Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 32 n° 312

Posts Tagged ‘alberto sordi’

In uscita il primo libro sulla vita privata di Sordi

Posted by fidest press agency su sabato, 22 febbraio 2020

“Negli ultimi anni, Alberto era profondamente rammaricato di non essersi sposato e mi confessò che era stato il più grande errore della sua vita”. Pippo Baudo, grande amico di Alberto Sordi, lo rivela nel primo libro sulla vita privata dell’attore “Alberto Sordi segreto”, che uscirà il 9 aprile pubblicato da Rubbettino e scritto da chi Sordi lo ha conosciuto bene e frequentato in tante situazioni familiari e non sul set, per motivi professionali o per interviste ufficiali, ma in quanto cugino: Igor Righetti, parente da parte della madre dell’attore Maria Righetti, giornalista professionista e docente universitario di Comunicazione, autore e conduttore del fortunato programma quotidiano “Il ComuniCattivo” andato in onda per 12 anni consecutivi su Rai Radio 1 con versioni televisive su Rai2 e all’interno del Tg1 libri su Rai1.“Alberto Sordi segreto”, la cui prefazione è di Gianni Canova, rettore e professore di Storia del Cinema e filmologia all’Università IULM di Milano, è un libro che i milioni di fan di Alberto Sordi attendevano da tempo per conoscere, finalmente, il lato privato del loro mito e avere le risposte alle tante domande che si sono sempre posti. Del resto, chi meglio di un parente che ha frequentato Alberto Sordi assieme alle rispettive famiglie può conoscere veramente fatti e antefatti? Di Alberto Sordi si sa soltanto che fosse riservatissimo. Con il pubblico, a cui era molto legato e riconoscente, e con i suoi collaboratori ha condiviso la sua vita professionale, ma mai quella privata.Il libro, anche in versione e-book, esce in occasione del centenario della sua nascita e farà scoprire, per la prima volta, chi fosse il grande attore fuori dal set, dalle interviste e dalle apparizioni televisive ufficiali. Rivela, inoltre, le tante menzogne raccontate su di lui. Il volume, unico sia per gli aneddoti e le curiosità sia per le decine di foto esclusive provenienti dagli album di famiglia di Igor Righetti e da Reporters Associati & Archivi, presenta anche le testimonianze di alcuni cugini dell’attore: da parte della madre Maria Righetti e del padre Pietro Sordi. I ricordi inediti di diversi amici di Alberto Sordi e di celebri personaggi del cinema e della tv con i quali ha lavorato contribuiscono a rendere pubblica la vita reale, e mai raccontata, dell’attore. Non manca l’intervista a un noto personaggio della tv con cui Sordi ebbe una love story nei primi anni Settanta.
Alberto Sordi non amava l’ostentazione e la sua vita privata era blindata. A quei parenti che ha frequentato di più ha sempre fatto una raccomandazione: “I vostri ricordi con me e con i nostri cari”, ci diceva, rivela Igor Righetti, “raccontateli soltanto quando sarò in ‘orizzontale’. Allora mi farete felice perché sarà anche un modo per non farmi dimenticare dal mio pubblico che ho amato come fosse la mia famiglia e per farmi conoscere alle nuove generazioni”. Il libro viene arricchito con il cd della prima canzone dedicata a Sordi “Alberto nostro”, della quale Igor Righetti è autore e compositore assieme al cantautore Samuele Socci. Il videoclip del brano, girato a Trastevere e nelle vie del centro storico di Roma care ad Alberto, sarà pubblicato sul canale YouTube Alberto Sordi Forever. Una canzone nata per integrare a livello musicale questo primo volume sulla vita privata di Alberto Sordi e per colmare il vuoto di un brano a lui dedicato. Un piacevole libro utile anche alle nuove generazioni perché la memoria storica di un grande attore come Sordi non vada perduta e, al contrario, rigeneri. Il volume “Alberto Sordi segreto”, è scritto dal cugino Igor Righetti e pubblicato da Rubbettino in occasione del centenario della nascita del grande attore (www.rubbettinoeditore.it)

Posted in Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

“Il Centenario – Alberto Sordi 1920-2020”

Posted by fidest press agency su venerdì, 24 gennaio 2020

Roma, 7 marzo – 29 giugno 2020 nella Villa romana dell’attore Piazzale Numa Pompilio, aperta al pubblico per la prima volta, per celebrare il grande artista a cento anni dalla nascita.La villa nascosta nel verde di Caracalla si affaccia la leggendaria villa dell’attore, progettata negli Anni Trenta dall’architetto Clemente Busiri Vici: uno scenario eccezionale che permetterà ai visitatori di immergersi nella vita quotidiana, tra le passioni e i segreti di un gigante dello spettacolo ultra-famoso per i suoi film ma poco conosciuto nella dimensione privata.L’esposizione, che non ha precedenti, si snoda tra i vari ambienti della casa e del giardino per illustrare la lunga carriera e la vita dell’attore attraverso documenti inediti, oggetti, abiti, fotografie, video, curiosità.
Oltre alla Villa, il Teatro dei Dioscuri al Quirinale, Via Piacenza 1,ospiterà una seconda sezione con un importante focus su “Storia di un italiano”, il programma tv degli anni Settanta, a cui il Nostro era particolarmente affezionato.
La mostra promossa da Fondazione Museo Alberto Sordi, con Roma Capitale e con Regione Lazio, con il riconoscimento del MIBACT Direzione Generale Cinema e Audiovisivo, Soprintendenza Speciale di Roma Archeologia Belle Arti Paesaggio, Soprintendenza Archivistica e Bibliografica del Lazio, con il patrocinio di SIAE, con il sostegno di Luce Cinecittà, Acea, Banca Generali Private e con la collaborazione di Rai Teche, è curata da Alessandro Nicosia con Vincenzo Mollica e Gloria Satta, prodotta e organizzata da C. O. R. Creare Organizzare Realizzare.
Per la sindaca Virginia Raggi si tratta di una grande festa che Roma vuole dedicare ad Alberto Sordi in occasione del centenario della sua nascita. Per la prima volta l’abitazione dell’attore, una meravigliosa villa degli anni 30 dove Alberto ha vissuto e dove viene conservata la sua storia di uomo e di artista, verrà aperta al pubblico. Una villa che fa parte del patrimonio storico della città e che, grazie all’impegno e alla volontà di Aurelia Sordi, è stata trasformata in mezzo prezioso per la diffusione e la promozione della cultura. L’iniziativa offre la meravigliosa opportunità di rendere omaggio all’arte e alla carriera di un grande artista romano che ha saputo rappresentare desideri, speranze e amarezze dell’Italia del Novecento. Roma non poteva certo mancare a questo appuntamento che non è solo l’occasione per ricordare un amico, ma è soprattutto l’importante opportunità per custodire i racconti e le emozioni che Alberto Sordi ha lasciato in eredità al suo pubblico. Che lo ha amato e lo ama ancora.Per la Soprintendente Speciale di Roma Daniela Porro, la mostra su Alberto Sordi oltre a ricordare una delle personalità più importanti del cinema italiano è l’occasione per aprire la sua casa, di cui era peraltro gelosissimo. Questa esposizione corona un percorso di tutela e valorizzazione che rende questo bene finalmente visitabile dal pubblico e fa seguito alla firma del vincolo relativo a tutti gli arredi e gli oggetti dell’attore del 21 luglio del 2015. L’augurio è che la Casa di Alberto Sordi, costruita nel 1930 su progetto dell’architetto Clemente Busiri Vici, oltre che per una mostra temporanea possa essere in futuro aperta regolarmente, come un piccolo museo dedicato a un grande interprete del nostro cinema.
Sordi si innamorò subito della Villa di via Druso al Celio quando la vide nella primavera del 1954, tanto che la comprò solo poche ore dopo averla visitata.L’obiettivo di questa mostra dedicata al grande Alberto, come dice il curatore Alessandro Nicosia, è soprattutto aprire per la prima volta al grande pubblico la Villa rifugio di Sordi, farla conoscere così com’era invariata nel tempo, e ricostruire cronologicamente il suo percorso di uomo e di attore. Proprio per valorizzare la storia di questa casa che diventerà presto un museo, si è cercato di rispettare gli ambienti che sono rimasti intatti dopo la morte dell’attore, così come lui li aveva voluti e vissuti, facendoli dialogare con la proposta espositiva piena di sorprese e di tanti inediti. Questa mostra permette quindi di scoprire un Sordi che va oltre i successi cinematografici e di conoscere storie che talvolta circolavano a proposito del suo privato. Un Sordi speciale, vero: il maestro fu un benefattore, un amante degli animali e delle belle donne, un collezionista d’arte, un fotografo appassionato, un viaggiatore… E così si racconta nel progetto espositivo studiato per consentirne la visita come se si fosse ospiti dell’attore.La mostra monumentale dedicata ad Alberto Sordi si prefigura dunque come una esperienza immersiva e totalizzante, un viaggio spettacolare alla scoperta dell’artista e dell’uomo, un ritratto completo in tutti i suoi risvolti e le possibili sfaccettature; un racconto che lascia emergere il contributo unico e insostituibile che ci ha lasciato in eredità. Sordi è entrato a gamba tesa nella memoria collettiva, attentissimo come era all’evoluzione della società da cui traeva ispirazione per le storie e i personaggi da portare sullo schermo; è stato fondamentale per averci confezionato il ritratto di un’epoca e restituito la storia del nostro paese dagli anni a cavallo della seconda guerra mondiale fino al boom economico e agli anni ’60. I suoi film e i suoi personaggi sono lo specchio della società dell’epoca raccontata con sottile ironia cogliendone, con profonda leggerezza ma anche ferocia, voli e cadute, speranze e delusioni, altezze e miserie umane, con uno sguardo sempre arguto e geniale.Nella tensostruttura esterna alla Villa in uno spazio aperto gratuitamente al pubblico verrà proiettato un filmato dedicato a Sordi curato da Istituto Luce Cinecittà.Il tutto avrà il suo culmine il 15 giugno con il festeggiamento del suo compleanno: in Villa naturalmente, con amici e colleghi del mondo dello spettacolo.La Mostra si completa e arricchisce di due cataloghi a cura di Alessandro Nicosia, Vincenzo Mollica, Gloria Satta, Maria Cristina Bettini e Gina Ingrassia.

Posted in Recensioni/Reviews, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

Scomparsa di Aurelia Sordi

Posted by fidest press agency su martedì, 14 ottobre 2014

alberto sordiL’Università Campus Bio-Medico di Roma e la Fondazione Alberto Sordi per gli Anziani esprimono profondo cordoglio per la scomparsa di Aurelia Sordi, che sempre amava essere informata sulle attività svolte a favore degli anziani del Centro Anziani Fragili sorto nel 1992 a Trigoria per iniziativa del fratello Alberto. Il Centro, ubicato presso le strutture dell’Università Campus Bio-Medico di Roma, è da anni ormai punto di riferimento per numerosi anziani, segnalati dai servizi sociali del Comune di Roma, che ogni giorno hanno l’opportunità, attraverso attività guidate da volontari, di mantenere vive facoltà pratiche e intellettive, relazioni sociali e interessi culturali. In questo momento di lutto, proprio nel rispetto della memoria di Aurelia e di Alberto, l’Università Campus Bio-Medico di Roma e la Fondazione Alberto Sordi per gli Anziani, non possono esimersi dal precisare che non sono a conoscenza di alcun fatto relativo all’eredità della famiglia Sordi né la Fondazione Alberto Sordi per gli Anziani è mai stata coinvolta nei fatti di cronaca giudiziaria degli ultimi anni.
Voluta da Albertone per l’assistenza qualificata alle persone anziane, da allora la Fondazione porta avanti il proprio mandato, con autonomia economica, soprattutto grazie all’aiuto di numerosi volontari e benefattori, e ha conservato negli anni un sincero rapporto di amicizia con la sorella Aurelia, che per l’ultima volta fece visita al Centro per la Salute dell’Anziano di Trigoria nel 2008, in occasione dell’inaugurazione di una targa dedicata alla memoria del fratello.
L’Università Campus Bio-Medico di Roma e la Fondazione Alberto Sordi per gli Anziani esprimono profondo cordoglio per la scomparsa di Aurelia Sordi, che sempre amava essere informata sulle attività svolte a favore degli anziani del Centro Anziani Fragili sorto nel 1992 a Trigoria per iniziativa del fratello Alberto. Il Centro, ubicato presso le strutture dell’Università Campus Bio-Medico di Roma, è da anni ormai punto di riferimento per numerosi anziani, segnalati dai servizi sociali del Comune di Roma, che ogni giorno hanno l’opportunità, attraverso attività guidate da volontari, di mantenere vive facoltà pratiche e intellettive, relazioni sociali e interessi culturali. In questo momento di lutto, proprio nel rispetto della memoria di Aurelia e di Alberto, l’Università Campus Bio-Medico di Roma e la Fondazione Alberto Sordi per gli Anziani, non possono esimersi dal precisare che non sono a conoscenza di alcun fatto relativo all’eredità della famiglia Sordi né la Fondazione Alberto Sordi per gli Anziani è mai stata coinvolta nei fatti di cronaca giudiziaria degli ultimi anni.Voluta da Albertone per l’assistenza qualificata alle persone anziane, da allora la Fondazione porta avanti il proprio mandato, con autonomia economica, soprattutto grazie all’aiuto di numerosi volontari e benefattori, e ha conservato negli anni un sincero rapporto di amicizia con la sorella Aurelia, che per l’ultima volta fece visita al Centro per la Salute dell’Anziano di Trigoria nel 2008, in occasione dell’inaugurazione di una targa dedicata alla memoria del fratello.

Posted in Cronaca/News, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Il jazz di Alberto Sordi

Posted by fidest press agency su lunedì, 18 luglio 2011

Palermo 19 luglio, ore 21.30 Giardini sopra le mura dello Spasimo esibizione de La Civica Jazz Band di Enrico Intra. Prodotto maturo e di alto livello qualitativo dei Civici Corsi di Jazz, la Band esegue pagine legate al mondo filmico dell’Albertone nazionale, con un repertorio di musiche scritte da due grandi autori delle colonne sonore dei film di Sordi: Piero Piccioni e Armando Trovajoli, le cui pagine verranno eseguite in chiave jazz dalla trascinante orchestra milanese e abbinate a un montaggio di immagini tratte dai film di Sordi: dal Dottor Guido Tersilli a Fumo Di Londra, da Finché c’è guerra c’è speranza a Riusciranno i nostri eroi… Un cammeo di improvvisazione totale al piano solo vedrà Enrico Intra confrontarsi con il Sordi più surreale, completando un programma dall’impatto spettacolare assicurato.
Solisti: Emilio Soana (t), Roberto Rossi (tb), Giulio Visibelli (as), Marco Vaggi (cb), Tony Arco Introduzione al concerto a cura di Maurizio Franco Programma:musiche di Piero Piccioni, Armando Trovajoli e Enrico Intra Progetto e scelta dei filmati a cura di Emilio Sioli, Enrico Intra e Maurizio Franco.

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

«Internet volano attivitá produttive»

Posted by fidest press agency su martedì, 8 febbraio 2011

Si è aperto ufficialmente  a Roma il Festival della Rete Social Media Week, patrocinato dall’Assessorato alle Attività Produttive, Lavoro e Litorale di Roma Capitale. L’evento di apertura, eCommerce, la crisi si batte online, ha visto la partecipazione dell’assessore Davide Bordoni che ha sottolineato il ruolo di primo piano della città di Roma nel settore delle nuove tecnologie e della comunicazione. «La banda larga e l’innovazione tecnologica costituiscono certamente un volano per lo sviluppo del commercio on line che, a Roma come in Italia, ha ormai conquistato una fetta rilevante in alcuni mercati di largo consumo – ha affermato Bordoni -; l’attuale società dell’informazione prevede un nuovo modo di rapportarsi con il mercato e con i prodotti che esso offre. Il web è entrato di diritto a far parte della vita di tutti noi, in tutti i suoi aspetti quotidiani e le potenzialità che esso offre in termini di commercio, scambio e attività produttive è a dir poco notevole, anche perché rappresenta la possibilità non solo di un modo nuovo di fare acquisti ma anche di interagire con la rete e di cavalcare tutte le opportunità che questa offre in termini di imprenditorialità giovanile, soprattutto in considerazione dell’importanza del settore dell’innovazione tecnologica e dell’ingegneria ICT che a Roma rappresenta una eccellenza a livello nazionale tanto dal punto di vista industriale quanto accademico». Il Festival della Rete, che vedrà il coinvolgimento dell’Osservatorio sul Mercato del Lavoro di Roma Capitale, ospiterà le campagne informative realizzate dall’Assessorato Attività Produttive, Lavoro e Litorale nell’headquarter di Palazzo Giannelli Viscardi e nelle location della manifestazione presso l’Università La Sapienza Facoltà di Ingegneria Polo Ict, e all’Info point della Galleria Alberto Sordi.

Posted in Cronaca/News, Economia/Economy/finance/business/technology, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Premio “Amici di Alberto Sordi”

Posted by fidest press agency su giovedì, 23 dicembre 2010

Giuseppe Pisacane si aggiudicato l’ambito premio “Amici di Alberto Sordi”, dalle mani di Amedeo Goria,durante una serata che si è svolta al  Teatro Tordinova , come migliore regia unitamente a di Donatella Cotesta    per l’opera teatrale “Il club dei bla bla isti”, nel quale si esibisce anche come attore, la sua attività primaria. Un onore immenso per il giovane attore che premia la sua lunga gavetta e la sua grande voglia di preparare su solide basi la sua carriera artistica. Un anno con lieto  fine   il bel Giuseppe Pisacane, in attesa di firmare un contratto per un film di levatura internazionale. (Giuseppe Pisacane)

Posted in Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Alberto Sordi: ricordi e testimonianze

Posted by fidest press agency su domenica, 19 dicembre 2010

Roma 21 dicembre 2010 ore 18 Palazzo Valentini (Sala Di Liegro), via IV Novembre 119/a –
Relatori: Stefania Binetti, Francesco Gesualdi, Italo Moscati. Interventi di: Carlo Calabrese, Anna Longhi  Coordina: Sandra Giannattasio  Alberto Sordi a tutto tondo. L’impresa di raccontarcelo così se l’è assunta Carlo Calabrese in una duplice prospettiva: l’oggettività più seria e la soggettività più vasta. Alla oggettività ha fatto ricorso con una sua ampia introduzione in cui ha considerato Sordi da un punto di vista critico e storico, analizzandone l’opera, i film, la società che li determinava e anche la sua stessa vita, pronta, anche quella, a determinarne la creazione. La soggettività  la rispecchiano i numerosi ricordi e le testimonianze – molte delle quali inedite,  da Mario Verdone a Giancarlo Governi, da Carlo Lizzani a Maurizio Costanzo, da Claudio G. Fava a Mario Monicelli da Valeria Marini a Marina Ripa di Meana – da cui il libro è percorso dalla prima pagina all’ultima, tasselli di un mosaico che, una volta giunto a compimento, riesce a regalarci un ritratto in piedi di un attore/autore cui ogni intervento porta la sua nota, il suo colore, privilegiando sempre il vero e l’autentico: all’insegna di giudizi cui, con eguale vitalità, si affiancano i ricordi. Nel volume, la sorella Aurelia lo ricorda così: “era più generoso di quanto le persone non abbiano mai saputo. Rifuggiva dalla pubblicità, si schermiva nel suo riserbo perché non gli interessava sembrare buono lo era di fatto e nessuno ha mai bussato alla sua porta senza trovare un gesto di aiuto”. (alberto)

Posted in Cronaca/News, Recensioni/Reviews, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Un francobollo per Albertone

Posted by fidest press agency su sabato, 23 ottobre 2010

Roma 26 ottobre 2010 alle ore 11.15 Biblioteca Teatrale SIAE Del Burcardo,  Via del Sudario, 44  (Traversa di Via di Torre Argentina) Presenzieranno:  Avv. Giorgio Assumma, Presidente della SIAE e Presidente Onorario della Fondazione Alberto Sordi.  Ing. Sergio Utili, Direttore della Fondazione Alberto Sordi Stefania Binetti, Responsabile delle Relazioni Esterne della Fondazione Alberto Sordi Francesca Fellini, nipote del regista e Alessandro Gassman, figlio dell’attore.
Da Giovedì 28 ottobre il mitico Alberto Sordi verrà celebrato con un’emissione filatelica limitata, realizzata da Poste Italiane su proposta della Fondazione Alberto Sordi. Un francobollo che farà parte di un trittico per celebrare tre grandi protagonisti del cinema italiano:  Alberto Sordi,  Vittorio Gassman e Federico Fellini. L’emissione sarà accompagnata inoltre da una brochure con i testi di: Gian Luigi Rondi, Tullio Kezich, Diletta D’Andrea Gassman, Sergio Utili (Direttore Fondazione Alberto Sordi), Stefania Binetti (Relazione esterne Fondazione Alberto Sordi).

Posted in Cronaca/News, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

I vincitori del premio Alberto Sordi

Posted by fidest press agency su sabato, 12 giugno 2010

Roma 15 giugno, sala Goffredo Petrassi dell’Auditorium – Parco della Musica in occasione dei 90 anni dalla nascita dell’attore, serata di beneficenza ideata da Stefania Binetti, Responsabile Relazioni Esterne della Fondazione Alberto Sordi. Carlo Verdone, Milly Carlucci e Massimo Ranieri saranno i premiati della terza edizione del “Premio Alberto Sordi”, Tra gli illustri presenti, il Sindaco di Roma, Gianni Alemanno; assieme a Maria Pia Garavaglia e Francesco Rutelli. Inoltre l’Assessore alle Politiche Sociali XII circoscrizione, Gemma Gesualdi, il Presidente di Federstraderoma, Mina Giannandrea e tra i personaggi dello spettacolo: Giuliano Gemma, Enrica Bonaccorti, Adriana Russo, Barbara Bouchet, Laura Lattuada, Mara Venier…. L’annuncio dei premiati è stato dato questa mattina dall’Ing.Sergio Utili, direttore della Fondazione Alberto Sordi, nella conferenza stampa che si è svolta presso l’Aula Magna dell’Università Campus Bio-Medico di Trigoria. La struttura creata nel 1992 dalla Fondazione Alberto Sordi sui terreni che il celebre attore decise di cedere, per un valore di circa 10 miliardi delle vecchie lire, soltanto a condizione che in essi si realizzasse un progetto socio-sanitario a favore degli anziani disagiati. Un progetto che nel corso degli anni ha consentito la creazione di un Policlinico con circa 270 posti letto, convenzionato con la Regione Lazio; centri di ricerca per la diagnosi precoce e la cura di malattie legate alla terza età ed un Centro Diurno per anziani “fragili”, allo scopo di impedirne il decadimento fisico e psicologico. E la Fondazione Alberto Sordi, presieduta dall’Avv.Giorgio Assumma, con la collaborazione costante e vigile di Aurelia Sordi, la sorella di Alberto, continua a sostenere la struttura anche attraverso il Premio; che viene assegnato ogni anno a personalità del mondo dello spettacolo che si sono distinte oltre che per la bravura, anche per l’impegno sociale.  Durante la serata, presentata da Paola Saluzzi, saranno trasmessi brani dai più celebri film dell’attore; con inediti estratti dal video che il registra-sceneggiatore Massimo Scaglione, girò nel 2000, quando Alberto Sordi fu per un giorno Sindaco della Capitale. Giorno in cui “Albertone” ebbe modo di ricevere con la fascia tricolore, pure Silvio Berlusconi, allora capo dell’opposizione. Poi la compagnia dei “Non più Giovani” si esibirà, recitando i sonetti tratti da “La Scoperta dell’America” di Cesare Pascarella. Inoltre sarà dato l’annuncio della vendita all’asta della mitica BMW di “Albertone”, il cui ricavato andrà a sostegno della Fondazione.  I proventi della vendita dei biglietti per l’evento, saranno devoluti ad un progetto di ricerca scientifica, diretto dal Primario del Policlinico, Prof. Paolo Rossini, finalizzato all’individuazione di una metodologia per una diagnosi precoce del morbo di Alzheimer. L’intera serata verrà trasmessa in diretta streaming sul sito web http://www.fondazionealbertosordi.it, (bmw alberto sordi)

Posted in Cronaca/News, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »