Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 31 n°85

DL Sblocca Cantieri, Fondazione Inarcassa: Governo tuteli i liberi professionisti

Posted by fidest press agency su venerdì, 22 marzo 2019

“Il Governo si impegni a tutelare maggiormente gli architetti e ingegneri liberi professionisti che rischiano, ancora una volta, di essere abbandonati a loro stessi”. È quanto afferma Fondazione Inarcassa, la Fondazione Architetti e Ingegneri liberi professionisti, in merito alle modifiche al Codice Appalti che emergono nelle prime bozze dello schema del Decreto Sblocca Cantieri di prossima approvazione.
“Nonostante la proposta preveda un apprezzabile tentativo di semplificazione del Codice, necessaria per la ripresa di un comparto in grande sofferenza, che negli anni ha visto la chiusura di 120 mila Imprese e la perdita di 600 mila posti di lavoro, la Fondazione Inarcassa esprime forti perplessità in particolare sulla modifica dell’art. 113 del Codice. Tale modifica – dichiara Egidio Comodo, Presidente di Fondazione Inarcassa – prevederebbe la possibilità di reintrodurre il riconoscimento dell’incentivo del 2% anche per le attività di progettazione per i pubblici dipendenti, un’ipotesi che rappresenterebbe un ulteriore e grave attacco alla dignità ed al lavoro degli architetti e ingegneri liberi professionisti che vivono esclusivamente di libera professione. Non bisogna dimenticare che, ad oggi, il fondo incentivante per i pubblici dipendenti è già riconosciuto per la programmazione e il controllo della spesa e delle procedure di gara, nonché per le fasi tecniche della direzione dei lavori e del collaudo. Il risultato – conclude Comodo – sarebbe un continuo peggioramento delle condizioni economiche e professionali dei liberi professionisti a fronte della possibilità, data ai pubblici dipendenti, di integrare il proprio già sicuro stipendio fino all’80%”.L’altro aspetto sul quale Fondazione Inarcassa esprime tutti i suoi dubbi sono le posizioni dell’esecutivo relative alla Centrale Unica di Progettazione, che rischia inevitabilmente non solo di restringere ulteriormente competenze e ruolo dei tecnici liberi professionisti, già in gravi difficoltà, ma anche di rallentare la macchina di esecuzione dei lavori pubblici.Infine, la Fondazione torna a sottolineare l’opportunità di considerare l’estensione del nuovo regime dei minimi (Flat Tax) anche alle strutture professionali associate, un passo necessario per evitare che gli attuali studi associati preferiscano la via dello scioglimento piuttosto che risultare escluse dal suddetto regime fiscale. L’estensione è un passaggio fondamentale per sostenere la competitività e la crescita dei professionisti in ambito nazionale e internazionale, specie se si considera l’aggregazione una vera e propria carta vincente nella sfida con i grandi gruppi internazionali. (Nicolò Marcon)

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Palmiro Togliatti “Via della Missione”

Posted by fidest press agency su venerdì, 22 marzo 2019

Roma Lunedì 25 marzo, ore 16.30 Sala Zavattini Fondazione AAMOD Via Ostiense, 106 presentazione di Maria Agostina Pellegatta e Mattia Fazzari Intervengono:
Vincenzo Maria Vita, presidente Fondazione AAMOD
Maria Agostina Pellegatta, autrice del film e parlamentare
Mattia Fazzari, regista del film
Alexander Höbel, Università di Napoli Federico II
Luciana Castellina, parlamentare
Aldo Tortorella, parlamentare
Luglio 1948: Palmiro Togliatti viene ferito da quattro colpi di pistola uscendo dal Parlamento insieme alla compagna Nilde Iotti. Da questo criminale fatto di cronaca parte il documentario “Palmiro Togliatti. Via della Missione” di Maria Agostina Pellegatta e Mattia Fazzari che verrà proiettato in anteprima lunedì 25 marzo, in occasione dell’anniversario della nascita della “guida storica” del Partito Comunista Italiano, presso la sala Zavattini dell’Archivio Audiovisivo del Movimento Operaio e Democratico, co-produttore dell’opera. Un lavoro che narra particolari relativi alla sua convalescenza conosciuti finora da pochissime persone e che è teso a sottolineare l’importanza della figura di Togliatti nella storia e nella politica italiana. La proiezione sarà introdotta e commentata dall’autrice e dal regista del film insieme al presidente della Fondazione AAMOD Vincenzo Maria Vita, al prof. Alexander Höbel dell’Università di Napoli Federico II, e ai parlamentari Luciana Castellina e Aldo Tortorella.
L’ingresso è libero fino ad esaurimento posti ma è d’obbligo la prenotazione. https://www.aamod.it/

Posted in Recensioni/Reviews, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

“Gestione del paziente cronico nell’era della digitalizzazione”

Posted by fidest press agency su venerdì, 22 marzo 2019

Roma, 26 Marzo, 10.30-13.00 Sala Zuccari, Palazzo Giustiniani Via della Dogana Vecchia, 29
La presa in carico del paziente con patologie croniche ha oggi un ruolo prioritario nella programmazione degli interventi sociosanitari.Il Sistema Sanitario Italiano sta sperimentando ormai da 10 anni driver globali di cambiamento fra i quali l’invecchiamento della popolazione, le crescenti aspettative nella domanda di servizi, l’efficientamento contabile/gestionale esercitato sui sistemi sanitari, l’evoluzione tecnologica e dei modelli assistenziali.La digitalizzazione porta evidenti vantaggi ed è sicuramente un passaggio obbligato, ma bisogna procedere per gradi tenendo presente due obiettivi precisi: apportare un beneficio al paziente e la sostenibilità del SSN.Ne discuteranno:
Armando Bartolazzi, Sottosegretario di Stato, Ministero della Salute*
Andrea Mandelli, Membro V Commissione Bilancio Tesoro e Programmazione, Camera dei Deputati
Rossana Boldi, Vicepresidente XII Commissione Affari sociali, Camera dei Deputati
Andrea Urbani, Direttore Generale Programmazione Sanitaria, Ministero della Salute*
Francesco Gabbrielli, Direttore Centro Nazionale Telemedicina e Nuove Tecnologie assistenziali, Istituto Superiore Sanità
Paola Pisanti, Coordinatrice Commissione Piano delle cronicità, Ministero della Salute
Antonio Gaudioso, Segretario Generale Cittadinanzattiva
Paolo Locatelli, Responsabile Scientifico Osservatorio Innovazione Digitale in Sanità, Politecnico di Milano
Valeria D. Tozzi, Associate Professor of Practice SDA Bocconi e Direttore del Master MiMS, Università Bocconi di Milano
Modera: Francesco Giorgino, giornalista e docente Luiss

Posted in Medicina/Medicine/Health/Science | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Esperti a confronto sui grandi temi di Sanità Pubblica

Posted by fidest press agency su venerdì, 22 marzo 2019

In uno scenario dove il futuro della salute è sempre più connesso con i grandi temi globali, la centralità del paziente resta il criterio guida per identificare le priorità da affrontare e per misurare l’efficacia dei sistemi sanitari e la loro capacità di rispondere ai bisogni di salute. In Italia, secondo quanto emerge da un’indagine quantitativa svolta da Istituto Piepoli per conto di MSD Italia, i cittadini soddisfatti del Servizio Sanitario Nazionale sono ancora la maggioranza (57%), ma il dato risulta in calo rispetto al 2018 quando, sempre secondo l’Istituto Piepoli, a dichiararsi molto o abbastanza soddisfatti era il 65% della popolazione.
Secondo l’opinione degli italiani, il compito primario della sanità pubblica dovrebbe essere quello di accelerare i percorsi di cura delle persone con malattia e di evitare che le persone sane si ammalino: le priorità sulle quali dovrebbero concentrarsi nei prossimi anni gli sforzi del Servizio Sanitario Nazionale sono, nell’ordine, la riduzione dei tempi di attesa per esami e interventi (79%) e la prevenzione delle malattie (51%) seguiti dal sostegno alle fasce deboli, come famiglie a basso reddito, malati cronici, disabili (49%).
L’indagine è stata presentata oggi nel corso di Inventing for Life – Health Summit, evento istituzionale organizzato a Roma da MSD Italia, che ha riunito clinici, rappresentanti di Istituzioni, Società Scientifiche e associazioni di Pazienti per fare il punto sulle grandi priorità della sanità pubblica a livello globale nella prospettiva della centralità dei pazienti e del difficile equilibrio tra innovazione e sostenibilità.
Ospiti prestigiosi e autorevoli si sono avvicendati sul palco: ad aprire i lavori il Vice Ministro per l’Istruzione, l’Università e la Ricerca, Lorenzo Fioramonti, che ha inquadrato lo scenario Italiano.
Sono seguiti gli interventi del Premio Nobel per la Pace 2011 Ellen Eugenia Johnson Sirleaf, già presidente della Liberia, e di Julie Gerberding, M.D., M.P.H. Executive Vice President & Chief Patient Officer per MSD, che hanno delineato le principali sfide dei prossimi anni, in primis la minaccia delle grandi malattie infettive, come Ebola e HIV, identificando nelle partnership internazionali pubblico-privato un modello per sostenere l’innovazione e promuovere la salute globale.
Gli spunti emersi dall’indagine dell’Istituto Piepoli sono stati poi discussi nella prima tavola rotonda “La centralità del paziente nel percorso diagnostico-assistenziale” da Luca Coletto, Sottosegretario Ministero della Salute, Antonio Gaudioso, Segretario Generale Cittadinanzattiva, Annamaria Mancuso, Presidente Salute Donna onlus, Silvestro Scotti, Segretario Generale Nazionale FIMMG, Pierpaolo Sileri, Presidente XII Commissione del Senato.
Al termine dell’incontro sono stati proclamati i vincitori della prima Edizione del ‘Premio Umberto Mortari’ per la ricerca scientifica nell’ambito delle Life Sciences istituito per onorare, a pochi mesi dalla sua scomparsa, la memoria di Umberto Mortari, Presidente e Amministratore Delegato di MSD Italia dal 1992 al 2007. Obiettivo del riconoscimento è quello di valorizzare le giovani eccellenze italiane che si siano distinte nel campo delle Life Sciences all’estero, dando lustro al nostro Paese, o rientrando in Italia.
Sono stati premiati rispettivamente: Ricercatore italiano under 40 che lavora stabilmente all’estero Simone Sidoli, che dal Febbraio 2019 dirige il Laboratorio di Proteomica e Biologia Strutturale dell’Albert Einstein College of Medicine (New York, USA), è stato premiato per lo sviluppo di tecniche innovative di spettrometria di massa (middle-down proteomics e bottom-up proteomics) dedicate all’analisi delle modificazioni epigenetiche degli istoni, che sono alla base della regolazione dell’espressione genica.
Ricercatore italiano under 40 che lavora stabilmente in Italia
Velia Siciliano, giovane biologa che guida il suo gruppo di ricerca presso il Center for Advanced Biomaterials for Healthcare dell’Istituto Italiano di Tecnologia (diretto da Paolo Netti). La sua attività si è indirizzata all’utilizzo della biologia sintetica per sviluppare terapie per malattie infettive e tumorali.

Posted in Medicina/Medicine/Health/Science | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Indispensabile riportare i farmaci innovativi sul territorio

Posted by fidest press agency su venerdì, 22 marzo 2019

“Le argomentazioni dei medici di medicina generale della FIMMG sono assolutamente condivisibili, e confermano quanto sosteniamo da sempre come farmacisti: una volta venute meno le esigenze di monitoraggio intensivo, e se non si tratta di medicinali riservati all’uso ospedaliero, anche i farmaci innovativi devono poter essere prescritti e dispensati sul territorio”. Così si è espresso presidente della FOFI, Andrea Mandelli, a proposito dell’incontro svoltosi tra la dirigenza dell’Agenzia Italiana del Farmaco e la Federazione Italiana dei Medici di Medicina Generale a proposito della prescrivibilità sul territorio dei farmaci antidiabetici di nuova generazione. “Continuare per mere ragioni economiche a escludere dalla prescrizione del medico di famiglia farmaci che si sono rivelati sicuri quanto quelli tradizionali e più efficaci, o continuare a seguire come in altri casi la via della distribuzione diretta presso le ASL, anziché nelle farmacie, si traduce innanzitutto in un disagio per i cittadini e in un possibile peggioramento della qualità delle cure. Sfortunatamente il caso del diabete non è isolato, e ci auguriamo che anche a questo proposito si imbocchi la strada del potenziamento dell’assistenza sul territorio”.

Posted in Medicina/Medicine/Health/Science | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

NGOs saving lives in the Mediterranean: MEPs take stock of the situation

Posted by fidest press agency su venerdì, 22 marzo 2019

2018 Sakharov Prize finalist NGOs, which carried out rescue operations in the Mediterranean and are now prevented from operating, discussed their work with MEPs on Monday.
MEPs of the Civil Liberties and Foreign Affairs committees and Human Rights Subcommittee debated the legal framework of search and rescue operations as well as the challenges faced by people working in the field with representatives of the NGOs.Members of Sea Watch, Solidarity at Sea, Sea Eye, Seebrücke Germany, Open Arms, Médecins sans Frontières and Migrant Offshore Aid Station objected to MEPs that their activities are being unjustly criminalised. They regret that the media and authorities are focussing their attention now on NGOs carrying out these rescue operations, and not on the humanitarian crisis taking place in the Mediterranean.They underlined that, according to international maritime law, people rescued at sea must be brought to a port of safety immediately, and insisted that the Libyan coast guard should not be conducting search and rescue operations.
The NGOs saving lives in the Mediterranean were finalists in last year’s Sakharov Prize for Freedom of Thought.

Posted in Estero/world news | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Free blood type tattoos to blood donors in Finland

Posted by fidest press agency su venerdì, 22 marzo 2019

The Finnish Red Cross Blood Service offers free blood type tattoos to blood donors. The campaign raises interest towards blood donation and dismantles antiquated misconceptions around tattoos and blood donation.Many assume that taking a tattoo will prevent you from donating blood. This isn’t true, in fact, there is only a four-month quarantine following a tattoo – only a month longer than the minimum donation cycle for women.Since the need for donated blood is constant, and every action encouraging blood donation counts, Finnish Red Cross Blood Service decided to do something that would catch the attention across the country: to offer free blood type tattoos to blood donors.“We need 800 donors on a daily basis to ensure that there is enough blood for those in need. To raise awareness towards blood donation and dismantle old taboos we decided to hold an event that allowed blood donors to be marked for life.”, says Anne Lind, Marketing Manager at the Finnish Red Cross Blood Service. “For us, the younger audience, especially young men, are a particularly difficult demographic to reach. The blood type tattoo campaign was a great way to connect with the new generation of donors in a way that genuinely spoke to them”, continues Lind.Finnish Red Cross Blood Service and Legacy Tattoo held an event on February 2nd where anyone who had donated blood could come and get a free tattoo that immortalized their blood type. Legacy Tattoo designed six custom designs for each blood type that people could freely choose from.“We saw this as an important event and message that we could stand behind. The stigmas around tattoos are luckily becoming old news and naturally we understand the importance that blood donation pays in the lives of hundreds of people every day”, says Sailor Andy aka Anton Holmberg of Legacy Tattoo. The blood type tattoo event gathered more interest than expected and had hundreds of people queuing up hours before the event. The tattoos have now become free to use, with any tattoo parlor in Finland being allowed to make them for anyone interested in being marked for life.The Finnish Red Cross Blood Service is an independent, not-for-profit organization within the Finnish Red Cross. They’re the only nationwide blood service provider in Finland. Their services comprise recruiting blood donors, organizing blood donation, collecting and testing the blood and producing cellular blood products for hospitals.

Posted in Estero/world news | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Change in Catella AB’s (publ) Group Management

Posted by fidest press agency su venerdì, 22 marzo 2019

Johan Nordenfalk, Chief Operating Officer (COO), will leave his employment and thereby Catella’s Group management for engagement outside of the company.”I would like to thank Johan for his long time and valuable efforts at Catella during the process of change that has been going on in recent years and I wish him all the best with new challenges,” Catella’s CEO Knut Pedersen comments.Johan Nordenfalk remains in his position in order to ensure an orderly handover.

Posted in Estero/world news | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Dubai’s Construction Giant Reign Holdings Scoops Major Real Estate Award

Posted by fidest press agency su venerdì, 22 marzo 2019

Reign Holdings Group Chairman Samir Salya is celebrating after the global firm scooped a major international business award. His multi-billion-pound construction company has been named as one of the Top Real Estate Companies in the Middle East by Forbes Magazine.
Mr. Salya was presented with the award at a glittering ceremony in the Waldorf Astoria Hotel at Dubai’s Palm Jumeirah, where the judges said they wanted to celebrate Reign Holdings’ ongoing work in the region.The company has already won plaudits for its residential and commercial real estate development and has plans to invest a further $1 – $1.5billion in Dubai and Europe between now and 2022.Reign Holdings is currently creating more than 1,500 new residential units in design stage and constructing more than 1,500 residential units globally. Hotels and residential tower accommodations are being built in Jumeriah Village Circle alongside designing development plots at the iconic World Islands and Palm Jumeirah sites.Mr. Salya, who was named one of the Top 100 Indian leaders in The Arab World in Forbes Middle East’s annual round-up last year, said he was delighted and honored to see Reign Holdings’ achievement recognized publicly and globally.He said: “We have a long and distinguished history of creating and delivering top quality projects in various regions this recognition by the panel is a testament to the pioneering work that Reign produces to develop unique and innovative concepts.“Our plans and projections for the next three years are extremely positive, and we are thrilled to see our contribution to Dubai’s continuing growth recognised in this way.”

Posted in Estero/world news | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Diagnostics Data Analytics Company Diaceutics to List on London Stock Exchange

Posted by fidest press agency su venerdì, 22 marzo 2019

Diaceutics plc, a revenue-generating and profitable diagnostics data analytics and implementation services company which services the global pharmaceutical industry, today announces that it is seeking a listing on the AIM Market of the London Stock Exchange. The company is expected to have a market capitalization on admission of approximately £53M.
Diaceutics has conditionally raised £17M by way of a Placing of 22,368,427 Ordinary Shares of 76p each through its nominated adviser and broker, Cenkos Securities plc. It is expected that Admission will become effective at 8am on or around 21st March 2019 and shares will trade under the AIM symbol ‘DXRX’.Diaceutics was founded in 2005 by Peter Keeling and operates in the global diagnostics commercialization market. With offices in Belfast, UK; Dundalk, Ireland; Parsippany, New Jersey; and Singapore, the organization’s services result in more effective pairing of patients with specific treatments, which in turn leads to better patient healthcare outcomes. In 2018, the Group had an average of 65 full-time employees in 17 countries. The Group has achieved compound annual revenue growth in sales of over 50% in the past two years.Last year, 42% of all FDA drug approvals were for precision medicine therapies, representing 25 approvals in total. Precision medicine drugs are tailored to patients expressing specific molecular or genetic biomarkers, which are identified with a diagnostic test. Ineffective testing, accompanied by persistent challenges throughout the current diagnostic testing market, can therefore significantly reduce access to new, more effective drugs.To address this, Diaceutics has amassed a set of data from more than 2,500 laboratories including 3.5M longitudinal patient records, insurance claims data for 50M patients and 58M testing event data points from 35 countries. As part of this data collection, it has accumulated a global proprietary database of individual laboratories’ capabilities across the industry.Using its expertise and its data set, the Group is able to assist pharmaceutical clients improve the development, and delivery, of diagnostic testing. This is manifested through faster testing, better turnaround times, quicker positive identification and higher number of patients treated.

Posted in Estero/world news | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

indiGO Auto Group Debuts Next-generation Porsche Facility, First-of-its-kind in the World

Posted by fidest press agency su venerdì, 22 marzo 2019

Todd Blue, Founder and CEO of indiGO Auto Group, with award-winning dealerships in Palm Springs, Rancho Mirage and Riverside, CA; Houston, TX; and St. Louis, MO; has announced today the official opening of the prototype for Porsche’s next-generation showroom design, the first-of-its-kind in the world, in Palm Springs. Formerly Porsche of Rancho Mirage, indiGO’s new facility, Porsche Palm Springs is inspired by a vision between the manufacturer and dealership group to provide customers with architecturally iconic and tech-immersive elements designed to transform the future of luxury retail.The new “Destination Porsche” design offers an exclusive and immersive Porsche experience—from distinctive environments that reflect the spirit of each model offering, to luxurious customer-centric features, technology-driven conveniences and design innovation—this facility reflects Porsche DNA at every turn – past, present and future. Distinctive environments reflect each model offering including but not limited to the 911, Cayman, Cayenne, Macan, Boxster, Panamera, Exclusives, Classics and Taycan. These environments are designed to feature a one-of-a-kind experience through audio, visual and virtual reality elements to celebrate all facets of the brand.The Porsche brand, which recently celebrated its 70th anniversary, reached a new peak in deliveries in 2018, equating to a 4 percent increase worldwide. The U.S. market alone experienced a three percent increase, equating to 57,202 vehicle deliveries throughout the year. Porsche Palm Springs is located on a 2.7-acre lot on Highway 111 at 3737 East Palm Canyon Drive, adjacent to indiGO Auto Group’s BMW of Palm Springs dealership. Roughly 6 miles from the company’s luxury automotive campus in Rancho Mirage, the nearly 45,000-square-foot facility—which is 10 times larger than the old facility and will offer 30-40 percent more inventory—brings a new level of architectural innovation and modernism to the desert. From the building construction to the amenities, Porsche Palm Springs is representative of a forward-thinking and progressive future. The building is LEED-certified, utilizes solar power and is thoughtfully designed to retail and service the new Taycan, Porsche’s first all-electric vehicle scheduled to be released in 2020. The new facility also features fast charging portals where future Taycan owners can charge 62 miles of range in just four minutes.When entering Porsche Palm Springs, visitors are welcomed by a walkable road that leads them through the entire facility and into the distinct vehicle environments, creating the ultimate Porsche journey. A unique, walkable bridge seen overhead on the second floor mimics one found in Stuttgart, Germany where Porsche vehicle bodies sit on a moving conveyor belt, transporting them through a glass bridge and to their next stage of assembly. The bridge serves as a key design element in the new showroom.indiGO Auto Group customers can also expect an expansive, glass-enclosed Porsche boutique, multiple client lounges and cafes (including the world’s first 2nd floor VIP Lounge equipped with a full catering kitchen for small client events and private dinners), a fitting lounge with next-generation customization options and an expanded Parts Department. An expanded service department—offering 16 service bays and two additional electric bays—will decrease wait times and also provide the desert’s first-ever Porsche indoor air-conditioned reception lanes for service pick up and drop off. While furthering the indiGO standard of hand washing each vehicle, the new facility will also feature indiGO’s first-ever indoor hand wash bays.

Posted in Estero/world news | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

iPipeline Acquires Canadian Solutions Provider Bluesun

Posted by fidest press agency su venerdì, 22 marzo 2019

iPipeline® – a leading provider of cloud-based software solutions for the financial services industry – today announced the acquisition of Bluesun, a leading provider of software solutions to the life insurance and financial services industry in Canada. Bluesun designs software products to automate core business processes for MGAs, national accounts, mutual fund dealers, banks and insurance companies. Their client base includes nearly 70% of all Canadian life insurers and agencies.“Canadian insurers and financial institutions are looking to rapidly merge into the fast lane of digital transformation. Bluesun has done an outstanding job of steering them in the right direction as a strategic and tactical partner,” said Tim Wallace, CEO, iPipeline. “The acquisition of Bluesun gives us the opportunity to combine the synergies of the two companies and present our Canadian clients across the industry with an innovative, straight-through processing platform strategy that has been proven effective by our U.S. customers. We’re excited about the growth potential and confident about the value we can deliver together through industry leadership and innovation.” “iPipeline is the clear leader in straight-through processing, platform modernization, accelerated underwriting, wealth management automation, and data analytics, all of which are top of mind for executives in the Canadian market place. The industry is ready to go digital,” said Simon Tomlinson, Founder and Chief Executive Officer, Bluesun. “Bluesun’s software solutions for life insurance sales, case management, and policy administration, when combined with iPipeline’s extensive offerings, will take our clients to the very leading edge and drive sales, settlement and administration of life insurance through any channel the consumer wants to choose. This will now be possible using one partner for every step in the process that takes the consumer from prospect to policyholder using a Canadian multicarrier platform. Our goal is to be a part of every life insurance transaction in Canada, and our acquisition by iPipeline is a huge step forward to accomplishing this mission.”

Posted in Estero/world news | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

The First International Diagnostics Partnering Conference

Posted by fidest press agency su venerdì, 22 marzo 2019

Diagnostics is one of the fastest growing medical disciplines. Therefore it has been only a matter of time for a fair to focus exclusively on this important topic: DxPx Conference, which will take place for the first time on November 18, 2019 in Duesseldorf, Germany (Airport Hotel Maritim), is the first international partnering conference focusing exclusively on the diagnostics and research tool industry. The event targets established companies, start-ups and investors and will from now on take place every year on the opening day of MEDICA to also attract Asian and US participants.“New and improved diagnostic methods can help patients avoid those endless medical appointment odysseys. They form the basis for efficient individualized treatments. DxPx Conference honors the growing importance of this discipline by creating a platform for international cooperation”, says Dr. Mirko Stange, CEO of SilverSky LifeScience GmbH, the initator and organizer of DxPx Conference. “We are excited to have Roche Diagnostics, Sonic Healthcare’s Bioscientia, and the Business Intelligence provider Research Analytica as our first strong partners. We are also talking to additional well-known sponsors from China and the U.S. and we are convinced that together with our partners we will make the DxPx premiere a success for all parties involved.”Start-ups can apply for free participation in DxPx and one of 15 DxPx presentation slots for showcasing their ideas and products to the international DxPx audience by submitting a short business plan in the conference’s run-up. DxPx sponsors and selected industry experts will act as the jury for selecting the presenting start-ups on the basis of their applications. Interested companies can upload their business plan at http://www.dxpx-conference.com. “We want to promote intensive dialogue between the industry’s newcomers, established players, and fair visitors, and we are looking forward to receiving widely divers applications”, says Mirko Stange. Dr. Peter Wieloch, Head of Bioscientia’s diagnostics2market outlines: “As Europe’s leading lab diagnostic services provider and part of the Australian Sonic Healthcare Group we constantly evaluate partnering options with new diagnostics providers.” Prof. Dr. Wolfgang Kaminski, CMO of Sonic Healthcare Germany adds: “We are always looking for real medical progress to help us further increase the quality of our lab services. We consider DxPx conference a suitable platform for efficiently exchanging insights on management level.”

Posted in Estero/world news | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Sostenibilità, territorio e ambiente. Opportunità e sfide per la società contemporanea

Posted by fidest press agency su giovedì, 21 marzo 2019

Roma venerdì 22 marzo 2019 nel convegno “Sostenibilità, territorio e ambiente. Opportunità e sfide per la società contemporanea”, organizzato dall’Università Europea di Roma insieme a The Italian Council for a Beautiful Israel, alle 9:00 in via degli Aldobrandeschi 190.
L’incontro sarà aperto da un saluto di Padre Pedro Barrajón LC, Rettore dell’Università Europea di Roma, e di Dario Coen, Co-Fondatore di Italian Council Beautiful Israel.
Moderatore del convegno sarà il Prof. Guido Traversa dell’Università Europea di Roma.
Interverranno: Loredana Giani (Università Europea di Roma) sul tema “Ruolo del principio di precauzione e di prevenzione nelle politiche pubbliche ambientali”, Renata Salvarani (Università Europea di Roma) “Spazi urbani e coesistenza di gruppi identitari diversi: case studies e prospettive di coesione sociale”, Simonetta Putti (Psicoanalista e psicoterapeuta socia A.R.P.A. e I.A.A.P. e A.L.I.) “Un’etica della responsabilità per il benessere e la sostenibilità del vivere”, Marcelo Sternber (Head, Plant Ecology Lab School of Plant Sciences and Food Security, Faculty of Life Sciences , Tel Aviv University) “Effetti del cambio climatico in Israele: certezze e incognite”, Aldo Winkler (Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia) “La Terra e il suo clima: cicli naturali, mutamenti d’origine antropica e inquinamento atmosferico”, Alberto Sonnino (Medico-Psichiatra, Membro della Soc Psicoanalitica italiana; Presidente dell’Italian Council Beautiful Israel) “Cambiamenti climatici e rispetto per l’ambiente: il punto di vista di uno psicoanalista, l’esperienza israeliana”, Ruggero Di Pace (Università del Molise) “Risorse naturali e sostenibilità: gli strumenti operativi per la qualità della vita”, Carmen Bizzarri (Università Europea di Roma) “Sostenibilità e territorio: il ruolo attivo della comunità per la tutela dell’ambiente”. Conclusioni: Guido Traversa.

Posted in Roma/about Rome, Università/University | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

A Milano una tragedia evitata grazie al tempismo dei carabinieri

Posted by fidest press agency su giovedì, 21 marzo 2019

sim carabinieriOggi è il giorno dell’orgoglio. Oggi è il giorno in cui una Nazione si alza in piedi e vi tributa la sua ovazione. Oggi che 51 famiglie vi ringraziano per una tragedia evitata, vi ringrazia anche l’Arma tutta. Vi ringraziamo, colleghi, perché il vostro agire, non pianificato, non contemplato in nessuna “libretta” perché nel nostro lavoro ci sono eventi che mai è possibile prevedere, può essere descritto solo come ALTISSIMO SENSO DEL DOVERE. Vi ringraziamo perché il vostro agire è la migliore replica ai tanti attacchi mediatici subiti negli ultimi tempi, a inverecondi spot pubblicitari di bevande energetiche. Vi ringraziamo perché, appunto, il vostro agire ci riempie di orgoglio.
Un lavoro come gli altri? No, grazie. Il nostro non lo è e non lo è mai stato, né mai l’abbiamo voluto. I diritti si, quelli li vogliamo, perché la nostra specificità non debba scadere nell’essere considerati cittadini di serie B.
Per questo motivo, il SIM Carabinieri, nel ringraziarvi ancora, chiederà, ai massimi livelli istituzionali, che vi siano tributati i riconoscimenti che meritate.
In ultimo non possiamo dimenticare che a rattristare questa giornata esaltante ci è giunta la notizia dell’ennesimo estremo gesto compiuto da un nostro collega Tommaso Mascolini del 10° Reggimento Campania, che si è tolto la vita ad un passo dalla pensione. Ancora una volta ribadiamo che i Carabinieri, come tutto il personale in uniforme, sono persone a rischio perché fanno un lavoro a rischio, perché sono sottoposti a stress continuo, perché incontrano persone in momenti tragici e di tali tragedie si fanno carico venendone segnati. Ancora una volta riteniamo urgente che l’Amministrazione prenda gli opportuni accorgimenti anche attraverso un’assistenza psicologica finalizzata a prevenire, aiutare, ascoltare e non vista come strumento afflittivo. (foto: copyright sim carabinieri)

Posted in Cronaca/News | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Le opportunità delle Vie della Seta per l’Italia e l’Europa

Posted by fidest press agency su giovedì, 21 marzo 2019

In Italia ogni cosa, a prescindere da chi la propone, diventa sempre un guazzabuglio litigioso e gridato per un consumo tutto interno, anche elettorale. Questo è il paese, purtroppo. Mancano una visione strategica e la percezione di un interesse europeo e italiano.
Ora arriva in Italia Xi Jinping, il presidente cinese, per sottoscrivere degli accordi commerciali e un memorandum of understandig con l’Italia. La Cina ha una chiara strategia: sviluppare una collaborazione con tutti i paesi lungo la Via della seta per dare sbocco ai propri prodotti. Facendo così, ovviamente, crea nuove amicizie e nuove alleanze, con inevitabili ripercussioni geopolitiche.
Del resto, anche gli Stati Uniti, che fino ad oggi hanno permesso alle proprie corporation di produrre merci a basso costo sul territorio cinese per poi importarle, hanno cambiato completamente strategia: giocare la carta geopolitica per contenere la Cina in tutti i settori. Non dopo aver piazzato una buona parte del loro debito pubblico in mani cinesi.
L’Europa, e anche l’Italia, mancando di un’identità storica precisa, non hanno alcuna visione strategica e indipendente del proprio futuro e rischiano di essere sballottate da una parte all’altra e di essere schiacciate nello scontro tra i due colossi mondiali.
Non sappiamo esattamente cosa contiene il memorandum of undertanding sulla “Belt and Road Initiative” (BRI), ma è lecito pensare che con la Cina l’interesse dell’Italia sia quello di creare un rapporto di cooperazione. Escludiamo che sia in gioco una “scelta di campo”. Probabilmente è l’occasione per incrementare lo sviluppo del nostro paese, a partire dal Mezzogiorno.
Le nostre imprese dovrebbero poter partecipare ai grandi investimenti in tutti i paesi lungo il corridoio eurasiatico, almeno tanto quanto già fanno la Germania, la Francia e la Gran Bretagna. L’Italia, inoltre, potrebbe diventare il motore del coinvolgimento dell’intera Ue nel progetto, per far valere l’interesse comune e la visione europea.
Detto per inciso, si dovrebbe sapere che un MoU non è un trattato, non è una legge, né un contratto. Si tratta soltanto di un documento con il quale ci si impegna, senza alcun obbligo, a valorizzare tutte le possibili collaborazioni.
E’ vero. L’Italia potrebbe essere il primo paese del G7 e il primo membro fondatore dell’Europa a firmare un memorandum d’intesa con la Cina sull’adesione alla citata BRI. Ciò potrebbe irritare chi vuole lo scontro con la Cina. Noi invece pensiamo possa essere solo il primo passo per un accordo complessivo tra l’Unione europea e la Cina, senza rinnegare gli impegni atlantici né l’appartenenza al mondo occidentale.
La BRI è stata “lanciata” nel 2013. Dopo cinque anni si deve usare il plurale per le “Nuove Vie della Seta” in quanto sono ipotizzati due corridoi: uno terrestre, che, attraversando numerosi paesi dell’Asia, arriva a Mosca e poi fino a Duisburg, in Germania, e uno marittimo che dai porti della Cina arriva fino a quelli del Mediterraneo, e oltre. In questi anni la Cina ha già firmato 38 accordi bilaterali e regionali con 34 paesi lungo il corridoio marittimo.
La Via della seta marittima ha nel Mediterraneo il suo sbocco più importante. La Cina ha fatto grandi investimenti nelle infrastrutture, porti, interporti e snodi logistici in paesi come la Grecia, la Turchia, la Spagna, in Israele, oltre che in Italia. Ma il nostro paese ha maggiori potenzialità per diventare l’hub logistico per l’intera Europa.
In Italia ci sono quattro porti profondi adeguati ad accogliere le mega navi container con un pescaggio di 16-18 metri: Trieste, Genova, Taranto e Gioia Tauro. Genova e Trieste dovrebbero esseri i porti con i quali i cinesi starebbero per sottoscrivere degli accordi.
Si ricordi che i cargo cinesi coprono già il 30% dei traffici di Genova e Savona. Adesso si andrebbe ad aggiungere il porto di Vado Ligure, dove Pechino ha già fatto dei grandi investimenti. Alla fine di gennaio il porto di Trieste ha ospitato per la prima volta un traghetto merci lungo 237 metri. Trieste, come noto, fa parte del Corridoio 5, quello che coinvolge il tratto TAV/AC Lione – Torino che, anche per questo, sarebbe opportuno realizzare. Inoltre, in questo quadro diventano decisive le infrastrutture di scarico delle merci, di magazzinaggio e di trasporto veloce. Perciò è importante l’automazione e quindi la digitalizzazione dei sistemi intermodali. Di conseguenza si parla anche del famoso 5G e della Huawei, sui quali vi è una sorta di veto americano. I cinesi, comunque, sembra considerino l’Italia, più che una rete porti di transito, una vera piattaforma per la logistica e la trasformazione delle merci. Il che è una grande opportunità soprattutto per i porti del nostro Mezzogiorno, dove sono state create delle zone economiche speciali per attrarre investimenti. La Sicilia, in particolare, potrebbe diventare la piattaforma logistica e di sviluppo per gli investimenti e i progetti da attuare in Africa. Come noto la Cina ha già sottoscritto protocolli d’intesa con alcuni atenei e da tempo manifesta un grande interesse per la cooperazione turistica e per il nostro agroalimentare. Noi, a questo proposito, riteniamo che sarebbe opportuno prevedere nel memorandum che i primi accordi riguardino il Sud.
Intanto si ricordi che l’Italia non è il primo paese europeo a cooperare con la Cina. L’OCSE afferma che compagnie cinesi hanno già acquisito partecipazioni importanti in numerosi porti europei: Marsiglia, Nantes, Le Havre e Dunkirk in Francia, Bilbao e Valencia in Spagna, Anversa e Bruges in Belgio, Rotterdam, in Olanda, Amburgo in Germania.
Inoltre, il Pireo, in Grecia, dove i cinesi avrebbero già investito circa 5 miliardi di dollari, diventerebbe il primo porto per container del Mediterraneo e l’hub principale per le esportazioni cinesi in Europa. Significativo anche il controllo della Cina del 35% del terminal Euromax di Rotterdam, il primo porto europeo. Così dicasi del controllo del 100% del porto di Bruges, che è il primo al mondo nel traffico commerciale dei veicoli.
In considerazione di questi dati, le polemiche nostrane ci sembrano eccessive. In Italia si dovrebbe imparare un po’ dalla Germania. Berlino sta realizzando il Nord Stream 2, la grande infrastruttura per portare gas dalla Russia attraverso il Mar Baltico. Lo fa nell’interesse tedesco, europeo e anche italiano. Washington vorrebbe fermarlo. E’ la strategia geopolitica degli Stati Uniti di Trump. Berlino, però, tira dritto e nessuno in Germania si permette di dire che adesso Berlino sia caduta nella morsa dell’”orso russo”. Sarebbe una sciocchezza, così come lo sarebbe se si dicesse che l’Italia abbandona i suoi tradizionali alleati per correre tra le braccia dei cinesi. (Mario Lettieri già sottosegretario all’Economia e Paolo Raimondi economista)

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Kazakhstan: “Nazarbayev vero innovatore che ha saputo coniugare ordine e benessere”

Posted by fidest press agency su giovedì, 21 marzo 2019

“Il presidente del Kazakhstan Nursultan Nazarbayev ha Servito per 30 anni il popolo e la nazione kazaka con onore. E’ stato un innovatore, che ha saputo coniugare, sotto la sua guida, ordine, sicurezza e benessere per i più umili. Un vero Socialista delle origini che ha unito i valori sociali con quelli nazionali. Con la sua lungimiranza ha garantito alla Nazione un trentennio di ricchezza e sviluppo portando il Suo Stato ad un livello di welfare simile all’occidente La certezza che il Kazakhstan continuerà il suo processo di modernizzazione avendo come modello di governo quello della sua guida del Presidente Nazarbayey”. E’ quanto dichiara in una nota Edmondo Cirielli, Questore della Camera e componente della commissione Esteri.

Posted in Estero/world news, Politica/Politics | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Junior Achievement e ABB lanciano il Premio Impresa 4.0

Posted by fidest press agency su giovedì, 21 marzo 2019

Junior Achievement Italia, riferimento nel nostro Paese della più vasta organizzazione non profit al mondo dedicata all’educazione economico-imprenditoriale per i giovani, e ABB Italia, multinazionale leader nelle tecnologie per l’energia e l’automazione, lanciano oggi la seconda edizione del Premio Impresa 4.0. Il progetto, che si rivolge agli studenti delle scuole superiori, si pone come obiettivo quello di sperimentare percorsi didattici innovativi capaci di formare i lavoratori del futuro, in particolare nell’ambito dell’impresa digitale. Attraverso un progetto di trasformazione dell’idea in prodotto o servizio, gli studenti avranno la possibilità di avvicinarsi alle opportunità offerte dalle tecnologie digitali di cui si sta dotando l’industria. “In un mercato del lavoro competitivo e in continua evoluzione, le competenze trasversali giocano un ruolo fondamentale per i giovani che, rispetto alle generazioni precedenti, sempre di più devono poter integrare all’interno del curriculum scolastico altre abilità e capacità” ha dichiarato Antonio Perdichizzi, Presidente di JA Italia. “All’interno di un percorso di educazione imprenditoriale consolidato come Impresa in azione, il progetto Impresa 4.0 in collaborazione con ABB, mira a creare terreno fertile perché le competenze digitali e l’internet of things attecchiscano tra i giovani, supportandoli nello sviluppo di progetti creativi ma imprenditorialmente sostenibili”.Gli studenti potranno candidare le proprie idee attraverso progetti elaborati in italiano o in inglese, che saranno valutati per aderenza al tema, innovazione, sostenibilità economica, potenziale di business e risultati già conseguiti. Il progetto che supererà le selezioni della giuria, composta da dipendenti ABB e professionisti esterni, sarà premiato a BIZ Factory, finale nazionale conclusiva di Impresa in azione, il programma di educazione imprenditoriale più diffuso in Italia. Le candidature sono aperte fino al 18 maggio.
Per facilitare il lavoro delle mini imprese, gli studenti avranno a disposizione un business kit dedicato all’interno della piattaforma di progetto http://www.impresainazione.it che affronta da diverse angolazioni i temi Impresa 4.0 e Internet of things, tutti argomenti sui quali ABB costituisce un punto di riferimento in Italia, riconosciuta quale azienda “faro” del Piano Impresa 4.0 per l’implementazione della trasformazione digitale al suo interno.“ABB riconosce quanto sia fondamentale che i giovani sviluppino le proprie competenze facendo leva sulle nuove tecnologie e sulla digitalizzazione, per affrontare un mondo del lavoro in rapida evoluzione, attraverso progetti concreti di sviluppo di nuove imprese e servizi” sottolinea Eliana Baruffi, Corporate Communications Manager di ABB Italia e membro del Board di Junior Achievement. “Per questo attraverso Junior Achievement Italia con un nutrito gruppo di volontari esperti, offriamo alle scuole iniziative di formazione di grande concretezza, capaci di incoraggiare la creatività e trasferire il senso di intraprendenza unito a competenze tecniche specialistiche”.La scorsa edizione di Impresa in azione ha visto la partecipazione di quasi 16.000 studenti e oltre 1.100 insegnanti. 38 mini imprese sono state considerate eleggibili, si sono candidate online e sono state selezionate attraverso lo screening di executive summary, annual report, video pitch, e coerenza con il Premio Impresa 4.0. Le 5 mini imprese selezionate dalla giuria di esperti, composta da dipendenti ABB e professionisti esterni, hanno partecipato ad audizioni online da cui è emerso il vincitore: la mini impresa sVOLTAmo dell’ITTS Alessandro Volta, di Perugia premiato a Biz Factory 2018.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology, Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Migranti e salute: prevenzione, cura e false notizie

Posted by fidest press agency su giovedì, 21 marzo 2019

Secondo i dati del Forum Sociale delle Migrazioni 2018, svoltosi in Mexico, una persona su sette sul pianeta è migrante, avendo sperimentato una qualche forma di mobilità umana. Nel passato le migrazioni erano favorite, in Italia dal sud verso le industrie del Nord, e similmente in altre parti del mondo che soffrono denatalità e scarsa popolazione. Oggi la tendenza a ostacolare la mobilità umana è diventata più radicata. Come medici non possiamo che agire a favore di chi ha bisogno di un intervento medico. E questa è la logica che ha portato al convegno “Migranti e salute: tra prevenzione, cura e fake news”, che vuole fare il punto sullo stato di salute e sui bisogni dei migranti in Italia.“Promosso dall’Associazione Medici Endocrinologi (AME) il convegno si svolgerà il 21 marzo 2019 e”, spiega Edoardo Guastamacchia, presidente AME, “potrà contare sulla presenza delle principali organizzazioni che si occupano di questi temi portando il proprio contributo alla comprensione del fenomeno migratorio e nello specifico degli aspetti relativi alla salute; il luogo scelto non è casuale, in Sicilia a Palermo dove i medici che accolgono, i medici di pronto soccorso, pediatri, ginecologi e psicologi hanno il compito di rispondere alle necessità di cura”. Il convegno è realizzato grazie al contributo incondizionato di Ibsa Farmaceutici Italia.“Il numero dei migranti residenti a vario titolo sul territorio nazionale è pari a circa il 10% della popolazione generale”, afferma Piernicola Garofalo, Unità operativa di Endocrinologia dell’Azienda Ospedali riuniti Villa Sofia-Cervello e responsabile scientifico del convegno; “i livelli e le modalità di assistenza alla salute nelle sue varie declinazioni (prevenzione, diagnosi e terapia) sono estremamente difformi e poco tracciate. Vogliamo evidenziare alcuni aspetti cruciali dell’intero processo assistenziale. In particolare, procedere con una mappatura delle specificità dei bisogni di salute per questa parte di popolazione e, a seguire, le riposte ai bisogni testimoniate da varie iniziative assistenziali. Da ultimo, ma non meno importante, la gestione dell’informazione relativa alla potenziale trasmissibilità delle condizioni morbose degli immigrati”.
“Per curare i migranti certamente la rimozione di ostacoli di tipo economico rappresenta una strada maestra ma vi sono altre barriere all’ingresso che debbono essere affrontate”. Lo spiega Carlo Devillanova, Professore di Economia Politica, Università Bocconi Milano che in uno studio ha messo a confronto gli accessi a medici di base, specialisti, ospedali e posti di pronto soccorso di immigrati e italiani sulla base dei dati contenuti nell’indagine “Condizioni di salute e ricorso ai servizi sanitari”. “Abbiamo identificato”, continua Devillanova, “gli immigrati in base sia alla cittadinanza, sia al paese di nascita, portando così alla luce anche i percorsi sanitari degli immigrati di seconda generazione. A parità di condizioni, gli immigrati hanno circa il 45% di probabilità in meno di accedere a prestazioni specialistiche e il 45% in più di usufruire di cure prestate nei punti di pronto soccorso. Anche gli immigrati di seconda generazione ricorrono meno degli italiani agli specialisti, ma hanno il 60% di probabilità in più di farsi curare in ospedale. Non ricorrendo al medico di base, in entrambi i casi le patologie si aggravano fino a richiedere l’ospedalizzazione o l’intervento di pronto soccorso. Il motivo di questo approccio pare sia dovuto alle barriere che gli immigrati trovano: non si tratta di barriere di tipo economico, ma legate alla mancanza di informazione, alla complessità dell’apparato burocratico, a problemi linguistici”.Quasi il 37% delle donne immigrate, per esempio, non ha fatto una diagnosi prenatale poiché non informata sulla sua esistenza, contro il 12% delle italiane.

Posted in Estero/world news, Welfare/ Environment | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Le professioni del futuro nella finanza

Posted by fidest press agency su giovedì, 21 marzo 2019

Milano Fornire gli strumenti necessari a gestire e governare la rivoluzione tecnologia in ambito finance, l’inarrestabile transizione verso il Fintech a cui stiamo assistendo. Combinare in un giusto mix competenze di finanza, tecnologia e business analytics per permettere a chi vorrà lavorare nelle banche, nelle assicurazioni o nei fondi di investimento di coprire le nuove figure professionali che i grandi player in trasformazione, o le realtà più giovani e innovative, stanno cominciando a cercare.
Si va dai digital project manager agli specialisti in realtà aumentata e virtuale, dai data scientist ai conversational interface designer che progettano i chatbot, agli universal service advisor, operatori del servizio clienti altamente specializzati. Sono le professioni del futuro in ambito Fintech, profili di cui le aziende più smart hanno già bisogno ma che ancora non trovano candidati.Con l’ambizione di colmare questo skill gap nasce il primo International Master in Fintech, Finance and Digital Innovation (https://www.som.polimi.it/fintech) erogato interamente in lingua inglese dal MIP Politecnico di Milano Graduate School of Business e sviluppato in collaborazione con i Dipartimenti di Matematica, Ingegneria Gestionale e Elettronica, Informazione e Bioingegneria del Politecnico di Milano.Un corso che vuole mettere insieme le due “anime” del Politecnico: quella tecnologica, che ne fa il primo Ateneo del Paese, e quella di gestione del business, incarnata dal MIP Graduate School of Business. Il percorso, 12 mesi full time con sponsor di grande prestigio – Aviva, Deloitte, Fabrick Spa, IBM, Intesa San Paolo, Aegis, Moneyfarm e 0Kmfinance -, partirà a settembre e sarà appunto dedicato alla rivoluzione Fintech. Le iscrizioni sono già aperte e riservate a studenti di tutto il mondo, purché in possesso di una laurea triennale (180 ECTS) preferibilmente in Ingegneria, Economia, Finanza o discipline scientifiche. Il master comprende un international study tour di una settimana presso la University College of London (UCL) e visita presso la sede londinese di AVIVA; offre inoltre un’attenta analisi delle nuove tecnologie digitali e delle loro applicazioni nel banking, nell’insurance e nell’asset management: una sorta di abilitatore per chi voglia governare l’innovazione in questo settore, avendo ben chiaro che l’aspetto che assume oggi non sarà quello di domani. Alle competenze sul mondo finanziario e sulle metodologie di business analytics applicate in questo ambito si affiancheranno dunque quelle “digital” (cyber security, gestione di big data, tecnologia blockchain, smart contracts, natural language processing NPL, data visualization) necessarie a costruire e gestire modelli di business innovativi nel mondo finance.

Posted in Cronaca/News, Università/University | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »