Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 31 n° 301

Posts Tagged ‘abusivi’

Campidoglio: lotta a parcheggiatori abusivi e sosta selvaggia

Posted by fidest press agency su giovedì, 8 dicembre 2016

vigili-urbaniRaggi scrive al Comandante Polizia Roma Capitale per un nuovo piano sicurezza. “Vogliamo riavvicinare l’istituzione al suo territorio e ai cittadini romani, sempre più bisognosi di risposte certe alla pressante domanda di legalità e sicurezza avanzata da tutte le parti sociali. Sono profondamente convinta delle grandi professionalità che risiedono nel corpo della Polizia Locale di Roma Capitale e confido pertanto in un’incisiva azione da attuare da subito. Per questo ho ritenuto indispensabile dare specifici indirizzi e priorità promuovendo un concorso di azioni strategiche e interventi mirati per garantire il diritto alla sicurezza e alla qualità della vita urbana”, ha scritto la sindaca Raggi.
Le linee di indirizzo hanno come filo conduttore l’affermazione del rispetto della legalità contrastando grandi e piccole violazioni con l’utilizzo di tutti gli strumenti a disposizione, dalla prevenzione alla dissuasione fino ai controlli più diffusi e mirati.
Tra gli impegni prioritari richiesti dalla sindaca c’è quello del contrasto al fenomeno dei parcheggiatori abusivi, nonché al diffuso malcostume delle doppie file e della sosta selvaggia che in centro e in periferia rallentano il flusso del traffico penalizzando la mobilità cittadina e soprattutto il trasporto pubblico. Altra necessità è quella di effettuare interventi programmatici, da mettere
in campo con il contributo e il confronto delle parti sociali, volti alla riorganizzazione degli uffici centrali e periferici per destinare ulteriore personale ai servizi a forte vocazione territoriale della Polizia Locale.
La prima cittadina chiede inoltre un’implementazione delle tecnologie di videosorveglianza e dei software gestionali per un controllo sempre più capillare del territorio. E’ necessario inoltre semplificare la struttura per permettere una riduzione dei tempi di intervento per il rilevamento degli incidenti e dell’infortunistica stradale e per il contrasto più incisivo e omogeneo dell’abusivismo commerciale e ricettivo sul territorio.
Roma Capitale chiede alla struttura di comando del corpo uno sforzo importante per migliorare il dialogo con i cittadini e per aumentare la motivazione del personale attraverso un maggiore coinvolgimento dei dipendenti nella pianificazione dei servizi e la valorizzazione di
professionalità specifiche interne. Un approccio multilivello e multisettoriale che ottimizzi le azioni promosse dal Campidoglio in sinergia con quelle delle altre istituzioni presenti sul territorio (principalmente le forze dell’ordine) nell’ottica di una azione
strategica e interventi mirati che garantiscano la sicurezza e la qualità della vita. “E’ questo il principio su cui si fonda la nostra idea di Polizia Locale, che nasce allo scopo di collaborare con la cittadinanza attraverso lo scambio e il consenso sugli obiettivi. L’amministrazione si impegna a verificare i risultati ottenuti ogni tre mesi e a prestare la massima attenzione alla realizzazione di queste linee guida per il bene della collettività”, ha commentato Marco Cardilli, il delegato alla sicurezza e protezione civile del Campidoglio.

Posted in Roma/about Rome, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | 1 Comment »

Vietato denunciare tassisti abusivi a Termini

Posted by fidest press agency su mercoledì, 23 Mag 2012

Roma. Di seguito il testo dell’Interpellanza depositata dalla senatrice Radicale Donatella Poretti al Senato e dalla deputata del Partito democratico Paola Concia alla Camera
Interpellanza al ministro della Difesa Premesso che:
in data 22 maggio 2012, alle ore 10.50, la sottoscritta senatrice Donatella Poretti insieme all’onorevole Paola Concia uscendo dalla Stazione di Roma Termini lato piazzale dei Cinquecento siamo state assalite dalle purtroppo note richieste e offerte dei tassisti abusivi. Abbiamo risposto ai signori di non insistere altrimenti li avremmo denunciati, e cosi’ infatti abbiamo pensato di fare visto che proprio nel marciapiede tra le uscite della Stazione e la coda delle persone in attesa dei taxi c’era parcheggiata una macchina dei Carabinieri, con un carabiniere in servizio. Ci siamo rivolte al carabiniere segnalando la presenza dei tassisti abusivi indicando i diversi signori in questione, denunciando quindi l’attivita’ illecita che in quel momento si stava consumando davanti ai nostri occhi. Il carabiniere con nostra meraviglia ha risposto con le seguenti parole: “non ci sono tassisti abusivi, io non ne vedo. Se volete fare una denuncia andate a farla in caserma”. Esterrefatte dalla risposta abbiamo insistito indicando i signori, ritenendo che se li identificavamo sul posto avremmo aiutato nella denuncia, ma il carabiniere insisteva che secondo lui non c’erano tassisti abusivi e che lui non ne vedeva. Nel frattempo questi trovandosi a pochi metri da noi si stavano dileguando tra la folla che continuava a radunarsi intorno. Il carabiniere, scocciato dalla nostra insistenza ci ha chiesto di fornirgli i documenti per identificarci. Cosi’ abbiamo fatto dandogli i tesserini rilasciati rispettivamente dal Senato della Repubblica e dalla Camera dei Deputati. Nella concitata fase in cui non riuscivamo a capire perche’ il carabiniere chiedeva a noi i documenti e non interveniva contro i tassisti abusivi, lo stesso ha chiamato i suoi superiori. Prima sono arrivati due carabinieri e poi infine un maresciallo. A fronte delle nostre ripetute richieste di riavere i documenti, che venivano trattenuti senza farne alcun uso, alla fine, su richiesta del maresciallo hanno trascritto i nostri dati su un foglio, richiedendoci altresi’ anche la residenza. Cosi’ e’ stato fatto anche per almeno due passanti.Alle nostre reiterate richieste che ci venisse fornito il nominativo del carabiniere in questione, ne’ il carabiniere ne’ i superiori ci hanno dato soddisfazione. Non e’ quindi stato possibile identificarlo.La situazione e’ apparsa paradossale fin dalla prima risposta del carabiniere che in seguito ha cercato di dare una versione diversa, dopo aver visto i nostri documenti, dicendo che non eravamo noi che dovevamo fare la denuncia in caserma, ma che lui avrebbe portato in caserma i tassisti abusivi, versione insostenibile visto che aveva negato l’esistenza dei tassisti abusivi fin dall’inizio e solo quando erano andati via ci ha chiesto dove erano. Quando gli abbiamo fatto notare sorridendo che ormai non c’erano piu’, con fare minaccioso e duro mi ha chiesto perche’ ridevo e alla persona che si trovava accanto a lui in quel momento, che in precedenza gli avevamo indicato come uno dei tassisti abusivi, ha chiesto i documenti per poterlo avere come testimone del mio atteggiamento provocatorio e oltraggioso. Nel frattempo l’onorevole Concia ha preannunciato che una volta arrivata alla Camera dei Deputati si sarebbe rivolta alla Polizia. Uno dei carabinieri arrivati in un secondo momento ha replicato: “tanto voi siete la casta!”. Riottenuti finalmente i nostri documenti dopo una ventina di minuti siamo finalmente riuscite a prendere un autobus e a lasciare la stazione Termini.
Considerato che:i fatti in premessa costituiscono un evidente disincentivo per i cittadini a collaborare con le forze dell’ordine per denunciare palesi illegalita’ e violazioni di legge, fatti su cui ci riserviamo in altra sede di sporgere denuncia querela per omissione d’intervento,
Si chiede: di svolgere un atto di sindacato ispettivo interno all’Arma dei Carabinieri ai fini di accertare l’operato del carabiniere in questione, identificandolo e piu’ in generale della Caserma dei carabinieri della Stazione di Roma Termini per il controllo, la denuncia e la repressione del fenomeno dell’esercizio dei tassisti abusivi. Sen. Donatella Poretti – Parlamentare Radicali -Partito Democratico

Posted in Diritti/Human rights, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | 1 Comment »

Nas: infermieri, professione con più abusivi

Posted by fidest press agency su venerdì, 30 marzo 2012

In testa c’è la professione infermieristica, con 1.023 segnalazioni per abusivismo fatte dai carabinieri del Nas all’autorità giudiziaria (su 2.783 totale), seguita da medici (725) e odontoiatri (679). I farmacisti sono al quinto posto, anche se, insieme ai medici (23), hanno visto il maggior numero di arresti (20). I dati fanno riferimento al biennio 2010 e 2011 e sono stati presentati da Paolo Belgi, comandante dei Nas di Milano, in una conferenza stampa. Al quarto posto tra le professioni con più abusivi ci sono i veterinari (105 segnalazioni), seguiti quindi da farmacisti (101), fisioterapisti (98), dietologi (35) e psicologi (17). Il maggior numero di arresti è stato eseguito tra i medici e i farmacisti. Per quanto riguarda poi gli aspetti organizzativi e strutturali di studi e ambulatori medici, l’attività dei Nas nel 2011 ha portato a 2.199 ispezioni e 117 controlli presso laboratori di analisi, riscontrando complessivamente 2.644 violazioni alle norme di settore. Le irregolarità hanno riguardato l’autorizzazione e l’igiene della struttura, le condizioni di sicurezza, la conservazione dei farmaci, la legittimità dell’attività sanitaria. Le infrazioni accertate hanno portato alla segnalazione di 1.235 persone, di cui 989 denunciate alla procura, 15 arrestate, oltre al sequestro di 141 strutture (di cui 5 laboratori di analisi, 45 studi medici, 91 gabinetti odontoiatrici abusivi). La maggior parte delle strutture sequestrate, 141, sono nel Sud Italia, 27 al centro e 3 al Nord. «Quello dell’abusivismo» ha spiegato Belgi «è un fenomeno diffuso tra tutte le professioni sanitarie e in tutta Italia. Come Nas abbiamo attivato una collaborazione con tutti gli ordini a livello nazionale, ma molto importante è anche che i cittadini, se hanno dei dubbi facciano i controlli, consultando il sito dell’ordine professionale, o segnalando anche a noi i loro casi».(fonte farmacista33)

Posted in Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Roma: cartelloni abusivi

Posted by fidest press agency su venerdì, 30 dicembre 2011

A.S. Roma

Image via Wikipedia

Il Sindaco Alemanno ha scelto ancora una volta la stampa per denunciare pubblicamente “cartellopoli” e quella che lui stesso ha definito la mafia delle affissioni abusive. Meglio tardi che mai, anche se sono anni che, nonostante i nostri appelli, dal governo capitolino sono arrivati solo spot. E’ chiaro che buona parte delle responsabilità sono da attribuire all’inerzia e all’incapacità dell’Assessore Bordoni ad affrontare con decisione una questione così spinosa che per anni a Roma ha penalizzato coloro che agiscono legalmente, che pagano puntualmente le tasse e rispettando le norme. Nonostante gli ampi poteri in materia affidati a Bordoni, è dovuto intervenire il Sindaco che, grazie anche all’indagine della Polizia Municipale, ha lanciato l’allarme. Ma era sufficiente ascoltare i colleghi dell’Aula Giulio Cesare, che da tempo segnalano che Roma è diventata una maxi bacheca per annunci pubblicitari. Se a questo aggiungiamo anche “tavolino selvaggio” e il dilagare dell’abusivismo commerciale, ci chiediamo per quale motivo Bordoni sia ancora titolare del commercio nella capitale e non abbia lasciato l’incarico. Chiediamo pertanto la convocazione urgente della Commissione preposta per affrontare una volta per tutte la spinosa questione ed individuare strategie nuove e mirate per sanare questa piaga che da troppi anni affligge Roma. (On. Gianfranco Zambelli)

Posted in Roma/about Rome, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Asili nido e servizi abusivi

Posted by fidest press agency su domenica, 17 luglio 2011

Che in Italia lavoro nero ed abusivismo nell’esercizio delle professioni e dei servizi fossero fenomeni tutt’altro che in via d’estinzione era cosa nota, ma la notizia che dilagassero persino gli asili nido e i “servizi educativi” senza autorizzazioni o addirittura abusivi, suona come nuova e preoccupa non poco. Ed il fatto è anche più eclatante se nella sola città di Rimini, secondo quanto si è potuto apprendere solo di recente in seguito agli accertamenti effettuati, ben quattro su cinque strutture “visitate” dai reparti amministrativi di tale polizia locale non rispettavano la normativa in vigore ed erano sprovviste delle autorizzazioni necessarie, mentre solo una svolgeva il servizio educativo per la prima infanzia (nido) in regola, con personale qualificato, in locali idonei e nel pieno rispetto delle prescrizioni imposte. Inoltre la Polizia amministrativa ha potuto verificare che in altri tre centri, veniva esercitata in maniera abusiva un’attività riconducibile a quella di “servizio educativo”, nonostante i titolari avessero dichiarato di svolgere ed offrire servizi ricreativi per la prima infanzia quali solo per fare degli esempi, i baby-parking e le ludoteche. Secondo la legge quest’ultime attività hanno finalità puramente ricreativa e sono rivolti a bambini di età inferiore a tre anni, che ne fruiscono saltuariamente, con una periodicità massima di due giorni alla settimana ed una frequenza giornaliera non superiore a tre ore. L’essenziale finalità ricreativa di questi luoghi per bambini, gli esenta da particolari requisiti se non quelli di igiene e sicurezza. Inoltre, gli adulti preposti alla vigilanza dei bambini non necessitano della qualifica di educatori ed in questi centri non è possibile somministrare alimenti. Tali prassi, anche alla luce di dati empirici e di segnalazioni sparse qua e là nel Territorio nazionale, ci fanno capire che l’indagine amministrativa avviata sul comune delle riviera romagnola abbia portato in evidenza casi non isolati e che si stia assistendo ad una crescita assai sottovalutata del fenomeno in tutto il Paese . Pertanto, secondo Giovanni D’Agata, componente del Dipartimento Tematico Nazionale “Tutela del Consumatore” di Italia dei Valori e fondatore dello “Sportello dei Diritti” non resta che rivolgere un appello ai genitori a verificare puntualmente la sussistenza di tutti i requisiti di legge e regolamentari previsti in capo alle strutture a cui hanno affidato o affideranno i propri piccoli ed alle autorità preposte, a partire dai corpi di Polizia Municipali ed alle ASL ad estendere i controlli sul territorio nella maniera più ampia possibile al fine di garantire la tutela dei minori e la necessità di educarli in ambienti consoni e protetti.

Posted in Diritti/Human rights, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Legalizzato il voto di scambio

Posted by fidest press agency su domenica, 15 Mag 2011

Ribadisco un concetto che appare in tutta la sua dimensione, ma viene oscurato: barattare il voto, come con senso elettorale, contro l’abolizione di una legge che prevede l’abbattimento delle costruzioni abusive non perfeziona il reato di “voto di scambio”? I maggiori abusivi non sono poveracci costretti all’abusivismo per la burocrazia, ma camorristi che hanno costruito interi quartieri, quindi la promessa legge corre a favore dei camorristi, ammesso che non siano stati loro stessi a farne pressante richiesta. Il ricatto è duplice:
• abolizione degli abbattimenti delle costruzioni abusive,
• monopolio degli appalti dell’expo 2015 di Milano da assegnare a camorra e ‘ndrangheta, entrambe piene di quattrini da investire, grazie allo scudo fiscale, generosamente elargito da Berlusconi.
in cambio è garantito l’appoggio elettorale a Milano e la soluzione del problema della “munnezza” a Napoli tenuto in vita grazie agli interventi dei casalesi, pilotati dal clan Letizia. Si evince che governo nazionale, amministrazione comunale di Napoli e amministrazione comunale di Milano, si avviano a diventare ostaggio della camorra e, a Milano, anche della ‘ndrangheta calabrese.
Attaccare così violentemente la magistratura fa parte della strategia malavitosa, così ogni malavitoso denunciato potrà appellarsi alla persecuzione giudiziaria e trovare il Ghedini di turno pronto alla difesa e all’inseguimento della prescrizione. Il risultato elettorale di Milano e Napoli indicherà la dimensione del fenomeno mafioso e la forza di penetrazione in quella Padania ormai farcita di malavitosi, favoriti dal federalismo che minimizzerà i controlli, favorendo gli intrallazzi e le speculazioni. (Rosario Amico Roxas)

Posted in Confronti/Your opinions | Contrassegnato da tag: , , , | 1 Comment »

Nomadi e bambini che vanno a mendicare

Posted by fidest press agency su mercoledì, 11 Mag 2011

Roma. “Comprendiamo l’importanza e la necessità della scolarizzazione, e dunque rispettiamo la decisione del sindaco Alemanno, ma chiediamo di verificare l’effettiva frequenza scolastica da parte dei bambini nomadi, in particolare quelli che vivono nei campi abusivi. Evitiamo l’ennesimo tentativo di strumentalizzare le regole, e ignorarle allo stesso tempo, da parte di chi spesso non dimostra rispetto neppure per i propri figli, costringendoli a disertare le aule e a chiudere i libri per andare a mendicare per la città”, lo dichiara in una nota il presidente della Commissione Sicurezza di Roma Capitale Fabrizio Santori, commentando le decisioni relative alla tutela degli insediamenti abusivi che ospitano bambini che dovrebbero frequentare le scuole. “Esiste un progetto di monitoraggio delle frequenze scolastiche di questi minori, gestito direttamente dall’Assessorato alla scuola, con tanto di banca dati centralizzata ma implementata dai dirigenti scolastici: che fine ha fatto? Vogliamo chiarezza, leggere i risultati, constatare che effettivamente gli scolari, che sono circa 2000 e costano 1000 euro l’anno ciascuno, vadano a scuola. Roma Capitale impegna milioni di euro per migliorare la condizione dei giovani rom e prepararli a diventare cittadini di domani, prevedendo, con ulteriori esborsi di pubblico denaro, anche reti di trasporto tra i campi e le scuole, servizio gratuito di cui certo non godono tutti i giovani romani, ma la verità è che in classe i rom ci stanno poco o nulla, e che la scolarizzazione è spesso un pretesto per consentire agli adulti di restare in città vivendo di espedienti e di attività illegali”, conclude Santori.

Posted in Roma/about Rome, Welfare/ Environment | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Alemanno: trasferire altrove i tunisini

Posted by fidest press agency su sabato, 16 aprile 2011

Roma. «Ribadisco ancora una volta che a Roma non possono essere portati profughi e clandestini provenienti dal Nord Africa. Nella nostra città ci sono già 8000 tra rifugiati e richiedenti asilo, oltre a circa 2000 nomadi e rumeni nei campi abusivi che stiamo già sgomberando. Per questo mi sono messo immediatamente in contatto con la Protezione civile per trasferire altrove i circa 100 tunisini adulti che sono stati portati, senza alcun preavviso, nella zona di Grottarossa. Sono perfettamente d’accordo con il presidente del XX Municipio, Giacomini». Lo dichiara il sindaco di Roma, Gianni Alemanno.

Posted in Roma/about Rome, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Esodo forzato nomadi

Posted by fidest press agency su giovedì, 31 marzo 2011

Roma. Il recente presidio di protesta dei cittadini di Castelnuovo di Porto davanti la prefettura romana, ha simboleggiato l’esplicito dissenso verso i provvedimenti attesi dal ‘piano rom’ stabilito dall’amministrazione capitolina. Secondo quanto decretato, il piccolo centro a nord di Roma, dovrebbe assorbire circa 800 nomadi, sgomberati dai micro-campi abusivi della Capitale. “Quanto deliberato per sopperire all’emergenza nomadi dal sindaco Alemanno  – spiega Roberto Soldà, segretario romano dell’Italia dei Valori – di certo non mira ad affrontare le difficoltà ma si limita a girarci intorno, spostando centinaia di rom in centri piccoli che, come Castelnuovo, riuscirebbero difficilmente a gestire la situazione. Così risolve i problemi Alemanno?”  Gli abitanti della cittadina in provincia di Roma hanno espresso molto duramente indignazione e malcontento, sottolineando che già per loro mancano case e lavoro, perciò non saranno in grado di ospitare centinaia di nomadi. “Questo non è solo un problema di sicurezza, ma anche sociale – seguita l’esponente del partito presieduto da Antonio Di Pietro -, l’amministrazione capitolina aveva ipotizzato la creazione di apposite aree per accogliere i numerosi rom che vivono in campi abusivi in quasi ogni angolo di Roma. Ciò non è stato fatto ed è prova dell’ennesima bugia di Alemanno. Non si può pensare che il dilemma dei rom si risolva con un semplice esodo forzato da Roma, che dovrebbe invece assumersi la dovuta responsabilità, quale grande città dotata di strumenti adeguati per affrontare una simile tematica e quindi non limitarsi a scaricare il ‘peso’ sulle spalle dei piccoli centri limitrofi”.

Posted in Roma/about Rome, Welfare/ Environment | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Roma nomadi: “rilanciare il piano”

Posted by fidest press agency su martedì, 15 febbraio 2011

Roma E’ fissata per domani mattina 15 febbraio, alle 12,30, la riunione congiunta delle commissioni Sicurezza e Politiche sociali per rilanciare il piano Nomadi attraverso un costruttivo confronto tra tutte le forze in campo: “Il Piano nomadi deve riprendere slancio e deve essere realizzato il prima possibile. Per dare nuovo vigore e riaffermare l’impegno dell’amministrazione abbiamo convocato un incontro nel quale, oltre a fare il punto sulla situazione, anche sui costi e sulla mappatura degli insediamenti abusivi, saranno formulate proposte atte a risolvere il problema nel minor tempo possibile, nell’interesse della città, dei romani ma anche dei nomadi stessi, perché si ponga fine a situazioni di indigenza e di degrado vergognose per un Paese civile”, anticipano Fabrizio Santori e Giordano Tredicine, presidenti, rispettivamente, delle Commissioni Sicurezza e Politiche sociali di Roma Capitale. All’incontro, che si svolgerà presso la Commissione Politiche sociali a viale Manzoni 16, è prevista inoltre  la partecipazione del delegato del sindaco alla sicurezza, Giorgio  Ciardi, e dell’assessore alle Politiche sociali, Sveva Belviso. Alla riunione è stato invitato anche il Prefetto di Roma in qualità di commissario straordinario per l’emergenza nomadi.

Posted in Roma/about Rome, Welfare/ Environment | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Parcheggiatori abusivi a Roma

Posted by fidest press agency su lunedì, 31 gennaio 2011

“Il sistematico controllo del territorio in occasione degli incontri di calcio di serie A con le regolari modalità operative d’intervento previste dal Corpo della Polizia Municipale di Roma ha prodotto eccellenti risultati che devono essere necessariamente estesi a tutti i grandi eventi” lo dichiara in una nota Fabrizio Santori, presidente della Commissione Sicurezza di Roma Capitale che esprime piena soddisfazione in merito ai successi prodotti dal massiccio intervento anti-parcheggiatori coordinato sul campo dal Comandante del GSSU, Carlo Buttarelli e dal Comandante del GPIT, Massimo Fanelli, che ha visto impegnati 30 agenti in borghese che hanno sanzionato complessivamente 18 posteggiatori abusivi, tutti stranieri, ed elevate oltre 13.000 euro di multe. “Le squadre operative della Polizia Municipale hanno provveduto, così come avviene in ogni occasione sportiva, a coordinare e controllare il piano per la viabilità e il trasporto pubblico, gli spostamenti delle tifoserie verso lo stadio, le discipline di traffico nelle aree circostanti lo Stadio Olimpico per agevolare l’afflusso e il deflusso degli spettatori, rimozione dei veicoli in sosta, interdizione al traffico veicolare e gestione della viabilità alternativa, controlli amministrativi e commerciali – prosegue Santori – ma particolare attenzione è stata dedicata alle operazioni contro i parcheggiatori abusivi costringendo numerosi abusivi a desistere o a fuggire. Secondo il dossier Il racket dei parcheggiatori abusivi presentato dalla Commissione Sicurezza, lo stadio Olimpico rappresenta uno dei luoghi più frequentati dai guardiamacchina illegali, per questo, l’amministrazione capitolina intende estendere i controlli a tutti i grandi eventi che si svolgono nella Capitale per porre fine al pagamento di un’odiosa tassa aggiuntiva che numerosi giovani, e non solo, sono costretti a corrispondere agli abusivi quando si recano nei luoghi del divertimento”.

Posted in Roma/about Rome, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Boom di professionisti abusivi

Posted by fidest press agency su domenica, 26 settembre 2010

Falsi dentisti e falsi medici, ma anche avvocati, commercialisti e chi più ne ha ne metta. Si pensi che secondo una stima, nel momento in cui si scrive stiano operando solo a Roma, mille odontoiatri abusivi. Si sa che l’arte di arrangiarsi fa parte della cultura del Belpaese, ma mai come in questi tempi l’italica disciplina ha raggiunto livelli così elevati.  Ed allora, fioccano, con costanza pressoché quotidiana le indagini delle forze dell’ordine su soggetti che magari, in non rari casi operavano da anni ed i pazienti o i clienti erano in gran parte dei casi soddisfatti e fidelizzati, finchè non si va a scoprire che l’abilitazione e persino la laurea erano false.  Storie ordinarie di truffe ed esercizi abusivi delle professione ai quali secondo Giovanni D’Agata componente del Dipartimento Tematico Nazionale “Tutela del Consumatore” di IDV e fondatore dello “Sportello Dei Diritti” bisogna porre un freno attraverso una modernizzazione degli ordini e l’aggiornamento costante delle banche dati on-line dei professionisti e delle loro specializzazioni, titoli e lauree.  L’iniziativa di alcuni ordini di creare un numero verde per la verifica dell’iscrizione può essere anche una soluzione che riteniamo debba essere normalizzata da un provvedimento di legge al fine di tutelare gli utenti ed i pazienti che sono i primi ed i soli a pagare per gli inevitabili errori di soggetti non specializzati, nonché il Fisco perché in gran parte dei casi si va a scoprire che sono anche evasori totali.

Posted in Diritti/Human rights | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Roma: Accelerare piano nomadi

Posted by fidest press agency su giovedì, 23 settembre 2010

“I controlli nel campo di via del Baiardo dimostrano che all’interno degli insediamenti tollerati non bisogna abbassare la guardia. Contrastare l’illegalità e monitorare gli insediamenti  è un’attività che le forze dell’ordine portano avanti con costanza allo scopo di garantire una maggiore sicurezza e vivibilità nelle zone della città dove insistono campi nomadi, nell’attesa di completare tutte le operazioni di sgombero previste per liberare le aree  dagli accampamenti abusivi”. Lo dichiara in una nota Fabrizio Santori, presidente della Commissione sicurezza urbana del Comune di Roma.
“Auspichiamo che il Piano nomadi prosegua spedito e senza interruzioni, che entro la fine del mese sia definitivamente sgomberato il campo di La Martora ed entro  il primo semestre 2011 siano chiusi anche gli altri insediamenti tollerati, e cioè Muratella, Tor de’ Cenci, Monachina, Foro Italico e appunto via del Baiardo, dove grazie all’impegno della Questura e della Polizia municipale, e sotto il coordinamento del Prefetto, si è portato a termine con successo l’intervento odierno”, conclude Santori.

Posted in Cronaca/News, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Roma: parcheggiatori abusivi

Posted by fidest press agency su lunedì, 6 settembre 2010

“La battaglia contro i parcheggiatori abusivi, veri e propri taglieggiatori dei cittadini romani,  non subisce interruzioni e colpisce al cuore le organizzazioni che gestiscono i 113 luoghi della Capitale colpiti dal fenomeno” lo dichiara in una nota Fabrizio Santori, presidente della Commissione Sicurezza del Comune di Roma che la scorsa notte ha partecipato all’operazione volta al contrasto dei parcheggiatori abusivi con agenti della Polizia Municipale in borghese che si sono infiltrati nell’ambiente come falsi guardiamacchine per cogliere in flagranza gli abusivi. “L’arresto della scorsa settimana e l’operazione odierna, oltre a dimostrare la capacità organizzativa e le qualità d’intervento degli agenti del XVII Gruppo e del GSSU della Polizia Municipale di Roma, dimostrano che dietro ai parcheggiatori abusivi esiste un vero e proprio racket, come già la Commissione sicurezza aveva denunciato presentando un dossier che individuava 113 luoghi della Capitale dove si svolgeva questa prassi illecita odiata dai cittadini. Esiste un’organizzazione  che alimenta e sfrutta questa attività e che deve essere sradicata una volta per tutte perché spesso la semplice sanzione e il sequestro dei proventi non scoraggia il fenomeno. Continueremo a sostenere le denunce dei romani che la scorsa notte hanno dimostrato enorme soddisfazione per il fermo delle 8 persone, 5 delle quali pluripregiudicate, ma allo stesso tempo abbiamo lanciato un segnale forte alle organizzazioni criminali che gestiscono il fenomeno: dietro qualsiasi volto in città potrebbe nascondersi un agente delle forze dell’ordine pronto ad intervenire per catturare in flagranza gli abusivi”.  – conclude Santori.

Posted in Diritti/Human rights, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Roma: parcheggiatori abusivi

Posted by fidest press agency su giovedì, 2 settembre 2010

Roma. “La lotta ai parcheggiatori abusivi, veri e propri taglieggiatori dei cittadini romani,  non deve subire interruzioni. L’arresto odierno dimostra che dietro ai parcheggiatori abusivi esiste un vero e proprio racket, come già la Commissione sicurezza aveva denunciato presentando un dossier che individuava 113 luoghi della Capitale dove si svolgeva questa prassi illecita. Esiste un’organizzazione  che alimenta e sfrutta questa attività e che deve essere sradicata una volta per tutte”. Lo dichiara in una nota Fabrizio Santori, presidente della Commissione sicurezza urbana, a margine del blitz della Polizia Municipale che ha portato all’arresto di un pregiudicato romano che esigeva denaro da un irregolare bengalese e dell’operazione dei Carabinieri i quali hanno multato 14 parcheggiatori abusivi italiani e stranieri in varie zone della città. “Il Campidoglio pone la sicurezza tra le priorità, continueremo a sostenere le denunce dei romani, ma è necessaria la collaborazione dei cittadini che non devono pagare il pizzo e chiedere immediatamente l’aiuto delle forze dell’ordine” – conclude Santori.

Posted in Cronaca/News, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Cittadini romani contro manifesti abusivi

Posted by fidest press agency su domenica, 14 febbraio 2010

“So cosa vuol dire fare campagna elettorale e conosco perfettamente la sindrome di visibilità che coinvolge i partiti nel periodo immediatamente precedente la votazioni, ma ci sono dei regolamenti che disciplinano in modo puntuale le affissioni e vanno rispettati”. Così Roberto Soldà, vicepresidente dell’Italia dei Diritti, ha commentato le azioni spontanee contro il degrado che hanno visto diversi blogger in prima linea nell’organizzare dei veri e propri blitz a caccia dei tanti manifesti abusivi che tappezzano i muri capitolini alla vigilia delle tornate regionali. Questi cittadini “stacchini”, che aumentano numericamente di giorno in giorno, dedicano parte del loro tempo libero a monitorare e ripulire palmo a palmo i quartieri da questa odiosa pratica trasversale che sembra contagiare tutte le liste in campo, senza distinzione di schieramento. “Le forze politiche – ha continuato l’esponente del movimento guidato da Antonello De Pierro – devono competere nella legalità e nel rispetto del decoro urbano.

Posted in Diritti/Human rights, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Roma: parcheggiatori abusivi

Posted by fidest press agency su domenica, 20 dicembre 2009

Non conosce sosta l’attività di repressione nei confronti dei posteggiatori irregolari voluta dal Campidoglio e messa in campo dai vigili urbani di Via dei Montecatini. I continui controlli effettuati dal I Gruppo della Polizia Municipale di Roma nei punti “nevralgici” del Centro Storico negli ultimi due fine settimana, hanno portato un consistente risultato: un parcheggiatore abusivo egiziano è stato denunciato per violenze, minacce ed estorsione, ai danni di una donna per dissuaderla dall’esercitare l’attività di parcheggiatrice della zona; altri 38, fra turchi, italiani, rumeni e bangladeshani, sono stati identificati, contravvenzionati e diffidati per l’esercizio di posteggiatore abusivo e di questi 12 sono stati portati all’identificazione e uno è stato arrestato per mancata ottemperanza al decreto di espulsione. Da Testaccio a Lungotevere, passando per il Gianicolo, in particolare vicino all’ospedale Bambino Gesù, si ispezionano le aree che, soprattutto durante il periodo natalizio, si riempiono di visitatori. Le zone della “movida” notturna e dello “shopping” sono quelle prese maggiormente di mira dai parcheggiatori abusivi, e per questo anche quelle più controllate dalla Polizia Municipale, che oltre a effettuare i normali compiti di prevenzione e repressione della sosta selvaggia, dissuade tali forme di illecito che, spesso, sono vere e proprie forme di vessazione, nonché, molto spesso, la causa principale della sosta irregolare.

Posted in Diritti/Human rights | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Parcheggiatori abusivi

Posted by fidest press agency su domenica, 22 novembre 2009

Roma. Esprimiamo la massima soddisfazione per la professionalità dimostrata, ancora una volta, dal Corpo della Polizia Municipale di Roma nell’ambito dei regolari controlli per garantire maggiore sicurezza nella Capitale. Durante il fine settimana i vigili urbani, impegnati nel centro storico, hanno multato 13 parcheggiatori abusivi, tutti scoperti ad esercitare nella zona Testaccio, nei pressi dei luoghi della Movida. Grazie alla significativa azione degli agenti della municipale, che in questi ultimi mesi hanno tenuto sotto controllo i ras del parcheggio, si sta tentando di porre fine a un incubo che i giovani della Capitale, e non solo, sono costretti a subire.  In particolare secondo un’indagine condotta dalla Commissione Sicurezza i parcheggiatori che presidiano il territorio a vocazione notturna fin dal tardo pomeriggio, si concentrano per lo più nelle aree del centro storico (tra Campo dé Fiori, piazza del Biscione,  piazza delle Coppelle, piazza della Pace, via dell’Anima), di Trastevere ( tra piazza San Cosimato e piazza Trilussa), di Testaccio ( Monte dei Cocci e vie limitrofe), di San Lorenzo ( piazzale Cesare De Lollis, via dei Ramni, piazzale Tiburio), di Ostiense ( tra Circonvallazione Ostiense e via Giacinto Pulino, piazza del Gazometro, via degli Argonauti, via del Campo Boario, via delle Conce), di Ponte Milvio ( tra via del Foro Italico, via degli Orti della Farnesina, piazzale Ponte Milvio) e del Pigneto ( tra via Casilina , via l’Aquila). Come evidenziano i controlli del fine settimana nel centro storico il racket dei parcheggiatori abusivi è ripartito tra 13 diverse nazionalità, con una netta prevalenza di romeni, egiziani, turchi, iracheni e bengalesi, con dei veri e propri ras, che arrivano anche a ricattare gli altri abusivi. Invitiamo pertanto tutti i cittadini a collaborare allo sforzo condotto dall’Amministrazione, rifiutandosi di pagare i parcheggiatori e a denunciarli qualora le richieste si facciano insistenti. Lo dichiarano il presidente della commissione Sicurezza e il presidente della commissione Ambiente del Comune di Roma, Fabrizio Santori e Andrea De Priamo.

Posted in Cronaca/News, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Roma, controlli antiabusivismo

Posted by fidest press agency su domenica, 22 novembre 2009

Roma. Nell’ambito dei controlli per prevenire i fenomeni di abusivismo e contraffazione nella Capitale, tra le ore 9 e le 18 di oggi le 60 unità di polizia municipale del 1° Gruppo in servizio hanno proceduto al sequestro di 424 pezzi per violazioni amministrative  e di altri 97 per violazioni penali. Rispetto alla giornata di sabato è notevolmente diminuito il numero di merci confiscate in misura proporzionale alle presenze degli ambulanti abusivi sulle strade del centro storico: evidentemente, i controlli continui da parte del Corpo dei vigili urbani riesce a contrastare questo fenomeno scoraggiando venditori e acquirenti.

Posted in Cronaca/News, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

In Italia 400mila edifici abusivi in un decennio

Posted by fidest press agency su giovedì, 15 ottobre 2009

“Quello dei condoni è un argomento che da sempre  mostra la scarsa sensibilità dei politici verso l’ambiente”. Così Roberto Soldà, vicepresidente dell’Italia dei Diritti, commenta i dati riportati da Legambiente  sull’ incremento dell’abusivismo in Italia negli 2 ultimi anni, che sarebbe avvenuto da quando  si è diffusa la notizia dell’imminente arrivo del cosiddetto Piano Casa Berlusconi, che sembrerebbe una sorta di “perdono” che legittimerà ancora una volta le illegalità degli abusivi, della criminalità organizzata e di coloro che hanno varato la legge stessa. “Ordinamenti di questo tipo autorizzano le persone a fare i furbi – dice l’esponente del movimento presieduto da Antonello De Pierro –  e numeri come quelli  riportati dal Cresme creano solo pessimismo verso le autorità politiche, da parte di coloro che la casa l’hanno costruita legalmente e vedono sorgere intorno a loro danni per il territorio. E’ necessario vigilare al principio – conclude  Soldà – per non creare possibilità di azioni criminali, in quanto la salvaguardia dell’ambiente è una dimostrazione di accrescimento culturale che può migliorare il futuro”.

Posted in Diritti/Human rights, Politica/Politics | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »