Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 32 n° 279

Posts Tagged ‘ail’

AIL Nazionale schierata a fianco dell’URB

Posted by fidest press agency su mercoledì, 22 luglio 2020

L’AIL – Associazione Italiana contro Leucemie, linfomi e mieloma da oltre 50 anni sostiene i Centri di Ematologia italiani e la Ricerca Scientifica nel campo dei tumori del sangue e lo fa con particolare impegno, anche perché l’Ematologia italiana è riuscita negli ultimi decenni a mettere a segno fondamentali progressi sulla conoscenza delle basi genetico-molecolari dei tumori del sangue. In molti casi, grazie a questi avanzamenti, si sono ottenuti significativi miglioramenti della risposta alla terapia e della sopravvivenza. Tutto ciò ha contribuito a far crescere l’Ematologia fino a diventare un’eccellenza di riconosciuto valore internazionale.Una delle realtà certamente meritevoli di essere menzionate all’interno di questo scenario, è l’URB – Unità di Ricerca Biotecnologica di Aprigliano (Cosenza), il cui direttore scientifico è attualmente il dottor Fortunato Morabito, già primario dell’UOC di Ematologia dell’Ospedale Annunziata di Cosenza. L’Unità di Ricerca Biotecnologica, infatti, fa parte della rete nazionale LabNet sviluppata dal Gruppo Italiano GIMEMA e nata dall’esigenza di creare una rete di laboratori certificati di alta qualità, che seguono protocolli condivisi e procedure standardizzate, riconosciute a livello internazionale, al fine di effettuare una diagnosi precisa e accurata, utilizzando le più avanzate tecniche di diagnostica molecolare, e monitorare al meglio la malattia e la risposta alla terapia.Il progetto, nato nel 2008 per i pazienti con Leucemia Mieloide Cronica (LMC), oggi è stato esteso anche ai pazienti con Leucemia Mieloide Acuta (AML), con Sindromi Mielodisplastiche (MSD) e Neoplasie Mieloproliferative croniche Philadelphia-negative (MPN Ph-). Nella rete LabNet LMC operano 55 Laboratori standardizzati, e ciascuno di essi funziona da riferimento per uno o più Centri di ematologia su tutto il territorio italiano. Ogni anno, i Laboratori certificati LabNet sono sottoposti a rigorosi controlli di qualità per la standardizzazione di metodiche altamente sofisticate. La complessità delle indagini di laboratorio è, infatti, aumentata ed ha portato ad una sempre maggiore specializzazione dei Laboratori diagnostici, da un lato, perché solo anni di esperienza in un determinato ambito consentono di arrivare a elevati standard di qualità nell’esecuzione degli esami; dall’altro, perché l’elevato costo di queste tecniche diagnostiche può trovare la sua sostenibilità solo in un sistema di gestione di risorse e competenze centralizzato.Il Laboratorio Ematologico dell’Unità di Ricerca Biotecnologica di Aprigliano è sostenuto da AIL Cosenza Fondazione Amelia Scorza ONLUS e da anni opera in questo ambito, partecipando a tutti i controlli di qualità organizzati nell’ambito delle reti LabNet. Pertanto, risulta competente e qualificato per la gestione dei pazienti nel territorio in questione. Il suddetto Laboratorio ha, infatti, acquisito da tempo tutte le certificazioni nell’ambito dei progetti:
LabNet LMC per la diagnosi e il monitoraggio della leucemia mieloide cronica;
LabNet LMA per la diagnosi della leucemia mieloide acuta e il monitoraggio della malattia minima residua;
JakNet per la diagnosi e il monitoraggio delle patologie mieloproliferative croniche Ph negative.
Oggi, però, l’URB di Aprigliano vive un momento grande difficoltà e la vicinanza di tutta l’AIL è più che mai necessaria, in quanto, nell’ambito di un più ampio progetto regionale di razionalizzazione della rete dei laboratori, sembrerebbe ormai prossima la decisione del Commissario straordinario della Azienda Ospedaliera di Cosenza di trasferire l’attività di diagnostica ematologica dal l’URB di Aprigliano al laboratorio centrale dell’Ospedale dell’Annunziata, creando, di fatto, le premesse per un’inevitabile ridimensionamento delle grandi capacità di ordine assistenziale e scientifico che hanno connotato, per circa un decennio, l’attività di questo centro di eccellenza.Per questa ragione, tutta la grande comunità AIL è schierata accanto alla Sezione AIL di Cosenza e alla sua Presidente, che si è sempre impegnata nel sostenere questa eccellenza, anche con battaglie legali, che ci auguriamo portino i risultati sperati di mantenere attivo il Laboratorio Specialistico Ematologico dell’URB e del suo ruolo cruciale di anello di congiunzione tra ospedale e territorio nella diagnosi e cura dei tumori del sangue.Adesso, si attendono le decisioni del TAR Calabria, che dovrebbero giungere entro la fine del mese.

Posted in Diritti/Human rights, Medicina/Medicine/Health/Science | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

A proposito dell’infermiere di famiglia l’Ail suggerisce

Posted by fidest press agency su domenica, 12 luglio 2020

L’AIL Associazione Italiana contro Leucemie, linfomi e mieloma, ha partecipato all’audizione informale nell’ambito dell’esame dei Disegni di Legge al Senato n.1346 e n.1751, riguardanti l’introduzione della figura dell’infermiere di famiglia e di comunità e le disposizioni in materia di assistenza infermieristica domiciliare. In proposito suggerisce che:l’infermiere di famiglia eroghi assistenza sanitaria al domicilio del paziente in collaborazione non solo con il medico di medicina generale ma anche con altri professionisti, tra cui i medici specialisti, presenti sul territorio e nelle strutture ospedaliere; identifichi e valuti lo stato di salute e i bisogni degli individui e delle famiglie non solo nel loro contesto culturale e di comunità, ma anche rispetto al contesto abitativo, che dovrebbe essere idoneo ad accogliere pazienti con alto rischio di infezione, come i pazienti ematologici; venga inserita la specifica di prevenzione primaria, secondaria e terziaria comprendendo così anche quelle legate alle infezioni correlate all’assistenza; sia fatto un richiamo all’integrazione con le organizzazioni del Terzo settore e con le Associazioni di volontariato e di pazienti, spesso indispensabili per dare risposte complete a pazienti e familiari; e nella definizione e misurazione degli obiettivi affidata agli infermieri di famiglia sia prevista la partecipazione del Terzo Settore e delle Associazioni di volontariato e di pazienti; sia prevista una adeguata formazione specialistica. (Alessandro Spinelli)

Posted in Medicina/Medicine/Health/Science | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

“Stelle di Natale AIL 2019”

Posted by fidest press agency su giovedì, 5 dicembre 2019

Quest’anno giunge alla sua 31° edizione, in programma nei giorni 6, 7 e 8 dicembre 2019 in 4.800 piazze italiane. L’iniziativa è promossa dall’Associazione Italiana contro le Leucemie, i Linfomi e il Mieloma per raccogliere fondi a favore della lotta contro i tumori del sangue.
La manifestazione, sotto l’Alto Patronato del Presidente della Repubblica, consiste nell’offrire una Stella di Natale a chi verserà un contributo minimo associativo di € 12, diventando così Sostenitore della nostra Associazione.
L’AIL, riconosciuta con DPR n. 481 del 19/09/1975, è impegnata da 50 anni nel promuovere e sostenere la ricerca scientifica nel campo delle leucemie, mettere in atto l’assistenza sanitaria necessaria a migliorare la qualità della vita dei malati e dei loro familiari, e nel sensibilizzare l’opinione pubblica alla lotta contro le malattie ematologiche. Attualmente l’Associazione si articola in 81 sezioni provinciali distribuite su tutto il territorio nazionale. Il 2019 è un anno davvero importante per l’AIL che celebra i suoi 50 anni di attività al fianco dei malati, per questo insieme alla tradizionale Stella di Natale, in molte piazze e presso tutte le sezioni provinciali, sarà disponibile il nuovo gadget solidale: la scatola di cioccolatini assortiti AIL “Sogni di cioccolato”.

Posted in Cronaca/News | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Passeggiata solidale non competitiva

Posted by fidest press agency su mercoledì, 18 settembre 2019

Roma Domenica 29 settembre dalle ore 9 è in programma, nel verde della terrazza del Pincio di Villa Borghese a Roma, per il terzo anno, la Fitwalking a sostegno di AIL. La 3° edizione della manifestazione giunge in un anno molto importante per l’Associazione Italiana contro le Leucemie, i linfomi e il mieloma, che nel 2019 celebra 50 anni di passione e impegno per i pazienti e la ricerca sui tumori del sangue. La passeggiata solidale non competitiva ha l’obiettivo di raccogliere fondi per sostenere i pazienti ematologici e le loro famiglie. È realizzata con il patrocinio del Ministero della Salute, del Comune di Roma e del CONI ed avrà inizio alle ore 9.00 (partenza ore 10:30) con un percorso di 3 o 6 Km all’interno della Villa.
La Fitwalking for AIL 2018 ha visto la partecipazione di 1200 iscritti con la presenza di 100 bambini, anche quest’anno sarà una importante occasione per raccontare i traguardi raggiunti e le ulteriori prospettive nella cura dei tumori del sangue e per informare i pazienti affetti da queste patologie sulla possibilità di condurre una vita attiva, incoraggiandoli alla pratica dello sport. I rilevanti risultati negli studi scientifici e le terapie sempre più efficaci e mirate, hanno infatti determinato un grande miglioramento nella diagnosi e nella cura dei pazienti ematologici. È necessario però continuare su questa strada per raggiungere nuovi obiettivi e rendere leucemie, linfomi e mielomi sempre più guaribili.
Fitwalking è una disciplina sportiva nata solo qualche anno fa ma ormai molto diffusa; utile per mantenere il fisico allenato senza compiere sforzi eccessivi, è l’ideale per chi desidera fare sport e migliorare le proprie capacità fisiche passeggiando nella natura.
In occasione della Fitwalking for AIL, sulla Terrazza del Pincio verrà allestito un villaggio per l’accoglienza; il percorso prevede la partenza dalla scenografica Terrazza e poi 3 o 6 km attraverso il parco, con il taglio del traguardo nuovamente al Pincio.

Posted in Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

FitWalking for AIL 2019: Passeggiata solidale non competitiva

Posted by fidest press agency su giovedì, 5 settembre 2019

Roma domenica 29 settembre presso la Terrazza del Pincio di Villa Borghese. Avrà inizio alle ore 9.00 (partenza ore 10.30) nel verde della terrazza del Pincio di Villa Borghese con un percorso di 3 o 6 chilometri all’interno della Villa. L’iniziativa a sostegno di AIL ha l’obiettivo di raccogliere fondi per sostenere i pazienti oncoematologici e le loro famiglie. È realizzata con il patrocinio del Ministero della Salute e del CONI.

Posted in Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Ail incontra la ministra della salute

Posted by fidest press agency su giovedì, 18 luglio 2019

ail ministro saluteUna delegazione di AIL – Associazione Italiana contro le Leucemie, i linfomi e il mieloma, in occasione dei 50 anni dalla sua fondazione, ha incontrato la Ministra della Salute Giulia Grillo. L’incontro ha fatto seguito alla partecipazione di AIL alla Maratona Patto per la Salute, occasione nella quale erano state presentate tre proposte riguardanti l’equità nell’accesso alle cure, la mobilità sanitaria e la governance farmaceutica.
Sono intervenuti per AIL il Direttore Generale Francesco Gesualdi e la Responsabile AIL Pazienti Sabrina Nardi, che hanno illustrato alla Ministra il lavoro svolto dall’Associazione in questo primo mezzo secolo di attività a favore dei pazienti ematologici e dei loro familiari. Oggetto dell’incontro sono state le attività di AIL su tutto il territorio nazionale, con i suoi 20.000 volontari che operano nelle 81 sezioni provinciali dell’Associazione, a sostegno dei pazienti ematologici e dei loro familiari, supportando il Servizio Sanitario Nazionale e le attività dei Gruppi AIL Pazienti impegnati nell’empowerment, nell’auto-mutuo aiuto e nell’advocacy. In particolare è stato evidenziato l’impegno nelle attività che da sempre sono il fulcro della missione di AIL, vale a dire: l’Assistenza domiciliare che, portando le cure a casa dei pazienti, rende la loro vita più facile e riduce il rischio di infezioni; il sostegno nelle cure ematologie per garantire servizi spesso carenti, come il supporto psicologico; il sostegno alle attività dei Gruppi pazienti per l’empowerment dei pazienti e dei familiari, attraverso seminari pazienti/medici, convegni, sportelli gratuiti con servizi ematologici, psicologici e sociali; il trasporto verso i centri di cura e l’alloggio gratuito nelle case alloggio AIL per i pazienti altrimenti costretti a lunghi spostamenti; il sostegno alla ricerca e alla formazione professionale attraverso borse di studio e finanziamento della ricerca indipendente; la qualificazione del volontariato e l’interlocuzione istituzionale per migliorare la vita di pazienti e familiari.Durante il colloquio è stato affrontato anche il tema delle prospettive future per la cura dei tumori del sangue, in particolare il Patto per la salute con le proposte di AIL e l’ingresso delle CAR-T nelle terapie, la cui definizione del prezzo dovrebbe giungere entro l’anno.
“Ringraziamo la Ministra Giulia Grillo per l’incontro, – ha dichiarato il professor Sergio Amadori, Presidente Nazionale AIL – per la sensibilità e recettività rispetto ai temi proposti che riguardano da una parte una sfida significativa per il nostro Paese nell’accesso all’innovazione, e dall’altra un supporto per la qualificazione e la cura del volontariato e dei volontari. Abbiamo voluto mettere a disposizione delle istituzioni il supporto che AIL può dare ai pazienti che avranno bisogno di CAR-T per curarsi, come le case alloggio e il supporto per il trasporto, oltre che la vicinanza dei nostri volontari per affrontare un percorso faticoso, non dimenticando che c’è una gran parte di pazienti che ha bisogno di altri tipi di terapie che oggi già hanno successo e di avere la certezza di accesso tempestivo e di qualità alle cure. Per questo stiamo lavorando alla creazione di un osservatorio dedicato. Apprezziamo l’impegno nel recepire la nostra proposta di creare un forum di stakeholder per la gestione delle CAR-T e il monitoraggio della corretta implementazione per evitare disuguaglianze, così come quello di sostenere la scuola di volontariato AIL.” (foto: copyright ail)

Posted in Cronaca/News, Medicina/Medicine/Health/Science | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

AIL: ieri, oggi, domani

Posted by fidest press agency su mercoledì, 20 marzo 2019

Roma aeroporto Fiumicino Venerdì 22 marzo alle ore 11,30 presso il Terminal 3 dell’Aeroporto “Leonardo Da Vinci” di Fiumicino (Area Partenze) l’Associazione Italiana contro le Leucemie, i Linfomi e il Mieloma in occasione del cinquantenario della sua nascita inaugura un’importante mostra celebrativa intitolata “AIL ieri, oggi, domani” che sarà in esposizione dal 22 marzo al 26 maggio con il Patrocinio della Regione Lazio e del Comune di Fiumicino. La mostra itinerante proseguirà successivamente a Bologna, nel mese di giugno.Il 2019 è un anno davvero importante per l’AIL che celebra i suoi 50 anni di attività. Era l’8 aprile 1969 quando venne costituita a Roma con l’obiettivo di sostenere la ricerca, l’assistenza e sensibilizzare l’opinione pubblica sulle malattie del sangue. Oggi l’AIL è una realtà forte e radicata, presente più che mai nel cuore della gente e sul territorio nazionale. Una grande storia costruita giorno dopo giorno sotto la guida illuminata del Professor Franco Mandelli, una storia che è stata protagonista e testimone dello sviluppo dell’Ematologia italiana. La mostra celebrativa “AIL ieri, oggi, domani” rievoca momenti, episodi e personaggi che hanno contribuito in maniera rilevante alla costituzione e alla straordinaria crescita di AIL in mezzo secolo di attività attraverso l’opera delle 81 sezioni provinciali AIL.L’esposizione di 200 metri quadrati, vasta area generosamente concessa da ADR Aeroporti di Roma, racconta la storia dell’AIL in maniera attuale e coinvolgente, un viaggio che affianca ai classici pannelli esplicativi, mappe interattive e schermi al plasma per raccontare 50 anni di storia partendo dalla nascita dell’Associazione continuando con le tappe principali e le attività portate avanti fino ad oggi. Un lavoro di grande responsabilità che l’AIL e il suo Presidente Nazionale, il Professor Sergio Amadori, continuano ad assolvere, sostenendo i malati e le loro famiglie, accompagnandoli in tutte le fasi, spesso difficili, della malattia, combattendo insieme a loro per migliorarne la qualità della vita e offrendo loro servizi, aiuto e comprensione nel rispetto della dignità umana e della persona. “Questi primi 50 anni di storia della nostra organizzazione sono costellati di importanti successi – ha ricordato il professor Sergio Amadori – abbiamo contribuito allo sviluppo della ricerca scientifica in campo ematologico; abbiamo moltiplicato i servizi offerti ai pazienti; abbiamo incrementato le interazioni con i centri ematologici e abbiamo visto crescere il numero dei nostri volontari, per noi patrimonio irrinunciabile. È stato un percorso non sempre semplice ma grazie al confronto continuo col territorio e le istituzioni, siamo diventati un punto di riferimento nel nostro Paese. L’AIL è un’Associazione con un passato importante e che guarda al futuro con fiducia”.Ampio spazio è dedicato all’interno dell’esposizione alle grandi campagne di raccolta fondi e sensibilizzazione, quelle fondanti, la Partita del cuore, Trenta Ore per la Vita, Angeli sotto le stelle, Carreras in Vaticano, che hanno reso possibile lo sviluppo dell’AIL, e le tradizionali campagne, Uova di Pasqua, Stelle di Natale, Giornata Nazionale per la lotta contro Leucemie, Linfomi e Mieloma, 5 per mille, consueti appuntamenti dell’Associazione. Un viaggio cronologico che, grazie alla collaborazione con Rai Teche, mostrerà documenti originali, interviste, filmati, fotografie, manifesti e locandine attraverso cui si snoderà la narrazione dei grandi risultati scientifici ottenuti e i successi delle iniziative solidali.www.ail.it

Posted in Cronaca/News, Medicina/Medicine/Health/Science | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

L’Ail in occasione dei suoi 50 anni in udienza da Papa Francesco

Posted by fidest press agency su giovedì, 28 febbraio 2019

Roma Sabato 2 marzo alle ore 12 la comunità di AIL, con i volontari delle sue 81 sezioni provinciali, pazienti e familiari, medici e ricercatori, arriverà da tutta Italia per incontrare Papa Francesco, guidata dal professor Sergio Amadori, Presidente Nazionale AIL e dal dottor Francesco Gesualdi, Direttore generale dell’Associazione, presso l’Aula Paolo VI della Città del Vaticano. Il 2019 è un anno molto importante per l’Associazione Italiana contro le Leucemie, i linfomi e il mieloma, l’anno nel quale ricorre il cinquantenario dalla sua fondazione, occasione per ripercorrere le tappe che hanno portato AIL a crescere e diventare punto di riferimento per i pazienti ematologici e le loro famiglie.
Il via alle celebrazioni sarà dato dall’incontro di Papa Francesco con i 6.000 volontari, pazienti e amici di AIL che con gioia e grande emozione affolleranno l’Aula Paolo VI per l’udienza generale. “Ringrazio sentitamente Sua Santità per averci concesso l’onore di incontrare la nostra Associazione in occasione di questa, per noi, importantissima ricorrenza. Questi primi 50 anni di storia della nostra organizzazione sono costellati di importanti successi – ha ricordato il professor Sergio Amadori – abbiamo contribuito allo sviluppo della ricerca scientifica in campo ematologico; abbiamo moltiplicato i servizi offerti ai pazienti; abbiamo incrementato le interazioni con i centri ematologici e abbiamo visto crescere il numero dei nostri volontari, per noi patrimonio irrinunciabile. È stato un percorso non sempre semplice ma grazie al confronto continuo col territorio e le istituzioni, siamo diventati un punto di riferimento nel nostro Paese. L’AIL è un’Associazione con un passato importante e che guarda al futuro con fiducia”.Il Pontefice darà il Suo sostegno ed esprimerà la Sua vicinanza ai malati ematologici e saluterà i volontari e i medici che ogni giorno danno valore all’opera di AIL rendendo possibile la sua missione: migliorare la qualità di vita dei pazienti, sostenere la ricerca scientifica e sensibilizzare l’opinione pubblica al tema della lotta ai tumori del sangue.

Posted in Cronaca/News | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Qual è l’impegno di AIL nell’assistenza ai pazienti e alle loro famiglie?

Posted by fidest press agency su lunedì, 12 novembre 2018

By Felice Bombaci Responsabile Gruppi AIL Pazienti. AIL è nata con l’intento di dare supporto e di alleviare il peso della malattia ai pazienti e familiari affetti da tumori del sangue, e da sempre supporta i familiari in questo percorso spesso lungo e difficile.
Da dieci anni sono nati i gruppi pazienti che operano all’interno di AIL con lo scopo principale di sviluppare iniziative e attività rivolte ai pazienti e ai loro familiari, per aumentare la consapevolezza delle patologie diagnosticate e consentire ai pazienti di affrontare con più serenità il percorso terapeutico.
Da 50 anni AIL è un punto di riferimento certo per chiunque abbia una diagnosi di tumore del sangue.
Quando arriva la diagnosi di un tumore questa non colpisce solo chi l’ha avuta, ma anche tutti i suoi familiari, che si ritrovano all’improvviso a dover affrontare una situazione sconosciuta e che porta con sé una serie di conseguenze inevitabili.
Uno degli effetti della malattia è la riduzione dell’attività lavorativa e il conseguente impatto economico che si ripercuote inevitabilmente su tutta la famiglia.
AIL supporta i pazienti che devono sottoporsi a terapie lontano dalla propria città di residenza contribuendo alle spese di trasporto, supportando i cosiddetti viaggi solidali, e attraverso le Case alloggio AIL; l’Associazione inoltre cerca di alleviare il più possibile il peso della malattia tramite i servizi offerti come l’assistenza domiciliare.
Il bisogno principale delle famiglie è avere qualcuno che possa aiutarli a ridurre il peso e l’impatto che il tumore ha su di loro, sia dal punto di vista economico sia dal punto di vista emotivo e psicologico. Una famiglia che si trova a dover comunicare una diagnosi così difficile a bambini e ragazzi ha bisogno di supporto e vicinanza, che è quello che AIL fa da 50 anni con le sue équipe multi-specialistiche.
Il Mieloma Multiplo è una malattia che colpisce gli adulti e lo fa in maniera improvvisa spesso riducendo la capacità fisica delle persone colpite. Le microfratture che caratterizzano il manifestarsi della malattia infatti possono determinare un’invalidità che può costringere il paziente ad essere accompagnato, accentuando così in famiglia, già prima dell’avvio del percorso terapeutico, l’esigenza di un supporto maggiore dedicato agli spostamenti, rispetto ad altre diagnosi di tumore del sangue. Grazie alle nuove terapie queste esigenze sono migliorate ma prima del loro avvio queste problematiche sono molto sentite dai pazienti e dalle loro famiglie.

Posted in Medicina/Medicine/Health/Science, Welfare/ Environment | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Fitwalking for AIL: passeggiata solidale non competitiva

Posted by fidest press agency su giovedì, 20 settembre 2018

Domenica 30 settembre è in programma a Roma la seconda edizione della Fitwalking a sostegno di AIL nel verde della terrazza del Pincio di Villa Borghese. La passeggiata solidale non competitiva ha l’obiettivo di raccogliere fondi per sostenere i pazienti oncoematologici e le loro famiglie. È realizzata con il patrocinio del Comune di Roma e del CONI ed avrà inizio alle ore 9.00 (partenza ore 10:30) con un percorso di 3 o 5 Km all’interno della Villa. La Fitwalking for AIL sarà una importante occasione per raccontare i traguardi raggiunti e le ulteriori prospettive nella cura dei tumori del sangue e per informare i pazienti affetti da queste patologie sulla possibilità di condurre una vita attiva, incoraggiandoli alla pratica dello sport. I rilevanti risultati negli studi scientifici e le terapie sempre più efficaci e mirate, hanno infatti determinato un grande miglioramento nella diagnosi e nella cura dei pazienti ematologici. È necessario però continuare su questa strada per raggiungere nuovi obiettivi e rendere leucemie, linfomi e mielomi sempre più guaribili.
Fitwalking è una disciplina sportiva nata solo qualche anno fa ma ormai molto diffusa; utile per mantenere il fisico allenato senza compiere sforzi eccessivi, è l’ideale per chi desidera fare sport e migliorare le proprie capacità fisiche passeggiando nella natura.
In occasione della Fitwalking for AIL, sulla Terrazza del Pincio verrà allestito un villaggio per l’accoglienza; il percorso prevede la partenza dalla scenografica Terrazza e poi 3 o 5 km attraverso il parco, con il taglio del traguardo nuovamente al Pincio.
L’AIL, da 50 anni, promuove e sostiene la ricerca scientifica per la cura delle leucemie, dei linfomi e del mieloma. Assiste i malati e le loro famiglie, accompagnandoli in tutte le fasi del lungo e spesso sofferto percorso della malattia, offrendo loro servizi, conoscenza e comprensione. È al loro fianco per migliorarne la qualità della vita e sostenerli nel complesso percorso delle cure.La quota di partecipazione alla Fitwalking for AIL è di 10 euro che saranno destinati interamente all’Associazione.L’iniziativa è stata realizzata grazie al sostegno di AMGEN, ABBVIE, SANOFI GENZYME, ROME AMERICAN HOSPITAL, ALCE NERO, ARCAPLANET, GERMINAL BIO, S.M.’87, BELOW THE SIGN.

Posted in Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Il Professor Sergio Amadori è il nuovo Presidente Nazionale dell’AIL

Posted by fidest press agency su giovedì, 10 maggio 2018

L’Associazione Italiana contro Leucemie, Linfomi e Mieloma ha un nuovo presidente. L’illustre ematologo è stato eletto all’unanimità nel corso dell’ultima assemblea dei soci e riceve il testimone dal Professor Franco Mandelli, che ha guidato l’Associazione per molti anni e che ora è Presidente Onorario.Il Prof. Sergio Amadori si è formato alla storica scuola di Ematologia di Franco Mandelli, presso il Policlinico Umberto I, Università Sapienza di Roma, dove si sono specializzati alcuni tra i più importanti esperti in Italia. Dopo una doppia specializzazione, in Ematologia e Pediatria, e un’esperienza negli Stati Uniti, Sergio Amadori inizia una carriera ricca di incarichi di prim’ordine. Prima diventa docente universitario presso l’Università Sapienza di Roma e poi dirige due importanti divisioni di Ematologia della capitale: nel 1994 diventa Direttore della Unità Operativa Complessa di Ematologia dell’Ospedale S. Eugenio e nel 2005 passa alla direzione della Unità Operativa Complessa di Ematologia del Policlinico Università Tor Vergata, Ateneo che lo ha nominato anche professore onorario.
Il Prof. Amadori ha all’attivo oltre 300 pubblicazioni su argomenti di Ematologia generale e neoplastica ed ha ricoperto incarichi dirigenziali anche nell’ambito di importanti organismi scientifici: dal 2003 al 2005 è Chairman dell’EORTC Leukemia Group, dal 2004 al 2009 è Presidente della SIE, Società Italiana di Ematologia e dal 2004 ad oggi è Chairman dell’Acute Leukemia Working Party del GIMEMA, Gruppo Italiano Malattie EMatologiche dell’Adulto .
L’incontro con AIL ha segnato un passaggio importante nella vita personale e professionale di
Sergio Amadori che è stato consigliere d’amministrazione e poi Vice Presidente dell’Associazione per diversi anni.“Sono orgoglioso di raccogliere l’importante eredità di impegno sociale e solidale
del Prof. Mandelli – ha dichiarato il neo presidente– persona che ha contribuito in modo decisivo allo sviluppo del terzo settore in Italia e con cui continuerò a collaborare. Il mio scopo ora è coordinare e armonizzare le scelte e i progetti dell’AIL, ampliando e rafforzando le attività dell’Associazione: il sostegno alla ricerca scientifica, l’assistenza domiciliare, le case alloggio e il supporto ai reparti di ematologia del Paese. In questa mia nuova avventura avrò accanto dei preziosi alleati, i migliaia di volontari che sono i veri protagonisti della nostra organizzazione”.
L’AIL, costituita a Roma l’8/04/1969 opera sul territorio nazionale grazie all’attività di 81 Sezioni provinciali che collaborano in stretto rapporto con i Centri di Ematologia. Il ruolo fondamentale dell’AIL è l’attività svolta in collaborazione con le strutture pubbliche, sia universitarie che ospedaliere, a favore dei malati. L’organizzazione si basa sull’autonomia delle singole sedi provinciali e sul principio che i fondi siano spesi, nel più limpido dei modi, là dove sono raccolti e per gli obiettivi che di volta in volta vengono proposti: ricerca scientifica, assistenza sanitaria, formazione del personale.

Posted in Cronaca/News, Medicina/Medicine/Health/Science | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

New Perspective: un evento dedicato all’Associazione italiana contro le leucemie, i linfomi e il mieloma

Posted by fidest press agency su giovedì, 28 dicembre 2017

Paola Di BelloLetizia CarielloMilano Dal 26 gennaio al 18 febbraio 2018, la Triennale di Milano Viale Alemagna 6 ospita New Perspective, un evento dedicato all’Associazione italiana contro le leucemie, i linfomi e il mieloma, col patrocinio della SIE Società Italiana di Ematologia e di REL Rete Ematologica Lombarda, e il supporto di Takeda Italia, per informare e sensibilizzare alla lotta contro i tumori del sangue, con particolare attenzione al mieloma multiplo. Tutti i proventi ricavati dalla vendita dei biglietti e del catalogo saranno infatti interamente devoluti a sostegno di progetti AIL destinati a pazienti affetti da mieloma multiplo.Da un’idea di Ogilvy Italia, agenzia di comunicazione, nasce New Perspective: una mostra, curata da Denis Curti, che presenta installazioni, fotografie e video di 23 artisti le cui opere porteranno i visitatori a guardare la realtà, spesso difficile, da un’angolazione inedita.
“Un gruppo di artisti – afferma Denis Curti -, dotati di un particolare sismografo interiore, riesce a svelare punti di vista inediti sul mondo accompagnandoci all’interno di uno sviluppo armonico capace di misurare una quantità umana senza peso specifico”.
La collettiva, grazie alla regìa curatoriale che segue un registro visivo ed emotivo, presenterà autori italiani appartenenti a quella ‘generazione di mezzo’ nata nella seconda metà del secolo, che si troveranno per la prima volta a esporre tutti assieme.
Si potranno così ammirare le installazioni di Carola Bonfili, Letizia Carriello, Carlo Cossignani, Theo Drebbel, Manuel Felisi, Martino Genchi, Fabio Giampietro, Eva Marisaldi, Liliana Moro, Luca Pancrazzi, Lorenzo Vitturi, le fotografie di Silvia Camporesi, Lorenzo Cicconi Massi, Paola De Pietri, Maurizio Galimberti, Fabio Paleari, Marco Palmieri, Agnese Purgatorio, Paolo Ventura e i video di Olivo Barbieri, Paola Di Bello, Francesco Jodice, Masbedo.
Agnese PurgatorioUno dei compiti degli artisti è quello di registrare i cambiamenti della società con un occhio diverso e di stimolare una inedita visione del mondo, oltre a percepire la realtà da un diverso orizzonte cognitivo.Ecco allora che il groviglio di un nastro di ottone di Carlo Cossignani rivela un profilo di due volti, o che le ombre proiettate da due bicchieri producono la forma di una bottiglia nell’opera di Luca Pancrazzi, o la costrizione e l’angoscia di trovarsi all’interno di una fitta selva si stempera in speranza e nella possibilità di un cambiamento solo se si alza lo sguardo verso il cielo azzurro, come nella fotografia di Manuel Felisi.
O ancora, se nel video di Paola Di Bello, lo scorrere delle persone in una delle torri dello stadio di San Siro produce l’effetto di una vite senza fine che ruota all’infinito su sé stessa, in quello dei Masbedo, l’inquietudine di un luogo dominato dal senso di vuoto è in realtà un invito a superare la vertigine ed entrare in un mondo di bellezza.
Così come nelle fotografie di Maurizio Galimberti le regole prospettiche vengono disattese da nuovi punti di vista generando orizzonti inattesi, gli autoritratti di Paolo Ventura in veste di soldati reduci dalle grandi guerre riescono a comunicare la loro voglia di lasciarsi alle spalle tutti gli orrori che hanno vissuto per ricrearsi una nuova vita.
All’interno del percorso espositivo sarà creata una ‘camera immersiva’ al cui interno si troverà un’installazione interattiva per scoprire come, anche per i pazienti affetti da mieloma multiplo, possa vedere la malattia in una nuova prospettiva.
Fabio GiampietroNew Perspective si chiude idealmente con una sala esperienziale in cui si approfondirà la valenza scientifica dei contenuti proposti lungo tutta la mostra. Da un lato si informerà il visitatore sulla patologia, dall’altro si sottolineerà come, attraverso la ricerca e lo sviluppo di nuove cure, la qualità della vita del paziente sia notevolmente migliorata.
All’interno si troveranno delle isole multimediali, come l’installazione grazie alla quale, guardando attraverso gli oculari di un microscopio, sarà possibile distinguere le cellule aggredite dal mieloma multiplo da quelle attaccate dalla leucemia e dal linfoma. Inoltre, un tavolo interattivo focalizzerà l’attenzione sulle importanti attività di supporto ai pazienti svolte da AIL, come le cure domiciliari.
Durante il periodo di apertura si terranno delle iniziative collaterali, come workshop con gli artisti, conferenze, incontri con autori e molto altro.Accompagna la mostra un catalogo Silvana Editoriale.
Orari martedì – domenica, 10.30-20.30 Ingresso € 5,00 (Il ricavato verrà interamente devoluto ad AIL) Mostra non inclusa nel Biglietto Unico di Triennale. (foto: paola di bella, letizia cariello, agnese purgatorio, fabio giampietro)

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , , , , | Leave a Comment »

Attivo fino al 15 dicembre il numero solidale 45541 a sostegno dell’Assistenza Domiciliare AIL

Posted by fidest press agency su lunedì, 11 dicembre 2017

amadoriDopo il tradizionale appuntamento di solidarietà con le Stelle di Natale AIL, iniziativa promossa dall’Associazione Italiana contro le Leucemie, i linfomi e il mieloma l’8, 9 e 10 dicembre scorsi, continua l’impegno dell’Associazione a favore dei pazienti ematologici. Fino al 15 dicembre sarà possibile donare da rete fissa e mobile al 45541 inviando un SMS solidale per donare
2 € da telefoni cellulari Wind Tre, TIM, Vodafone, PosteMobile, Coop Voce e Tiscali; effettuare una chiamata da telefono fisso per donare 5 € Vodafone, TWT, Convergenze e PosteMobile e
5 o 10 euro da rete fissa TIM, Wind Tre, Fastweb e Tiscali.
I fondi raccolti andranno a sostegno dell’ Assistenza Domiciliare AIL, un servizio che consente ai malati, ad adulti e bambini, di essere seguiti da personale specializzato a casa, riducendo così i tempi di degenza ospedaliera. Ogni anno sono 2.432 i pazienti che, grazie all’AIL, sono seguiti nella propria abitazione da équipe multi-professionali composte da medici, infermieri professionali, assistenti sociali e psicologi. Sono 43 in tutta Italia le Sezioni territoriali dell’Associazione che erogano questo importante servizio, in costante collegamento con l’ospedale di riferimento e in stretta collaborazione con il Servizio Sanitario Nazionale. Vengono curati a casa i pazienti con patologie tumorali (leucemie, linfomi e mieloma) e persino pazienti sottoposti a trapianto di midollo, che possono essere così dimessi dall’ospedale in tempi decisamente più brevi. Le cure domiciliari rappresentano quindi un vantaggio non solo per i pazienti e le famiglie ma anche per il Sistema Sanitario Nazionale, poiché si riducono notevolmente i tempi della degenza ospedaliera. L’evoluzione dell’Assistenza Domiciliare ha permesso, fra l’altro, di anticipare le dimissioni di pazienti che si sottopongono ad una chemioterapia intensiva, per dare loro modo di trascorrere a domicilio il periodo più critico del rischio di infezioni ed emorragie o per proseguire le terapie iniziate nel reparto di degenza. Obiettivi dell’Assistenza Domiciliare AIL sono:
Migliorare la qualità di vita del paziente, attraverso il suo reinserimento nell’ambiente famigliare e l’erogazione di cure finalizzate al controllo dei sintomi
Aiutare coloro che assistono il paziente a casa attraverso un supporto sociale e psicologico. I famigliari, infatti, sono parte attiva del gruppo di assistenza
Aumentare la disponibilità di posti letto nei reparti specialistici a disposizione dei malati acuti che non possono rinunciare al ricovero.

Posted in Cronaca/News, Medicina/Medicine/Health/Science | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Ail: “Un punto in più” con Julio Velasco

Posted by fidest press agency su domenica, 1 ottobre 2017

Julio_VelascoBologna. Giovedì 5 ottobre dalle 17,30 alle 20, presso il MAST di Bologna (via Speranza, 42), si parlerà di gioco di squadra e cambiamento. Sarà l’occasione per professionisti e aziende per apprendere le più efficaci tecniche di gestione del gruppo messe a punto dal grande coach Julio Velasco; verranno approfondite le competenze che durante la sua carriera gli hanno permesso di trasformare un gruppo di giocatori in un team affiatato e vincente, e di raggiungere dei risultati incredibili. Attraverso la sua esperienza, l’allenatore di quella che è stata definita la “squadra del secolo”, fornirà degli insegnamenti fondamentali per chiunque aspiri a costruire un team di successo.
Velasco afferma: “Ricerca della qualità non significa perfezione, per il semplice motivo che non è possibile raggiungerla. Uno dei compiti di un vero allenatore è quello di individuare fra tutti gli elementi da migliorare in una partita, quelli che sono decisivi per la vittoria”.
L’iniziativa, rivolta ad aziende e professionisti di ogni settore, sarà completamente a favore di BolognAIL. I contributi raccolti con le iscrizioni infatti saranno interamente devoluti al sostegno della ricerca scientifica. L’AIL, riconosciuta ufficialmente con DPR n. 481 del 19-9-’75, ha lo scopo di promuovere lo sviluppo e la diffusione della ricerca scientifica e di sostenere l’assistenza ai malati ematologici attraverso l’intensa opera delle 81 Sezioni Provinciali distribuite in tutta Italia.

Posted in Cronaca/News, Medicina/Medicine/Health/Science | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Pedala contro le Leucemie

Posted by fidest press agency su domenica, 6 agosto 2017

Leucemia Mieloide Acuta Anche quest’anno la Granfondo Campagnolo Roma, uno tra gli eventi ciclistici più importanti d’Italia, si schiera al fianco di AIL per sostenere la lotta contro le Leucemie, i Linfomi e il Mieloma.La Granfondo Campagnolo Roma, giunta alla sua sesta edizione, è una manifestazione ciclistica in cui sport, storia, cultura, divertimento e salute convivono nello splendido scenario della Città Eterna. L’appuntamento, in programma a Roma Domenica 8 ottobre, sarà un’occasione per tutti gli appassionati delle due ruote, e non solo, per partecipare ad una grande gara di solidarietà. Per ogni iscritto alla corsa, infatti, sarà devoluto un contributo ad AIL. Inoltre, sarà possibile partecipare alla manifestazione come ciclista solidale, partendo così dalla prima fila della gara, ovvero dalla “griglia VIP”. A tal fine c’è tempo fino al 31 agosto per iscriversi su granfondo.ail.it, creando un proprio profilo personale sulla piattaforma di crowdfunding di AIL ed invitando parenti ed amici a donare, per conquistare il “pettorale solidale”.
I fondi raccolti da AIL saranno impiegati per finanziare il servizio di Cure Domiciliari per adulti e bambini. L’AIL finanzia oggi 51 servizi di cure domiciliari in Italia. Il servizio consente ai malati di essere seguiti da un’équipe specializzata nella propria abitazione, riducendo così, ove possibile, i tempi di degenza ospedaliera e assicurando nel contempo la continuità terapeutica dopo la dimissione.
La Granfondo Campagnolo Roma offre agli amanti della bicicletta l’emozione unica di pedalare, immersi nel fascino millenario della città più bella del mondo, passando per il Colosseo, i Fori Imperiali, l’Altare della Patria e i Castelli Romani. Saranno tre i diversi percorsi possibili, la “Gran Fondo Campagnolo Roma” su di un tracciato di circa 125 km, ”In bici ai Castelli” di circa 60 km, aperti a tutti, anche alla biciclette elettriche a pedalata assistita, e l’ ”Imperiale Appian way” riservata agli appassionati di ciclismo vintage. Inoltre, i bambini si potranno cimentare in una “Minifondo”, con varie tipologie di percorso e diversi livelli di difficoltà. Per l’occasione, presso le Terme di Caracalla, sarà allestito per 3 giorni un villaggio, dove sarà possibile assistere a concerti e spettacoli, show e premiazioni, praticare sport e prendere parte ad una vera festa dello sport e del divertimento.
L’AIL, da oltre 45 anni, promuove e sostiene la ricerca scientifica per la cura delle leucemie, dei linfomi e del mieloma. Assiste i malati e le loro famiglie, accompagnandoli in tutte le fasi del lungo e spesso sofferto percorso della malattia, offrendo loro servizi, conoscenza e comprensione. È al loro fianco per migliorarne la qualità della vita e sostenerli nel complesso percorso delle cure. info: granfondo.ail.it

Posted in Medicina/Medicine/Health/Science, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Delegazione AIL al Quirinale

Posted by fidest press agency su lunedì, 19 giugno 2017

mattarellamattarella1Roma stamani alle ore 12.00 presso il Palazzo del Quirinale, in occasione della Giornata Nazionale per la lotta contro leucemie, linfomi e mieloma del prossimo 21 giugno, il Presidente della Repubblica Sergio Mattarella ha incontrato una delegazione dell’AIL guidata dal Prof. Franco Mandelli, Professore Emerito di Ematologia e Presidente nazionale AIL.La delegazione ricevuta dal Capo dello Stato, composta da dodici Consiglieri di Amministrazione dell’AIL in rappresentanza delle 81 sezioni provinciali, ha illustrato al Presidente Mattarella i rilevanti progressi compiuti dalla ricerca scientifica e gli importanti risultati ottenuti dai progetti e dall’attività dell’Associazione, rivolti a rendere meno gravosa la lotta contro i tumori del sangue.L’AIL condivide idealmente questo importante riconoscimento con tutte le migliaia di volontari e sostenitori che partecipano con grande sensibilità alla sua azione sociale ed umanitaria.

Posted in Roma/about Rome, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Uova di Pasqua AIL

Posted by fidest press agency su giovedì, 23 marzo 2017

uova pasquaNei giorni 31 marzo, 1 e 2 aprile è in programma la 24° edizione dell’iniziativa Uova di Pasqua AIL, posta sotto l’Alto Patronato del Presidente della Repubblica.
La manifestazione è realizzata grazie all’impegno di migliaia di volontari dell’Associazione che offriranno un uovo di cioccolato a chi farà una donazione minima di 12 euro. Le Uova di Pasqua dell’AIL sono tutte caratterizzate dal logo dell’Associazione. L’iniziativa ha permesso negli anni di raccogliere significativi fondi destinati al sostegno di importanti progetti di Ricerca e Assistenza e ha inoltre contribuito a far conoscere i progressi della ricerca scientifica nel campo dei tumori del sangue. I rilevanti risultati negli studi e le terapie sempre più efficaci e mirate, compreso il trapianto di cellule staminali, hanno determinato un grande miglioramento nella diagnosi e nella cura dei pazienti ematologici. È necessario però continuare su questa strada per raggiungere ulteriori obiettivi e rendere le leucemie, i linfomi e il mieloma sempre più guaribili.I fondi raccolti saranno impiegati per:
uova pasqua tottisostenere la Ricerca Scientifica;
collaborare al servizio di Assistenza Domiciliare per adulti e bambini.
L’AIL finanzia oggi, su tutto il territorio, 51 servizi di cure domiciliari, di cui 22 anche pediatrici. Il servizio consente ai malati di essere seguiti da équipe multispecialistiche nella propria abitazione, riducendo così i tempi di degenza ospedaliera e assicurando nel contempo la continuità terapeutica dopo la dimissione;
sostenere le Case alloggio AIL, strutture situate nei pressi dei Centri Ematologici che accolgono i malati e i loro familiari costretti a spostarsi dal luogo di residenza per le cure. Attualmente sono 36 le città italiane che offrono questo servizio a 3.258 persone;
supportare il funzionamento dei Centri di Ematologia e di Trapianto di Cellule staminali e sostenere i laboratori per la diagnosi e la ricerca;
promuovere la formazione e l’aggiornamento professionale di medici, biologi, infermieri e tecnici di laboratorio.
L’iniziativa verrà realizzata grazie al contributo di migliaia di volontari che rappresentano per l’AIL un prezioso patrimonio all’efficace opera delle 81 Sezioni provinciali e all’aiuto di tutti gli organi di informazione che danno voce alla manifestazione.
Per conoscere le 4.500 piazze con le Uova di Pasqua AIL chiama il numero 06·70386013, visita il sito http://www.ail.ito scarica l’App ‘AIL Eventi’

Posted in Cronaca/News, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

AIL: Attivato sportello sociale

Posted by fidest press agency su sabato, 5 novembre 2016

vasi sanguigniL’AIL ha attivato il servizio di consulenza e supporto sui temi dei diritti e agevolazioni assistenziali e previdenziali rivolto ai pazienti di malattie ematologiche e ai loro familiari. Si tratta di un’importante novità che risponde ad una forte esigenza di informazione sui temi dei diritti civili e sociali, rivolta a coloro che convivono con le malattie del sangue. Gli esperti dello “Sportello Sociale” rispondono alle richieste relative alle normative che regolano:
l’accertamento delle minorazioni civili e dell’handicap
il riconoscimento dell’esenzione ticket
le condizioni per usufruire di assegni, pensioni e indennità
la concessione delle agevolazioni lavorative e fiscali
l’accesso ai servizi sociali
il diritto allo studio
Gli interessati possono compilare il modulo nell’Area Pazienti/Diritti e agevolazioni del sito http://www.ail.it.

Posted in Cronaca/News, Medicina/Medicine/Health/Science, Uncategorized | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Incontro Gruppo AIL Pazienti Linfomi

Posted by fidest press agency su giovedì, 13 ottobre 2016

franco-mandelliRoma, sabato 22 Ottobre, a partire dalle ore 9.30, presso la Sala Convegni dell’AIL in Via Casilina 5, incontro Gruppo AIL Pazienti Linfomi. Il Seminario è promosso dall’Associazione Italiana contro le Leucemie, i Linfomi e il Mieloma, si avvale del supporto scientifico della Fondazione Italiana Linfomi (FIL), organizzazione no profit che coordina e realizza progetti di ricerca per la cura dei Linfomi. L’iniziativa mira a diffondere informazioni corrette ed aggiornate sulla patologia (Linfoma di Hodgkin e Linfoma Non-Hodgkin) attraverso la promozione di incontri diretti tra medici e pazienti, offrendo nel contempo la possibilità di essere aggiornati sui recenti risultati della ricerca e sulle terapie più innovative disponibili. Il seminario sarà introdotto dal Prof. Franco Mandelli, Presidente Nazionale AIL e Professore Emerito di Ematologia “Sapienza” Università di Roma e dal Prof. Maurizio Martelli, Ematologia-Dipartimento di Biotecnologie Cellulari Università “ Sapienza” di Roma, Presidente Fondazione Italiana Linfomi ONLUS.
Il Prof. Alessandro Pulsoni, Ematologia-Dipartimento di Biotecnologie Cellulari Università “Sapienza” di Roma, aprirà il convegno con “ Indagini Diagnostiche e Valutazione nel trattamento e Follow Up dei pazienti affetti da Linfoma. Il Prof. Agostino Tafuri, Direttore U.O.C. Ematologia Azienda Ospedaliera Università Sant’Andrea-Sapienza Roma, affronterà il tema “Cause predisponenti e i fattori di rischio nelle malattie Linfoproliferative”. Il Prof. Alessandro Levis, Direttore Operativo della Fondazione Italiana Linfomi Onlus , esaminerà gli argomenti “Studi clinici e consensi informati”. La partecipazione al Seminario di altri illustri ematologi e di specialisti in vari settori della medicina consentirà di affrontare la patologia sotto molteplici aspetti: il trapianto allogenico del midollo osseo; gli effetti collaterali a lungo termine della terapia; la qualità di vita dopo il trattamento; la preservazione della fertilità maschile e femminile ed infine gli aspetti psicologici che possono emergere durante il percorso di cure.
Forte dell’esperienza degli altri due Gruppi Ail Pazienti già attivi, Gruppo AIL Pazienti Malattie Mieloproliferative Croniche Philadelphia negative e Gruppo AIL Pazienti Leucemia Mieloide Cronica, l’Associazione ha istituito nel 2016 un gruppo di auto-mutuo-aiuto aperto a pazienti e familiari di pazienti affetti da linfoma: il Gruppo Ail Pazienti Linfomi. Lo scopo, oltre all’informazione su temi di carattere scientifico, è quello di condividere tematiche di interesse comune (come districarsi nel dedalo della burocrazia, imparare a conoscere i propri diritti, rapporto con la malattia, rapporti familiari e sociali).
Le attività dei Gruppi Pazienti originano dall’esperienza degli incontri Pazienti Medici che da oltre 10 anni AIL organizza sul territorio. Nel 2015 i Seminari hanno permesso l’incontro diretto fra circa 1.000 pazienti e familiari e 74 Ematologi.
Ogni anno 3,5 – 4 persone ogni 100.000 abitanti contraggono un linfoma di Hodgkin; è pertanto un tumore relativamente raro; non bisogna però dimenticare che nell’ambito della popolazione di età compresa fra i 15 e i 35 anni rappresenta una delle più frequenti forme tumorali. Già da molti anni è possibile ottenere la completa guarigione della maggior parte dei pazienti con questa malattia, grazie alla elevata sensibilità alla chemio e alla radio – terapia. Oggi la guarigione si ottiene in circa l’80% dei pazienti, la maggior parte dei quali ha successivamente una vita del tutto normale.I LNH rappresentano globalmente il 4-5% delle nuove diagnosi di neoplasia nella popolazione occidentale e in Italia sono la quinta forma di cancro più comune negli uomini e la sesta nelle donne. L’età mediana di insorgenza è compresa tra i 50 e 60 anni e l’incidenza tende ad incrementare con l’aumentare dell’età. Tuttavia il LNH può presentarsi ad ogni età. In Italia si calcolano 15-18 nuovi casi per 100.000 abitanti ogni anno.

Posted in Medicina/Medicine/Health/Science, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Iniziativa AIL Pedala contro le Leucemie

Posted by fidest press agency su sabato, 6 agosto 2016

ailL’appuntamento, in programma a Roma il prossimo 9 ottobre, riunirà tutti gli appassionati delle due ruote, e non solo, in una grande gara di solidarietà. Per il via dell’iniziativa non ci sarà però bisogno di aspettare così a lungo. Per l’occasione è stata, infatti, attivata una nuova piattaforma di crowdfunding attraverso la quale ci si potrà mettere in marcia fin da subito a sostegno di AIL iscrivendosi su granfondo.ail.it.
C’è tempo fino al 31 agosto per raccogliere fondi per l’Assistenza Domiciliare, creando un proprio profilo personale e invitando parenti ed amici a donare, con l’obiettivo di conquistare un “pettorale AIL” e partecipare alla manifestazione come ciclisti solidali.
E’ una nuova iniziativa promossa dall’AIL in occasione della Granfondo Campagnolo Roma 2016, uno tra gli eventi ciclistici più importanti d’Italia, che quest’anno ha deciso di schierarsi al nostro fianco per sostenere la lotta contro le Leucemie, i Linfomi e il Mieloma.

Posted in Cronaca/News, Medicina/Medicine/Health/Science | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »