Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 30 n° 318

Posts Tagged ‘aggredito’

Poliziotto aggredito con il coltello, immigrato subito in libertà

Posted by fidest press agency su venerdì, 21 luglio 2017

pianese“Un sistema in cui la vita di un Servitore dello Stato vale poco o nulla, in cui chi si aggira armato in mezzo alla strada menando fendenti e aggredendo un poliziotto torna tranquillamente in libertà, in cui una persona che non ha i requisiti per restare in Italia viene espulsa sulla carta ma rimane nel paese ancora e ancora senza che si riesca ad ottemperare ai provvedimenti dell’Autorità, con ciò dimostrando che ancora una volta alle parole non seguono i fatti per chi delinque, è un sistema che davvero dimostra di non meritare i nostri quotidiani sacrifici. Si aspetta con assoluta nonchalance che ci scappi il morto ammazzato dall’ennesimo soggetto già ben noto alle Forze dell’Ordine che non si trova in carcere o non è stato espulso, cosa che si è già verificata in Italia. E’ davvero vergognoso”. Domenico Pianese, Segretario Generale del Coisp, Sindacato Indipendente di Polizia, commenta indignato la decisione di scarcerare con il solo obbligo di firma il 31enne della Guinea che tre giorni fa ha aggredito con un coltello un poliziotto all’esterno della Stazione Centrale mentre con altri agenti tentava di bloccarlo. Dell’uomo dovrà ora occuparsi l’ufficio Immigrazione della Questura di Milano, in quanto è irregolare sul territorio italiano e già destinatario di un provvedimento di espulsione.
“Ogni volta che un irregolare non viene espulso come dovrebbe, tornando di fatto libero di andare esattamente dove vuole e di tramutarsi in uno dei tanti ‘fantasmi’ che si aggirano per il Paese – aggiunge Pianese -, oppure che un condannato non viene mandato in carcere come dovrebbe o che un soggetto pericoloso non viene ‘neutralizzato’ per garantire la sicurezza altrui, non si fa altro che vanificare totalmente il nostro lavoro, che già è delicato e difficile e che comporta rischi continui e gravissimi per noi. E’ indispensabile ripensare alcuni meccanismi che, di fatto, contrastano con l’esigenza di garantire sicurezza e legalità ai cittadini che ne hanno un sacrosanto diritto, e che aumentano esponenzialmente i rischi che dobbiamo fronteggiare esponendoci continuamente a pericoli che non di rado potrebbero essere evitati o ridimensionati. Noi continuiamo a compiere il nostro dovere irremovibili, ma è impossibile fare sicurezza se il sistema Stato non garantisce serietà, coerenza, fermezza e severità alla sua azione complessiva”.
(n.r. Non crediamo che si sia trattato di una decisione “cervellotica” del magistrato. Propendiamo per una circostanza legata ad anni di garantismo fine a se stesso e alla mancata cultura del rispetto che ha snaturato la figura del poliziotto garante delle istituzioni. E come si sa chi semina vento raccoglie tempesta) (foto: pianese)

Posted in Diritti/Human rights, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Aggredito e insultato per strada come “frocio”, Giudice condanna coppia

Posted by fidest press agency su sabato, 3 marzo 2012

Bagheria (Palermo) un Giudice di pace ha condannato una coppia di coniugi a 1200 euro di “multa” per ingiurie e lesioni ai danni di un giovane che nel 2008 era stato apostrofato per strada con insulti come “frocio” e “tu mi fai schifo” e aggredito. Arcigay, che si era costituita parte civile nel processo, si è vista riconoscere un risarcimento di 500 euro. Dimitri Lioi, responsabile giuridico dell’associazione spiega: “La decisione del Giudice di pace di Bagheria va accolta con soddisfazione, sia perché la sentenza emessa ha condannato gli imputati per le loro gravi ingiurie a sfondo omofobico, sia perché Arcigay una volta di più si è vista riconoscere, quale ente rappresentativo delle persone lgbt, un risarcimento per il danno arrecato alla comunità delle persone omosessuali”. “Peccato però – continua Dimitri Lioi – che le condotte omofobiche, oggetto della sentenza di condanna, nel nostro assetto legislativo configurano, tutt’al più, il reato di ingiuria (espressione della cosìdetta microcriminalità bagatellare) e non un’aggravante o un reato autonomo con sanzioni più incisive da parte dello Stato. Da questo punto di vista Arcigay sostiene l’estensione della Legge Mancino alla discriminazione per orientamento sessuale e identità di genere”. “Quanto dovremo attendere per avere una maggiore, e più equa, tutela delle condizioni di vita delle persone omosessuali e transessuali e della loro dignità? Il nostro Legislatore, ancora oggi, tarda a darci risposte rendendosi corresponsabile dell’omofobia”, conclude Lioi.

Posted in Diritti/Human rights, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Emergenza sicurezza a Roma

Posted by fidest press agency su martedì, 1 marzo 2011

“Se si parla di emergenza sicurezza è evidente che la situazione a Roma è completamente sfuggita di mano all’Amministrazione capitolina, che proprio di questa tematica aveva fatto il suo cavallo di battaglia” Duro il commento di Antonella Sassone viceresponsabile per Roma dell’Italia dei Diritti agli ultimi episodi di violenza che hanno avuto come tragico teatro la città governata da Gianni Alemanno. L’altra notte, un turista tedesco è stato rapinato e picchiato da 3 uomini nei pressi di Piazza Indipendenza. Le sue urla d’allarme hanno allertato i Carabinieri in servizio i quali sono riusciti ad arrestare solo uno dei malviventi, marocchino e pregiudicato, ora nel carcere di “Regina Coeli” con l’accusa di rapina aggravata in concorso. Nelle stesse ore un altro trentenne veniva brutalmente aggredito da 4 rapinatori nella villa della sua famiglia in piazza Ettore Casati, zona Pisana. Un’aggressività indescrivibile quella dei ladri, stranieri non ancora identificati, il giovane infatti oltre ad aver dovuto consegnare gioielli per 50.000 euro ha riportato ferite alla testa e la rottura del setto nasale. “La chiusura dei Commissariati – prosegue l’esponente del movimento presieduto da Antonello De Pierro -, l’aver ridotto all’osso gli organici e le risorse delle forze dell’ordine, unitamente alla mancanza di politiche di integrazione serie e non assistenziali, ha determinato un netto peggioramento della situazione sicurezza in città”. In questa escalation di soprusi, non va dimenticato lo stupro, il terzo in meno di due settimane nella città di Roma, di una ragazza italiana di 18 anni, compiuto da  3 cittadini somali, all’interno dell’ex ambasciata del loro paese oggi edificio abbandonato al degrado. “Nelle dichiarazioni del sindaco Alemanno – prosegue la Sassone – che chiede il rimpatrio di stranieri è evidente l’incapacità di affrontare in modo strutturato il problema sicurezza: utilizzare capri espiatori e dare pene esemplari non risolve le cose ed è tipico di un odioso modo di concepire la politica che dovrebbe essere scomparso dalle società democratiche e dallo Stato di diritto. E’ necessaria – conclude – un’assunzione di responsabilità della politica, cambiare rotta prima che Roma diventi un’ingovernabile ricovero di disperati”.

Posted in Diritti/Human rights, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Roma: turista aggredita

Posted by fidest press agency su giovedì, 17 febbraio 2011

«L’Amministrazione è vicina alla turista americana per l’aggressione subita due giorni fa e conferma la disponibilità a fornire alla donna il supporto psicologico necessario per superare, nei limiti del possibile, questo difficile momento. Ringrazio il cittadino che ha aiutato la ragazza e l’ha accompagnata dalla polizia per denunciare l’accaduto e gli uomini del Commissariato Viminale il cui intervento immediato ha consentito di identificare il presunto aggressore». Così in una nota l’assessore alle Politiche sociali di Roma Capitale, Sveva Belviso. «Bene l’autorizzazione del sindaco Alemanno all’accensione del Colosseo questa sera – sottolinea Belviso – un gesto simbolico che serve proprio a rischiarare tutti i casi che vedono le donne vittime di orrendi episodi di prepotenza e abuso». «Desta tuttavia stupore – conclude Belviso – leggere le dichiarazioni di chi, senza alcun rispetto verso un tema così delicato come la violenza sulle donne, strumentalizza una vicenda del genere per vergognosi fini politici e propagandisticile dichiarazioni di chi, senza alcun rispetto verso un tema così delicato come la violenza sulle donne, strumentalizza una vicenda del genere per vergognosi fini politici e propagandistici».

Posted in Roma/about Rome, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Berlusconi aggredito e leggermente ferito al volto

Posted by fidest press agency su domenica, 13 dicembre 2009

Milano ore 19. La televisione in diretta e le agenzie di stampa hanno informato gli italiani che una persona dalla presumibile età di 30/35 anni ha tentato di colpire al volto con una statuina del Duomo il premier. Il tentativo gli è riuscito solo in parte. E’ stato subito bloccato dalle forze dell’ordine e portato in questura per ulteriori accertamenti. Il Presidente del consiglio aveva da poco concluso il suo intervento ad una assemblea degli iscritti del Pdl svoltasi a Milano. Questa è la seconda volta che Berlusconi è stato aggredito. La prima volta è avvenuta anni fa a Roma mentre attraversava piazza Navona. Anche in quella circostanza l’aggressore è stato prontamente fermato dagli uomini di scorta e arrestato.

Posted in Cronaca/News | Contrassegnato da tag: , , , | 2 Comments »