Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 34 n° 9

Posts Tagged ‘acquista’

Labomar acquista il 17,6% di Labiotre e sale al 48,8% del capitale societario

Posted by fidest press agency su lunedì, 20 settembre 2021

Istrana (TV) Labomar SpA (AIM Ticker: LBM), azienda nutraceutica italiana attiva a livello internazionale, rende noto di aver acquisito un ulteriore 17,6% del capitale di Labiotre Srl, portando così la propria partecipazione complessiva nella società, specializzata nella produzione di estratti vegetali, dal 31,2% al 48,8%.Nel dettaglio Labomar ha rilevato il 10% posseduto in Labiotre Srl da Difass International Spa e il 7,6% da Previfarma Srl, esercitando il diritto d’opzione già esistente tra le parti.L’operazione ha un valore complessivo pari a 1,2 milioni di euro.Labiotre è una società fondata nel 2011 localizzata in Toscana in località Tavarnelle Val di Pesa, nel cuore del Chianti, nata dalla fusione di pluriennali esperienze di professionisti che operano nel settore dell’estrazione di erbe officinali e della formulazione di integratori alimentari. Labiotre produce estratti vegetali con tecniche innovative, titolati in principi attivi a documentata azione fisiologica. Realizza studi clinici esclusivi su specifici estratti o frazioni a discrezione e richiesta della clientela ed è in grado di lavorare sui principi attivi dell’estratto anche dal punto di vista tecnologico e su specifica richiesta del cliente facendo ricorso alle più moderne tecniche farmaceutiche.Labiotre ha chiuso l’esercizio 2020 con un fatturato pari a 6,1 milioni di euro, un Ebitda pari a 1 milione di euro e un utile netto di 426 mila euro (valori da Bilancio redatto secondo principi OIC). Fondata da Walter Bertin nel 1998 a Istrana, in provincia di Treviso, Labomar è un CDMO (Contract Development and Manufacturing Organization), ossia società specializzata nello sviluppo e produzione di integratori alimentari, dispositivi medici, alimenti a fini medici speciali e cosmetici per conto terzi. Il suo team di ricerca lavora per creare, sviluppare e realizzare prodotti ad alto valore aggiunto nel campo della nutraceutica, con una particolare vocazione all’innovazione. Molti degli integratori prodotti da Labomar si avvalgono di tecnologie proprietarie in grado di aumentare la biodisponibilità degli attivi, modularne l’assorbimento gastrointestinale e migliorarne il gusto. Negli oltre 20 anni di vita, Labomar ha costruito un business model che la differenzia dai concorrenti del settore e che è in grado di generare valore per tutti i propri stakeholder, offrendo un servizio full service a 360 gradi, con elevati standard di qualità e produttività. Vanta un dipartimento di ricerca e sviluppo strutturato e all’avanguardia, una squadra commerciale in grado di rispondere tempestivamente alle richieste del mercato e un’elevata differenziazione di prodotto, anche grazie ai brevetti e formule proprietarie.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Scuola: 1 italiano su 3 acquista libri riciclati

Posted by fidest press agency su sabato, 21 agosto 2010

Da una nuova inchiesta di Contribuenti.it su come si comporteranno i consumatori per l’acquisto dei libri scolastici è emerso che gli italiani tendono sempre più ad acquistare libri e dizionari riciclati, passando dal 28% dello scorso anno al 36% di quest’anno. In pratica 1 italiano su 3. Un aumento considerevole del 8%. Ma per quale ragione quest’anno si acquistano testi riciclati? Il 37% del campione lo fa per ristrettezze economiche, il 32% per abitudine, il 21% per combattere il caro vita ed il 10% perché costano meno delle fotocopie. I libri scolastici vengono riciclati perché non servono più (17%), per esigenze economiche (39%), o semplicemente non erano piaciuti (44%). Insomma, stufi di nascondere il libri usati nello sgabuzzino o nella propria cameretta, gli studenti italiani, anche quest’anno, hanno pensato di riciclarli. In Italia, Na poli, Aosta, Pescara, Rimini, Roma, Firenze, Udine, Verona, Prato e Campobasso sono le città dove è più conveniente acquistare i libri riciclati, con sconti mediamente del 50%, mentre Milano, Imperia, Torino, Genova, Bologna, Terni, Rieti, Salerno, Potenza e Caserta sono tra le città dove il risparmio non supera il 40%. I maggiori affari si fanno sul web dove è possibile acquistare libri riciclati con sconti che vanno dal 70% all’ 80%. “Di fronte alla crisi economica – spiega Vittorio Carlomagno presidente di Contribuenti.it Associazione Contribuenti Italiani – gli italiani reagiscono sfoderando tutta la creatività italiana, la stessa che in altri momenti ha dato lustro al Made in Italy”. “Bisogna solo stare attenti a scegliere testi in buono stato – continua Carlomagno – Più volte è capitato di acquistare libri sottolineati o evidenziati che rendono illeggibile il testo”. Contribuenti.it – Associazione Contribuenti Italiani

Posted in Università/University | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »