Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 31 n° 301

Posts Tagged ‘acronimo’

CoBrA e l’Italia

Posted by fidest press agency su mercoledì, 3 novembre 2010

Roma fino al 13/2/2010 viale delle Belle Arti 131, Galleria nazionale d’arte moderna e contemporanea Da un progetto scientifico di Denis Laoureux a cura di Denis Laoureux e Matilde Amaturo  L’iniziativa coincide con il semestre di presidenza belga dell’Unione europea e trae spunto anche dalla vicinanza fra la Galleria nazionale d’arte moderna e le Accademie di Belgio, Olanda e Danimarca, i tre paesi dai quali provenivano gli artisti e i poeti che, nel 1948, avevano scelto come nome del loro gruppo l’acronimo formato dalle iniziali delle città di Copenaghen, Bruxelles e Amsterdam.  La mostra – su progetto scientifico di Denis Laoureux, professore all’Universite’ Libre di Bruxelles, e con la curatela di Matilde Amaturo, direttrice del Museo Hendrik C. Andersen – mette in evidenza anche il collegamento fra la presenza di Jorn a Albisola, l’influsso delle sue sculture in ceramica in Belgio e il rilancio di CoBrA tentato da Christian Dotremont a Bruxelles dopo il 1954.
Il catalogo in edizione bilingue inglese, edito da Electa e sotto la direzione scientifica di Denis Laoureux, ripercorre la storia del gruppo grazie ai contributi di Matilde Amaturo, Luciano Caprile, Michel Draguet, Ben Durant, Ursula Lehmann-Brockhaus, Carla Michelli e Simona Poggi.  Immagine: Pierre Alechinsky, Vous viendrez apre’s la pluie, 1962 http://www.pierreci.it

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

RamhaL Pensiero ebraico e kabbalah

Posted by fidest press agency su mercoledì, 7 aprile 2010

RamhaL è l’acronimo di Rabbi Moeh Hayyim Luzzatto (Padova 1707  Acco 1746/47), poeta, filosofo e autore di componimenti morali. La sua vita è legata alle vicende del circolo di studi cabbalistici che egli guidò in età giovanile a Padova e che lo portò a doversi confrontare con l’accusa di eresia. Ramh.al sostenne di aver udito la voce misteriosa di un maggid, un’entità divina rivelatrice di segreti celesti, che sarebbe divenuta la principale fonte di sapere che l’avrebbe guidato nel corso degli anni a produrre numerose opere di qabbalah successivamente messe all’indice dalle principali autorità rabbiniche europee. Le opere e il pensiero di Ramhal divennero un punto di riferimento sicuro da cui i fi-loni culturali dell’ebraismo moderno e con-temporaneo trassero gli elementi che più si avvicinavano alle singole sensibilità e modi di intendere l’ebraismo; a modo suo egli fu un precursore di una visione pluralistica del mondo ebraico uscito dalla crisi dell’età moderna. Gli studi raccolti in questo volume offrono per la prima volta al lettore italiano un panorama critico completo dell’opera di Luzzatto. (Autore: vari Collana:  Toledoth. Studi di cultura ebraica (Caratteristiche editoriali: formato cm 17 x 24, 290 pp., ISBN 88-6058-034-X; € 28) http://www.esedraeditrice.com

Posted in Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Find Your Own Path

Posted by fidest press agency su martedì, 24 marzo 2009

pathCostruita sul successo della global brand campaign 2008 , Asics lancia a gennaio 2009 una nuova campagna globale di consolidamento del brand. Oggi, ASICS è nel mondo del performance running il marchio numero uno. La nuova campagna consiste in uno spot televisivo, 5 differenti pagine stampa,  materiali per il punto vendita ed elementi on line. L’obiettivo: aumentare la conoscenza  del marchio e della sua unicità.   Il nome Asics è l’acronimo di Anima Sana in Corpore Sano, valore intrinseco nello sport secondo cui l’armonia della anima è l’armonia del corpo . Da questo ne deriva  lo slogan di Asics : sound mind sound body.   Per divulgare questo messaggio L’agenzia di Amsterdam Woedend! (“Furious!”) ha creato un nuovo concept: la strada immaginaria. “Running è libertà, immaginazione, Asics ti invita a trovare il tuo percorso, sia fisico che mentale, puoi correre per un lungo tragitto, o corto , dritto o complesso, la tua immaginazione non ha limiti”, spiega l’art director Lennart Driessen . “ Le campagne dell’ultimo anno sono tutte ambientate in un mondo bianco e oggi la gente inizia ad associare questo al marchio Asics. “La nuova campagna mostra le persone in questo mondo bianco ciascuna con la propria unica strada da correre. Il tuo corpo ti porta da un posto all’altro ma il vero viaggio è nella tua mente”.  Il Fotografo Ross Brown della Nuova Zelanda è l’autore degli scatti dei 5 singoli atleti, 2 uomini e 3 donne, in ogni loro azione  sul proprio percorso immaginario. Percorsi che vanno da infinite e congelate scale scolpite nel ghiaccio ad una spirale curva che ricorda la lama di un rasoio. Ogni percorso immaginario rappresenta il proprio luogo ideale per correre. (foto path)

Posted in Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »