Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 31 n° 275

Posts Tagged ‘alleato leghista’

Dimissioni di Berlusconi? Non prendiamoci in giro

Posted by fidest press agency su lunedì, 14 febbraio 2011

Si infittiscono in questi giorni i proclami dei partiti e dei movimenti in pro e contro le dimissioni di Berlusconi. Persino Fini è pronto a farlo se Berlusconi fa la stessa cosa. Questo balletto a “passo doble” avrebbe una ragione se i propositi di chi invita Berlusconi a scendere dal piedistallo di capo dell’Esecutivo lo dicesse seriamente. Ma non è così. E’ solo una farsa per il semplice motivo che ci troveremmo ad affrontare un salto nel buio. In specie gli addetti ai lavori sanno molto bene che solo Berlusconi, checché si possa dire, può tenere in piedi una coalizione come quella di Centro destra con l’alleato leghista. Cosa potrebbero fare quelli del terzo polo una volta scesi in campo nelle elezioni anticipate per razzolare voti? Se propongono Fini leader perdono una parte dell’Udc e dei Rutelliani e lo stesso potrebbe accadere se lo fossero nell’ordine un Casini o un Rutelli o un outsider come Montezzemolo, e alla fine, con la nuova legislatura, ben difficilmente potrebbero contare sull’ottanta deputati di oggi. E se la lotta si radicalizza Berlusconi potrebbe avere facile gioco per un altro successo perché le altre opposizioni, quelle di centro sinistra, non riescono a coalizzarsi e a ben notare sono al proprio interno fortemente divise sulla leadership: Chi potrebbe essere il nuovo Presidente del Consiglio? Bersani o Franceschini? Letta o Vendola o Rosy Bindi, il sindaco di Firenze o quello uscente di Torino? E ognuno di loro sa bene che non troverebbe il consenso di tutto il partito se si formalizzasse l’alleanza con Di Pietro o con la sinistra di Bertinotti, Diliberto et similia. E allora si ripete il ciclo storico di una litigiosità delle opposizioni che ci assicura nulla di buono. Perché vogliamo necessariamente cercare un leader carismatico e accettabile da tutti, se non l’abbiamo? Perché non fanno tutti un passo indietro e dichiarino di essere pronti a candidare non “l’eccellenza delle eccellenze” ma un piccolo David? Diamogli pure un sasso e una fionda e lasciamo che la storia faccia il suo corso. Agli elettori non bastano programmi rimbombanti ma certezze per un governo che duri e che lavori seriamente perché i problemi tenuti a bagno Maria sono tanti ed ora di rimboccarci seriamente le maniche. (Riccardo Alfonso http://www.fidest.it)

Posted in Confronti/Your opinions | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »