Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 31 n° 301

Posts Tagged ‘acquarelli’

Mostra di Paolo Staltari

Posted by fidest press agency su sabato, 16 luglio 2011

Biblioteca Comunale di Chiusdino (SI). da sabato 23 luglio a domenica 7 agosto – Aula Magna ex Abbazia di San Galgano – Scriptorium. La mostra è divisa in due parti: gli olii sono collocati nello Scriptorium dell’ex abbazia di San Galgano, mentre gli acquarelli sono esposti nell’Aula magna della stessa Biblioteca, nel centro di Chiusdino.
Nato a Pallagorio (KR), paese di origini arbëreshë, nel 1964, Paolo Staltari sente l’arte come parte di se stesso sin dalla prima infanzia, ma in arte è autodidatta. Nella vita è maestro di nome e di fatto, e come tale insegna ai bambini di Campi Bisenzio (FI) a lavorare la terracotta, a dipingerla, a non sprecare fotocopie in un profondo rispetto della natura, pensando al mondo che lasceremo ai nostri figli. In questo stesso modo, rispettoso della natura e degli uomini, si addentra nel terreno fertile dei racconti degli anziani del suo paese natio come pure della sua terra di adozione.
Paolo Staltari ha partecipato a mostre collettive e personali; tra di esse, di particolare significato: Rassegna di arte etnica nel comune di Caraffa (Cosenza), agosto 1996; personali a Pallagorio (Crotone) e Carfizzi (Crotone); Premio Romolini a Campi Bisenzio (Firenze), aprile 2011; personale “Identità e Incontro (colori e ricordi dell’anima)”, Rocca Strozzi Campi Bisenzio (Firenze), maggio 2011. L’artista opera anche nel campo della ceramica; i suoi quadri si trovano in collezioni pubbliche e private.
La Biblioteca comunale di Chiusino, fondata nel 1885 e gestita da un comitato nominato dal sindaco, attualmente è presieduta dal prof. Andrea Conti, scrittore, storico ed esperto di storia locale. (raccoglitrici)

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Tullio Pericoli. Paesaggi (1999 – 2010)

Posted by fidest press agency su martedì, 6 luglio 2010

Bagolino, (Bs) Inaugurazione sabato 10 luglio 2010, ore 18.00 domenica 11 luglio  2010 – domenica 29 agosto 2010Studio d’Arte Zanetti, Via Fioravante Moreschi, 2   La mostra è a cura di Mario Zanetti, in collaborazione con la storica dell’arte Michela Valotti e presenta una selezione di circa quaranta opere dell’artista, tra oli, acquarelli e disegni, dedicate ai temi del paesaggio e del ritratto. Sono soprattutto i paesaggi – a cui attualmente sempre più l’artista ama dedicarsi – a giocare un ruolo determinante in questa personale. Dalle grandi tele ad olio ai piccoli delicati acquarelli attraverso i segni e la materia emergono le linee di paesaggi, vedute e luoghi. “Mappe dell’anima da cui affiora vivo il legame con il natio paesaggio marchigiano in uno scambio continuo di riflessioni e soluzioni creative che ruotano attorno al tema dell’identità” scrive Michela Valotti – autrice del testo critico nel catalogo che accompagna la mostra edito da Compagnia della Stampa – sottolineando che “il segno ha la priorità sul gesto. La traccia scandisce percorsi di rara profondità, quasi che le superfici della carta, della tela o della tavola siano solo un pretesto per dire altro, per raccontare di storie di genti e di luoghi”.  La personale si inserisce nel percorso di ampio respiro dello Studio d’Arte Zanetti che si dedica all’arte figurativa antica, moderna e contemporanea e alla creazione di incontri e progetti culturali fondati su una forte interrelazione fra arte e territorio. Lo Studio mette oggi a frutto l’esperienza di Mario Zanetti e la sua capacità di costruire e tessere legami e relazioni con il mondo della cultura, delle istituzioni pubbliche e private, dell’economia, delle fondazioni: una passione coltivata in oltre vent’anni di cura dell’Archivio Storico del Maestro Antonio Stagnoli, suo zio, pittore di conclamata notorietà, nativo di Bagolino. Mario Zanetti detiene la vendita esclusiva del lavoro del Maestro e tratta un’interessante rosa di artisti contemporanei.
Lo Studio d’arte Zanetti propone inoltre per sabato 24 luglio alle ore 21.30 – nella sala del Teatro S.Filippo Neri, via Parrocchia, 14 a Bagolino  – la proiezione del film Fantasmi di voce Antonio Stagnoli, presentato alla 60a Mostra d’Arte Cinematografica della biennale di Venezia, nel corso della quale saranno presenti la regista Elisabetta Sgarbi ed il maestro Antonio Stagnoli. (cartolina dalle marche, frammento)

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Expo: La Campagna Romana

Posted by fidest press agency su sabato, 23 gennaio 2010

Roma fino al 14 febbraio 2010 Complesso del Vittoriano Salone Centrale Via San Pietro in Carcere (Fori Imperiali)  “La Campagna Romana dai Bamboccianti alla Scuola Romana”: dal 23 gennaio al 14 febbraio 2010 il Complesso del Vittoriano ospita una mostra che vede protagonista Roma e la suggestiva Campagna Romana nell’arte figurativa attraverso la pittura di genere della seconda metà del Seicento, passando per le rappresentazioni degli artisti presenti nella capitale in occasione del Grand Tour, fino ad arrivare ai XXV della Campagna Romana dei primi del Novecento e ai grandi pittori della Scuola Romana in un percorso che si snoda tra circa 140 opere tra olii, acquarelli, disegni e incisioni provenienti da Collezioni private e per la maggior parte esposte per la prima volta al pubblico. Promossa dalla Provincia di Roma – Assessorato alle Politiche Culturali -, la mostra si avvale di un importante Comitato Scientifico composto da Fabrizio Lemme, Clemente Marigliani, Francesco Petrucci e sarà inaugurata venerdì 22 gennaio alle ore 18.30 presso il Complesso del Vittoriano. La rassegna è organizzata e realizzata dall’Associazione Culturale Coriolano in collaborazione con Comunicare Organizzando di Alessandro Nicosia.
La Campagna Romana, quel territorio che, circonda Roma estendendosi a nord sino a Civitavecchia, il Soratte e la riva destra del Tevere, e a sud sino a Terracina lungo il litorale e nella fascia interna dai monti Tiburtini ai Lepini e agli Ausoni, appare già ai pittori del Seicento, del Settecento fino ai protagonisti del Gran Tour e anche oltre, come la terra della solitudine e del silenzio: paludi, prati con orizzonti segnati dal dolce profilo di colline, ampie distese disabitate punteggiate da ruderi, catene montuose fitte di boschi, antichi acquedotti incastonati nei prati. Già nel Seicento molti artisti colgono atmosfere e luci della Campagna Romana, ma è con il razionalismo illuminista che teorizza il paesaggio come precisa trascrizione dell’osservazione naturale che la Campagna Romana diviene oggetto e soggetto dell’interesse diretto degli artisti. La mostra “La Campagna Romana dai Bamboccianti alla Scuola Romana” vuole essere anche preziosa testimonianza di un “tempo che fu”, un suggestivo viaggio nel tempo e nella memoria che prende il via dai Bamboccianti, scuola pittorica del Seicento che ha come punto di riferimento e maestro Pieter van Laer noto anche con lo pseudonimo di Il bamboccio per il suo aspetto deforme e fanciullesco. Tipico di questa scuola è ritrarre scene popolari di vita comune della Roma papale con particolare attenzione a quel mondo che vive ai margini della società come ruffiani, ladri, giocatori e bari, prostitute e mendicanti. Sulla meditazione di idee caravaggesche quali la libertà compositiva, la maestria nell’usare luci e ombre, i Bamboccianti utilizzano un realismo antiretorico, di vena prevalentemente narrativa, con minute descrizioni di vita popolare e quotidiana. Nell’esposizione figura un’importante tela di Philipp Peter Roos detto Rosa di Tivoli (1657–1706) che ama inserire nelle sue composizioni di pecore e capre le figure di pastori trattati con un’esecuzione raffinata. Pittore di notevole importanza, rappresentato in mostra, è sicuramente Hubert Robert (1733-1808) specializzato nella pittura di rovine e capricci architettonici con figurine guizzanti e fantastiche visioni. Presenti molti artisti stranieri. In mostra figura un importante olio di Martin Verstappen (1773-1853), belga originario di Anversa, autore di pittoresche vedute del lago di Albano e dei dintorni della capitale, attivo a Roma negli anni Venti dell’Ottocento e maestro di Massimo D’Azeglio.  In una mostra sulla Campagna Romana non può certo mancare Bartolomeo Pinelli (1781-1835), Pittor de Roma. Lo scenario rappresentato dall’artista è soprattutto quello della Campagna laziale, delle osterie romane popolate dai personaggi vestiti di costumi popolari.Da segnalare in mostra la presenza di molti disegni inediti di Charles François Knébel (1810-1877).In mostra: Ettore Ferrari (1845-1920), Enrico Coleman (1846-1911), Onorato Carlandi (1848-1939), Paolo Ferretti (1864-1937), Giulio Aristide Sartorio (1860-1932), Dante Ricci (1879-1957), Alessandro Morani (1859-1941), Filiberto Petiti (1845-1924), Carlo Montani (1868-1936), Filippo Anivitti (1876-1955), Umberto Coromaldi (1870-1948), Filiberto Corelli, (1886-1969), Lorenzo Cecconi (1863-1947), Enrico Ortolani (1883-1971), Napoleone Parisani (1856-1932), Alberto Carosi (1891-1967), Edoardo Gioja (1862-1937). La mostra si conclude con i pittori della Scuola Romana, gruppo vasto ed eterogeneo dai linguaggi espressivi anche molto differenti accomunati però da un atteggiamento di opposizione sia nei confronti degli intellettualismi delle avanguardie, sia nei confronti della revisione linguistica in senso classicista promossa dai gruppi novecentisti che proliferano numerosi nel generale clima di “ritorno all’ordine” degli anni ‘30: Dante Ricci (1879-1957), Carlo Levi (1902-1975), Edoardo Navone (1844-1912), Giovanni Stradone (1911-1981), Carlo Quaglia (1903-1970), Orazio Amato (1884-1952), Giulio Turcato (1912-1995), Corrado Cagli (1910-1976), Francesco Trombadori (1886-1961). In queste opere colpisce come il rigore formale lasci il posto a un’emozionalità fantastica e visionaria, accentuata dai caldi toni bruni rossastri. Ad Ugo Attardi (1923-2006) e Valeriano Ciai (1928) sono affidate le ultime immagini della rassegna con due olii sui ponti lungo il Tevere, il fiume che per eccellenza segna Roma e la campagna circostante sin dagli albori. Catalogo: De Luca Editore

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Mostra personale di Carlo D’Orta

Posted by fidest press agency su martedì, 27 ottobre 2009

carlo d'ortaRoma Inaugurazione mercoledì 11 novembre 2009, alle 18,30 (fino al 22 novembre) Via dei Portoghesi n.6, (angolo via della Scrofa) Galleria dell’Istituto Portoghese di S.Antonio La metropoli e l’anima  Vengono esposti 46 olii ed acquarelli di diversi formati rappresentativi della ricerca svolta da D’Orta negli ultimi anni di attività.  Catalogo in galleria con testi critici di Agostinho da Costa Borges, Alfio Mongelli, Andrea Romoli Barberini, Gianni De Mattia, Tullio De Franco. Da martedì a domenica, dalle 16.00 alle 20.00.
Carlo D’Orta coltiva da anni, nell’ambito della Rome University of Fine Arts-Libera Accademia di Belle Arti di Roma, la propria passione per pittura e fotografia. Recentemente un suo olio e un trittico di fotografie sono stati selezionati dalla giuria del Premio Arte Mondadori 2009. http://www.ipsar.org (carlo d’orta)

Posted in Cronaca/News, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

La luce viene dalle mani

Posted by fidest press agency su martedì, 17 marzo 2009

locanda-manzuRoma  Venerdì 20 marzo 2009  ore 10.00 Ardea Via Laurentina, km 32 Presso La Raccolta Manzù una mostra fotografica di Daniel Menegoni e Jacopo Ferrari, sulle opere di Manzù esposte a Bergamo e Clusone in occasione della mostra “Giacomo Manzù 1938-1965. Gli anni della ricerca”.  L’evento è realizzato nell’ambito delle celebrazioni per il centenario di nascita dell’artista dalla Galleria d’Arte Moderna di Bergamo in collaborazione con la Galleria nazionale d’arte moderna e contemporanea di Roma. La mostra è curata da Patrizio Acquarelli, Domenico Ferone e Marcella Cossu. (foto locanda Manzù)

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »