Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 32 n° 302

Posts Tagged ‘aifi’

Réseau Entreprendre Lombardia (REL) si associa ad AIFI

Posted by fidest press agency su sabato, 29 settembre 2018

Il Consiglio Direttivo AIFI ha approvato l’associazione di Réseau Entreprendre Lombardia (REL). REL è una realtà peculiare nel novero degli attuali membri AIFI. Si tratta di un’associazione senza scopo di lucro con sede a Milano dal 2015, fondata in Francia da André Mulliez e attiva dal 1986, che applicando l’esclusivo metodo Réseau Entreprendre, accompagna gratuitamente gli aspiranti neo-imprenditori nella creazione e nell’avvio della propria attività, con l’obiettivo di creare posti di lavoro nella Regione Lombardia. Fondamentali per REL sono i valori della centralità della Persona dell’aspirante imprenditore, della Gratuità di tutte le attività svolte dagli associati e della Reciprocità dello scambio tra associati e neo-imprenditori.
“L’attività di REL è complementare a quella svolta da incubatori, acceleratori e investitori, integrandosi con le varie realtà che operano sul territorio e creando sinergie nell’ecosistema che pongono le neo imprese al centro – evidenzia Fabrizio Barini, Presidente di Réseau Entreprendre Lombardia”. AIFI ha introdotto un nuovo player, REL, tra i soggetti attivi nell’ecosistema delle startup – connotato dal profilo della gratuità della sua attività – per il quale facilitare la conoscenza reciproca e la collaborazione con gli investitori di
venture capital. “Per REL, l’associazione ad AIFI, rappresenta un riconoscimento ufficiale del proprio operato all’interno del mondo della finanza al servizio delle imprese –
afferma Fabrizio Barini, Presidente di Réseau Entreprendre Lombardia – e
un’opportunità di sviluppare il proprio metodo favorendo la connessione tra i
soci-volontari, i neo-imprenditori e gli investitori in capitale di rischio.”

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

AIFI: “Bene ministero per famiglia e disabilità, disponibili al confronto”

Posted by fidest press agency su lunedì, 4 giugno 2018

“Salutiamo con interesse l’arrivo del nuovo ministro, con la speranza che continui nell’opera di valorizzazione delle professioni sanitarie, processo ormai definitivamente consolidato con l’istituzione degli Ordini professionali, per migliorare il sistema salute in Italia“. Questo il commento di Mauro Tavarnelli, presidente dell’Associazione italiana fisioterapisti (AIFI), alla nomina di Giulia Grillo come nuovo ministro della Salute.
Secondo l’unica associazione rappresentativa della categoria, l’obiettivo è realizzabile attraverso “l’adozione di nuovi modelli organizzativi in cui AIFI da tempo si sta spendendo con proposte operative e mettendo in rete buone prassi già esistenti: soprattutto- spiega Tavarnelli- in varie regioni d’Italia in cui la figura del fisioterapista assume un ruolo diverso, più diretto, nella presa in carico dei cittadini ma anche nella prevenzione e nella gestione della cronicità”.
Per il presidente di AIFI è da analizzare con attenzione, inoltre, l’istituzione del ministero della Famiglia e della Disabilità, affidato a Lorenzo Fontana. “Lasciando ovviamente diritto di parola alle rappresentanze delle persone con disabilità, quello che possiamo dire è che rappresenta un ministero nuovo di cui ancora non conosciamo le potenzialità perché non sono state declarate le deleghe- evidenzia Tavarnelli- Ma rappresenta una novità interessante nonostante una criticità da valutare: per essere davvero efficiente, infatti, il ministero dovrebbe avere una trasversalità politico-operativa elevata dal momento che, per migliorare la qualità di vita delle persone con disabilità, occorre intervenire su tanti argomenti diversi che afferiscono a vari ministeri, come quello della Salute, delle Politiche sociali e del Lavoro, delle Infrastrutture, ecc”.
Infine, Tavarnelli ribadisce la disponibilità di AIFI “a collaborare con il Governo, come abbiamo sempre fatto, e a dare il nostro contributo per migliorare il sistema salute impegnandoci quotidianamente”.

Posted in Politica/Politics, Welfare/ Environment | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

AIFI cambia e si proietta nel futuro

Posted by fidest press agency su sabato, 17 febbraio 2018

Milano il Congresso nazionale straordinario in corso a Milano ha raggiunto oggi l’obiettivo di adeguare lo Statuto dell’Associazione italiana Fisioterapisti alle disposizioni introdotte dalla legge Gelli-Bianco. Il provvedimento, infatti, ha sancito la definizione di responsabilita’ professionale e anche la tutela del professionista quando agisce in riferimento alle linee guida e alle buone pratiche redatte dalle Societa’ Tecnico-Scientifiche.
Al centro delle modifiche approvate – numerose e che riguardano il futuro della professione e la sua organizzazione – la revisione dell’articolo 21 dello Statuto che sostanzialmente amplifica la componente scientifica nella mission di AIFI. I 264 delegati partecipanti al Congresso hanno infatti votato per la presenza di un Comitato scientifico come “organo deputato alla verifica e al controllo della qualita’ della produzione tecnico-scientifica di linee guida e buone pratiche”, con un forte coinvolgimento dei Gruppi di Interesse Scientifico che costituiscono il motore della ricerca: un primo passo, una misura necessaria per rispondere ai parametri previsti dal decreto emanato il 2 agosto 2017 dal ministero della Salute.
“Da oggi AIFI inizia a trovare una nuova strada, ma parallelamente inizia anche una nuova fase con l’entrata in vigore della legge sugli Ordini”, ha commentato il presidente dell’Associazione, Mauro Tavarnelli. “Andiamo verso un processo di cambiamento e sviluppo della professione con la domanda di accreditamento di AIFI nell’elenco delle Societa’ tecnico-scientifiche”. Si tratta di un “percorso molto interessante, una sfida a cui siamo pronti e che accettiamo volentieri”.
A margine del Congresso l’intervento di Federico Gelli, promotore e relatore della legge 24/2017, che parlando alla platea di fisioterapisti ha ribadito: “Finalmente con la nuova norma siete usciti dalla marginalita’ e dall’essere considerati una figura sanitaria di serie B. Il processo delle riforme e’ un percorso che deve vedere pienamente attive tutte le varie associazioni di rappresentanza delle professioni. AIFI e’ sicuramente una delle piu’ attive, partecipate e numerose: quindi non puo’ che essere protagonista di questa stagione di cambiamenti”.
Il Congresso AIFI, terminato l’esame delle modifiche statutarie, continuera’ nella giornata di domani con momenti di approfondimento e confronto. In particolare si svolgera’ un evento accreditato di formazione quadri per i componenti dei direttivo regionali, dal titolo ‘Essere associazione prima, durante e dopo l’istituzione degli Ordini’: tra i relatori il presidente Tavarnelli, il vicepresidente AIFI Simone Cecchetto, il dottor Luca Benci, il dottor Luca Luciani e l’avvocato Salvatore Spitaleri.

Posted in Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

Responsabilità, autonomia e competenze del fisioterapista

Posted by fidest press agency su domenica, 28 gennaio 2018

associazione fisioterapistiSono stati questi i temi al centro dell’incontro organizzato a Roma dall’AIFI, a cui ha partecipato Federico Gelli, parlamentare del Pd e promotore della legge che porta il suo nome – la 24/2017 – sulle ‘Disposizioni in materia di sicurezza delle cure e della persona assistita e responsabilita’ professionale’.
Per l’Associazione italiana fisioterapisti rappresentata dal presidente, Mauro Tavarnelli, e’ stata l’occasione per festeggiare i 15 anni dalla pubblicazione del Core Curriculum-Core Competence del fisioterapista, che ne ha tracciata la figura e delineato le competenze. “Sono convinto- ha detto Tavarnelli- che per parlare di futuro nella professionalita’ del fisioterapista vada ribadito il concetto di responsabilita’, ma e’ possibile farlo solo riconoscendone la autonomia propria”.
L’identita’ del fisioterapista, il campo proprio di intervento nel rispondere ai bisogni dei cittadini trovano descrizione nel ‘Core Competence’, aggiornato nel 2012 con la pubblicazione de ‘La formazione core del Fisioterapista’ e ripreso nel 2017 nei documenti associativi su ‘Accesso alle prestazioni’, ‘Modelli Organizzativi’ e ‘Sviluppo delle competenze’. “Queste sono le nostre solide basi- ha aggiunto il presidente di AIFI- che ci spingono oggi a parlare dei modelli organizzativi nell’ambito di competenza e del ruolo che possiamo svolgere sul territorio nella gestione della cronicita’, ad esempio”.
E di responsabilita’ ha parlato Gelli: “La disposizione che porta il mio nome e’ un importante passo per dare tranquillita’ nello svolgimento del lavoro quotidiano. L’attenzione troppo spesso era stata focalizzata sulla responsabilita’ del professionista, un punto qualificante di questa legge e’ che oggi innanzitutto il professionista e’ tutelato. Questa legge ha dei meriti essendo la prima legge organica vigente oggi in Italia in materia, ma deve essere considerata un punto di partenza e non di arrivo”.”Una professione moderna in continuo divenire, a cui la legge Gelli e la legge Lorenzin danno ulteriore struttura. Tutto questo- ha concluso Tavarnelli- avendo ben chiaro che sono le competenze di un professionista che delineano la sua essenza, e che, come dice la legge, non possono essere assunte da altre professioni, esistenti o nuove. E l’AIFI e’ una Associazione che ha una storia ed e’ sempre al passo con i tempi”.

Posted in Cronaca/News, Medicina/Medicine/Health/Science | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

“La fisioterapia rimette in moto la vita”

Posted by fidest press agency su sabato, 9 settembre 2017

san lazzaro di savenaSan Lazzaro di Savena (Bo) 9 settembre presso il palazzetto dello sport: “Una giornata importante per abbattere le barriere”, così l’ha definita Tavarnelli. “Sarà possibile per chiunque provare la scherma, quella in carrozzina e quella per non vedenti con l’aiuto di maestri e tecnici. Ci saranno poi grandi atleti che ci mostreranno dei veri ‘assalti’”, come Emanuele Lambertini vicecampione under 17 e poi 23 fioretto e spada paralimpico, un esempio di grande amore per la scherma che con il supporto della fisioterapia ha cambiato la sua vita dopo l’amputazione di una gamba. “La giornata si concluderà con un momento di musica per dare ancora di più il senso di una festa. Una giornata da ricordare, la festa della fisioterapia, che rimette in movimento la tua vita”, ha detto ancora il presidente AIFI.
La seconda iniziativa organizzata dall’Associazione italiana fisioterapisti si avvale invece della collaborazione e il sostegno di Federfarma, che oggi aderisce alla giornata informativa su tutto il territorio nazionale, presso le farmacie che si renderanno disponibili, dove i fisioterapisti soci AIFI potranno offrire un servizio informativo e consultivo gratuito sulla fisioterapia a tutti i cittadini interessati.
“Abbiamo siglato un accordo con Federfarmarma- ha spiegato Tavarnelli- con il duplice obiettivo di rafforzare nella cittadinanza il ruolo del fisioterapista e la conoscenza di questa figura, e quello dell’aspetto di centro di educazione sanitaria dei cittadini da parte delle farmacie. Saranno presenti i nostri associati per potere dare risposte a tutte le richieste e divulgare materiale informativo sul ruolo del fisioterapista e sulla valenza della fisioterapia”. Lo scopo di queste giornate, è dunque quello di sensibilizzare sulla figura del fisioterapista e sul fenomeno dell’abusivismo professionale: “Noi mettiamo in campo durante tutto l’anno iniziative contro l’abusivismo. Fino a che non ci sarà un Ordine professionale, noi saremo perennemente in campo per aiutare i cittadini a riconoscere il fisioterapista certificato. Proprio per questo l’AIFI è costantemente a disposizione delle amministrazioni pubbliche e dei singoli cittadini per la verifica dei titoli dei fisioterapisti. Tutte le iniziative che organizziamo fanno parte di quell’opera di sensibilizzazione della nostra campagna che si chiama appunto ‘Le mani giuste’”, ha concluso il presidente Tavarnelli.
“E’ assolutamente importante che il cittadino abbia consapevolezza del ruolo del fisioterapista nell’ambito del sistema salute, e sia quindi in grado di compiere scelte informate e consapevoli, in risposta ai propri bisogni. In mancanza di un Ordine professionale è difficoltoso quantificare il numero dei fisioterapisti ‘veri’, abbiamo comunque la certezza che il numero di abusivi sia spaventoso. Basta notare la quantità abnorme di pubblicità ingannevole, le locandine sui pali della luce che promettono di curare tutti i mali. Da anni abbiamo iniziato a ragionare in positivo, dicendo chi siamo e cosa facciamo, raccomandando ai cittadini di fare attenzione, ricordando a tutti che i nostri associati sono veri professionisti”. E’ quanto ha dichiarato Mauro Tavarnelli, presidente dell’AIFI, in merito alla Giornata mondiale della fisioterapia.

Posted in Cronaca/News, Medicina/Medicine/Health/Science | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

I 58 anni di Aifi

Posted by fidest press agency su sabato, 10 giugno 2017

Ministero saluteDal percorso dei nuovi Lea fino alle aperture sulla laurea quinquennale in Fisioterapia. Il presidente dell’AIFI, Mauro Tavarnelli, guarda al futuro e a quali saranno le priorità per la professione, partendo dai 58 anni che l’Associazione italiana fisioterapisti ha festeggiato l’8 giugno. L’occasione ideale per tracciare anche un bilancio delle attività svolte finora e delle sfide che attendono l’AIFI, anche in vista del congresso nazionale che si terrà a Roma i prossimi 12 e 13 ottobre. La prima questione da affrontare è sicuramente quella dei Livelli essenziali di assistenza: continua infatti il lavoro della Commissione nazionale di aggiornamento voluta dal ministero della Salute, con l’obiettivo di recepire i pareri delle commissioni Sanita’ di Camera e Senato. L’auspicio dell’AIFI è “vengano accolti in pieno, perche’ secondo noi cambiano in modo molto importante il senso dei Lea”, mentre “stiamo iniziando i contatti con i cittadini e le rappresentative delle associazioni di disabili. Chiederemo di nuovo di essere ascoltati in audizione”, fa sapere Tavarnelli. Per quanto riguarda la formazione universitaria, l’Associazione porta avanti l’idea che “tre anni sono insufficienti per preparare un professionista al passo con i tempi e con l’avanzamento di tecnologie, cultura e scienza della fisioterapia”. Ecco dunque la spinta verso la laurea quinquennale. “I contatti con i ministeri della Salute e dell’Istruzione sono interessanti, e anche dalle forze politiche abbiamo registrato delle aperture: adesso dobbiamo continuare su questa strada”.
Questi e altri temi saranno discussi a ottobre durante il congresso nazionale. “Il momento di sintesi e di rilancio dell’attivita’”, secondo Tavarnelli, in cui sarà importante stare “molto attenti a non perdere quanto di buono si e’ fatto, ma allo stesso tempo cercare di impostare il nuovo lavoro con una serena autocritica”.

Posted in Cronaca/News, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »