Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 33 n° 335

Posts Tagged ‘agostino bea’

La Bibbia secondo tre “punti di vista”

Posted by fidest press agency su martedì, 11 dicembre 2018

Roma Mercoledì 12 dicembre 2018, ore 18:00 Pontificia Università Gregoriana Piazza della Pilotta 4. Il Centro Cardinal Bea per gli Studi Giudaici della Pontificia Università Gregoriana prosegue il ciclo di conferenze per l’Anno del Cardinale Bea con la prossima tavola rotonda dal titolo «La Bibbia da Tre ‘Punti di Vista’».
Dopo un discorso introduttivo del Prof. Michael F. Kolarcik, SJ, Rettore del Pontificio Istituto Biblico, il Prof. Peter Machinist della Harvard Divinity School avvierà la discussione offrendo una prospettiva ebraica. Il Prof. Daniele Garrone della Facoltà Valdese di Teologia a Roma, contribuirà con il suo punto di vista fondato su una tradizione protestante e il Prof. Jean Louis Ska, SJ del Pontificio Istituto Biblico, sarà la loro controparte cattolica. La discussione sarà moderata dal Rabbino Dott. David Meyer, specialista in studi rabbinici e docente del Centro Cardinal Bea. L’evento è gratuito e aperto al pubblico; sarà disponibile il servizio di traduzione simultanea.Poiché il Cardinale Agostino Bea, lui stesso autorevole e fecondo biblista, fu Rettore del Pontificio Istituto Biblico per 19 anni, questo incontro sarà incentrato sugli studi biblici. «Uno dei segni di quanto le relazioni siano autenticamente progredite sta nel fatto che oggi non abbiamo bisogno di chiedere agli studiosi della Bibbia se sono ebrei o cristiani, cattolici o protestanti», sottolinea P. Etienne Vetö, Direttore del Centro Cardinal Bea. «Le nostre prospettive e interpretazioni hanno raggiunto un incredibile livello comune. Tuttavia, le lunghe ed elaborate tradizioni a cui ogni denominazione attinge continuano ad essere una fonte stimolante di grande arricchimento reciproco. Il nostro desiderio, per sottolineare entrambi questi aspetti, è stato quello di riunire biblisti di fama mondiale, i quali presenteranno il loro modo di leggere le Scritture – frutto evidente del progresso compiuto negli studi biblici e nel dialogo ecumenico ed ebraico-cristiano negli ultimi cinquant’anni – per il quale è doveroso essere grati all’impegno del Cardinal Bea».

Posted in Roma/about Rome, Università/University | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

L’Anno di Agostino Bea, il Cardinale dell’Unità

Posted by fidest press agency su sabato, 3 novembre 2018

Roma Mercoledì 7 novembre 2018 dalle 18:00 alle 19:30, Pontificia Università Gregoriana, Piazza della Pilotta, 4 si apre con la XVIII Conferenza Annuale Brenninkmeijer-Werhahn intitolata “Riscrivere Nostra Aetate Oggi”. L’evento serale sarà introdotto dalla Dott.ssa Saretta Marotta, storica della KU Leuven con il suo ritratto “L’impegno di Agostino Bea nelle relazioni ebraico-cristiane”. Il Prof. Israel J. Yuval, della Hebrew University of Jerusalem, massima autorità ebraica sulle questioni ebraico-cristiane oggi, parlerà de “L’impatto di Nostra Aetate sugli Studi Giudaici”. Il Prof. René Dausner, della Universität Hildesheim, studioso prolifico e membro del “Juden und Christen” gruppo del Comitato Centrale di Cattolici Tedeschi (ZdK), interverrà su “Il futuro di Nostra Aetate”
“Il Cardinale dell’Unità” Agostino Bea nacque nel 1881, unico figlio di un falegname nel villaggio tedesco di Riedböhringen, a sud della Foresta Nera. Di questo sacerdote gesuita, studioso dell’Università Gregoriana, Rettore del Pontificio Istituto Biblico per 19 anni e confessore personale di Papa Pio XII, un giorno Papa Giovanni XXIII avrebbe detto: “Pensi quale grazia mi ha fatto il Signore nel farmi scoprire il Cardinale Bea!”. Studioso della Bibbia, ecumenista e amico di molte persone di fedi diverse, Bea influenzò enormemente le relazioni ebraico-cristiane durante il Concilio Vaticano II, nel corso del quale intervenne su tutti tranne 4 dei 16 documenti del Concilio, in ambiti come la Liturgia, la Rivelazione Divina, la Chiesa e la Chiesa nel mondo moderno. Fu il principale architetto del documento Nostra Aetate, il cui famoso quarto paragrafo avrebbe cambiato il corso della storia delle nostre religioni. Come il Rabbino Arthur J. Lelyveld e il Dottor Joachim Prinz scrissero al Cardinale Cicognani, Segretario di Stato Vaticano, “la sua memoria rimarrà onorata e benedetta dal popolo ebraico di tutto il mondo”. Dal 1960 alla sua morte, il 16 novembre 1968, fu il primo Presidente del Segretariato per la Promozione dell’Unità dei Cristiani.

Posted in Roma/about Rome, Università/University | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »