Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 31 n°22

Archive for the ‘Università/University’ Category

University

Media e arti performative nelle politiche di inclusione

Posted by fidest press agency su mercoledì, 26 dicembre 2018

Milano si terrà presso l’Università Cattolica del Sacro Cuore (Via Nirone, 15) il 17 gennaio 2019 dalle 9.30 alle 19.30 (Aula N. 110) e il 18 gennaio 2019 dalle 9.30 in poi (Aule N. 111 – N. 112). Nel corso della prima giornata verrà presentato il volume Migrazioni e comunicazione politica. Le elezioni Regionali del 2018 tra vecchi e nuovi media (a cura di Marina Villa, Milano, FrancoAngeli, 2019) e verranno diffusi i dati sui temi oggetto del volume.I fenomeni migratori e i processi di inclusione dei migranti si intrecciano costantemente con processi e fenomeni di rappresentazione mediale, artistica e performativa. Dai reportages di documentazione all’utilizzo del teatro sociale, dalle rappresentazioni nei discorsi politici alle scelte dei policy makers, dalle sperimentazioni artistiche alle pratiche materiali, è impossibile affrontare in chiave attiva e progettuale le realtà migratorie contemporanee senza assegnare il giusto peso ai media, alle arti, alle esperienze creative. Mediazioni è una iniziativa finanziata quale ricerca di interesse di Ateneo dall’Università Cattolica e promossa dal Dipartimento di Scienze della Comunicazione e dello Spettacolo. Essa intende affrontare queste realtà con due intenti. Da un lato, con studiosi e ricercatori, mappa i campi del discorso politico e dei documenti dei policy makers nazionali e internazionali per comprendere gli utilizzi effettivi o possibili dei media e delle arti. Dall’altro lato, con operatori del settore, intende costruire reti di conoscenza reciproca e di diffusione di buone pratiche per produttori, artisti, formatori.Il convegno (il primo di due occasioni di confronto previsti nel corso della ricerca) presenta i primi risultati della ricerca e ne discute con studiosi, giornalisti, policy makers, operatori, produttori, artisti e creativi.

Posted in Cronaca/News, Università/University | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Studenti rifugiati dall’Etiopia all’Italia grazie ai “corridoi universitari”

Posted by fidest press agency su sabato, 22 dicembre 2018

Bologna. “Corridoi universitari” tra l’Etiopia e l’Italia per dare la possibilità a studenti rifugiati di proseguire il loro percorso accademico all’Università di Bologna. È questo l’obiettivo del progetto UNI-CO-RE University Corridors for Refugees (Ethiopia-Unibo 2019-21), promosso dall’Alma Mater e UNHCR Italia – Agenzia ONU per i Rifugiati, e realizzato grazie al supporto di enti e istituzioni italiane e internazionali.Il progetto è rivolto a studenti che, fuggiti dal loro paese d’origine, si trovano ora in Etiopia e godono dello status di rifugiato. Nella fase pilota, attivata per i prossimi due anni accademici (2019/2020 e 2020/2021), saranno selezionati cinque studenti che hanno conseguito una laurea in Etiopia e intendono proseguire gli studi in Italia. Grazie ai corridoi universitari di UNI-CO-RE, gli studenti potranno ottenere borse di studio per frequentare un corso di laurea magistrale dell’Università di Bologna. Per loro sono previsti servizi di supporto amministrativo e logistico, e percorsi di integrazione nella vita universitaria locale.
Oltre al ruolo dell’Università di Bologna e di UNHCR Italia, l’attività di UNI-CO-RE sarà possibile grazie al supporto del Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale, ed al lavoro di un’ampia rete di partner: Arcidiocesi di Bologna, Caritas Italiana, ER.GO – Azienda Regionale per il Diritto agli Studi Superiori dell’Emilia-Romagna, Federmanager Bologna – Ravenna, Gandhi Charity, Manageritalia Emilia Romagna, Next Generation Italy.UNI-CO-RE si inserisce nell’ambito delle attività di Unibo for Refugees, l’iniziativa dell’Università di Bologna pensata per sviluppare forme di integrazione per gli studenti costretti a interrompere il proprio percorso formativo perché perseguitati o in fuga da zone di guerra.

Posted in Università/University, Welfare/ Environment | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Bloomberg Businessweek “premia” l’MBA della School of Management del Politecnico di Milano

Posted by fidest press agency su venerdì, 21 dicembre 2018

Milano La School of Management del Politecnico di Milano fa il suo ingresso nel ranking che Bloomberg Businessweek dedica ai migliori programmi MBA full time del mondo, in maggioranza erogati da business school americane. Il Master in Business Administration della Scuola milanese risulta 19esimo tra le Università europee.Bloomberg Businessweek ha intervistato nel 2018 quasi 27.000 tra studenti MBA, alunni e reclutatori e ha chiesto loro un parere sulle esperienze vissute e sugli obiettivi raggiunti o da raggiungere: la classifica si basa infatti sulle loro risposte. I parametri presi in considerazione riguardano la qualità dell’apprendimento, il network di relazioni che si può costruire, la capacità di ciascuna Scuola di facilitare l’ingresso nel mondo del lavoro e il livello salariale ottenuto.Il ranking del settimanale economico americano arriva una settimana dopo quello del Financial Times, che per il decimo anno consecutivo ha confermato il giudizio positivo sulla School of Management del Politecnico di Milano, saldamente inserita tra le prime 50 scuole europee (42esimo posto su 95) e in particolare tra le prime cinque che appartengono a Università “tecniche”, con uno specifico focus su ingegneria e tecnologia. Anche tra i cinque prodotti classificati dall’FT European Ranking figura l’MBA full time.
La School of Management è composta dal Dipartimento di Ingegneria Gestionale del Politecnico di Milano e dal MIP Graduate School of Business, la business school dell’Ateneo milanese. “Questa classifica internazionale è un’ulteriore conferma della validità dei programmi erogati dalla nostra Scuola. Il successo di un master ‘classico’ ma sempre richiestissimo come l’MBA full time testimonia che abbiamo intrapreso la strada giusta: oggi infatti il nostro MBA coniuga didattica esperienziale, smart learning, progetti sul campo ed ha il supporto di decine di imprese che assicurano la disponibilità di progetti per i nostri allievi che rappresentano un bacino di talenti molto appetibile per le loro attività di recruitment”, commentano Alessandro Perego e Andrea Sianesi, rispettivamente Direttore del Dipartimento e Dean di MIP.

Posted in Uncategorized, Università/University | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Nominati gli “ambasciatori” dell’American University of Rome

Posted by fidest press agency su giovedì, 20 dicembre 2018

Roma Un board di “ ambasciatori” di peso per promuovere i valori di un’istruzione che trae il meglio della cultura italiana e americana: con questo spirito the American University of Rome ha costituito il primo Consiglio Consultivo in Italia che lavorerà insieme al Consiglio di Amministrazione ed al Presidente dell’Ateneo Americano a Roma per sostenere lo sviluppo dell’istituzione in Italia.
La svolta nella governance dell’università americana nasce anche dalla volontà di preparare al meglio il cinquantesimo Anniversario della sua presenza a Roma. Sono nomi che rappresentano l’eccellenza in diversi campi professionali, quelli scelti da Aur per la nuova mission. Eccoli: Avv. Fiorella Federica Alvino (Nunziante Magrone), Dr. Edoardo F. Caltagirone (Anfitrite SRL), Dr. Stefano Cuzzilla (Federmanager), Dr. Marco Figus (AxiA), Dott.ssa Frida Giannini (Save the Children), Dr. Richard Hodges OBE (Archeologo e Presidente dell’AUR), Dr. Giovanni Linari (Imprenditore e Membro del Consiglio d’Amministrazione del’AUR) e Dott.ssa Alessandra Molinari (Archeologia Medievale, Università Tor Vergata).
Il nuovo Consiglio avrà un ruolo fondamentale per il futuro e la crescita dell’Ateneo Americano a Roma. Ogni membro del Consiglio sarà infatti Ambasciatore attivo dell’AUR, e apportera’ la sua preziosa esperienza professionale e personale nella pianificazione strategica del futuro dell’Università.
The American University of Rome (AUR) è la prima Università Americana per data di fondazione a Roma. Fondata nel 1969 da David T. Colin, Giorgio A. Tesoro e Lisa Sergio, AUR offre un’istruzione anglo-sassone a un gruppo internazionale di studenti. AUR si distingue per la dedizione all’eccellenza accademica e l’approccio multidisciplinare alla conoscenza, offrendo ai suoi studenti una preparazione singolare per il loro successo lavorativo e professionale. L’Università conta docenti di grande esperienza professionale internazionale professionale. AUR rilascia titoli di Bachelor of Arts e Bachelor of Science in 10 discipline, e offre anche Master of Arts (MA) in tre specializzazioni.The American University of Rome è accreditata dall’Accrediting Council for Independent Colleges and Schools e il Middle States Commission on Higher Education negli Stati Uniti. Gode, inoltre, dell’autorizzazione del Ministero dell’Istruzione dell’Università e della Ricerca (MIUR) ad operare come Ateneo Americano in Italia.

Posted in Roma/about Rome, Università/University | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

La haute couture sbarca a Parma

Posted by fidest press agency su lunedì, 17 dicembre 2018

Parma 21 dicembre la haute couture sbarca a Parma, con una delle più grandi maison dell’alta moda. Nell’Aula magna dell’Università Pietro Beccari, Presidente e CEO di Christian Dior Couture, riceverà infatti il premio di Alumnus dell’anno 2018 dell’Ateneo: un riconoscimento che è alla sua prima edizione, istituito dall’Ateneo e dall’Associazione Alumni e Amici dell’Università di Parma per rendere omaggio a laureati che si siano particolarmente distinti con il loro percorso professionale. La cerimonia sarà aperta dalla Delegata del Rettore all’Orientamento Chiara Vernizzi. A seguire l’intervento del Rettore Paolo Andrei e la consegna di premio e pergamena a Pietro Beccari, che nell’occasione terrà una relazione. In chiusura l’intervento Presidente dell’Associazione Alumni e Amici dell’Università di Parma Rinaldo Lampugnani.
Dopo la cerimonia in Aula Magna, l’omaggio a Pietro Beccari proseguirà dalle 19 al Museo Glauco Lombardi (Sala Mara Luigia), dov’è previsto in suo onore un aperitivo musicale che sarà anche occasione di scambio degli auguri di Natale per tutti i soci dell’Associazione Alumni e Amici dell’Università di Parma.
Pietro Beccari nato a Parma nel 1967, dopo gli studi classici si laurea in Economia e Commercio all’Università di Parma. Ha iniziato il suo percorso professionale nel settore Marketing di Benckiser (Italia) e Parmalat (USA) per poi passare alla Direzione Generale di Henkel (Germania), dove ha ricoperto il ruolo di Vicepresidente della divisione Haircare.
Nel 2006 è entrato a far parte di LVMH in qualità di Vicepresidente esecutivo Marketing e Comunicazione per Louis Vuitton, prima di diventare nel 2012 Presidente e CEO di Fendi: lì è rimasto fino al febbraio 2018, connotando la propria attività anche con numerose azioni concrete a beneficio del patrimonio artistico e culturale della città di Roma.Dal febbraio 2018 è Presidente e CEO di Christian Dior Couture.

Posted in Cronaca/News, Università/University | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Nuova Direttrice del Dipartimento di Medicina e Chirurgia dell’Università di Parma

Posted by fidest press agency su lunedì, 17 dicembre 2018

Parma La prof.ssa Stefania Conti, docente ordinaria di Microbiologia, è stata eletta oggi nuova Direttrice del Dipartimento di Medicina e Chirurgia dell’Università di Parma. Resterà in carica per lo scorcio del mandato, fino al 31 dicembre 2019.La prof.ssa Conti ha ottenuto, al primo turno di votazioni, 117 voti su 147 votanti (212 gli aventi diritto). Per questa prima votazione, ai sensi dello Statuto, era necessaria la maggioranza assoluta degli aventi diritto al voto.
L’attività di ricerca della prof.ssa Conti si sviluppa nel campo della micologia medica, della batteriologia e dell’immunologia, con particolare riferimento a fenomeno killer di lieviti, espressione di mannoproteine da stress di lieviti reattive con il sistema immunitario delle mucose, produzione di anticorpi monoclonali microbicidi, vaccini antiidiotipici ricombinanti o a DNA attivi nei confronti di batteri capsulati, vaccini bovini per la prevenzione del passaggio di aflatossine nel latte. Attualmente la maggior parte degli studi è dedicata alla valutazione dell’attività antimicrobica e antivirale di peptidi, naturali o di derivazione anticorpale, per lo sviluppo di nuove molecole a potenziale attività terapeutica nei confronti di malattie da infezione.

Posted in Medicina/Medicine/Health/Science, Università/University | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Giovanni Tria presenta il libro di Bruno Vespa: “Rivoluzione”

Posted by fidest press agency su domenica, 16 dicembre 2018

Roma Lunedì 17 dicembre alle ore 19, nello storico Casale di San Pio V, Via del Casale di S. Pio V sede della Link Campus University, davanti a una platea cosmopolita di studenti che provengono dalla Cina e dalla Russia, dall’Europa e dalle Americhe, dall’Africa e dal Medio Oriente il Ministro dell’Economia e della Finanze, Giovanni Tria, presenta il libro di Bruno Vespa, “Rivoluzione”.

Posted in Roma/about Rome, Università/University | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Ultimo concerto della IUC per il 2018 dedicato a Leonard Bernstein

Posted by fidest press agency su domenica, 16 dicembre 2018

Roma Martedì 18 dicembre alle 20.30 nell’Aula Magna dell’Università “Sapienza” ultimo concerto della IUC per il 2018. È dedicato a Leonard Bernstein, il grande compositore, direttore d’orchestra e pianista americano, di cui tutto il mondo celebra nel 2018 il centenario della nascita.Leonard Bernstein è stato un grande interprete dei classici, da Beethoven a Mahler, e allo stesso tempo come compositore flirtava con il jazz. Dunque è naturale che classica e jazz si mescolino nell’omaggio che la IUC e il mondo musicale romano gli rendono alla fine dei festeggiamenti del suo centesimo compleanno.Alessandro Carbonare, primo clarinetto dell’orchestra dell’Accademia di Santa Cecilia, e la Ials Jazz Big Band diretta da Gianni Oddi alternano musiche dello stesso Bernstein a George Gershwin, Duke Ellington, Carl Philipp Emanuel Bach, Igor Stravinskij e Artie Shaw. La prima metà del concerto è interamente dedicata allo stesso Bernstein. Si inizia con West Side Story e poi si passa a Prelude, Fugue and Riffs, che collega con ironia un preludio e fuga – che farebbero pensare a Bach – ai riffs, cioè a una frase musicale breve e molto ritmica ripetuta più e più volte con sempre diverse improvvisazioni, tipica del jazz.
Dopo l’intervallo si ricomincia con Porgy and Bess di Gershwin, poi si passa a Tre Pezzi per clarinetto solo di Stravinsky e a una rielaborazione moderna di un brano di Carl Philipp Emanuel Bach, figlio del grande Johann Sebastian e ai suoi tempi ritenuto perfino superiore al padre.Un’intera sezione della seconda parte del concerto è dedicata ad Ellington e riserva una stuzzicante sorpresa: una versione di Sophisticated Lady preparata da Salvatore Sciarrino, uno dei maggiori compositori contemporanei. Finale col Concerto composto per il clarinetto da Artie Shaw, il più celebre clarinettista jazz del suo tempo, uno dei fondatori dello swing. Famoso anche per il do acutissimo del clarinetto, questo brano è eseguito dall’autore stesso nel film Second Chorus (1940) di Fred Astaire, che narra la vita di Shaw.
Il giorno prima, lunedì 17 dicembre alle 11.00 Gianni Oddi e la Ials Jazz Big Band saranno protagonisti di uno degli appuntamenti della fortunata serie “MusicaPourparler”, pensata principalmente per gli studenti: eseguiranno una selezione dei brani in programma martedì, presentandoli personalmente e rispondendo alle domande del pubblico, in uno stile molto informale che riscuote sempre molto favore da parte del pubblico più giovane.

Posted in Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre, Roma/about Rome, Università/University | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Natale con Angeli per un giorno

Posted by fidest press agency su sabato, 15 dicembre 2018

Domenica 16 dicembre 2016, all’Università Europea di Roma (via degli Aldobrandeschi 190), si terrà la giornata natalizia di solidarietà di Angeli per un giorno, attività di volontariato del Movimento Regnum Christi, dedicata a bambini in situazioni di difficoltà ospiti di case famiglia e d’accoglienza. Centocinquanta volontari hanno preparato, per più di cento bambini, regali di Natale speciali dedicati ad ognuno di loro.  La giornata inizierà alle ore 9.30 all’Università Europea di Roma, dove sono stati allestiti gli spazi per i giochi e per il pranzo. Saranno formate otto squadre di bambini, ognuna con il suo capitano. Alle 11.00 ci sarà la proiezione di un film a cartoni animati nell’Auditorium dell’ateneo.
Alle 14.00, dopo il pranzo, inizieranno i giochi. Fra questi, i bambini costruiranno un angelo con cartoncini colorati e animeranno un presepio vivente.
Alle 16.00 si terrà la Messa, celebrata da Padre Nicola Tovagliari LC, Responsabile del Centro Pastorale dell’Università Europea di Roma.
Poi sarà la volta del momento più atteso: lo scambio dei regali, portati ai bambini da Babbo Natale, accompagnato dagli amici motociclisti del V-Roc.Gli “Angeli” volontari sono principalmente amici e studenti dell’Università Europea di Roma, formati e accompagnati dai membri del Regnum Christi. Già da molti anni, grazie ad Angeli per un giorno, regalano momenti di allegria ai bimbi, organizzando giornate di giochi, cinema e sport. Molti di questi volontari non si limitano ad essere “Angeli per un giorno”, ma portano avanti il loro impegno in modo continuativo. Chi lo desidera, infatti, può prolungare la propria collaborazione con le case famiglia, scegliendo liberamente quanto tempo dedicare ai bambini.La giornata di solidarietà del 16 dicembre fa parte delle attività sociali dell’Ufficio di Formazione Integrale dell’Università Europea di Roma, che ha tra i suoi obiettivi principali la formazione della persona. Una formazione che consenta non solo l’acquisizione di competenze professionali, ma che orienti i giovani ad una crescita personale e sviluppi uno spirito di servizio per gli altri.
In contemporanea, la stessa domenica, si svolgono altre giornate di Angeli per un giorno in varie città d’Italia, tra cui Milano, Firenze, Palermo e Catania. Le informazioni sono sul sito http://www.angeliperungiorno.net

Posted in Roma/about Rome, Università/University | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Nel cuore di Gerusalemme

Posted by fidest press agency su sabato, 15 dicembre 2018

Roma. “Spazi condivisi e identità religiose nei contesti mediterranei: l’esempio di Gerusalemme”. È il tema del seminario che si è tenuto all’Università Europea di Roma per analizzare le relazioni fra gruppi diversi e i modelli di ecumenismo.
La professoressa Renata Salvarani, coordinatrice dell’incontro e docente di Storia del Cristianesimo all’Università Europea di Roma ha spiegato: “Le società globali contemporanee hanno bisogno di conoscere le dinamiche delle relazioni complesse fra i gruppi diversi che le compongono: la ricerca sui modelli di convivenza e di coesione è un obiettivo importante degli studi storico religiosi.Gerusalemme e il suo cuore cristiano, l’insieme del Santo Sepolcro, è un esempio di massima complessità: cinque differenti comunità principali vi celebrano da secoli giorno e notte, trovando un modo di dividere spazi e tempi, mantenendo una sostanziale unità”.“Un’analisi storica delle dinamiche religiose a partire da un approccio laico può dare un contributo scientifico carico di potenzialità positive anche sul piano sociale, nella prospettiva della formazione di giovani aperti ai cambiamenti e alla realizzazione consapevole di contesti integrati”. Nel corso del seminario sono state presentate le iniziative che l’Università Europea di Roma realizza a Gerusalemme, dove ha un polo di studio presso il Notre Dame Pontifical Institute.
Fra queste, nel mese di luglio viene proposta la summer school “On the footsteps of Jesus”, dedicata al tema del Gesù storico, con la partecipazione di professori dello Studium Biblicum Franciscanum e della Hebrew University, rivolta a studenti universitari e ricercatori, nonché all’aggiornamento degli insegnanti.

Posted in Roma/about Rome, Università/University | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

XVIII Giornata della Chimica dell’Emilia Romagna

Posted by fidest press agency su sabato, 15 dicembre 2018

Parma Lunedì 17 dicembre il Campus Scienze e Tecnologie dell’Università di Parma ospiterà la XVIII Giornata della Chimica dell’Emilia Romagna, dedicata al tema 2018, il Chimico entra nelle professioni sanitarie: prospettive e impegni futuri. L’appuntamento è in programma a partire dalle 9 al Centro congressi del Plesso Aule delle Scienze: alle 9 la registrazione dei partecipanti, alle 10 l’apertura dei lavori. È prevista la presenza di oltre 100 partecipanti. Nel corso della giornata interverranno Nausicaa Orlandi, Presidente della Federazione Nazionale dei Chimici e dei Fisici (La tradizione e l’innovazione: a 90 anni dalla istituzione della professione il Chimico entra nelle professioni sanitarie), Matteo Biagetti, Lead Optimisation Unit Head – R&D di Chiesi Farmaceutici (L’unicità e la molteplicità del chimico nell’industria farmaceutica) e Rosangela Marchelli, già docente dell’Università di Parma, esperta scientifica consulente dell’European Food Safety Authority (Il ruolo del chimico all’European Food Safety Authority – EFSA). Durante la giornata saranno inoltre presentate le attività di ricerca dei dottorandi dei quattro Atenei della Regione Emilia-Romagna.

Posted in Cronaca/News, Università/University | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

Prevenzione personalizzata per prevenire le malattie

Posted by fidest press agency su venerdì, 14 dicembre 2018

L’Università di Parma è l’unico ateneo italiano coinvolto nella partnership del progetto europeo Preventomics (Empowering consumers to PREVENT diet-related diseases through OMICS sciences), focalizzato sulla nutrizione personalizzata come strumento per migliorare la salute e prevenire l’insorgenza di malattie. Per l’Ateneo (destinatario di un finanziamento di 540mila euro per le attività di ricerca del progetto) sono coinvolti il Dipartimento di Scienze Medico-Veterinarie con il prof. Daniele Del Rio, responsabile scientifico per l’Università di Parma, il Dipartimento di Scienze degli Alimenti e del Farmaco con le prof.sse Francesca Scazzina, Chiara Dall’Asta e Augusta Caligiani, e il Dipartimento di Scienze Matematiche, Fisiche e Informatiche con il prof. Federico Bergenti.Per i prossimi tre anni Preventomics svilupperà piani personalizzati per la nutrizione e gli stili di vita al fine di migliorare la salute delle persone, basandosi su caratteristiche individuali come quelle fisiche e comportamentali, lo stile di vita, il genotipo, le preferenze e la condizione fisica. I piani di salute personalizzati terranno in considerazione le esigenze e i fabbisogni degli utenti per fornire indicazioni sui comportamenti da seguire, sfruttando le potenzialità delle Tecnologie dell’Informazione e della Comunicazione (ICT).Grazie al potenziale delle tecniche omiche, soprattutto della metabolomica, il progetto permetterà di conoscere lo stato di salute metabolica, e si focalizzerà su tecniche orientate a indurre un cambiamento nel comportamento delle persone con strumenti di nutrizione preventiva personalizzata, accessibili a tutti, per promuovere mutamenti nelle abitudini e realizzare il miglioramento della salute in maniera sostenibile e duratura.Da un punto di vista sociale, la ricerca svolta da Preventomics faciliterà l’adozione di abitudini alimentari salutari, aumenterà la soddisfazione e la fiducia nei confronti di una dieta più personalizzata e promuoverà una maggiore aderenza alla dieta mediterranea come modello alimentare salutare, in linea con le raccomandazioni dell’Autorità Europea per la Sicurezza Alimentare (EFSA).Il progetto Preventomics si concluderà con l’introduzione sul mercato di sei nuovi prodotti, sia scaturiti dall’applicazione di nuove tecnologie per migliorare la salute (e-business) sia sotto forma di prodotti alimentari per il consumo umano.
La partnership di Preventomics, coordinata da Eurecat, vanta 19 realtà europee da 7 diversi paesi. Oltre all’Università di Parma e ad Eurecat ne fanno parte ALDI, Alimentòmica, Onmi, Simple Feast, METEDA, Carinsa and Practio, University of Southampton, Institute of Communication and Computer Systems, Erasmus Universiteit Rotterdam, Leitat, Wageningen University, Uniwersytet Jagiellonski a Cracovia e Universiteit Maastricht, l’associazione dei pazienti affetti da osteoartrosi Osteoarthritis Foundation International (OAFI), l’Organizzazione dei Consumatori Spagnoli (OCU) e l’Associazione Spagnola per la Standardizzazione (UNE).

Posted in Medicina/Medicine/Health/Science, Università/University | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Prima edizione di “Unijunior Parma – Conoscere per crescere”

Posted by fidest press agency su venerdì, 14 dicembre 2018

Parma Sabato 15 dicembre alle 15.30 al Campus, nell’Auditorium del Plesso Polifunzionale, si concluderà con la festa finale di consegna dei diplomi agli oltre 330 piccoli studenti la prima edizione di “Unijunior Parma – Conoscere per crescere”, il ciclo di lezioni universitarie per bambine/i e ragazze/i dagli 8 ai 14 anni.La giornata conclusiva di Unijunior sarà un momento ricco di emozioni. I giovanissimi studenti riceveranno il diploma in “Dottori e Dottoresse Unijunior” alla presenza del Rettore Paolo Andrei, del Delegato del Rettore per la Terza Missione Fabrizio Storti, dei professori e ricercatori che hanno tenuto le lezioni e dello staff di Unijunior.A seguire verrà presentato un estratto dall’ultimo spettacolo teatrale della compagnia Teatrino Alambicco – Leo Scienza i cui lavori coniugano comicità, poesia e momenti di interazione con il pubblico, divertendo piccoli e adulti.In occasione della festa finale anche i familiari dei piccoli studenti avranno accesso alle aule universitarie e potranno assistere alla “proclamazione di laurea”.L’Associazione Leo Scienza, i professori ed i ricercatori dell’Università di Parma sono lieti di avere offerto occasioni di conoscenza e di divulgazione scientifica: il successo della prima edizione svoltasi nella sede di Parma si va ad unire a quello delle altre città emiliano-romagnole dove è attivo il progetto Unijunior (Bologna, Modena e Reggio Emilia, Ferrara, Rimini, Forlì e Cesena, Ravenna).I giovani allievi hanno potuto imparare divertendosi fra i banchi universitari, affollando tutte le 18 lezioni tenute da docenti provenienti dai vari dipartimenti dell’Ateneo parmense che si sono svolte il sabato pomeriggio da ottobre a dicembre. Tanti gli argomenti trattati, in un programma che ha incluso varie discipline (quali biologia, medicina, fisica, architettura, matematica, chimica, ecologia, ingegneria, veterinaria, lettere). I titoli proposti spaziano da “Cristalli a merenda” a “Microbi amici. Microbi buoni che fanno bene”, da “Sui tetti con i gatti” a “A cavallo dello spazio e del tempo”, da “Arcobaleni, miraggi e altre meraviglie della luce” a “Dalla Terra alla Luna in bicicletta”, da “Con Paperino a spasso per Quackenberg” a “I mondi di carta”, da “… mi presento sono il cuore!” a “Prendiamoci cura della Terra…mangiando!”, da “Un naso freddo che scalda il cuore” a “Il terremoto non è il lupo”, da “Alla scoperta delle macchine termiche” a “Con il naso sotto terra: alla scoperta del mondo di sotto!”.Ponte fra territorio ed Università, Unijunior promuove l’interesse verso lo studio, la formazione e la ricerca, aprendo le porte dell’Università, “tempio del sapere” ma anche spazio di condivisione e confronto, anche ai più giovani. Il progetto Unijunior vuole proporre una visione della conoscenza che sia da stimolo per i giovanissimi e guida nelle loro scelte future. Conoscenza intesa non come ricezione passiva e imposta ma come conquista attiva, mossa da curiosità, passione ed intraprendenza, perché “i giovani non sono vasi da riempire ma fiaccole da accendere” [Plutarco].

Posted in Cronaca/News, Università/University | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Rapporti patrimoniali tra coniugi e nelle unioni registrate

Posted by fidest press agency su mercoledì, 12 dicembre 2018

Camerino. Tutto pronto per la presentazione del progetto incentrato sulle nuove regole europee in materia di rapporti patrimoniali tra coniugi e nelle unioni registrate. Il progetto, coordinato dalla Prof.ssa Lucia Ruggeri, direttore della Scuola di Specializzazione in Diritto civile di Unicam, è stato finanziato dall’Unione Europea nell’ambito del programma Justice. L’Università di Camerino è capofila di un partenariato internazionale che vede coinvolte le Università di Rijeka (Croazia), Almeria (Spagna) e Lubiana (Slovenia) e la Fondazione Scuola di Alta Formazione Giuridica, presieduta dal prof. Pietro Perlingieri.
La presentazione avverrà a Bruxelles il prossimo 14 dicembre con un meeting aperto alla stampa durante il quale verrà presentato il portale e saranno descritte le principali tappe del progetto (l’evento sarà fruibile in diretta via Facebook alla pagina PSEFSproject e su WEBEX UNICAM). In due anni sono previsti incontri con giudici, avvocati e notai negli Stati coinvolti nel partenariato e l’elaborazione di materiale informativo diretto alle coppie interessate dalla nuova regolamentazione che entrerà in vigore il prossimo 29 gennaio.
Si tratta di due regolamenti europei che introducono possibilità di scelta della legge applicabile ai rapporti patrimoniali quando i coniugi o i conviventi appartengano a nazioni diverse. La crescente transnazionalità delle famiglie europee ha reso necessario questa nuova regolamentazione e i team del progetto lavoreranno con campioni di famiglie per sviluppare modulistica e schede informative multilingue, in un linguaggio semplice che possa essere compreso da tutti. Durante la giornata di lancio si svolgerà una conferenza che vedrà la partecipazione di giudici della Corte di Giustizia, esponenti di associazioni di avvocati che si occupano di diritto di famiglia, professionisti, esperti e studiosi provenienti da diversi Paesi europei. I lavori saranno aperti da Michael Wilderspin, Membro del Servizio Legale della Commissione europea, cui seguiranno gli interventi dei giudici Marko Ilešič e Vesna Tomljenović. Per la Croazia sarà presente il segretario di Stato del Ministero della Giustizia Kristian Turkalj, mentre per l’Italia parlerà Paolo Bruno, della Rappresentanza Permanente d’Italia presso l’Unione Europea. Alla conferenza seguirà un dibattito che vedrà coinvolti oltre cinquanta partecipanti provenienti da diversi paesi europei i quali supporteranno i lavori del progetto come esperti esterni.

Posted in Diritti/Human rights, Università/University | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

XVI Convegno Nazionale AlmaDiploma

Posted by fidest press agency su martedì, 11 dicembre 2018

Roma giovedì 13 dicembre 2018, alle 9.30 presso la Sala Aldo Moro del Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca XVI Convegno Nazionale AlmaDiploma “Orientare e (È) Educare. Percorsi, strumenti e nuove strategie di continuità” promosso dall’Associazione di Scuole AlmaDiploma e dal Consorzio Interuniversitario AlmaLaurea.
Il Convegno si aprirà con la presentazione dell’Indagine AlmaDiploma sul Profilo dei Diplomati 2018; a seguire saranno approfonditi argomenti di particolare attualità quali i percorsi di Alternanza Scuola-Lavoro, “Cittadinanza e Costituzione” e Orientamento.

Posted in Roma/about Rome, Università/University | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

La Bibbia secondo tre “punti di vista”

Posted by fidest press agency su martedì, 11 dicembre 2018

Roma Mercoledì 12 dicembre 2018, ore 18:00 Pontificia Università Gregoriana Piazza della Pilotta 4. Il Centro Cardinal Bea per gli Studi Giudaici della Pontificia Università Gregoriana prosegue il ciclo di conferenze per l’Anno del Cardinale Bea con la prossima tavola rotonda dal titolo «La Bibbia da Tre ‘Punti di Vista’».
Dopo un discorso introduttivo del Prof. Michael F. Kolarcik, SJ, Rettore del Pontificio Istituto Biblico, il Prof. Peter Machinist della Harvard Divinity School avvierà la discussione offrendo una prospettiva ebraica. Il Prof. Daniele Garrone della Facoltà Valdese di Teologia a Roma, contribuirà con il suo punto di vista fondato su una tradizione protestante e il Prof. Jean Louis Ska, SJ del Pontificio Istituto Biblico, sarà la loro controparte cattolica. La discussione sarà moderata dal Rabbino Dott. David Meyer, specialista in studi rabbinici e docente del Centro Cardinal Bea. L’evento è gratuito e aperto al pubblico; sarà disponibile il servizio di traduzione simultanea.Poiché il Cardinale Agostino Bea, lui stesso autorevole e fecondo biblista, fu Rettore del Pontificio Istituto Biblico per 19 anni, questo incontro sarà incentrato sugli studi biblici. «Uno dei segni di quanto le relazioni siano autenticamente progredite sta nel fatto che oggi non abbiamo bisogno di chiedere agli studiosi della Bibbia se sono ebrei o cristiani, cattolici o protestanti», sottolinea P. Etienne Vetö, Direttore del Centro Cardinal Bea. «Le nostre prospettive e interpretazioni hanno raggiunto un incredibile livello comune. Tuttavia, le lunghe ed elaborate tradizioni a cui ogni denominazione attinge continuano ad essere una fonte stimolante di grande arricchimento reciproco. Il nostro desiderio, per sottolineare entrambi questi aspetti, è stato quello di riunire biblisti di fama mondiale, i quali presenteranno il loro modo di leggere le Scritture – frutto evidente del progresso compiuto negli studi biblici e nel dialogo ecumenico ed ebraico-cristiano negli ultimi cinquant’anni – per il quale è doveroso essere grati all’impegno del Cardinal Bea».

Posted in Roma/about Rome, Università/University | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

L’università di Parma continua a crescere

Posted by fidest press agency su martedì, 11 dicembre 2018

Parma. Ancora una crescita per l’Università di Parma: i dati delle iscrizioni al primo anno per il 2018-2019 mostrano che prosegue il trend avviato nel 2015-2016 e confermato negli anni successivi. L’incremento rispetto all’anno scorso è del +4,2%: 6.484 gli iscritti complessivi al primo anno (dati al 30 novembre 2018) contro i 6.221 dell’anno accademico 2017-2018, con una crescita assoluta di 263 matricole. La crescita maggiore è di Scienze Medico-Veterinarie. Il Dipartimento che per numero di iscritti al primo anno aumenta di più in valore percentuale è il Dipartimento Scienze Medico-Veterinarie, che per certi versi “compensa” la flessione che l’aveva caratterizzato lo scorso anno facendo registrare un ottimo +38,64%. Incremento a due cifre anche per il Dipartimento di Scienze Chimiche, della Vita e della Sostenibilità Ambientale (+15,87%). In flessione, invece, il Dipartimento di Scienze Matematiche, Fisiche e Informatiche (-13,82%) e il Dipartimento di Giurisprudenza, Studî politici e internazionali (-6,04%), entrambi cresciuti lo scorso anno. Tra i corsi, aumenti rilevanti di matricole per Scienze della natura e dell’ambiente (da 64 a 143 matricole), Civiltà e lingue straniere moderne (da 338 a 400) e Scienze zootecniche e tecnologie delle produzioni animali (da 135 a 194). Per quanto riguarda la provenienza crescono l’Emilia Romagna e il Nord Italia. In quanto a preferenze di genere va notato che
l’Università di Parma attrae le studentesse, che tra gli iscritti al primo anno “battono” gli studenti 58% a 42%. Tra i Dipartimenti più “gettonati” dalle ragazze, a livello percentuale, superano il 70% di iscritte al primo anno il Dipartimento di Discipline Umanistiche, Sociali e delle Imprese Culturali – DUSIC (79%), il Dipartimento di Scienze Medico-Veterinarie (75%) e il Dipartimento di Giurisprudenza, Studî politici e internazionali (73%). Resta invece largamente preponderante la componente maschile ai Dipartimenti di Scienze Matematiche, Fisiche e Informatiche (77% di studenti iscritti al primo anno) e di Ingegneria e Architettura (76%). Il Dipartimento in cui, tra gli iscritti al primo anno, la presenza maschile e quella femminile sono più bilanciate è quello di Scienze Economiche e Aziendali: studenti al 52%, studentesse al 48%.
L’Università di Parma, con il servizio Le Eli-Che, si conferma punto di riferimento importante per gli studenti appartenenti a fasce deboli, per i quali è attivo da anni un servizio che è fiore all’occhiello dell’Ateneo con specifiche strutture di affiancamento e accoglienza. I numeri 2018-2019 parlano di 199 iscritti. I dati diffusi oggi sono ancora parziali, poiché le iscrizioni ai corsi di laurea magistrale (+2) non sono ancora tutte chiuse. Le cifre complessive degli iscritti al primo anno (compresi quelli delle lauree magistrali) saranno disponibili nella primavera 2019.

Posted in Cronaca/News, Università/University | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

“The Future Makers” è nuovamente alla ricerca di 100 giovani talenti

Posted by fidest press agency su lunedì, 10 dicembre 2018

Partito dal Politecnico di Milano, il roadshow prevede numerosi appuntamenti anche a dicembre: martedì 11 al Politecnico di Torino (dalle 13 alle 14,30, sede Centrale, Corso Castelfidardo 39), giovedì 13 all’Università degli Studi di Bologna (dalle 11 alle 13 nell’Aula Magna della Scuola di Economia, Piazza Scaravilli 2e) e, per la prima volta, all’Università Politecnica delle Marche e a Catania, rispettivamente giovedì 13 (dalle 10,30 alle 13, Contamination Lab, via Brecce Bianche ad Ancona) e venerdì 14 (dalle 11 alle 13, Aula Magna del Rettorato, piazza Università 2 a Catania).
L’iniziativa “The Future Makers”, che si rivolge agli studenti fra i 23 e i 26 anni d’età, ha lo scopo di contribuire alla formazione delle giovani generazioni. Nelle tre edizioni passate, i giovani talenti hanno avuto l’opportunità di incontrare autorevoli rappresentanti della business e social community, per discutere di macro trend che spaziano da big data e advanced analytics alle nuove frontiere energetiche sostenibili e all’innovazione, fino allo sviluppo di nuovi scenari economici nel nostro Paese. Tra loro, gli amministratori delegati dei maggiori gruppi industriali italiani, del mondo pubblico e privato, rappresentanti autorevoli del settore no profit, della cultura e dello sport. “Anche quest’anno, grazie a un processo di selezione innovativo, veloce e molto strutturato, individueremo i 50 ragazzi e le 50 ragazze che abbiano voglia di mettersi in gioco per diventare i leader dell’Italia di domani”, ha commentato Gioia Ferrario, Human Resources Director per Italia, Grecia e Turchia.“In questi tre anni ‘The Future Makers’ ha rappresentato una piattaforma di crescita straordinaria per i trecento studenti e per tutti coloro che sono stati coinvolti nelle attività: dai mentor, agli speaker, ai rappresentanti delle organizzazioni pubbliche e private. Si tratta di un’iniziativa unica attraverso cui BCG intende offrire al Paese il proprio contributo nel sostegno alle future generazioni di leader”, aggiunge Francesco Guidara, Marketing & Business Development Director per Italia, Grecia e Turchia.Le candidature per partecipare a “The Future Makers” sono aperte fino al 18 gennaio 2019. Per ulteriori informazioni sull’iniziativa, sulle edizioni precedenti e sugli Ambassador del programma, è possibile visitare il sito thefuturemakers.it e la pagina Facebook “BCG – The Future Makers”.

Posted in Università/University | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Spazi condivisi e identità religiose nei contesti mediterranei: l’esempio di Gerusalemme

Posted by fidest press agency su lunedì, 10 dicembre 2018

Roma Mercoledì 12 dicembre 2018, alle 15.00, all’Università Europea di Roma, via degli Aldobrandeschi 190, si terrà la tavola rotonda “Spazi condivisi e identità religiose nei contesti mediterranei: l’esempio di Gerusalemme”, con ingresso libero.“Gruppi religiosi, identità e appartenenze diverse convivono negli spazi urbani, si delimitano e si confrontano trovando forme di regolazione dei conflitti”, spiega la Prof.ssa Renata Salvarani, coordinatrice del convegno e docente di Storia del Cristianesimo all’Università Europea di Roma.La docente ha recentemente pubblicato il volume “Il Santo Sepolcro a Gerusalemme” (edito da BAMS), una guida alla visita del complesso che racchiude il luogo della Resurrezione, spazio di ecumenismo vissuto nella quotidianità dalle comunità cristiane che vi officiano (Latini, Greci, Armeni, Ethiopi, Copti).“Spazi sacri, spazi liturgici, spazi di culto diventano i luoghi della differenza e della condivisione”, afferma la Prof.ssa Salvarani. “La storia del Mediterraneo offre innumerevoli casi che illuminano i meccanismi dialettici di queste coesistenze. Fra tutti, Gerusalemme è stata ed è terreno di difficili quanto mirabili interrelazioni. Il suo cuore cristiano, il complesso del Santo Sepolcro, è un esempio di ecumenismo vissuto giorno per giorno, nella scansione dei riti, dei gesti e delle preghiere. Ciascuno mantiene la propria unicità, consapevole di appartenere a un’unità più alta”.Di questi temi si parlerà nella tavola rotonda all’Università Europea di Roma.Introduce l’incontro Padre Gonzalo Monzon, Direttore dell’Ufficio Formazione Integrale all’Università Europea di Roma.Intervengono: Padre Pedro Barrajón, Rettore dell’Università Europea di Roma, la Prof.ssa Mary Melone, Rettore della Pontificia Università Antonianum, e il Prof. Giuseppe Buffon, docente di Storia della Chiesa nella Pontificia Università Antonianum.Discute il tema il Prof. Ennio Sanzi del SISR (Società Italiana di Storia delle religioni). Coordina la Prof.ssa Renata Salvarani, docente di Storia del Cristianesimo all’Università Europea di Roma.Conclude il Prof. Guido Traversa, Docente di Filosofia Morale all’Università Europea di Roma. Nel corso dell’incontro saranno anche presentate la Summer School e le iniziative dell’Università Europea di Roma a Gerusalemme.

Posted in Roma/about Rome, Università/University | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Rassegna “Libri di Storia – Incontri con gli autori”

Posted by fidest press agency su domenica, 9 dicembre 2018

Parma Martedì 11 dicembre alle 17, a Palazzo del Governatore, ultimo appuntamento con la rassegna “Libri di Storia – Incontri con gli autori”, organizzata dal Dipartimento di Discipline Umanistiche, Sociali e delle Imprese Culturali (DUSIC) dell’Università di Parma con il Comune di Parma. Protagonista dell’appuntamento sarà il volume “La guerra è l’unico pensiero che ci domina tutti. Bambine, bambini, adolescenti nella Grande Guerra”, novità editoriale d’argomento storico di Patrizia Gabrielli, docente di storia contemporanea dell’Università di Siena. Dialoga con l’autore Piergiovanni Genovesi, Delegato del Rettore per le iniziative culturali di carattere storico e coordinatore della rassegna. In apertura sono previsti i saluti del Pro Rettore alla Terza Missione Fabrizio Storti e del Direttore del DUSIC Diego Saglia.L’incontro si tradurrà in una riflessione a più voci aperta a tutti gli interessati, per avvicinare la storia (e le pubblicazioni di carattere storiografico) al pubblico e per proseguire in quell’azione di “disseminazione culturale” che l’Ateneo, spesso di concerto con il Comune, sta offrendo alla città e al territorio.La partecipazione agli incontri è valida come aggiornamento per gli insegnanti che si iscriveranno attraverso la piattaforma S.O.F.I.A. L’ingresso è libero fino a esaurimento dei posti disponibili.
Il libro ci parla di guerra e non solo: “Negli anni della Grande guerra, una raffinata macchina di propaganda coinvolse militari e civili, tra questi ultimi non furono risparmiati bambini e adolescenti che ebbero un ruolo centrale nelle rappresentazioni e nelle pratiche della mobilitazione. Essi sono i protagonisti di questo volume che, saldando il Genere alla categoria della guerra totale, analizza gli effetti della “cultura di guerra” nella sfera pubblica e privata, le ricadute sulla letteratura e sui giocattoli che, da strumento ludico educativo, si trasformano in simbolo dell’appartenenza alla nazione e dello sforzo bellico. Il conflitto si insinua nelle vite dei giovani testimoni e tra le pieghe della memoria, irrompe e spezza la quotidianità, genera conseguenze negative. Il grande evento è per molti portatore di separazioni, rottura di legami familiari e affettivi, ma le “scritture bambine” lasciano affiorare insieme alla materialità dell’esistenza, il loro coinvolgimento, la fascinazione provata. La soglia domestica è oltrepassata dalla forza degli eventi, dalla martellante propaganda capace di far vibrare le corde dell’emotività, di spronare la partecipazione, mentre rappresentazioni e realtà si intersecano restituendo una duplice versione del conflitto bellico: “alla guerra lontana”, di cui parlano le maestre e i tanti giornalini, fa da contraltare la “guerra vicina”, quella vissuta nel quotidiano, che è diverso a seconda dell’appartenenza sociale e di genere. Nella maggioranza dei casi, le due dimensioni, quella della rappresentazione e dell’autorappresentazione, si intrecciano e le prime entrano a far parte dell’esperienza individuale e collettiva, producono emozioni, condizionano giudizi, favoriscono scelte, stimolano l’impegno (Fonte: Rubbettino Editore)”.

Posted in Cronaca/News, Università/University | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »