Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 31 n° 301

Posts Tagged ‘addetti’

Il Gruppo Euris nel 2019 ha già assunto 87 nuovi addetti

Posted by fidest press agency su martedì, 15 ottobre 2019

Continua a crescere il Gruppo Euris, anche grazie alla costante attenzione per la formazione. Sono 87, tenendo conto soltanto del periodo dal 1° gennaio al 30 settembre, i nuovi dipendenti assunti dall’azienda con sede legale a Trieste e specializzata in consulenza informatica, in grado di offrire soluzioni complete nella gestione dei progetti It sia in ambito architetturale, sia nello sviluppo applicativo. Tutto ciò, grazie anche alle divisioni interne al gruppo, dotate di un know how consolidato.Euris, fondata dal presidente Egisto Bressan, soprattutto negli ultimi anni ha deciso di investire nelle risorse umane. E per farlo, ha organizzato con sempre maggiore intensità degli appuntamenti formativi che, per molti, si sono tramutati in uno sbocco lavorativo. Negli ultimi anni sono una ventina i corsi organizzati a Trieste e nelle filiali di Udine, Milano, Padova e Bologna (c’è anche una sede distaccata a Fiume, in Croazia, dove quest’anno sono state assunte sei persone e c’è stato il coinvolgimento di altrettanti tirocinanti), grazie ai quali l’impresa ha dato lavoro, soltanto nel 2019, a 88 persone, di cui 50 provenienti dai corsi formativi di Euris, rivolti agli esterni; tutto ciò per implementare il proprio organico, che oggi conta su 450 addetti complessivi. Le “lezioni” hanno riguardato svariate tematiche, dalla programmazione NET a quella JAVA, senza dimenticare in tempi più recenti Atlassian e Navision. «La nostra filosofia – chiarisce Raffaele Canetta, HR del Gruppo Euris – è quella di scommettere sul talento dei giovani, ma non soltanto. La formazione, per noi, continua a rivestire un ruolo basilare, perché questi momenti di confronto in aula sono decisivi per farci individuare le figure adatte da inserire nel nostro organico. Proprio per questo, negli ultimi anni abbiamo intensificato il calendario dei cicli formativi e così intendiamo fare anche in futuro». Le aziende tecnologiche italiane subiscono la carenza di personale qualificato, vista l’imperante quanto travolgente pressione sul mercato del lavoro, Euris ha deciso di puntare sulla formazione di coloro che vogliono approcciarsi al mondo dell’Information technology.Euris, fondata 30 anni fa, ha chiuso il 2018 con 26,2 milioni di euro di ricavi e un utile netto pari a 465.000 euro, mentre il valore della produzione si è attestato sui 27,7 milioni. L’Ebitda lo scorso anno è stato di 1 milione e 694 mila euro. Nel 2018, proseguendo nel suo processo di crescita, l’azienda ha acquisito, con un investimento globale di 4 milioni di euro, Test Spa, azienda con core business nella It governance, e Getconnected Srl, realtà dedicata allo sviluppo di soluzioni digitali.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology, Welfare/ Environment | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Sicilia prima per addetti ai servizi per l’impiego

Posted by fidest press agency su martedì, 9 ottobre 2018

La Sicilia è la regione dove opera il maggior numero di addetti ai servizi pubblici per il lavoro: sono 1.737 su 7.934 operatori, pari a poco meno del 22% del personale operativo nei 501 Centri per l’impiego esistenti in Italia. L’attività della rete pubblica, tuttavia, si focalizza sulla gestione dei disoccupati e non ha alcun contatto strutturato con la domanda di lavoro delle aziende locali. Lo dimostra il fatto che, su 137 mila siciliani che ogni anno accedono alla disoccupazione (NASpI), ben 85 mila di questi al quinto mese continuano ancora a percepire il sussidio. Si pone, dunque, il problema di rendere efficiente il sistema di supporto dei disoccupati nella ricerca di un nuovo lavoro, sia in Sicilia, ma anche nel resto del Paese. A segnalarlo è la Fondazione Studi Consulenti del Lavoro in occasione del V Congresso Regionale dei Consulenti del Lavoro della Sicilia, ha presentato l’indagine dell’Osservatorio Statistico dei Consulenti del Lavoro “Il lavoro nella Regione Siciliana dopo la fine degli incentivi. L’incremento delle politiche passive”.

Posted in Cronaca/News, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

La P.A. e i pagamenti alle piccole imprese

Posted by fidest press agency su domenica, 22 gennaio 2012

Premio Nuova Pubblica Amministrazione - Contes...

Image by Forum PA via Flickr

“Sono più di 4 i mesi (122,3 giorni) che la Pubblica Amministrazione impiega, in media, per pagare le piccole imprese. Questi i risultati di un’indagine di Fondazione Impresa su un campione di 1.000 imprese italiane con meno di 20 addetti. Nelle transazioni con i clienti privati le piccole imprese devono aspettare di meno (86,5 giorni) ma in questo caso i tempi di pagamento sono cresciuti maggiormente: tra il primo e il secondo semestre del 2011 sono 32,7 i giorni in più rispetto ai +29,1 giorni della Pubblica Amministrazione. In effetti – come sostengono i ricercatori di Fondazione Impresa – nei rapporti commerciali con i clienti privati l’incidenza delle imprese che hanno riscontrato un aumento dei tempi di attesa (rispetto al I semestre 2011) è elevata (50,2% del totale) mentre nei rapporti con la Pubblica Amministrazione la percentuale di piccole imprese che ha dichiarato un aumento dei tempi di pagamento scende al 35,2%. Questo segnale è in parte incoraggiante e si suggerisce che le campagne di sensibilizzazione legate al tema dei ritardi dei pagamenti della Pubblica Amministrazione possano portare ad una riduzione dei tempi di attesa complessivi. Chiaramente la piaga dei ritardi di pagamento – proseguono i ricercatori di Fondazione Impresa – non è ancora risolta e l’auspicio è quello di un intervento normativo che faciliti la riduzione dei tempi di pagamento in conformità con quanto previsto dalla direttiva dell’Unione Europea che stabilisce pagamenti entro 30 o al massimo 60 giorni da parte della Pubblica Amministrazione”.
I tempi medi di pagamento dei clienti privati sono pari a 86,5 giorni mentre nel caso della Pubblica Amministrazione le piccole imprese (<20 addetti) devono attendere di più (122,3 giorni). Rispetto al I semestre del 2011, i tempi di pagamento della Pubblica Amministrazione si sono tuttavia allungati di meno rispetto al caso dei clienti privati (+29,1 giorni per la PA e +32,7 giorni per i clienti privati). I settori che attendono di più i pagamenti della Pubblica Amministrazione sono la piccola impresa manifatturiera (138,3 giorni) e l’artigianato (125,2 giorni).Per quanto riguarda i rapporti con i clienti privati sono le imprese artigiane ad attendere più giorni (117,5 ); segue la piccola impresa manifatturiera (102,3 giorni). Questi i principali risultati dell’indagine condotta da Fondazione Impresa su un campione di 1.000 imprese con meno di 20 addetti.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

XVI Conferenza euromediterranea sul cinema

Posted by fidest press agency su mercoledì, 8 settembre 2010

Venezia  10 settembre 2010, ore 9.30 – Ca’ Giustinian. Molto rimane ancora da fare per considerare l’area di libero scambio del Mediterraneo un dato di fatto, sopratutto se pensiamo alle ampie ed innovative prospettive che le nuove tecnologie aprono creando di fatto un vasto spazio di scambi elettronici.Come operano in tale contesto le Istituzioni europee ed Internazionali per avvalersi dei vantaggi che le nuove tecnologie offrono ed evitare al tempo stesso i problemi che possono creare? Quali azioni promuove il Parlamento Europeo e quali suggerimenti potrebbero venire dagli addetti al settore per valorizzare al meglio questa grande opportunità? Qual è il valore aggiunto scaturito dai programmi MEDIA dell’UE?  Il Premio Lux, istituito nel 2007 dal Parlamento Europeo, con l’obiettivo di superare le barriere linguistiche finanziando le sottotitolature dei film vincitori nelle 23 lingue ufficiali dell’UE non é già un concreto esempio di valorizzazione del patrimonio culturale europeo? Nella I sessione: Juana LAHOUSSE-JUAREZ, Direttrice generale Comunicazione del Parlamento europeo; Gianni PITTELLA e Stavros LAMBRINIDIS, Vice Presidenti;  Doris PACK, Presidente della commissione cultura; Pier Antonio PANZERI, Presidente della delegazione per le relazioni con il Magreb; Giancarlo SCOTTA´,Vicepresidente Delegazione Assemblea parlamentare ACP-UE; e gli europarlamentari Antonio CANCIAN, Silvia COSTA, Elisabetta GARDINI, Marco SCURRIA e Debora SERRACCHIANI discuteranno di queste ed altre concrete realizzazioni con Luca Dal Bosco, Presidente, Filmwork Communication Company; Francesco Pamphili, Produttore, Kairós Film; Laura Pettini, Produttrice, Felix Film ed Elena Vera Tomasin, Produttrice, Videomante Onlus, tutte case di produzione beneficiarie di programmi MEDIA.  Modera Maria Grazia Cavenaghi-Smith, Direttrice dell’Ufficio a Milano del Parlamento Europeo.

Posted in Cronaca/News, Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Settore elettrico: rinnovato il contratto

Posted by fidest press agency su venerdì, 5 marzo 2010

157 Euro sui minimi, 4 Euro alla Previdenza integrativa, 360 Euro per l’allineamento del periodo di vigenza a quello degli altri Contratti del Comparto Energia ed un montante, per l’intero periodo contrattuale, pari a 4.039 Euro. Il valore economico più alto tra i Contratti finora sottoscritti. Dopo circa 8 mesi di intense trattative fra le Delegazioni datoriali e le Federazioni dei Lavoratori elettrici, FLAEI-FILCEM-UILCEM, è stata firmata l’ipotesi di accordo del Contratto di Settore per circa 60.000 Addetti. Un rinnovo difficile, partito in maniera anomala, con la presentazione di tre piattaforme sindacali separate, che ha trovato uno sbocco unitario opportuno per conquistare un risultato economico e normativo in perfetta aderenza all’Accordo Interconfederale sottoscritto lo scorso anno. I punti salienti evidenziano un risultato al top dei rinnovi finora chiusi, in linea con la tradizione degli Elettrici. Un rinnovo che consegue i punti salienti della Piattaforma FLAEI e della caratterizzazione CISL.

Posted in Cronaca/News, Welfare/ Environment | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

L’edilizia irpina regge alla crisi

Posted by fidest press agency su martedì, 23 febbraio 2010

Oltre 2mila imprese che danno lavoro a più di 9mila addetti. E’, in sintesi, il volto del comparto edile irpino. L’analisi, elaborata dalla Cassa Edile della provincia di Avellino e riguardante il periodo che va da ottobre 2008 a settembre 2009, scatta una fotografia aggiornata (ultimi dati utili) ed esaustiva del settore produttivo locale. Sono 626 le nuove imprese iscritte all’albo della Cassa Edile irpina nell’arco analitico preso in esame. Complessivamente il comparto è formato da 2.029 aziende di cui 1.492 con sede legale in provincia di Avellino e 537 che operano sempre nel territorio locale ma che hanno sede fuori dall’Irpinia.  In ottica dimensionale emerge la forte presenza della piccola impresa: lo screening infatti capta 1.769 aziende che hanno fino a 5 dipendenti. Un dato in linea con la fisionomia generale che contraddistingue l’apparato produttivo endogeno e non solo. Scendendo nel dettaglio, le imprese con oltre 16 addetti ammontano a 23 unità locali. Numero che sale a 49 unità per quelle aventi una fascia dimensionale che oscilla tra gli 11 ed i 15 addetti e a 188 unità per le imprese dai 6 ai 10 addetti.  “Lo studio – dichiara Emilio Melito, Direttore della Cassa Edile della provincia di Avellino – intercetta una flessione contenuta rispetto ai dati precedenti, motivata dal periodo di crisi nazionale ed internazionale dell’economia che sembra, da quanto emerge dagli ultimi report statistici di riferimento, incominciare a far posto ad una ripresa graduale delle attività in ogni comparto economico”.  I dati calcolano complessivamente 9.220 occupati di cui 2.591 hanno un’età che va dai 36 ai 45 anni e 3.841 superano i 46 anni. Degne di nota anche le cifre dei giovani addetti: 1.015 lavoratori fino a 25 anni e 1.773 con un’età che intercorre tra i 26 ed i 35 anni. Nello stesso periodo analitico (ottobre 2008 – settembre 2009) la Cassa Edile della provincia di Avellino ha liquidato 950 prestazioni assistenziali in favore dei lavoratori irpini per un totale di 550mila euro ed ha provveduto alla liquidazione di 1.300 rimborsi per malattie ed infortuni a beneficio delle imprese edili per un ammontare complessivo di circa 450mila euro. Nella sua funzione di Sportello Unico Previdenziale, la Cassa Edile irpina ha inoltre emesso circa 30mila Durc (Documento Unico di Regolarità Contributiva), registrando tempi medi di verifica pari a 12 giorni.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Trofeo insound

Posted by fidest press agency su sabato, 5 settembre 2009

Milano 14 settembre alle ore 21 presso lo Spazio Oberdan (P.ta venezia MM1) con la consueta piccola grande festa della musica dedicata ai migliori strumentisti italiani suddivisi in sedici categorie strumentali. La manifestazione, in collaborazione con il Settore cultura della Provincia di Milano, si svolge grazie al contributo delle maggiori aziende produttrici e distributrici di strumenti musicali, i cui rappresentanti premiano direttamente i vincitori nella serata finale. I vincitori vengono scelti dalla redazione di INSOUND sulla base dei voti raccolti sul sito http://www.trofeoinsound.it e dei pareri autorevolissimi di musicisti e addetti ai lavori. Tra i vincitori del Trofeo nelle passate edizioni ricordiamo Elio e Antonella Ruggiero (voce), Roberto Gatto e Christian Meyer (batteria), Roy Paci e Giovanni Falzone (fiati), Furio Di Castri e Paolino Dalla Porta (contrabbasso), Carlo U. Rossi e Corrado Rustici (producer), Stylophonic e DJ Skizo (DJ)… Anche i vincitori di questa terza edizione sono quanto di meglio propone il panorama musicale del nostro paese. Invitiamo tutti a partecipare alla sempre imprevedibile, divertente, gioiosa serata di premiazione, insieme alla redazione di INSOUND,  Che sarà presentata, anche quest’anno, dalla bravissima Debora Mancini.

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Il futuro mondiale delle biblioteche

Posted by fidest press agency su giovedì, 13 agosto 2009

Milano, 23 – 27 agosto 2009  Expo 2015 ospita il 75° Congresso Mondiale dell’IFLA (associazione internazionale bibliotecaria, costituita da circa 1700 associazioni professionali, istituzioni bibliotecarie e singoli professionisti). Il 23 agosto cerimonia inaugurale con il Sindaco di Milano Letizia Moratti e i relatori, tra cui Claudia Lux, Presidente IFLA, Nicoletta Maraschio, Presidente dell’Accademia della Crusca, e Mauro Guerrini. Oltre a un calendario denso di incontri per addetti ai lavori, si terranno eventi culturali aperti al pubblico, fra cui sette mostre dedicate al libro. Per cinque giorni 4.000 delegati da tutto il mondo animeranno la città fra dibattiti e tavole rotonde per discutere del presente e del futuro delle biblioteche, con un occhio di riguardo per i Paesi  mediterranei. Dopo 45 anni, l’IFLA torna in Italia. Un riconoscimento importante per le biblioteche italiane e lombarde in particolare, come ricorda Mauro Guerrini, Presidente dell’Associazione Italiana Biblioteche e del Comitato Nazionale per IFLA 2009. Il titolo del congresso, Libraries create futures: building on cultural heritage indica che la biblioteca di oggi rappresenta una sfida verso il futuro: da luogo depositario del sapere a portale di accesso a contenuti affidabili. Presso il Centro Congressi della Fiera di Milano si affronteranno temi come il Web 2.0, la biblioteca digitale, la tutela del copyright nell’era di internet, il concetto di open access, i progetti per le biblioteche del futuro, la multiculturalità (per favorire l’integrazione dei cittadini), l’informazione di comunità (servizio di informazioni utili ad orientarsi nei problemi della vita quotidiana). http://www.ifla2009.it e http://www.ifla.org.

Posted in Cronaca/News | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Giustizia in vacanza ad agosto

Posted by fidest press agency su domenica, 2 agosto 2009

Intervento della senatrice Donatella Poretti, parlamentare Radicali – Pd: “La sospensione dei termini processuali nel periodo feriale va dal 1 agosto al 15 settembre, un periodo in cui la giustizia civile e’ sospesa e tutte le udienze e gli atti sono rinviati. Sembra paradossale visto che nel nostro Paese la giustizia, soprattutto civile, e’ intasata al limite della “sopravvivenza” stessa del funzionamento dell’intero sistema. La carenza di personale, il gravissimo malfunzionamento delle cancellerie, i ritardi paradossali nell’esame della cause -che possono slittare anche di cinque anni (!), pena la stessa sopravvivenza degli interessati, soprattutto se anziani- l’accumulo del lavoro per i magistrati, impossibile da smaltire in tempi ragionevoli, rendono la gestione della giustizia estremamente difficoltosa per gli addetti ai lavori e frustrante per i cittadini che si trovano quotidianamente ad esserne vittime. Tant’e’ che le sentenze definitive si hanno dopo un periodo non inferiore di 5-10 anni e parlare di giustizia denegata e grande dispendio economico, non mi sembra tanto fuoriluogo. Un problema che e’ anche sentito nella societa’ civile, tant’e’ che associazioni come l’Aduc (associazione per i diritti degli utenti e consumatori) sono anni che, inascoltata pone il problema del superamento di questo gap (1). Non solo, ma anche il ministero della Giustizia ne e’ consapevole, tant’e’ che la riduzione da 45 a 30 giorni fu inserita nel pacchetto Finanziaria 2009 (Ddl 1441/08, art. 62) ma poi stralciata. Un mese di sola vacanza sarebbe comunque una boccata di ossigeno per recuperare la funzionalita’ del servizio, ma sembra che il Governo si limiti paradossalmente a prendere atto di una situazione inaccettabile e irrisolvibile. Per questo, insieme al senatore Marco Perduca, ho presentato un’interrogazione al ministero della Giustizia per sapere se ritenga opportuno adottare tutte le misure necessarie in merito, nella consapevolezza che la riduzione ad un mese del tempo di chiusura dei tribunali rappresenterebbe, per il sistema giustizia, non certo la panacea di tutti i mali, ma una risposta razionale a ritardi ed inefficienze”.

Posted in Diritti/Human rights | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Un giornale scritto da non giornalisti

Posted by fidest press agency su venerdì, 31 luglio 2009

La “Città di Tradate’”. ha lanciato un “avviso pubblico per la costituzione dell’albo dei collaboratori per la redazione dell’informatore comunale a condizione che non siano giornalisti. ‘Pronta  la reazione del Consiglio nazionale dell’Ordine dopo l’allarme dato sul sito http://www.francoabruzzo.it. Il bando pare fortemente irregolare perché istituisce un elenco professionale senza tener conto che le collaborazioni giornalistiche sono prestazioni professionali protette da un Albo governato da un Ordine retto da una legge istitutiva. Nulla questio se per l’elenco dal quale vuole attingere il Comune avesse previsto l’iscrizione all’albo. Un problema è anche quello della laurea. La 150 la prevede solo per i responsabili dell’ufficio stampa e non anche per i semplici addetti. Di conseguenza la richiesta della laurea per i semplici collaboratori è eccessiva. Inoltre, non può essere, in assenza di figura professionale definita dall’ordinamento o da un  Ccnl quella in Scienze della comunicazione e basta. Se il comune vuole selezionare un elenco di collaboratori per la rivista da cui attingere, deve “accontentarsi” dell’iscrizione all’Albo mentre la laurea può essere titolo per la graduatoria. Un problema giuridico è questo: se il comune non cambia idea, gli interessati dovranno impugnare la delibera della selezione o il bando? C’è un precedente della Regione Abruzzo che ha indicato la delibera. Per il presidente del Cnog,   Lorenzo del Boca, che ha al riguardo inviato una lettera al sindaco di Tradate, Stefano Candiani: “si rappresentano i profili di illegittimità”. E soggiunge: “Non prevedere tra i requisiti d’accesso alla selezione l’iscrizione all’Albo dei giornalisti, significa violare le vigenti disposizioni di legge, in particolare l’art. 45 della legge n. 69/1963. Questo, tra l’altro, precisa: “Nessuno può assumere il titolo né esercitare la professione di giornalista, se non è iscritto nell’albo professionale. La violazione di tale disposizione è punita norma degli artt. 348 e 498 del codice penale, ove il fatto non costituisca reato più grave”. Circa il possesso di una laurea si fa notare che “l’iscrizione all’Albo attesta, ai fini del conferimento dell’incarico, una specializzazione di per sé idonea allo svolgimento dell’incarico medesimo, consentendo di prescindere dal possesso tanto della laurea magistrale quanto di quella triennale”. http://www.odg.it

Posted in Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

La Pectine amplia la produzione

Posted by fidest press agency su martedì, 14 luglio 2009

Messina. L’azienda siciliana Pectine Industria S.p.A., attiva nella produzione di additivi alimentari (essenziali per yogurt, marmellate e gelati) sospende l’attività produttiva per ampliare gli impianti situati nell’area industriale di Milazzo (Messina). Per fronteggiare la sospensione dell’attività produttiva la società si è avvalsa della possibilità di far ricorso agli ammortizzatori sociali per i circa 70 dipendenti, sino alla riapertura degli stabilimenti. L’azienda, collocata in posizione strategica rispetto ai maggiori produttori di succhi destinati alla clientela nazionale e internazionale, costituisce oggi una realtà unica in Europa per la produzione di “pectina” da scorze fresche di frutti come limoni e arance.   La pectina è una sostanza che presenta diverse applicazioni in campo alimentare: come agente gelificante per marmellate, gelatine e sciroppi di frutta e con funzione addensante per yogurt, salsa ketchup e numerosi altri prodotti da latte; la pectina trova, inoltre, numerosi impieghi anche nei prodotti da forno e pasticceria Nel mondo esistono solo una dozzina di stabilimenti che producono questa sostanza e quello siciliano è l’unico impianto che opera con bucce fresche da agrumi, anche grazie all’ampia disponibilità di frutti provenienti dalla Regione. Dopo circa 10 anni di fornitura “in esclusiva” ad una multinazionale leader del settore, l’azienda, che nel 2009 ha toccato quota 12 milioni di euro di fatturato con una produzione di “pectina” pari al 5% di quella mondiale, ha deciso di diversificare l’attività produttiva, estendendola a tutte le tipologie di pectina impiegate nell’industria alimentare.  In vista dei tre mesi di chiusura, l’azienda sta predisponendo piani di formazione e addestramento riservati ai 70 addetti.

Posted in Cronaca/News, Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Vendita a domicilio in Piemonte e Val d’Aosta

Posted by fidest press agency su mercoledì, 13 Mag 2009

La vendita diretta a domicilio è l’unico comparto economico italiano che, negli ultimi sei anni, ha segnato una continua e costante crescita. Il fatturato dell’anno scorso ha toccato la cifra di 1 miliardo e 400 milioni di euro (+4,6% rispetto al 2007). Il Piemonte e la Val d’Aosta hanno dimostrato ancora il proprio dinamismo facendo registrare 100 milioni di euro di fatturato, corrispondente al 7,2% di quello nazionale, in linea con i risultati del 2007. Di più: è in costante e robusto aumento anche la forza vendita. Gli incaricati delle aziende Avedisco, al 2007, erano 220mila: nel 2008 sono aumentati del 10%, superando le 244mila unità (oltre 24mila addetti in più rispetto all’anno precedente). Di questi, si contano oltre 11mila addetti alla vendita in Piemonte e Val d’Aosta, cifra pari all’4,6% del totale nazionale. «I numeri parlano da soli -commenta Luca Pozzoli, presidente di Avedisco-: l’economia italiana stenta a ripartire, sentiamo ogni giorno che il Mercato Italia è in affanno ; ma nel nostro Paese c’è ancora qualcuno che cresce e sostiene la nostra economia in maniera costante da sei anni. La vendita a domicilio piace e la nostra presenza in Piemonte e Val d’Aosta si consolida di anno in anno. I dati dell’anno appena trascorso ci confermano il trend di crescita di una regione dove domanda e offerta si avvicinano sempre di più». Una crescita che si concretizza sull’intero territorio nazionale: «Il nostro comparto -conclude Pozzoli- è una risposta per quelle persone che si trovano in difficoltà, che devono reinserirsi nel mondo del lavoro, che cercano nuovi stimoli oppure ancora che desiderano avere una seconda fonte di reddito per far fronte alla “crisi della quarta settimana”. L’aumento così marcato dei nostri incaricati è la risposta più significativa a queste domande».

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Ancona, due incarichi di docenza professionale

Posted by fidest press agency su sabato, 21 marzo 2009

La provincia di Ancona ha pubblicato due avvisi per il conferimento di incarichi professionali di docenza rispettivamente: per n.1 corso di formazione avente ad oggetto “Formazione per addetti al servizio di emergenza antincendio” per i dipendenti della Provincia di Ancona; e per il conferimento di un incarico professionale di docenza per n.1 corso di formazione avente ad oggetto “Formazione per addetti al servizio di prevenzione e protezione” per i dipendenti della Provincia di Ancona. La scadenza per entrambi gli avvisi è il 15/04/2009

Posted in Welfare/ Environment | Contrassegnato da tag: , , , , | Leave a Comment »