Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 31 n° 275

Posts Tagged ‘acea’

Illuminazione artistica della sinagoga di Roma

Posted by fidest press agency su venerdì, 8 febbraio 2019

Roma Capitale ha firmato con Acea un nuovo progetto di illuminazione artistica permanente per la Sinagoga di Roma. L’accensione ufficiale dell’illuminazione è avvenuta ieri sera alla presenza della Sindaca di Roma Virginia Raggi, del Rabbino Capo Riccardo Di Segni, della Presidente della Comunità Ebraica di Roma Ruth Dureghello e della Presidente di ACEA Michaela Castelli. Complessivamente sono stati installati 44 proiettori di diversa potenza e luminosità, in grado di mettere in risalto i numerosi elementi che caratterizzano la struttura architettonica. Tutti gli apparecchi di illuminazione sono stati posizionati in modo da non alterare la percezione del complesso architettonico e nel rispetto di tutti i requisiti di sicurezza previsti dalla normativa vigente. Il quadro elettrico è equipaggiato con orologio astronomico per regolare automaticamente le accensioni e gli spegnimenti secondo il ciclo dell’alternanza luce/buio, che varia a seconda delle stagioni. Per ACEA si tratta dell’ultimo progetto, in ordine cronologico, della lunga serie di illuminazioni artistiche realizzate nel corso degli ultimi mesi nella città di Roma e area metropolitana come il Palatino, la Piramide Cestia e Porta San Paolo, Piazza del Campidoglio e il Castello di Santa Severa. “L’illuminazione artistica della cupola della Sinagoga rientra in un percorso di valorizzazione della nostra Capitale che vuole mettere in evidenza gli spazi della città e della sua storia attraverso una chiave di lettura particolare” ha commentato Virginia Raggi, Sindaca di Roma Capitale”.
“Il Tempio Maggiore è l’emblema della presenza ebraica in questa città – ha affermato Ruth Dureghello, Presidente della Comunità Ebraica di Roma – Una struttura maestosa edificata dopo trecento anni di reclusione nel Ghetto dagli ebrei romani per condividere e affermare la propria dignità e le radici storiche e culturali della nostra presenza in questa città.”
Riccardo Di Segni, Rabbino Capo della Comunità Ebraica di Roma infine ha commentato: “Ogni Sinagoga è un piccolo santuario con una scintilla della luce che brillava nel Tempio di Gerusalemme. Molti hanno voluto oscurare questa luce e riportarci nel buio. La grande Sinagoga di Roma è luogo simbolo di sofferenza e di persecuzione ma anche di resistenza, di pace di amicizia. La Sinagoga di Roma che si accende di nuova luce rinnova questa promessa e ci aiuta illuminando la giusta via”.

Posted in Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Agilent to Expand Portfolio and Capabilities in Cell Analysis with Acquisition of ACEA Biosciences

Posted by fidest press agency su giovedì, 27 settembre 2018

Agilent Technologies Inc. (NYSE: A) today announced it has signed a definitive agreement to acquire privately-owned ACEA Biosciences Inc. (ACEA), a developer of cutting-edge cell analysis instruments for life science research and clinical diagnostics, for $250 million in cash.
“Expanding our cell analysis footprint is a key strategic growth initiative,” said Jacob Thaysen, president of Agilent’s Life Sciences and Applied Markets Group. “Innovative approaches to cell analysis are driving market demand and leading to a better understanding of diseases and the discovery of potential therapeutics.”Since its inception in 2002, ACEA has launched two ground-breaking, highly differentiated platforms. ACEA is revolutionizing the field of flow cytometry with its high-performance, customizable line of NovoCyte® benchtop flow cytometers. ACEA’s xCELLigence® instruments enable label-free, real-time monitoring of cell growth, cell function, and cellular responses to a variety of treatments, providing scientists information-rich cellular assays.ACEA also has a CFDA approved and CE-IVD labelled cytometer configuration. ACEA’s clinical flow cytometer, currently commercialized primarily in China, brings a unique opportunity with Agilent’s Reagent Partnership business within Agilent’s Diagnostics and Genomics Group which provides reagents for flow cytometry.ACEA instruments are used worldwide in both academia and industry across a wide range of life science applications from basic research to clinical diagnostics including preclinical drug discovery and development, toxicology & safety pharmacology, and various disease studies.

Posted in Estero/world news | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Roma Capitale e Acea illuminano i siti storici e archeologici

Posted by fidest press agency su sabato, 23 dicembre 2017

palatinoRoma Capitale regala una nuova luce ad alcuni dei suoi più importanti monumenti e siti archeologici, grazie all’illuminazione artistica permanente predisposta da Acea a partire da oggi. Saranno interessati dal progetto Palatino e Circo Massimo, Piramide Cestia e Porta San Paolo, Loggia della Benedizione e portico della Basilica di San Marco Evangelista a Piazza Venezia. L’iniziativa è stata presentata dalla sindaca Virginia Raggi, dal vicesindaco di Roma Capitale con delega alla crescita culturale Luca Bergamo, dal presidente di Acea Luca Lanzalone, dal funzionario archeologo del Parco Archeologico del Colosseo Alessandro D’Alessio e da Marina Piranomonte della Soprintendenza Speciale di Roma.“Vogliamo che romani e turisti godano anche di notte delle straordinarie bellezze di Roma. Con il supporto prezioso di Acea abbiamo avviato un’azione di valorizzazione del patrimonio storico, artistico ed archeologico. Renderemo ancora più unica e suggestiva la visione dei monumenti e di alcuni luoghi della città attraverso un innovativo sistema di illuminazione con creazioni artistiche e giochi di luce. La notte del 31 dicembre, in occasione della ‘Festa di Roma 2018’, dopo 13 anni di buio saranno nuovamente illuminati l’intero fronte del Palatino che affaccia sul Circo Massimo e tutti le aree archeologiche interne: un’installazione permanente che darà rinnovato splendore a questo gioiello della nostra città”, afferma la sindaca Raggi.
PIRAMIDE CESTIA E PORTA SAN PAOLO. Il nuovo impianto è composto da 38 barre e da 4 fasci di luci led che valorizzano anche le colonne e alcuni tratti di mura adiacenti al monumento. E’ stata inoltre potenziata l’illuminazione su Porta San Paolo, con l’installazione di 18 lampade a led con diverse temperature di colore.
BASILICA SAN MARCO. L’intervento riguarda la facciata, la Loggia delle Benedizioni e il portico della Basilica di San Marco Evangelista a Piazza Venezia. Quattro fari su sostegno esterno valorizzeranno la facciata, altrettanti illumineranno con un flusso luminoso, diretto verso le volte a crociera, anche il portico. Due fasci di luce saranno puntati poi sulla statua di San Marco che sormonta il portale di ingresso. È stato realizzato anche un gioco di illuminazioni nella Loggia delle Benedizioni.
PALATINO. Gli interventi di ammodernamento e ripristino riguardano l’impianto d’illuminazione della Domus Severiana, dello Stadium, della Domus Augustana, della Domus Flavia e del Pedagogium. Per realizzare questo nuovo progetto si stanno implementando apparecchiature a LED di ultima generazione, 98 proiettori con elevata resa cromatica per una potenza di 4.660 Watt.

Posted in Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Risorse idriche: Contrasto agli sprechi e risanamento infrastrutturale

Posted by fidest press agency su martedì, 12 settembre 2017

aceaRoma. L’Amministrazione capitolina ha avviato un nuovo corso per rilanciare Acea e per garantire una diversa gestione delle risorse idriche, all’insegna dell’efficienza e della lotta agli sprechi. In circa 4 mesi il nuovo management societario ha messo in campo una politica finalizzata, in primis, a diminuire le perdite sulla rete e ha garantito un recupero medio di circa 1.160 litri di acqua al secondo prima dispersa.
Grazie al monitoraggio sul 78% dei manufatti sono state individuate 1.445 situazioni di perdita, di cui 1.140 già sanate. La rete idrica è stata ispezionata su un’estensione pari al 98%, azione che ha consentito di scongiurare la riduzione della pressione durante le fasce orarie notturne. Nel complesso gli investimenti finalizzati al recupero delle perdite e alla sistemazione delle infrastrutture sono state pari a 5 milioni sotto la guida del nuovo management: si tratta di una cifra mai spesa per questi obiettivi.Ha preso il via il piano volto alla riduzione di perdite più ampio a massiccio nella storia di Acea. Proseguirà fino al termine del 2017 e si svilupperà nel 2018 anche mediante la ridefinizione delle zone/distretti idrici e ulteriori attività di controllo dell’efficienza della rete idrica, sulla base di specifiche analisi di sistema.“Dopo anni di immobilismo e di mancati investimenti, finalmente Roma Capitale ha dato mandato ad Acea affinché avviasse una politica aziendale con l’obiettivo di ridurre gli sprechi per tutelare i cittadini e per salvaguardare il bene comune più prezioso: l’acqua. Le precedenti gestioni aziendali erano interessate soltanto a questioni che non producevano alcuna ricaduta effettiva sull’utenza: basti pensare che sotto il tandem Irace-Tomasetti furono spesi 7 milioni di euro soltanto per tracciare il nuovo logo societario. Ora, invece, si volta davvero pagina con un piano di risanamento infrastrutturale senza precedenti”, commenta la sindaca di Roma Virginia Raggi.

Posted in Roma/about Rome, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Codici e Aeci avvieranno una campagna contro i disservizi causati da Acea ai cittadini

Posted by fidest press agency su venerdì, 25 agosto 2017

aceaRoma Alla luce della “crisi idrica” a Roma e dintorni, che per alcuni è apparsa tale per altri invece non esiste, né sussiste, Codici si chiede perché si sia arrivati a questa situazione emergenziale, soprattutto alla luce del piano di investimenti idrico che la municipalizzata di settore, ovvero Acea, avrebbe dovuto fare. Il Gruppo gestisce il servizio idrico integrato a Roma e Frosinone e nelle rispettive province ed è presente in altre aree del Lazio, in Toscana, Umbria e Campania.
Gli investimenti nel 2016 sono stati pari a 230,4 milioni di euro (+ 12,7% rispetto al 2015), ma qualora volessimo sapere se sono stati fatti e come sono stati ripartiti nel dettaglio, ebbene dovremmo inoltrare una richiesta formale di accesso agli atti, come faremo.
Infatti sul sito della Segreteria tecnico operativa ATO 2 ad esempio, sono riportati gli investimenti (fino al 2011), ma relativi a macroaree come: depurazione, reti idriche, nuovi allacci idrici, senza che venga specificato il Comune, il Municipio all’interno del Comune, il tipo di intervento nel dettaglio, insomma è molto generico per non dire fumoso. Dunque, siccome gli investimenti vengono remunerati in tariffa sia che vengano effettivamente fatti o meno, e quindi il solito bancomat, ovvero il consumatore paga per questo senza poi usufruire di un servizio degno di questo nome, Codici chiede di sapere se e dove sono stati fatti gli investimenti da Acea. Anche perché, se a Roma ci troviamo in questa situazione disastrosa con tubature colabrodo e una dispersione della rete idrica che arriva fino al 44%, superando più del doppio la percentuale consentita, significa che gli investimenti non sono stati fatti o sono stati fatti in modo da tamponare, senza alcuna visione di lungo periodo, come invece dovrebbe essere quella di un piano di investimenti sul settore idrico.

Posted in Diritti/Human rights, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Fondazione Finanza Etica, azionista critica di ACEA: “L’acqua di Roma sacrificata in nome del profitto”

Posted by fidest press agency su giovedì, 3 agosto 2017

aceaLa Fondazione Finanza Etica (FFE – Gruppo Banca Etica) è intervenuta come azionista critica all’assemblea generale di Acea spa del 27 aprile scorso, e in quella sede aveva già evidenziato che nei bilanci della società del periodo 2012-2015 mancano all’appello investimenti in manutenzione, condotte idriche e fognarie e altre infrastrutture per circa 375 milioni di euro da parte di Acea Ato 2 (la controllata di Acea che gestisce la distribuzione dell’acqua a Roma e in altri 110 Comuni).Le domande poste da FFE durante l’assemblea non hanno ancora ricevuto risposte, mentre le drammatiche conseguenze della scelta di remunerare azionisti pubblici e privati invece di investire nel miglioramento della rete sono ora sotto gli occhi di tutti: il razionamento dell’acqua a Roma è stato scongiurato, con un compromesso trovato in extremis ai danni dell’ecosistema del lago di Bracciano, già messo duramente alla prova dalla siccità, dall’evaporazione causata dal sole e dai prelievi operati da Acea per rifornire di acqua la capitale.Una lettura affrettata dei fatti potrebbe far pensare che Acea sia vittima di eventi climatici che non può influenzare, ma in realtà la faccenda è più seria e va al di là pure del semplice scontro politico tra Regione Lazio e Comune di Roma.Acea spa gestisce il sistema idrico della capitale ed è controllata al 51% dal Comune di Roma e al 49% da investitori privati, i principali dei quali sono il gruppo francese Suez (23%) e la famiglia Caltagirone (5%). La multiutility si è ridotta ad essere dipendente dal lago di Bracciano, che doveva servire solo per le emergenze, perché non ha investito abbastanza nell’approvvigionamento da fonti alternative, ma soprattutto perché non ha investito per diminuire le perdite della rete romana, che sono pari al 40% del volume di acqua distribuita.
Nel triennio 2012-2017, mentre Acea tagliava le risorse destinate alla manutenzione della rete, gli utili di Acea Ato 2 sono progressivamente aumentati: dai 48,37 milioni di euro di fine 2011 ai 70,70 milioni di euro del 2015. Visto che si tratta di un business completamente regolamentato, l’aumento dei ricavi e degli utili si spiega quasi esclusivamente con un aumento del costo dell’acqua in bolletta per i cittadini. Un aumento che non è stato però accompagnato dagli investimenti promessi e ha quindi inciso positivamente solo sui profitti dell’impresa e dei suoi azionisti. Nel 2016 l’utile netto di Acea Ato 2 è salito ancora, toccando gli 89,85 milioni di euro (+86% rispetto al 2011), grazie soprattutto a un aumento nelle tariffe giustificato da un “premio di qualità contrattuale” per 23,06 milioni di euro.“Non solo Acea non fa gli investimenti previsti per il miglioramento della rete idrica ma si paga anche un premio per la qualità dei servizi erogati. Oltre al danno la beffa. I maggiori utili di Acea Ato 2, ottenuti grazie ad aumenti tariffari che non si accompagnano agli aumenti previsti degli investimenti, sono poi quasi interamente distribuiti ad Acea SpA, e quindi al Comune di Roma, ai francesi di Suez e a Caltagirone, che non si limitano a incassare i dividendi ma li reintroducono in Acea Ato 2 come crediti, su cui la controllata paga poi interessi di mercato. Pagare interessi sui propri utili è una perversione. Una delle tante che stanno strozzando Acea Ato 2 e l’acqua di Roma. Con o senza i cambiamenti climatici”, dice Andrea Baranes, presidente della Fondazione Finanza Etica.

Posted in Roma/about Rome, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Lago Bracciano: Stop alle captazioni

Posted by fidest press agency su domenica, 30 luglio 2017

Il rigetto del ricorso avanzato da Acea con il quale è stata chiesta la sospensione dell’ordinanza regionale che dispone da oggi a mezzanotte lo stop alle captazioni al lago di Bracciano e l’avvio delle indagini da parte della Procura della Repubblica di Civitavecchia sono due buone notizie che arrivano, dopo mesi di mobilitazione, alla vigilia di una giornata importante per il lago qual è quella di oggi.
Il Comitato per la Difesa del Lago di Bracciano ribadisce che le azioni intraprese danno soddisfazione alla denuncia querela presentata in Procura il 20 giugno scorso e alle numerose richieste di intervento urgente inoltrate anche a Regione Lazio e Ministero dell’Ambiente. Sono state violate a nostro avviso numerose disposizioni di legge, non solo nazionali ma anche europee. Chiediamo l’assoluto rispetto dell’ordinanza regionale e respingiamo ogni ipotesi di slittamento o deroga del provvedimento regionale. Chiediamo inoltre che sia incaricato un soggetto terzo che possa controllare direttamente il rispetto dell’ordinanza di stop, anche con accesso ai locali di Acea. Il nostro obiettivo è e resta la tutela di un ecosistema protetto come quello del lago di Bracciano che è stato via via considerato una mera cisterna di acqua da parte dei titolari di una concessione ministeriale, essa stessa disattesa.

Posted in Cronaca/News, Diritti/Human rights | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Emergenza idrica: il balletto scaricabarile

Posted by fidest press agency su martedì, 25 luglio 2017

via margutta fontanaL’assenza di pianificazione unita all’improvvisazione sono un combinato disposto dannoso e dirompente. Quanto sta accadendo sul fronte dell’approvvigionamento idrico tra Regione e Roma Capitale ne è l’esempio. Per anni Nicola Zingaretti, nonostante i segnali delle scorse stagioni, non ha pianificato azioni di contrasto ai prelievi dai bacini idrici del Lazio, sottovalutando la problematica e con la complicità della sindaca Virginia Raggi nella sua inadeguatezza, quasi 2 milioni di romani resteranno senz’acqua. Nemmeno fossimo in qualche deserto africano.
Ai cittadini che pagano bollette salate e sprechi, purtroppo, non resta che assistere a questo ridicolo balletto scaricabarile tra Acea, Roma Capitale e Regione Lazio che altro non è che una danza della pioggia di incompetenti governanti che sperano solo in questo per coprire la loro negligenza. È quanto dichiara Fabrizio Santori, consigliere regionale del Lazio di Fratelli d’Italia.

Posted in Roma/about Rome, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Il Comitato Difesa Lago di Bracciano: “non cedere a pressioni Acea”

Posted by fidest press agency su lunedì, 29 maggio 2017

lago braccianoIl Comitato per la Difesa del Lago di Bracciano denuncia con forza e fa appello alla magistratura di fronte alla gravissima situazione che ad oggi vede il lago di Bracciano sostanzialmente come unica fonte di approvvigionamento idrico per Roma e per altri Comuni del Lazio. Il dato è emerso chiaro dai recenti incontri dei sindaci di Acea Ato 2 e al Campidoglio. Acea è uscita allo scoperto ed ha ammesso che non ha alternative alle captazioni dal lago di Bracciano che invece di diminuire, come da noi richiesto da mesi per scongiurare la perdita di un ecosistema unico e ricco di biodiversità, aumenteranno. Tutto questo è inaccettabile. Devono essere individuate le responsabilità di chi, in questi anni non ha fatto programmazione e ha confidato nelle piogge, sempre meno frequenti, e in un bacino come quello del lago di Bracciano che, lo ribadiamo, non può essere considerato una cisterna ma come un bene da tutelare. Acea, che si è data molto da fare per acquisire con diffide ed azioni legali i servizi idrici integrati di quasi tutti i Comuni, non si è preoccupata di avviare allo stesso tempo delle fonti di approvvigionamento alternative al lago di Bracciano. Il Comitato ritiene inoltre che i Comuni rivieraschi del lago di Bracciano non debbano cedere alle pressioni e al dato di fatto e debbano invece, proprio perché non si è fatta programmazione, mettersi alla guida di un un’azione di resistenza a difesa del proprio lago che coinvolga i comitati e le popolazioni.
In oltre duemila anni è forse la prima volta che Roma si trova in questa situazione per la incapacità di chi aveva il dovere di programmare e di prevenire e non lo ha fatto. Il territorio sabatino non può pagare un dazio così caro per le negligenze di altri Comuni e delle istituzioni sovraordinate.
L’Acea, per quanto riguarda il lago di Bracciano, è stata inadempiente in quanto non ha provveduto alla separazione delle acque chiare da mandare al lago e le acque scure da avviare alla depurazione. L’Acea inoltre non ha provveduto in tutti questi anni ad eliminare le ingentissime perdite del proprio sistema acquedottistico da lei stessa ammesse ed indicate nel 44 per cento.
Perché, ci si chiede inoltre, non ha previsto il recupero delle acque depurate derivanti dall’anello fognario Cobis, e le disperde nell’Arrone e da qui al mare, mentre avrebbe potuto prevedere impianti per riversarle nel lago? Il Comitato continuerà nella sua azione di resistenza a difesa del proprio lago.

Posted in Cronaca/News, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Codici: Acea fa orecchie da mercante e non vuole sentirne di pagare i propri debiti alle imprese

Posted by fidest press agency su martedì, 10 gennaio 2017

impreseI ritardi nei pagamenti da parte di Acea nei confronti delle imprese fornitrici di costruzioni e manutenzione rappresentate da ASSISTAL e CNA ROMA, si sono acuiti al punto tale da superare i 180 giorni rispetto ai 90 previsti da contratto. Ciò significa che queste imprese non vedranno i pagamenti prima di 6 o 9 mesi, Acea infatti non starebbe rispettando i termini del contratto in merito a contabilizzazione e pagamenti dei fornitori, pertanto l’unica via per queste imprese rimane quella dell’indebitamento sia per poter retribuire i propri dipendenti che per restituire i soldi agli istituti di credito.
Questo lato aziende, ma c’è anche l’aspetto che riguarda i cittadini: infatti, qualora le imprese coinvolte non fossero più in grado di portare avanti i servizi sulle reti idriche ed elettriche, potrebbero essere creati dei notevoli disservizi.
Ci risulta che le Associazioni di categoria abbiano formalmente sollecitato Acea senza aver ottenuto ad oggi alcuna risposta.
Acea vuole che queste piccole e medie imprese collassino in seguito ad una crisi di liquidità, costringendole ad indebitarsi con le banche? Ci auguriamo di no.
Quando si tratta di incassare dagli utenti però, Acea quanto è disposta ad attendere prima di un distacco o di compiere le verifiche del caso per non far arrivare una bolletta di conguaglio da migliaia di euro. La risposta la lasciamo ai consumatori.
Acea intervenga immediatamente, rompendo il silenzio ed adducendo delle spiegazioni in merito a questa vicenda, oltre che ovviamente, saldare i propri debiti.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Dilemmi del capitalismo municipale: Il caso Acea a Roma

Posted by fidest press agency su martedì, 28 giugno 2016

campidogliodi Roberto Falcone. Fra i nodi che il nuovo sindaco di Roma potrebbe decidere di affrontare vi è quello del Servizio Idrico Integrato. Il gestore del servizio, la società ATO 2 S.p.A., è più apprezzato dai suoi proprietari per i dividendi che distribuisce che dai cittadini per la qualità ed il costo del servizio. Poiché ambedue i candidati alla carica di sindaco sono di partiti che appoggiarono il SI al referendum del 2011 sull’acqua “Bene Comune”, é possibile che la nuova giunta comunale si ponga l’obiettivo di riprendersi la proprietà di ATO 2, cioè “pubblicizzarla”. Cosa non facile.
ATO 2, concessionaria del Servizio Idrico per il Comune di Roma e per quasi tutti gli altri comuni della provincia, appartiene alla Holding Acea S.p.A., società quotata alla borsa di Milano, controllata al 51% dal Comune di Roma. ATO 2 è anche la maggiore contributrice ai risultati economici di Acea e le distribuisce dividendi in quantità talvolta superiori a quelli distribuiti dall’Acea ai suoi azionisti. Come fa ATO 2 ad essere la gallina dalle uova d’oro di Acea? Grazie al conflitto di interessi del Comune di Roma concedente del servizio. Porre termine al conflitto di interessi, e affidare il servizio idrico ad una azienda che persegua il rapporto qualità/costo del servizio e che non abbia come priorità il dividendo, sarebbe un atto di giustizia verso gli utenti e verso gli altri comuni della provincia, oggi obbligati a subire tariffe stabilite nell’interesse finanziario del Comune di Roma. Ma non converrebbe agli azionisti, percettori di dividendi. Fra questi in prima fila, almeno con le consiliature precedenti, lo stesso Comune. La “pubblicizzazione” comporterebbe un virata di 180 gradi nella gestione finanziaria del Comune. Poiché azionisti e amministratori di ACEA non potrebbero accettare di privarsi della gallina dalle uova d’oro, l’unico modo per pubblicizzare ATO 2 è sciogliere il nodo della proprietà mista pubblico-privata di Acea. Cioè investire nell’acquisto delle azioni di Acea attualmente possedute da privati. Ma dove potrà il Comune trovare il capitale necessario a liquidare i soci privati di Acea? Inoltre, un tale investimento sarebbe poi economicamente giustificato o non produrrebbe piuttosto un danno erariale?
La risposta potrebbe venire da una verifica che ancora nessuno ha fatto: quanto si ricaverebbe con un piano industriale che prevedesse il break-up ( vendita separata delle singole attività di Acea ) e che magari valorizzasse le potenziali sinergie di intervento su situazioni problematiche di altre partecipate del Comune come ad. es. AMA? Vi è anche da domandarsi che riposta riceverebbe il Comune se bussasse, per un tale piano industriale, alla Cassa Depositi e Prestiti, l’ente finanziario istituzionalmente preposto ad assistere i comuni per questo tipo di esigenze.
Stiamo a vedere se la nuova amministrazione avrà il coraggio, per pubblicizzare ATO 2, di farsi “privatizzatrice”, vendendo altre partecipazioni di Acea, come ad esempio la produzione di energia elettrica, o la gestione di servizi in Sudamerica.

Posted in Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

22esima Acea Maratona di Roma

Posted by fidest press agency su sabato, 9 aprile 2016

Immagine 010Roma La Protezione Civile di Roma Capitale parteciperà, per la prima volta dopo più di dieci anni, alla 22esima edizione dell’Acea Maratona di Roma. Per l’evento podistico del 10 aprile saranno attivati circa 200 operatori, tra funzionari di Protezione Civile e volontari delle Associazioni che collaborano con Roma Capitale specializzate, in particolare, nel primo soccorso. Presidi fissi e mobili, in collegamento radio con la Sala gestione dell’evento, saranno attivati lungo il percorso della maratona e, in particolare, nell’area di via della Conciliazione, piazza Pio XII, Porta Angelica, oltre a via del Corso, piazza di Spagna, Circo Massimo e Fori
Imperiali. “La Maratona di Roma – dichiara il Direttore della Protezione Civile di Roma Capitale Cristina D’Angelo – è un evento di respiro internazionale e di grande importanza, in termini di partecipazione e coinvolgimento della città e della cittadinanza tutta, al quale quest’anno, dopo tanti anni di assenza, abbiamo deciso di dare il nostro contributo concreto. La Protezione Civile di Roma Capitale garantirà quindi assistenza agli atleti e ai tanti cittadini e turisti che parteciperanno alla manifestazione”.

Posted in Cronaca/News, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Encyclopédie de la parole – Joris Lacoste

Posted by fidest press agency su giovedì, 11 settembre 2014

Encyclopédie de la paroleRoma Teatro Argentina 4 – 14 settembre e 25 settembre 2014 Sabato 13 settembre 18.30 – Domenica 14 settembre 20.30Suite n°1 “ABC” Festival di particolare interesse per la vita culturale della Città, Short Theatre 9, ideato e organizzato da AREA06 con la direzione artistica di Fabrizio Arcuri, è realizzato con il sostegno di Regione Lazio e Roma Capitale, in collaborazione con La Pelanda. Centro di produzione culturale, Factory, Zetema Progetto Cultura, Teatro di Roma, ACEA e SIAE ed è inserito nel cartellone dell’Estate Romana 2014. Nell’ambito del Tandem Paris/Roma e del progetto TransArte, ideato dall’Institut français, e sostenuto dal MInistero della Cultura e Comunicazione francese, dall’Institut français Italia e dall’Ambasciata di Francia in Italia, in collaborazione con Santarcangelo 14 e il network Finestate Festival, Short Theatre 9 presenta uno spettacolo che ha in sé il germe della rivoluzione e fa del linguaggio il centro della sua creazione. Suite n°1 “ABC” nasce dalla sinergia fra L’Encyclopédie de la Parole e il drammaturgo/regista Joris Lacoste vantando tra le sue coproduzioni il Kunstenfestivaldesarts e il network internazionale NXTSTP.
L’Encyclopédie de la Parole è un progetto artistico che esplora l’oralità in tutte le sue forme con l’obiettivo di decodificare i meccanismi della comunicazione orale. Nel 2013 il collettivo intraprende un ciclo di suite corali che si basano su un semplice principio: riprodurre vocalmente e il più fedelmente possibile una “suite” di registrazioni varie. Ogni parola – da una conferenza di Lacan a un estratto di South Park ai versi di Eminem – è trattata musicalmente andando a comporre la Suite n°1 portata in scena dagli 11 interpreti della compagnia insieme a 11 invitati” italiani e 1 direttore d’orchestra.

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Stop alla vendita di Acea e dei servizi pubblici

Posted by fidest press agency su giovedì, 26 aprile 2012

Roma 26 aprile alle ore 10, presso la sala dei Gruppi consiliari, in via delle Vergini 18 (terzo piano, zona Fontana di Trevi) è fissato un incontro nel quale partecipano: Lorenzo Parlati, presidente di Legambiente Lazio, Cristiana Avenali, direttrice di Legambiente Lazio; Maurizio Gubbiotti, coordinatore della segreteria nazionale di Legambiente; Roberto Scacchi, responsabile acqua di Legambiente Lazio. Sono stati invitati tutti i consiglieri comunali e i presidennti dei Municipi, hanno già garantito la partecipazione, tra gli altri: Umberto Marroni (capogruppo PD), Paolo Masini (PD), Andrea Alzetta (La sinistra l’arcobaleno), Salvatore Vigna (Api), un rappresentante La Destra; Roberto Mastrantonio, presidente Municipio VII; Sandro Medici, presidente Municipio X. In attesa di conferma Alessandro Onorato (capogruppo UDC).L’incontro è promosso da Legambiente con in Consiglieri comunali di maggioranza e opposizione e i presidenti dei Municipi, mentre l’Assemblea capitolina sta discutendo il bilancio di Roma Capitale, nel quale è prevista, in pieno contrasto con la volontà popolare espressa nei referendum, la vendita di una importante quota comunale del 21% della società che gestisce l’acqua nella Capitale e la costituzione di una holding per tutti gli altri servizi pubblici locali quali trasporti, rifiuti, cultura, ecc, anche in questo caso con l’obiettivo esplicito di una futura cessione di quote ai privati.

Posted in Cronaca/News, Economia/Economy/finance/business/technology, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , , | 1 Comment »

Tu non paghi? E Acea ti sigilla il contatore

Posted by fidest press agency su mercoledì, 29 giugno 2011

ACEA fermi immediatamente i distacchi dell’acqua ai cittadini. Legambiente a sostegno della richiesta del Comitato Romano Acqua Pubblica chiede di intervenire al Presidente della Provincia di Roma anche in veste di presidente della consulta dei Sindaci dell’ATO 2, al Garante regionale del Servizio Idrico Integrato nell’ambito dei lavori della consulta idrica e al Comune di Roma come azionista di maggioranza della holding capitolina, per fermare l’assurda e odiosa procedura di distacco.  L’ultimo caso sarebbe quello di Francesco C., che in una casa popolare a Velletri, accudisce la madre con una invalidità permanente, che necessita di cure e ovviamente di acqua, e avrebbe ricevuto una sola fattura da 1200 euro, dopo tre anni di silenzio da parte del gestore idrico. E non è un caso isolato, ma una prassi che si sta ripetendo in diverse zone della capitale e dei castelli. “L’acqua non è una merce, senza acqua si muore, il comportamento di Acea è scandaloso e non trova nessuna giustificazione – ha commentato Lorenzo Parlati, presidente di Legambiente Lazio. – È ora di smetterla, l’acqua è un bene indispensabile e non si può piegare alle logiche del profitto e della speculazione, gli italiani lo sanno bene e lo hanno chiarito ai politici con 27 milioni di voti ai referendum di pochi giorni fa. Chiediamo dunque che il gestore interrompa immediatamente le procedure di distacco e ripristini gli allacci: il caso ACEA dimostra bene che anche le società miste pubblico-privato non funzionano, siamo per la gratuità dei primi 50 litri per i privati, ma anche gli assetti societari e le pratiche gestionali devono tener conto delle situazioni e delle difficoltà in cui possono trovarsi gli utenti e soprattutto del fatto che l’acqua è un bene comune, che appartiene a tutti”.

Posted in Diritti/Human rights | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Acea: comportamento antisindacale

Posted by fidest press agency su mercoledì, 30 marzo 2011

L’Unione Sindacale di Base ha vinto il ricorso per comportamento antisindacale, ex art.28, presentato in tribunale contro l’Acea S.p.A. e vede quindi riconosciuto il diritto ad avere il proprio RLS, il rappresentante dei lavoratori per la sicurezza. Il ricorso scaturisce dal fatto che il lavoratore a suo tempo eletto come RLS non svolgeva più il suo ruolo nell’organizzazione e quindi si chiedeva all’Acea lo scorrimento della graduatoria degli eletti. Richiesta che puntualmente non è stata accettata dall’Azienda e che ha portato USB a presentare il ricorso. Nella sentenza si dichiara che il diritto allo scorrimento sussiste e dichiara antisindacale il comportamento di Acea nel non riconoscere la legittimità dell’avente diritto in quanto eletto. In un periodo in cui di democrazia sindacale nel Paese c’è ne ben poca, USB ritiene importante la vittoria di questo ricorso, in quanto metterà l’organizzazione sindacale in grado di monitorare in prima persona molte situazioni che in un’azienda come l’Acea, erogatrice di servizi essenziali quali acqua e luce, richiedono la massima efficienza, sicurezza e affidabilità.

Posted in Diritti/Human rights, Welfare/ Environment | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Roma: decoro urbano

Posted by fidest press agency su lunedì, 14 febbraio 2011

«Il programma per il recupero del decoro urbano prosegue senza soste. Anche questa settimana, infatti, abbiamo effettuato decine di interventi per restituire ai cittadini romani strade e giardini puliti e riqualificati. Oltre alla regolare  manutenzione, infatti, una taske force di un centinaio di operatori – composta dalle squadre del Servizio Giardini, dell’Ama e dell’Acea, con il coordinamento operativo dei Pics decoro della Polizia Municipale – ha lavorato in aree della città fortemente degradate. Tra gli interventi più significativi, quelli condotti nella zona del quartiere Papillo all’Eur, dove sono stati eseguiti lavori di riqualificazione dei giardini e dell’area giochi, potature e pulizia delle strade, mentre la Polizia Municipale ha eseguito i rilievi per sanzionare i responsabili di affissioni illegali di manifesti e locandine. Le squadre dell’Ama, poi, hanno ultimato una massiccia opera di bonifica in via Severini, nel settimo municipio, rimuovendo circa 350 tonnellate di materiali tra rifiuti ingombranti (mobili, elettrodomestici, ecc), scarti edili ed altri rifiuti speciali e pericolosi. Bonificata anche una vasta area adibita a parcheggio nei pressi del Liceo Amaldi a Tor Bella Monaca dove l’Ama ha rimosso i rifiuti abbandonati ed eseguito il diserbo meccanico delle aree verdi. Grazie ai lavori del Coordinamento decoro urbano, inoltre, abbiamo potuto riaprire al traffico la rampa di uscita dell’Aurelia in corrispondenza della Monachina dove sono stati disostruiti i canali di scolo e ripristinata la funzionalità degli allacci dell’acqua, compromessi ad uso del vicino campo nomadi. Negli ultimi sette giorni, poi, le squadre anti-writers hanno rimosso circa 8mila metri quadri di scritte e graffiti abusivi sui muri pubblici di: Villa Lais, Villa Chigi, Parco Nemorense, Villa Pamphilij, Villa Torlonia, Villa Fiorelli, Lungotevere, via Cerveteri e via Ugo Ojetti. Infine, è stata realizzata una campagna contro le deiezioni canine nel quartiere Monteverde nuovo, dove in due giorni la Polizia Municipale ha elevato 16 sanzioni a fronte di 65 controlli, ed una campagna per il rispetto delle ordinanze sindacali per il decoro e contro il commercio abusivo, in I e XVII Municipio. Da domani, e per tutta la prossima settimana, proseguiranno i lavori di riqualificazione di via Salaria (nel quadro delle opere per il recupero delle consolari) e saranno eseguiti lavori di riqualificazione nel Parco di Vigna Murata con la bonifica di una discarica, la rimozione dei materiali abbandonati da micro insediamenti abusivi, il ripristino delle aree verdi e la messa in sicurezza delle essenze arboree». Lo dichiara l’assessore all’Ambiente di Roma Capitale, Marco Visconti.

Posted in Roma/about Rome, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Rincaro invernale dell’Acea

Posted by fidest press agency su sabato, 6 novembre 2010

Roma. “Fino a quando l’Acea era un’azienda municipalizzata, risultava una delle più attive del Paese. Da quando è stata privatizzata sono incrementati i costi e ora si vogliono aumentare lo stipendio, gravando sulle spalle dei romani che già subiscono rincari quotidiani”. Oscar Tortosa, vicesegretario per il Lazio dell’Italia dei Valori, riflette infastidito sull’aumento invernale della bolletta romana del gas. Causa rincaro dei combustibili, il metano in particolare, vi saranno incrementi dal 3 al 5% rispetto al 2009, il che significa che la spesa complessiva per un’abitazione tradizionale, nel periodo tra novembre ed il prossimo aprile, si aggirerà tra i 1.000 e i 1.150 euro. Inoltre, l’Acea fa sapere che gli impianti di riscaldamento dovranno essere costantemente controllati, ogni quattro anni per quelli autonomi e ogni due per quelli centralizzati. Manutenzione con annesso bollino blu verrà a costare 5 euro. “Faremo verifiche, ma ritengo che il problema vero sia proprio dei governi di centrodestra. Hanno fondato le loro campagne elettorali sull’abbassamento delle tasse, eppure continuiamo a subire rincari. Mi auguro che questo trauma finisca quanto prima e che si vada al più presto alle urne per cambiare finalmente le cose”.  L’esponente regionale del partito guidato da Antonio Di Pietro precisa: “Tutte promesse nel vuoto quelle della Polverini e di Alemanno. La governatrice ha aumentato l’Ici, l’Irap, per non parlare  del Decreto di riordino della rete ospedaliera regionale. Siamo stanchi di questi rincari quotidiani. Si vada al voto e si cambi questo stato di cose che insulta il cittadino e lo aggredisce in un momento già particolarmente delicato sotto l’aspetto finanziario”.

Posted in Roma/about Rome, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Nuovo presidente Acea

Posted by fidest press agency su venerdì, 30 aprile 2010

Roma «Faccio gli auguri di buon lavoro al presidente Giancarlo Cremonesi e al nuovo Consiglio di Amministrazione dell’Acea. A tutti loro spetta il compito di promuovere l’ulteriore sviluppo di un’azienda che è fondamentale per la città di Roma e per la sua crescita». È quanto dichiara il sindaco di Roma, Gianni Alemanno.

Posted in Cronaca/News, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Contro la privatizzazione di Acea

Posted by fidest press agency su lunedì, 15 febbraio 2010

Roma 20 marzo in piazza per protestare contro la decisione del comune di Roma di vendere il 21% delle quote di Acea controllate dal Campidoglio. Un affare enorme che non riguarderà solo l’acqua, di cui l’Acea è il maggior gestore in Italia con significative presenze anche all’estero, ma anche l’energia e in modo sempre più presente i rifiuti.  “Le dichiarazioni di Alemanno su chi acquisterà queste azioni sono a dir poco preoccupanti – commenta Fulvio Vescia, RdB Energia –  perché riguardano tutto quel mondo che cavalca quotidianamente situazioni come quella dell’Acea per accrescere le speculazioni. Nella migliore delle ipotesi passerà invece tutto in mano all’imprenditore romano Caltagirone, ovvero dalla padella alla brace”. “Esclusi due interventi dell’opposizione – continua il rappresentante RdB – non si può dire che Alemanno abbia avuto vita difficile ieri sera nell’aula Giulio Cesare. Gli interventi dell’ex sindaco di Roma Rutelli, padre insieme alla Lanzillotta della prima privatizzazione di Acea, e del PD hanno eluso in modo molto abile il nocciolo vero della questione, ovvero che l’acqua è un bene comune inalienabile e che non può e non deve essere considerato merce di scambio o peggio ancora prodotto su cui speculare”.

Posted in Cronaca/News, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »