Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 31 n° 259

Posts Tagged ‘agenti’

Legge europea: de Bertoldi (FdI): no appiattimento qualitativo su agenti d’affari in mediazione

Posted by fidest press agency su domenica, 9 dicembre 2018

“Con questa Legge europea si appiattiscono le qualificazioni dei nostri professionisti. La categoria degli agenti d’affari in mediazione, che noi di Fratelli d’Italia stiamo cercando di aiutare perché già vessata da un punto di vista tributario, ora anche da un punto di vista normativo, verrà dequalificata. Infatti, già in sede di esame del decreto fiscale avevamo presentato un emendamento per tutelare la categoria. Ora togliendo i limiti che consentono l’accesso alla professione, verrà svilita la figura dell’agente mediatore che diventerà un lavoro di secondo piano. Non si tutelerà così neppure l’utente, che fino ad oggi vede nel mediatore una persona con una funzione super partes. Ancora una volta l’Italia deve subire l’ennesimo appiattimento qualitativo”. Così il senatore di Fratelli d’Italia Andrea de Bertoldi nel corso del suo intervento in aula sull’adempimento degli obblighi derivanti dall’appartenenza dell’Italia all’Unione europea.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology, Politica/Politics | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

“Imbarazzante silenzio su numeri aggressioni agli agenti”

Posted by fidest press agency su domenica, 11 novembre 2018

“Dal ministro della Giustizia Alfonso Bonafede registriamo un imbarazzante silenzio sulle condizioni insostenibili per la polizia penitenziaria all’interno degli istituti penitenziari. Ad oggi non c’è alcun provvedimento che punti a garantire maggior sicurezza e dignità per gli agenti”: è quanto afferma in una nota Edmondo Cirielli, Questore della Camera dei Deputati e parlamentare di Fdi.“I numeri sulle aggressioni nei primi 9 mesi del 2018, diffusi oggi da Sappe e Sap (sigle sindacali della polizia penitenziaria) sono drammatici. Eppure dal governo del cambiamento non è arrivata alcuna proposta per risolvere il problema. Né ad oggi abbiano notizie dell’abolizione del regime di vigilanza dinamica”- spiega Cirielli. “Bonafede se vuole confermare la linea del suo predecessore Andrea Orlando lo dica chiaramente. Noi, come già fatto in passato, continueremo a batterci per ridare onore e dignità alla polizia penitenziaria” – conclude il Questore.

Posted in Diritti/Human rights | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Nasce Victor Insurance Italia: soluzioni assicurative specializzate per broker e agenti

Posted by fidest press agency su martedì, 10 luglio 2018

Per fornire ad agenti e broker assicurativi italiani una gamma avanzata di soluzioni assicurative specializzate, Victor, precedentemente nota come The Schinnerer Group, il più grande managing general underwriter (MGU) a livello mondiale, annuncia il lancio di Victor Insurance Italia. L’annuncio segue il lancio globale del marchio Victor, avvenuto all’inizio di giugno, e fa dell’Italia il primo Paese a lanciare il nuovo marchio globale. Con sede a Milano, Victor Insurance Italia offrirà prodotti assicurativi specializzati per il settore dei professionisti e delle PMI attraverso una rete nazionale di intermediari assicurativi.
Già M&Z Italia, Victor Insurance Italia (Victor Italia) offre infatti prodotti di Responsabilità civile professionale per architetti, ingegneri, geometri, agenti immobiliari e consulenti geologici, nonché assicurazioni dedicate alle collezioni di oggetti d’arte (Fine Arts) e agli infortuni professionali ed extra professionali per i dipendenti delle aziende. Operando come un’entità globale, il gruppo fornisce assicurazioni a oltre 25.000 agenti e broker e servizi per oltre un miliardo di dollari in premi assicurativi. “Il nostro obiettivo è quello di sviluppare nuovi prodotti che consentano agli agenti e ai broker di ottenere un vantaggio competitivo nel mercato italiano e di continuare a far crescere i nostri migliori prodotti digitali per assicurare che gli agenti, i broker e i loro clienti possano stipulare la propria assicurazione online e in tempi brevi” ha dichiarato Tony Cabot, presidente di Victor Italia.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology, recensione | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Carceri: Fp Cgil, per agenti suicidi e aggressioni in aumento

Posted by fidest press agency su venerdì, 6 aprile 2018

Decine di suicidi e migliaia di aggressioni, con numeri in continuo aumento: accade nelle carceri italiane, vittime gli agenti di polizia penitenziaria. Sono, infatti, 35 i suicidi e 2.250 le aggressioni subite negli ultimi cinque anni dai poliziotti penitenziari. Un trend in aumento che svela tra le righe le reali condizioni di lavoro del corpo, al limite delle possibilità. Questo il fenomeno registrato da dati ufficiali raccolti dalla Funzione Pubblica Cgil Polizia Penitenziaria. Un nuovo step della campagna della categoria dietro le parole ‘dentro a metà’ lanciata proprio per mostrare le condizioni di vita e di lavoro del personale di Polizia Penitenziaria.
Tra il 2013 e il 2017, in soli cinque anni, secondo i dati raccolti dalla Fp Cgil Pol Pen, 35 sono stati i poliziotti penitenziari che si sono tolti la vita, il più delle volte con l’arma di ordinanza. Le aggressioni invece arrivano a 2.250, nello stesso periodo di riferimento. Un fenomeno che appare essere “in forte aumento”, tenendo conto delle 344 violenze registrate nel 2013 a fronte delle 590 del 2017. “Dati che segnalano una condizione di vita e di lavoro allo stremo delle possibilità”, commenta Massimiliano Prestini, coordinatore nazionale della Fp Cgil Polizia Penitenziaria, nel sottolineare che: “La cosa che preoccupa di più è che l’amministrazione penitenziaria non ha risposto alla nostra pressante richiesta di avviare un confronto su una situazione lavorativa la cui gravità non può essere ignorata. Benessere e sicurezza devono diventare priorità nella gestione delle carceri del nostro Paese”. “Non si può pensare di contrastare il fenomeno dei suicidi solo con l’istituzione di un numero verde. Tanto per cominciare servono presidi su tutto il territorio nazionale”, osserva Prestini nel ricordare che la risposta dell’amministrazione penitenziaria per contrastare il fenomeno è stata l’istituzione di una linea telefonica presso l’Ospedale Sant’Andrea di Roma a cui il personale può rivolgersi per consulenze.Quella dell’aumento delle aggressioni subite dal personale, fa sapere Prestini, “non è altro che una conseguenza della decisione di tenere le celle aperte nelle carceri e di non impegnare i detenuti in alcun tipo di attività durante tutta la giornata. Se si vuole attuare un nuovo tipo di vigilanza serve più personale nelle carceri, supporto tecnologico per la vigilanza e soprattutto attività lavorative che possano favorire il reinserimento sociale del reo”. Per queste ragioni, conclude Prestini, “se il Dipartimento dell’amministrazione penitenziaria non affronterà il problema, le condizioni delle carceri saranno destinate a peggiorare, riportandoci alla situazione di illegittimità sanzionata in un recente passato dall’Europa”.

Posted in Cronaca/News, Welfare/ Environment | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Agenti virtuali adattativi

Posted by fidest press agency su martedì, 12 dicembre 2017

Roma Giovedì 14 Dicembre 2017, ore 16:00 Dipartimento Filosofia, Comunicazione e Spettacolo. Aula Verra Via Ostiense 234 Antonio Origlia (Università di Napoli “Federico II”) terrà una relazione dal titolo “Agenti Virtuali Adattativi”. L’evento è parte dei seminari organizzati dal corso di laurea magistrale in Scienze cognitive della comunicazione e dell’azione (Dipartimento Filosofia, Comunicazione e Spettacolo).

Posted in Roma/about Rome, Università/University | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Agenti aggrediti a Roma durante sgombero e le omissioni dei media

Posted by fidest press agency su venerdì, 25 agosto 2017

pianeseIl sindacato Coisp della polizia ci scrive: “E’ inaccettabile e fuorviante la polemica che alcuni stanno alimentando su una frase attribuita ad un poliziotto impiegato nei servizi connessi allo sgombero di piazza Indipendenza, a Roma. Troviamo anzi ridicolo che qualcuno tenti di far dimenticare la guerriglia organizzata dagli immigrati che abusivamente occupavano un intero stabile, affittando illecitamente a disperati abbandonati dalla politica e dai servizi assistenziali. Bisognerebbe capire come mai sono repentinamente spariti i filmati di ore di aggressioni indiscriminate e violentissime ai danni dei poliziotti, con evidenti tentativi di ucciderli, persino facendo esplodere delle bombole di gas che solo grazie alla buona sorte oltre che alla competenza e professionalità dei colleghi non hanno causato una strage fra gli appartenenti alle forze dell’ordine. Come mai su questi filmati scomparsi nessun commento, nessuna polemica, nemmeno un timido atteggiamento di riprovazione o anche solo un vago rimprovero? Come mai nessuna richiesta di individuare e punire in modo esemplare i responsabili?”.
E’ il commento di Domenico Pianese, Segretario Generale del Coisp, Sindacato Indipendente di Polizia, dopo lo strascico polemico seguito ai fatti di Roma dove le Forze dell’Ordine sono state inviate a effettuare lo sgombero di un centinaio di migranti accampati a piazza Indipendenza, dopo essere stati sgomberati dal vicino palazzo di via Curtatone ed aver rifiutato una sistemazione alloggiativa alternativa. Contro gli agenti sono stati lanciati sassi, bottiglie e bombole di gas, tanto che si è reso necessario utilizzare gli idranti per sedare la rivolta neutralizzando il rischio di scoppi o incendi. Ma poche ore dopo la rivolta i media si sono concentrati su una frase pronunciata nelle concitate fasi dello sgombero da un funzionario, il quale evidentemente si aspettava una reazione violenta da parte degli abusivi. “Oggi – conclude Pianese – avremmo voluto piuttosto conoscere il numero delle persone arrestate per aver attentato alla vita dei poliziotti, e non sentire inutili chiacchiere montate ad arte a proposito di una frase carpita e usata strumentalmente al di fuori del contesto e senza avere la minima contezza né la minima percezione delle circostanze emergenziali in cui si stava operando. Certi benpensanti a senso unico prima di sputare sentenze dovrebbero provare l’ebbrezza di restare per ore bersagliati dal lancio di oggetti di ogni genere, rischiando di diventare torce umane a causa di un innesco incendiario o di morire a seguito di un’esplosione, poi noi saremmo i primi disposti a certificare la serafica calma che normalmente usano quando giudicano il lavoro dei poliziotti, se davvero riuscissero ancora a conservarla a quel punto. La verità è che ci indigna sentire certe farneticanti considerazioni, per un motivo semplice e lapalissiano: chi attacca i poliziotti e cerca di ucciderli non merita alcuna solidarietà, merita di andare in galera”. (n.r. Come non dare ragione al sindacato di polizia per i fatti di Roma? Abbiamo visto tutti cosa hanno fatto gli immigrati per strada e affacciati ai balconi dell’edificio da sgomberare. Perché non si dice che da tre anni sono stati occupati abusivamente dei locali e nel complesso l’edificio è ridotto in condizioni pietose. Questa circostanza come molte altre ci rende consapevoli del fatto che siamo giunti a un livello di degrado sociale e intellettuale molto grave. Non si cerca la pacificazione degli animi ma la volontà ad esasperarli e a trovare legittimo ciò che nei fatti è un illecito penalmente e civilmente rilevabile. Se si fa passare tra gli immigrati che si possono esercitare violenze e distruzioni della proprietà pubblica impunemente e che i poliziotti possono diventare il loro bersaglio preferito senza pagarne le conseguenze allora davvero stiamo toccando il fondo.)

Posted in Roma/about Rome, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Agenti in ospedale dopo arresto spacciatore

Posted by fidest press agency su sabato, 3 giugno 2017

polizia“Purtroppo, contiamo ancora quattro Agenti che sono rimasti feriti durante un’operazione di servizio, a cui esprimiamo la massima solidarietà e gli auguri di una pronta guarigione. E’ una delinquenza sempre più agguerrita e violenta, ad ogni livello, a mettere alla prova gli Appartenenti alla Polizia di Stato che, purtroppo, continuano troppo spesso a pagare sulla propria pelle le conseguenze del servizio svolto. La cosa rende ancor più lampante la necessità di poter contare su maggiori risorse, in termini di uomini e di mezzi, per consentirci di tutelare al meglio la sicurezza dei cittadini e del Paese. Le sfide multiformi con cui abbiamo a che fare, su ogni fronte della vita sociale, richiedono maggiori investimenti e ulteriori mezzi di tutela, operativa oltre che personale, degli Operatori che devono poter contare su numeri e su un’età media oggi non all’altezza della mole di lavoro che siamo chiamati a svolgere e che comunque, nonostante tutto, continuiamo a portare avanti con risultati di eccellenza assoluta a costo di sacrifici personali”. Così Domenico Pianese, Segretario Generale del Coisp, Sindacato Indipendente di Polizia, dopo che quattro Agenti della Questura di Aosta sono stati feriti, e due di loro hanno dovuto ricorrere alle cure ospedaliere, durante una colluttazione avvenuta nell’ambito di un’operazione della Narcotici per l’arresto di un cittadini marocchino accusato di spaccio di stupefacenti e trovato in possesso di circa mezzo chilogrammo di hashish e un grammo di cocaina. “Il ferimento di colleghi è ormai purtroppo notizia quasi quotidiana – conclude Pianese -, e ciò significa andare ogni giorno in servizio consci che potrebbe essere la volta fatale. Il nostro è un appello fortissimo al senso di responsabilità e di solidarietà non solo per tutti i cittadini, ma anche per chi ha il compito di tutelare in ogni modo possibile chi porta una divisa”.

Posted in Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Protesta agenti polizia penitenziaria

Posted by fidest press agency su martedì, 24 agosto 2010

Torino. Il PD è solidale con gli agenti della polizia penitenziaria che quest’oggi hanno manifestato davanti alla casa circondariale di Torino e sostiene le proposte avanzate dall’Osapp per il miglioramento delle loro condizioni di lavoro.  Il Partito Democratico è attento alle problematiche del sistema penitenziaro, a cominciare da quella del sovraffollamento che ha raggiunto limiti intollerabili, e nei mesi scorsi i nostri parlamentari e dirigenti hanno visitato le più importanti carceri del Piemonte incontrando i rappresentanti di tutti coloro che vi operano, dagli agenti al personale amministrativo ai volontari. Abbiamo riscontrato una situazione disastrosa che regge solo grazie alla loro professionalità e al loro impegno. Finora il Governo di destra ha fatto annunci e promesse, ma mancano i fatti. Mancano, soprattutto, le risorse indispensabili per consentire agli agenti di fare il loro mestiere, ai detenuti di vivere in condizioni accettabili, ai cittadini tutti di sentirsi più sicuri. L’emergenza del sistema carcerario dimostra quanto la sicurezza sia per la destra solo una bandiera da far sventolare in campagna elettorale.

Posted in Spazio aperto/open space, Welfare/ Environment | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Agenti immobiliari a congresso

Posted by fidest press agency su sabato, 5 giugno 2010

Roma 23 e il 24 giugno Auditorium di via Nazionale 60 si riuniranno i 180 delegati provinciali in rappresentanza dei 10 mila iscritti all’ A.N.A.M.A., l’associazione agenti e mediatori d’affari. Sul piatto della discussione le conseguenze della soppressione del ruolo, voluto dalla direttiva Bolkestein e il decreto governativo di recepimento della Direttiva europea che ha introdotto la qualifica professionale. Una rivoluzione per la categoria che, sostanzialmente, non cambia le modalità di accesso alla professione. Per diventare mediatori immobiliari in Italia serve un diploma di scuola media superiore, la frequenza di un specifico corso di formazione e il superamento di un esame in Camera di Commercio. A.N.A.M.A. chiede maggior considerazione verso le agenzie immobiliari e lo fa imponendo alla categoria, oggi stimata a quota 100 mila operatori, i crediti formativi, che obbligheranno gli operatori ad una formazione biennale obbligatoria.
Al Congresso A.N.A.M.A., interverranno il sottosegretario alle infrastrutture, sen. Mario Mantovani, il capogruppo del PD in commissione Attività Produttive on. Andrea Lulli e il capo gruppo dell’UDC alla Camera on. Michele Vietti.

Posted in Cronaca/News, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Comune di Roma. Lavavetri, motociclisti e imbrattatori

Posted by fidest press agency su martedì, 3 novembre 2009

Si e’ vero: i lavavetri sono insistenti e molesti. L’ordinanza  del sindaco Gianni Alemanno (Ord. N.184 del 20.10.2009) che multa con 100 euro e il sequestro delle attrezzature chi esercita l’attivita’ di lavavetro ha, pero’, molto di propaganda. Chi pagherà la multa? Gli extracomunitari, spesso, non hanno fissa dimora o sono clandestini. La multa, che poteva sempre essere comminata, non sortirà effetti. Bastava una presenza piu’ attiva degli agenti della polizia municipale per scoraggiare una attivita’ ritenuta illegittima. Insomma, molto fumo e poco arrosto. Da tener presente che gli extracomunitari non votano e, quindi, possono essere presi come esempio di degrado ambientale mentre  decine di migliaia di motociclisti che scorrazzano e parcheggiano sui marciapiedi non sono presi come esempio di degrado ambientale e di pericolo per la pubblica incolumita’. Gia’, i motociclisti, che a Roma sono circa 700mila, votano. Cosi’ come votano migliaia di imbrattatori (writers) spesso legati a ben individuati circoli sportivi e politici. Insomma, il sindaco Alemanno e’ forte con i deboli e debole con i forti? (Primo Mastrantoni, segretario Aduc)

Posted in Cronaca/News, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

2° Concorso fotografico del parco nazionale gran Paradiso

Posted by fidest press agency su giovedì, 3 settembre 2009

Scade il prossimo 30 settembre il termine per inviare i propri scatti fotografici e partecipare al secondo concorso fotografico del Parco Nazionale Gran Paradiso. I temi proposti sono due: “movimento e azione” inteso come attimi di vita delle specie animali e vegetali in relazione al movimento in tutte le sue possibili interpretazioni, e “ambienti, piante e animali tra vento pioggia e sole” come rapporto tra gli agenti atmosferici e la biodiversità.  Il concorso è aperto a tutti gli appassionati di fotografia, anche non professionisti, e gli autori dovranno inviare non più di 4 opere per tema, a colori o in bianco e nero. E’ lasciata la più ampia libertà d’interpretazione limitatamente ai temi proposti ma condizione necessaria per l’ammissione al concorso è che le immagini siano scattate all’interno dei confini del Parco. Per i primi tre vincitori sono previsti premi come un viaggio in Marocco, una macchina fotografica digitale e abbigliamento da montagna, oltre alla possibilità di vedere le proprie foto pubblicate sul sito http://www.pngp.it, sulla pagina ufficiale del Parco su Facebook  e sulla rivista “Voci del Parco”. L’iscrizione al concorso dovrà avvenire tramite la compilazione della scheda di partecipazione, disponibile assieme al regolamento integrale sul sito http://www.pngp.it, che dovrà essere spedita o consegnata insieme al materiale fotografico alla segreteria dell’Ente Parco Nazionale Gran Paradiso presso la sede di Torino di Via della Rocca, 47 – 10123 Torino o quella di Aosta, Via Losanna 5 – 11100 Aosta.

Posted in Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »