Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 31 n° 259

Archive for the ‘Uncategorized’ Category

Ossa di porcellana per 200.000 donne di Abruzzo e Molise

Posted by fidest press agency su sabato, 15 giugno 2019

Pescara. L’osteoporosi non risparmia nemmeno Abruzzo e Molise: si stima che nelle due Regioni almeno 200.000 donne over 60 soffrano di fragilità ossea con aumento del rischio di fratture. “Se non trattata, l’osteoporosi rende le tue ossa fragili come porcellana” è il claim della campagna Il Piatto Forte che, giunta alla terza edizione, toccherà dal 24 al 29 giugno le principali città di Abruzzo e Molise, con un tour nelle piazze di screening e sensibilizzazione sul rischio fratture da fragilità. L’iniziativa è promossa da FIRMO – Fondazione Italiana per la Ricerca sulle Malattie dell’Osso in partnership con Amgen, Echolight, Senior Italia con il patrocinio di Regione Abruzzo, Regione Molise e della SIMG.
L’obiettivo è duplice, da una parte accrescere il grado di conoscenza su questa patologia silenziosa e sottodiagnosticata, dall’altra sensibilizzare la popolazione sulle fratture da fragilità che oggi possono essere evitate attraverso un’adeguata prevenzione fatta di semplici regole: alimentazione corretta, attività fisica regolare e, se serve, un trattamento farmacologico tempestivo.
L’iniziativa vedrà eventi di uno-due giorni nelle piazze delle principali città abruzzesi e molisane, dove saranno collocati un gazebo e un camper che coinvolgeranno la popolazione in diverse attività: informazione e prevenzione, grazie alla presenza di medici specialisti e nutrizionisti che risponderanno alle domande dei cittadini e alla distribuzione di materiale educazionale; screening, mediante la compilazione di un questionario e con la valutazione gratuita del rischio di frattura attraverso la misurazione della densità minerale ossea da parte di personale specializzato. A bordo del camper sarà utilizzato l’innovativo dispositivo EchoS (sviluppato da Echolight), il primo sistema per la diagnosi precoce dell’osteoporosi attraverso un semplice esame ecografico, rapido e accurato e senza l’utilizzo di radiazioni ionizzanti.
L’osteoporosi e le fratture da fragilità, la conseguenza più grave di questa patologia, rappresentano un’emergenza di sanità pubblica in tutti i Paesi ad economia avanzata. Per questo motivo AMGEN, da sempre molto attenta alle priorità di salute, ha deciso di scendere in campo a fianco della FIRMO. Nelle due precedenti edizioni del 2017 e 2018, la campagna Il Piatto Forte ha toccato 13 capoluoghi di diverse regioni italiane, coinvolgendo nelle attività di screening più di 2.000 cittadini.
Secondo l’ultimo report dell’International Osteoporosis Foundation (IOF) i costi sanitari generati dalle fratture da fragilità superano i 9 miliardi di euro, con una proiezione di crescita del 26% nei prossimi dieci anni. Ecco perché c’è bisogno di continuare a sensibilizzare la popolazione. Nata dalla partnership con FIRMO e con il patrocinio delle Regioni nella quali approda, Il Piatto Forte è una campagna educazionale che vuole creare consapevolezza sui rischi legati alla fragilità delle ossa, promuovere la prevenzione e informare sul corretto stile di vita».
La prevenzione dell’osteoporosi serve a preservare la resistenza dell’osso. Agli interventi sull’alimentazione e sull’attività fisica possono essere associati trattamenti farmacologici. Oggi sono disponibili farmaci anti-riassorbitivi, che rallentano il riassorbimento osseo, e farmaci anabolici che aumentano la formazione dell’osso.

Posted in Cronaca/News, Medicina/Medicine/Health/Science, Uncategorized | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Colonial Life leads voluntary benefits industry in sales growth – again

Posted by fidest press agency su mercoledì, 12 giugno 2019

For the second straight year, Colonial Life has been named the fastest-growing voluntary benefits company among large carriers by Eastbridge Consulting Group.
Colonial Life’s voluntary sales grew 8 percent in 2018, totaling $561 million. That’s the biggest growth of any company with more than $150 million in annual sales that has exceeded the industry average each of the past three years, according to Eastbridge. The performance earned Colonial Life the 2018 Voluntary Sales Growth Leader recognition.
“Growing faster than the industry average for three years in a row is not easy for any company, but it’s especially difficult in the large carrier category,” said Gil Lowerre, president of Eastbridge. “We commend Colonial Life for this achievement.”
Voluntary sales totaled $8.5 billion in 2018, according to Eastbridge’s annual U.S. Voluntary/Worksite Sales Report. Voluntary benefits include any financial protection that employees can choose at the workplace, including life insurance, disability insurance, dental insurance, accident insurance, critical illness insurance and cancer insurance.
“Escalating healthcare costs are burdening U.S. employees like never before. Our 1,400 home office employees and the 14,000 members of our sales organization are helping millions of consumers realize they can affordably protect their finances, their families and their futures with voluntary benefits,” according to Colonial Life President and CEO Tim Arnold.“Colonial Life’s growth is just a sign that we are helping America’s workers understand voluntary benefits and that, in turn, helps them better engage with their employers.”

Posted in Estero/world news, Uncategorized | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Global and China Semiconductor Equipment Industry Report

Posted by fidest press agency su mercoledì, 12 giugno 2019

The semiconductor industry with a high technical threshold is advancing speedily. Every generation of products requires unique processes and equipment.The semiconductor process involves monocrystalline silicon wafer fabrication, IC design, IC manufacturing, IC packaging, and testing. The production of monocrystalline silicon wafers needs monocrystalline furnace; and six types of equipment are indispensable to IC manufacturing, including lithography machine, etching machine, thin film equipment, diffusion/ion implantation equipment, wet process equipment, and process detector. Among semiconductor equipment, wafer foundry equipment accounts for about 80% of procurement, testing equipment 8%, packaging equipment 7%, and silicon wafer plant equipment and others 5%.Characterizing a rather high concentration, semiconductor equipment manufacturing is a typical capital- and technology-intensive sector with high technical barriers and in want of huge capital and manpower. In 2018, the world’s top ten semiconductor equipment vendors commanded a combined 71.4% market share, and the top five giants enjoyed 61.4% market shares together. Of the top ten, ASML comes from the Netherlands and the rest are based in the United States and Japan.The localization rate of semiconductor equipment in Mainland China is merely 11.5%, and the China-made semiconductor equipment makes up roughly 2% of the global market. In 2018, the global sales of semiconductor equipment achieved $61.6 billion including $10.1 billion or 16.4% from Chinese Mainland which is the third largest market after Taiwan and South Korea. Yet, there is still a huge technical gap between the semiconductor equipment made in China and foreign peers. In a word, Chinese equipment with low brand awareness is less competitive and take small market shares.

Posted in Estero/world news, Uncategorized | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

38esimo congresso Nazionale ACOI

Posted by fidest press agency su lunedì, 10 giugno 2019

Matera la più rappresentativa Società Scientifica Chirurgica Italiana, tiene fino al 12 giugno il suo congresso nazionale. In tale sede Medtronic, azienda leader nel settore dei dispositivi medici, completa l’offerta tecnologica in ambito chirurgico, grazie al lancio della nuova linea VISUALIZATION, che comprende prodotti per imaging mininvasivo con focus sulla fluorescenza a infrarossi. L’azienda entra così nel mercato della visualizzazione, diventando partner preferenziale nella chirurgia, grazie alla completezza dell’offerta tecnologica.
Un ulteriore passo a conferma del posizionamento di Medtronic come prima azienda in grado di fornire un portfolio completo di prodotti integrato (capital equipment e disposable), in linea con la strategia della multinazionale di fornire tecnologie e soluzioni che permettano una diffusione sempre maggiore della Chirurgia Mininvasiva in Italia, ancora ferma al 27% del totale interventi, rispetto ad una media europea che si aggira intorno al 30-35%. Innovazione tecnologica e adozione dei percorsi paziente di eccellenza come ERAS (Enhanced Recovery After Surgery) sono aree di grande focus per il gruppo Surgical Innovations di Medtronic Italia.La nuova linea VISUALIZATION comprende una colonna laparoscopica completa, basata su tecnologia FULL HD NATIVA (ELEVISION HD), che garantisce un’ottima qualità di immagine e colori molto naturali e può essere utilizzata in qualsiasi specialistica grazie alle funzioni e ai profili dedicati e una piattaforma multidisciplinare per la chirurgia fluorescenza-guidata (VISIONSENSE IRIDIUM 3) laparotomica e laparoscopica, in grado di sovrapporre le immagini della luce visibile a quelle in fluorescenza senza la necessità di passare da una modalità all’altra. Si tratta di una tecnologia in grado di effettuare in tempo reale la misurazione quali-quantitativa della perfusione dei tessuti in ogni punto e della concentrazione di verde di Indocianina all’interno delle vie linfatiche.
La molecola di Verde di Indocianina diventa fluorescente quando illuminata con luce ad infrarossi e permette di acquisire informazioni in tempo reale relative alla vascolarizzazione durante un intervento di chirurgia colorettale.L’adozione di questa tecnologia può consentire ai chirurghi di ridurre la percentuale di alcune complicanze e di migliorare quindi l’esito clinico con un evidente beneficio per il paziente, un supporto molto valido per la chirurgia, specialmente quella oncologica.

Posted in Medicina/Medicine/Health/Science, Uncategorized | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

Le avventure di Washington Black di Esi Edugyan

Posted by fidest press agency su venerdì, 7 giugno 2019

Barbados, 1830. George Washington Black, detto Wash, ha undici anni quando muore il suo primo padrone. Nessuno, nella piantagione di Faith, lo rimpiange; nei campi gli schiavi si limitano a chinare la testa, piangendo per se stessi e per l’imminente vendita della proprietà.Diciotto settimane dopo, tuttavia, alla testa di una carovana di carrozze coperte di polvere, a Faith si presenta il nipote del defunto proprietario: le ciglia pallide e la pelle di un biancore simile al pane crudo, a Erasmus Wilde, questo il nome dell’uomo, basta una sola, gelida occhiata per terrorizzare gli schiavi che assistono, impotenti, al suo ingresso nella casa padronale.Per Wash l’arrivo di Erasmus Wilde muta ogni prospettiva, soprattutto quando il nuovo padrone decide di cederlo come valletto al fratello minore, il bizzarro Christopher Wilde, che tutti chiamano Titch.
I capelli che gli arrivano alle spalle e gli occhi ombreggiati da folte sopracciglia, Titch si è insediato nella vecchia casa del sorvegliante, un lungo edificio basso nel mezzo della foresta, disabitato da anni e su cui, nella piantagione, si bisbigliano le più atroci storie dell’orrore. Quando ne varca la soglia, Wash è pronto al peggio, ma deve ricredersi: Titch si rivela ben diverso dall’uomo malvagio e animato da cattive intenzioni che ha immaginato fino a quel momento. Al contrario, con stupore Wash scopre di trovarsi al cospetto di un naturalista, uno scienziato e un brillante inventore al lavoro su uno strano e misterioso marchingegno: un Nemboveliero, ovvero un pallone aerostatico ancorato a una navicella di vimini e legno, con due prue e i remi che vogano sospesi nell’aria.
Presto Wash verrà introdotto in un mondo di straordinarie idee, in cui una macchina volante può trasportare un uomo attraverso il cielo, dove un ragazzo nato in catene può abbracciare una vita di dignità e libertà e dove due persone, separate da classi sociali distinte, possono vedersi solo come esseri umani. Ma un grave fatto accaduto nella piantagione cambierà di nuovo tutte le carte in tavola, costringendo Titch e Wash a una precipitosa e rocambolesca fuga proprio a bordo del Nemboveliero.
Dai campi di canna da zucchero dei Caraibi a un remoto avamposto nell’Artico, dalla movimentata vita londinese fino all’infuocato deserto del Marocco, Le avventure di Washington Black è «un ritratto straziante della schiavitù, ma anche una storia d’avventura mozzafiato. Un romanzo storico epico che ha molto da dire sui tempi in cui viviamo» (The Guardian).
Esi Edugyan si è laureata in scrittura creativa alla University of Victoria e alla John Hopkins University. I suoi lavori sono apparsi in diverse antologie tra cui la Best New American Voices 2003. Questo suono è una leggenda è il suo secondo romanzo.

Posted in Uncategorized | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Egyptian Head with Features of Tutankhamen

Posted by fidest press agency su mercoledì, 5 giugno 2019

London – An Egyptian brown quartzite head of Tutankhamen as the God Amen, its features reminiscent of the Pharaoh Tutankhamen, a device used to align the ruling King with deities, will lead The Exceptional Sale in London on 4th July. The head which has been well published and exhibited in the last 30 years, is expected to realise over £4million. This head was part of a statue of the God Amen, the most important deity of the New Kingdom. The distinctive crown, which would have been surmounted by tall double feathers, is part of the god’s iconography. Over 3000 years old, this exceptional representation of the King (28.5 cm. high) is sold from the Resandro Collection, one of the world’s most renowned private collections of Egyptian art, part of which was sold in 2016 by Christie’s for over £3million.

Posted in Estero/world news, Uncategorized | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Telematica e “mobilità connessa” entrano in ANIASA

Posted by fidest press agency su sabato, 1 giugno 2019

Il settore della telematica e della mobilità connessa entra ufficialmente in ANIASA, l’Associazione che all’interno di Confindustria rappresenta il settore dei servizi di mobilità. La nuova sezione “Digital Automotive” si aggiungerà alle quattro già esistenti (noleggio a lungo termine, rent-a-car, vehicle sharing, servizi all’auto) per trovare adeguati strumenti di interlocuzione, analisi e rappresentanza nei confronti dei diversi stakeholder della mobilità e delle istituzioni nazionali e locali. La decisione è stata annunciata nel corso dell’Assemblea dell’Associazione.
Soci fondatori della nuova sezione sono alcuni tra i principali protagonisti dell’Intelligence of Things a bordo dell’auto: ACI Infomobility, Alphaevolution Technology (UNIPOL), LoJack, Omoove (Octo), Safo Group, Targa Telematics, Texa, Viasat, Vodafone Automotive.“L’apertura di ANIASA verso le nuove forme di mobilità condivisa e connessa che si stanno rapidamente diffondendo”, dichiara Massimiliano Archiapatti, Presidente di ANIASA, “evidenzia il ruolo da protagonista che l’Associazione sta giocando nell’evoluzione in corso dell’offerta e della domanda di mobilità, sempre più propensa al modello ‘pay per use’ e meno vincolata alla proprietà del bene auto. Primo obiettivo dell’Associazione in questo ambito sarà la definizione, attraverso il dialogo con le istituzioni, di un contesto chiaro di regole sulla gestione dei dati condivisi attraverso i dispositivi che mettono in connessione i veicoli”.
Secondo uno studio condotto recentemente da ANIASA con la società di consulenza strategica BAIN & Company oggi 1 italiano su 3 guida un’auto connessa, oltre la metà intende dotarsene; il 60% degli automobilisti è disposto a condividere i dati del veicolo (ma non quelli personali del telefono) per servizi che possano aumentare la sicurezza personale e dell’auto, come la localizzazione in caso di emergenza o furto, la diagnostica da remoto e la manutenzione predittiva. (Marco Catino)

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology, Uncategorized | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Risultati europee: Comparazioni con le elezioni precedenti

Posted by fidest press agency su lunedì, 27 maggio 2019

grafico proiezioni parlamnento europeo

Posted in Estero/world news, Politica/Politics, Uncategorized | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

Nutrimenti per la crescita 2019

Posted by fidest press agency su sabato, 25 maggio 2019

Ravenna dal 28 maggio al 5 giugno torna Nutrimenti per la crescita, il festival delle arti performative dei bambini e ragazzi della città che raccoglie gli esiti finali dei progetti di carattere espressivo realizzati nelle scuole del territorio ravennate e presentati di anno in anno nei luoghi-simbolo della cultura cittadina.Fil rouge di questa decima edizione, i testi L’uomo che piantava gli alberi di Jean Giono e il Manifesto del Terzo Paesaggio di Gilles Clément che sono, in questi tempi complessi, una dichiarazione di responsabilità e azione sul mondo. Così, per raccontarsi, le scuole hanno seguito il gesto di un pastore che, piantando ghiande, trasforma in bosco un paesaggio arido e il pensiero di un filosofo giardiniere che disegna un unico, grande, giardino planetario in movimento continuo, nel quale viaggiano semi, uomini e animali. Elzéard il pastore e Gilles il giardiniere sono protagonisti di un cambio di paradigma, un ascolto attivo nei confronti del luogo in cui viviamo, un andare con non contro il nostro mondo, a partire dalle azioni minime.Il festival, che coinvolge ogni anno più di un migliaio di studenti degli istituti comprensivi del territorio, è ideato dall’associazione Cantieri Danza e realizzato con l’Assessorato Pubblica Istruzione e Infanzia del Comune di Ravenna, in collaborazione con Rete Almagià.Tutti gli eventi sono a ingresso gratuito. Si consiglia la prenotazione.

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre, Uncategorized | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

Scontri di Genova: il sindacato Fsp Polizia precisa

Posted by fidest press agency su venerdì, 24 maggio 2019

“Dare giudizi sui fatti senza avere assoluta contezza delle dinamiche verificatesi, e soprattutto prescindendo da un preciso contesto ad altissima tensione come quello di Genova è sempre sbagliato. C’è chi ha il compito di fare le opportune verifiche e lo farà, e se alla fine dovessero emergere responsabilità chi ha sbagliato sarà chiamato a risponderne come sempre. Ma un processo e una condanna di piazza ancor prima che siano stati verificati tutti i fatti lo troviamo assurdo se non pretestuoso. L’unica cosa assolutamente certa, sempre e comunque, è che queste assurde e continue manifestazioni di violenza contro le forze di polizia che si verificano ad ogni manifestazione di piazza non dovrebbero accadere. Siamo addirittura stufi di ripetere ogni volta che il dissenso, da chiunque provenga, non può legittimare la violenza e la commissione di reati. E a Genova ne sono stati commessi eccome. Bersagliare i poliziotti con pietre bottiglie bastoni e quant’altro e tentare le consuete assurde azioni di forza violando ogni prescrizione di sicurezza è una follia. Una follia cui le forze di polizia devono mettere un argine, perché sono lì per questo. Costringere un servizio d’ordine a una carica, intervenuta peraltro dopo lunghi attacchi contro i poliziotti, è responsabilità di chi attacca, questo è lapalissiano. Che in quei concitati momenti qualcuno possa ferirsi è ben possibile, lo sappiamo bene perché gli agenti restano continuamente feriti. Chi si fa male pur non avendo esercitato alcuna violenza, ma per essersi trovato in mezzo al caos più totale scatenato dai soliti teppisti, merita tutta la solidarietà possibile. Ma non si dica che la colpa è dei poliziotti, che certamente non hanno amato trovarsi lì. Abbiamo accudito una campagna elettorale accesissima con decine e decine di servizi d’ordine estenuanti portati a termine con assoluta professionalità, le contestazioni ai poliziotti non possono trovare spazio. Siano noi a dire basta a questo tiro al bersaglio contro gli agenti. Chiediamo un pubblico ministero in strada ad ogni manifestazione; che si aprano inchiesta giudiziarie serie ogni volta che un poliziotto viene ferito, perché anche noi siamo lì per lavorare; che giornalisti e altri professionisti che seguono i servizi di ordine pubblico siano accreditati e forniti di pettorine ben visibili; che ogni operatore dei servizi di sicurezza abbia addosso la telecamera e che siano presenti operatori della scientifica in ogni varco. Tutto questo, senza se e senza ma”.Così Valter Mazzetti, Segretario Generale dell’Fsp Polizia di Stato, dopo gli scontri avvenuti ieri a Genova.

Posted in Cronaca/News, Medicina/Medicine/Health/Science, Uncategorized | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Congresso investigatori privati italiani

Posted by fidest press agency su mercoledì, 22 maggio 2019

Si è da poco concluso, a Napoli, il 62° congresso della Federpol, l’associazione più rappresentativa degli investigatori privati italiani.Il congresso ha segnato un vero cambio di passo per tutto il comparto non solo degli investigatori privati, ma anche di quello della sicurezza privataInfatti, grazie alla recente nomina a Presidente di Luciano Tommaso Ponzi, la Federpol è riuscita, in pochi mesi, a raggiungere importanti obiettivi che sono sotto gli occhi di tutti gli associati e delle istituzioni. Come ribadisce il responsabile nazionale stampa, Fabio Di Venosa, grazie a questo motivo che il numero di soci è in netto incremento e la partecipazione attiva è aumentata considerevolmente, e una riprova ne è appunto il congresso tenutosi a Napoli presso il Grand Hotel Oriente, dove si è registrata la presenza di oltre trecento soci provenienti da tutta Italia.
Durante il congresso si è percepito chiaramente il cambio di passo dato non solo dal presidente, ma da tutta la squadra che ha costruito all’interno dell’associazione e che sta portando la figura dell’investigatore ad una nuova consapevolezza del suo ruolo all’interno della società e del mondo del lavoro.Sono stati illustrati tutti i nuovi corsi di formazione che si sono attivati ed il programma di quelli futuri, sottolineando l’importante accordo raggiunto con le università per la certificazione degli stessi.
Sono poi state illustrate le proposte del comitato studi legislativi ed il confronto con le istituzioni per il rilascio del tanto sospirato tesserino ministeriale.Successivamente sono stati premiati 3 laureati che hanno portato le loro tesi di laurea su temi investigativi, un’iniziativa volta a dare spazio e merito ai giovani, in cui la Federpol crede molto.Infine si sono affrontati gli attualissimi argomenti legati alla privacy ed a tutte le problematiche legate alla professione dell’investigatore privato.Tante le personalità intervenute, sia dal mondo accademico che da quello delle istituzioni, che hanno risposto con piacere alle numerose domande della platea. Finito il congresso ora non resta altro che darsi da fare per valorizzare ulteriormente la figura dell’investigatore privato. (fonte: ComunicatiStampa.net)

Posted in Uncategorized | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Best’s Market Segment Report: Growth Opportunities Abound in Hong Kong’s Health Insurance Market

Posted by fidest press agency su martedì, 21 maggio 2019

High out-of-pocket payments by patients at private hospitals and overwhelming demand for public health care underscores the need for further development of Hong Kong’s health insurance sector, according to a new AM Best market segment report. With the recently launched Voluntary Health Insurance Scheme (VHIS), which encourages individuals to utilize insurance protection, and the subsequent regulatory approval for more than two dozen insurers to launch VHIS insurance products, the uptake of health insurance in Hong Kong should grow significantly.In the new Best’s Market Segment Report, titled, “Growth Opportunities Abound in Hong Kong’s Health Insurance Market,” AM Best notes that while insurers are cognizant of and keen to leverage the growth potential, they must also be mindful of challenges affecting profitability and sustainability of the health insurance business. Total non-life gross premiums from direct medical insurance expanded robustly, with year-over-year growth rates rising to 11% from 4% in a five-year span (2013-2017). As direct medical products account for approximately three-quarters of the accident and health (A&H) line, A&H business now represents the largest share of domestic non-life gross premiums written, at 33% as of 2017. Despite the strong growth momentum, the A&H line of business has shown declining profitability. A&H underwriting performance has remained close to breakeven and the underwriting margin has declined sharply. Additionally, the expense ratio on direct medical insurance has continued to edge upward, to 21.3% in 2017 from 18.9% in 2013.
Intense competition on A&H business, along with rising demands for greater transparency and standardized product designs, will continue to exert pressure on underwriting profitability. AM Best considers it important for the industry to embrace a lean structure and adjust marketing and distribution strategies to lower acquisition and operational costs. At the same time, the VHIS plans present market players with an opportunity to strengthen their customer base, while gradually paving the way to upsell more profitable products.AM Best believes that insurers will pay close attention to consumer sentiment toward VHIS, and adjust their strategies accordingly. In addition, smaller market players that can find sustainable ways to refine cost structures and enhance operational efficiency while maintaining disciplined underwriting strategies likely would experience better-than-average profitability in the A&H line. Insurtech also can play an increasingly influential role in insurance companies’ customer acquisition, sales and cost management strategies.

Posted in Estero/world news, Uncategorized | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Come cambia la ricerca clinica nell’era dell’oncologia di precisione

Posted by fidest press agency su sabato, 18 maggio 2019

paolo marchetti oncologoSe fino a poco tempo fa la medicina di precisione veniva considerata una sfida per il futuro, oggi è invece una realtà anche in Italia: grazie all’innovazione tecnologica e diagnostica, è possibile infatti identificare le caratteristiche molecolari della malattia, indipendentemente dalla sua localizzazione. Questa vera e propria rivoluzione richiede però un cambiamento anche nel modello di ricerca clinica tradizionale, basato sul paradigma “istologia-sede del tumore”, alle prese oggi con sfide e opportunità, dalle applicazioni dell’intelligenza artificiale alla profilazione genomica, all’integrazione sempre maggiore dei big data e dei realworld data, ovvero i dati relativi alla salute dei pazienti raccolti nell’ambito del trattamento. I nuovi studi clinici nell’era della profilazione genomica si pongono dunque l’obiettivo di fornire risposte al quesito ancora aperto dell’applicazione del concetto di medicina personalizzata nell’ambito della pratica clinica.
Lo studio clinico “Rome – From Histology to target”, presentato ieri mattina in occasione del congresso “Implementing Precision Medicine In Cancer Care 2019” presso Palazzo Wedekind a Roma, è stato condotto dalla Fondazione per la Medicina di Precisione (FMP) insieme all’Istituto Superiore di Sanità. Lo studio, pionieristico in questo ambito, ha proprio l’obiettivo di valutare l’efficacia della terapia target guidata dalla profilazione genomica rispetto allo standard di cura. Si tratta di uno studio prospettico di fase II controllato randomizzato a due bracci che coinvolgerà 52 centri di eccellenza nel territorio italiano e circa 400 pazienti con tumore del polmone, tumore della mammella, tumori del tratto gastroenterico (esclusi i tumori del colon retto) e tumori rari in progressione ad un trattamento standard. Con il supporto di Roche, che fornirà gratuitamente i test per la profilazione genomica di Foundation Medicine, sarà possibile nell’ambito dello studio clinico mettere a confronto gli standard di cura finora utilizzati con la target therapy. Grazie ai testi di profilazione genomica sarà possibile identificare la mutazione driver del tumore di ogni paziente e raccomandare, attraverso un gruppo interdisciplinare in cui siano integrate le competenze oncologiche, di anatomia patologica, e di esperti bioinformatici e di genomica (il cosiddetto Molecular Tumor Board) la più appropriata terapia target, indipendentemente dall’indicazione terapeutica dei farmaci identificati. Un progetto ambizioso che è stato possibile realizzare grazie alla disponibilità delle aziende farmaceutiche, che collaborano con grande impegno allo studio, e che forniranno gratuitamente il farmaco.“Grazie alla caratterizzazione di quelle che sono le specificità di ogni singolo paziente, è possibile offrire loro percorsi terapeutici giuseppe cariglianosempre più personalizzati: la ricerca clinica, e in particolare lo studio presentato oggi, si muove ora infatti verso l’identificazione di mutazioni che possono essere bersaglio di una specifica soluzione terapeutica indipendentemente dalla sede da cui nasce il tumore, rispetto al modello tradizionale che finora ha visto negli studi randomizzati controllati l’unico strumento di riferimento – ha dichiarato il Professor Paolo Marchetti, Presidente Nazionale della Fondazione per la Medicina Personalizzata (FMP), Direttore del reparto dell’U.O.C. Oncologia B dell’Azienda Ospedaliero-Universitaria Policlinico Umberto I, Professore Ordinario di Oncologia Medica alla Sapienza di Roma – Risulta però necessario raccogliere e convogliare tutti i nuovi flussi di informazioni oggi in possesso dei medici nei Molecolar Tumor Board, ovvero team multidisciplinari che integrano competenze di diverse professionalità e che si incontrano con regolarità con l’obiettivo primario di prendere decisioni terapeutiche calibrate sullo specifico tumore di ciascun paziente”.
Le terapie a bersaglio molecolare si sono dimostrate più efficaci rispetto alla chemioterapia e hanno nel corso degli ultimi anni progressivamente portato a un prolungamento dell’aspettativa di vita dei pazienti[1]. Inoltre, diverse metanalisi pubblicate su riviste a elevato impact factor dimostrano che in tutti i tipi di studi sperimentali la scelta di un trattamento mirato in base ai biomarcatori comporta un miglioramento statisticamente significativo del tasso di sopravvivenza, della sopravvivenza libera dalla progressione e del tasso di risposta (response rate).Una fotografia che certifica dunque la necessità di un cambiamento dal punto di vista della ricerca clinica per raccogliere allo stesso tempo le sfide e le opportunità che la svolta della medicina di precisione comporta, nell’ottica di mettere a disposizione dei pazienti cure e soluzioni terapeutiche personalizzate.
La Fondazione per la Medicina Personalizzata è un ente senza scopo di lucro nato per iniziativa di “AISCUP ONLUS” (Associazione Italiana per lo Studio e la Cura del Paziente Oncologico) che persegue le finalità di solidarietà sociale e di attività di ricerca sanitaria a beneficio della collettività diffusa nel settore biomedico, con particolare, ma non esclusivo, riguardo alla ricerca applicata in campo preclinico e clinico nei settori di interesse della Medicina Personalizzata. La Fondazione si impegna a divulgare e mettere a disposizione della collettività diffusa i risultati delle sperimentazioni cliniche e degli studi scientifici, comunque condotti, al fine di ampliare il patrimonio delle conoscenze scientifiche condivise. La Fondazione inoltre si propone di attivarsi per avviare una struttura, anche virtuale, di laboratori di ricerca che consentano di ottimizzare le connessioni tra ricercatori di ogni ordine e grado, sia a livello nazionale che internazionale; promuovere, sostenere e sviluppare iniziative atte a favorire la preparazione culturale delle diverse unità di ricerca anche esterne alla fondazione; istituire collaborazioni stabili nel campo della ricerca scientifica con organizzazioni nazionali ed internazionali.

Posted in Uncategorized | Leave a Comment »

Campidoglio, più di 100 studenti al Roseto per il ‘Premio Roma’

Posted by fidest press agency su martedì, 14 maggio 2019

IMG_0738Roma. Nutrire la cultura dell’incontro e la sensibilità ambientale dei più giovani con “Una rosa per la scuola”. Dopo il successo dello scorso anno, Roma Capitale ha voluto riproporre la visita-evento con le scuole, al Roseto comunale, invitando a partecipare alcuni istituti romani. Anche quest’anno 133 studenti hanno partecipato all’iniziativa nell’ambito del prestigioso ‘Premio Roma’, il Concorso Internazionale per Nuove Varietà di Rose giunto alla 77° edizione. I ragazzi sono stati guidati dal personale del Dipartimento Tutela Ambientale attraverso i sentieri del giardino ai piedi dell’Aventino per scoprirne l’enorme patrimonio botanico.Tra colori ed aromi, decine di varietà di rose provenienti da paesi lontani ed epoche diverse testimoniano di come le piante siano state nei secoli un ponte tra i popoli, occasione di incontro e scambio di usanze e conoscenze.I ragazzi ed i bambini che hanno partecipato all’evento provengono da tre diverse scuole secondarie di primo grado di Roma Capitale – Vivaldi, Municipio VIII; Via dei Sesami, Municipio V; Via delle Alzavole Municipio VI – e dalla primaria dell’Istituto comprensivo Carotenuto nel X Municipio.Le scuole hanno ricevuto la medaglia commemorativa del Natale di Roma, quest’anno dedicata a Leonardo da Vinci, e l’attestato di partecipazione consegnati dalla Sindaca di Roma, Virginia Raggi che ha voluto incontrare gli studenti affidando loro delle piante di rosa: un dono simbolico dell’alleanza tra generazioni per lavorare uniti ad un futuro sostenibile e rispettoso dell’ambiente.All’evento hanno partecipato anche l’Assessora alla Persona, alla Scuola e alla Comunità Solidale, Laura Baldassarre, e la Presidente della Commissione Scuola, Teresa Maria Zotta.

Posted in Uncategorized | Leave a Comment »

TransPerfect Announces New Location in Edinburgh

Posted by fidest press agency su lunedì, 13 maggio 2019

TransPerfect, the world’s largest provider of language and technology solutions for global business, today announced the opening of a new office in Edinburgh, Scotland 83 Princes Street. Edinburgh is the newest addition to the company’s global footprint that now numbers more than 100 offices on six continents. This is TransPerfect’s first office based in Scotland. Scotland’s capital city is known for its strength in the financial services and technology/software industries. Major companies based in Edinburgh include Royal Bank of Scotland, Aegon UK, Skyscanner, NHS Lothian, and Standard Life Aberdeen.TransPerfect President and CEO Phil Shawe stated, “We’re proud to open in Edinburgh and look forward to being part of this historic and vibrant city.”

Posted in Estero/world news, Lettere al direttore/Letters to the publisher, Uncategorized | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

UE: Castaldo, vogliamo un’Europa in cui tutti si riconoscano

Posted by fidest press agency su venerdì, 10 maggio 2019

“Un’Europa che azzeri le diseguaglianze, che punti sul rafforzamento dei diritti sociali. Un’Europa attenta alla lotta all’inquinamento e ai cambiamenti climatici, da combattere attraverso la transizione verso le energie rinnovabili, un’Europa concentrata sulla ricerca della piena occupazione, del rientro dei giovani fuggiti all’estero e del sostegno alle imprese. Insomma, un’Europa che dica finalmente addio all’Austerity che, negli ultimi dieci anni, ha prodotto solo più tasse, disoccupazione e povertà”. A dirlo il vice Presidente dell’Europarlamento Fabio Massimo Castaldo nel giorno in cui si celebra l’anniversario della storica dichiarazione di Robert Schuman del 9 maggio 1950 in cui l’allora ministro degli Esteri francese espose la sua idea di una nuova forma di cooperazione politica per l’Europa, che avrebbe reso impensabile una guerra tra le nazioni europee.
Quella che il Movimento 5 Stelle vuole creare, per tutti i cittadini e soprattutto per i giovani è un’Europa “in cui tutti si possono riconoscere, nella quale nessuno è lasciato indietro. Ed è per questo che nei dieci punti del nostro programma per le elezioni europee 2019 #ContinuareXCambiare parliamo di salario minimo europeo, di investimenti per la crescita e la piena occupazione, di misure di sostegno economico alle famiglie e al ceto medio e di lotta all’evasione: misure necessarie per ribadire e proteggere la vita democratica dell’Europa stessa”.

Posted in Estero/world news, Politica/Politics, Uncategorized | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

Confesercenti Palermo: ecco la nuova giunta

Posted by fidest press agency su domenica, 5 maggio 2019

Palermo Si completano gli organi direttivi di Confesercenti Palermo, che su proposta del presidente Francesca Costa, ha eletto la sua nuova giunta. “Si tratta di imprenditori che lavorano nei più svariati settori – dice Costa – con i quali intraprenderemo un percorso volto a tutelare in maniera sempre più incisiva le imprese di Palermo e della provincia. Ognuno di loro, grazie alle proprie competenze ed esperienze, darà un contributo prezioso allo sviluppo dell’economia del territorio, un obiettivo che Confesercenti ha come priorità oggi più che mai”. La giunta sarà composta dal presidente Francesca Costa, dal vice presidente vicario Massimiliano Mangano (Fismo), dai vice presidenti Giuseppe Cità (Confesercenti Alte Madonie) e Nunzio Reina (Area Produzione), dal direttore Michele Sorbera e dai consiglieri Antonio Bottone (Area credito), Benedetto Guglielmino (Faib), Nadia Lo Medico (Confesercenti Partinico), Alessandro Cilano (Fiba), Marco Mineo (Assohotel) e Giovanni Tornatore (FederPubblicità). “Abbiamo il dovere di ascoltare e riportare le problematiche delle categorie ai tavoli istituzionali – aggiunge Francesca Costa – e lo faremo collaborando quotidianamente per dare stabilità alle imprese, sicurezza agli imprenditori e alle loro famiglie. E’ necessario superare le difficoltà provocate dal peso della burocrazia e della pressione fiscale, per essere in grado di reagire ai continui cambiamenti del mercato. Un “lavoro di squadra” fondamentale – conclude – per garantire ai nostri associati tutele e soluzioni grazie al nostro progetto”.

Posted in Cronaca/News, Uncategorized | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Scuola. Italia Stampa intervista il presidente Udir Pacifico

Posted by fidest press agency su sabato, 4 maggio 2019

Ha ribadito la decisione del sindacato Udir di proclamare lo sciopero dei dirigenti scolastici il 17 maggio per protestare contro la decisione di introdurre l’accertamento della presenza del DS tramite impronte digitali e rilevazioni biometriche, misura offensiva e insensata, e l’eliminazione del salario accessorio. Com’è noto già nel recente accordo tra sindacati e Governo si è parlato dei  malumori della dirigenza scolastica per il paventato accertamento della presenza tramite impronte digitali e le rilevazioni biometriche sul posto di lavoro e l’eliminazione del salario accessorio.
Nel corso dell’intervista, il presidente Udir, Marcello Pacifico, ha affermato come purtroppo “assistiamo allo svilimento, quasi quotidiano, del ruolo del DS.  Basti pensare che nel decreto concretezza e sulla pubblica amministrazione si prevedono le impronte digitali per i dirigenti scolastici, l’obbligo di permanere nella sede di servizio, provvedimenti che degradano questa funzione. Inoltre, nel Fun appena determinato dal ministero per l’anno scolastico scorso non si è preso atto dello sblocco dello stipendio e del contratto, del recupero della Ria dei dirigenti in pensione a favore di tutti quelli rimasti in servizio. Per non parlare del fatto che la perequazione dei dirigenti della stessa area avverrà soltanto dal 2018 e non da 2016, come è stato a lungo richiesto dal nostro sindacato”.
Il presidente ha continuato affermando come, consci del fatto che le cose debbano decisamente prendere un altro verso, “per tutti questi motivi, Udir abbia proclamato lo sciopero del 17 maggio per mettere al centro dell’opinione pubblica il ruolo dei dirigente scolastico, che al momento è svilito e non ha il riconoscimento confacente”.

Posted in Uncategorized | Leave a Comment »

“Minchia Signor Tenente”

Posted by fidest press agency su sabato, 4 maggio 2019

Assisi 23 maggio 2019 presso il Teatrino degli Instabili sito in Assisi, un evento teatrale con la messa in scena dello spettacolo “Minchia Signor Tenente” dell’autore Antonio Grosso.
L’allestimento è ad iniziativa dell’Associazione Teatrale Le Voci di Dentro di Assisi in occasione della ricorrenza dell’anniversario della strage di Capaci (PA) compiuta dalla mafia il 23 maggio 1992, dove persero la vita il Giudice Giovanni Falcone e la sua scorta.
L’Associazione teatrale Le Voci di Dentro collabora per questo evento con la Comunità Papa Giovanni XXIII, un’associazione internazionale di fedeli di diritto pontificio. Fondata nel 1968 da don Oreste Benzi è impegnata da allora, concretamente e con continuità, per contrastare l’emarginazione e la povertà. A tal proposito questa collaborazione ha portato alla presenza nel cast artistico di Carmelo Musumeci, siciliano, ergastolano, condannato per mafia ed ora, dopo 28 anni di carcere duro, in regime di libertà vigilata, che svolge servizio di volontariato presso la suddetta Comunità. Ecco alcune sue parole:
Per più di un quarto di secolo ho sempre pensato che mi avrebbero liberato solo quando avessi finito di scontare la mia pena, nell’anno 9999, com’è scritto nel mio certificato di detenzione. Penso che solo i sogni riescano a realizzare la realtà. E in questi 28 anni di carcere non ho fatto altro che sognare la libertà perché solo se la si cerca, la si può trovare. Ed io non mi sono mai stancato di cercarla, sia nella mia mente che nel mio cuore. Uscire dopo così tanto tempo dal carcere ti fa sentire come un cieco a cui si riaprono gli occhi. Ti sembra di essere come un morto che è uscito da una tomba. Ti senti stupito persino dello stesso stupore che provi e geloso che il tuo cuore ti nasconda parte delle tue emozioni. Sei preso da mille pensieri. E ti accorgi com’è bello affacciarsi a una finestra senza sbarre. Fuori, ogni secondo è un istante di vita, ma di vita vera. Sorridi e vivi. Ti commuovi e ti senti felice. Vedi migliaia di arcobaleni. E assapori tutto quello che ti circonda. E pensi a quanta vita c’è fuori, mentre dentro è tutto buio e morto. A tratti ti senti come un ladro che sta rubando un po’ di libertà e amore alla vita. Non credi che ci sia cosa più bella che camminare tenendo per mano la persona che ami. Ti accorgi che la vita vissuta è diversa da quella immaginata e che hai sognato per tanti anni. Ti sembra che tutte le persone ti osservino. Per non dare nell’occhio ti sforzi di non guardarle. E hai paura che quello sia un modo di vivere che non ti appartiene più.
Ringrazio l’Associazione Teatrale Le Voci di Dentro e il suo presidente Gianni Bevilacqua per avermi fatto partecipare a questa commedia “Minchia Signor Tenente”, che mi ha fatto sorridere, ridere, commuovere e riflettere, perché fare teatro fa bene e ti fa amare il mondo intero.

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre, Uncategorized | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Mostra: “L’ultimo Espaliù”

Posted by fidest press agency su giovedì, 2 maggio 2019

Roma fino al 2 giugno 2019 Real Academia de España en Roma la Real Academia de España en Roma Piazza S. Pietro in Montorio, 3 ospita la mostra L’ultimo Espaliú dedicata all’artista spagnolo Pepe Espaliú (Cordova 1955 – 1993).La mostra, la prima in Italia dedicata all’artista, che fu borsista della Real Academia de España en Roma negli anni 1992-1993, è a cura di Xose Prieto Souto e Rosalía Banet e di Raffaele Quattrone per la sezione dedicata al contesto italiano.
In esposizione 19 opere realizzate dall’artista andaluso, 5 sculture e 14 disegni, oltre ad una serie di documenti originali dell’epoca, tra cui lettere, articoli di giornale e video delle sue performance che raccontano il percorso artistico di Espaliú.Le opere esposte provengono dal Museo Nacional Reina Sofía di Madrid, dal Centro Andaluz de Arte Contemporáneo di Siviglia, dalla Fundación Coca-Cola España, dal Centro de Arte Pepe Espaliú di Cordova, dalla Galería Pepe Cobo di Madrid e dalla Real Academia de España di Roma.Pepe Espaliú è stato uno degli artisti più importanti degli anni Ottanta e Novanta in Spagna. I temi principali della sua ricerca artistica riguardano l’identità, l’AIDS, il concetto di doppio e la morte, temi che ha sviluppato attraverso diverse discipline, dalla pittura al disegno, dalla scultura alla performance e alla poesia.
La mostra, organizzata dalla Real Academia de España en Roma con l’Acción Cultural Española (AC/E), raccoglie una selezione di opere e materiali di archivio sull’attività artistica che Espaliú sviluppò in diverse città europee negli ultimi anni della sua vita. Questo periodo è caratterizzato da una sempre crescente attenzione da parte dei media sulla sua attività artistica, dettata in particolare modo dalla sua condizione di malato di AIDS.
Durante questa fase l’artista appare in reportage televisivi, scrive un testo per il quotidiano spagnolo El País e nel 1992 realizza la sua performance più famosa Carrying, lungo le strade di Madrid. L’artista, già gravemente ammalato, si fece trasportare di braccia in braccia da un centinaio di persone, in un percorso che dalla Camera dei Deputati arrivava al museo d’arte moderna e contemporanea Reina Sofía.Un “uscire dalla tana della talpa”, come spiegava Espaliú, un outing sulla sua condizione di malato di AIDS ma anche sull’omosessualità, aspetti che che segnarono la fase finale della sua ricerca artistica.
E proprio la malattia, la vulnerabilità, l’isolamento, l’incomprensione e di conseguenza la necessità di sostegno da parte di una comunità protettrice, sono i fili conduttori che segnano il percorso della mostra.La mostra è suddivisa in tre grandi sezioni tematiche: nella prima parte vengono esposti i suoi Carrying rappresentati in tre forme diverse, video, sculture e performance; la seconda sezione è invece dedicata agli ultimi disegni, che raccontano la fragi­lità dell’artista, mentre nella terza sezione vengono esposti i motivi simbolici ricorrenti nella fase finale della sua opera, come le stampelle e l’idea di nido, raccontata nella performance Il Nido (1993, Arnhem, Olanda) in cui Pepe Espaliú mostra attraverso il processo dello spogliarsi, la fragilità, la solitudine, l’abbandono da parte delle istituzioni e della comunità di fronte alla malattia.La morte è un tema ricorrente nelle sculture di Carrying con le sue forme chiuse che rimandano a feretri; feretro che appare nuovamente, nella seconda sala, in alcuni dei suoi disegni; la morte che è ancora presente nella terza sala, nella vestizione nell’azione Il nido, come rappresentazione del circolo della vita.

Posted in Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre, Roma/about Rome, Uncategorized | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »