Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 31 n° 259

Posts Tagged ‘alloggi’

Difesa: Più alloggi per i militari

Posted by fidest press agency su martedì, 26 marzo 2019

“Settanta milioni per il prossimo quadriennio per affrontare le emergenze abitative e strutturali per il benessere militare ma, soprattutto, nei primi 6 mesi del 2019 saranno resi disponibili in Alto Adige 180 nuovi alloggi per il personale della Difesa, oltre ai 35 appartamenti appena ristrutturati. Complessivamente, il Protocollo d’Intesa con la Provincia di Bolzano prevede la realizzazione di 390 nuovi alloggi per militari e la ristrutturazione di ulteriori 53. In Trentino-Alto Adige vi sono 800 alloggi di proprietà del Demanio militare, di cui 287 in attesa di lavori di manutenzione”.Lo ha comunicato il Ministro della Difesa Elisabetta Trenta al capogruppo di FDI in commissione Difesa Salvatore Deidda rispondendo ad un’interrogazione e all’appello che il parlamentare aveva lanciato da Bolzano con il consigliere regionale Alessandro Urzì.
“A Bolzano, lo scorso ottobre – dichiara Deidda – abbiamo ascoltato tanti uomini e donne delle nostre Forze Armate e lanciato un appello al Ministro della Difesa ed allo Stato maggiore, con interrogazioni ed interventi durante le Audizioni. Le Forze Armate sono patrimonio comune e non devono essere oggetto di scontro, si lavora per trovare insieme le giuste soluzioni. Come nel caso della questione alloggi in Trentino Alto Adige.”
“La richiesta di soluzioni abitative per il personale della Difesa – ha dichiarato il consigliere Urzì- in una provincia con un altissimo costo della vita è un dovere da parte delle Istituzioni pubbliche. Spicca il dato relativo agli alloggi che ristrutturati potrebbero rappresentare un’importante risposta alle attuali esigenze del personale militare. Apprezzabile in ogni caso è la sensibilità mostrata al tema”.

Posted in Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Roma: bando aperto per reperimento alloggi per i Sassat

Posted by fidest press agency su venerdì, 31 agosto 2018

Roma È aperto l’Avviso Pubblico per manifestazione di interesse del Dipartimento Patrimonio e Politiche Abitative di Roma Capitale finalizzato al reperimento di alloggi da destinare al servizio di assistenza alloggiativa temporanea Sassat. La scadenza per la presentazione delle domande è alle ore 12 del 21 settembre. Il bando rientra nel percorso di dismissione delle antieconomiche strutture dei Caat, attualmente in corso, per approdare al nuovo Servizio di Assistenza e Sostegno Socio Alloggiativo Temporaneo Sassat, dedicato ad accogliere e accompagnare le famiglie in condizioni di fragilità verso l’autonomia. All’avviso pubblico potranno partecipare tutti i cittadini, anche con un singolo immobile. Sono infatti ammessi a fare domanda persone fisiche, imprenditori individuali, società o enti pubblici, agenzie immobiliari senza costi di intermediazione a carico di Roma Capitale, imprese di costruzioni, società di gestione del risparmio, fondi immobiliari, fondazioni, società commerciali, società cooperative, persone fisiche ed organismi economici che abbiano la disponibilità della titolarità legale di alloggi proposti. Sono previsti contratti di affitto con il Comune di sei anni o comunque, a seconda dei casi, non inferiori ai tre, con rinnovo automatico. Nella selezione degli alloggi da locare sarà data priorità ai proprietari che avranno indicato la disponibilità a stipulare forme contrattuali ‘rent to buy’, ovvero la possibilità per il conduttore di acquistare l’immobile detraendo dal prezzo parte dei canoni pagati. L’avviso pubblico e i relativi allegati sono disponibili sul sito di Roma Capitale: https://www.comune.roma.it/web/it/bando-concorso.page?contentId=BEC159228 “Questo bando rappresenta un passaggio fondamentale per superare il sistema antieconomico dei residence e soprattutto fornire una risposta concreta alle famiglie in difficoltà. Chiunque possegga un appartamento da valorizzare potrà cogliere questa opportunità, contribuendo così anche al benessere collettivo”, dichiara l’assessora al Patrimonio e alle Politiche Abitative di Roma Capitale Rosalba Castiglione.

Posted in Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Costo degli alloggi in Italia

Posted by fidest press agency su venerdì, 2 marzo 2018

Stando ai suggerimenti degli esperti, per una corretta gestione del proprio patrimonio la spesa per l’alloggio non dovrebbe superare il 28% delle proprie entrate. Ma se gli italiani seguissero alla lettera questa regola d’oro, in quanti metri quadri riuscirebbero a vivere in affitto? Secondo uno studio di Immobiliare.it (https://www.immobiliare.it) nelle città di Milano e Firenze una persona da sola potrebbe permettersi poco più di 30 metri quadrati (rispettivamente 33 e 32).
L’analisi ha preso in considerazione la RAL media percepita nei venti capoluoghi di regione e ha incrociato il dato, al netto delle imposte fiscali e previdenziali, con i costi medi degli affitti rilevati in città. Nonostante la retribuzione lorda record (34.330 euro), a Milano un lavoratore dovrebbe accontentarsi di un appartamento da 33 metri quadri, per una spesa mensile pari a 537 euro, la più elevata a livello nazionale. Maggiore è lo scompenso registrato a Firenze: qui la RAL media supera i 30mila euro, cifra che permette di pagare un canone per una casa di appena 32 mq (470 euro al mese).
Va meglio, seppure di poco, a chi sceglie la Capitale. A Roma la retribuzione lorda annua è pari mediamente a 29.977 euro che, a fronte di prezzi al metro quadro pari a 13,77 euro, consentono di sostenere la locazione di un appartamento da 34 metri quadrati.
Scorrendo l’elenco dei venti capoluoghi, si trova un pari merito fra Venezia e Napoli, dove i lavoratori più parsimoniosi, che non vogliono spendere oltre il 28% del proprio reddito per pagare casa, possono permettersi al massimo abitazioni da 40 metri quadrati. Non molto distante la possibilità di chi vive a Bologna, dove nonostante una RAL media che supera i 30mila euro, le spese per l’affitto coprono fino a 43 metri quadrati (per un canone medio di 488 euro al mese).
Non superano i 50 metri quadrati le abitazioni che, secondo questa modalità di calcolo, i lavoratori possono affittare a Trento e Cagliari (rispettivamente 45 e 49 mq).
Sono certamente migliori le condizioni di chi sceglie di lavorare a Campobasso e Catanzaro. Anche se qui le RAL sono inferiori a confronto della media nazionale, pari rispettivamente a 26.197 euro e 25.603 euro, i costi bassi delle locazioni consentono di potersi permettere appartamenti da 73 e 82 metri quadrati. «Non è un caso che, soprattutto nelle grandi città come Milano, Firenze e Roma, i lavoratori abbiano eletto la condivisione come una delle forme abitative predilette – spiega Carlo Giordano, Amministratore Delegato di Immobiliare.it – Sempre più fuori sede preferiscono un appartamento in buone condizioni e in una zona centrale da dividere con una seconda persona, piuttosto che affittare un monolocale in periferia, lontano dai principali punti di riferimento della città».

Posted in Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Italia: La micro ricettività cresce

Posted by fidest press agency su lunedì, 18 settembre 2017

affittiIn Italia questa è stata un’estate d’oro per Airbnb, il più celebre fra i portali per affittare a breve termine una casa o una stanza. Airbnb ha fatto sapere che fra il 1° giugno e il 31 agosto il nostro Paese è stato la terza meta più gettonata fra gli utenti: oltre tre milioni hanno soggiornato in Italia, in uno degli oltre 200mila alloggi disponibili sul portale. Poi, da sempre, ci sono coloro che intraprendono una vera e propria attività: nel 2016 l’Istat ha censito oltre centomila strutture tra appartamenti in affitto e bed and breakfast. «La micro ricettività è sempre più sotto i riflettori, un volano per il turismo nel nostro paese e un’importante opportunità per mettere a reddito immobili fermi sul mercato. È ora di esserne consapevoli e di portare professionalità nel settore» affermano Fosca de Luca e Michela Galletti, presidente e vicepresidente dell’associazione nazionale Home Staging affitti1Lovers, che riunisce un centinaio di esperti di home staging, o valorizzazione immobiliare: ossia quell’insieme di tecniche per presentare al meglio un immobile sul mercato.
Rispetto all’home staging classico per le case in vendita, dove l’allestimento è temporaneo, tempi e costi di intervento diventano più importanti, ma comunque contenuti: «Nel caso di immobili destinati alla micro ricettività interventi e arredi sono permanenti, quindi il lavoro dell’home stager è quello di ricercare e proporre ai proprietari gli elementi che poi installerà» precisano de Luca e Galletti.La giusta illuminazione, un colore nuovo per una parete, un mobile che acquista nuova vita se ridipinto, tanti accorgimenti che aumentano il senso di relax e accoglienza, ricordano de Luca e Galletti: «Sono i piccoli dettagli che fanno la differenza e che solo un occhio esperto sa cogliere». (foto. affitti)

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Piani di Zona. Pelonzi-Palumbo (PD): “Bene Tor Vergata, maggioranza ambigua su Castelverde”

Posted by fidest press agency su sabato, 1 aprile 2017

Tor_VergataRoma. Sono iniziate le vendite all’asta degli alloggi pdz Castelverde B4. La situazione sta divendendo preoccupante soprattutto perchè si tratta di cittadini che hanno subìto una truffa dopo aver acquistato alloggi a prezzo stabilito in edilizia agevolata. Senza revoca delle concessioni alla società costruttrice i proprietari, dopo la vendita, saranno sgomberati dalla forza pubblica. Oggi convintamente abbiamo votato in assemblea capitolina una delibera di revoca della procedura pdz Tor Vergata che presenta problemi simili a quelli di Castelverde. Questo provvedimento ha avuto un’accelerazione nell’imminenza di analoghe vendite all’asta. Non si capisce a questo punto perchè su Castelverde invece si stia procedendo a rilento. E’ peraltro contraddittorio da parte della maggioranza aver bocciato un odg firmato dal PD e dalle altre opposizione in cui si chiedeva un impegno preciso da parte della giunta per intervenire con altrettanta celerità anche su pdz di Castelverde. Siamo molto preoccupati per una situazione che rischia di divenire drammatica nell’imminenza degli sgomberi previsti a partire dal 6 aprile. Chiameremo alla mobilitazione i cittadini contro quella che si sta delineando come una evidente e incomprensibile discriminazione.E’ quanto dichiarano in una nota congiunta i consiglieri del gruppo del PD capitolino Marco Palumbo – Antongiulio Pelonzi

Posted in Roma/about Rome, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Promesse mancate: alloggi a Roma

Posted by fidest press agency su sabato, 3 settembre 2011

Roma

Image by fluido & franz via Flickr

“Ricordiamo al delegato del Sindaco per l’emergenza abitativa che Alemanno ha vinto le elezioni promettendo 25 mila nuovi alloggi per risolvere il problema casa nella città di Roma. Una promessa clamorosamente “bucata”, visto che in questi tre anni la Giunta Alemanno è riuscita a malapena a consegnare 200 alloggi popolari, un record negativo che dovrebbe far riflettere i cittadini romani sulla sensibilità di questa amministrazione rispetto al problema casa che riguarda svariate decine di migliaia di famiglie a Roma. Finora, l’unico modo con il quale la Giunta Alemanno è riuscita a ridurre il numero degli aventi diritto all’alloggio popolare, vista l’incapacità di riuscire a consegnare gli alloggi promessi in campagna elettorale, è stato quello di azzerare le graduatorie pubbliche degli aventi diritto, con l’eccezione di quelli che avevano maturato alla data del 31 dicembre 2009 i dieci punti. Sono, infatti, venti mesi che l’amministrazione comunale promette, di mese in mese, la pubblicazione del bando pubblico per la formazione della graduatoria per l’assegnazione degli alloggi popolari. Oggi ci viene detto che l’amministrazione è in attesa di un fantomatico regolamento regionale. La triste verità è che le bugie hanno le gambe corte e che su tale drammatico problema la Giunta Alemanno non ha fatto assolutamente nulla, peggiorando la già grave situazione trovata” E’ quanto dichiara Giovanni Barbera, membro della direzione romana del PRC- Federazione della Sinistra e presidente del Consiglio del XVII Municipio.

Posted in Roma/about Rome, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Alloggi difesa

Posted by fidest press agency su mercoledì, 9 febbraio 2011

Dichiarazione di Luca Marco Comellini, Segretario Partito per la tutela dei diritti di militari e forze di polizia (Pdm):”Solo i deputati radicali hanno votato convintamente no alla mozione presentata congiuntamente da tutti i gruppi parlamentari sulla questione degli alloggi della Difesa in discussione ieri pomeriggio alla Camera dei deputati. Le motivazioni di voto contrario illustrate dal deputato radicale Marco Beltrandi, che ha accusato i gruppi di maggioranza di opposizione di voler sanare l’illegalità in cui si trovano i cosiddetti sine titulo, cioè coloro che occupano abusivamente gli alloggi demaniali, che si protrae da decenni sono riassumibili nel no convinto contro questo ennesimo atto politico che di fatto vuole legittima l’illegalità a discapito di quelli, militari in servizio, che ben avrebbero diritto a fruire di quegli alloggi ed invece sono costretti a pagare affitti onerosi o mutui come tutto il resto degli italiani. La posizione espressa da Beltrandi è pienamente condivisa dal Pdm che a questo punto invita il Governo a chiarire quali siano i motivi secondo cui un graduato di truppa o un sottufficiale in servizio, con un reddito annuo lordo di 22.000 euro, possa permettersi di pagare un affitto a prezzo di mercato mentre coloro, o familiari, che occupano abusivamente quegli alloggi ed hanno un reddito di 40.000 euro siano legittimati a permanervi pur non avendone più titolo perché in congedo. Oggi la Camera, con il solo voto contrario dei deputati radicali, ha votato si all’illegalità.”

Posted in Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

La casa per giovani di Scilipoti

Posted by fidest press agency su martedì, 21 dicembre 2010

“E’ particolarmente sentita tra i giovani – singoli e coppie – l’esigenza di acquistare una abitazione propria”. Così l’On. Scilipoti (Movimento di Responsabilità Nazionale), in riferimento alla possibilità di dare a tutti una abitazione a prezzi accessibili. “Purtroppo, i prezzi alti, coniugati al lavoro sempre più precario, costituiscono ostacoli insormontabili alla concreta attuazione di un sogno. Allora, è necessario che il Governo si faccia carico di rilanciare la costruzione di alloggi popolari utilizzando i fondi provenienti dalla vendita degli alloggi ex I.A.C.P..  In questo modo – continua l’On. Scilipoti (MRN)- si darebbe una duplice risposta: da una parte si venderebbero gli immobili ex Iacp – oltre 1 milione – agli attuali assegnatari, certamente interessati ad acquistare gli alloggi in cui sono vissuti per una vita, dall’altra si potrebbero attivare ingenti risorse per costruire alloggi a prezzi agevolati. Oltretutto – conclude l’On. Scilipoti (MRN)- si abbatterebbero i notevoli costi di gestione e di manutenzione di alloggi obsoleti.”

Posted in Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Roma: piano casa Pietralata

Posted by fidest press agency su venerdì, 16 luglio 2010

«Esprimo grande soddisfazione per l’approvazione, da parte del Consiglio comunale, della variante al piano particolareggiato Pietralata perché da oggi inizia il processo per arrivare compiutamente al bando di housing sociale di Pietralata, che prevede la realizzazione di un quartiere  vicino la nuova stazione Tiburtina». Lo afferma l’assessore ai Lavori Pubblici e Perifierie, Fabrizio Ghera.ll Consiglio comunale ha approvato modifiche al piano particolareggiato Pietralata con adeguamento del progetto unitario aree residenziali “F”. La variante che è stata approvata oggi è una modifica del piano unitario “F” di area residenziale che si è resa necessaria per consentire di recuperare la cubatura residenziale che era stata, di fatto, eliminata destinando un’area fondiaria a verde.  Pur mantenendo intatta l’area verde, si è parzialmente ripristinata la cubatura cambiando l’assetto edilizio sui lotti edificabili ancora rimasti. Erano, infatti, 4 i lotti edificabili e uno di questi al momento dell’approvazione del piano fu eliminato e convertito ad area verde. L’intervento odierno ha riconsentito di recuperare un po’ di cubatura, il necessario per realizzare il piano di housing sociale previsto dall’area “F”. Il piano di housing sociale di Pietralata, bando F555, riguarda il progetto di un piccolo quartiere residenziale destinato a giovani coppie, con priorità per quelle con figli, ed in genere a quanti, non avendo i requisiti per gli alloggi popolari, trovano difficoltà ad accedere al libero mercato.

Posted in Roma/about Rome, Welfare/ Environment | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Top italian dj’s for children

Posted by fidest press agency su martedì, 6 luglio 2010

Lonato (Bs) 18 luglio al Coco Beach Top italian dj’s for children, un evento ideato da Alberto Gobbi per dare una mano all’ABE (Associazione Bambino Emopatico). L’associazione ha come obiettivo principale quello di poter garantire assistenza extra ospedaliera ai piccoli pazienti seguiti dalla Clinica Pediatrica degli Spedali Civili di Brescia un supporto concreto per migliorare la loro qualità di vita. La vita dei bambini già pesantemente compromessa dai problemi di salute può migliorare concretamente insieme a quella delle loro famiglie con un supporto costante ad esempio nell’alloggio. Già oggi L’Abe promuove un servizio di  assistenza extraospedaliera  attraverso Casa Ronald Mc Donald e Alloggi Cooperativa Myosotis. Tale servizio è in grado di fornire alloggi ai bambini affetti da gravi malattie provenienti da tutta Italia e dall’estero. Lo scopo è quello di evitare il ricovero in ospedale, permettendo così ai piccoli e alle loro famiglie di curarsi  in un ambiente il più accogliente possibile. L’evento organizzato da Gobbi al Coco Beach vuole semplicemente supportare l’attività di ABE.
Il cast artistico di Top italian dj’s for children, il 18 luglio al Coco Beach di Lonato (Bs) è di prim’ordine .Al mixer ci saranno alcuni dei dj producer più affermati in Italia tra cui Cristian Marchi, Gianluca Motta, Nari & Milani, Raf Marchesini e Djs from Mars. E  non mancherà pure una line up composta da celebrity dj come Catrina Davies, Filippo Nardi, Salvatore Angelucci e Luca Dorigo. Vocalist Francesco Sarzi, Mirkolino Eleonora Rossi (…), performance by Nu Art. Tutti gli artisti si esibiranno gratis. Il biglietto per accedere alla serata costa 10 euro e  tutti i 10 euro andranno in beneficienza ad ABE. Il party inizia alle 16 e va avanti fino alle 4 di mattina. Ben 12 ore di musica a fin di bene.

Posted in Cronaca/News, Medicina/Medicine/Health/Science, Welfare/ Environment | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Campi nomadi a Firenze

Posted by fidest press agency su domenica, 2 maggio 2010

Nel corso di una riunione con il questore Francesco Tagliente e tutti i dirigenti dei singoli uffici, è stato deciso un “giro di vite” riguardo agli insediamenti Rom e Sinti fiorentini, per fare fronte all’emergenza-rapine degli ultimi giorni. Secondo la Questura, l’obiettivo è di dare una risposta alle due rapine sfociate nella morte delle vittime e di agire oltre che sul fronte del contrasto anche su quello della prevenzione di ulteriori episodi. “I romeni di etnia Rom, stanziati in insediamenti non autorizzati nel territorio del Comune di Firenze, sono a tutti gli effetti una minoranza emarginata, la cui protezione dovrebbe essere garantita dalle leggi europee e avente diritto a programmi di assistenza sociale, inclusione professionale, scolarizzazione e acceso ad alloggi agevolati, così come più volte richiesto dalla nostra organizzazione e dalle altre associazioni umanitarie fiorentine”. Lo dichiarano Roberto Malini, Matteo Pegoraro e Dario Picciau, co-presidenti dell’ONG Gruppo EveryOne. “Ognuno di loro è in Italia per lavorare onestamente e non costituisce un problema di sicurezza,” spiega EveryOne,  in contatto con le comunità Rom stanziate a Firenze, “anche se a tutt’oggi la grave discriminazione sociale impedisce loro ogni inserimento socio-lavorativo e un esercizio dei loro diritti fondamentali degno di uno Stato democratico”.“La città di Firenze è in preda a un ingiustificato pregiudizio etnico,” continuano gli attivisti, “e sta violando palesemente le direttive del Parlamento e del Consiglio europeo 2004/38/CE sulla libera circolazione e 2000/43/CE sulla non discriminazione, nonché le Risoluzioni del Parlamento europeo del 28 aprile 2005 sulla situazione dei Rom nell’Unione europea, del 1° giugno 2006 sulla situazione delle donne Rom nell’Unione europea, del 15 novembre 2007 sull’applicazione della direttiva 2004/38/CE, del 31 gennaio 2008 su una strategia europea per i Rom, del 10 luglio 2008 sul censimento dei Rom su base etnica in Italia, dell’11 marzo 2009 sulla situazione sociale dei Rom nell’Unione europea e del 25 marzo 2010 sul secondo vertice europeo sui Rom. Si tratta di gravi violazioni e mancanze che mettono Firenze e l’Italia a rischio di pesanti sanzioni a livello internazionale, oltre che in una posizione che desterà sdegno e riprovazione da parte dei Paesi civili,” proseguono Malini, Pegoraro e Picciau. “Il procrastinarsi di tali gravi politiche persecutorie ci ha costretto in data odierna a segnalare quanto sta avvenendo a Firenze alla Commissione europea, al Consiglio d’Europa e al Consiglio per i Diritti Umani delle Nazioni Unite, affinché sia predisposto l’avvio di una procedura d’infrazione contro l’Italia”.

Posted in Diritti/Human rights, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Emergenza casa

Posted by fidest press agency su domenica, 22 novembre 2009

Torino  23 Settembre 2009 – Ore 12 Sala dei Presidenti – Consiglio Regionale del Piemonte Via Alfieri 15. Soprattutto in un momento di crisi economica come quello che stiamo vivendo, i piemontesi hanno bisogno di risposte concrete e pratiche. La casa è un bene primario del quale nessuno può essere privato.  Noi abbiamo la nostra ricetta:  – deve venire approvata rapidamente dal Consiglio Regionale la proposta di legge 313 sull’edilizia residenziale pubblica sovvenzionata, – vogliamo capire perché i Comuni non utilizzano lo strumento del piano casa regionale che prevede la realizzazione di 10.000 alloggi di edilizia popolare, – deve essere studiato un fondo straordinario regionale “salva sfratti”, che agisca sul mercato privato e che impedisca di mettere sulla strada tutti coloro che hanno perso il posto di lavoro o che sono in cassa integrazione.Queste proposte saranno illustrate in conferenza stampa da: – Vincenzo Chieppa, Consigliere Regionale Comunisti Italiani – Alberto Deambrogio, Consigliere Regionale Rifondazione Comunista – Giustino Scotto, Responsabile Politiche per la casa Comunisti Italia.
Mobile & Wireless Business
Milano 26 Novembre 2009, dalle ore 9.30 alle ore 13.00, presso l’Aula Rogers del Politecnico di, Campus Leonardo, Via Ampère 2, Milano  promosso dall’Osservatorio Mobile & Wireless Business di Assinform e della School of Management del Politecnico di Milano.  La Ricerca 2009 si è posta i seguenti obiettivi: misurare in diverse organizzazioni i benefici derivanti dall’adozione di applicazioni Mobile & Wireless; esaminare l’impatto organizzativo delle soluzioni Mobile & Wireless Business nei casi analizzati; quantificare il mercato Mobile & Wireless Business 2007 e 2008, individuando i principali trend nel trienno 2006-2008. La presentazione dei risultati sarà seguita da due Sessioni Parallele durante le quali interverranno alcuni esempi di adozione delle soluzioni Mobile & Wireless a supporto dei processi di business.  L’edizione 2009 dell’Osservatorio è stata realizzata con il supporto di: Amadeus, BlackBerry – RIM, Cegedim Dendrite, Cisco, Daxo, DS Group, DSM, Elecomatica, Gulliver, Incas Group, Motorola, Nexus Informatica, Panasonic Toughbook, Plantronics, Softec, Telecom Italia, Tesi e TSF.

Posted in Cronaca/News, Welfare/ Environment | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Porre fine al racket degli alloggi

Posted by fidest press agency su mercoledì, 23 settembre 2009

Milano. Carmine Abagnale, Consigliere del Comune di Milano e Vicepresidente della Commissione Sicurezza, interviene a caldo in seguito alla notizia che ha scoperchiato il dramma del racket degli alloggi gestiti da boss i quali, dietro compenso, sistemano persone abusive all’interno di appartamenti di proprietà del Comune.  “Questa è una situazione scandalosa che deve assolutamente finire – dice il Vicepresidente della Commissione Sicurezza Carmine Abagnale – non solo per una questione di giustizia generica ma anche per sottrarre le persone perbene che abitano in quei quartieri, alla soggezione nei confronti dei mafiosi. Infatti, accade purtroppo che i residenti sanno perfettamente quello che succede ma chi parla viene minacciato o punito con ritorsioni”.  “Per porre fine a questo scandalo, propongo un atto molto concreto: mi farò personalmente promotore di un’apposita mozione, che presenterò quanto prima in Consiglio Comunale, per istituire un’apposita squadra di Polizia Locale che venga impiegata esclusivamente per gli accertamenti sulle occupazioni abusive degli alloggi di proprietà del Comune. In altri termini – incalza Abagnale – voglio mandare in tutti i quartieri a rischio delle squadre specializzate di Polizia Locale che lavorino solo ed esclusivamente sul problema degli alloggi occupati. Si tratta di un atto indispensabile per il Comune, che deve al più presto riappropriarsi del territorio”. Non possiamo permettere – conclude il Vicepresidente della Commissione Sicurezza del Comune di Milano – che Milano accetti una simile situazione e che rischi di accogliere in sé alcune delle degenerazioni malavitose tipiche dei paesi del Terzo Mondo”.

Posted in Cronaca/News, Diritti/Human rights | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Borse di studio e alloggi agli studenti universitari

Posted by fidest press agency su giovedì, 23 luglio 2009

L’Azienda DSU Toscana ha approvato il bando per la concessione di borse di studio ed alloggi agli studenti universitari. Possono fare domanda tutti gli studenti in possesso dei richiesti requisiti di merito e reddito, regolarmente iscritti per l’anno accademico 2009-2010 a corsi di laurea, laurea specialistica, dottorati di ricerca e scuole di specializzazione delle Università di Firenze, Pisa e Siena, delle Accademie di Belle Arti di Firenze e Carrara, degli Istituti Superiori di Studi Musicali e Conservatori di Firenze, Livorno, Lucca e Siena, dell’ Istituto Superiore per le Industrie Artistiche di Firenze, dell’ Università per Stranieri di Siena e della Scuola Superiore per Mediatori Linguistici di Pisa. I termini per la presentazione della domanda sono: 15 settembre 2009 per tutti gli studenti, ad eccezione degli iscritti a scuole di specializzazione e dottorati di ricerca per i quali la scadenza è fissata al 16 novembre 2009. Il bando ed il modulo di domanda on line sono reperibili sui siti internet delle 3 sedi organizzativo-territoriali dell’Azienda DSU: http://www.dsu.fi.it, per Firenze, http://www.dsu.pisa.it, per Pisa e ww.dsu.siena.it, per Siena. Gli studenti dovranno presentare domanda presso la sede territoriale di competenza per il proprio Ateneo/Istituto. La maggiore novità del nuovo bando è costituita dalla modifica dell’indicatore economico (ISEE) per accedere alla borsa ed all’alloggio, passata da 15.000,00 a 17.000,00 euro (da 20.000,00 a 21.000,00 per gli studenti disabili). La modifica – approvata dalla Giunta regionale con DGR 557/09 e DGR 606/09- consentirà ad un maggior numero di studenti di ottenere i benefici. Dal 1998 la Regione assegna la borsa di studio a tutti gli studenti richiedenti in possesso dei requisiti. Nel passato anno accademico sono state erogate circa 11.000 borse di studio, assegnato il posto letto ad oltre 4000 studenti ed erogati circa 1900 contributi affitto.

Posted in Università/University | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Dopo Fanfani ecco il Piano Casa Berlusconi

Posted by fidest press agency su mercoledì, 22 luglio 2009

“Si realizza un importante obiettivo di Governo. Dopo il Piano Fanfani, ci sarà il Piano Casa Berlusconi”. E’ soddisfatto Mario Mantovani, sottosegretario alle Infrastrutture con delega all’edilizia abitativa e statale, che ha collaborato in questo primo anno di Governo alla definizione e alla successiva approvazione del Piano Casa, entrato oggi nella fase operativa a seguito della firma del decreto del Presidente del Consiglio.  “Negli anni ’50 Amintore Fanfani fu protagonista del primo piano nazionale per la costruzione di alloggi popolari che interessò l’intero Paese, con la realizzazione di 355.000 nuove abitazioni e l’occupazione di 41 mila operai e 200 architetti. Ora dopo quasi 30 anni di sostanziale inattività in questo settore –continua Mantovani- il Governo ha dato il segnale tanto atteso: un nuovo grande piano di edilizia residenziale per dare una casa alle oltre 600.000 famiglie che attendono da anni un’abitazione”.   “Si sostiene la crescita del Paese –prosegue Mantovani- non solo con le grandi opere, per quanto indispensabili, ma anche con le case, che daranno serenità alle famiglie e lavoro a tanti operai, professionisti ed imprese”. “Con Berlusconi –conclude Mantovani- la politica abitativa, al pari di altri grandi stati europei ritorna dunque centrale nelle azioni di Governo”.

Posted in Welfare/ Environment | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »