzata dagli artisti Federica Landi, Victor Leguy e Marco Maria Zanin secondo il modello del deMuseo, dispositivo che mira a ripensare l’idea tradizionale di museo inteso come ente conservativo statico, divenendo al contrario un “organismo” dinamico dove le esperienze collettive sono il fondamento per raccogliere ed elaborare la storia e la memoria locale, che possa fungere da volano per fortificare l’identità e la coesione sociale di un territorio.
L’attività di rilettura dell’identità locale condotta da Humus Interdisciplinary Residence nel Veneto Orientale è stata individuata da VeGAL (Agenzia di sviluppo del Veneto Orientale) nell’ambito del Piano di comunicazione del Programma di Sviluppo Locale (PSL) Leader 2014/2020 “Punti, Superfici e Linee” che VeGAL gestisce nel territorio, con l’obiettivo di aumentare la qualità della vita e le opportunità di lavoro per la popolazione locale, in particolare i giovani, finanziando progetti che investono sul patrimonio ambientale, storico, culturale, agroalimentare del territorio.
Il progetto Humus Interdisciplinary Residence è nato nel 2015 su iniziativa dell’artista Marco Maria Zanin e coinvolge Carlo Sala, curatore e critico d’arte, e Michele Romanelli, psicologo e mediatore di conflitto. In occasione del seminario di conclusione dei lavori che avrà luogo il 25 febbraio 2018 alle ore 17.00 verrà presentata la pubblicazione contenente i testi critici, le immagini del processo artistico e delle opere. (foto: pedro vaz, Marco Maria Zanin, federica landi)

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre, Uncategorized | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Europa: Nel 2017 ha cominciato a manifestarsi un mutamento dei fondamentali a livello globale

Posted by fidest press agency su venerdì, 12 gennaio 2018

Paul CassonLa crescita è accelerata in tutte le regioni dell’economia globale. I segnali di inflazione nell’eurozona erano tali da indurre la BCE a considerare la possibilità di ridurre gradatamente gli acquisti di titoli. In molti casi però è parso che gli investitori avessero passato buona parte del 2017 a rimanere ancorati ai timori deflazionistici del passato anziché prendere atto della nuova realtà economica. Infatti, ci sono stati lunghi periodi in cui il valore delle azioni costose con una crescita più lenta (ma meno sensibile al ciclo economico) degli utili è salito più di quello di azioni con prezzi convenienti ma con una crescita più rapida degli utili.
Quando i tassi di interessi scendevano, l’acquisto di azioni di crescita secolare o simil-obbligazionarie funzionava, grazie appunto a bassi tassi di interesse e ad un basso tasso di inflazione. Tali azioni in genere non rendono bene quando i tassi di interesse invece salgono. Quindi, se il 2017 è stato l’anno in cui le condizioni economiche hanno cominciato a cambiare, è possibile che il 2018 sia l’anno in cui gli investitori in Europa cominciano a adeguarsi alla nuova realtà macroeconomica? E quali altri cambiamenti potrebbe avere in serbo il 2018?
L’inflazione ha ripreso a salire. In passato si diceva che ciò era dovuto “solo” all’aumento dei prezzi petroliferi (chi nega la reflazione ama termini come “solo” e “ma” come se i fatti potessero essere ignorati solo perché le loro teorie non li prevedono). Sono diversi i fattori che contribuiscono a far salire l’inflazione. Una crescita economica più rapida è in genere il risultato di una domanda più elevata, che si traduce in un aumento dei prezzi da parte delle società e, a seguire, in una richiesta di salari più alti da parte dei lavoratori per tenere il passo con i prezzi. Il sindacato tedesco IG Metall, per esempio, ha chiesto un incremento salariale del 6% alla VW per il 2018. I salari dei metalmeccanici, non aumenteranno nella stessa misura, ovviamente, ma anche la metà di tale aumento sarebbe di gran lunga superiore all’inflazione obiettivo del 2% della BCE. Personalmente, ritengo che l’aumento sarà di circa il 4%. I lavoratori che ricevono aumenti in busta paga tendono a consumare di più, facendo salire la domanda e, potenzialmente, l’inflazione.
Se dovessi stilare una classifica degli attuali rischi dei mercati azionari, metterei ai primi posti non la Brexit, Trump o la Corea del Nord ma le (estremamente) costose azioni di crescita che ogni investitore ha già in portafoglio, le cui valutazioni sono sostenute da bassi tassi di interesse. Non ha senso presumere che le strategie di investimento che hanno funzionato in fase di calo dei tassi di interesse continueranno a funzionare anche quando questi ultimi saliranno. Se così fosse potremmo tranquillamente concludere che ci sono strategie buone per tutte le stagioni. Il passato però insegna che niente nei mercati azionari è per sempre.
Oggi il rapporto fra crescita e valore non è forse ai livelli estremi del 2016 ma non è molto lontano. Non è solo una questione di valutazione relativa ma sono le aziende cicliche a buon mercato che stanno alimentando in gran parte la crescita degli utili in Europa: banche e società di costruzioni, di prodotti di consumo discrezionali, industriali e energetiche. Riteniamo che sia opportuno investire in queste società nel 2018, specialmente perché molte di esse sono ancora a buon mercato, dopo anni di ritardo rispetto ai mercati. Un importante ruolo a favore degli azionisti di queste società è svolto anche dalle dinamiche dalla leva operativa in una fase di rialzo ciclico.
Uno dei settori più economici e bistrattati del mercato europeo è quello energetico. Questa cosa potrebbe cambiare. Quello energetico non è un settore amato dagli investitori, come dimostrato dal forte divario che si è manifestato fra i movimenti dei prezzi del petrolio e l’andamento delle azioni delle società del settore. La nostra impressione è che il divario sarà colmato con il rialzo dei prezzi delle azioni, che andranno così ad allinearsi al prezzo del petrolio, man mano che le aziende annunciano buone notizie. Le preoccupazioni circa la riunione dell’OPEC di novembre si sono rivelate infondate, con l’annuncio dei tagli alla produzione concordati fino alla fine del 2018. A nostro avviso, tutto questo è più che sufficiente per sostenere il prezzo del petrolio. L’offerta è già inferiore alla domanda e le scorte si stanno riducendo, una tendenza che riteniamo che durerà fino a quando la crescita economica globale resta sostenuta. (by Paul Casson gestore fondi di Artemis)

Posted in Uncategorized | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Commissione europea: Priorità istituzionali per il 2018

Posted by fidest press agency su giovedì, 11 gennaio 2018

european commissionNella prima riunione del 2018 il Collegio dei Commissari ha discusso le priorità istituzionali per quest’anno, un anno in cui realizzare la riforma dell’Unione economica e monetaria, garantire la sicurezza delle frontiere dell’UE, rivedere il sistema di asilo dell’UE, ripristinare Schengen, completare il Mercato unico digitale e avvicinare i Balcani occidentali all’Unione. Degli 89 fascicoli prioritari in lavorazione, 29 sono già stati chiusi e il Collegio ha discusso le modalità per garantire che gli altri siano finalizzati prima di maggio 2019.
Nel dibattito orientativo si sono anche passate in rassegna le principali nuove proposte previste per il 2018, che integreranno la tabella di marcia per un’Unione più unita, più forte e più democratica. La Commissione si concentrerà sull’equità, garantendo che l’Europa sia in grado di rispondere in modo più rapido e incisivo, utilizzando al massimo i trattati, e che sia all’avanguardia nel cogliere le nuove opportunità e nel fronteggiare le nuove sfide. L’approccio della Commissione sarà però anche equilibrato, e proprio per questo lo scorso 14 novembre il Presidente Juncker ha istituito una nuova task force per la sussidiarietà, la proporzionalità e “per fare meno in modo più efficiente”, per dar seguito al Libro bianco sul futuro dell’Europa e al discorso sullo stato dell’Unione. Il Primo Vicepresidente Timmermans ha informato il Collegio sullo stato di avanzamento dei lavori. La task force sarà composta da membri del Parlamento europeo e del Comitato delle regioni e da parlamentari nazionali e formulerà raccomandazioni sul modo migliore per applicare i principi di sussidiarietà e proporzionalità, individuando i settori per i quali la competenza potrebbe essere nuovamente delegata o ritornare in via definitiva agli Stati membri, nonché modalità per coinvolgere maggiormente gli enti locali e regionali nella definizione e nell’attuazione delle politiche dell’UE.

Posted in Estero/world news, Politica/Politics, Uncategorized | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

The View from Here Is Great! GE Appliances Launches Industry-Exclusive Kitchen Hub at CES

Posted by fidest press agency su giovedì, 11 gennaio 2018

GE Appliances_ kitchenSince inventing the over-the-range microwave and introducing industry-exclusive products like the Advantium™ speedcook oven, GE Appliances has long owned that convenient, accessible space above the range. Now, this high-activity zone of kitchen real estate is getting even smarter with GE Appliances’ industry-exclusive kitchen hub, premiering during this year’s Consumer Electronics Show.
GE Appliances’ kitchen hub is unlike any other kitchen smart device—in both functionality and location. Its placement over the range puts tech where it belongs: at a comfortable viewing level and above the one appliance family and friends gather around while making dinner and conversation at the end of the day.“The kitchen is the heart of the home, and the range is the heart of the kitchen,” said Shawn Stover, vice president of GE Appliances’ SmartHome Solutions team. “The original concept was conceived by FirstBuild, GE Appliances’ co-creation community. With the vision of a lot of creative, smart people, we now have the kitchen hub, over the range so owners have the convenience to enjoy the many smart features we have to offer now and in the future.”By becoming part of the Haier Appliance Company, GE Appliances can now leverage a ubiquitous global technology. The smart kitchen hub is enabled by the Haier U+ Smart Life Platform, a proven operating system that is global, open and secure, with virtually endless interoperability possibilities.
Mom’s famous pasta primavera is sure to wow your dinner guests, but you wonder: Was it one clove of garlic—or two? That’s when you invite her to video chat through the kitchen hub and suddenly she’s cooking with you, watching as you add the perfect pinch of this and just a dash of that. Suddenly your doorbell rings, you pull up the video and see your guests have arrived. You thank your mom for the help, start a playlist for hors d’oeuvres and drinks, and go greet your guests for an amazing meal.At the time of its official launch later in 2018, smart features will include:Live video chat functionality with multiple camera angles, a forward-facing lens so owners can call mom for cooking advice or simply catch up with friends.
Access to recipes and guidance to explore new culinary possibilities that will impress family and guests A cooktop-facing camera and ample task lighting make sharing your latest culinary masterpiece on social media easier than ever.
Improved organization with access to calendars and schedules to keep it all straight at the start of a busy day Over-the-air updates keep the kitchen hub current and in tune with the latest features
Interactivity and sharing life’s moments are just two uncommon advantages of this over-the-range kitchen hub. This 27-inch smart screen can communicate with other connected appliances including GE brand washers, dryers, dishwashers, refrigerators, wall ovens and, of course, ranges. GE Appliances kitchen hub, also provides exhaust hood ventilation. (photo: GE Appliances’ kitchen)

Posted in Estero/world news, Uncategorized | Contrassegnato da tag: , , , , | Leave a Comment »

Details of FIRST® POWER UPSM 2018 Robotics Game Revealed

Posted by fidest press agency su lunedì, 8 gennaio 2018

FIRST Robotics CompetitionInventor and FIRST® Founder Dean Kamen launched the 2018 FIRST® Robotics Competition season today with the Kickoff of a new robotics game called FIRST® POWER UPSM before a crowd of more than 1,000 people, including Governor Chris Sununu and Senator Maggie Hassan (D-N.H.), at Southern New Hampshire University in Manchester, New Hampshire, hometown of FIRST Headquarters. More than 91,000 high-school students on 3,647 teams at 137 venues around the globe joined the 2018 Kickoff via Twitch Live Broadcast.“It’s not about the robots – it’s never been about the robots,” said Dean Kamen, president of DEKA Research & Development. “We are not using kids to build robots. We are using robots to build kids.”FIRST POWER UP finds FIRST Robotics Competition teams trapped in an 8-bit video game. Each three-team alliance has three ways to help defeat the boss: Tipping the scale or the alliance’s switch in their favor to earn points, exchanging power cubes for power ups (force, boost, and levitate) to gain a temporary advantage during the match, and climbing the scale tower to face the boss. The alliance with the highest score at the end of the match, which includes autonomous and teleoperated periods, defeats the boss and wins the game.At today’s Kickoff, teams were shown the FIRST POWER UP game field and challenge details for the first time, and received the Kickoff Kit from the Kit of Parts, which is made up of motors, batteries, control system components, construction materials, and a mix of additional automation components – with limited instructions.Working with adult mentors, students have six weeks to design, build, program, and test their robots to meet the season’s engineering challenge. Once these young inventors build a robot, their teams will participate in one or more of the global 158 Regional and District events that measure the effectiveness of each robot, the power of collaboration, and the determination of students.By participating in FIRST, students gain confidence to explore the innovation process while learning valuable science, engineering, technology, teamwork, and problem-solving skills. FIRST Robotics Competition participants are eligible to apply for more than $50 million in FIRST Scholarships from leading colleges and universities. Students also learn and apply the FIRST ethos of Gracious Professionalism®.“Just as you apply Gracious Professionalism to this competition, we need you to apply it in your goals as citizens,” Senator Hassan told the students in New Hampshire. “We need gracious citizens to move forward because what FIRST teaches us more than anything else is that life and discovery is not a zero-sum game.”Governor Sununu celebrated the willingness of FIRST participants to innovate. “The robots are great, the competition is great, but what FIRST is all about is the kids that step up, that are open to something they haven’t explored before, that can try something they haven’t tried before,” he said.The 2018 FIRST Robotics Competition Kickoff event is an opportunity for teams from all over the world to come together as a community to share in the excitement of seeing the new game unveiled. Teams at local Kickoffs in Australia, Canada, China, Dominican Republic, Israel, Mexico, Turkey, and the United States watched the proceedings via live broadcast. (photo: FIRST Robotics Competition)

Posted in Estero/world news, Uncategorized | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Juno Therapeutics Names Cindy Elkins as Chief Information Officer

Posted by fidest press agency su domenica, 7 gennaio 2018

Juno Therapeutics, Inc. (NASDAQ: JUNO), a biopharmaceutical company developing innovative cellular immunotherapies for the treatment of cancer, today announced the appointment of Cindy Elkins as Chief Information Officer (CIO). Elkins will report to Hans Bishop, Juno’s President and CEO.
“Cindy is a leader with a track record of increasing the impact of information technology in the biotech industry, focusing on innovation and delivering advanced technologies that support the discovery of breakthrough therapies,” said Mr. Bishop. “Her talent, passion and experience will help us advance our mission to bring better medicines to patients.” Ms. Elkins served most recently as Vice President, IT for the Americas at Genentech, where she led the US commercial technology integration following the acquisition of Genentech by Roche. Under her leadership, Genentech became the first biotech company to implement several key technology platforms at scale, and her teams consistently provided exceptional user experience to over 44,000 people. Prior to her tenure at Genentech she was Vice President and General Manager at Ariba, a software and information technology services firm, where she helped create the world’s largest web-based trading community.“I am delighted to join Juno, a company that reflects my passion for vibrant, accountable, high-performing organizations seeking to transform and innovate at scale,” said Ms. Elkins. “It is an honor to be a part of a mission to fundamentally change the way cancer and other diseases are treated, and to provide the tools and infrastructure to allow Juno’s employees to do their best work.”
She is a member of the Board of Directors of Weight Watchers, and earned her MBA from Santa Clara University and BS in Applied Mathematics from UCLA.

Posted in Estero/world news, Uncategorized | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Consumers Credit Union’s New HOK-Designed Headquarters Emanates from Nature

Posted by fidest press agency su domenica, 7 gennaio 2018

Consumers Credit Union InteriorConsumers Credit Union, one of Michigan’s largest homegrown financial institutions, opened its new HOK-designed Kalamazoo headquarters this week. Nearly 150 employees previously working in four separate buildings moved into a 22-acre collaboration center situated among rolling hills and wooded ravines. The centerpiece: a contemporary, three-story office evoking its natural surroundings, designed to bring employees closer together while providing unmatched amenities.“Our design for the new headquarters captures and manifests the core values and sense of identity of Consumers Credit Union,” said Peter Ruggiero, AIA, design principal for HOK’s Chicago practice. “Designed to promote communication, the open, collaborative workplace recognizes its unique surroundings through its placement on the site and the access to daylight and views afforded by the thoughtfully-designed plan.” Consumers and HOK collaborated to design the 92,000-square-foot branded environment that expresses the company’s values while fostering collaboration. The building accomplishes these goals through several design strategies: Open Workspaces, Collaboration and Training: The open floor plan includes modern workstations, informal gathering spaces and a learning lab featuring the latest technology for staff training. Central Gathering Space: Employees and visitors enter through a central glass atrium with a grand staircase, connecting all areas of the building.
Wellness and Amenities: Staff can take advantage of an on-site café, coffee bar, fitness center, fitness and running trail, and expansive outdoor patio overlooking nature.
Connection to Nature: The building’s form is influenced by its surroundings, from expansive glass walls providing forest views to the intentional use of tree cover along roads leading to the workplace.
To accommodate Consumers’ future growth, HOK designed the building to be built in three phases. It can be expanded up to 200,000-square-feet based if needed. Click here to view interior photos of the new space.HOK is a global design, architecture, engineering and planning firm. Through a network of 23 offices worldwide, HOK provides design excellence and innovation to create places that enrich people’s lives and help clients succeed. DesignIntelligence consistently ranks HOK as a leader in sustainable, high-performance design and technology innovation. (photo: Consumers Credit Union Interior)

Posted in Estero/world news, Uncategorized | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

KBRA Releases Monthly CMBS Trend Watch

Posted by fidest press agency su domenica, 7 gennaio 2018

With this edition of Trend Watch, we’ve included a slide presentation that summarizes some of the trends in new issuance conduit credit that we’ve observed over the past year. Topics include In-Trust KLTV, Credit Barbelling, All-In KLTV, KBRA’s IO Index, and Concentration Risk. We’ve also provided a review of rating surveillance activity, as well as a high level overview of KBRA Loans of Concern (K-LOCs) that we have identified across the 2.0 conduit universe. We’re hopeful that readers find it helpful in advance of the CREFC conference.In our Spotlight section, we focus on the increased level of primary market exposure in KBRA rated conduits over the past year. In 2017, primary market exposure surpassed the 50.0% mark for the first time since we began rating conduits in 2012, and finished the year at 54.3%, which was up almost 9 points from 2016. The section looks at market tiers through a number of lenses, including in-trust and all-in leverage, property type, and interest-only exposure. It also highlights the proportion of pari passu notes among market tiers.The publication also recaps issuance and rating activity. Private label pricing volume ended the year at $88.1 billion, a 26.2% increase from full-year (FY) 2016. Driving the increased volume in 2017 was greater single borrower issuance, which saw an 88.7% year-over-year (YOY) increase to $36.5 billion. Meanwhile, conduit issuance remained relatively flat at $48.5 billion, increasing by 1.4% during the same period.We expect single borrower issuance to remain strong in 2018. At this juncture, we are aware of a dozen or more single borrower deals that may launch by early February. In addition, we expect to see as many as three CREL CLOs in that time frame, as well as a few conduits.On the ratings front, KBRA published pre-sales for six deals ($5.1 billion), including two conduits ($1.6 billion), one Freddie K-Series transaction ($1.5 billion), one CREL CLO ($1.0 billion), one single borrower ($600.0 million), and one single-family rental (SFR) ($394.2 million). December’s surveillance actions included 283 affirmations and five upgrades, which were effectuated across 25 transactions. In conjunction with the surveillance reviews, KBRA highlighted 42 K-LOCs.

Posted in Estero/world news, Uncategorized | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Cinemo Accelerates In-Vehicle Infotainment on STMicroelectronics’ Hardware Platform at the 2018 CES Show in Las Vegas

Posted by fidest press agency su domenica, 7 gennaio 2018

Crazy Streets of Las VegasLas Vegas. Cinemo, a global leader in high performance and automotive grade multimedia playback, streaming, media management, connectivity and cloud access middleware, has announced that it is working closely with STMicroelectronics (ST), a global semiconductor leader serving customers across the spectrum of electronics applications and a leading supplier of advanced automotive ICs, to demonstrate the full capability of the ST Accordo5 car-infotainment processor platform at CES® 2018 in Las Vegas. Built from the ground up, Cinemo’s software delivers dynamic performance as it crafts the perfect ambience for front or rear seat comfort. Taking full advantage of ST’s Accordo5, Cinemo manages a broad spectrum of media accessibility and control with secure content sharing between mobile devices and Rear Seat Entertainment (RSE) screens. Designed to allow near instantaneous correlation to all media available in the car regardless of the location or storage device, Cinemo’s Distributed Playback™ and Distributed Media Management™ have a flexible expanse between local and connected database and playback that revolutionize the way digital media can be distributed and used in the car.
The Accordo5 family of automotive processors meets crucial display-performance and security demands in a low-power compact platform well suited for mid- and lower-cost vehicles. The processors enable state-of-the-art digital instrument clusters and Audio/Video/Navigation (AVN) head units to become more affordable than ever by integrating the complete graphics, video, and audio functionality on-chip to save design costs and simplify assembly.“Through our collaboration with STMicroelectronics, cutting-edge automotive infotainment can be delivered in a most cost-effective way whilst addressing a critical need for transparency,” said Elif Ede, Vice President Sales of Cinemo. “Accordo5 devices provide features that have high value for car drivers and passengers, including smartphone mirroring and Rear Seat Entertainment on Bring Your Own Device, so we are delighted that ST is showcasing a compelling usage of Cinemo’s award-winning multimedia middleware during CES.”Visits to Cinemo’s private suite and ST’s hospitality suite are by appointment only.

Posted in Estero/world news, Uncategorized | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »