Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 32 n° 279

Posts Tagged ‘albo’

Albo negozi storici d’eccellenza

Posted by fidest press agency su sabato, 2 aprile 2011

Roma. È stato approvato e pubblicato all’Albo Pretorio l’avviso per l’istituzione dell’Albo dei Negozi Storici di Eccellenza della Città di Roma. Il provvedimento, voluto dall’Assessorato alle Attività Produttive di Roma Capitale, rientra nella politica di tutela e valorizzazione in favore degli esercizi commerciali che hanno una particolare tradizione e connotazione storica. «Con l’istituzione di un Albo ufficiale vogliamo certificare l’eccellenza dei nostri negozi e contribuire a potenziare la loro visibilità, che costituisce un forte veicolo di promozione dell’immagine della città». E’ quanto dichiara l’assessore alle Attività Produttive di Roma Capitale, Davide Bordoni. Sono ammessi a presentare richiesta di iscrizione all’albo i titolari di esercizi commerciali, di pubblici esercizi e di imprese artigianali che siano in possesso dei requisiti minimi ovvero la localizzazione dell’attività nell’area della Città Storica; l’esercizio della medesima attività da almeno settant’anni e per tre generazioni consecutive con continuità merceologica nella stessa sede sita nella Città Storica; l’esercizio dell’attività da meno di settant’anni nello stesso locale ma da più di settant’anni nell’ambito della Città Storica. Le domande potranno pervenire fino al 29 aprile all’Ufficio Protocollo del Dipartimento Attività Economiche e Produttive, Formazione e Lavoro – Via dei Cerchi, 6 – 00186 Roma o inviate per mezzo di Raccomandata A/R al medesimo indirizzo. Per maggiori informazioni si rimanda alla pubblicazione dell’Avviso all’Albo Pretorio, visionabile online fino al 15 aprile p.v.

Posted in Recensioni/Reviews, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Nasce l’albo degli analogisti

Posted by fidest press agency su sabato, 29 maggio 2010

Dal 2010 anche gli Analogisti potranno iscriversi a un Albo Professionale. L’iniziativa, promossa dall’«Accademia Internazionale “Stefano Benemeglio” delle Discipline Analogiche» (www.accademianalogica.com) in collaborazione con l’organizzazione sindacale «Sinape Cisl» è stata presentata questa mattina presso la sede nazionale dell’Accademia in via delle Terme di Tito a Roma. Lo scopo è quello di tutelare la professionalità degli analogisti e contrastare la precarietà, ma anche garantire e verificare la preparazione di chi, in qualità di analogista, dovrà occuparsi di migliorare la qualità della vita delle persone. Depositata presso il Consiglio Nazionale dell’Economia e del Lavoro (Cnel), l’«Accademia Internazionale “Stefano Benemeglio” delle Discipline Analogiche» (www.accademianalogica.com) sarà l’organo competente che rilascerà a tutti gli iscritti all’Albo il Tesserino, che avrà validità annuale e che sarà uno strumento per garantire la professionalità degli analogisti. Per l’iscrizione all’Albo è prevista una formazione tecnica e psicologica ben precisa. Chiunque ritiene di essere in possesso dei requisiti per l’iscrizione ed abbia seguito con profitto la Formazione Integrale in Discipline Analogiche potrà essere ammesso, per poi intraprendere la carriera di analogista. A prevedere la nuova figura professionale, finora mai regolamentata, è appunto il nuovo statuto dell’«Accademia Internazionale “Stefano Benemeglio” delle Discipline Analogiche» (www.accademianalogica.com). In concreto l’analogista è colui che, avendo conseguito una specializzazione in Discipline Analogiche, si avvale dello strumento della comunicazione analogica non verbale basata sulla decodifica automatica di atti comunicativi non verbali privi di significato razionale —il segno, il gesto ed altri— ma carichi di significati analogici, cioè emotivi; questi atti vengono recepiti unicamente per processi di tipo associativo non razionale, stimolando i dinamismi psichici dell’inconscio.L’Accademia Internazionale «Stefano Benemeglio» delle Discipline Analogiche (info al numero verde 800 91.01.79) è oggi presente su tutto il territorio nazionale con sede principale a Roma e sedi operative a Bologna, Brescia, Firenze, Genova, Milano, Napoli, Padova e Torino.
L’Analogista è un professionista d’aiuto che si avvale di una vasta conoscenza delle Discipline Analogiche frutto delle scoperte di Stefano Benemeglio, cioè delle leggi e delle regole che governano i linguaggi emotivi e le dinamiche sistemiche dell’uomo.

Posted in Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Writers: “bene albo, ma serve banca dati”

Posted by fidest press agency su sabato, 20 febbraio 2010

“La registrazione  della  tag, ossia la firma lasciata dai graffitari, in una banca dati gestita da un’apposita  task force e la costituzione del Comune di Roma quale parte civile nei processi per episodi di imbrattamento sono due misure che dovrebbero accompagnare la nascita dell’albo delle associazioni di writers e l’individuazione di spazi idonei nei singoli municipi capitolini per consentire la libertà d’espressione agli artisti di strada”  – dichiara in una nota Fabrizio Santori, presidente della Commissione sicurezza urbana del Comune di Roma – che rilancia due disposizioni già messe in campo dal Comune di Milano che stanno raccogliendo buoni frutti.  Questo quanto emerso dalla Commissione Sicurezza, che si è riunita in data odierna per discutere le Ordinanze sul decoro n° 37  – 38 –  39 del 3 febbraio 2010. “Grazie all’analisi delle tags risulta infatti possibile perseguire, senza la flagranza di reato, i colpevoli di deturpamento ed imbrattamento del bene pubblico, salvaguardando  la giusta tutela del patrimonio architettonico della nostra città da azioni scorrette ed illegali che ne possono provocare un serio danneggiamento – aggiunge Santori. Ogni anno il Comune di Roma spende 5 milioni di euro per cancellare scritte, graffiti e disegni da monumenti, muri e cassonetti, senza dimenticare il costo del personale per 21.420 ore di lavoro e le spese sostenute dalle aziende capitoline, come ad esempio Atac per quattro milioni e 66mila euro per pulire le vetture delle linee di superficie e le metropolitane. Per questo è necessario considerare tutte le misure preventive volte ad arginare il fenomeno e non permettere recidive che rendano vane le disposizioni sindacali” – conclude Santori.

Posted in Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »