Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 33 n° 244

Posts Tagged ‘allergica’

Congiuntivite: virale, batterica o allergica?

Posted by fidest press agency su domenica, 19 luglio 2020

“Ho l’occhio rosso e gonfio!”, “Mi prudono gli occhi!”, “Nel mio occhio c’è pus!”. Queste le frasi che spesso denunciano la presenza di una congiuntivite. Sì, ma di che tipo? Virale, batterica o allergica questa infiammazione oculare si manifesta con sintomi differenti che possono prediligere adulti o bambini a seconda della tipologia, richiedendo il consulto dello specialista nel 70% dei casi. L’Associazione Mondiale per le Malattie Infettive e i Disordini Immunologici (WAidid) sottolinea come solo una corretta diagnosi permetta di ricevere il trattamento idoneo, evitando complicazioni gravi che possono portare anche a danni strutturali all’occhio.
Con un rischio di trasmissione del 50%, la congiuntivite infettiva più comune è la congiuntivite virale. Questa colpisce generalmente la popolazione adulta e si presenta prevalentemente in estate. Primo responsabile è l’Adenovirus (90% dei casi), un virus che spesso colpisce altre parti dell’organismo, in particolar modo le vie respiratorie, dando vita a ulteriori sintomi come mal di gola, rinite, tosse e ingrossamento linfonodale. A provocare la congiuntivite virale può, inoltre, essere l’Herpes Simplex (1,3%-4,8% dei casi) che attacca un solo occhio e si associa ad herpes labiale. A seguire Herpes Zoster e Molluscum Contagiosum: il primo coinvolge il nervo trigemino, mentre il secondo è spesso associato a congiuntivite follicolare con lesioni alla palpebra. In entrambi i casi, le complicanze possono essere gravi come danni alla cornea e uveite. Sebbene non esista nessun trattamento ad hoc, l’uso di antivirali topici o sistemici può rivelarsi utile per impedire complicanze. Impacchi freddi, lacrime artificiali e antistaminici topici alleviano la sintomatologia. Bisogna inoltre ricordare di utilizzare asciugamani e salviette personali per non favorire la trasmissione dell’infezione.
A prediligere i bambini, invece, è la congiuntivite batterica: si stima, infatti, che nel 50%-75% dei casi siano i piccoli pazienti ad esser vittima di questa fastidiosa infezione. Se la congiuntivite virale ama il clima estivo, quella batterica tende a presentarsi prevalentemente nel periodo tra dicembre e aprile. Una secrezione purulenta appiccicosa e sensazione di corpo estraneo nell’occhio sono i sintomi che la caratterizzano. Nei bambini, i principali batteri responsabili sono Haemophilus influentiae (29% dei casi) e Streptococcus pneumoniae (20%). Anche gli adulti possono essere colpiti da questa forma di congiuntivite infettiva che, in questi soggetti, è causata prevalentemente da Staphylococcus aureus, a cui seguono Streptococcus pneumoniae e Haemophilus influentiae. Inoltre, una scarsa produzione lacrimale, traumi, condizioni di immunodepressione sono tutti veri e propri fattori di rischio per l’insorgenza della congiuntivite batterica. A rappresentare il veicolo principale di trasmissione dell’infezione sono le mani che, se non lavate accuratamente e frequentemente, spalancano le porte a germi e batteri. Una volta diagnosticata, la congiuntivite batterica va trattata tempestivamente con un collirio antibiotico.Inoltre, a presentare condizioni importanti è la congiuntivite batterica iperacuta, un’infezione a esordio improvviso che progredisce fino alla perforazione della cornea. Causata spesso da Chlamydia o Neisseria Gonorrhoeae, malattie sessualmente trasmesse che possono diffondersi anche all’occhio, la congiuntivite batterica iperacuta è caratterizzata da un’abbondante secrezione purulenta, visione diminuita, dolore e linfoadenopatia.
“Particolare attenzione viene richiesta ai portatori di lente a contatto – aggiunge il Professor Stefano Gandolfi, Professore Ordinario di Malattie dell’Apparato Visivo all’Università di Parma – nonché ai pazienti che, di recente, sono stati sottoposti ad intervento di estrazione di cataratta. In entrambe le condizioni, una congiuntivite può portare a complicanze gravissime, quali ulcere corneali o endoftalmiti, tali da causare una perdita irreversibile della vista. Al minimo accenno di arrossamento congiuntivale, con o senza secrezione, il portatore di lente a contatto deve immediatamente sospenderne l’applicazione. Analogamente, davanti a un arrossamento intenso e dolore, durante i primi 7-10 giorni da un intervento per cataratta, il paziente deve immediatamente rivolgersi all’oculista per una urgente valutazione della situazione” .Il problema, in genere, scompare evitando il contatto con la sostanza scatenante e utilizzando lacrime artificiali. Nelle manifestazioni più importanti, è opportuno somministrare un collirio antistaminico e farmaci corticosteroidei.

Posted in Medicina/Medicine/Health/Science | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

In Toscana fito-prevenzione contro la pollinosi allergica

Posted by fidest press agency su martedì, 6 marzo 2012

prato verde ravvicinato

prato verde ravvicinato (Photo credit: Gal3onn)

Una fitoterapia al contrario, si potrebbe definire fito-prevenzione il progetto toscano che si inserisce nella progettazione dei giardini di nuovi ospedali, pensati con una maggior attenzione a tutte quelle persone che soffrono di pollinosi allergica. Nelle aree verdi che nasceranno nei nuovi ospedali toscani di Prato, Pistoia, Apuane e Lucca, non ci saranno quelle piante più frequentemente responsabili della comparsa di allergie. Spariranno quindi arbusti ed alberi, caratteristici del paesaggio toscano, come il cipresso che produce troppo polline, ma anche la betulla, il nocciolo, l’ontano, le graminacee. È una decisione del Sior (Sistema integrato ospedali regionali), maturata sulla proposta della Asl 3 di Pistoia che indicava «nella progettazione delle quattro nuove strutture sanitarie di tenere conto della promozione della salute anche attraverso la scelta del verde». Alla lista delle piante vietate, si affianca però il via libera alla progettazione di giardini con gelsomini, magnolie, rose, platani, aceri, acacie, querce.(fonte famacista33)

Posted in Medicina/Medicine/Health/Science | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Rinite allergica

Posted by fidest press agency su giovedì, 29 aprile 2010

Roma.il 29 e 30 aprile presso il Complesso Monumentale S. Spirito in Sassia si terrà il V corso sulla rinite allergica e patologie respiratorie, con il patrocinio della fondazione Operation Smile, della Società Italiana di Endoscopia e Radiofrequenze Otorinolaringoiatrica e della Associazione Italiana Allergologi ed Immunologi Clinici. L’obiettivo del corso è quello di affrontare il problema della rinite allergica percorrendo tutte le sue fasi patologiche respiratorie,  una pandemia di cui non si parla: e i dati riportati al congresso annuale della Società di Allergologia, ne evidenziano la gravità: nel 2015 il 50% della popolazione soffrirà di problemi respiratori e allergici. Con tutte le conseguenze a loro legate.   Lo scopo della Società  Scientifica Sidero è ricercare e diffondere le terapie in grado di ridurre l’impatto traumatico sul paziente, al fine di limitare la sofferenza e i tempi di guarigione, (www.sidero.it). Nel “V corso sulla rinite allergica e patologie respiratorie”, (corso riservato a medici) interverranno i  massimi esperti nazionali affrontando i temi della diagnostica e della terapia medica e chirurgica, secondo i protocolli più aggiornati sulle Riniti, sulle Sinusiti, le Allergie, e le Patologie Pediatriche.  I diversi relatori affronteranno l’argomento ognuno dalla sua competenza mettendo in luce i vantaggi di un approccio condiviso per una patologia in così rapida crescita nei paesi occidentali. Otorinolaringoiatri, Allergologi, Pediatri, Broncopneumologi, provenienti dai Centri di eccellenza di tutta Italia, faranno chiarezza sulle possibilità terapeutiche di una patologia in preoccupante aumento nei paesi occidentali. Oggi con una diagnostica accurata è possibile guarire dalle allergie e comunque prevenire complicanze più gravi quali sinusiti, poliposi nasale, asma e otiti. Tra i relatori presenti ricordiamo: il Prof. Desiderio Passali, presidente della società mondiale di otorinolaringoiatria (stato dell’arte sulle rinosinusiti), il Prof. Enrico de Campora, past-president della Soc. Italiana di Otorinolaringoiatria (illustrerà le più aggiornate tecniche di approccio e diagnostica alla patologia laringea), il Prof. Domenico Schiavino Primario Allergologo Pol.Gemelli, (porterà le esperienze di scuola su poliposi nasale e nuove terapie farmacologiche). il Prof. Domenico Scopelliti, dir. della U.O.C chirurgia maxillo-facciale, Osp.S.Spirito-Roma e presidente della Società Italiana di Labio-Palatoschisi (che riferirà le nuove metodiche integrate per il trattamento delle malformazioni facciali con riduzione del flusso respiratorio), il Prof. Giovanni Simonetti, dir. della cattedra di Radiodiagnostica Università Tor Vergata-Roma, consigliere del Ministro della Salute (che porterà la sua prioritaria esperienza nelle metodiche diagnostiche radiologiche avanzate nelle sindromi ostruttive respiratorie). Sarà presente ospite di fama internazionale il Prof. Moesges dalla Germania (Univ. Colonia, porterà il punto piu’aggiornato sulla immunoterapia per la rinite allergica).

Posted in Cronaca/News, Medicina/Medicine/Health/Science, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »