Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 33 n° 335

Posts Tagged ‘aiccre’

Brexit, Rey, Aiccre: “Sconfitta l’Europa. Ora si riparta con più democrazia e dai bisogni dei cittadini”

Posted by fidest press agency su sabato, 25 giugno 2016

aiccreLa vittoria del leave nel referendum inglese, seppur con un margine di pochi punti percentuale, è una grave sconfitta per l’Europa e per gli europeisti. Ma sarà una sconfitta ancora più grave se non sapremo cogliere i motivi di fondo che ha spinto la maggioranza del popolo britannico a decidere di uscire dall’Unione. Così ha commentato il voto inglese Carla Rey, Segretario generale dell’AICCRE. “Non è in crisi il concetto di Europa, ma è in grave difficoltà questa Unione nata e sviluppata secondo principi funzionalisti, che nel corso degli anni ha prodotto un grave deficit democratico. Dalle sconfitte come questa abbiamo l’obbligo morale e politico di rialzarci e ripartire, e dobbiamo farlo in fretta, prima che altri Paesi decidano di seguire l’esempio della Gran Bretagna”. Lo diciamo da sempre, come AICCRE, ha proseguito la Rey, “ma oggi lo facciamo alzando la voce: l’Unione europea non può essere una equazione e cioè la somma di governi nazionali ma deve dotarsi di un obiettivo politico comune ed ambizioso e di un percorso preciso per raggiungerlo. Non è più tempo di “se” e di “ma”: dobbiamo tutti insieme remare nella stessa direzione: l’Europa federale. Occorre ripartire immediatamente dai concetti del “Manifesto di Ventotene”, che soprattutto oggi assumono un carattere di straordinaria attualità”. Bisogna essere pragmatici, però, precisa la dirigente dell’AICCRE, visto il momento delicato: “l’UE deve immediatamente dare un segnale forte: non è una caso che la sconfitta dell’Europa in Gran Bretagna sia stata decretata soprattutto dagli anziani e dalle classi sociali meno abbienti: l’Unione europea deve risolvere innanzitutto i problemi della disoccupazione e della povertà. Deve inoltre cambiare passo sulla questione migranti: non si può affrontare il problema seguendo una logica emergenziale, ma occorre un piano ambizioso e di lungo termine che coinvolga maggiormente gli Enti locali e regionali ed i cittadini. L’Europa unita è una forza di per se stessa ma anche per i Paesi terzi: dobbiamo promuovere, insieme all’accoglienza, scambi e cooperazione. L’AICCRE, in questo senso, dispone di una piattaforma ad hoc che serve proprio a realizzare questo ideale, si tratta di ‘Platforma’ e si occupa di costruire progetti concreti tra Enti locali europei e dei Paesi Terzi”. Solo così si eviterà l’Europa dei muri e si svilupperà quella dell’inclusione. Inoltre, continua il Segretario generale “le istituzioni europee comunichino meglio se stesse ai cittadini: abbiamo la percezione che essa non venga percepita dalle nostre comunità come un valore aggiunto, ma come un entità che consegna regole e burocrazia. Si rafforzino i poteri del Parlamento europeo e si crei un vero governo europeo, eletto dai cittadini. Da parte nostra, abbiamo già iniziato sul territorio italiano una serie di azioni concrete che vanno, tra l’altro, nel segno di sensibilizzare e formare gli amministratori locali sulle numerose opportunità economiche e di sviluppo che offrono i programmi comunitari”. Inoltre, “abbiamo stretto rapporti più stretti con le istituzione nazionali e dell’Unione europea e con il CCRE, la nostra organizzazione europea, per fare in modo che i nostri enti locali partecipino da protagonisti nel law making process comunitario. Solo così si potrà salvare l’Unione europea: i cittadini britannici ci hanno offerto una grande opportunità: quella di capire i nostri errori e di correggerli”. La palla passa a noi, conclude la Rey: “solo con un gioco di squadra e dal basso, con il coinvolgimento della gente, riusciremo a realizzare una Unione europea vicina a tutti noi”.

Posted in Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Aiccre su abolizione province

Posted by fidest press agency su domenica, 11 settembre 2011

Italian Senate

Image via Wikipedia

L’AICCRE ribadisce il suo pieno appoggio alle proteste di ANCI, UPI e Conferenza delle Regioni che in una lettera al Governo hanno definito insostenibile la manovra economica ed invita anch’essa il Governo a riprendere il dialogo con tutti i livelli dei poteri territoriali. “Gli Enti locali e regionali e le Associazioni che le rappresentano hanno dimostrato non solo un alto senso di responsabilità ma anche una capacità propositiva: il loro sforzo va premiato”. Lo hanno detto Vincenzo Menna ed Emilio Verrengia, rispettivamente Segretario generale e Segretario generale aggiunto dell’AICCRE. “La manovra del Governo che investe gli Enti locali e regionali avrà pesanti ripercussioni sui servizi essenziali per i cittadini ed inoltre appare confusa sotto il profilo delle riforme istituzionali e non centra nemmeno lo scopo della riduzione della spesa pubblica”. Anzi, continuano i Dirigenti AICCRE: “la cancellazione delle Province rischia solo di far aumentare gli Enti territoriali di gestione e le spese conseguenti”. L’AICCRE, in particolare, sostiene “che il dibattito sull’abolizione delle Province non deve essere collocato sul piano del risparmio della spesa pubblica ma su quello squisitamente politico: l’abolizione significherebbe un grave ridimensionamento della rappresentanza politica dei territori”. Menna e Verrengia precisano: “non si tratta di salvaguardare questo o quell’altro livello di Ente locale, ma di organizzare il discorso in un quadro più ampio di Riforme strutturali che preveda finalmente anche nel nostro Paese un federalismo autentico, solidale e cooperativo. L’autentico federalismo si avrà soltanto con un rinnovato Senato che sia espressione delle Autonomie e delle Regioni. All’interno delle Regioni deve essere inoltre istituito il Consiglio delle Autonomie locali, in modo da non sostituire al centralismo dello stato quello regionale”.

Posted in Politica/Politics, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Aiccre: federalismo solidale

Posted by fidest press agency su mercoledì, 31 agosto 2011

Le conseguenze della manovra finanziaria 2011 sulle autonomie locali e regionali, il tema al centro del dibattito dell’Ufficio di Presidenza dell’Associazione italiana per il Consiglio dei Comuni e delle Regioni d’Europa – Aiccre, che si è riunito il 30 agosto, presso la sede nazionale dell’Associazione, a Roma. “Ci sentiamo innanzitutto di esprimere solidarietà ai comuni, soprattutto a quelli più piccoli, alle province ed alle regioni che hanno reagito con maturità e senso di responsabilità, con argomentazioni convincenti e propositive. Siamo attenti al fatto che il Governo non si sia arroccato sulle proprie decisioni, ma che abbia prestato orecchio alle voci di tutte le associazioni rappresentanti degli enti locali e regionali e le abbiano in parte recepite.
La questione dell’autonomia finanziaria impositiva è legata agli aspetti istituzionali: infatti l’autentico federalismo si avrà soltanto con un rinnovato Senato che sia espressione delle autonomie e delle Regioni. All’interno delle Regioni deve essere istituito il Consiglio delle Autonomie locali, in modo da non sostituire al centralismo dello stato quello regionale. Così come bisogna analizzare con serenità il ruolo delle province, intorno al quale si è scatenato un dibattito a volte foriero di demagogia e di commenti superficiali. Anche per l’AICCRE non è pensabile continuare a mantenere 110 uffici Inps, 110 uffici Inail, 110 uffici Inpdap e altrettanti sedi dell’amministrazione pubblica: tesoro, entrate, prefetture, questure, lavoro, soprintendenze in tutte le Province. Vanno eliminati gli enti intermedi non legittimati democraticamente tra Comune e Regione, come i Consorzi, gli Enti strumentali, le Agenzie, che costano di soli consigli di amministrazione 2,5 miliardi di euro.
L’AICCRE guarda anche all’Europa e partire da essa per portare a termine riforme che siano rispettose delle singole identità territoriali per un’ integrazione vera con l’Europa. Le proposte dell’AICCRE vanno nella direzione del federalismo, nel convincimento che esso si impone nelle relazioni tra diversi soggetti istituzionali che insieme vogliano cooperare, tanto più quanto maggiore è il numero dei soggetti interessati.”

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology, Politica/Politics | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Il sistema dei poteri locali e regionali

Posted by fidest press agency su martedì, 12 aprile 2011

Il Consiglio Nazionale dell’AICCRE ha redatto un Documento in vista delle elezioni amministrative del 15 e 16 maggio 2011. Per l’AICCRE i temi che saranno affrontati nel dibattito politico (tutela dell’ambiente, infrastrutture e mobilita, servizi alla persone, politiche sociali e culturali…) dovrebbero essere intrecciati alle vicende politiche, istituzionali ed economico a livello nazionale ed internazionale. Secondo l’Associazione, l’esempio concreto di questa connessione è rintracciabile nella  crisi dei paesi Mediterranei dell’Africa che si è riflessa nella gestione dei flussi migratori a Lampedusa. “I fenomeni migratori che, di fatto, Regioni, Province e Comuni devono concretamente affrontare − si legge nel Documento − sono anche il risultato della mancanza di istituzioni sopranazionali capaci di governare i processi di crescita che tumultuosamente si manifestano nelle diverse aree del pianeta In termini generali, per l’AICCRE “i Comuni, le Province e le Regioni sono direttamente investiti dalla inadeguatezza delle politiche autarchiche degli Stati nazionali, a causa della diminuzione delle risorse finanziarie complessive e della impossibilità di condurre politiche economiche di innovazione e di sviluppo del sistema produttivo, con conseguente incremento delle difficoltà occupazionali, soprattutto per i giovani e per le donne”. Per questo “è necessario −conclude il Documento − far giungere ai Governi degli Stati nazionali europei un appello e un sostegno per  riprendere il processo di integrazione europea, a partire dalle opportunità contenute nel Trattato di Lisbona per giungere a una  Costituzione europea e alla istituzione di un Governo europeo che risponda a un Parlamento europeo dotato di quei poteri che nei singoli Stati nazionali sono caratteristici dei Parlamenti nazionali”.

Posted in Politica/Politics, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Aiccre sottoscrive impegno con i comuni

Posted by fidest press agency su lunedì, 7 marzo 2011

2181 Comuni in Europa hanno sottoscritto il Patto dei Sindaci. Di questi 889 sono italiani: il nostro Paese è tra quelli con il più alto numero di adesioni. L’AICCRE ha il ruolo di informare e supportare i Comuni per questa iniziativa e in mattinata ha assunto formalmente l’impegno firmando il documento nel corso della XIV Assemblea Congressuale dell’Associazione. “Particolare soddisfazione” è stata espressa dal Presidente dell’AICCRE Michele Picciano che ha firmato il documento volto a superare gli obiettivi della politica energetica comunitaria in termini di riduzione delle emissioni di CO2. Con il Patto dei Sindaci, le Autorità locali sono chiamate a giocare un ruolo decisivo, attraverso il perseguimento e il superamento degli obiettivi condivisi a livello comunitario (riduzione entro il 2020 delle emissioni di CO2 del 20%), con la realizzazione di Piani d’azione per l’energia sostenibile (PAES). L’AICCRE, come struttura di supporto, è impegnata a promuovere la campagna informativa e ad accompagnare i comuni che intendano aderire o che hanno già aderito ad indirizzare al meglio il loro obiettivo, a favorire lo scambio di conoscenze e di pratiche a livello nazionale ed europeo e ad essere collegamento con l’ufficio della Patto dei sindaci a Bruxelles (COMO – Covenant of Mayors Office).  La firma del Patto rappresenta per gli amministratori locali un’occasione per avviare un percorso partecipato verso la piena realizzazione della sussidiarietà, principio fondante dell’Unione europea, e della sostenibilità ambientale, uno dei suoi obiettivi prioritari.

Posted in Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | 1 Comment »

Europa federale

Posted by fidest press agency su mercoledì, 2 marzo 2011

«L’idea di un’Europa federale e unita è più che mai attuale. Affiorò per la prima volta in un momento storico di particolare crisi: quello della seconda guerra mondiale. Ed oggi, seppur in scenari completamente mutati, questa idea di Europa potrebbe essere il fulcro del superamento dell’attuale crisi internazionale »: è uno stralcio del Documento politico dell’AICCRE che si prepara al suo XIV Congresso in programma per il 3, 4 e 5 marzo: dalla necessità dell’Europa unita, al bisogno di partecipazione dei cittadini; dal tema imprescindibile della salvaguardia dell’ambiente a quello del rinnovo degli assetti istituzionali europei; e poi il federalismo interno e la sinergia con le altre Associazioni di Poteri locali e quelle del federalismo europeo. Un documento che si pone obiettivi precisi. Il Documento politico dell’AICCRE affronta, poi, le “criticità sociali e occupazionali che… investono i singoli Stati nazionali e… si manifestano nelle realtà locali”. Problemi che vengono fronteggiati con misure nazionali inadeguate rispetto alla loro origine e dimensione globale. Una situazione aggravata dai “fenomeni migratori verso i Paesi europei e resa più difficile “dall’assenza di un Governo autenticamente europeo” che dovrebbe elaborare politiche comuni”.Sul piano internazionale l’AICCRE, inoltre ritiene che l’Unione europea “dovrebbe assumere l’iniziativa politica per configurare l’ONU come soggetto sopranazionale capace di governare i processi planetari”.L’Aiccre è la Sezione italiana del Consiglio dei Comuni e delle Regioni d’Europa (Ccre), Associazione che raggruppa gli amministratori di oltre 100.000 enti territoriali in 26 paesi dell’Unione europea, dell’Europa centrale e orientale e di Israele. Il Ccre si è costituito a Ginevra nel gennaio 1951 ed è dal 5 maggio 2004 la Sezione europea della CGLU (Città e governi locali uniti)

Posted in Estero/world news, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | 1 Comment »

Un manuale dell’Aiccre per le risorse dell’U.E.

Posted by fidest press agency su martedì, 28 dicembre 2010

Il Manuale Operativo di Europrogettazione e Gestione di Progetto, realizzato dall’AICCRE, rappresenta un contributo operativo al processo di promozione, gestione e realizzazione di progetti nel contesto del nuovo periodo di sviluppo della politica di coesione europea e di attuazione dei programmi finanziati dai Fondi Strutturali, con particolare riferimento al nuovo obiettivo Cooperazione Territoriale europea. Il manuale nasce a cavallo tra due periodi di programmazione (il 2000-2006 e il 2007-2013) e si avvale delle esperienze fatte e delle pratiche consolidate nel corso degli ultimi anni nel quadro dei programmi di iniziativa comunitaria INTERREG. Il suo principale obiettivo è tuttavia accompagnare una nuova attività progettuale negli anni a venire e per questo motivo si basa sui nuovi riferimenti normativi comunitari approvati nel 2006. Il suo approccio operativo ne fa una valida fonte di supporto tecnico e di ispirazione progettuale. Si propone infatti di guidare il lettore, potenziale progettista, attraverso tutto il ciclo di vita di un progetto (con particolare riferimento alla Cooperazione Territoriale Europea), dalla sua concezione iniziale alla sua conclusione, facendo riferimento alle procedure gestionali più comuni ma anche cercando di dare risposte concrete che si possono presentare nelle diverse fasi di sviluppo progettuale. Il contenuto del documento introduce pratiche e metodologie manageriali che possono essere applicate lungo tutto il nuovo periodo di programmazione ma che potranno e dovranno tuttavia essere aggiornati man mano che nuove esperienze progettuali verranno fatte nei vari programmi di cooperazione transfrontaliera, transnazionale ed interregionale. Il documento si potrà infatti arricchire di schede tecniche progettuali, riportanti dati specifici pertinenti ai vari capitoli in cui esso è organizzato. Il manuale va inoltre inteso come valido supporto tecnico per la realizzazione di eventi formativi che potranno mettere insieme operatori del settore pubblico e del settore privato interessati ad apprendere tecniche di progettazione e sviluppare possibili idee progettuali da presentarsi nei bandi che saranno pubblicati nei prossimi anni.

Posted in Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Aiccre: nuovo presidente

Posted by fidest press agency su giovedì, 15 luglio 2010

“Voglio essere il Presidente di tutti, al di là di ogni appartenenza politica e traghettare per sei mesi l’Associazione al Congresso con la grande responsabilità di succedere ad una Presidente molto stimata e forte come Mercedes Bresso”. Lo ha detto Michele Picciano (Presidente del Consiglio Regionale del Molise), eletto questo pomeriggio dal Consiglio nazionale dell’AICCRE Presidente dell’Associazione, in seguito alla decadenza dell’ex Governatrice del Piemonte Bresso. Picciano (Pdl) è stato investito da uno largo schieramento: Pd–Pdl–Lega e Udc e ha rivendicato la volontà di assumere questo ruolo con “spirito di servizio”. “Le cose che non vanno bene o che possono essere migliorate, come la manovra economica che pure è necessaria, le dobbiamo dire con gran forza ai nostri referenti nazionali del Parlamento e del Governo”.  “Da oggi – ha detto Picciano – inizia una nuova battaglia, una nuova storia” anche per continuare il percorso di sostegno al “sistema delle Autonomie locali che vive uno scenario molto complesso sia per le trasformazioni in atto, sia per il difficile momento del Paese”. Nei prossimi mesi, perché “l’immagine dell’AICCRE sia al centro dello scacchiere dell’associazionismo” Picciano ha promesso “una guida forte” che tesserà relazioni a partire dal Ministero degli Esteri, a quello delle Politiche comunitarie; e che promuoverà l’idea di un welfare più allargato: dalla scuola, alla formazione, al lavoro, alle politiche sociali. Infine, un accenno al federalismo: “ci crediamo fermamente ma solo in un’Italia unita”.
Picciano è nato a nato a Vinchiaturo (Campobasso) il 5.12.1957. È Presidente del Consiglio Regionale del Molise. È Componente del Consiglio di Amministrazione del FORMEZ (Centro di Formazione e Studi della Presidenza del Consiglio dei Ministri – Dipartimento Funzione Pubblica). È componente della Delegazione italiana del Comitato Permanente per il Partenariato Euromediterraneo dei Poteri Locali e Regionali (COPPEM). È componente del Consiglio di Amministrazione di Upi Editoria. Nell’AICCRE è stato componente della Direzione Nazionale e del Collegio dei Revisori del Conti. È componente del Congresso dei Poteri Locali e Regionali del Consiglio d’Europa. È componente della Commissione Sviluppo Sostenibile del Congresso dei Poteri Locali e Regionali del Consiglio d’Europa. È Responsabile Regionale Dipartimenti di Forza Italia. È stato, tra l’altro, Assessore Regionale al Lavoro, Formazione professionale, Politiche sociali, Molisani nel mondo, Istruzione, Politiche Giovanili, Pari Opportunità, Politiche per la famiglia, Cooperazione; Assessore regionale all’Agricoltura, Foreste e Pesca produttiva; Presidente del Consiglio Provinciale di Campobasso; Coordinatore Nazionale dei Presidenti dei Consigli Provinciali d’Italia; Componente dell’Ufficio di Presidenza dell’UPI (Unione Province d’Italia).
L’Aiccre è la Sezione italiana del Consiglio dei Comuni e delle Regioni d’Europa (Ccre), Associazione che raggruppa gli amministratori di oltre 100.000 enti territoriali in 26 paesi dell’Unione europea, dell’Europa centrale e orientale e di Israele. Il Ccre si è costituito a Ginevra nel gennaio 1951 ed è dal 5 maggio 2004 la Sezione europea della CGLU (Città e governi locali uniti)

Posted in Politica/Politics, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Regionali: Appello dell’Aiccre

Posted by fidest press agency su sabato, 27 marzo 2010

L’Aiccre è consapevole che i temi politici della campagna elettorale in corso saranno soprattutto regionali e nazionali, ma è anche convinta che l’attuale situazione critica dell’economia, delle risorse naturali e dell’ambiente e, in generale, la situazione internazionale – compreso il grave problema dell’immigrazione – richiedano sempre più un’Europa democratica, politicamente unita. Per questo ritiene che le prossime elezioni regionali debbano essere un’occasione per sottolineare la necessità di un Governo europeo capace di formulare e condurre politiche autenticamente europee per superare in maniera non effimera l’attuale situazione e rispondere alle attese dei cittadini.

Posted in Politica/Politics | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Numero di aprile della rivista dell’Aiccre

Posted by fidest press agency su domenica, 21 marzo 2010

È in uscita il numero di aprile della rivista dell’Aiccre Comuni d’Europa. Il numero si apre con l’editoriale di Fabio Roccuzzo, incentrato sul tema delle nuove sfide cui l’Europa si trova a far fronte con l’entrata in vigore del Trattato di Lisbona. Segue, sempre legato al tema del nuovo Trattato, l’editoriale dei segretari dell’Aiccre Vincenzo Menna ed Emilio Verrengia. All’interno una intervista al nuovo segretario generale del CCRE, entrato in carica il 1 febbraio scorso ed il discorso di Gianfranco Martini in occasione della recente assegnazione della medaglia del Consiglio d’Europa, accompagnato da una sua intervista. Nel numero un omaggio ad Umberto Serafini, scomparso nel 2005, fondatore, nel 1950, del Consiglio dei Comuni e delle Regioni d’Europa. Un’intera sezione è dedicata in questo numero al Comitato delle Regioni. Abbandono scolastico e criminalità minorile, informazione e comunicazione come strumenti di prevenzione del disagio giovanile nei contributi di Franco Alvaro, Anne F. Storz e Carla Olivieri dedicati a questo tema. Mario Marsala saluta, infine, i lettori di “Comuni d’Europa”, alla cui realizzazione ha preziosamente contribuito nei suoi trent’anni di collaborazione con l’Aiccre.

Posted in Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Tragedia Haiti

Posted by fidest press agency su domenica, 17 gennaio 2010

“Per fronteggiare la tragedia che ha colpito l’isola di Haiti, l’unica strada è la solidarietà tra i popoli: un principio che stanno ben interpretando sia le Istituzioni dell’Unione europea sia gli Enti locali. L’Organizzazione mondiale degli Enti locali, la CGLU (Cités et Gouvernements Locaux Unis), ha rivolto un appello a tutti i loro associati affinché concretamente aiutino gli Enti locali haitiani. L’Aiccre, in quanto Sezione italiana del CCRE, Sezione europea della CGLU, rilancia in Italia l’appello”. Così, in una nota, Vincenzo Menna ed Emilio Verrengia, rispettivamente Segretario generale e Segretario generale aggiunto dell’Aiccre.  “Gli Enti locali – proseguono i dirigenti dell’Aiccre – sono sempre stati protagonisti di gesti di grande solidarietà nei momenti più difficili, come è accaduto recentemente con il terremoto in Abruzzo”. Per questo motivo, annunciano Menna e Verrengia “lanciamo un appello a tutti i nostri associati – Comuni, Province, Regioni e Comunità montane – affinché ognuno possa dare un contributo per salvare una popolazione in terribile difficoltà”.  Sito della CGLU:  http://www.cities-localgovernments.org/

Posted in Cronaca/News, Estero/world news | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Solidarietà a Berlusconi

Posted by fidest press agency su giovedì, 17 dicembre 2009

“Esprimiamo la nostra solidarietà e vicinanza al Presidente del Consiglio Silvio Berlusconi per la vile aggressione subita”. È quanto si legge in una nota di Vincenzo Menna ed Emilio Verrengia, rispettivamente Segretario generale e Segretario generale aggiunto dell’Associazione in merito all’aggressione di domenica a Milano ai danni del Premier. “L’Aiccre, condannando qualsiasi forma di violenza e con lo spirito europeista di pace e solidarietà, augura al Presidente del Consiglio una pronta guarigione”, hanno aggiunto i dirigenti dell’Aiccre. “Ci associamo alle parole del Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano che auspica il ritorno ad un civile confronto tra le parti politiche, soprattutto – hanno concluso Menna e Verrengia – in questi mesi che precedono l’appuntamento con le elezioni regionali che ci auguriamo si svolgano nel rispetto degli avversari politici e in una dialettica sostanziale e non propagandistica”.
L’Aiccre è la Sezione italiana del Consiglio dei Comuni e delle Regioni d’Europa (Ccre), Associazione che raggruppa gli amministratori di oltre 100.000 enti territoriali in 26 paesi dell’Unione europea, dell’Europa centrale e orientale e di Israele. Il Ccre si è costituito a Ginevra nel gennaio 1951 ed è dal 5 maggio 2004 la Sezione europea della CGLU (Città e governi locali uniti)

Posted in Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

La nuova sfida della giustizia minorile

Posted by fidest press agency su sabato, 4 aprile 2009

“Solidarietà e federalismo solidale sono i valori che accompagnano da più di 50 anni la nostra storia e attraverso cui oggi vogliamo affrontare i problemi sociali, come le devianze minorili, attraverso la valorizzazione degli Enti locali. Per questo mettiamo a vostra disposizione le nostre reti italiane ed europee”. Lo ha detto il Consigliere nazionale Aiccre Piero Fabretti, portando i saluti del Segretario generale dell’Associazione, Senatore Roberto Di Giovan Paolo, alla tavola rotonda “Il sistema dei servizi minorili. Progetti per il recupero dei minorenni sottoposti a provvedimenti penali”. L’evento è stato organizzato dal Dipartimento Giustizia minorile, in collaborazione con la Polizia penitenziaria ed è stato ospitato dall’Aiccre, oggi 2 aprile 2009, nel corso della fiera EuroP.A., il Salone delle Autonomie locali. Anche Carla Olivieri, referente dell’Area ‘Sociale per l’Europa’ dell’Associazione ha sottolineato “l’importanza degli Enti locali nella concertazione delle politiche sociali” e ha ribadito che l’Associazione “utilizzerà tutti i suoi strumenti di animazione territoriale, informazione e sensibilizzazione per combattere pregiudizi e stereotipi sul tema e per costruire reti interistituzionali consapevoli sui territori”. Serenella Pesarin, Direttore generale per l’attuazione dei provvedimenti giudiziari, Dipartimento per la giustizia minorile ha parlato, nel corso della tavola rotonda, di “una nuova sfida della giustizia minorile” attraverso “l’attivazione e l’implementazione di percorsi socio–educativi indirizzati al reinserimento sociale dei minorenni”. Pesarin ha anche ricordato “Le linee guida in materia di inclusione sociale” approvate lo scorso anno dalla Commissione Nazionale Consultiva e che definiscono ‘il Patto di inclusione sociale’ volto a “costruire una grande rete integrata e qualificata su tutto il territorio nazionale”. Per l’ispettore capo Luigi Petrucci, Comandante di reparto, istituto penale per i Minorenni di Nisida “bisogna sostituire alla cultura o all’incultura del silenzio, la cultura del dialogo, della comunicazione, della partecipazione… Una cultura in cui – ha sottolineato l’esponente della polizia penitenziaria – pur nella distinzione dei ruoli, i custodi offrono ai custoditi una concreta possibilità di tornare nella sociètà”.

Posted in Diritti/Human rights | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Aiccre: giornata sulla Carta europea

Posted by fidest press agency su sabato, 28 marzo 2009

In preparazione degli Stati generali del CCRE, che si svolgeranno a Malmo dal 22 al 24 aprile prossimo, la Federazione toscana dell’Aiccre, in collaborazione con la Regione Toscana, la Commissione Regionale per le pari opportunità Donna Uomo della Toscana, la Provincia di Livorno ed il Comune di Livorno hanno organizzato, il 6 aprile prossimo, una giornata sull’applicazione della “Carta europea dell’uguaglianza di donne e uomini nella vita locale e regionale”. Siamo pronti per il futuro? È questa la domanda ambiziosa rivolta ai rappresentanti degli Enti locali e regionali. Il convegno si svolgerà dalle 9.00 alle 13.00 presso L.E.M. Livorno Euro Mediterranea, Piazza Padiglione 1/2 Livorno.

Posted in Cronaca/News, Welfare/ Environment | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »