Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 32 n° 289

Posts Tagged ‘alleato’

La Russia è un alleato, non un nemico

Posted by fidest press agency su martedì, 17 gennaio 2017

moscadi Alessandro Di Battista Furono gli USA di Obama a “chiedere-pretendere” le sanzioni alla Russia. L’Europa eseguì a cominciare dall’Italia scendiletto degli americani. Chi pensava che le sanzioni avrebbero indebolito Putin adesso si starà vergognando. Il M5S non è mai stato né filo-russo né filo-americano. Vogliamo costruire un paese autonomo, sovrano, indipendente e soprattutto non stupido! Le sanzioni alla Russia ci sono costate miliardi di euro, migliaia di posti di lavoro e l’accentuarsi di una crisi prodotta dalla corruzione sì, ma ancor di più da questo folle capitalismo finanziario.Trump lo giudicheranno gli americani, non è affar mio, quel che mi importa sono quelle scelte che potrebbero ricadere positivamente sugli interessi italiani. Negli ultimi anni quel che ci siamo fatti imporre dagli USA ci ha indebolito. L’illegale guerra in Iraq, l’assurda guerra in Afghanistan, la deposizione violenta di Gheddafi (erano altri che gli baciavano le mani ma quel che va compreso è che se butti giù un dittatore con le bombe straniere quel paese non diventerà più sicuro, al contrario esploderà) e molte altre. Oggi Trump parla di una possibile revoca delle sanzioni alla Russia. E’ una buona notizia tuttavia l’Italia non dovrebbe aspettare le decisioni del Presidente degli USA per far quel che è giusto fare. Un Paese sovrano avrebbe già preteso e ottenuto lo stop di questa follia. Il M5S lo chiede da tempo. La Russia ha i suoi guai (come gli USA e come l’Europa intera) e non rispetta tutti i diritti (come gli USA e come l’Europa intera) ma è un partner economico con cui dialogare e un alleato contro il terrorismo, non un nemico!(by blog di Grillo)

Posted in Welfare/ Environment | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

La politica a “luci rosse”

Posted by fidest press agency su lunedì, 17 agosto 2009

Editoriale fidest. Atto primo esplode il caso Berlusconi con le rivelazioni sulle sue relazioni sessuali prezzolate e le esternazioni critiche della moglie. I media impazziscono. L’ascolto arriva a livelli elevati. Atto secondo: Bossi ripropone con forza le gabbie salariali e dichiara che è sua intenzione cambiare l’inno nazionale, d’introdurre lo studio del dialetto nelle scuole del Nord e di preferire la bandiera della Padania a quella nazionale. Altra impennata d’ascolti e tutti si rivolgono perplessi a Berlusconi che liquida le dichiarazioni dell’alleato con una battuta: Bossi parla al suo “popolo”, non c’entra con l’Italia. Tutto qui? Ma ci chiediamo il perché queste cose avvengono? La risposta ce la danno gli indici di ascolto. La politica da anni in Italia è una ripetizione continua di notizie ed è scarsa di realizzazioni. Si promette sempre tanto ma alla fine l’uomo della strada si rende conto che si tutelano solo i grandi interessi dei poteri forti, le speculazioni, gli intrallazzi. La politica, in pratica, non fa più notizia. Per ridarle fiato occorre spararla grossa per ottenere anche un altro risultato: distrarre l’opinione pubblica dai problemi reali. Ma non è detto che tutto questo non abbia un prezzo. L’opinione che si fa la gente dei politici è in molti casi impietosa, in specie se si generalizza il verdetto: tutti corrotti, tutti bugiardi, tutti una razza impenitente di imbonitori da strapazzo. E i risultati si traducono con una disaffezione diffusa della politica, con il non voto. Ma il danno, con il tempo, diventa ancora più rilevante, poichè emergeranno sempre più elementi senza scrupoli che andranno all’arrembaggio dei posti chiave della politica con un ulteriore imbarbarimento del sistema. Il rischio è ora a portata di mano: si perdono una dietro l’altra le certezze percependo solo una diffusa tendenza a sviluppare una forma di cinismo culturale e mediatico e con una caduta verticale dei valori. Le stesse logiche consumiste del capitalismo senza etica sta facendo il resto. Dobbiamo, necessariamente, invertire la tendenza se vogliamo salvare il salvabile. E qui ci fermiamo. Da cronisti abbiamo indicato il male e prospettato i rischi per la tenuta della democrazia. Di più non possiamo fare ma se lo volessimo ci sarebbe impedito. (Riccardo Alfonso ww.fidest.it)

Posted in Editoriali/Editorials | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Internet da nemico ad alleato nella lotta alla droga

Posted by fidest press agency su venerdì, 26 giugno 2009

mimmoE’ quanto dichiara Don Mimmo Battaglia, Presidente della Federazione Italiana Comunità Terapeutiche, in occasione della Giornata Mondiale contro la droga. Negli ultimi sei mesi dell’anno 2008 si è passati dal 40% al 60% di accessi a siti dedicati alla vendita di droga per non parlare della dipendenza da internet, i blog a favore dell’anoressia, le migliaia di pagine dedicate alle droghe che sono solo lo specchio possibile del nostro mondo e del nostro tempo”.  Afferma che “la diatriba manichea tra virtuale e reale è spesso un falso problema, un alibi a chiudersi al riparo dei nostri “mio figlio sta sempre al computer”. E’ necessario comprendere che se sempre più ci ritroviamo a parlare dietro uno schermo è a causa del nostro analfabetismo emotivo e relazionale e che il virtuale è un amplificatore del mondo reale”. In questo panorama, però può essere anche nostro alleato nella costruzione di relazioni e di consulenza con i giovani che hanno il problema della droga. Il sito droga online del CEIS di Reggio Emilia della FICT ha questa funzione. Nell’arco di sei mesi (dal dicembre 2008 a maggio 2009) su 4756 domande ricevute: 1099 riguardano le droghe, 698 informazioni su extasi, 536 ricerca di Comunità terapeutiche, 443 storie, 428 su allucinogeni, 382 sull’anfetamina, 301 sui cannabinoidi, 300 sulla cocaina, 191 sull’eroina.  Il web in questo senso diventa anche uno strumento per instaurare una relazione reale, fatta di sguardi e soprattutto di ascolto, suscitando nei ragazzi, partendo dalla nostra coerenza tra parole e vita: domande e risposte di senso” (mimmo)

Posted in Cronaca/News, Diritti/Human rights | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Le alleanze di Idv

Posted by fidest press agency su giovedì, 25 giugno 2009

“Italia dei Valori è disponibile a costruire alleanze senza pregiudizi su un programma condiviso che preveda ai primi punti le nostre priorità, ovvero, la tutela del mondo del lavoro, una forte moralizzazione della politica e la lotta a sprechi e privilegi. Chiunque è disponibile ad impegnarsi su questi punti sarà nostro alleato” lo dichiara l’on. Massimo Donadi, capogruppo di IDV alla Camera.

Posted in Politica/Politics | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »