Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 32 n° 289

Posts Tagged ‘allevatori’

FederFauna: allevatori in prima linea

Posted by fidest press agency su mercoledì, 30 agosto 2017

animali_domesticiGli allevatori in particolare, ma anche i commercianti, i circhi e piu’ in generale tutti coloro che esercitano attivita’ con animali, hanno un ruolo fondamentale nella loro conservazione, senza la quale, noi stessi non esisteremmo.Tiene a precisarlo FederFauna, Confederazione Sindacale degli Allevatori, Commercianti e Detentori di Animali, che per il periodo che va dal 1 settembre, 12ma Giornata Nazionale per la Custodia del Creato, fino al 4 ottobre, ha organizzato una serie di iniziative per rimarcare l’importanza del ruolo dei propri associati nello sviluppo sostenibile e per la cura della casa comune.
Oggi, purtroppo, molti dimenticano che l’allevamento produce ogni giorno nuova vita e che, per continuare a farlo deve preoccuparsi di utilizzare con oculatezza tutte le risorse disponibili. La fauna stessa, infatti, sia selvatica che allevata, e’ una risorsa rinnovabile, e chi ci lavora e’ il primo ad avere interesse che continui ad esserlo.Un concetto tanto lampante quanto avversato dalla lobby animalista, che dichiara falsamente di condurre battaglie a favore degli animali, mentre invece persegue interessi economici e di potere a danno di tutta la comunita’ (il costante calo della zootecnia e delle altre attivita’ con animali in Italia, oltre alle conseguenze dirette in termini di perdita di PIL e posti di lavoro, ha come conseguenza indiretta anche una sempre piu’ preoccupante dipendenza alimentare del Paese) e anche dell’ambiente, come nel caso dell’abbandono dei pascoli montani o le difficolta’ incontrate dalle Amministrazioni per eradicare le nutrie o gestire la fauna selvatica che danneggia l’agricoltura.FederFauna lotta tutti i giorni contro questa deriva, sia presso tutte le sedi istituzionali, che con l’operato quotidiano dei suoi associati: persone eticamente e socialmente responsabili che non solo non causano danno alle altre persone e all’ambiente, ma addirittura vi apportano benefici. Persone il prima linea nella Custodia del Creato.

Posted in Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

No al brevetto per piante e animali ottenuti con riproduzione convenzionale

Posted by fidest press agency su venerdì, 11 maggio 2012

Il Parlamento europeo vuole proteggere gli allevatori europei da un uso eccessivo dei brevetti che potrebbe soffocare innovazione e progresso. Una risoluzione non legislativa approvata giovedì sottolinea che i prodotti quali broccoli anticancerogeni o vacche da latte a alto rendimento, ottenuti con tecniche di riproduzioni convenzionali, non dovrebbero poter essere brevettati.I deputati riconoscono l’importanza dei brevetti per lo sviluppo della tecnologia, ma sottolineano che “la concessione di una tutela eccessivamente ampia mediante brevetti può soffocare l’innovazione e il progresso e danneggiare i piccoli e medi produttori bloccando l’accesso alle risorse genetiche animali e vegetali”Il Parlamento chiede pertanto all’Ufficio europeo per i brevetti di escludere dalla brevettabilità i prodotti derivati da metodi di riproduzione convenzionali, cosi come i metodi stessi.La risoluzione comune è stata approvata con 354 voti a favore, 192 contrari e 22 astensioni.

Posted in Diritti/Human rights, Estero/world news | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Decreto quote latte

Posted by fidest press agency su martedì, 10 marzo 2009

Soddisfazione viene espressa da Confcooperative – Associazione Cooperative Friulane di Udine – per l’approvazione con modifiche da parte del Senato del decreto legge sulle quote latte, soprattutto per l’accoglimento della principale delle richieste espresse dall’Organizzazione e cioè quella dell’obbligo di rinuncia, per gli splafonatori, a ogni forma di contenzioso prima dell’assegnazione di nuove quote latte. Questo principio è assolutamente indispensabile per porre sullo stesso piano tutti i produttori di latte, secondo un principio di equità e coerenza, da sempre perseguito dalla cooperazione. L’aver alzato i toni della polemica sul decreto, attraverso le azioni di pressione sui parlamentari, assessori regionali e verso l’opinione pubblica, con manifestazioni di mobilitazione concreta degli allevatori, ha senza dubbio sensibilizzato le diverse forze politiche rispetto alla necessità di apportare modifiche ad alcune sostanziali parti del decreto ministeriale. Risultano positive anche le altre modifiche relative all’incremento della dotazione del fondo da destinare a chi ha acquistato le quote e le assegnazioni di nuove licenze per gli allevatori affittuari e i titolari di quota B, con un occhio di riguardo ai giovani e alle aziende delle zone di montagna.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »