Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 31 n° 344

Posts Tagged ‘affresco’

L’affresco di un Priapo emerge dagli scavi della Regio V

Posted by fidest press agency su venerdì, 17 agosto 2018

affresco di un PriapoPompei (Napoli) Una dimora di pregio su via del Vesuvio con stanze elegantemente decorate e all’ingresso un Priapo affrescato, in atto di pesare il membro su una bilancia, sono emersi nel corso dei lavori di riprofilatura dei versanti della Regio V che affacciano sulla via di Vesuvio, nell’ambito del cantiere dei nuovi scavi. Le operazioni in corso rientrano nel più ampio intervento di messa in sicurezza dei fronti di scavo, che delimitano i 22 ettari di area non scavata di Pompei, previsto dal Grande Progetto Pompei e che interesserà circa 3 km di fronti . La figura di Priapo, a Pompei ben conosciuto per la raffigurazione che campeggia all’ingresso della casa dei Vettii, oggi appare per la seconda volta in questa domus poco distante. Dio della mitologia greca e romana, era secondo buona parte delle fonti, figlio di Afrodite e di Dionisio. (Leggende minori lo vogliono invece figlio di Afrodite e di Ermes o Ares, o Adone o Zeus). Era, gelosa del rapporto adulterino di Zeus con Afrodite, si vendicò con Priapo e gli diede un aspetto grottesco, con enormi organi genitali.Il fallo, così spesso raffigurato in affreschi e mosaici dell’epoca, era ritenuto origine della vita, e per gli antichi romani un simbolo apotropaico, utilizzato contro il malocchio o per auspicare fertilità, benessere, buon commercio e ricchezza.Non è un caso, difatti, che poco oltre un altro fallo in tufo grigio dipinto è emerso, lungo la strada, su una parete del vicolo dei balconi.
La domus lungo via del Vesuvio che sta venendo alla luce, sta rivelando oltre all’affresco del Priapo posto all’ingresso (fauces), anche diversi ambienti dalla decorazione pregiata, tra i quali una parete con un volto di donna entro un clipeo e una stanza da letto (cubicolo) decorata con una raffinatissima cornice superiore e con due quadretti (pinakes) nella parte mediana, l’ uno con paesaggio marino, l’altro con una natura morta, affiancati da animaletti miniaturistici.Sempre lungo la via del Vesuvio, procedendo verso sud è stata, invece, messa in luce la parte superiore di una fontana/ninfeo, con la facciata rivolta verso l’interno dell’insula, dove probabilmente si apriva un giardino. La superficie finora esposta (parte superiore delle colonne, parte superiore della nicchia e frontone) è rivestita di tessere vitree e conchiglie, che formano complessi motivi decorativi. Al di sopra di una delle colonne è raffigurato un volatile. (foto: affresco di un Priapo copyright beni culturali pompei)

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Giornata del Contemporaneo

Posted by fidest press agency su martedì, 7 ottobre 2014

giornata contemporaneoBergamo Sabato 11 ottobre 2014 – Giornata del Contemporaneo Visita guidata e gratuita della “Casa Museo Volpini” in Palazzo Terzi Piazza Terzi 2, Bergamo Alta (sabato 11 ottobre 2014 ore ore 10:00 – 11:00 – 12:00 – 13:00 – 14:00 – 15:00) Lo scultore Pierantonio Volpini in collaborazione con la “Associazione per Voi” apre il suo “Studio Casa Museo in Palazzo Terzi”.
Per la prima volta aperto al pubblico una ala del più bel Palazzo Bergamasco,carico di storia e leggende, collocato sul colle Aureo di Bergamo.L’ala mai aperta al pubblico dove è lo studio dello scultore é quella corrispondente alla Biblioteca del Palazzo che con una scala a chiocciola, collega una antica cucina e l’appartamento dell’archivista.
Questa ala di Palazzo Terzi collocata alla sinistra della panoramica terrazza contiene affreschi e stucchi di notevole pregio, tra cui un affresco dei più belli dipinti in Bergamo dagli Orelli, affresco incorniciato da dei leggiadri stucchi dei Camuzio la cui casa di famiglia a Montagnola fu il rifugio ticinese dello scrittore Hermann Hesse.La visita è articolata in:
sala della Biblioteca decorata con affreschi e stucchi dei Camuzio con le opere dello scultore.
Sala dell’ Orelli con un magnifico Affresco degli Orelli e stucchi dei Camuzio con le opere dei maestri amici e conoscenti dello scultore.
Camera nella Torre Antica con i “selfie” dal 1980 circa e altre opere, lo studio laboratorio e l’orto/giardino d’artista.
Le visite guidate sono della durata di una ora circa e sono per gruppi di 10 persone rigorosamente prenotate, alla fine della visita si può partecipare ad un buffet, sempre prenotandosi. Prenotazione obbligatoria

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Expo: Silvio Consadori

Posted by fidest press agency su venerdì, 26 febbraio 2010

Milano fno al 21/3/2010 via Brera, 2 Galleria Ponte Rosso via Brera, 2 Brescia 1909 – Burano 1994 Flaminio Gualdoni presenterà la nuova monografia dedicata all’artista.  Nell’ambito delle manifestazioni per il centenario della nascita dell’artista, Anna Maria Consadori e la Galleria Ponte Rosso presentano, in contemporanea, una importante rassegna di opere scelte, per la maggior parte inedite. Sono oltre cinquanta fra dipinti, disegni e acquerelli, realizzati da Silvio Consadori dagli anni quaranta agli anni novanta. Silvio Consadori e’ nato a Brescia il 17 dicembre 1909. Studia all’Istituto -Moretto- della sua città e all’Accademia di Belle Arti di Roma. La sua formazione pratica, nell’esercizio dell’affresco, avviene con i maestri concittadini Giuseppe e Vittorino Trainini e con Eliodoro Coccoli. La -borsa di studio- Brozzoni ottenuta nel 1928 gli permette di recarsi a Parigi dove rimane alcuni anni. Nel 1936 avviene il decisivo incontro e innamoramento con Burano. A Milano nello stesso anno vince il -Premio Milyus-, e nel -41 il -Canonica-. Fra le grandi rassegne nazionali alle quali ha partecipato su invito vanno ricordate: Quadriennali di Roma, Biennali Veneziane, Biennali della Permanente di Milano, Mostre d’Arte Sacra all’Angelicum. Grande e’ stato il suo impegno nell’arte religiosa con l’esecuzione di affreschi, pale d’altare, mosaici, nelle chiese e santuari di Cascia, Oropa, Milano, Roma, in Vaticano. E’ stato tra gli artisti prediletti da Paolo VI. Ha insegnato all’Accademia di Brera fra il 1940 ed il 1973. Silvio Consadori e’ morto nella sua casa-studio a Burano, dove e’ sepolto, il 1° agosto 1994. (consadori)

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Il sisma rivela un prezioso affresco ad Onna

Posted by fidest press agency su venerdì, 14 agosto 2009

Un affresco dei primi del 1400 di grandi dimensioni raffigurante una crocifissione è stato ritrovato nel primo pomeriggio di ieri, martedì  11 agosto, dalla squadra dei volontari di Legambiente Protezione Civile Beni Culturali coordinata da Veronica De Vecchis, Ispettrice della Sovrintendenza dei Beni Storici e Artistici dell’Aquila, durante un’operazione di recupero presso la Chiesa di S.Pietro Apostolo di Onna, frazione martoriata dal terremoto del 6 aprile scorso. L’opera, molto pregiata anche per l’iconografia poca diffusa nell’aquilano, rappresenta una Madonna in posizione frontale con aureola punzonata, insieme a due angeli che raccolgono il sangue di Cristo che sgorga dal costato e dalla mano e copre quasi interamente la controfacciata sinistra della chiesa, nascosta fino a ieri tra uno scialbo di cemento spesso circa 2 cm e uno di calce.  L’affresco ancora non è stato scoperto nella sua interezza ma ha già rivelato frammenti suggestivi ed è una testimonianza dei tesori inestimabili che L’Aquila ancora nasconde tra le sue ferite profonde.  La squadra di volontari di Legambiente Protezione Civile Beni Culturali sta provvedendo alla schedatura e alla messa in sicurezza dell’opera.  «Accade molto spesso – spiega Luciano Marchetti, vice-commissario per la tutela del patrimonio culturale – che nell’ambito di interventi di restauro vengano alla luce parti di monumento nascosti dai vari interventi effettuati nel corso del tempo. Qualche volta, anzi raramente, il terremoto può rappresentare elemento di valorizzazione, perché rivela tracce di storia passata nascosta da rifacimenti successivi. Onna è uno di questi casi, speriamo di avere molte altre sorprese positive come questa». http://www.legambienteabruzzo.it

Posted in Cronaca/News | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »