Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 31 n° 259

Posts Tagged ‘aci’

ACI Worldwide Powers Digital Innovation and Financial Inclusion for Egyptian Banks Company

Posted by fidest press agency su mercoledì, 10 luglio 2019

ACI Worldwide (NASDAQ: ACIW), a leading global provider of real-time electronic payment and banking solutions, today announced that Egyptian Banks Company (EBC) has completed its transition to the latest version of ACI’s UP Retail Payments solution. EBC, the central domestic infrastructure provider for payments in Egypt and an ACI customer for more than 20 years, has committed to extending its licensing agreement to continue a long-standing and successful collaboration in one Africa’s most innovative markets.
EBC, which connects 38 member banks, has ambitious growth plans and seeks to increase financial inclusion in Egypt by leveraging digital innovation. ACI’s UP Retail Payments solution, featuring UP BASE24-eps, provides EBC with a next-generation payments engine that serves as a foundation for the development of new payments services, including the launch of Egypt’s national payment scheme.ACI’s UP Retail Payments solution enables institutions to acquire, authenticate and authorize, route and protect card and digital payments from multiple channels. ACI’s Universal Payments solutions are relied upon by 18 of the world’s top 20 banks and the company has customer in more than 80 countries. Universal Payments bridges the features and functionalities of financial institutions’ current systems with next-generation technologies, ensuring they can continue business as usual while adding new services and innovating in a protected environment.

Posted in Estero/world news | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

ACI Worldwide to Highlight Campus Commerce at Ellucian Live 2019

Posted by fidest press agency su sabato, 6 aprile 2019

ACI Worldwide (NASDAQ: ACIW), a leading global provider of real time electronic payment and banking solutions, today announced its participation at Ellucian Live 2019, held April 7-10 in New Orleans. ACI will highlight the latest in campus commerce and simplified student payments. Additionally, school leaders from Millersville University will join ACI in a session on simplified payments.Marc Sczesnak, director, product management, will showcase ACI’s new Student Payment Portal at the Solution Showcase Theatre (booth # 117), in a session titled: “New Payments Portal for Banner,” from 4:15 – 4:30 p.m. Monday, Apr. 8.This session will spotlight the payment methods that students need to fit their lifestyles, and how higher education institutions can avoid late payments, complaints and loss of trust. ACI’s new Student Payment Portal, which supports Ellucian Banner customers, will help combine tuition payments and payment plans into one easy-to-use interface, with simple customization and branding opportunities. Attendees will learn about the mobile-first design and industry-leading security that comes with the new solution.Tom Gavin, senior new business developer, and Marc Sczesnak, director, product management, will participate in a session titled: “Payments Made Simple at Millersville University (Partner Case Study).” This session will spotlight how higher education institutions can deliver an outstanding payments experience despite lower budgets and higher data breaches. Joined by Millersville University, attendees will learn how the university delivered simplified payments while bolstering security, and how they expanded their payment options and lowered costs. In addition, speakers will unveil research on new payment options for students and parents. Additional speakers include Imre Gajari, director, Enterprise Applications, Millersville University and Bob Zwarycz, director, Cloud Architecture, Ellucian

Posted in Estero/world news | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

ACI Worldwide Powers Successful Launch of DuitNow Real-Time Payments in Malaysia

Posted by fidest press agency su martedì, 15 gennaio 2019

ACI Worldwide (NASDAQ: ACIW), a leading global provider of real-time electronic payment and banking solutions, today announced that Payments Network Malaysia Sdn Bhd (PayNet), the national payments network and central infrastructure provider, has implemented Malaysia’s Real-Time Retail Payments Platform (RPP) using ACI’s UP Real-Time Payments solution. The first service offered to the public under the platform is DuitNow, an instant credit transfer with a national addressing database that links mobile numbers and national ID numbers to account numbers.DuitNow allows bank customers to send money instantly and securely to accounts that are addressed by easily known identifiers, such as mobile phone numbers, identity card or passport numbers, and business registration numbers. The service aims to displace cash with simple and convenient internet and mobile payments, and has the potential to transform Malaysia’s payments ecosystem with immediate 24×7 funds availability.Following the launch of DuitNow, PayNet and ACI are now focused on the progressive introduction of new payments services, including QR Payments as well as Request-to-Pay, e-Mandates and Real-Time Debit, which are expected to transform how businesses collect payments in Malaysia. Corporate customers will also benefit from DuitNow’s extended message payload that allows DuitNow payment messages to carry information needed to complete business transactions.“RPP and DuitNow are the foundation for payments transformation in Malaysia, which is aimed at modernizing the e-Payments ecosystem and driving innovation for the country’s more than 31 million residents. PayNet’s vision goes beyond just Malaysia – we aim to build links across the ASEAN region to enable cross-border instant credits and P2P payments, with an initial focus on our neighbouring countries,” said Peter Schiesser, Group CEO, PayNet.
“ACI’s UP Real-Time Payments provides the flexibility and scalability that PayNet needs to continue making material steps towards greater ASEAN payments integration – streamlining both business and personal financial flows across the region,” added Mr Schiesser.
“ACI is proud to partner with PayNet to address the changing needs of the Malaysian payments ecosystem as it evolves and matures, positioning the country as a regional and global payments leader as the trend from cash-based transactions to cashless societies gathers pace,” said Leslie Choo, Managing Director, Asia, ACI Worldwide. “The launch of DuitNow marks a significant milestone in Malaysia’s real-time transformation – one that has required close collaboration not only between ACI and PayNet, but also with more than a dozen member banks that are bringing these new services to the public.” ACI has an unmatched global customer base of financial institutions and payment service providers using its UP Immediate Payments solution. In the UK, the solution has been used by financial institutions to access the UK Faster Payments scheme since its launch in 2008. Currently more than 50 percent of the scheme’s payments are being processed by ACI solutions. Additionally, ACI has customers using UP Immediate Payments to access Singapore FAST and the Australian NPP (New Payments Platform). ACI is implementing The Clearing House RTP system and Zelle for customers in the US, and serves on the ISO 20022 Real-Time Payments Group and the EPC Instant Payments Technology Group.

Posted in Estero/world news | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

ACI Worldwide Propels National Bank of Kuwait to Become Country’s First Bank to Implement SWIFT gpi

Posted by fidest press agency su giovedì, 3 gennaio 2019

ACI Worldwide (NASDAQ: ACIW), a leading global provider of real-time electronic payment and banking solutions, today announced that National Bank of Kuwait (NBK) has successfully launched SWIFT Global Payments Innovation (gpi) services for its customers, utilizing the built-in gpi capabilities that are integrated into ACI’s flexible, global payments engine. NBK customers can now benefit from same day transfer and use of funds, reduced timelines and greater transparency.NBK, a pioneering bank in Kuwait and the Middle East and a long-time ACI customer, achieved the milestone through upgrading its existing implementation; joining a growing global gpi community that now includes nearly 300 banks. SWIFT gpi has quickly become the new de facto standard in global payments, with member banks able to send and receive funds quickly and securely to anyone, anywhere in the world, with full transparency over where a payment is at any given moment. With the new integration, NBK continues to strengthen its position to develop value-add services for customers that leverage the enriched data available as part of the new format.ACI Worldwide, the first certified vendor of SWIFT gpi solutions and a SWIFT partner for more than twenty years, enables banks around the world to take full advantage of real-time, cross-border payment opportunities with a direct connection into the SWIFT central database to monitor inbound and outbound gpi transactions. The gpi Data Service and gpi Connect capabilities are available as part of ACI’s UP Real-Time Payments solution and ACI Money Transfer System.“Effectively leveraging the richer data of SWIFT gpi messages will allow NBK to further optimize the customer experience and differentiate against competitors,” said Craig Ramsey, Head of Real-Time Payments, ACI Worldwide. “NBK now delivers customers greater transparency and traceability in cross-border transactions, which facilitates better communication and reconciliation for the bank’s customers.” “NBK is committed to maintaining its leading position in Kuwait through ongoing technological innovations – and this means improving efficiency and adopting the latest advancements to offer better services to customers through the implementation of SWIFT gpi,” said Mohammed Al-Khorafi, General Manager – Operations Group, NBK. “ACI’s certified gpi module enabled us to configure ACI’s Money Transfer System and lead as the first bank in Kuwait, and one of the first in the wider MENA region, to become a SWIFT gpi member bank.”

Posted in Estero/world news | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

ACI Worldwide Delivers Rapid Tech Transformation for Utkarsh Small Finance Bank in India

Posted by fidest press agency su martedì, 23 ottobre 2018

ACI Worldwide (NASDAQ: ACIW), a leading global provider of real-time electronic payment and banking solutions, today announced the successful transition of Utkarsh Small Finance Bank (USFB) to the latest version of its UP Retail Payments solution, completing a rapid technological transformation for one of India’s fastest-growing small finance banks. The milestone was achieved through ACI’s long-standing strategic partnership with AGS Transact Technologies (AGSTTL), one of India’s leading end-to-end payment solutions providers.
ACI’s UP Retail Payments solution, featuring UP BASE24-eps, is a market-leading enterprise-class payments solution that enables institutions to acquire, authenticate and authorize, route and protect card and digital payments from multiple channels. ACI’s UP solutions are relied upon by 18 of the world’s top 20 banks and used in 59 countries, and the global payments company has a proven track record in the Indian market. As the pace of payments transformation has gathered pace in India, The ACI and AGSTTL partnership has paved the way for AGSTTL to offer the solution via a hosted model, compliant with the recent RBI (Reserve Bank of India) mandate regarding storing of data within India.Varanasi-based Utkarsh Small Finance Bank – by transitioning to the latest iteration of ACI’s solution – can process conventional as well as multiple new transaction types through UP Retail Payments. Utkarsh will also be in a position to access the set of APIs developed by the National Payments Corporation of India’s (NPCI) UPI initiative, which connect banks’ issuing systems to central infrastructures and payment service providers (PSPs).

Posted in Estero/world news, Medicina/Medicine/Health/Science, Uncategorized | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

Marchionne: Una morte fulminea e inattesa

Posted by fidest press agency su mercoledì, 25 luglio 2018

Dichiarazione del presidente dell’Aci presidente Angelo Sticchi Damiani: “Oggi, purtroppo, siamo stati raggiunti da una notizia dolorosa. Una notizia che non avremmo voluto sentire: Sergio Marchionne è morto. Una morte fulminea e inattesa, come fulminea e inattesa fu la sua comparsa alla guida del Gruppo Fiat e fulminea e inattesa è stata la creazione di Fca. Per me personalmente, per l’Automobile Club d’Italia e per l’intera famiglia non solo italiana dell’auto, è difficile accettare la scomparsa così prematura di uomo tanto forte nella sua umanità e personalità, quanto capace e innovatore.Per il manager industriale, parlano le realizzazioni, i prodotti, i numeri, ed è lunga la lista dei modelli Fiat, Ferrari, Alfa Romeo, Lancia, Maserati, Abarth, Jeep, Ram, Chrysler e altri che hanno avuto luce e successo sotto il suo impulso e grazie alla differenza fatta della sua visione e dalla sua caparbietà. Per l’uomo parlano la speranza e le certezze ridate a decine di migliaia di lavoratori degli stabilimenti FCA, in Italia e nel mondo, come l’umiltà senza mediocrità del suo modo di affrontare la vita, le donne e gli uomini che incontrava.Noi piangiamo entrambi: il manager e l’uomo. E ci stringiamo alla sua famiglia, ai suoi cari e a tutti coloro i quali hanno avuto il privilegio di conoscerlo e collaborare con lui.A noi mancheranno entrambi e, con ACI, saremo al fianco di John Elkann e di Michael Manley, sicuri che sapranno proseguire, senza incertezze, sulla grande strada tracciata da Sergio Marchionne”.

Posted in Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

ACI riunisce a Roma il Tavolo tecnico dell’Osservatorio “Muoversi con Intelligenza”

Posted by fidest press agency su domenica, 24 giugno 2018

Si è riunito per la prima volta a Roma il Tavolo tematico sull’evoluzione dei sistemi tecnologici a supporto della guida, promosso dalla Fondazione Filippo Caracciolo di ACI, a cui hanno partecipato i rappresentanti pubblici e privati della filiera automotive. E’ il primo passo dell’Osservatorio “Muoversi con intelligenza”, che ha l’obiettivo di rendere la mobilità più sicura ed efficiente. ACI ha riunito al tavolo il Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti, il Ministero dello Sviluppo Economico, con il contributo ai lavori di rappresentanti del mondo accademico, scientifico imprenditoriale ed assicurativo.
Due i principali temi affrontati nella discussione di interesse concreto e immediato: come rendere operativo al meglio il nuovo Decreto (Smart Road) che regola la sperimentazione su strada dei veicoli a guida autonoma e come concretizzare, nel più breve tempo possibile e nella realtà italiana, i vantaggi promessi dai sistemi innovativi di assistenza alla guida.“Dando seguito all’ultima edizione della Conferenza del Traffico e della Circolazione – dichiara Angelo Sticchi Damiani, presidente dell’Automobile Club d’Italia – dedicata proprio alla guida autonoma, ci poniamo come aggregatori di forze istituzionali, scientifiche ed imprenditoriali per favorire la convergenza di politiche ed investimenti sul futuro della mobilità, partendo dai dispositivi ADAS a supporto della guida più sicura. Puntiamo i riflettori soprattutto sugli utenti deboli della strada, compresi i neopatentati più esposti ai rischi di una guida distratta”.“La sfida di domani della guida autonoma si vince oggi – afferma Giuseppina Fusco, presidente della Fondazione Filippo Caracciolo – eliminando ogni ostacolo con il contributo di tutti. Il confronto è fondamentale per costruire norme e regole che favoriscano, in sicurezza, la sperimentazione delle nuove tecnologie. Gli investimenti avviati, per rendere più intelligenti le nostre infrastrutture, vanno incrementati e velocizzati. E occorre più informazione e sensibilizzazione degli automobilisti sul processo di sviluppo”.“Il Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti è in prima linea – sottolinea Mario Nobile della Direzione generale per i sistemi informativi e statistici del MIT – e c’è grande disponibilità al confronto. L’Osservatorio della Fondazione Caracciolo, che riunisce intorno ad un tavolo tutti i soggetti interessati, può svolgere con efficacia il compito di approfondimento e di informazione. Sarebbe opportuno che a questi incontri tecnici seguissero sessioni operative per conoscere da vicino le soluzioni più avanzate per la mobilità”.

Posted in Spazio aperto/open space, Viaggia/travel | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Angelo Sticchi Damiani nominato vice presidente mondiale sport della FIA

Posted by fidest press agency su domenica, 10 dicembre 2017

parigiL’Assemblea generale della FIA, riunita a Parigi, ha nominato il presidente dell’Automobile Club d’Italia, Angelo Sticchi Damiani, vice presidente mondiale sport della FIA, Federazione Internazionale dell’Automobile, per i prossimi 4 anni. “L’Italia – ha dichiarato Sticchi Damiani – esce ancora una volta rafforzata, in quanto oggi dispone di una vicepresidenza, di un posto nel Senato FIA – Maria Angela Zappia – ed è presente in due nuove Commissioni particolarmente prestigiose. Una rappresentanza che consentirà al nostro Paese di esercitare un ruolo sempre più significativo nella definizione di politiche fondamentali per tutti i cittadini: una mobilità sempre più sicura, efficiente, pulita e uno sport automobilistico sempre più spettacolare ed emozionante, ma anche laboratorio di ricerca e tecnologie, modello di importanti valori culturali e sociali”. Grazie alla rappresentanza ACI, il nostro Paese consolida il proprio peso anche nel Consiglio Mondiale Mobilità Automobile e Turismo, l’organo di governo dell’altro grande settore di attività della FIA.

Posted in Cronaca/News, Uncategorized | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Sticchi Damiano su “Omicidio stradale”

Posted by fidest press agency su martedì, 16 agosto 2016

incidenti stradali-2“Come temevamo il reato di omicidio stradale, così com’è concepito, non solo non funziona, ma è controproducente”.Lo ha dichiarato il Presidente dell’Automobile Club d’Italia, Angelo Sticchi Damiani, commentando i dati del report ASAPS che fa il punto sui primi tre mesi dall’entrata in vigore della nuova norma. Secondo Sticchi Damiani, i “dati evidenziano, infatti, la sostanziale stabilità del numero di morti sulle strade a fronte di un aumento del 16% dei feriti e, soprattutto, della crescita del 20% degli episodi di pirateria”. “Sono troppi – spiega il Presidente dell’ACI – i conducenti che, contravvenendo al più ovvio dovere civile e morale, dopo aver provocato un incidente, vengono sopraffatti dalla paura delle conseguenze e optano per la fuga. Come abbiamo già evidenziato durante le fasi di dibattimento della legge, non è pensabile che, per chi si ferma a prestare soccorso, scattino automaticamente le manette. Il rischio è che non si fermi più nessuno e che le omissioni di soccorso aumentino esponenzialmente”. “È vero – ha concluso Sticchi Damiani – che tre mesi sono troppo pochi per tracciare un bilancio, ma è fondamentale intervenire sulla norma prima che queste criticità rischino di compromettere le ragioni, validissime, che hanno guidato la mano del Legislatore.”

Posted in Diritti/Human rights, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

ACI: frena a luglio il mercato dell’usato. Ancora negativo il bilancio mensile delle radiazioni

Posted by fidest press agency su sabato, 6 agosto 2016

auto-usate-prezziIn frenata nel mese di luglio il mercato italiano dell’usato. I passaggi di proprietà delle autovetture al netto delle minivolture (i trasferimenti temporanei a nome del concessionario in attesa della rivendita al cliente finale) hanno messo a bilancio un decremento mensile del 5,6%, che tuttavia in termini di media giornaliera si converte in un aumento del 3,4%, considerata la presenza di due giornate lavorative in più rispetto al mese di luglio del 2015. Per ogni 100 autovetture nuove ne sono state vendute 144 usate nel mese di luglio e 142 nei primi sette mesi.Contrazione più accentuata per il mercato dei motocicli di seconda mano: i passaggi di proprietà delle due ruote – sempre al netto delle minivolture – hanno fatto registrare una variazione mensile negativa del 13,5%, che si riduce ad un valore negativo del 5,3% in termini di media giornaliera.Complessivamente nei primi sette mesi del 2016 l’incremento dei passaggi di proprietà depurati dalle minivolture si attesta su valori del 4,5% per le autovetture, dell’1,5% per i motocicli e del 3,5% per tutti i veicoli.
I dati sono riportati nell’ultimo bollettino mensile “Auto-Trend”, l’analisi statistica realizzata dall’Automobile Club d’Italia sui dati del PRA, consultabile sul sito http://www.aci.it
Ancora segno meno sia per le radiazioni delle autovetture, che hanno chiuso il mese di luglio in regresso del 12,1% rispetto ai dati dell’analogo mese del 2015 (-3,8% in termini di media giornaliera), sia per le radiazioni dei motocicli, che hanno fatto registrare una diminuzione del 16% (-8% in termini di media giornaliera. Il tasso unitario di sostituzione delle quattro ruote è stato pari a 0,70 nel mese di luglio (ogni 100 auto iscritte ne sono state radiate 70) e a 0,71 nei primi sette mesi dell’anno. Il bilancio complessivo delle radiazioni nel periodo gennaio-luglio 2016 rileva una crescita dello 0,9% per le autovetture e dello 0,5% per tutti i veicoli, mentre il settore delle due ruote evidenzia un calo dello 0,9%.

Posted in Cronaca/News, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

ACI-ISTAT: Diminuiscono gli incidenti stradali, ma aumentano i morti e i feriti gravi

Posted by fidest press agency su mercoledì, 20 luglio 2016

incidenti stradali-2Italia 2015: diminuiscono (-1.8%) incidenti stradali (173.892 contro i 177.031 del 2014) e feriti (-2,0%), 246.050 rispetto ai 251.147 dell’anno scorso; aumentano (+1.1% per la prima volta in 15 anni) morti (3.419, erano 3.381 nel 2014) e feriti gravi (+6%): quasi 16.000 contro i 15.000 del 2014, con un rapporto tra feriti e decessi che sale dal 4,4 a 4,7. 17,5 miliardi di euro è la stima dei costi sociali. È quanto emerge dal Rapporto ACI-ISTAT, presentato questa mattina a Roma, da Angelo Sticchi Damiani, presidente dell’Automobile Club d’Italia e Giorgio Alleva, presidente Istat.
Nel 2015 le principali violazioni al Codice della Strada sanzionate dalle Forze dell’Ordine sono: la velocità (2.660.547), l’assenza di copertura rc-auto (195.069), il mancato uso delle cinture di sicurezza e dei sistemi di ritenuta dei bambini (189.096), l’uso del telefono alla guida (148.674).
Giovani tra 20 e 24 anni prime vittime
La fascia d’età più a rischio resta quella dei giovani tra 20 e 24 anni (282 vittime), ma aumentano i decessi tra gli adulti (749 nella fascia di età 40-54 anni, contro i 687 del 2014, +9%). Gli incrementi percentuali maggiori si verificano nelle classi d’età 30-34 anni (+16,0%), 45-49 (+10,2%) e 50-54 anni (+11,8%), ma anche tra le persone molto anziane 80-84 anni (+10,5%).
In aumento vittime tra centauri e pedoni
L’aumento dei morti riguarda in modo particolare gli utenti delle due ruote a motore (+7,2%) e i pedoni (+4,0%), per questi ultimi si tratta del secondo anno consecutivo: tra il 2014 ed il 2013 l’incremento era stato del 4,9%.
Aumentano vittime su autostrade e strade extraurbane
A pesare sul dato complessivo è soprattutto l’incremento della mortalità registrata su autostrade e strade extraurbane (305 e 1.619 morti; +6,3% e +1,9%). In particolare l’incidentalità risulta in aumento sulle tratte autostradali intorno alle città e non sugli spostamenti di lunga percorrenza: A3 Napoli-Salerno, A6 Torino-Savona, A13 Bologna-Padova, A14 Diramazione per Ravenna, A18 Catania-Siracusa, A24 Penetrazione Urbana di Roma, Tangenziale di Milano e Tangenziale di Torino.
UE: si allontana obiettivo 2020
Dal 2010 la riduzione media annua del numero di vittime della strada nella UE28 è del 3,6%, ben al di sotto del 6,7% necessario per il raggiungimento dell’obiettivo europeo di dimezzamento del morti nel periodo 2011-2020, che diventa più difficile. Il nostro Paese si posiziona nella media dei 28 Stati membri (-16,9% tra il 2015 e il 2010 in Italia e -16,8% media Ue28).
Con 56,3 morti per incidente ogni milione di abitanti il nostro Paese si colloca al 14° posto nella graduatoria europea, dietro Regno Unito, Spagna, Germania e Francia, e prima di Slovenia, Portogallo, Belgio e Grecia.

Posted in Cronaca/News, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Aci: l’auto costa agli italiani 148 miliardi di euro

Posted by fidest press agency su giovedì, 16 giugno 2016

aci autostradaL’automobile costa alle famiglie italiane 148 miliardi di euro. Lo rileva l’Annuario Statistico dell’Automobile Club d’Italia, pubblicato su http://www.aci.it, che evidenzia come la spesa nel 2015 sia diminuita del 4,3% rispetto al 2014. Se da una parte scendono sensibilmente i conti per il carburante (-16% pari a 35 miliardi €), dall’altra crescono per la manutenzione/riparazione (+1% per un totale di 24 miliardi di euro). Leggera diminuzione anche per il prelievo fiscale derivante dai trasporti che raggiunge la cifra di 62,7 miliardi di euro, (-0,4 mld di euro rispetto al 2014).
L’Annuario Statistico dell’ACI evidenzia la crescita del numero delle auto circolanti (circa 340.000 vetture in più nel 2015, per un totale di 37.351.233 unità), così come le nuove immatricolazioni, pari a 1.594.259, +15,8%, anche le radiazioni hanno seguito lo stesso trend: 1.350.000, +5,5%. Il 51,7% delle vetture ha più di 10 anni di vita e le Euro 0 non catalizzate sono ancora il 10,5% del totale.Il rapporto autovetture/popolazione vede al 1° posto l’Umbria con 689 auto ogni 1.000 abitanti, all’ultimo la Liguria con 523; Catania vince tra i Comuni con un rapporto pari a 676, Venezia in coda con 416.
In Trentino A.A l’aumento più consistente del parco auto negli ultimi quindici anni, (+77%), imputabile principalmente ad una normativa fiscale favorevole, mentre la Liguria fa registrare appena un +1%. Rispetto alla popolazione, il numero delle auto circolanti in Italia è uno dei più alti al mondo: 614 vetture ogni 1000 abitanti.L’età media del parco auto in Italia nel 2015, in crescita rispetto all’anno precedente, risulta essere di 13 anni e 3 mesi per quelle alimentate a benzina, 8 anni e 9 mesi a gasolio, 6 anni e 8 mesi per quelle con doppia alimentazione benzina/GPL, 6 anni e 7 mesi per quelle a benzina/metano.Nel 2015 su circa 1.350.000 autovetture radiate, 116.000 veicoli, pari all’8,6%, erano Euro 0 ed Euro 1, malgrado ciò al 31 dicembre dello scorso anno risultavano ancora iscritte al PRA 5.217.000 auto Euro 0 ed Euro 1, che equivalgono al 14% del totale.Le autovetture radiate avevano una età media pari a 15 anni e 1 mese (benzina 16 anni e 9 mesi, gasolio 12 anni e 4 mesi, GPL e metano 16 anni e 4 mesi).Per quanto riguarda il mercato dell’usato auto, risulta in crescita l’età media dei trasferimenti netti con 8 anni e 11 mesi così suddivisi: 11 anni e 8 mesi a benzina, 7 anni e 7 mesi a gasolio, 7 anni per le altre alimentazioni.La domanda netta di auto in Italia (differenza tra prime immatricolazioni e radiazioni) ha determinato un saldo positivo in 7 regioni (Piemonte, Lombardia, Trentino A.A. Liguria, Emilia Romagna, Toscana e Lazio).

Posted in Cronaca/News, Economia/Economy/finance/business/technology, Uncategorized | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

ACI: pubblicata sul sito istituzionale la nuova rivista telematica “Onda Verde”

Posted by fidest press agency su mercoledì, 21 ottobre 2015

Automobile Club d’ItaliaE’ online da questa mattina sul sito istituzionale http://www.aci.it il bimestrale “Onda Verde”, la rivista per la mobilità sostenibile fondata dall’ACI nel 1989. Rinnovata nella sua veste grafica e realizzata con il contributo di tutte le risorse interne dell’Ente e del Network ACI, la storica testata dell’ACI sbarca dunque sul web, per continuare ad offrire un supporto per una mobilità più efficiente, equa e sicura nel rispetto dei principi di economia, funzionalità e innovazione propri di una moderna Pubblica Amministrazione.La rivista, come da tradizione, è rivolta in particolare ai decisori pubblici e agli operatori di settore, ai quali intende fornire utili strumenti di lavoro (dati statistici, sintesi di studi, documenti ecc.) e altrettanto utili informazioni su progetti, esperienze di successo, iniziative e prodotti che possano aiutare ad orientare le politiche locali e nazionali verso una pianificazione più organica e sistematica del sistema-mobilità. Il tutto sulla base del know how acquisito e perfezionato dall’ACI in oltre 100 anni di attività.
“Onda Verde”, nella sua nuova veste di rivista telematica, è per espressa scelta dell’ACI consultabile anche da chiunque ne abbia interesse o semplice curiosità, perché tutti gli utenti della strada possano conoscere quanto viene realizzato attualmente, in Italia e all’estero, in un settore fondamentale non solo per l’economia del Paese, ma anche per la salute e la vita sociale di ciascuno di noi.
“La pubblicazione online di “Onda Verde” rappresenta un ulteriore risultato di quel processo di innovazione e semplificazione di cui ACI è da tempo protagonista – ha commentato il presidente dell’ACI, Angelo Sticchi Damiani – un impegno che proprio in questi giorni ha portato ad introdurre il nuovo Certificato di Proprietà digitale e che promette, in futuro, di rendere disponibili servizi e prodotti sempre più rispondenti alle esigenze di una società in costante trasformazione, facendo dell’ACI un esempio di efficienza e rinnovamento nel panorama delle Pubbliche Amministrazioni italiane e confermandone il ruolo di indirizzo per tutto ciò che attiene al settore della mobilità, dagli aspetti amministrativi ad una sempre migliore organizzazione del traffico e della circolazione”.

Posted in Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Dal 5 ottobre 2015 il Certificato di Proprietà dei veicoli a motore diventa digitale

Posted by fidest press agency su venerdì, 2 ottobre 2015

Angelo Sticchi Damiani, Presidente dell’Automobile Club d’Italia, ha dato l’annuncio di questa innovazione che interessa oltre 40 milioni di italiani possessori di automobili, motocicli, furgoni, camion e veicoli in generale.
Automobile Club d’ItaliaA partire da lunedì, chiunque acquisti un veicolo, nuovo o usato, non riceverà più il consueto Certificato di Proprietà cartaceo, che sarà sostituito dalla sua versione integralmente digitale, custodita negli archivi informatici del PRA. Al proprietario sarà rilasciata una ricevuta dell’avvenuta registrazione che conterrà anche il codice di accesso personalizzato con il quale visualizzare online il documento sul sito http://www.aci.it. Una grande evoluzione per una sempre maggiore semplificazione a vantaggio degli italiani, in osservanza alla missione di ACI e degli indirizzi sull’innovazione espressi dal Governo. Evoluzione che consegna tanti vantaggi immediati e un insieme di ulteriori novità a partire dai primi mesi del 2016.Il Certificato di Proprietà digitale aumenta infatti la sicurezza intrinseca del documento, elimina le frodi legate al furto o alla falsificazione del documento cartaceo e solleva gli automobilisti da numerose incombenze: lo sanno bene i iniziare dai 300.000 italiani che ogni anno ne devono denunciare lo smarrimento e richiedere il duplicato. Il Certificato digitale produce anche innumerevoli vantaggi economici per gli automobilisti e per la collettività. Difatti in aggiunta ai grandi investimenti, per la sola eliminazione del duplicato il PRA rinuncia a 4.5 milioni di ricavi a favore di uguale risparmio per i cittadini, al contempo l’ambiente si avvantaggia con l’eliminazione di 30 milioni di fogli di carta e di tonnellate di inchiostro.. ACI è orgoglioso che il PRA, gestito da 88 anni, rientri tra le prime P.A. centrali ad aver completato i processi di digitalizzazione: un risultato non casuale e partito dai primi anni ’60, quando fu chiaro che la crescita del mercato automobilistico avrebbe richiesto l’eccellenza dei sistemi informatici per la sua gestione e per la salvaguardia del diritto di proprietà degli automobilisti. Un risultato raggiunto con le esperienze e le competenze consolidate in questi decenni, che incrementa l’efficienza e conferma la validità dell’intuizione originaria di consegnare ad ACI nel 1927 – in quanto massimo rappresentante degli automobilisti italiani – la responsabilità della certezza del loro diritto di proprietà sui veicoli, che si stima abbiano un valore complessivo superiore ai 150 miliardi di Euro. “Oggi si compie un fondamentale passo per un rapporto sempre più semplice ed efficace – ha dichiarato il presidente dell’Automobile Club d’Italia, Angelo Sticchi Damiani – tra gli italiani e il PRA, custode della proprietà dei nostri veicoli. ACI rappresenta oltre 1 milione di automobilisti e non si è sottratta alla sfida sull’innovazione digitale, ma anzi ha accelerato e intensificato gli sforzi negli ultimi anni. Come risultato eliminiamo un documento, in risposta alle richieste del Governo, e diamo un contributo significativo all’innovazione del Paese“.

Posted in Cronaca/News | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »