Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 31 n° 344

Posts Tagged ‘allagamenti’

Maltempo: emergenza a Roma

Posted by fidest press agency su martedì, 2 novembre 2010

«Per far fronte ai diffusi allagamenti che si sono verificati in seguito alle precipitazioni temporalesche del primo pomeriggio, la Protezione civile del Campidoglio ha allertato le proprie squadre di emergenza e dieci associazioni di volontariato, che in queste ore sono al lavoro in tutto il territorio cittadino. Sulla Capitale sono caduti in media 25 millimetri di pioggia, causata da una cumulata che ha attraversato la Città da Ovest a Est tra le 12:30 e le 14:30, come riferisce il Centro Funzionale del Dipartimento Nazionale. La situazione più critica sul fronte degli allagamenti si è registrata in XIII Municipio, dove le nostre squadre sono state chiamate ad intervenire in più zone. Allagamenti si sono verificati anche nei Municipi IV,VI, VII, XII, XVI, XX e nei sottopassi di via Collatina, via del Trullo e via Aurelia». Lo dichiara il vicecapo di Gabinetto e direttore della Protezione civile di Roma Capitale, Tommaso Profeta. «Resta chiusa ancora la stazione della metropolitana Anagnina, dove le squadre del volontariato stanno supportando gli operatori dell’Atac nelle operazioni di informazione agli utenti, per i quali sono stati istituiti servizi di navette sostitutivi. In via della Maglianella, a causa di uno smottamento di terreno, è stato necessario l’intervento delle squadre degli operatori della Polizia Municipale per la verifica delle condizioni di sicurezza della strada, mentre resta in buone condizioni di tenuta la collina di via Labriola nei pressi di viale delle Medaglie d’oro, che presto sarà definitivamente messa in sicurezza grazie ad un progetto di recupero della Protezione civile del Campidoglio. La Sala operativa, le squadre di emergenza e le associazioni di volontariato, continueranno il loro lavoro, mantenendo lo stato di allerta per tutta la notte e fino al completo ripristino delle condizioni di sicurezza in città», conclude Profeta.

Posted in Cronaca/News, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Preconferenza Organizzativa dei Consorzi di bonifica

Posted by fidest press agency su martedì, 23 febbraio 2010

Roma 23 febbraio 2010 ore 9 via S. Teresa, 23 nella sede  dell’associazione Nazionale Bonifiche e Irrigazioni (A.N.B.I.) Preconferenza Organizzativa dei Consorzi di bonifica di Lazio, Marche, Abruzzo, Molise. Saranno presenti Massimo Gargano (Presidente Associazione Nazionale Bonifiche e Irrigazioni A.N.B.I.) e Anna Maria Martuccelli (Direttore Generale A.N.B.I.). Considerata l’importanza che la salvaguardia idrogeologica riveste per il sistema socio-economico italiano (come testimoniato anche dai fatti recentemente accaduti in Sicilia, ma anche ad Ischia e Massaciuccoli), al termine dei lavori saranno a disposizione dei mezzi di informazione, interessati ad approfondire le tematiche legate ai rischi frane, allagamenti ed alluvioni, che interessano l’intero Paese.

Posted in Cronaca/News, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Consorzi di Bonifica ed emergenza allagamenti

Posted by fidest press agency su venerdì, 15 gennaio 2010

I Consorzi di Bonifica della Toscana sono stati in prima linea contro l’emergenza allagamenti, ma molti sono i progetti ancora nel cassetto a causa dei mancati finanziamenti. Dal 23 dicembre scorso, impianti, uomini e tecnologie dei Consorzi toscani sono stati ininterrottamente in azione per gestire l’emergenza legata alle precipitazioni eccezionali che hanno interessato varie zone della Toscana, a causa della combinazione fra piogge eccezionali, nevicate e repentini cambiamenti climatici. Il lavoro è stato particolarmente intenso per i tre Consorzi che si sono trovati a gestire vere e proprie emergenze, con allagamenti, cedimenti degli argini e tracimazioni: il Consorzio Versilia Massaciuccoli, dove si è verificata la rottura dell’argine del fiume Serchio; il Consorzio Auser-Bientina, che ha fronteggiato a sua volta la rotta del fiume Serchio, l’alluvione della Lucchesia e dell’Oltreserchio; il Consorzio Ombrone Pistoiese Bisenzio che ha operato sull’Ombrone e sui corsi d’acqua minori nell’area pratese e pistoiese; successivamente è stato interessato anche il Consorzio area grossetana. Ma l’impegno è stato grande in tutti i 13 Consorzi di Bonifica associati all’Urbat e negli 8 Consorzi interregionali. Notte e giorno sono state interessate 2302 opere idrauliche e casse di espansione per il contenimento delle acque, oltre 60 impianti idrovori e tantissimi tecnici e operai, su un totale di 10.951 chilometri di canali. Solo così è stato possibile gestire al meglio precipitazioni ed eventi che potevano avere effetti ben più devastanti. Un lavoro, quello dei Consorzi di Bonifica toscani, che è stato pubblicamente riconosciuto anche dal vicecapo della Protezione civile nazione Bernardo De Bernardinis, al di là degli attacchi politici strumentali su allagamenti e problemi peraltro relativi a corsi d’acqua non di competenza dei Consorzi. Se il lavoro di questi anni ha dato i suoi frutti, molto resta comunque da fare. I Piani di manutenzione straordinaria (Pms) elaborati dai Consorzi su richiesta della Regione evidenziano che occorrerebbero qualcosa come 665 milioni di euro per risistemare il reticolo e le opere. La Regione, nel programma di interventi straordinari 2007-2009, ha erogato ai Consorzi 9 milioni di euro, il che equivale all’1,3% del fabbisogno segnalato con i Pms. Vanno poi considerati i danni subiti dai Consorzi di Bonifica a causa della recente ondata di maltempo per circa 60 milioni di euro. I Consorzi di Bonifica concordano pienamente con quanto detto dal sottosegretario alla Protezione civile, Guido Bertolaso, e dal presidente della giunta regionale Claudio Martini: è maturo il tempo per un programma straordinario di assestamento idrogeologico dell’intero territorio regionale, che tenga conto dell’uso del suolo e del suo sviluppo compatibile con le nuove tendenze meteorologiche.  <In linea con quanto affermato – ha chiosato Massimo Gargano, presidente dell’Associazione Nazionale Bonifiche e Irrigazioni –  da tempo l’ANBI evidenzia la necessità di un Piano straordinario, a livello nazionale, per la manutenzione e l’adeguamento della rete di scolo idrico, gestita dai Consorzi di bonifica. Sono state indicate necessità complessive per circa 3 miliardi di euro: 971 milioni per sistemazioni e miglioramenti; 2170 milioni per nuove opere idrauliche. Gli enti consortili hanno progetti immediatamente cantierabili, che diverrebbero un utile volano per l’occupazione oltre che uno strumento fondamentale per lo sviluppo del Paese.>

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Palermo sott’acqua

Posted by fidest press agency su mercoledì, 23 settembre 2009

L’Assemblea spontanea di Iscritti e Simpatizzanti, degli indipendentisti del Fns svoltasi a Palermo, nei locali di Via Brunetto Latini, 26, ha preso in esame la drammatica situazione di veri e propri allagamenti verificatisi in diversi quartieri e in diverse infrastrutture della Città, a causa del maltempo. << Denunziamo ad alta voce il preoccupante stato di caos nel quale puntualmente si viene a trovare la Città di Palermo. La nostra città ci appare abbandonata a se stessa, priva di una conduzione adeguata ed incapace di affrontare la ordinaria amministrazione. Insomma: una città che, ovviamente, va poi allo sfascio di fronte ad eventi atmosferici eccezionali ma prevedibili, anzi previsti e annunziati in tempo utile.>> Ha dichiarato il Segretario della Sezione Centro, Giovanni BASILE, nella relazione introduttiva. Sulle stesse posizioni il Dr. Giancarlo ALAGNA, che ha sottolineato l’esigenza di un intervento forte da parte della Regione Siciliana e da parte di tutte le Autorità comunque competenti in materia. L’Avvocato Ignazio Guarnera, Penalista, ha auspicato un’inchiesta giudiziaria ed un’inchiesta amministrativa da parte della Regione sul modo in cui è stato gestito, negli ultimi anni, il Comune di Palermo.  << Queste inchieste>> ha sottolineato Guarnera << dovrebbero tenere conto dei comportamenti e delle scelte che l’Amministrazione Comunale ha operato. Ed anche dei mancati interventi laddove occorrevano quegli interventi che avrebbero potuto evitare disagi e disastri.>> << E dovrebbero tenere conto delle tante cose che non vanno per il giusto verso. Senza trascurare ciò che è stato detto e visto nel corso di una recente trasmissione televisiva, a proposito dell’utilizzazione del personale della GESIP>>. Ha detto Giovanni Basile, che ha concluso i lavori confermando l’impegno degli Indipendentisti FNS per la Rinascita di Palermo e preannunziando un documento di denunzia e di rottura, che sarà redatto dalla Segreteria Nazionale del Partito e che terrà conto di quanto oggi è stato discusso dall’Assemblea cittadina.

Posted in Cronaca/News | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »