Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 32 n° 289

Posts Tagged ‘affari sociali’

Nuova legge che tutela di più i cittadini di fronte a possibili danni di malasanità

Posted by fidest press agency su sabato, 21 novembre 2015

camera deputatiLicenziato in Commissione Affari Sociali il testo definitivo, approvato, della Legge che disciplinerà il rischio clinico e sanitario. Un provvedimento che aspettava da due anni, avviato dal relatore Vargiu, che ha visto nascere un testo unificato, e che dall’agosto 2015 ha visto un’accelerazione dei lavori fino all’approvazione del Testo definitivo, composto di 10 articoli.
“Un passaggio importante, una risposta alle molte incertezze che gravano nel settore della salute, una tutela maggiore per i cittadini in caso di errori e comportamenti impropri, ma anche uno strumento legislativo che tutela di più sia personale sanitario, a tutti i livelli, che le aziende sanitarie e ospedaliere”, ha commentato dopo l’approvazione dell’ultimo articolo Mario Marazziti, esponente di Democrazia Solidale (Gruppo PI-CD) che da luglio 2015 è presidente della Commissione Affari Sociali. “E’ il provvedimento più importante che abbiamo portato a termine negli ultimi mesi, assieme alla legge sul cosiddetto “Dopo di noi”, che tutela i disabili adulti gravi e le loro famiglie, anche qui un provvedimento che da almeno dieci anni le associazioni e le famiglie coinvolte chiedevano al Paese”.
“Il relatore Gelli ha fatto un lavoro di grande equilibrio e rispetto per tutte le componenti e tutti i gruppi. C’è stato un lavoro di ascolto delle diverse categorie, degli esperti giuridici e di quelli del settore, in stretto contatto con il lavoro avviato presso il Ministero della Salute dal Ministro Lorenzin con la Commissione Alpa, per definire le responsabilità contrattuali ed extracontrattuali delle aziende sanitarie e degli operatori, a tutti i livelli delle professioni sanitarie, con l’obiettivo di creare quante più certezze possibile e la crescita del senso di responsabilità, e di tranquillità di tutti quelli che hanno bisogno di cure ed entrano nel percorso terapeutico e di assistenza, i pazienti in primo luogo, ma anche medici, infermieri e manager sanitari. Sarà un grande contributo alla riduzione degli interventi della cosiddetta “ medicina difensiva”. Ci sarà probabilmente un risparmio per l’intero sistema, ma non era questo e non è questo il punto. Torna al centro la figura del medico, l’importanza della responsabilità, della diagnosi, dell’appropriatezza, nel rapporto con i pazienti e le loro famiglie. Una legge moderna cui hanno contribuito in un clima costruttivo tutti i gruppi, senza eccezione. Ne sono molto contento. E’ stato anche un banco di prova per un metodo di lavoro che spero porti presto anche alla legge sul Registro Tumori e a un atto di indirizzo sul tema-chiave delle vaccinazioni, che aiuti il sistema a riacquistare tranquillità e i cittadini a poter contare su informazioni scientifiche testate e non su paure occasionali”.
L’esame degli emendamenti è andato avanti dal 6 ottobre ad oggi, per un mese e mezzo e il lavoro è stato molto accurato. Punti qualificanti del provvedimento, dopo l’articolo 1 e l’avvio della riorganizzazione di una materia che fornisce ogni giorno occasioni di contenzioso e incertezza sul risarcimento, in caso di dolo o errore anche grave, sono gli articolo 6, proprio sulla Responsabilità penale in caso di dolo o colpa grave dell’esercente la professione sanitaria (con maggiore tutela per i medici) e l’art.7, sulla Responsabilità civile di tipo contrattuale per le strutture sanitarie ed extracontrattuale per l’esercente la professione sanitaria (che prevede una maggiore tutela tanto per i medici che per i pazienti). Significativi sono gli articoli 7-bis e 7-ter che prevedono il Tentativo obbligatorio di conciliazione (con effetto deflattivo sul contenzioso) e l’Azione di rivalsa della struttura che abbia risarcito il danno nei confronti dell’esercente la professione sanitaria in caso di dolo o colpa grave di quest’ultimo.
Utili appaiono gli articoli successivi sull’Obbligo di assicurazione per le strutture sanitarie e per i liberi professionisti (con maggiore tutela per i pazienti danneggiati) (art. 8), sul Fondo di garanzia per i soggetti danneggiati da responsabilità sanitaria (maggiore tutela per i pazienti danneggiati) (art. 9) e sull’Osservatorio nazionale sulla sicurezza in sanità (art. 4). Adesso il provvedimento passerà per il parere alla Commissione Giustizia, per poi andare al più presto in aula per il voto finale.

Posted in Diritti/Human rights, Medicina/Medicine/Health/Science | Contrassegnato da tag: | Leave a Comment »

Nuove prospettive per l’autismo

Posted by fidest press agency su domenica, 8 marzo 2015

Paola-BinettiRoma. Lunedì l’incontro alla Sala Stampa Camera promosso dall’on. Binetti . “Una conferenza stampa per fare un punto della situazione sulle iniziative politiche e sanitarie a favore dell’autismo. Un incontro per condividere alcune misure che in questo ultimo periodo rappresentano un concreto segno di interessamento per le famiglie coinvolte nel mondo dell’autismo”. Lo afferma Paola Binetti, neuropsichiatra infantile e membro della XII Commissione Affari Sociali alla Camera.Continua l’esponente centrista: “Il Ministro della Salute Beatrice Lorenzin interverrà per anticipare importanti novità incluse nell’aggiornamento dei Livelli essenziali di assistenza (LEA), dedicate ai ‘minori con disturbi in ambito neuropsichiatrico’ e alle prestazioni che il Ssn garantisce loro”. Conclude il deputato Udc: “Durante la conferenza interverranno anche il Prof. Massimo Piccioni, coordinatore generale medico legale INPS, Dott.ssa Rosi Pennino, Presidente comitato genitori: ‘L’autismo parla’, il Prof. Francesco Di Salle, Responsabile ABA del centro GEMS, Presidente dell’Associazione Orientamento Autismo e la Dott. ssa Magda Di Renzo, responsabile del servizio terapie dell’Istituto di Ortofonologia e psicoterapeuta dell’età evolutiva. Un confronto tra addetti ai lavori e chi convive tutti i giorni con soggetti autistici, un messaggio incoraggiante da diffondere e raccontare per promuovere la buona politica”.

Posted in Cronaca/News, Medicina/Medicine/Health/Science | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

La Convenzione ONU sui diritti delle persone disabili

Posted by fidest press agency su martedì, 23 giugno 2009

Approvata dall’ONU nel dicembre 2006 la “Convenzione sui Diritti delle Persone con Disabilità” ha elaborato i diritti civili e politici di questi “ diversamente abili” ed alla partecipazione di diritto alla salute, al lavoro ed alla protezione sociale, riconoscendo il cambiamento di atteggiamento della società teso a far raggiungere la piena eguaglianza quali persone con menomazione in un contesto sfavorevole che diventa disabilità, escludendo totalmente i sofferenti di problemi di natura psichica. Di qui due mie Petizioni al Parlamento Italiano ( col n.5 alla 12° Commissione Igiene e Sanità del Senato della Repubblica e col n.6 alla 3° Commissione Affari Sociali Esteri del Senato della Repubblica ;col n.9 all’esame della 12° Commissione Affari Sociali della Camera dei Deputati) onde : 1.) riconoscere la condizione delle persone con problemi di natura psichica con emendamento ai  sensi dell’art.47 della “Convezione”;  2.)    adottare norme migliorative in favore della malattia mentale ai sensi dell’art.4 della “Convenzione”; 3.)    apportare emendamenti ai sensi dell’art.47 della “Convenzione” con precise riserve da escludere ogni riferimento all’eutanasia, all’aborto sia come diritto che come modalità e metodo della salute riproduttiva. Non vi è dubbio che la “Convenzione” ha tanti meriti, fra i quali va certamente inserito quello di affermare che alle persone disabili, in qualunque condizioni si trovano (art. 25 lettera f ) non sia possibile rifiutare assistenza medica, prestazione di cure e servizi sanitari, nonché l’alimentazione e l’idratazione . Inoltre abbiamo condiviso quanto viene apportato per il riconoscimento di diritti e tutele, ma è necessario stare attenti alla parte in cui si tratta di riproduzione e pianificazione familiare (artt.23  e 25 ), in quanto autorizzando l’accesso ai servizi riproduttivi, favoriscono le limitazione delle nascite, travisano il concetto responsabile dei rapporti sessuali, non promuovono la procreazione responsabile, adottano metodologie di sterilizzazioni, favoriscono l’aborto ed introducono l’eutanasia. Queste “innovazioni” sono in contrasto: a.)    con l’art.10 per  “l’inalienabile diritto alla vita “; b.) con l’art.15 per cui “nessuno dovrà essere sottoposto ad esperimenti medico-scientifici ; c.) con l’art.16 per cui si è contro a “ogni forma di sfruttamento, violenza od abuso”.  Se una certa metodologia proclamata dalla “Convenzione” venisse applicata, come è stata ratificata con il disegno di legge del Governo n.2121 art. 2°del 20 febbraio 2009, tutti i disabili, specie gli handicappati psichici, corrono il rischio di essere sterilizzati.  Ci domandiamo e domandiamo dove erano e dove sono coloro che dicono, oggi, di difendere i disabili, siano essi fisici o psichici, in conferenze, giornate, convegni o che si affacciano negli schermi televisivi ad ammannirci di belle parole ? Forse fanno come Penelope, moglie di Ulisse, che resisteva  nobilmente alle istanze dei Proci, serbando la fede al marito andato all’assedio di Troia, promettendo che avrebbe sposato uno di loro appena terminata la tela che di giorno tesseva e la notte la disfaceva ? (Franco Previte presidente http://digilander.libero.it/cristianiperservire)

Posted in Medicina/Medicine/Health/Science, Welfare/ Environment | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Presentazione del Libro L’immaginario prigioniero

Posted by fidest press agency su venerdì, 15 maggio 2009

Roma 27 Maggio 2009 ore 18.00 Via In Miranda 10 Nobile Collegio Chimico e Farmaceutico San Lorenzo in Miranda, (Fori Imperiali, Metro B fermata Colosseo) presentazione del Libro L’immaginario prigioniero Come educare i nostri figli a un uso creativo e responsabile delle nuove tecnologie Maria Rita Parsi – Tonino Cantelmi – Francesca Orlando Oscar Mondadori  Dibattito: Roberta Angelilli (Parlamento Europeo) – Dorina Bianchi (Comm. Igiene e Sanità, Senato) Cesare Cursi (Osservatorio Sanità, Senato) Stefano De Lillo (Comm. Igiene e Sanità, Senato) Domenico Di Virgilio (Comm. Affari Sociali, Camera dei Deputati) – Gabriele Mori (Fondazione Villa Maraini) Maria Rita Munizzi (MOIGE) – Angelo Maria Petroni (Università di Roma La Sapienza) Vincenzo Saraceni (AMCI) – Federico Bianchi Di Castelbianco (Istituto di Ortofonologia) Conclusioni: Maria Rita Parsi – Tonino Cantelmi Modera: Antonio Gaspari (Zenit) – Margherita De Bac (Corriere della Sera)

Posted in Recensioni/Reviews, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Presentazione del Libro L’immaginario prigioniero

Posted by fidest press agency su giovedì, 7 maggio 2009

Roma 27 Maggio 2009 ore 18.00 Via In Miranda 10 Fori Imperiali  Nobile Collegio Chimico e Farmaceutico San Lorenzo in Miranda, conferenza su Come educare i nostri figli a un uso creativo e responsabile delle nuove tecnologie Maria Rita Parsi – Tonino Cantelmi – Francesca Orlando Oscar Mondadori  Al dibattito partecipano: Roberta Angelilli (Parlamento Europeo) – Dorina Bianchi (Comm. Igiene e Sanità, Senato) Cesare Cursi (Osservatorio Sanità, Senato) Stefano De Lillo (Comm. Igiene e Sanità, Senato) Domenico Di Virgilio (Comm. Affari Sociali, Camera dei Deputati) – Gabriele Mori (Fondazione Villa Maraini) Maria Rita Munizzi (MOIGE) – Angelo Maria Petroni (Università di Roma La Sapienza) Vincenzo Saraceni (AMCI) – Federico Bianchi Di Castelbianco (Istituto di Ortofonologia) Conclusioni: Maria Rita Parsi – Tonino Cantelmi Modera: Antonio Gaspari (Zenit) – Margherita De Bac (Corriere della Sera)

Posted in Cronaca/News, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Isabella Menichini nuovo direttore generale

Posted by fidest press agency su venerdì, 24 aprile 2009

Dal Ministero del Lavoro una dirigente con l’impegno di dare rinnovato slancio alla riorganizzazione dell’ente “Adeguare costantemente l’Istituto per gli Affari Sociali ai bisogni del cittadino è indispensabile per effettuare una buona ricerca” – dichiara il presidente Antonio Guidi.  “Per lavorare in questa direzione è fondamentale dotare l’ente dei necessari strumenti operativi, anche in termini di amministrazione interna e di figure apicali strategiche e in tal senso ho il piacere di annunciare la nomina in questi giorni di Isabella Menichini, nuovo direttore generale dell’Istituto per gli Affari Sociali”.  “E’ un onore per me ricoprire questo incarico all’interno di un Istituto con una prestigiosa storia e una importante tradizione di ricerca” – afferma Isabella Menichini.  Vicecapo di gabinetto del Ministero del Lavoro, della Salute e delle Politiche sociali, Isabella Menichini ha maturato una lunga esperienza al Ministero degli Affari esteri e poi al Ministero del Welfare nel campo delle politiche sociali, passando dalle politiche per l’immigrazione alla tutela e promozione dei diritti dei minori, delle persone anziane e disabili, alle politiche per l’inclusione sociale. Inoltre donna: in coerenza con l’azione amministrativa dell’Istituto per gli Affari Sociali, da sempre attento al tema delle pari opportunità.

Posted in Cronaca/News, Welfare/ Environment | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Staminali decisione di Obama

Posted by fidest press agency su martedì, 10 marzo 2009

“La decisione di Obama di sbloccare i fondi destinati alla ricerca sulle staminali, comprese quelle embrionali, è una bella notizia e dà la cifra della sua presidenza” lo dichiara in una nota l’on. Antonio Palagiano, capogruppo IDV in Commissione Affari sociali della Camera. “Ci auguriamo che il coraggio di Obama ispiri anche il nostro Governo a non rinviare più all’infinito la questione dell’istituzione di una bio-banca italiana del cordone ombelicale, ricco di cellule staminali” aggiunge Palagiano. “Le cure attraverso le cellule staminali, specie nell’ambito familiare, non sono  un’utopia, ma una realtà. Con queste cellule possono essere curate  malattie quali la leucemia linfoblastica, il neuroblastoma, l’anemia  plastica, il retinoblastoma e diverse altre. Per questo motivo, in quasi tutti i Paesi del mondo esistono bio-banche pubbliche nelle quali e’ possibile conservare il cordone ombelicale e metterlo a disposizione della scienza e della medicina. Quella di Obama è stato una scelta forte e coraggiosa. Noi non ci aspettiamo altrettanto da questo Governo. Ci basterebbe un semplice gesto di responsabilità” conclude Palagiano.

Posted in Medicina/Medicine/Health/Science | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »