Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 33 n° 244

Posts Tagged ‘ambientalismo’

Ambientalismo: fondatore Extinction Rebellion minimizza la Shoah

Posted by fidest press agency su sabato, 30 novembre 2019

Dovrebbe essere capita, rispettata. E invece la Shoah continua a essere minimizzata e banalizzata, come se fosse un episodio con poca rilevanza.A questa lista di persone che ogni anno annovera nuovi nomi, si è aggiunto Roger Hallam, co-fondatore del movimento ambientalista radicale Extinction Rebellion, conosciuta per le continua proteste contro i cambiamenti climatici.Il 52enne britannico in un’intervista al settimanale Zeit ha sminuito l’enorme valore della Shoah:“È un fatto che milioni di persone nella nostra storia sono state regolarmente uccise in circostanze terribili. I belgi sono venuti in Congo alla fine del XIX secolo e l’hanno decimato. A voler essere onesti si potrebbe dire che è un evento quasi normale, solo un’altra stronzata nella storia dell’umanità”.
Ma cos’è la Extinction Rebellion? Prendiamo l’autodefinizione presente nel sito web in italiano del movimento ambientalista:“Siamo un gruppo di attiviste/i che credono nell’efficacia della Nonviolenza nelle azioni e nella comunicazione di tutti i giorni e nella necessità di unirci per poter prosperare. Crediamo nella pace, nella scienza, nell’altruismo, nella condivisione di conoscenza. Nutriamo profondo rispetto per l’ecosistema nel quale viviamo, per questo motivo impegniamo le nostre vite a diffondere un nuovo messaggio di riconciliazione, discostandoci dal separatismo e dalla competizione, sulle quali la società moderna si basa; siamo i narratori di una storia più bella che appartiene a tutti noi, agiamo in nome della vita”.E ancora:“Proviamo rispetto per chiunque, anche coloro che non la pensano come noi: rispettiamo i funzionari in divisa, il Governo e le Istituzioni, nonostante l’inazione riguardo alla crisi ecologica e climatica”.Rispetto per chiunque, ma non per la Shoah, un evento tragico della storia che ha visto morire milioni di persone e visto soffrirne tante altre.

Posted in Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

L’ambientalista ragionevole

Posted by fidest press agency su domenica, 10 luglio 2011

Questo libro è l’affascinante racconto in prima persona di un ambientalista controcorrente e anticonformista che, dopo aver partecipato alla fondazione di Greenpeace nel 1971 ed esserne stato uno dei massimi promotori e dirigenti, ne è uscito quindici anni dopo per abbracciare una diversa visione dell’ambientalismo. Patrick Moore spiega le ragioni del suo dissenso e della sua fuoriuscita dalla famosa organizzazione pacifista. Ma soprattutto affronta tutte le grandi questioni che inquietano la coscienza contemporanea: dall’energia nucleare ai cambiamenti climatici, dagli organismi geneticamente modificati alla biodiversità E lo fa proponendo un approccio razionale fondato sulla ricerca scientifica. A emergere dalla sua lucida trattazione, ricca di osservazioni puntuali ed esente da ogni tentazione ideologica, è una visione del mondo senza pregiudizi, che costringe il lettore a rimettere in discussione le convinzioni consolidate e a interrogarsi da una nuova prospettiva sui destini del nostro pianeta. Confessioni di un fuoriuscito da GreenpeacePatrick Moore – Baldini Castoldi Dalai – 2011 – pp. 768 – € 23,00 scontato 20,70

Posted in Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Costruiamo la “green destra”

Posted by fidest press agency su lunedì, 8 novembre 2010

“Parlare di tutela dell’ambiente non è più un sacrilegio, e non è più considerato eretico l’elettore di Destra sensibile all’ecologia. Fino all’inizio di questo decennio l’unica ‘Green Policy’ è stata quella del boicottaggio, dell’interdizione, del voler dire no a tutti i costi; oggi ci siamo avviati verso una rimodulazione positiva e propositiva del concetto di ‘ambientalismo’, finalmente non più appannaggio di movimenti estremisti ed oltranzisti. Il verde è il colore predominante nell’ovale che simboleggia FLI, un’assoluta novità per la Destra italiana. Non è più l’ideologia a dare l’imprinting al concetto di tutela dell’ambiente, ma è l’idea di sviluppo che FLI vuole proporre, coltivare ed incentivare per assicurare al nostro Paese una politica ambientale che garantisca un futuro degno di essere vissuto alle generazioni che ci succederanno. FLI ha tra i suoi obiettivi prioritari tracciare un percorso di sviluppo garantito e sicuro, che rifugga da qualsiasi logica massimalista o ideologica e che punti esclusivamente a tutelare la salute del nostro Paese”. Quanto si legge in un editoriale apparso sul sito http://www.areanazionale.it

Posted in Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »