Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 31 n° 275

Posts Tagged ‘abilità’

Enrico Magrelli: L’attore in più

Posted by fidest press agency su domenica, 30 ottobre 2011

(a cura di) Toni Servillo. L’attore in più Se si dovesse eleggere un volto simbolo, in grado di condensare attraverso i suoi lineamenti il mood della cinematografia italiana attuale, il candidato ideale sarebbe certamente Toni Servillo. Nessuno, meglio di lui, ha saputo mettere la propria statura attoriale a disposizione di film, autori e registri tanto diversi, delineando con altrettanta abilità e precisione una galleria di personaggi emblematici, tipici dei nostri anni, scolpiti con perizia ostinata e rigorosa osservanza del dettaglio. E con risultati interpretativi sempre suggestivi, quando non indimenticabili. Un lavoro, il suo, che ha contribuito nei suoi esiti più alti a riportare il nostro cinema su un piano di prestigio e competitività decisamente internazionale.
Pierpaolo De Sanctis Enrico Magrelli è conservatore della Cineteca Nazionale. Dal 1994 è autore e conduttore del programma radiofonicoHollywood Party. È consulente della Mostra d’Arte Cinematografica di Venezia e vicedirettore del bif&st di Bari. Fa parte della Commissione del fondo di garanzia per il cinema del Ministero dei Beni Culturali. Scrive per la “Rivista del Cinematografo” e collabora con al Casa del Cinema di Roma. Ha scritto e curato numerose pubblicazioni.(Pagine: 200 ISBN 978-88-497-0772-4 Prezzo: € 16,00) (tony servillo)

Posted in Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , , | 1 Comment »

Scrivere: l’abilità dimenticata

Posted by fidest press agency su lunedì, 24 ottobre 2011

Scrivere è la cosa più importante

Image by mauroppi via Flickr

Di Alessandra Venturelli. Una prospettiva pedagogica sulla disgrafia Un metodo per l’avvio alla scrittura manuale messo a punto e sperimentato per anni in moltissime scuole primarie e durante numerosi corsi di formazione per insegnanti. Un metodo innovativo e, soprattutto, positivo per affrontare la disgrafia nei bambini mettendo al centro la prevenzione e focalizzando l’intervento degli educatori sulle specifiche abilità percettive e motorie. Un compendio che vuole fornire indicazioni pratiche e didattiche sulla postura nell’atto di scrivere e sui diversi tipi di presa dello strumento grafico che hanno un ruolo di primo piano nella qualità della scrittura manuale. Pagg. 200, con fotografie e immagini nel testo Formato 16,5 x 23,5, brossura Euro 18,00 EAN 978-88-425-4911-6 Codice 30944R

Posted in Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Lettere in fondo al mare

Posted by fidest press agency su lunedì, 24 ottobre 2011

Mare mare...

Image by Jody Art via Flickr

Di Alessandra Venturelli. Libretto operativo di avvio alla scrittura A corredo e completamento della teoria illustrata in Scrivere: l’abilità dimenticata, un quaderno di esercizi strutturati secondo una difficoltà crescente e destinato ai bambini che si trovano a cavallo tra l’ultimo anno di scuola dell’infanzia e il primo anno di scuola primaria. Pagg. 96, con disegni ed esercizi Formato 14 x 21, brossura Euro 11,00 EAN 978-88-425-4912-3 Codice 30949C

Posted in Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

La verità, la giustizia, la follia

Posted by fidest press agency su lunedì, 16 agosto 2010

Siamo partiti nel sostenere le ragioni del cavernicolo e siamo approdati nella più lussuosa e sofisticata magione del miliardario texano all’ombra dei suoi pozzi di petrolio. Abbiamo cercato di misurare quelle stesse verità, giustizie e follie che hanno contornato il nostro avo e l’erede di oggi. I loro paludamenti sono diversi, il volto si è affinato, il corpo non è più grezzo e i modi sono meno goffi. Ma di là dell’aspetto fisico resta l’idea del possesso. Un tempo era una caverna oggi è un pozzo di petrolio che produce benessere ma anche potere. Non è la clava e l’abilità di maneggiarla a predominare oggi ma è uno strumento più raffinato che chiamiamo denaro e il modo come lo facciamo roteare sotto il naso dei nostri simili. Ma se tante sono le similitudini che possono avvicinarci all’uomo di ieri rispetto a quello di oggi rivestito com’è d’abiti sgargianti e appariscenti, resta alla prova dei fatti sostanzialmente simile. Mi chiedo, allora, cosa distingue realmente le due figure che il tempo ha posto ai punti estremi rispetto al mio angolo di visuale? Forse è l’ipocrisia. Forse è la perdita dell’effettivo valore della vita. Forse il primo ha guardato troppo a lungo il cielo stellato e l’altro lo ha fatto di rado. Forse il primo ha meditato sulle meraviglie della natura, è rimasto assorbito dai suoi bisogni vitali del mangiare, del bere, del sopravvivere mentre il secondo è rimasto schiavo di valori caduchi come la ricchezza, il predominio sui propri simili, l’arroganza del potere. E’ diventato per il texano, e per quanti come lui che sulla terra si alimentano nella mangiatoia comune rendendola sempre più monopolista e proibita agli altri, quella maggioranza anonima di diseredati, affamati, impoveriti dalle ricchezze altrui, l’unico linguaggio che gli permette di dialogare con i propri pari,in un mondo di esclusivi. E’ diventato un pensiero folle, una sorta di stordimento nel quale obliare la caducità della sua esistenza e testare la propria esistenza rendendosi arbitro di quella degli altri. Ma cosa ha che fare, mi chiedo, la verità e la giustizia con chi la chiama e persino la invoca non per dare agli altri ciò che è dovuto ma per possederle in esclusiva e per determinare negli altri lo spirito gregario, di sudditanza? Alla fine resta la follia ovvero il cordone ombelicale dal quale far scorrere il fallimento delle nostre esistenze che si rincorrono alla ricerca solo di uno stordimento e lungo tale tratto si diventa santi e martiri, carnefici e vittime in un gioco perverso e che solo la morte è in grado di appiattire ma vi riesce parzialmente per via di quella logica generazionale della vita che si riproduce di continuo. (Riccardo Alfonso fidest@gmail.com)

Posted in Confronti/Your opinions | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Diverse abilità in scena

Posted by fidest press agency su mercoledì, 21 aprile 2010

Bologna 26 aprile ore 21.00 al Teatro Dehon in via Libia 59 secondo appuntamento per la “Diverse abilità in scena” la rassegna  promossa dall’associazione Gli amici di Luca onlus e dal Centro culturale Teatroaperto/Teatro Dehon a cura di Fulvio De Nigris..Il Laboratorio teatrale Din Don Down (Bassano del Grappa) presenta lo spettacolo “M” ( il mito del Minotauro riletto al femminile) regia di Pippo Gentile con la collaborazione di Chiara Bortoli.   Ingresso ad offerta libera (info 0516494570).”Din Don Down” non è una compagnia teatrale come un’altra. Qui il vero discrimine sta nella bravura dell”attore, non nel fatto di essere disabili o meno. È questo il messaggio lanciato dall’associazione “L’Abbraccio” di Bassano del Grappa, che promuove gli spettacoli della compagnia nelle sale teatrali di tutta Italia. La loro esperienza ha fatto nascere un caso, o quantomeno ha attirato l’attenzione delle istituzioni sull’accesso equo al teatro, anche come protagonisti e non solo come spettatori. (compagnia don don)

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

12° Edizione delle Abilità Differenti

Posted by fidest press agency su sabato, 20 marzo 2010

Carpi, Correggio, Modena, Bologna, 2-30 Maggio 2010  La dodicesima edizione del  Festival Internazionale delle Abilità  Differenti , promosso dalla Cooperativa Sociale Nazareno, si svolgerà nelle città di Carpi, Modena, Correggio e Bologna. La Cooperativa, attiva  nel mondo della disabilità dal 1990, nel 1999 sente l’esigenza far conoscere al mondo la propria esperienza di quotidiana scoperta della ricchezza  nella differenza. Da qui nasce il Festival che ha come obiettivo quello di diffondere la filosofia della Cooperativa Sociale Nazareno. Il titolo di quest’anno, fatti di verità auspica  che il Festival sia l’occasione di trovare nell’incontro con l’altro la possibilità di entrare in contatto con persone autenticamente in ricerca della propria soddisfazione, nella consapevolezza dell’aderenza alla propria realtà, alla propria libertà, alla propria verità. “…La verità vi farà liberi ” (Gv, 8,32). Il Festival sarà introdotto dalla mostra d’arte irregolare dedicata alla ‘Figura della Protezione’ curata dalla Storica e Critica d’arte Bianca Tosatti. La mostra sarà visitabile presso il Castello dei Pio a Carpi dal 2 al 30 maggio. In mostra potremo vedere come il tema della Protezione sia trasversale alla storia dell’arte, dai mantelli rinascimentali delle immagini sacre agli odierni mantelli di Batman di Skillinger. La poesia di Davide Rondoni ed i curiosi ritmi del Quartetto d’archi Euphoria costituiranno due eventi in mostra. Come tutti gli anni, il festival prevede una fascia di eventi diurna ed una fascia serale. Le giornate del Festival sono dedicata al confronto tra varie esperienze con la formula dei workshop diretti a centri socio-riabilitativi ed alle scuole, al concorso ‘Open Festival’ dedicato di artisti emergenti in varie discipline (teatro, cinema, musica e danza), ed ai convegni, mentre la fascia serale propone una rosa di spettacoli. Protagonista sarà l’integrazione tra artisti disabili e non.  Nella fattispecie, mentre le Scuole Medie A.Pio di Carpi si cimenteranno assieme alla Band Scià Scià della Coop. Nazareno ed all’artista britannico David Jackson in uno spettacolo musicale, il Liceo Corso di Correggio si metterà alla prova assieme alla Compagnia Manolibera della Coop. Nazareno in uno spettacolo teatrale   su ‘L’avaro di Molière’. La serata di Modena, presentata  da Iva Zanicchi e Paolo Brosio, sarà dedicata alla danza ed alla musica ispanica del tango e del flamenco con compagnie che provengono dall’Italia, dall’Argentina e dalla Spagna (Despertar los sentidos, Wheelchair Dance, Danzamobile, Ensemble Artessenziale, Patricio Lolli, Quartetto Lumière). Carpi ospiterà la pièce teatrale ‘Nati due volte’ messa in scena dall’Associazione Studi Imperfetti. La città di Bologna farà da cornice ad un pomeriggio d’arte di eccellenza nella differenza presentato da Paolo Cevoli e Claudia Penoni dove si alterneranno il pianista ungherese Erdi Tamas, i Ladri di Carrozzele e gli Ensemble Artessenziale. Sono previsti inoltre due momenti dedicati alla disabilità nel cinema: il film ‘Il papà di Giovanna’ di Pupi Avati ed il cortometraggio ‘Tremendamente Amati’. Il Festival verrà chiuso dalla performance teatrale della Compagnia Manolibera che ci proporrà uno spettacolo comico sul ‘Seicento Spagnolo’.

Posted in Cronaca/News, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Progetto europeo per operatori sociali

Posted by fidest press agency su mercoledì, 8 luglio 2009

(Centro Maderna) A.F.O.L. (Agenzia per la Formazione l’Orientamento e il Lavoro) sta prendendo parte al progetto Compliment (Competence Development and Age Diversity), finanziato dal programma europeo “Innovative Measures financed under the Article 6 of the European Social Fund Regulation”. COMPLIMENT ha come capofila un ente tedesco (Paritatische Akademie di Wuppertal); il parternariato comprende enti di cinque paesi (Italia, Spagna, Olanda, Svezia, Polonia). Il progetto si propone di dare risposta alla necessità di gestire, negli ambienti di lavoro del settore sociale, l’invecchiamento degli operatori, garantendone l’aggiornamento delle competenze e delle qualifiche professionali. Punto centrale del progetto è lo sviluppo di un modello di formazione. I fornitori di servizi agli anziani e ai portatori di handicap devono accedere ad una formazione continua basata sull’auto-apprendimento e sullo scambio intergenerazionale. Il fine è mostrare come lavoratori giovani e meno giovani possano rimanere “idonei” (all’altezza del ruolo), in quanto in grado di analizzare e mantenere aggiornate le proprie competenze professionali e di promuovere lo sviluppo delle proprie abilità.

Posted in Welfare/ Environment | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »