Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 31 n° 259

Posts Tagged ‘abuso ufficio’

Berlusconi indagato per abuso d’ufficio

Posted by fidest press agency su mercoledì, 20 luglio 2011

Michele Santoro, Italian journalist, anchorman...

Image via Wikipedia

La Procura di Roma indagherà sul presunto abuso di ufficio da parte di Silvio Berlusconi in merito alle pressioni esercitate nel 2009 per sospendere la trasmissione “Annozero” di Michele Santoro. Sono iscritti nel registro degli indagati, con la stessa accusa del premier, l’ex commissario Agcom Giancarlo Innocenzi e l’ex direttore generale della Rai Mauro Masi. “Apprendiamo con soddisfazione la decisione del tribunale di Roma – dichiara Giuliano Girlando, responsabile per la Giustizia dell’Italia dei Diritti -. Il nostro timore era che l’inchiesta, in principio seguita dalla procura di Trani, fosse archiviata per la questione d’attribuzione delle procure. Auspichiamo pertanto che sia fatta luce sulla vicenda, chiarendo i comportamenti di tutte le parti coinvolte”. bFulcro del caso “Berlusconi-Santoro”, sono le diciotto telefonate “informali” del Premier a Innocenzi e Masi nelle quali traspariva un netto disappunto verso la trasmissione di Raidue del mercoledì sera. “Finalmente il fascicolo è nelle mani della magistratura – osserva l’esponente del movimento presieduto da Antonello De Pierro -. Aspettiamo il lavoro dei giudici, a cui va tutto il nostro sostegno e rispetto”.

Posted in Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Rai: Abuso d’ufficio

Posted by fidest press agency su mercoledì, 1 giugno 2011

Abuso d’ufficio è l’accusa con la quale il Presidente del Consiglio Silvio Berlusconi, i direttori del Tg1 AugustoMinzolini e quello pro tempore del Tg2 Mario De Scalzi sono stati iscritti nel registro degli indagati dalla Procura di Roma. Il reato ipotizzato si riferisce alle interviste registrate dal Premier venerdì 20 maggio, in vista del voto per il ballottaggio alle amministrative, e mandate in onda dai principali tg nazionali. Sulla questione era intervenuta l’Agcom sanzionando Tg1, Tg4, Tg2, Tg5 e Studio Aperto. “Cominciano – commenta Brunetto Fantauzzi, responsabile per l’Informazione dell’ Italia dei Diritti – ad arrivare le sanzioni per tutti e non solo da una parte. ? inammissibile la violazione costante e continua delle regole. Non solo per il Presidente del Consiglio – prosegue – ma anche per Santoro che ritiene di fare una tv tutta sua in dispregio delle regole della televisione nazionale di stato”. L’Agcom aveva in precedenza sanzionato le violazioni della par condicio commesse in campagna elettorale dalla trasmissione ‘Annozero’ condotta da Michele Santoro. Nel mirino l’intervento di Adriano Celentano dello scorso 26 maggio, nel corso del quale il cantante aveva dichiarato di parteggiare per Giuliano Pisapia. Nessuna multa per il programma ma l’obbligo di precisare in puntata l’avvenuto compimento di tale infrazione. “L’intervento della giurisdizione – prosegue l’esponente del movimento presieduto da Antonello De Pierro – ci sembra spropositato, poiché si tratta di stabilire se ci sono state patenti violazioni sulle norme elettorali. Comunque è grave che la dirigenza Rai debba spesso delegare e farsi sostituire dalla Magistratura per ristabilire le regole, senza che vi sia una authority interna morale e disciplinare”.

Posted in Diritti/Human rights, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »