Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 33 n° 244

Posts Tagged ‘accademia di francia’

Accademia di Francia: Villa aperta

Posted by fidest press agency su mercoledì, 6 giugno 2018

Roma dal 7 al nove giugno 2018. L’Accademia di Francia a Roma, Viale della Trinità dei Monti 1, e la direttrice Muriel Mayette-Holtz aprono le porte di Villa Medici alla musica per Calling for a new Renaissance, ottava edizione del festival Villa Aperta il 7, 8 e 9 giugno 2018. Tre giorni di musica elettronica, sonorità pop e rock fino ai ritmi indiavolati della techno, in una line-up curata da Cristiano Leone e introdotta da conferenze, proiezioni, video arte e aperitivi musicali al tramonto.
Giovedì 7 giugno:Nella giornata di apertura, il festival rende omaggio alla città di Roma, ispirazione per gli artisti e fil rouge tra i diversi progetti artistici: dalla conferenza di Gao Xingjian, realizzata in partenariato con la Libreria Stendhal – Libraire française de Rome, al live di Alvin Curran, americano e romano di adozione, accompagnato da una banda di quaranta musicisti di Testaccio; dal duo Tiger & Woods con la sua combinazione di musica house, techno e disco degli anni 80, al progetto inedito di concerto e mapping video di Julien Ribot, che celebrerà il grande cinema italiano, fino alla chiusura in chiave techno di Agents of Time, trio italiano che sta riscuotendo un successo mondiale. La serata riserverà inoltre una magnifica sorpresa al pubblico romano: una delle più illustri personalità della cultura italiana presenterà un dj-set raffinato e festoso.
Venerdì 8 giugno:Pedro Winter aka Busy P, pioniere della french touch, fondatore dell’etichetta Ed Banger, che quest’anno festeggia i suoi 15 anni attraverso una serie di eventi planetari, ex-manager di Justice e dei Daft Punk, accompagnato da due punte di diamante della scena francese quali Jacques e Myd, incontrerà il pubblico nel pomeriggio per una masterclass sul progetto French Waves. Pedro Winter, Jacques e Myd saliranno poi sul palco di Villa Aperta, in chiusura della serata, per un’emozionante sfida generazionale. A seguire la masterclass, l’artista visivo Xavier Veilhan, reduce dall’immenso successo alla Biennale di Venezia, proporrà un’istallazione immersiva che prenderà vita al ritmo del concerto unplugged di Joakim, che presenterà quindi un primo live intimista al tramonto per poi impossessarsi della scena principale nel corso della serata per un elegante dj set; seguirà una performance inedita e senza precedenti: il compositore polistrumentista Fred Frith animerà con le sue note le pitture potenti e malinconiche del premio Nobel Gao Xingjian, che saranno proiettate sulla facciata di Villa Medici. L’hacker della techno francese NSDOS farà poi ballare il pubblico di Villa Aperta con un live techno realizzato su macchine ibride costruite da lui stesso, in attesa del back to back conclusivo della serata tra Busy P, Jacques e Myd.
Sabato 9 giugno: La terza giornata si apre all’insegna della multidisciplinarietà, dello scambio, della trasmissione del sapere, attraverso un programma di proiezioni dedicate al legame tra musica elettronica e arte contemporanea. Dopo l’aperitivo musicale al tramonto, il pubblico romano potrà scoprire la dolcezza e l’eleganza di Brigitte. In seguito, entrerà in scena Flavien Berger, artista ibrido e à la page, che condensa influenze psichedeliche ed elettroniche con un risultato inaspettatamente etereo. Il gran finale, in due tempi, inizia sotto il segno degli Inrockuptibles: per la serata conclusiva di Villa Aperta, infatti, la più autorevole rivista musicale francese presenta il gruppo pluripremiato L’Impératrice e la sua musica ai confini del pop, chic e sensuale, tinta di disco.Il festival si concluderà con un impressionante show di Rone, uno dei più influenti produttori, musicisti e dj francesi della nuova generazione. Rone, headliner di questa edizione, definito dalla critica “intellettuale sognatore”, ha portato nella musica elettronica francese una dimensione sensuale e onirica senza precedenti, offrendo al pubblico degli spettacoli stupefacenti, attraverso un connubio di musica caleidoscopica e immagini ammalianti. Biglietto, in vendita su TicketOne, 15€ a serata, pass 3 giorni 30€

Posted in Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Partenariato tra l’Accademia di Francia a Roma – Villa Medici e la Cité internationale de la bande dessinée et de l’image d’Angoulême

Posted by fidest press agency su martedì, 28 novembre 2017

Villa Medicis, Rome.Roma La firma della convenzione tra Muriel Mayette-Holtz, direttrice di Villa Medici, e Pierre Lungheretti, direttore generale della Cité de la bande dessinée, ha avuto luogo a Villa Medici, lunedì 27 novembre 2017. L’Accademia di Francia a Roma – Villa Medici e la Cité internationale de la bande dessinée d’Angoulême propongono un ambizioso programma di residenze tra Roma e Angoulême, della durata variabile da quindici giorni a tre mesi. Questa iniziativa di doppie residenze mira ad accompagnare gli autori di fumetti, illustrazioni o cinema di animazione, francesi o residenti in Francia, nella realizzazione di progetti specifici – come libri e film – e progetti transdisciplinari, proponendo due tempi di residenza: uno alla Maison des auteurs e il secondo a Villa Medici.
La Cité internationale de la bande dessinée et de l’image è un ente pubblico di cooperazione culturale che riunisce il museo del fumetto, una biblioteca patrimoniale e di lettura pubblica, un centro di documentazione, una residenza d’artisti – la Maison des auteurs – una libreria e spazi espositivi.
La Cité svolge missioni patrimoniali, di accompagnamento della creazione e di trasmissione della cultura del fumetto e dell’immagine grafica.
Il fumetto è soggetto di prestigiose mostre e batte regolarmente dei record durante numerose aste internazionali: occupa un ruolo essenziale nel panorama culturale contemporaneo, e il numero di pubblicazioni è stato moltiplicato per sette in vent’anni fino a raggiungere 5.000 per anno.
I grandi classici del fumetto vengono adattati al cinema, e a volte i fumettisti stessi diventano registi per film o cartoni animati. Gli autori sono esposti in gallerie, sperimentano con musicisti, coreografi, registi, dando vita a un notevole dinamismo, acclamato dai critici. (foto: villa medici)

Posted in Roma/about Rome, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Roma: I Giovedì della Villa

Posted by fidest press agency su domenica, 23 aprile 2017

TwomblyMarie Sand_CavalloRoma 27 aprile dalle ore 19 Accademia di Francia – Villa Medici viale Trinità dei Monti, 1, nell’ambito della rassegna Art Club a cura di Pier Paolo Pancotto, Omaggio a Cy Twombly presenta la scultura Untitled – opera molto rara da vedere in Italia – concessa in prestito dalla Cy Twombly Foundation, New York e allestita nella stanza degli amori per soli due giorni (fino a venerdì 28 aprile). (didascalia dell’opera: Cy Twombly, Untitled, New York, 1959, 71 x 34 x 39,5 cm. © Cy Twombly Foundation. Courtesy Archives Fondazione Nicola Del Roscio).
In programma nell’eclettica serata, anche il laboratorio Disegnare un cavallo nei giardini della Villa per imparare a ritrarre dal vero un cavallo con la pittrice e amazzone Marie Sand (ore 19, prenotazione obbligatoria) e la conferenza Il paesaggio urbano con il filosofo Thierry Paquot (ore 20.30), invitato da Laure Thierré, paesaggista e borsista a Villa Medici.Ingresso gratuito nel limite dei posti disponibili.
Incontri in italiano e francese con traduzione simultanea. (foto: Twombly, Marie Sand_Cavallo)

Posted in Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre, Roma/about Rome, Uncategorized | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Cioccolato e Arte Contemporanea a Villa Medici

Posted by fidest press agency su martedì, 3 gennaio 2017

cioccolato.jpgRoma 5 gennaio 2017 viale Trinità dei Monti, 1 al via il nuovo ciclo de I Giovedì della Villa, l’appuntamento settimanale dell’Accademia di Francia a Roma con i protagonisti della creatività nelle sue espressioni più diverse, una serie di incontri ideati dalla direttrice Muriel Mayette-Holtz e curati quest’anno da Cristiano Leone, responsabile della programmazione culturale di Villa Medici. La serata di apertura presenta l’installazione ἐπιφάνεια/Épiphanies nell’ambito di Artclub-Villa Medici, L’arte del cioccolato, degustazione e incontro con due maestri cioccolatieri del calibro di Jacques-Olivier Petrillo e Davide Comaschi, Biographies de quelques agents invisibles, progetto di Mathieu Abonnenc, artista visivo e borsista a Villa Medici.
La novità della stagione 2017 de i Giovedì è infatti il coinvolgimento dei borsisti della Villa. Questi incontri diventano l’occasione per presentare i lavori degli artisti e dei ricercatori residenti, ma anche di invitare personalità significative della creazione contemporanea che hanno, per i borsisti, un’importanza particolare, a volte tutelare.
Il 5 gennaio, nel corso della serata, una lotteria permetterà a dieci fortunati spettatori di vincere un premio che ogni bambino – ma anche ogni adulto – vorrebbe trovare nella calza della Befana.
Dalle ore 19 per Artclub #13, a cura di Pier Paolo Pancotto, l’installazione sonora ἐπιφάνεια/Épiphanies ospitata nei suggestivi ambienti della Cisterna ove, come delle “epifanie”, si materializzano opere sonore concepite da alcuni dei più significativi protagonisti dell’arte contemporanea dando luogo ad un ambiente sensoriale e del tutto immateriale.Le sequenze in rassegna rappresentano una selezione di opere appartenenti al SAM – Sound Art Museum di RAM radioartemobile, una delle più significative collezioni a livello internazionale di documenti sonori d’artista. Parte di esse provengono dal programma di artist’s audioworks Keeping time / Zonaradio a cura di Maurizio Nannucci, 1996 Zona Archives, Firenze.
Davide Comaschi.jpgIn rassegna lavori di, tra gli altri, Robert Barry, Joseph Beuys, Jonathan Borofsky, Chris Burden, John Cage, Henri Chopin, Alvin Curran, Jimmie Durham, Brian Eno, Robert Filiou, Ken Friedman, Katharina Fritsch, Isa Genzken, Louise Lawler, Cildo Meireles, Maurizio Nannucci, Bruce Nauman, Maria Nordman, Yoko Ono, Charlemagne Palestine, Michael Schumacher, Wolf Vostell, Lawrence Weiner.
Contemporaneamente, alle 19 in punto nel Grand salon, il dialogo tra Italia e Francia passa attraverso il cioccolato. Due prestigiosi maîtres chocolatiers, il francese Jacques-Olivier Petrillo e l’italiano Davide Comaschi, si confrontano nell’arte della creazione del cioccolato chiamando il pubblico a riconoscerne, degustando, le differenze. Petrillo, marsigliese di padre siciliano, ha creato in novembre il cioccolatino Villa per il 350° anniversario dell’Accademia di Francia a Roma. Comaschi, allievo del Maestro Iginio Massari, ha vinto il prestigioso World Chocolate Master nel 2013 a Parigi.
Questa prima serata si chiude con un insolito progetto, Biographies de quelques agents invisibles di Mathieu Abonnenc, la biografia di un agente invisibile dai tratti di uno scienziato e di un insetto.
Nato a Parigi nel 1977 e cresciuto nella Guyana francese, Mathieu Kleyebe Abonnenc dedica la sua ricerca alle egemonie culturali su cui si basa l’evoluzione delle società contemporanee. Diplomatosi all’École des Beaux-Arts di Marsiglia nel 2002, utilizza tecniche e media diversi, spaziando dal video Villa-Medici.jpgalla fotografia, dal disegno alle installazioni. Ha esposto suoi lavori in mostre personali e collettive in numerose sedi, tra cui: Fondation d’entreprise Ricard, Triennale di Parigi (2012), Kunsthalle di Basilea, Kunstverein di Bielefeld, Mudam a Lussemburgo, Palais de Tokyo a Parigi (2013), Biennale di Berlino, Centre Pompidou Metz, CAPC a Bordeaux, Museion a Bolzano, CA2M a Madrid (2014), Galerie Marcelle Alix di Parigi, Art Basel, Biennale di Venezia, Biennale di Kiev (2015). Il suo lavoro è incentrato sulla colonizzazione, in particolare su quella parte della storia coloniale passata sotto silenzio. A Villa Medici, il progetto di ricerca di Abonnenc riguarda il film Africa Addio, realizzato da Gualtiero Jacopetti e Franco Prosperi tra il 1962 e il 1965, nel corso di un viaggio che li ha portati ad attraversare l’Africa documentando le ribellioni legate ai movimenti di liberazione nel continente africano. Nel 1965, Jacopetti fu accusato di crimini di guerra a causa di una sequenza controversa sull’esecuzione di un giovane ribelle in Congo. Abonnenc porta avanti un’inchiesta, da lui avviata quattro anni fa, sulle audizioni di Jacopetti presso il tribunale di Roma. (foto: cioccolato, Davide Comaschi, villa medici)

Posted in Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

I giovedì della Villa: Questions d’art

Posted by fidest press agency su martedì, 5 aprile 2016

la pelleGiovedì 7 aprile alle 19.00 e alle 20.30 Accademia di Francia a Roma – Villa Medici viale Trinità dei Monti, 1 l’appuntamento de “I giovedì della Villa – Questions d’art” è dedicato a Liliana Cavani. Alle ore 19 nel Grand salon di Villa Medici, la regista introdurrà assieme al giornalista Malcom Pagani La pelle, una delle sue pellicole più celebri, che verrà proiettata alla fine dell’incontro.
Quello di Liliana Cavani è un cinema che si apre a riflessioni critiche, che non tenta di dare risposte ma propone interrogativi. I suoi film nascono da uno sguardo tra i più lucidi e originali della cinematografia degli ultimi decenni. La pelle è un film del 1981 tratto dall’omonimo romanzo di Curzio Malaparte, con Marcello Mastroianni nel ruolo del narratore-protagonista, accanto a Claudia Cardinale e Burt Lancaster. Ambientato a Napoli nel 1944 durante la liberazione da parte dell’esercito americano, La pelle è un racconto spietato e senza sconti dell’abiezione della guerra e della miseria.Liliana Cavani nasce a Carpi (Modena), si laurea in Lettere antiche all’Università di Bologna, si iscrive poi al Centro Sperimentale di Cinematografia a Roma nel corso di regia. Nel 1966 realizza il suo primo lungometraggio Francesco d’Assisi e nel 1968 dirige Galileo, in concorso a Venezia. Dopo I cannibali (1970) e L’ospite (1971), realizza nel 1973 Milarepa (guru e poeta tibetano) e nel 1974 Il portiere di notte, storia dell’ambiguo rapporto tra un ufficiale delle SS e una giovane deportata. È del 1977 Al di là del bene e del male, a cui segue nel 1980 La pelle, presentato in concorso al festival di Cannes. Nel 1985 dirige Interno berlinese, nel 1989 Francesco, nel 1993 Dove siete? Io sono qui, nel 2002 II gioco di Ripley (Ripley’s Game). Nel 2005 dirige per Rai 1 De Gasperi. L’uomo della speranza, nel 2008 Einstein e nel 2011 Troppo amore. Nel 2014 torna per la terza volta a rileggere la figura di Francesco d’Assisi, con Francesco. Nel 2015 le viene conferita la cittadinanza onoraria di Assisi.I giovedì della Villa – Questions d’art è il ciclo di incontri dedicato alla creatività e organizzato dall’Accademia di Francia a Roma. Gli incontri si svolgono tutti i giovedì dal 18 febbraio 2016 (con esclusione dei mesi di luglio e agosto). I prossimi appuntamenti ospiteranno la storica dell’arte Jacqueline Lichtenstein e la documentarista Cecilia Mangini (14 aprile), la critica d’arte Maria Luisa Frisa e l’artista Grazia Varisco (21 aprile). Ingresso gratuito (nel limite dei posti disponibili). (foto: la pelle)

Posted in Cronaca/News, Recensioni/Reviews, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Teatro delle Esposizioni

Posted by fidest press agency su martedì, 21 giugno 2011

Roma 21, 24, 27, 30 giugno 2011 dalle ore 17.30 alle ore 23.00 Accademia di Francia a Roma – Villa Medici , Viale Trinità dei Monti, 1 L’Accademia di Francia a Roma presenta la seconda edizione del Teatro delle Esposizioni, un evento ideato per mostrare il lavoro degli artisti in residenza a Villa Medici, istituzione che può vantare tra i suoi pensionnairesnomi quali: Ingres, Cabanel, David, Berlioz, Debussy, Michael Levinas, Yan Pei-Ming, Laurent Grasso, Marie N’Diaye, ecc.
L’edizione di quest’anno, curata da Marcello Smarrelli, si svolgerà nel corso di quattro serate – – in cui 19 borsisti, artisti, architetti, designer, compositori, scrittori, cineasti, storici dell’arte, partendo dal nucleo fortemente evocativo dell’Atelier del Bosco, occuperanno gli spazi interni e il giardino di Villa Medici con i loro progetti.

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »