Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 33 n° 335

Posts Tagged ‘adotta’

Adotta un europarlamentare

Posted by fidest press agency su lunedì, 21 novembre 2016

parlamento europeoPrima della fine dell’anno il Parlamento Europeo sarà chiamato a ratificare l’accordo UE-Canada firmato il 30 ottobre. A partire da oggi, Stop TTIP Italia aumenta la pressione sugli eurodeputati per chiedere loro di esprimere un voto contrario.
I nostri rappresentanti politici in Europa saranno chiamati a rispondere agli elettori, che dai territori chiederanno di motivare le loro opinioni sul CETA. È questo l’obiettivo della campagna “Adotta un europarlamentare”, lanciata da Stop TTIP Italia, la rete di oltre 200 organizzazioni che si oppone agli accordi di liberalizzazione commerciale promossi dall’Unione Europea senza valutare i numerosi impatti negativi sulla vita dei cittadini e l’ambiente.Da oggi fino al voto della plenaria di Strasburgo, le italiane e gli italiani contrari alla deregulation promossa dal CETA, che mette sul piatto del business i servizi pubblici, il lavoro, il cibo e l’ecosistema, potranno fare pressione sugli eurodeputati per esortarli a respingere l’accordo. I loro contatti pubblici verranno messi a disposizione sul sito http://www.stop-ttip-italia.net, insieme alle analisi e ai dossier che la campagna ha pubblicato. Questi documenti espongono tutte le contraddizioni e i pericoli contenuti nel testo del CETA, e serviranno per chiedere conto della posizione dei nostri eletti in merito alle scottanti questioni lasciate aperte dal negoziato.“Prima di arrivare al vaglio dei Parlamenti nazionali, l’accordo con il Canada sarà già entrato in vigore per buona parte dopo l’eventuale via libera dell’Europarlamento – dichiara Monica Di Sisto, portavoce della campagna Stop TTIP Italia – Per questo la società civile si mobiliterà con l’obiettivo di impedire a Strasburgo di dare parere favorevole ad un trattato nemico delle persone e del pianeta. In questi anni di campagna abbiamo costretto la Commissione Europea e il Governo italiano sulla difensiva, pubblicando le carte segrete dei negoziati sul TTIP e analizzando il testo del CETA nei dettagli. Anche i singoli eurodeputati adesso dovranno rendere conto della loro posizione e prendersene la responsabilità”. (foto: adotta)

Posted in Estero/world news, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

“Adotta un film”

Posted by fidest press agency su lunedì, 5 marzo 2012

Français : Marcello Mastroianni au festival de...

Image via Wikipedia

Palermo 5 marzo ore 19.00 al Centro Sperimentale di Cinematografia di Palermo. Il C.S.C. Sicilia e la Cineteca nazionale presentano per la prima volta in Sicilia il progetto: “Adotta un film”. Obiettivo: raccogliere fondi per il restauro di un film di qualità, necessario quanto il recupero di un dipinto di Giotto o di un affresco di Piero della Francesca. A Palermo, negli spazi della scuola del cinema, verrà proiettata la pellicola originale: “Divorzio all’Italiana”, un film di Pietro Germi con Leopoldo Trieste, Marcello Mastroianni, Stefania Sandrelli, Daniela Rocca, Lando Buzzanca. Parteciperanno alla presentazione dell’iniziativa: Marcello Foti, Direttore Generale del C.S.C, Antonino Buttitta Direttore Scientifico, Ivan Scinardo, Direttore della sede Sicilia, Vincenzo Aronica, Responsabile Marketing e Fundraising. Il progetto “Adotta un film” presentato su scala nazionale durante lo scorso festival del cinema di Venezia, ideato e realizzato dall’Ufficio Marketing e Fundraising del Centro Sperimentale di Cinematografia, rappresenta un impegno straordinario per la tutela del patrimonio cinematografico del nostro paese. Per salvaguardare l’integrità della visione delle opere cinematografiche, e quindi le emozioni che riescono a suscitare nello spettatore, alcune pellicole conservate negli archivi della Cineteca Nazione del Centro Sperimentale di Cinematografia verranno restaurate integralmente con le più avanzate tecniche di restauro, attraverso i fondi che aziende e cittadini vorranno donare per l’iniziativa. Restaurare e conservare pellicole vuole dire anche offrirle al pubblico mediante la loro diffusione. Il progetto “Adotta un film” permetterà infatti di far rinascere dei capolavori cinematografici e mantenerne intatta nel tempo la forza espressiva. Sarà così possibile rivivere integralmente l’esperienza spettacolare e coinvolgente che i grandi maestri del cinema italiano hanno voluto dare agli spettatori attraverso queste opere eccezionali. Dunque, con “Adotta un film”, si avrà la certezza che queste pellicole negli anni continueranno ad essere parti essenziali del patrimonio culturale dell’Italia e del mondo. Oltre alla raccolta fondi, che avverrà principalmente tramite il sito web:www.adottaunfilm.it , e che prevederà gadget unici con le più belle immagini dei film da salvare. L’ Ufficio marketing e fundraising della Fondazione mette a disposizione di aziende pubbliche e private un team di esperti specializzati in attività di co-marketing Serata a invito fino a esaurimento posti

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , , | 3 Comments »

“Adotta una piazza”

Posted by fidest press agency su domenica, 23 Maggio 2010

Roma 25 Maggio ore 11 – Piazza Campo de’ Fiori (presso la Vineria Reggio, civico 15) I Presidenti Dario Marcucci e Orlando Corsetti presentano alla stampa il progetto Il I Municipio e il III Municipio si mobilitano contro il degrado ambientale nelle piazze della movida, invase dalle bottiglie di vetro. In questa fase di lancio del progetto, sei macchine “mangia e tritura” vetro saranno posizionate in quattro piazze di Roma. Inserendo la bottiglia vuota nelle macchine, sarà emesso uno scontrino che consentirà la fruizione di uno sconto alla cassa nell’esercizio presso cui è collocata la macchina: un incentivo per spingere il consumatore a collocare la bottiglia nel contenitore anziché abbandonarla in strada.  Primi partner commerciali ad aderire al progetto “Adotta una Piazza” sono Birra Peroni SPA, che adotterà Piazza Campo de’ Fiori, collocando 3 macchine, Piazza Bologna (1 macchina) e Piazza dell’Immacolata a San Lorenzo (1 macchina), e Italgrob che adotterà Largo degli Osci a San Lorenzo (1 macchina). Collaborano gli esercenti delle zone interessate, che hanno accolto l’iniziativa con entusiasmo manifestando sensibilità verso uno dei problemi più sofferti dai residenti. L’iniziativa, ideata nel Municipio III, verrà estesa a livello comunale grazie all’interessamento e alla collaborazione del Consigliere Delegato alla Sicurezza, On. Giorgio Ciardi. L’auspicio dell’Amministrazione è che altre piazze possano essere “adottate” da partner commerciali, associazioni di categoria o comitati di cittadini, così da contribuire a migliorare il decoro urbano.

Posted in Cronaca/News, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

A Milano 200 euro per chi adotta un anziano

Posted by fidest press agency su venerdì, 9 aprile 2010

“Sono tendenzialmente favorevole ad una iniziativa di questo genere, ma non dobbiamo dimenticare che le persone non sono delle merci e vagliare attentamente le modalità di controllo e di scelta delle famiglie affidatarie”. Con queste parole il vice responsabile per la città di Milano dell’Italia dei Diritti Luca Ragone esprime la sua opinione in merito alla proposta sperimentale promossa dal comune di incentivare, attraverso l’erogazione di un contributo mensile medio di duecento euro, l’assistenza a distanza di anziani da parte delle famiglie milanesi. Secondo quanto previsto dal progetto, prima di dare avvio all’affido, gli uffici comunali provvederanno ad effettuare i necessari colloqui con le famiglie, a predisporre test psicologici, e a pianificare un primo periodo di prova. “Preparare pranzi, occupare il tempo libero con un film al cinema o uno spettacolo a teatro, prenotare un appuntamento dal parrucchiere, sono certamente attività che contribuiscono alla felicità dell’anziano, solitamente ridotto in solitudine – conclude l’esponente del movimento presieduto da Antonello De Pierro -, ma  mi chiedo se il progetto di affido valuta anche la possibilità di riempire le ore più critiche per queste persone, ossia quelle serali. E come verranno effettuati i controllo sull’andamento dell’assistenza?”.

Posted in Welfare/ Environment | Contrassegnato da tag: , , , | 3 Comments »