Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 32 n° 279

Posts Tagged ‘algeness’

Intervista con il professor Nicolò Scuderi Direttore della Cattedra di Chirurgia plastica e ricostruttiva dell’Università “La Sapienza” di Roma

Posted by fidest press agency su sabato, 14 maggio 2016

Nicolò ScuderiD. Che differenza esiste con gli altri filler?
R. A differenza degli altri filler, Algeness è 100% naturale e biodegradabile. Algeness permette di raggiungere gli effetti volumizzanti che danno un aspetto giovane senza l’aggiunta di sostanze chimiche aggiuntive, solventi o agenti cross linkati, viene inoltre assorbito in modo completo e sicuro nel corso del tempo grazie ai meccanismi naturali del corpo.
D. Quali zone potrebbero rivelarsi problematiche con l’utilizzo di Algeness?
R. Non iniettare mai Algeness in superficie. Si raccomanda fortemente di non utilizzare i filler Algeness nell’area periorbitale.
D. In quali strati della pelle è possibile iniettare Algeness?
R. I filler Algeness a più alta concentrazione dovrebbe essere iniettata in profondità e mai in superficie. Si raccomanda perciò di utilizzare le formule VL e DF esclusivamente nella zona subdermica, sottocutanea o del sovra periosteo.
D. Esiste una differenza nella tecnica iniettiva tra Algeness e HA?
R. Esiste una lieve differenza nell’iniettabilità dell’HA in confronto ad Algeness dovuta alla differenza di densità del materiale e alla profondità di iniezione. Si consiglia di iniettare Algeness lentamente e massaggiare in profondità per evitare la formazione di grumi ed ottenere da subito i risultati desiderati.
D. E’ possibile iniettare Algeness in un’area in cui è stato iniettato Radiesse (o filler simile) un anno prima?
R. Non esiste motivo per cui Algeness non possa essere iniettato in un’area in cui già altri filler siano stati utilizzati. Tuttavia ciò richiede ulteriori analisi considerata la probabile interazione con il componente di calcio contenuto in Radiesse. Non si sono riscontrate interazioni sfavorevoli con altri innesti assorbibili.
D. E’ doloroso?
R. Tutte le iniezioni possono causare fastidio; tuttavia, il dottore potrebbe decidere di applicare una crema anestetizzante sulla zona trattata per intorpidirla.
D. Che tipo di risultato può attendersi il paziente?
R. Il filler sottocutaneo Algeness consente di ottenere un aspetto giovane e naturale riempiendo le linee attorno alla bocca, le pieghe nasolabiali così come le zampe di gallina e le rughe della fronte. Consente inoltre di rimodellare e aggiungere volume alle labbra e sollevare le guance.
D. Quanto dura l’effetto?
R. Gli effetti correttivi di Algeness durano solitamante circa 12 mesi o più, in base alla quantità iniettata e alla profondità di iniezione.
D. Quali sono gli effetti collaterali?
R. A seconda dell’area trattata, la procedura è relativamente indolore, sebbene possa causare lieve fastidio in corso di trattamento nelle zone sensibili del naso e delle labbra. Potrebbe verificarsi del rossore attorno al sito iniettato per 1-2 giorni. Grazie alla sua esclusiva biocompatibilità, le reazioni allergiche post-trattamento sono minime.
D. Quali sono i tempi di recupero?
R. I tempi per la procedura possono variare dai 20 ai 25 minuti, a seconda del livello di correzione richiesto dal paziente. I tempi di recupero possono variare da poche ore a diversi giorni in base all’area trattata. Di norma i pazienti trattati con Algeness possono tornare alle loro normali attività subito dopo il trattamento. (By Andrea Sermonti)

Posted in Fidest - interviste/by Fidest, Medicina/Medicine/Health/Science | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Algeness, nuovo filler dermico 100% naturale e biocompatibile

Posted by fidest press agency su sabato, 14 maggio 2016

Wake Forest UniversityIl filler 100% naturale Algeness dal punto di vista scientifico. Algeness è l’apice di 10 anni di ricerca scientifica e clinica condotta con l’intento di trovare un materiale quanto più naturale e biocompatibile per il riempimento delle rughe e compensare la perdita di volume nei tessuti molli del viso. L’estesa ricerca aveva come obiettivo il tenere sotto controllo la correlazione tra la struttura di agarosio e la risposta fisiologica; di fatto, utilizzando differenti concentrazioni di agarosio è stato possibile ottenere tre differenti strutture dimensionali che interagivano in modo diverso coi parametri vitali e funzionali della cellula. L’agarosio di Algeness deriva dalla purificazione dell’Agar-Agar, il quale a sua volta deriva dalle alghe rosse del gene gelidium. L’agarosio, altamente purificato, ha eliminato tutte le frazioni di proteine, fonte di gran parte dei batteri, rendendolo altamente biocompatibile. Le formule di agarosio creano gel stabili con piccole quantità di materiale (1% di agarosio e 99% di acqua salina che rende il prodotto capace di venire modellato per un aspetto giovanile più definito). L’agarosio chimico è un polisaccaride costituito da una lunga catena di unità disaccaridi, formate da due anelli di 6 atomi. In ogni anello vi è un atomo di ossigeno e 5 di carbonio e solo un gruppo OH. L’agarosio, essendo chimicamente inerte, non lega ioni e non precipita quando viene iniettato nel sottocute.
Quali sono i benefici del filler volumizzante 100% naturale Algeness?
– Gel idrocolloide 100% biocompatibile e biodegradabile
– Effetto volumizzante immediato: “Ciò che vedi è ciò che ottieni”. Dottori e pazienti possono osservare e valutare i risultati dell’iniezione non appena la procedura è conclusa.
– Non c’è bisogno di aspettare per vedere la reazione idrofillica come avviene con tutti i filler a base di HA, i quali possono impiegarci dalle 2 alle 4 settimane per mostrare un effetto completo.
– Privo di solventi e sostanze sintetiche; completamente naturale.
– Risultati di durata superiore ai 12 mesi come dimostrato da studi clinici.
– Anallergico; Algeness offre un elevato grado di tollerabilità e biocompatibilità, e al contempo una reazione immunologica trascurabile.
– Irritazione e infiammazione minime grazie all’assenza di reazioni da corpo estraneo.
– Effetto migratorio ridotto, il prodotto rimane nell’area in cui è stato iniettato con eccellente persistenza.
Algeness: una gamma completa di filler 100% naturali per il ringiovanimento del viso
Attualmente esistono 3 studi pubblicati e una serie di studi non pubblicati eseguiti sul nuovo Algeness 3.5% DF. La Wake Forest University negli Stati Uniti ha condotto nel 2013 e nel 2014 studi su animali con 2.5% Algeness VL e 3.5% Algeness DF in comparazione a Restylane, Juvederm e Radiesse. Lo studio comparativo della Wake Forest ha dimostrato che dopo 6 mesi le formule 2.5% e 3.5% producevano risultati migliori rispetto agli altri filler, dimostrando che Algeness durava di più, non mostrava cambiamenti imprevisti dovuti a reazioni infiammatorie o assorbimento d’acqua, e minore effetto migratorio. Nel 2016 comincerà uno studio su 30 pazienti in relazione agli effetti volumizzanti di Algeness e Voluma, condotto in Belgio dal Dottor Joan Vandeputte, in Italia dal Dottor Giovanni Salti e in Germania dalla Dottoressa Tatjana Pavicic. Nello stesso anno è in cantiere uno studio randomizzato, controllato all’interno dello stesso soggetto in relazione all’efficacia e la sicurezza di Algeness VL 2.5%, filler sottodermico naturale di gel di agarosio in comparazione con il gel iniettabile Restylane Perlane, in relazione alla correzione delle pieghe nasolabiali di moderata e seria entità. Lo studio verrà principalmente condotto da Nicolò Scuderi, MD, Professore di Chirurgia Plastica e Ricostruttiva all’Università ‘La Sapienza’ di Roma.

Posted in Medicina/Medicine/Health/Science | Contrassegnato da tag: , , | 2 Comments »