Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 31 n° 259

Posts Tagged ‘allargamento’

Allargamento via Tiburtina

Posted by fidest press agency su sabato, 8 aprile 2017

Roma. Nessuna risposta esaustiva a garanzia delle maestranze né sul prosieguo dell’opera, oggetto di contenziosi e di continui ritardi, sia da parte della società Tiburtina Scarl – afferente alla Tecnis, appena rientrata in regime di amministrazione ordinaria dopo il commissariamento giudiziale – sia da parte del Dipartimento dei Lavori Pubblici del Comune di Roma. Questo lo stato dell’arte dei lavori di adeguamento della via Tiburtina, arteria fondamentale per un intero quadrante cittadino su cui transitano quotidianamente circa un milione di persone, ed in cui operano i 60 lavoratori edili dell’importante cantiere che ancora attendono il pagamento delle retribuzioni di gennaio e febbraio 2016.20 milioni di euro circa, l’oggetto del contendere tra la società appaltatrice (Tiburtina Scarl) e la stazione appaltante (Comune di Roma) ai quali è appeso il futuro dell’allargamento di via Tiburtina e delle maestranze in esso impegnate, mentre i crediti vantati dalla Tecnis (alla quale fa capo la Tiburtina Scarl) nei confronti di tutte le stazioni appaltanti disseminate per l’Italia ammontano ad oltre 40 milioni di euro, cifra monstre all’ombra della quale potrebbe consumarsi il dramma sociale di quasi 500 licenziamenti sull’intero territorio nazionale, per scongiurare il quale un vertice al Mise ha visto impegnati di recente i sindacati nazionali dell’edilizia di Cgil, Cisl, Uil.Esasperati dalle difficoltà di lungo corso, i sindacati territoriali di categoria Feneal Uil Roma, Filca Cisl Roma, Fillea Cgil Roma e Lazio, assieme alle maestranze ormai sul piede di guerra, alle quali è stato persino sospeso il servizio mensa, hanno dichiarato lo stato di agitazione presso il cantiere di via Tiburtina.“Chiediamo al Prefetto di Roma di convocare con urgenza un tavolo con il Sindaco della città e con la presidenza del IV Municipio, non soltanto per dirimere le questioni retributive dei lavoratori, bensì per porre al centro della discussione il tema della necessità di terminare l’opera in tempi certi” – dichiarano Remo Vernile della Feneal Uil Roma, Domenico Facchini della Filca Cisl Roma, Eric Wibabara della Fillea Cgil Roma e Lazio – “Ci riteniamo profondamente insoddisfatti degli incontri avuti ad oggi a questo riguardo presso le sedi istituzionali e siamo assolutamente convinti che la città, per lo stato in cui versa, non possa permettersi né ulteriori incompiute, anche a fronte dei disagi sostenuti dalla cittadinanza, né la perdita di altri posti di lavoro” – concludono i tre sindacati – “Le maestranze sono ormai esauste, confidiamo pertanto in un riscontro da parte del Prefetto in tempi rapidi. Diversamente proseguiremo ad oltranza con la protesta presso tutte le sedi più opportune”.

Posted in Roma/about Rome, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

L’UE tra allargamento e vicinato

Posted by fidest press agency su mercoledì, 13 luglio 2011

European Summer School [MEETING]

Image by ALDEADLE via Flickr

Roma 18 luglio 2011 ore 17h30 presso lo Spazio Europa (piano terra) Via IV Novembre 149 L’UE tra allargamento e vicinato con prefazione di Gianni Pittella (Vice-Presidente del Parlamento europeo) coordina: Dino Pesole Giornalista – Il Sole 24 ORE ne discutono:
Clara Albani Direttrice dell’Ufficio d’informazione in Italia del Parlamento europeo
• Lucio Battistotti Direttore della Rappresentanza in Italia della Commissione europea
• Carlo Bellinzona Generale – Membro del Direttivo SIOI
• Paolo Guerrieri – Vice-Presidente dello IAI
• Roberto Gualtieri – Membro del Parlamento europeo
• Silvana Paruolo – Giornalista Pubblicista – Esperta Politiche Ue – Autrice del volume
Gli Stati nazionali hanno dato inizio al processo di integrazione europea sulle macerie della seconda guerra mondiale. Cosa caratterizza l’Unione Europea odierna e il contesto mondiale in cui si colloca? Quali sono le risposte “strategiche” dell’Unione Europea e dei vari “G”- in particolare del “G20” – alla grande crisi (2008-2009) e al suo problematico post- crisi? E le priorità della Commissione Barroso? Quale idea (identità) di Europa – di Europa nel mondo – si va affermando? Questi – e altri – i quesiti cui questo libro dà una risposta, tentando (tra l’altro) di dare una percezione concreta dell’Unione Europea, e delle sue politiche (dalla politica estera, di sicurezza e difesa, all’economia sociale di mercato, alla politica energetica e per l’ambiente, alla lotta ai cambiamenti climatici, alle reti infrastrutturali, PAC, coesione, ecc.)

Posted in Cronaca/News, Recensioni/Reviews, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

U.E.: allargamento e integrazione

Posted by fidest press agency su mercoledì, 24 novembre 2010

Roma, 25 novembre 2010, ore 15.30 Sala delle Bandiere, via Quattro Novembre, 149 presentazione della nuova  strategia dell’ Allargamento 2010-2011, illustrata dalla Commissione europea. L’evento sarà anche un’occasione utile per approfondire i temi relativi al processo di espansione dell’Unione europea e le sue future prospettive e sfide nonché di analizzare il progresso compiuto dai Paesi candidati e potenziali tali.   Partecipano Stefano Sannino,  Vice-Direttore generale per l’Allargamento e la Politica di vicinato della Commissione europea e Raffaele Trombetta,  Direttore generale per l’Integrazione europea del Ministero degli Affari  esteri della Repubblica Italiana. Modera Gerardo Pelosi, inviato de Il Sole 24 Ore .

Posted in Cronaca/News, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Allargamento&integrazione

Posted by fidest press agency su sabato, 20 novembre 2010

Roma, 25 novembre 2010, ore 15.30 Sala delle Bandiere, via Quattro Novembre, 149. La Rappresentanza in Italia della Commissione europea presenta la nuova  strategia dell’Allargamento 2010-2011.. L’evento sarà anche un’occasione utile per approfondire i temi relativi al processo di espansione dell’Unione europea e le sue future prospettive e sfide nonché di analizzare il progresso compiuto dai Paesi candidati e potenziali tali.   Partecipano Stefano Sannino,  Vice-Direttore generale per l’Allargamento e la Politica di vicinato della Commissione europea e Raffaele Trombetta,  Direttore generale per l’Integrazione europea del Ministero degli Affari  esteri della Repubblica Italiana. Modera Gerardo Pelosi, inviato de Il Sole 24 Ore. Introduce il dibattito Lucio Battistotti,  Direttore della Rappresentanza in Italia della Commissione europea. Al termine del  dibattito sarà inaugurata la mostra fotografica dal titolo Europa sudorientale – popoli  e culture.

Posted in Cronaca/News, Roma/about Rome, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Welfare ed Europa

Posted by fidest press agency su lunedì, 5 luglio 2010

West -welfare società territorio- il quotidiano online diretto da Guido Bolaffi, pubblica un’intervista a Mario Mauro, Capo Delegazione Pdl (PPE) al Parlamento europeo sulle politiche della UE in tema di welfare. Dichiara a West l’On.Mauro: “È necessario un adeguamento dei parametri che rendono effettiva l´integrazione, e il welfare da questo punto di vista è necessariamente il primo passo. Finché, per fare un esempio, l´operaio tedesco percepisce le grandi differenze che ci sono tra le sue prospettive pensionistiche e quelle del suo corrispettivo greco, non si può parlare di un´integrazione realmente compiuta”. E sull’immigrazione prosegue “Nel 2004, con l´allargamento dell’UE ai Paesi dell’est, abbiamo reso cittadini europei milioni di persone. Oggi è giusto che l´Europa si ponga lo stesso problema guardando a sud. Non è un caso infatti che gli stessi Stati nazionali chiedano, giustamente, che l´immigrazione diventi un tema completamente europeo”. In fine sul tema di una comunicazione europea comparata aggiunge “C´è un problema nell’impostazione dei media italiani, tutto quello che non cade nell’orto italiano è fuori dai nostri media. Tra i molti esempi mi viene in mente il caso dell’innalzamento dell’età pensionabile delle donne, rispetto a cui c´è stata senz’altro una distrazione dei Governi, ma anche una grossa disattenzione dei media”.

Posted in Estero/world news, Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Processo di allargamento dell’UE

Posted by fidest press agency su giovedì, 15 ottobre 2009

Nel 2009 ricorre il 20° anniversario della caduta del muro di Berlino e il 5° anniversario dell’allargamento dell’UE all’Europa centrale e orientale. La prospettiva di aderire all’UE costituisce tuttora un forte incentivo ad attuare le riforme politiche ed economiche e consolida la pace e la stabilità. È nell’interesse strategico dell’Unione che questo processo non perda mordente, nel rispetto dei principi e delle condizioni convenuti.  L’attuale processo di allargamento dell’UE si svolge nell’ambito di una recessione grave e generalizzata, che ha colpito sia l’Unione sia i Paesi interessati dall’allargamento. Le vertenze bilaterali non devono ostacolare il processo di adesione e devono essere risolte dalle parti interessate. L’ex Repubblica iugoslava di Macedonia ha compiuto notevoli progressi e ha ampiamente realizzato le priorità fondamentali del partenariato di adesione. Ritenendo che il Paese soddisfi in misura sufficiente i criteri politici stabiliti dal Consiglio europeo di Copenaghen del 1993 e nell’ambito del processo di stabilizzazione e di associazione, la Commissione ha pertanto deciso di raccomandare l’apertura di negoziati di adesione. L’esenzione dall’obbligo di visto per i cittadini dell’ex Repubblica iugoslava di Macedonia, del Montenegro e della Serbia, che entrerà in vigore all’inizio del 2010, porterà loro vantaggi tangibili. Entro la metà del 2010 la Commissione presenterà proposte per l’Albania e per la Bosnia-Erzegovina, purché questi Paesi rispettino le condizioni stabilite. Riguardo alla Turchia, il commissario Rehn ha inoltre dichiarato: “La Turchia ha rinnovato il suo impegno a favore delle riforme politiche. I progressi dei suoi negoziati di adesione dipendono da questo impegno, specie per quanto riguarda il consolidamento delle libertà fondamentali e dello Stato di diritto.” La Croazia ha registrato buoni progressi in termini di conformità con i parametri stabiliti nei negoziati di adesione e i negoziati sono formalmente ripresi dopo l’accordo politico tra Slovenia e Croazia sulla gestione della questione frontaliera. La Croazia deve portare avanti il programma di riforme, in particolare per quanto riguarda il riordino del sistema giudiziario e della pubblica amministrazione, la lotta alla corruzione e alla criminalità organizzata e i diritti delle minoranze. Se la Croazia soddisferà in tempo tutti i parametri restanti, i negoziati di adesione potrebbero concludersi l’anno prossimo. Il Montenegro ha chiesto di aderire all’UE nel dicembre 2008 e la Commissione sta preparando un parere, come richiesto dal Consiglio. Le elezioni politiche hanno rispettato quasi tutti gli standard internazionali. Il rafforzamento della capacità amministrativa e il consolidamento dello Stato di diritto rimangono obiettivi prioritari. L’Albania ha chiesto di aderire all’UE in aprile. La Commissione è pronta ad elaborare il suo parere non appena il Consiglio glielo chiederà. Le elezioni politiche hanno rispettato la maggior parte degli standard internazionali. Il consolidamento dello Stato di diritto e il buon funzionamento delle istituzioni statali rimangono obiettivi prioritari. La Bosnia-Erzegovina deve urgentemente accelerare le riforme fondamentali. Per il futuro europeo del Paese è necessario che i dirigenti adottino una strategia condivisa sulla direzione globale del Paese e manifestino la volontà politica di rispettare i requisiti per l’integrazione europea e le condizioni stabilite per la chiusura dell’Ufficio dell’Alto Rappresentante ONU.  La Serbia ha dimostrato il suo impegno ad avvicinarsi all’UE documentando le misure che ha adottato per attuare le disposizioni dell’accordo interinale con l’UE e intraprendendo riforme fondamentali. Vista la costante cooperazione con il Tribunale penale internazionale per l’ex Jugoslavia, la Commissione ritiene che l’accordo interinale debba ora essere applicato dall’UE. La Serbia deve dimostrare un atteggiamento più costruttivo sulle questioni inerenti al Kosovo. La stabilità in Kosovo è stata mantenuta, ma rimane fragile. La missione UE per lo Stato di diritto EULEX è stata estesa a tutto il Paese ed è pienamente operativa. Il Kosovo deve tuttavia affrontare notevoli sfide, anche per quanto riguarda la garanzia dello Stato di diritto, la lotta contro la corruzione e la criminalità organizzata, il rafforzamento della capacità amministrativa e la protezione dei serbi e delle altre minoranze.

Posted in Politica/Politics, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »