Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 31 n° 259

Mood Media Announces Acquisition of Leading Regional In-Store Media Firm South Central A\V

Posted by fidest press agency su domenica, 16 giugno 2019

Mood Media, the world’s leading in-store media solutions company dedicated to elevating the Customer Experience, announced today that it has acquired all assets of its largest independent affiliate, Nashville-based South Central A\V. As a Mood affiliate and with a history dating back to 1946, South Central A\V provides sight, sound, scent and audio-visual systems solutions to businesses throughout the US including Alabama, Arkansas, Florida, Illinois, Indiana, Iowa, Kentucky, Nevada, North Dakota, South Dakota and Tennessee.The acquisition is consistent with Mood’s ongoing strategic efforts to expand its core audio and visual markets, including its acquisition of Birmingham-based focus4media in July of last year.“This latest acquisition allows us to broaden our US footprint, further develop sales opportunities and solutions, and ultimately serves to support our continued worldwide growth strategy,” said Ken Eissing, Mood Media’s President. “We look forward to working together with South Central A\V’s strong leadership team to ensure continued client service excellence in the region.”
“The timing was right for both parties to enter into this new chapter,” said JP Engelbrecht, South Central Inc.’s CEO and whose family has owned the South Central A\V business for three generations. “I’m incredibly proud of what our team and our family built, but I’m also excited about the new opportunities that lie ahead for us, together.”
“As the largest Mood Independent Affiliate in North America, this newest acquisition brings together two great organizations that will no doubt strengthen our collective future endeavors,” said David Hoodis, Mood Media’s CEO. “It’s also yet another example of our ongoing efforts to expand Mood’s audio and visual markets.” For existing South Central A\V (now Mood) clients, Eissing, Hoodis and Engelbrecht noted that they will work to ensure a seamless transition without any service or agreement interruptions.

Posted in Estero/world news | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

The “Asia-Pacific Biopsy Device Market 2019-2027” report

Posted by fidest press agency su domenica, 16 giugno 2019

According to this research, the Asia Pacific biopsy device market shows an upward trend and is likely to exhibit a CAGR of 7.99% during the forecast period of 2019-2027.
India, China, Japan, South Korea, ASEAN countries, Australia & New Zealand and countries in rest of Asia-Pacific together form the market for biopsy devices in the APAC region.
In recent years, an increase in the number of cancer cases in APAC has intensified research in the disease to detect the condition early and to treat it by developing advanced solutions using biopsy tests. Furthermore, there exists a probability of leading vendors in the market shifting their base to the Asia-Pacific region to gain advantage of the lucrative proposition of cheaper land & material cost, easily available workforce and access to a vast patient base. This will make their solutions available to end-users at much lower costs. Therefore, economic developments and growing government support, with a possibility of biopsy vendors migrating their operational bases to the region, have opened new growth avenues for biopsy solution providers in the emerging markets.In countries such as China, India, and Thailand, oral cavity cancer is quite prevalent due to the use of smokeless tobacco products. Also, the stomach cancer rates are higher in these regions due to the high prevalence of Helicobacter pylori infection and probably due to dietary patterns. Over the forecasting period, the Asia-Pacific region with its broader customer base will dominate the global market in terms of demand for the biopsy procedure segment.

Posted in Estero/world news | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

JMP Securities 2019 Life Sciences Conference

Posted by fidest press agency su domenica, 16 giugno 2019

Apollo Endosurgery, Inc. (“Apollo”) (Nasdaq:APEN), a global leader in less invasive medical devices for gastrointestinal and bariatric procedures, announced today that company management is scheduled to present at the JMP Securities 2019 Life Sciences Conference being held June 19-20, 2019 at the St. Regis New York. The presentation is scheduled for Wednesday, June 19, 2019 at 11:30 am ET.An audio replay of the presentation will be available for 90 days following the presentation on Apollo’s website, http://www.apolloendo.com.
Apollo Endosurgery, Inc. is a medical technology company focused on less invasive therapies to treat various gastrointestinal conditions, ranging from gastrointestinal defect repairs to the interventional treatment of obesity. Apollo’s device-based therapies are an alternative to invasive surgical procedures, thus lowering complication rates and reducing total healthcare costs. Apollo’s products are offered in over 70 countries today and include the OverStitch™ Endoscopic Suturing System, the OverStitch Sx™ Endoscopic Suturing System, and the ORBERA® Intragastric Balloon. Apollo’s common stock is traded on Nasdaq Global Market under the symbol “APEN”. http://www.apolloendo.com.

Posted in Estero/world news | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

The Meet Group Reaffirms its Commitment to Industry Leading User Safety

Posted by fidest press agency su domenica, 16 giugno 2019

The Meet Group, Inc. (NASDAQ: MEET), a leading provider of interactive livestreaming solutions, today reaffirmed its commitment to industry leading user safety for its more than 15 million monthly active users.The Meet Group makes user safety a top priority, devoting more than 45% of its entire workforce to regulating the content of its apps. The Company employs a variety of human and technological filters to monitor all visual content. The Meet Group has also developed a proprietary textual-monitoring threat detection system that programmatically detects possible safety issues and alerts its safety team of potential abuses.The Meet Group has a zero-tolerance policy for abusive behavior among its users and encourages its members to report abuse, with a simple, one-click reporting feature. Users on its popular Live feature can appoint other users as “Bouncers” to help moderate their broadcasts. The Company removes more than 3,000 user profiles per day as part of its content review process. The Meet Group also provides its users with various privacy-setting options that allow them to manage who can see their profile and make contact with them. The Meet Group also allows its users to block specific profiles entirely.
As part of its safety commitment, The Meet Group promptly and proactively reports instances of abusive behavior and inappropriate content posting to the proper authorities. In addition, the Company promptly and proactively reports potential safety issues (such as self-harm or potential suicidal behavior) to local authorities.
The Meet Group screens new daily registrants against databases of known sex offenders in the United States and regularly screens all active users against these same lists, blocking registrations and activity from known sex offenders.
The Meet Group has taken numerous steps to educate its users about the dangers of online activity, and in particular, the potential dangers of meeting a stranger in person. The Company prominently displays safety messages to every new user of its mobile apps. The Meet Group never pinpoints users on a map, or gives their exact locations.The San Francisco City Attorney said The Meet Group’s safety and privacy practices “set an industry standard for all social networks at a time when they are increasingly accessed through mobile devices.”The Meet Group also participates proactively in industry safety efforts, including serving on the members group of the Family Online Safety Institute alongside representatives of the largest global technology companies.

Posted in Estero/world news | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Biometric Card Payments: The Future Is Now

Posted by fidest press agency su domenica, 16 giugno 2019

Madrid, Spain Conference on June 19 The Conference is being held at the Wanda Metropolitano Stadium, Ave. de Luis Aragones, 4. ADVANTIS is a major sponsor of the Conference. SmartMetric is presenting at the conference in conjunction with its partner, ADVANTIS. More than 800 professionals from within the credit card industry will be in attendance including Europe’s leading card issuing Banks. ADVANTIS is operating in 3 Continents and 40 Countries.The ADVANTIS credit and debit card chip is used on over 1.3 billion cards worldwide. 100 Banks around the world are currently using the ADVANTIS payments card chip and operating system to make credit and debit card transactions on the global payments networks.SmartMetric has integrated the ADVANTIS credit and debit card chip onto its biometric fingerprint activated card allowing the client Banks of ADVANTIS to adopt a biometric payments card solution seamlessly across their payments infrastructure. The conference website is http://www.securepaymentsid.ifaes.com.

Posted in Estero/world news | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

State Street Joins Global Leaders to Address Climate Change Risk at Vatican Gathering

Posted by fidest press agency su domenica, 16 giugno 2019

State Street Corporation (NYSE: STT), (State Street), today announced that it has signed Participant Statements on Climate Risk Disclosures and Carbon Pricing following the “Energy Transition and Care for Our Common Home” summit hosted by the Vatican’s Dicastery for Promoting Integral Human Development and the University of Notre Dame.During the Vatican’s second climate change gathering of this kind, State Street’s president and chief executive officer, Ron O’Hanley, joined leaders from the investment and oil and gas sectors to discuss effective action to keep global warming below the two degrees centigrade threshold.“We applaud the Vatican and the University of Notre Dame for bringing together this diverse group to explore constructive ways to transition more quickly and effectively to a cleaner energy world,” said O’Hanley. “We endorse the energy companies’ call for a market-based carbon pricing mechanism and will work with the companies in which we invest to improve climate-related risk disclosures.” This is aligned with the efforts of the Taskforce on Climate-Related Financial Disclosures (TCFD), which State Street joined in 2017.State Street has long believed that corporate boards have a responsibility to effectively oversee the assessment of material risk to long-term strategy posed by climate change, including the implications of transitioning to a low carbon economy. In 2017, State Street Global Advisors, the asset management business of State Street, called on oil and gas companies to improve the reporting and disclosures related to climate change risk assessment.www.statestreet.com.

Posted in Estero/world news | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

AM Best Withdraws Credit Ratings of Lloyd’s Syndicate 510

Posted by fidest press agency su domenica, 16 giugno 2019

AM Best has affirmed the Financial Strength Rating of A (Excellent) and the Long-Term Issuer Credit Rating of “a+” of Lloyd’s Syndicate 510 (Syndicate 510) (United Kingdom), which is managed by Tokio Marine Kiln Syndicates Limited (TMKS). The outlook of these Credit Ratings (ratings) remains stable. Concurrently, AM Best has withdrawn the ratings as the syndicate has requested to no longer participate in A.M. Best’s interactive rating process.The Lloyd’s market rating is the floor for all syndicate ratings, reflecting the Lloyd’s chain of security and, in particular, the role of the Central Fund, which partially mutualises capital at the market level. The ratings of Syndicate 510 reflect the balance sheet strength of the Lloyd’s market, which AM Best categorises as very strong, as well as the market’s strong operating performance, favourable business profile and appropriate enterprise risk management.For the 2019 year of account, the syndicate’s capacity was maintained at GBP 1.1billion. Approximately 56% of Syndicate 510’s capital is provided by Tokio Marine Underwriting Limited, the ultimate parent of which is Tokio Marine Holdings, Inc. The remainder of the capital is provided by third party Lloyd’s members.The syndicate’s recent technical performance has been broadly in line with the overall Lloyd’s market, demonstrated by a five-year weighted average combined ratio of 98% (2014-2018). In 2018, Syndicate 510 recorded a combined ratio of 103%, affected by catastrophe losses in North America. The impact from catastrophe losses was in line with AM Best’s expectations given the size and frequency of catastrophe events during the year.
The business profile of all syndicates is linked inextricably to that of Lloyd’s, which has a strong position in the global general insurance and reinsurance markets. The collective size of the Lloyd’s market allows Syndicate 510 to compete under the Lloyd’s brand with international groups. Syndicate 510 is one of the largest syndicates at Lloyd’s, ranking seventh based on 2018 gross written premiums. It writes a diversified portfolio by geography and line of business comprising property and special lines, marine and special risks, enterprise risk, accident and health, reinsurance and aviation.

Posted in Estero/world news | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Beacon Roofing Supply Named to Fortune 500

Posted by fidest press agency su domenica, 16 giugno 2019

Beacon Roofing Supply, Inc. (Nasdaq: BECN)(“Beacon” or the “Company”) announced today that it was named to the 2019 Fortune 500, published by Fortune Magazine in June of each year. This is Beacon’s debut appearance in the Fortune 500, where it ranked as No. 464 among all companies included in the survey.“Being named to the Fortune 500 is a significant milestone,” said Paul Isabella, Beacon’s President and CEO. “Our position as one of the 500 largest companies in the United States is a testament to our ability to execute our growth plans, both organically and as our industry’s leader in strategic acquisitions. This prestigious achievement is only a beginning for us, as we expect to ascend closer to the top of the Fortune 500 each year through our proven growth initiatives and industry-leading innovations like Beacon Pro+.”
The Fortune 500 ranks the 500 largest U.S. corporations by total revenue for their respective fiscal years. The 2019 list reflects annual results for the most recent fiscal year ending prior to January 31, 2019. According to Fortune, “Companies are ranked by total revenues for their respective fiscal years. Included in the survey are companies that are incorporated in the U.S. and operate in the U.S. and file financial statements with a government agency. This includes private companies and cooperatives that file a 10-K or a comparable financial statement with a government agency, and mutual insurance companies that file with state regulators.”

Posted in Estero/world news | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Addio a Franco Zeffirelli: regista della bellezza, grande artista e libero pensatore

Posted by fidest press agency su sabato, 15 giugno 2019

Zeffirelli sfidó l’egemonia culturale della sinistra e del politicamente corretto, da posizioni liberali e solidamente anticomuniste, insegnando proprio alla sinistra intellettuale come fare cinema, teatro e lirica.Fu un uomo non dedito ai compromessi. Mancherá al panorama culturale italiano e internazionale.” È quanto dichiara Federico Mollicone, deputato di Fratelli d’Italia capogruppo in commissione Cultura.
E di lui scrive Giorgia Melone su Twitter: “Addio a Franco Zeffirelli, artista visionario e genio italiano. Con lui perdiamo uno straordinario regista che ha reso grande il cinema italiano. Continueremo ad emozionarci e a ricordarlo attraverso i suoi film. Grazie maestro”.

Posted in Politica/Politics, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

CSM, Meloni: Dopo tangentopoli è il turno di “togopoli”

Posted by fidest press agency su sabato, 15 giugno 2019

“Sempre più desolante il quadro che emerge dall’indagine sul CSM tra scambi di poltrone e legami poco trasparenti con la politica. Dopo Tangentopoli, ora è il turno di ‘togopoli’. Gli italiani non meritano tutto questo ma una giustizia credibile e autorevole, nella quale siano premiati i magistrati che svolgono con serietà e dedizione il proprio lavoro, non quelli che fanno politica. Bisogna partire da una seria riforma del CSM, che restituisca a questo organo la dignità che merita. La posizione di Fratelli d’Italia è chiara: fuori la politica dalla magistratura, basta con le correnti politiche e i giochi di palazzo tra magistrati”. Lo scrive il presidente di Fratelli d’Italia, Giorgia Meloni.

Posted in Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

“In politica estera questo è un governo con troppi padroni e nessuna linea”

Posted by fidest press agency su sabato, 15 giugno 2019

“Sul Venezuela abbiamo fatto una figuraccia mondiale, stando a favore del dittatore comunista Maduro e negando solidarietà a decine di migliaia di venezuelani di origine italiana perseguitati dal regime. In Libia abbiamo sbagliato interlocutore consegnando alla Francia un ruolo decisivo nella gestione della crisi e mettendo a repentaglio i pozzi gestiti da Eni. In Medio Oriente confusione totale. D’altra parte se, come i 5 Stelle, non si ha un’identità ben definita non si possono che fare danni”.Lo dice in una intervista ad Affari Italiani il presidente di Fratelli d’Italia Giorgia Meloni.
“Più vicina a Putin o Trump? Non faccio la tifosa di altri leader stranieri – spiega il presidente di FdI – Ho sostenuto Putin nella sua azione militare in Siria che è stata decisiva per distruggere l’Isis ma non ho esitato a schierarmi dalla parte del popolo venezuelano mentre i russi sostengono Maduro. Allo stesso modo mi piace Trump con la sua idea di patriottismo anche economico e per la sua politica di shock fiscale che vorremmo importare anche da noi ma abbiamo dubbi sulle sanzioni all’Iran e alla Russia, che danneggiano le nostre imprese. Entrambi mettono al centro delle loro politiche l’identità e l’orgoglio nazionale e per questo sono odiati dai sacerdoti del politicamente corretto. Via della Seta? Il governo italiano è stato troppo ingenuo e subalterno ai cinesi: chi controlla le reti oggi controlla tutto e non possiamo correre il rischio di lasciarle in mano a uno Stato in cui capitalismo aggressivo e comunismo si sono fusi in un mix micidiale. Siamo l’Italia, dobbiamo ambire ad essere rispettati da tutti e sudditi di nessuno”, continua Meloni.

Posted in Politica/Politics, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Vittorio Sgarbi ricorda Franco Zeffirelli

Posted by fidest press agency su sabato, 15 giugno 2019

“Con Zeffirelli non muore un grande regista (e probabilmente i critici faticheranno a trovargli il posto giusto) ma un artista che ha interpretato il suo compito d’illustratore e narratore al centro e con l’orgoglio della grande tradizione italiana, felice di esserne epigono piuttosto che velleitario innovatore. Il suo peso nel cinema e nel teatro è esattamente come quello di un pittore eluso ed evitato, per quanto popolarissimo, come Pietro Annigoni.Entrambi hanno pagato di essere bravi, mentre le avanguardie ideologiche distruggevano le forme e la memoria della tradizione. Zeffirelli è stato il custode della storia e dell’arte italiana, preferendosi epigono che dissacratore.Ha preferito essere l’ultimo dei classici piuttosto che l’ultimo degli avanguardisti.Ha raccontato, semplicemente: come Giorgio Bassani, come Vasco Pratolini, come Tomasi di Lampedusa. Oggi senza di lui la storia è orfana, senza tutela”

Posted in Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Le università italiane più presenti sui media

Posted by fidest press agency su sabato, 15 giugno 2019

“Politecnico di Milano” (3.005 citazioni), “La Sapienza” di Roma (2.221) e “Alma Mater” di Bologna (2.187) sono le università italiane di cui più si è parlato sui mezzi di informazione italiani nell’ultimo mese. A mettere in evidenza questi dati è il monitoraggio svolto da Mediamonitor.it su oltre 1.500 fonti d’informazione fra carta stampata (quotidiani nazionali, locali e periodici), siti di quotidiani, principali radio, tv e blog, utilizzando tecnologia e soluzioni sviluppate da Cedat 85, azienda attiva da oltre 30 anni nella fornitura dei contenuti provenienti dal parlato.
A spingere sui media il Politecnico di Milano ha contribuito il posizionamento della sua School of Management tra le migliori 80 al mondo, mentre de “La Sapienza” di Roma si è parlato molto per l’incontro organizzato con l’ex sindaco di Riace Mimmo Lucano, che un gruppo di sostenitori di Forza Nuova ha cercato di impedire.Nella top five delle università più presenti sui media c’è anche la “Federico II” di Napoli che nell’ultimo mese, secondo quanto rilevato da Mediamonitor.it, ha raccolto 1423 menzioni sui mezzi di informazione, circa il doppio rispetto alla Bocconi di Milano (885) che di recente ha ospitato la finale dei Campionati Internazionali di Giochi Matematici.
Al sesto posto della classifica elaborata da Mediamonitor.it c’è il Politecnico di Torino (708 citazioni), che ha avviato una collaborazione scientifica con il CNR per contrastare i cambiamenti climatici. A seguire la LUISS di Roma (546), dove durante un incontro il ministro Tria ha ribadito la necessità di investire nel capitale umano e sociale per “non amplificare la società della rabbia”.Completano la top ten degli istituti universitari più menzionati sui mezzi di informazione l’Università della Calabria (513 citazioni), l’Università “La Statale” di Milano (403) e l’Università Politecnica delle Marche (396).

Posted in Università/University | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Dragonetti: “aumenta il potenziale di crescita delle PMI italiane”

Posted by fidest press agency su sabato, 15 giugno 2019

Le PMI come motore di crescita del tessuto imprenditoriale nazionale. Questo in estrema sintesi il comento di Alessandro Dragonetti, Head of Tax di Grant Thornton, intervenuto oggi a “Industria Felix il Lazio che compete” in occasione della presentazione dell’inchiesta condotta da Industria Felix Magazine in collaborazione con l’Ufficio studi di Cerved, presso l’Università Luiss alla presenza delle imprese primatiste e più performanti del Lazio.Secondo i risultati dell’inchiesta, l’84,9% di pmi e grandi imprese del Lazio ha prodotto utili nell’anno fiscale 2017. “Questo fenomeno – commenta Alessadro Dragonetti – è in linea con una tendenziale crescita delle imprese nel mercato italiano (i ricavi sono aumentati del +5,3% mentre il valore aggiunto del 4,5%) nonostante un quadro macroeconomico di riferimento che, sia a livello domestico che internazionale, continua a rivelarsi poco favorevole alla crescita”.“Ma osservando l’andamento delle imprese che compongono il tessuto industriale italiano, è la strategicità delle PMI a dimostrarsi il fattore più interessante: il comparto, infatti, presenta tassi di crescita più importanti rispetto alle società di grandi dimensioni, nonostante si sia registrato un calo nel numero degli addetti. A trainare la crescita del middle market – prosegue Dragonetti – che nel periodo 2017-2022 è stimato al 4,7% e superiore dello 0,9% rispetto al dato di crescita delle large companies, sono principalmente quattro fattori determinanti: tecnologia, ricerca e sviluppo e innovazione”.“Questi 4 driver si dimostrano un forte potenziale di crescita per le nostre PMI, tali da renderle competitive non solo nei confronti delle grandi aziende del nostro territorio, ma anche e soprattutto a livello globale, consentendo l’accesso a mercati esteri di dimensioni maggiori per prodotti e servizi”.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Aperte iscrizioni al sindacato aeronautica militare

Posted by fidest press agency su sabato, 15 giugno 2019

Per la prima volta i militari dell’Aeronautica Militare potranno iscriversi ad una associazione sindacale autonoma, indipendente e democratica. Una svolta nel mondo del diritto militare che vede impegnato anche il Parlamento per l’approvazione di una legge che regoli questa nuova realtà. Si avvia oggi la campagna dei tesseramenti – afferma il Segretario Generale del SIAM Paolo Melis – una nuova stagione di diritti in cui ciascuno di noi ha la possibilità di essere partecipe di un futuro fatto di impegno e conquiste sociali, un nuovo modo di vivere la propria realtà lavorativa caratterizzata da maggiori diritti e tutele.
Il SIAM, da oggi – conclude Melis – sarà sempre a fianco dei lavoratori con le stellette anche grazie ad una rete di servizi, presto operativi su tutto il territorio nazionale. Lo dichiara il Segretario Generale del SIAM Paolo Melis.

Posted in Welfare/ Environment | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Controllo biologico per la lotta alla cimice asiatica

Posted by fidest press agency su sabato, 15 giugno 2019

Approvata in Senato la risoluzione che impegna il Governo a dare la massima priorità alle misure legislative per valutare le potenzialità di Controllo biologico ed effettuare una corretta Valutazione dei rischi ambientali per l’introduzione della Vespa samurai (Trissolcus japonicus), allo scopo di contrastare il flagello della esotica Cimice asiatica, che tanti danni sta provocando all’agricoltura italiana.La Vespa samurai è un importante antagonista naturale della Cimice nella sua area di origine. Infatti, negli ecosistemi in cui è presente, la Vespa depone le sue uova in quelle della Cimice, contenendone in tal modo le popolazioni, senza ricorrere ad agenti chimici nocivi come pesticidi ed insetticidi. Il nome comune con cui è indicato l’antagonista naturale “Samurai Wasp” non deve preoccupare, in quanto questo minuscolo Insetto utile, poco più grande di 1 mm, non ha nulla a che vedere con le comuni e temute vere Vespe.Il CREA, il più importante ente di ricerca in Italia sull’agroalimentare, su richiesta del Ministero delle Politiche Agricole Alimentari Forestali e del Turismo, è impegnato con il suo Centro di Ricerca Difesa e Certificazione proprio per lo sviluppo di un programma di Lotta Biologica Classica contro la Cimice asiatica, per testare le potenzialità e fare una valutazione di impatto ambientale sull’uso di antagonisti naturali.
Le Istituzioni hanno compreso e sostenuto la posizione della ricerca di cui il CREA è capofila, in collaborazione con il Servizio Fitosanitario Centrale del MIPAAFT e questo permetterà a breve di completare le ricerche, non solo con riferimento alle indagini sull’efficacia della Vespa samurai, ma anche, come giustamente richiesto da più parti, di terminare una corretta Valutazione di Impatto Ambientale, basata sugli Standard Internazionali definiti dalla FAO e dalla European and Mediterranean Plant Protection Organization, per gli aspetti connessi alla tutela della biodiversità negli interventi di Lotta Biologica.

Posted in Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Scoperto “per caso” il ruolo di alcuni recettori nella cura dei linfomi

Posted by fidest press agency su sabato, 15 giugno 2019

Per creare cure su misura contro i linfomi, i ricercatori sono impegnati a capire perché la stessa terapia su un malato funziona bene, su un altro meno, su un terzo per nulla. Questione di geni, ma non solo: serve andare oltre, capire quali recettori sono “espressi” dalle cellule del nostro sistema immunitario, perché il successo delle cure dipende in gran parte da loro. Josée Golay – una vita dedicata a indagare come funzionano gli anticorpi monoclonali usati attualmente come farmaci per la cura di linfomi e altri tipi di tumore – ha fornito per la prima volta alla comunità internazionale dei ricercatori un’informazione importante, grazie a una scoperta inaspettata.“Durante gli studi arruoliamo volontari sani disposti a sottoporsi a un semplice prelievo di sangue per studiare l’interazione degli anticorpi terapeutici con il nostro sistema immunitario. Uno di loro, come abbiamo scoperto successivamente, aveva una caratteristica molto rara: era un donatore “nullo”: non esprime cioè un particolare recettore del sistema immune, chiamato CD16B, normalmente espresso dai neutrofili, un importante tipo cellulare del sistema immune – spiega Golay -. Questi donatori sani sono rarissimi. In questo modo abbiamo capito che alcuni effetti degli anticorpi in vitro non erano dovuti al CD16B ma a un altro recettore simile, il CD16A, che solitamente non viene preso in considerazione. Invece ora sappiamo che ha un effetto importante nella risposta del paziente a uno dei farmaci più utilizzati contro i linfomi”.scoperta è stata pubblicata sulla prestigiosa rivista dell’American Society of Hematology, Blood, con un commento del Prof. Ronald Taylor dell’Università della Virginia, Stati Uniti. Il ruolo di questi recettori, infatti, apre nuovi scenari non solo in campo ematologico, ma in tutte le ricerche in cui il sistema immunitario gioca un ruolo fondamentale, ad esempio negli studi dedicati alle patologie autoimmuni dove i neutrofili hanno un’attività.Alla scoperta ha lavorato un gruppo tutto “bergamasco” che ha riunito ricercatori del Centro di Terapia Cellulare “Gilberto Lanzani” dell’ASST Papa Giovanni XXIII, dell’Associazione Italiana contro le Leucemie-linfomi e mieloma (AIL) – sezione Paolo Belli di Bergamo, che ha fondato e sostenuto il Centro di Terapia Cellulare fin dal 2003, e della FROM, Fondazione nata da una costola dell’ospedale di Bergamo e oggi importante centro di ricerca presieduto da Alberto Bombassei, patron di Brembo spa e del Kilometro Rosso. Fra i colleghi che con Golay hanno firmato il lavoro vi sono Martino Introna, Rut Valgardsdottir, Gerta Musaraj, Damiano Giupponi e Orietta Spinelli. La ricerca ha goduto del supporto di AIRC, Associazione Italiana per la Ricerca sul Cancro.

Posted in Medicina/Medicine/Health/Science | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Scuola: Accordo sul precariato, una farsa all’italiana

Posted by fidest press agency su sabato, 15 giugno 2019

A poche ore dalla sottoscrizione dell’intesa raggiunta dall’amministrazione con gli altri sindacati, che ha avviato i Pas abilitanti per chi ha almeno tre annualità d’insegnamento e il concorso riservato per chi ha fatto supplenze negli istituti statali, emergono i tanti lati negativi: la lunga tempistica di attuazione, la mancanza di soluzioni per limitare il record nazionale di supplenze della prossima estate e forse di quella successiva; l’ostinazione del Miur a far cassa sulla pelle dei supplenti; l’inevitabile incremento del contenzioso, dovuto all’approvazione di norme tutt’altro che risolutive e discriminanti.Marcello Pacifico (Anief): “Invece di riaprire le GaE e affidarsi al doppio canale di reclutamento, attingendo per le stabilizzazioni in ultima istanza anche alla seconda fascia delle graduatorie d’istituto, individuando così tutti i docenti abilitati per abbattere quello scomodo record dei 200 mila supplenti della scuola che il ministro Marco Bussetti si appresta a conseguire, si è preferito puntare su una macchina lenta e selettiva. Come se la scuola si trovasse nelle condizioni oggettive per permettersi di attendere la conclusione di procedure concorsuali lunghe e per tradizione italica costellate da stop and go. Senza dimenticare, infine, che l’impianto normativo sottoscritto l’11 giugno dovrà passare sotto la lente del Parlamento”.È durata pochissime ore l’euforia per l’accordo raggiunto tra Miur e sindacati maggiori sul tema del reclutamento e del precariato nella scuola, con l’avvio dei Pas abiitanti e dell’ennesimo concorso riservato, le cui linee generali erano state fissate nell’Intesa siglata lo scorso 24 aprile a Palazzo Chigi: “i primi vincitori dei due concorsi non saliranno in cattedra prima di settembre 2020, mentre dopo l’estate ci sarà un nuovo record di supplenti”, sintetizza con estrema lucidità Il Corriera della Sera. Il primo quotidiano nazionale, inoltre, pubblica un’ipotesi tutt’altro che peregrina, ovvero “che l’accordo siglato ieri con grande soddisfazione dai sindacati in realtà non faccia ancor più comodo al Governo che invece di coprire i posti che si svuoteranno con dei docenti assunti a tempo indeterminato, in questo modo ancora per qualche anno potrà evitare di pagare le ferie estive a decine di migliaia di supplenti”.

Posted in scuola/school | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

Scuola: Il personale Ata dovrà attestare la presenza con i dati biometrici

Posted by fidest press agency su sabato, 15 giugno 2019

Dopo il disco verde all’emendamento che introduce la videosorveglianza nei nidi e nelle scuole dell’infanzia, diventa legge dello Stato quello inserito nel ddl Concretrezza sui controlli biometrici dei dipendenti pubblici: il provvedimento, che nella scuola riguarderà circa 210 mila unità di personale Ata, è stato firmato e voluto a tutti i costi dal ministro della P.A. Giulia Bongiorno, la quale ora si dovrà assumere la responsabilità di avere approvato una norma del tutto inutile e che per essere portata a compimento necessiterà di centinaia di milioni di euro iniziali più altri per l’assistenza e manutenzione; tutti soldi pubblici che andranno a gravare ulteriormente le già limitate risorse dei nostri istituti scolastici. Marcello Pacifico (Anief ): Lo abbiamo sempre detto e lo ripetiamo ora che il testo è diventato legge: questo provvedimento è offensivo, perché si vogliano far passare i dipendenti della scuola come dei delinquenti. Anief sta valutando come impugnare il provvedimento per lesione della privacy.
All’indomani dell’approvazione del disegno di legge Concretezza, si evidenziano tutti i limiti del provvedimento. Tra i vari punti che lasciano molto a desiderare, oltre all’aspetto offensivo e a quello della lesione della privacy, “l’accento è stato posto – commenta giustamente Orizzonte Scuola – anche sul costo che la misura comporterà: si tratta infatti di dotare 45mila sedi scolastiche di apparecchiature apposite”. Sulla bontà della misura introdotta, basta ricordare che la stessa Aran, l’agenzia che agisce a tutela dell’amministrazione pubblica, ha avuto modo di dire che “il personale della scuola è costituito da 1.124.471 persone” ed il “provvedimento punta a mettere sotto controllo 209.169 unità di personale ATA e 6.714 dirigenti scolastici, che però non svolgono un lavoro prettamente amministrativo e sarebbero le figure chiamate a gestire e controllare il buon andamento delle istituzioni scolastiche e chi ci lavora. Insomma viene posto un controllo sui controllori”.

Posted in scuola/school | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Scuola: Colpo di scena sulle richieste per andare in pensione attraverso il sistema “Quota 100”

Posted by fidest press agency su sabato, 15 giugno 2019

Il sistema è stato introdotto pochi mesi fa dal governo gialloverde. il sindacato apprende dal primo quotidiano economico nazionale che le domande presentate dai lavoratori della scuola ammontano circa a 27.000: non per tutte – ricorda oggi Orizzonte Scuola – è stato tuttavia “già accertato il diritto a pensione, per cui la maggior parte dei posti che si libereranno non potranno essere utilizzati per le operazioni di mobilità”. Solo per 7.544 domande è arrivato: 1.458 ATA; 123 dirigenti scolastici; 5.875 docenti; 56 insegnanti di religione cattolica; 32 educatori.
Il problema è che per la mobilità del personale – trasferimenti, utilizzazioni ed assegnazioni provvisorie – saranno utili solo i 7.544 posti attualmente autorizzati dall’Inps. E gli altri? Per tutti i posti che si renderanno liberi dopo l’accertamento del diritto a pensione, i sindacati hanno chiesto al Miur che una parte di tali posti possa essere utilizzata per le immissioni in ruolo dell’anno scolastico 2019/2020. Il ministero dell’Istruzione non ha ancora fornito alcuna risposta. Intanto il tempo passa.
Secondo Marcello Pacifico, presidente nazionale Anief, “ancora una volta la burocrazia, la lentezza degli uffici preposti al controllo delle pratiche e l’inerzia di chi gestisce la macchia scolastica, si andranno ad abbattere sulle teste di decine di migliaia di lavoratori. A iniziare da quelle di chi ha fatto domanda, che avrà una risposta, non è detto positiva o tale da essere accettata a mani basse, viste le decurtazioni a troppi zeri previste per chi aderisce a Quota 100”.

Posted in scuola/school | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »