Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 33 n° 244

Posts Tagged ‘accademico’

Il mondo accademico e culturale di Madrid si uniscono per celebrare nella città il VII centenario della morte di Dante Alighieri (1321-2021)

Posted by fidest press agency su sabato, 6 febbraio 2021

Promosso dall’Asociación Complutense de Dantología dell’Universidad Complutense di Madrid, il programma è stato concepito con l’appoggio ufficiale dell’Ambasciatore d’Italia in Spagna e del Comitato Nazionale per la Celebrazione del Settimo Centenario della morte di Dante, che coordina le commemorazioni di quest’anno.Il programma riunisce la partecipazione di numerose istituzioni e organizzazioni italiane e spagnole e comprende varie attività culturali: eventi accademici, conferenze, concerti, mostre, letture e spettacoli teatrali, tra gli altri.Tre università madrilene (l’Universidad Autónoma, l’Universidad Carlos III e l’Universidad Complutense), insieme al Círculo de Bellas Artes e all’Istituto Italiano di Cultura di Madrid, formano il Comitato organizzatore dell’iniziativa. Università, istituzioni culturali italiane e spagnole, organizzazioni, associazioni e imprese di Madrid si sono unite con l’obiettivo di creare un programma comune di eventi che trasformino Madrid in una vera “città dantesca” nel corso del 2021.Da questa intensa collaborazione è nato un programma che prevede sia attività culturali e informative che scientifiche e accademiche, riconosciute con il sostegno ufficiale del Comitato Nazionale Italiano per la Celebrazione dei 700 anni dalla morte di Dante Alighieri e con il sostegno dell’Ambasciatore d’Italia in Spagna, Riccardo Guariglia che, durante la presentazione dell’iniziativa, ha evidenziato: “Madrid città/ciudad dantesca è un progetto ambizioso in cui, per la prima volta, istituzioni, enti culturali e accademici italiani e spagnoli si uniscono per lavorare insieme, con il comune obiettivo di celebrare Dante Alighieri, una delle figure più importanti del patrimonio culturale non solo italiano, ma anche universale”.Oltre all’Ambasciatore italiano in Spagna, partecipano alla presentazione dell’iniziativa Isabel María García Fernández, vicerettore di Cultura, Sport ed Estensione Universitaria dell’Università Complutense di Madrid; Marialuisa Pappalardo, direttrice dell’Istituto Italiano di Cultura di Madrid; Valerio Rocco Lozano, direttore del Círculo de Bellas Artes e Juan Varela-Portas, presidente dell’Associazione Complutense di Dantologia, che ha sottolineato come “per Dante, il pensiero e l’arte erano componenti fondamentali nella conformazione di una comunità civile giusta e felice. Penso che sarebbe orgoglioso di questa iniziativa di collaborazione e di comunanza che cerca di avvicinare la sua opera a tutta la società”.Tra le altre attività, le Lecturae dantis che si svolgeranno il primo giovedì di ogni mese a partire da febbraio, in diverse librerie e istituzioni di Madrid; l’inaugurazione, il 16 marzo, dello Spazio Dante e del Club di lettura dantesco presso l’Istituto Italiano di Cultura di Madrid; la celebrazione di Dantedì (25 marzo) alla Biblioteca Nacional e con il concerto “La Vita nuova. Cantata per narratore, soprano e piccola orchestra”, di Nicola Piovani, organizzata dall’Istituto Italiano di Cultura di Madrid all’Auditorio Nacional; il Congresso Internazionale “L’ombra sua torna. Dante en el siglo XX y XXI”, che si terrà presso la Facoltà di Filologia dell’UCM, in aprile; la mostra, alla Biblioteca Nacional, “Dante Alighieri en la BNE: 700 años entre infierno y paraíso” (30 giugno-16 ottobre); la Lettura continuata della Divina Comedia (Círculo de Bellas Artes, 14 settembre);la mostra che si terrà al Centro de Arte Complutense da settembre: “Dante 700. Salvador Dalí. Divina Commedia”; le mostre “Dante 700 – Un ritratto di Dante e dei luoghi del poeta nelle fotografie di Massimo Sestini” (aprile-giugno 2021) e “Dante Ipermoderno. Illustrazioni dantesche nel mondo 1982-2020” (dicembre 2021), che si terranno presso l’Istituto Italiano di Cultura di Madrid. Una trentina di attività con cui Madrid si unisce alle celebrazioni di Dante Alighieri, uno dei più grandi autori della storia della letteratura mondiale, figura fondamentale della nostra comune identità europea. https://madridcittadantesca.org/

Posted in Estero/world news, Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Salesiani: Inaugurazione anno accademico

Posted by fidest press agency su martedì, 29 settembre 2020

Roma, 15 ottobre 2020 piazza dell’Ateneo Salesiano 1 inaugurazione del nuovo Anno Accademico. L’evento, che segna anche la conclusione delle celebrazioni dell’80° dalla Fondazione, avrà una connotazione diversa dal solito a motivo dell’emergenza sanitaria che impone una partecipazione contingentata. In rispetto delle disposizioni vigenti relative alla sicurezza delle persone e degli ambienti, l’ingresso sarà su invito, precedentemente confermato. Come da tradizione, l’Inaugurazione prevede la Celebrazione eucaristica presieduta dal Rev.mo don Ángel Fernández Artime, Gran Cancelliere dell’UPS e Rettor Maggiore dei Salesiani, e l’Atto Accademico con la Relazione del Rettore, prof. don Mauro Mantovani, e la Prolusione che quest’anno sarà tenuta dalla prof.ssa Marica Branchesi, Astrofisica del Gran Sasso Science Institute. L’Atto Accademico sarà trasmesso in diretta streaming sul sito dell’Università. Tra gli invitati è prevista la presenza del card. Giuseppe Versaldi, Prefetto della Congregazione per l’Educazione Cattolica, della Sindaca di Roma Virginia Raggi, e di Elena Bonetti, Ministra per le Pari Opportunità e la Famiglia, Pietro Sebastiani, Ambasciatore d’Italia presso la Santa Sede, Isabel De Oliveira Capeloa Gíl, Presidente della Federazione Internazionale della Università Cattoliche (IFCU), Andreas Corcorán, Vice Segretario Generale della International Association of Universities (IAU) e Michael Murphy, Presidente della European University Association (EUA).

Posted in Cronaca/News, Università/University | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

È mancato ieri, all’età di 68 anni il Professore Gaspare Carta

Posted by fidest press agency su venerdì, 25 gennaio 2019

E’ stato presidente dell’A.I.U.G. (Associazione Italiana di Urologia Ginecologica) dal 2016 al 2018. Nato a Termini Imerese il 18 gennaio 1951, si laurea all’Università “La Sapienza” di Roma, dove consegue la specializzazione in Ostetricia e Ginecologia nel 1981. Entra nel mondo accademico con diversi incarichi di insegnamento nel 1980. A cui seguirà nel 1988 la nomina di Professore Associato di “Oncologia Ginecologica” e nel 2010 quella di Professore Ordinario in “Ginecologia ed Ostetricia”, presso la Facoltà di Medicina e Chirurgia dell’Università dell’Aquila. Dal 1999 al 2007 è Direttore dell’U.O. di Ginecologia ed Ostetricia a direzione universitaria del Presidio Ospedaliero di Avezzano e dal 2007 della Clinica Ostetrica e Ginecologica dell’Università dell’Aquila. Dal 2001 dirige inoltre la Scuola di Specializzazione in Ginecologia e Ostetricia dell’Università dell’Aquila.
Oltre all’A.I.U.G. è stato Presidente anche della L.A.M.M. (Società Laziale, Abruzzese, Marchigiana e Molisana di Ostetricia e Ginecologia) nel 2003. Questi incarichi riconoscono l’eccellenza e la competenza di Carta nonché dell’unità operativa che dirige. Il valore del medico abruzzese d’adozione non si esaurisce nei ruoli istituzionali e clinici ricoperti in Italia. Il prof. segue il Progetto Afrique che porta alla costruzione di un ospedale ad Anyama, in Costa d’Avorio, dove per la prima volte le donne apprendono il significato di parto assistito. Debilitato dalla malattia, nel 2018, Gaspare Carta si ritira dall’attività professionale e accademica. I funerali si terranno a Roma sabato 26 gennaio alle ore 10.00 presso la Chiesa di San Crisostomo in via Emilio De Marchi, traversa di via Nomentana.

Posted in Medicina/Medicine/Health/Science, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

Cerimonia di conferimento del titolo di ‘Accademico dell’Università Roma Tre’ a cinque artisti

Posted by fidest press agency su lunedì, 14 novembre 2016

Roma Giovedì 17 novembre 2016 ore 17:30 Aula Magna del Rettorato Via Ostiense 159 II Magnifico Rettore Mario Panizza Il Direttore Generale Pasquale Basilicata Il Curatore della “Collezione d’Arte Contemporanea” Otello Lottini invitano alla Cerimonia di conferimento del titolo di “Accademico dell’Università Roma Tre” ai Maestri Emilio Farina artista
Elogium: Caterina Bon Valvassina Michael Michaeledes artista (in memoriam)
Elogium: Otello Lottini Luca Maria Patella artista
Elogium: Claudio Strinati Oliviero Rainaldi scultore
Elogium: Duccio Trombadori Giuseppe Salvatori artista
Elogium: Mariastella Margozzi
L’Università degli Studi Roma Tre, nell’ambito della sua attività di promozione delle arti, conferisce tali riconoscimenti a personalità del mondo delle arti di maggiore spicco e prestigio in campo nazionale e internazionale, in considerazione dei loro alti meriti artistici e culturali. Con la realizzazione della Collezione d’arte Contemporanea avviata nel 2014, l’Università degli Studi Roma Tre intende promuovere la diffusione e la conoscenza dell’arte contemporanea italiana (e dell’arte di stranieri, ma operanti, o che hanno operato, anche in Italia). La Collezione è nata con l’acquisizione di opere d’arte singole, o di collezioni totali o parziali, donate dai più importanti artisti contemporanei, o dai loro eredi, dalle gallerie, da fondazioni e da organismi privati. Ad esse l’ateneo affiancherà, in parallelo, le opere degli artisti delle ultime generazioni. Il progetto della Collezione mira a fornire una rappresentazione articolata dell’arte italiana attuale, nelle sue varie tendenze (figurative, astratte, virtuali). L’obiettivo è quello di contribuire, con gli strumenti scientifici e culturali propri dell’Università, alla promozione, in Italia e all’estero, degli artisti italiani: una delle aree più sensibili, innovative e creative del nostro Paese. In questo senso, Roma Tre intende proporsi come luogo d’incontro e di contatto tra artisti italiani e stranieri, portatori di culture ed esperienze diverse, nonché come spazio di riflessione e di pratica artistica, mediante attività didattico-formative (anche online) in cui saranno impegnati gli artisti presenti nella Collezione, sia sul versante della sperimentazione e delle nuove tecnologie, sia su quello della pittura di tradizione.

Posted in Roma/about Rome, Università/University | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

Boicottaggio accademico contro Israele

Posted by fidest press agency su domenica, 1 novembre 2015

Appello accademico inglese per boicottare Israele. Firmato da molti italiani. I firmatari, tra cui accademici dell’Università di Cambridge, della Queen University di Belfast e della London School of Economics, parlano di “violazioni intollerabili dei diritti umani inflitte a tutto il popolo palestinese”. Fra gli accademici ci sono nomi di fama mondiale come Tom Kibble, fisico teorico dell’Imperial College di Londra; Timothy Shallice, già direttore dell’Institute of Cognitive Neuroscience all’University of College di Londra; Iain Borden, già preside della Bartlett School of Architecture, e Richard Seaford dell’Exeter University, che si è rifiutato di recensire un libro per la rivista israeliana Scripta Classica Israelica. Un boicottaggio dagli effetti pratici, che intende persuadere le istituzioni accademiche a rompere le relazioni con gli atenei israeliani, convincere gli accademici a non recarsi nello stato ebraico, non invitare israeliani alle conferenze e non pubblicare articoli su riviste specializzate israeliane.
boycott israelA firmare l’appello del Guardian anche molti studiosi italiani che lavorano nelle università del Regno Unito. Per citarne alcuni Carlo Morelli della Dundee University, Alberto Toscano del Goldsmith College e Alessandra Mezzadri della London University. Gli accademici italiani ormai spiccano in quasi tutti gli appelli culturali per il boicottaggio di Israele. Come fra i cinquecento antropologi che hanno denunciato “il potere, l’oppressione e la violenza strutturale” di Israele. Fra i firmatari Silvia Posocco e Tommaso Sbriccoli della London University, Mara Benadusi dell’Università di Catania, Alessia Prioletta dell’Università di Pisa, Riccardo Putti dell’Università di Siena, Simona Taliani dell’Università di Torino e Angela Zito della New York University. L’appello chiede che “non si collabori a progetti o eventi ospitati o finanziati da istituzioni accademiche israeliane, non si insegni o si partecipi a conferenze di tali istituzioni, e non si pubblichi in riviste accademiche basate in Israele“. Trentacinque gli accademici italiani provenienti dalle nostre maggiori università che hanno firmato invece l’appello al Commissario europeo della Ricerca, Màire Geoghegan-Quinn, per chiedere l’esclusione delle istituzioni “complici delle violazioni israeliane del diritto internazionale” dai programmi di ricerca finanziati dall’Unione europea. C’è anche Domenico Losurdo.
Ma a castigare questi accademici è stata soprattutto la celebre scrittrice inglese J. K. Rowling, l’autrice della saga di romanzi di Harry Potter, che ha invece lanciato un appello per la “Cultura per la coesistenza” apparso alcuni giorni fa sempre sulle pagine del quotidiano inglese Guardian. Tra i firmatari anche la scrittrice inglese Hilary Mantel, lo storico scozzese Niall Ferguson e Simon Schama, docente alla Columbia University. “Stiamo cercando di informare e incoraggiare il dialogo su Israele e i palestinesi in una comunità culturale e creativa più ampia“, recita il contrappello della Rowling. “I boicottaggi culturali che vogliano isolare Israele sono divisivi e discriminatori, e non favoriscono la pace“. Ovviamente i fan della serie del maghetto hanno inondato la Rowling di lettere di protesta. Brutta sionista.
(Fonte: Il Foglio, 27 Ottobre 2015) (foto:boycott israel)

Posted in Estero/world news, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Inaugurazione anno accademico 2010/2011

Posted by fidest press agency su mercoledì, 24 novembre 2010

Roma 24 novembre alle ore 11,00 via Saredo, 74 sede del Collegio Universitario “Lamaro Pozzani” Si aprirà a Roma, con la tradizionale cerimonia di inaugurazione, il nuovo anno accademico del Collegio Universitario “Lamaro Pozzani”, nato nel 1971 da un’idea della Federazione Nazionale dei Cavalieri del Lavoro che ha tra i suoi fini statutari la formazione dei giovani.
La punta di eccellenza di tale impegno è espressa dal Collegio che ospita gratuitamente 70 studenti (che dispongono di stanze singole con servizi e di programmi di formazione integrativi) iscritti alle diverse università romane  provenienti da tutta Italia e selezionati ogni anno attraverso prove particolarmente rigorose. Il “Lamaro Pozzani” rappresenta una rinnovata opportunità di contatto tra il mondo della cultura e quello dell’impresa e ha formato negli oltre trent’anni di attività laureati che hanno raggiunto posizioni di alta responsabilità nel mondo delle aziende e delle professioni, nella pubblica amministrazione, nella ricerca e nell’insegnamento universitario.

Posted in Cronaca/News, Roma/about Rome, Università/University | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Una civiltà tra passato e presente

Posted by fidest press agency su lunedì, 24 agosto 2009

E’ quanto ci chiediamo se osserviamo il dibattito che da anni si è innescato, nello specifico, in Italia ma che non è, tutto sommato, diverso da quello degli altri Paesi del mondo, riguardo alla questione del suo sistema previdenziale. Consideriamo tutto ciò un sempre maggiore esercizio accademico per una ricerca di una soluzione secondo taluni schemi interpretativi tradizionali, mentre la risposta la dovremmo trovare in modo diverso. Lo impongono, se vogliamo, due aspetti della nostra civiltà odierna: il prepotente sviluppo delle tecnologie e le attese di vita che si prolungano nel tempo regalandoci un essere umano più vecchio ed anche più in buona salute. Cosa significa tutto ciò? Tanto per cominciare che il dibattito sui limiti d’età per andare in pensione sta diventando sterile a tutti gli effetti. L’orologio anagrafico sta diventando l’elemento più relativo di questo mondo. Come pretendiamo di assegnare ad un sessantenne la patente di pensionato, relegandolo all’inattività lavorativa se ha di fronte, mediamente, la possibilità di sviluppare altri 15 ed anche venti anni di attività occupazionale, sia pure con certi limiti? Di certo non potrà giocare da professionista a calcio e nemmeno a calcetto, ma svolgere un lavoro manuale leggero, o una attività intellettuale di medio impegno, è nelle sue piene capacità. Ciò significa che il lavoro va ricercato per “fasce di compatibilità” anagrafica e non limitato ope legis ad una certa scadenza. Ed allora possiamo dire che non esiste età pensionabile fissa ma dovrebbe essere, invece, libera ed in funzione alle proprie capacità fisiche ed intellettuali. Prendiamo ad esempio i molti lavori sedentari esistenti da quelli dell’usciere al portiere di stabili, dal minutante negli uffici al sorvegliante negli stabilimenti a minor rischio, e via di questo passo. Se solo facessimo un piccolo sforzo e classificassimo tutti lavori esistenti in tante fasce preferenziali per età e li indicassimo ai corrispondenti lavoratori come opzioni future per il loro avvenire lavorativo e corroborassimo il tutto con una formazione professionale adeguata e posta anzitempo la scadenza prefissata per l’eventuale passaggio, noi saremmo in grado di favorire con efficacia la costituzione di una società più armonicamente equilibrata nel suo essere e rappresentarsi. Alla fine giudicheremmo persino balzana quell’idea di far diventare necessariamente vecchio da pensione un sessantenne o anche un settantenne.

Posted in Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Il prof. Eduardo Vittoria è deceduto

Posted by fidest press agency su martedì, 12 maggio 2009

Il Rettore dell’Università di Camerino, prof. Fulvio Esposito, e tutta la comunità universitaria partecipano con profondo cordoglio la scomparsa del Prof. Emerito Eduardo Vittoria e si stringono ai colleghi della Facoltà di Architettura, da lui fondata.  “Il prof. Vittoria – ha dichiarato il prof. Umberto Cao, Preside della Facoltà di Architettura –architetto autore di opere prestigiose, intellettuale raffinato, Accademico di San Luca e Professore Emerito all’Università Sapienza di Roma, ha rappresentato un luminoso esempio di dedizione alla missione dell’insegnamento universitario. La Facoltà di Architettura ed il personale dell’Ateneo tutto si uniscono al dolore della moglie, della figlia e di tutti coloro che gli sono stati vicini”.  E’ stato proprio grazie all’impegno e alla volontà di un Comitato Tecnico Organizzatore fortemente voluto e presieduto dal Professore Eduardo Vittoria, che nacque il primo ottobre 1993 la Facoltà di Architettura dell’Università di Camerino con sede ad Ascoli Piceno. Dal 1998 il Prof. Vittoria è stato anche Coordinatore del Diploma in Disegno industriale ed ambientale, trasformato poi in corso di laurea di primo livello in Disegno industriale e ambientale. E la dedizione completa del prof. Vittoria nei confronti dell’Ateneo e dei suoi studenti è proseguita anche dopo aver lasciato Ascoli.

Posted in Università/University | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »