Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 33 n° 348

Posts Tagged ‘amici’

Cibi amici della pelle al sole

Posted by fidest press agency su sabato, 3 luglio 2021

I raggi solari svolgono, indubbiamente, numerose azioni benefiche per la salute, ma rappresentano anche uno stress per l’organismo, che si difende abbronzandosi, grazie alla produzione della melanina prodotta dalle cellule cutanee ed eliminando liquidi dalle ghiandole sudoripare per mantenere correttamente la temperatura corporea. È fondamentale quindi in preparazione dell’estate ritrovare un’adatta alimentazione che protegga e favorisca l’integrità degli strati sia superficiali che profondi dell’epidermide esposta ai raggi del sole e alle temperature estive. Vitamina A per una pelle sana. Sicuramente, una dieta ricca in vitamine può aiutare la nostra pelle a proteggersi dai raggi solari e ad abbronzarsi in maniera più omogenea. La vitamina A, che ritroviamo principalmente negli alimenti di origine animale come latticini e derivati (formaggi freschi, yogurt intero bianco senza zucchero) è importantissima per la salute e la bellezza della pelle: favorisce la sintesi di tutti i mucopolisaccaridi della cute dai quali dipendono l’elasticità e l’idratazione, nonché il ritardo nella formazione delle rughe. I raggi solari, infatti, seccano la cute e tendono a distruggerne la componente fibrosa: la presenza della vitamina A favorisce la moltiplicazione delle cellule deputate alla produzione di queste fibre e quindi svolge una funzione di protezione. I carotenoidi precursori della vitamina A. I carotenoidi sono pigmenti vegetali che svolgono un duplice ruolo importante per la protezione cutanea: da un lato, sono precursori della vitamina A – generata specialmente dal beta-carotene -, dall’altro sono essi stessi antiossidanti, funzionando come neutralizzatori di radicali liberi, in particolare, il licopene e la luteina. Si trovano principalmente in chicchi di cereali integrali (grano saraceno, farro, quinoa, riso rosso e venere), spezie come la curcuma ed erbe aromatiche, ortaggi e frutta fresche e di stagione di colore rosso-arancione come albicocche, anguria, melone, cachi, carote, cavolo, indivia, peperoni, pomodori, zucca. Vitamina C per il benessere di collagene, cartilagini e tendini. La vitamina C, oltre ad avere un ottimo ruolo antiossidante, è fondamentale anche per la produzione di collagene, proteina presente in pelle, capelli, unghie, ma è anche costituente delle strutture di contenimento come le cartilagini e i tendini. La ritroviamo anch’essa in alimenti vegetali come agrumi, broccoli, cavoli, fragole, kiwi, lamponi, mango, papaia, peperoni, pomodori, ribes nero, spinaci. Si consiglia di iniziare sempre la giornata con un carico vitamina C appena svegli: un abbondante bicchiere di acqua e limone, seguito da un kiwi quotidiano, possono rappresentare la nostra buona abitudine depurativa, antiossidante ed energetica. Vitamina E per rallentare il fotoinvecchiamento. La vitamina E è una delle sostanze più attive a livello antiossidante: ha un ruolo importante contro i radicali liberi, è utile nella prevenzione dell’arteriosclerosi e delle malattie cardiovascolari, risulta indispensabile per il corretto funzionamento dei muscoli e del sistema immunitario. A livello topico, se ben veicolata, è senz’altro assorbita dalla pelle, per un’azione idratante, antinfiammatoria e lenitiva, riducendo la formazione di radicali liberi e rallentando il foto- invecchiamento e le irritazioni causate dell’esposizione al sole, alla sabbia e alla salsedine. Si trova prevalentemente nei grassi vegetali come l’olio extravergine di oliva o di lino, ma anche in alcuni cereali integrali (avena, orzo, grano saraceno, miglio), avocado, frutta secca non trattata e legumi secchi o decorticati. (fonte: Dica33)

Posted in Medicina/Medicine/Health/Science | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

“Sarà un Natale diverso ma con gli amici di sempre”

Posted by fidest press agency su martedì, 15 dicembre 2020

L’iniziativa, sostenuta da una campagna sms attiva fino al 28 dicembre, consentirà alla Comunità di Sant’Egidio, che tutti i giorni sostiene chi è povero e solo, di offrire pasti caldi e regali a coloro che ne hanno più bisogno, perché non siano lasciati soli proprio in questa festività. Quest’anno più che mai, con lo scoppio della pandemia e la crisi economico-sociale che ha colpito in particolare i più poveri e creato nuove situazioni di bisogno, è fondamentale rafforzare la rete di solidarietà per dare aiuto, coraggio e speranza.Per far fronte alla nuova emergenza economica la Comunità di Sant’Egidio, da marzo a ottobre 2020, ha incrementato il lavoro delle mense per i poveri, distribuendo oltre 6.000 pasti a settimana. Nelle diverse città italiane in cui è presente, Sant’Egidio ha aperto oltre 50 nuovi centri di distribuzione e donato 150.000 pacchi alimentari per una media di ca. 18.750 pacchi ogni mese (oltre il doppio dello scorso anno durante il quale i pacchi distribuiti mensilmente erano ca. 7.500).Complessivamente la Comunità ha aiutato chi aveva bisogno oltre due volte e mezzo in più rispetto al 2019.

Posted in Welfare/ Environment | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

Cari studenti, docenti, collaboratori ed amici

Posted by fidest press agency su domenica, 12 aprile 2020

auguri pasqua giottoOggi nella solennità della resurrezione di Gesù, mi faccio portavoce del messaggio dell’Apostolo Paolo nell’Epistola ai Romani: “Ora, ciò che si spera, se visto, non è più speranza; infatti, ciò che uno già vede, come potrebbe ancora sperarlo? Ma se speriamo quello che non vediamo, lo attendiamo con perseveranza” (Romani 8. 24-25).Questo è il momento di ricordarci che nella speranza c’è la salvezza. Vi auguro di passare una felice Pasqua con i vostri cari nella speranza di rivederci presto più consapevoli come ci invita Papa Francesco, “che non siamo soli, ma amati, perché il Signore non ci abbandona e non si dimentica di noi, mai.”Buona Pasqua di Risurrezione!
Dear students, professors, collaborators and friends
Today, on the Solemnity of the Resurrection of our Lord, I echo the witness of the Apostle Paul in his Epistle to the Romans: “Now, what is hoped for, if seen, is no longer hope; in fact, what one already sees, how could one still hope for? But if we hope for what we do not see, we wait for it with perseverance” (Romans 8:24-25).This is the time to be reminded that in hope there is salvation. I wish you to have a happy Easter with your loved ones in the hope of seeing us again soon more aware as Pope Francis invites us, “that we are not alone, but loved, because the Lord does not abandon us and never forgets us”. Blessed Easter!

Queridos estudiantes, profesores, colaboradores y amigos
Hoy, en la solemnidad de la resurrección de Jesús, me hago portavoz del mensaje del apóstol Pablo en la epístola a los Romanos: “Ahora bien, lo que se espera, si se ve, ya no es esperanza; de hecho, lo que ya se ve, ¿cómo podría esperarse todavía? Pero si esperamos lo que no vemos, lo esperamos con perseverancia” (Romanos 8. 24-25).Este es el momento de recordarnos a nosotros mismos que en la esperanza hay salvación. Les deseo que pasen una feliz Pascua con sus familiares con la esperanza de volver a vernos pronto más conscientes, como nos invita el Papa Francisco, “de que no estamos solos, sino que somos amados, porque el Señor no nos abandona y nunca nos olvida”.ìFeliz Pascua! (by P. José E. Oyarzún, LC, Rettore) (n.r. Riportiamo questo messaggio facendolo anche nostro e rivolgendolo ai nostri lettori perchè di là della figura del suo estensore vi è il richiamo ad una fratellanza umana che non dovrebbe mai venir meno e soprattutto quando i tempi si rendono difficili. Buona Pasqua di speranza e di fede.) (photo: Giotto, Resurrezione e Noli me tangere (1303-1305)

Posted in Cronaca/News, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

La legge è uguale per tutti eccetto Trump e i suoi amici

Posted by fidest press agency su lunedì, 24 febbraio 2020

La recente assoluzione di Donald Trump dal Senato americano nel caso dell’impeachment è stata utile perché ha reso facile “mettere alla luce del sole quelli che bisognava licenziare”. Così Donald Trump, non il presidente, ma il figlio maggiore, mentre cercava di spiegare gli individui che il padre ha licenziato di questi giorni. Donald Jr. è incaricato di gestire l’azienda del padre ma spesso commenta situazioni politiche per supportare il padre ma si crede anche che si stia preparando anche lui a una futura entrata in politica.Trump dopo la sua “vittoria” in Senato, grazie ai repubblicani che hanno votato compatti per assolverlo dall’impeachment approvato in precedenza dalla Camera, ha iniziato la sua “purga” colpendo quelli che secondo lui lo avevano tradito. In particolare si è concentrato su parecchi individui vicini a lui che hanno testimoniato nelle inchieste dirette da alcune commissioni alla Camera, confermando il quid pro quo con il presidente ucraino Volodymyr Zelensky. Questa conversazione ha scatenato l’inchiesta che ha portato al voto di impeachment alla Camera. Il colonnello Alexander Vindman, funzionario del Consiglio di Sicurezza alla Casa Bianca, aveva testimoniato contraddicendo il suo capo il quale lo ha bollato di traditore. Trump lo aveva attaccato accusandolo di mentire. C’è solo un piccolo problema. Vindman ha testimoniato sotto giuramento contro il suo capo, dimostrando una fortissima dosi di coraggio, mentre Trump “testimonia” con i suoi tweet senza dare prove per le sue accuse. Pochi giorni dopo l’assoluzione del Senato, Trump ha licenziato Vindman ma anche il fratello Yevgeny, anche lui in servizio alla Casa Bianca. Il fratello non aveva testimoniato ma la parentela lo avrà reso sospetto al 45esimo presidente. Un altro “traditore” per Trump è stato Gordon Sondland, il quale, per avere contribuito un milione di dollari alla Commissione di insediamento di Trump, era stato “ricompensato” con la nomina di ambasciatore all’Unione Europea. Sondland aveva anche lui testimoniato alla Camera confermando il quid pro quo fra Trump e Zelensky e esattamente come Vindman è stato licenziato dall’attuale inquilino della Casa Bianca.Trump continua a dimostrare che il talento e le capacità professionali dei suoi collaboratori importano poco, optando invece per l’estrema fedeltà di chi gli sta intorno. Vuole assolutamente scegliere i suoi collaboratori senza nessun paletto e ha dimostrato estremi sospetti sul cosiddetto “deep state”, cioè a dire i funzionari di carriera nel governo che fanno il loro lavoro in maniera indipendente a prescindere di chi sia il presidente. Cinquanta funzionari del Consiglio di Sicurezza sono stati trasferiti in altri dipartimenti, allontanandoli dalla cerchia di quelli che possono sentire e “spiare” l’inquilino della Casa Bianca.Trump continua a dimostrare meno e meno fiducia ed ha infatti dichiarato in un’intervista che in futuro ridurrà il personale che ascolta le sue conversazioni con leader di altre nazioni per evitare il guaio che gli è successo con Zelensky. Non capisce però che la conoscenza di quello che lui discute non è solo per i suoi bisogni ma si tratta degli interessi nazionali e quindi deve fare uso degli esperti e prendere in considerazione i loro consigli. Mantenendo sempre più segreti ci fa capire che Trump vuole operare senza essere osservato ed eventualmente giudicato. Si tratta di una grande insicurezza riflessa anche nel suo forte bisogno di ampliare il suo potere per punire e ricompensare i suoi fedeli collaboratori. In questa direzione il Dipartimento di Giustizia gli sta servendo per spingere i tribunali a scagionare o andare leggero su individui come Roger Stone, suo ex collaboratore. Va ricordato che Stone era stato condannato da un tribunale ma proprio di questi giorni quattro dei procuratori nel caso si sono dimessi per la direttiva di Bill Barr, Procuratore Generale, di alterare la richiesta di pena per Stone considerandola eccessiva. Una richiesta mai udita. La mossa di Barr, grande servitore di Trump ma non della Costituzione americana, ha scatenato una ribellione fra ex funzionari della giustizia, 2mila dei quali, hanno chiesto le dimissioni di Barr. Inoltre la Federal Judge Association, gruppo indipendente di giudici, ha annunciato una riunione di emergenza per discutere gli interventi e le pressioni irregolari di Trump sui processi in corso. Nonostante queste pressioni la giudice Amy Berman Jackson ha condannato Stone a tre anni di carcere dichiarando che “i fatti sono importanti”, stoccata diretta a Trump e le sue evidenti falsità. Non sorprenderebbe una grazia per Stone per dimostrare che l’inquilino della Casa Bianca sia il vero “capo” negli Stati Uniti anche nel sistema giudiziario.Trump però sembra ignorare questi tentativi di paletti che dovrebbero porre limiti ai suoi poteri esecutivi. Dopo l’assoluzione al Senato sta dando l’impressione di avere potere assoluto. Sta esagerando poiché sembra che anche Barr non ne può più. Il procuratore generale in un’intervista ha dichiarato che tutti questi tweet sul suo ministero gli rendono la vita difficile e non può svolgere i suoi compiti. Si riferiva a Trump anche senza nominarlo. Da parte sua l’inquilino della Casa Bianca ha dichiarato che non intende fermarsi e vuole anche che il Dipartimento di Giustizia apra un’inchiesta su James Comey e la Fbi per ritornare sul Russiagate, cercando di riscrivere la storia in modo a lui piacevole. Trump non ha mai digerito l’idea di avere vinto l’elezione con l’aiuto dei russi come ci ha spiegato il rapporto di Robert Mueller, che il presidente vorrebbe anche sia investigato.Alcuni analisti hanno rilevato che l’insoddisfazione di Barr con Trump consiste di una sceneggiata per creare l’illusione dell’indipendenza della giustizia dal potere esecutivo. Forse. Nel frattempo Trump continua a mandare segnali che i suoi poteri sono immensi e senza limiti. In una recente intervista ha infatti dichiarato di essere “l’ufficiale numero uno nell’applicazione della legge”, titolo che spetta infatti al procuratore generale Barr. Per reiterarlo, l’inquilino della Casa Bianca ha recentemente concesso la grazia a una dozzina di criminali, alcuni notissimi, altri meno, quasi tutti condannati di frode e corruzione. Il messaggio di Trump sembra essere quello di mostrare la fedeltà che lui riconoscerà con i suoi poteri ampliati dall’assoluzione al Senato. Trump non è il solo ad essere al di sopra della legge. I suoi amici lo saranno anche mentre quelli che intendono andargli contro possono aspettarsi le mazzate del leader “della legge” americana. (by Domenico Maceri, PhD, è professore emerito all’Allan Hancock College, Santa Maria, California)

Posted in Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Probiotici “amici del cuore”

Posted by fidest press agency su mercoledì, 20 dicembre 2017

cuoreIl benessere del nostro cuore passa anche dall’intestino, o meglio dall’equilibrio del suo ecosistema. Lo dimostrano studi recenti, presentati durante l’ultimo congresso della SIMG, la Società Italiana di Medicina Generale e delle Cure Primarie, a Firenze, nel simposio “Ruolo, scelta e appropriato uso degli integratori nel trattamento dell’ipercolesterolemia e nel rischio cardiovascolare basso e moderato”. Le ricerche rivelano che specifici probiotici, se assunti in quantità adeguate, possono portare benefici evidenti all’organismo e soprattutto possono evitare che si creino degli squilibri, a livello intestinale, che possono portare alla progressione dei fattori di rischio cardiovascolare.Il professor Edoardo Felisi, docente del Master Prodotti Nutraceutici, dipartimento di Scienze del Farmaco, dell’Università degli Studi di Pavia, spiega infatti che “i probiotici sono microorganismi vivi e vitali e, aggiunti ad alimenti o a integratori, devono essere assunti in quantità adeguate, così da garantire l’eubiosi, cioè l’equilibrio della composizione qualitativa del microbiota intestinale. Questo permette di far funzionare correttamente l’organismo. Al contrario, la disbiosi è la perdita di questo equilibrio, determinato da una variazione qualitativa e quantitativa del microbiota intestinale”.Intervenendo sul microbiota si possono controllare anche diverse patologie sistemiche, a partire dal diabete di tipo 2, ma anche obesità, sindromi metaboliche e malattie infiammatorie del sistema nervoso centrale.In particolare, uno studio ha dimostrato l’importanza dell’assunzione di un probiotico specifico che agisce sulla riduzione dell’ipercolesterolemia e quindi del rischio cardiovascolare.
Il professor Paolo Magni, docente di Patologia Clinica, dipartimento di Scienze farmacologiche e biomolecolari, Università degli Studi di Milano commenta: ”È stato condotto uno studio clinico con un nutraceutico contenente un probiotico e riso rosso fermentato in una popolazione con modesta o moderata ipercolesterolemia e quindi soggetta a rischio cardiovascolare. I risultati rivelano che il nutraceutico, rispetto al placebo, riduce il colesterolo cattivo (LDL) del 26%; si è inoltre osservato che il colesterolo non HDL (colesterolo aterogenico) si riduce del 24%; questo è un importante effetto sulla riduzione del rischio cardiovascolare, in quanto la colesterolemia totale viene ridotta del 17%”.
Entrando nel dettaglio, il professor Magni specifica che “un particolare nutraceutico, il Bifidobacterium Longum BB536 – uno dei ceppi ad attività probiotica più studiati – rende insolubile il colesterolo, che non viene di conseguenza riassorbito a livello intestinale e pertanto non raggiunge il fegato, ma viene eliminato nelle feci”.“Secondo lo studio clinico citato, l’azione sinergica del probiotico, efficace nella riduzione dell’assorbimento del colesterolo, e di un prodotto naturale che riduce la produzione di colesterolo, come la Monacolina K, ottenuta dal processo di fermentazione del riso rosso, si è rivelata altamente efficace – conferma il dottor Gerardo Medea della Società Italiana di Medicina Generale e delle Cure primarie in Area metabolica -. Studi come questo sono un elemento fondamentale per i Medici di Medicina Generale nella scelta quotidiana del prodotto, in questo caso del probiotico più adatto ai pazienti con basso o moderato rischio cardiovascolare, purchè non abbiano bisogno di farmaci”.

Posted in Medicina/Medicine/Health/Science | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

In scena al Teatro Agorà “Gli amici del rospo”

Posted by fidest press agency su mercoledì, 15 marzo 2017

gli amici del rospoRoma Teatro Agorà 80 Dal 21 al 26 Marzo 2017 feriali ore 21.00 – festivi ore 18.00 Via della Penitenza 33 Tessera associativa: 2 euro Biglietti: 10 euro va in scena al Teatro Agorà “Gli amici del rospo. Processo e cattività di Verlaine per l’attentato a Rimbaud” spettacolo di Gennaro Francione per la regia di Antonella De Angelis.Il dramma in due atti descrive il processo e la prigionia di Verlaine che il 10 luglio 1873, in una stanza d’hotel di Bruxelles, spara due colpi di pistola all’amante Rimbaud deciso a lasciarlo.
L’8 agosto del medesimo anno viene condannato a due anni di carcere confermati in appello il 27 agosto. E’ un processo umiliante che trasmoda dall’attentato a una causa contro la pederastia, col climax della visita corporale medica rilevante tracce d’abitudine pederastica attiva e passiva.
Dopo la causa l’azione scenica racconta la cattività che si trasforma da spazio serrato a sogno di un universo sconfinato dove, nel ricordo, il poeta solitario viene rivisitato dal suo amante fantasma. Oltre alla funzione consolatoria, insieme rivivono la stagione del loro amore coi due cuori maschili che, amanti del pigro rospo, trovano il trionfo nella poesia dell’eros platonico. Là dove anche i gesti e i simboli più osceni vengono trasfigurati e resi sublimi dalla versificazione metafisica
Verlaine e Rimbaud la storia di due amanti vissuta in un’epoca dove l’amore aveva dei canoni prestabiliti, presenti ancor oggi in una società solo apparentemente aperta ma in molte frange ipocrita e codina. La razionalità non ha nulla a che fare con l’amore che travalica i generi. I due “rospi” vivono istintivamente la loro passione che contrasta giuridicamente i magistrati benpensanti: con il loro poetico bel parlare e verseggiare, rivoluzioneranno il senso della giustizia forcaiola. Gli attori si muovono dentro una scenografia essenziale e simbolista con costumi d’epoca. Il mood dei due atti è contrastante per stile e forma, a ritmo sostenuto nel primo atto, svolgentesi nell’aula di giustizia; più pacato e surreale nel secondo con Verlaine nella prigione alle prese coi fantasmi che l’hanno portato alla perdita della libertà e alla distruzione di un sogno.(foto: gli amici del rospo)

Posted in Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

La casa, la terra, gli amici

Posted by fidest press agency su domenica, 15 Maggio 2011

Perché una persona possa crescere, occorre innanzitutto una casa. Un luogo che sia riparo dalle intemperie, dal freddo o dal caldo eccessivo, dalle avversità. Le parole chiave di quest’opera sono, infatti, casa e comunione intesi come luoghi che accolgono, che edificano le nostre persone, la parola amicizia, che descrive una dimensione fondamentale del cristianesimo; infine lo Spirito Santo che rende possibile la casa, l’amicizia, la comunione. di Massimo Camisasca Edizioni San Paolo 138 pagine € 13,00

Posted in Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Incontri con gli amici

Posted by fidest press agency su venerdì, 7 gennaio 2011

Roma 19 gennaio, ore 18:00 presso l’Oratorio del Gonfalone, 32/a, (da via Giulia 123 a lungotevere del Sangallo, dove si può parcheggiare) appuntamento con Gli incontri degli amici della Fondazione Einaudi Per la serie “La competizione del mondo globale – Aree sensibili e interessi italiani” L’incontro  verterà su Libia ed Egitto. Ne discuteranno Roberto Aliboni Istituto Affari Internazionali Roberto Iannuzzi Unione delle università del Mediterraneo Antonio Picasso Liberal presiede Franco Chiarenza
L’iniziativa è stata possibile grazie al contributo di Agi Associazione Imprese Generali I prossimi incontri degli Amici della Fondazione Einaudi mercoledì 16 febbraio 2011 l’Oriente che corre mercoledì 16 marzo 2011 i Paesi del Golfo mercoledì 6 aprile 2011 Balcani in attesa mercoledì 18 maggio 2011 Sud America.

Posted in Cronaca/News, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Premio “Amici di Alberto Sordi”

Posted by fidest press agency su giovedì, 23 dicembre 2010

Giuseppe Pisacane si aggiudicato l’ambito premio “Amici di Alberto Sordi”, dalle mani di Amedeo Goria,durante una serata che si è svolta al  Teatro Tordinova , come migliore regia unitamente a di Donatella Cotesta    per l’opera teatrale “Il club dei bla bla isti”, nel quale si esibisce anche come attore, la sua attività primaria. Un onore immenso per il giovane attore che premia la sua lunga gavetta e la sua grande voglia di preparare su solide basi la sua carriera artistica. Un anno con lieto  fine   il bel Giuseppe Pisacane, in attesa di firmare un contratto per un film di levatura internazionale. (Giuseppe Pisacane)

Posted in Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Associazione amici di Toto’… a prescindere!

Posted by fidest press agency su martedì, 23 novembre 2010

Roma 14 dicembre 2010 alle ore 16.00 presso la “Sala Conferenze”, Palazzo Marini della Camera dei Deputati in Via del Pozzetto, 158) si terrà la manifestazione di premiazione nel contesto della La XIII Edizione Del Concorso Internazionale  “Antonio De Curtis” (Totò) e per le celebrazioni del 112°  anno dalla nascita del Principe Antonio de Curtis in arte “Totò“.
L’evento intende, tra l’altro, richiamare l’attenzione su un progetto di solidarietà realizzato tra l’Associazione  “Amici di Totò … a prescindere! – Onlus,  Part. Iva e Cod.  Fisc.  07013111005,  e le  Associazioni:  “Un Tetto Insieme”,  “Aditus”  (Tutela e Promozione Sociale) e  Per  Vivere Insieme – Onlus con la costituzione di  una Community  Housing  per sofferenti psichici allo scopo di garantire una residenza protetta, cure e riabilitazione, reinserimento sociale nonché lavorativo. Il progetto sul  disagio mentale, sarà alimentato con il  5 per 1000  della dichiarazione dei redditi a partire dal  2010, unitamente ai proventi dei films documentari: “Omaggio a Totò, Maschera, Principe e Poeta” e  “Pio XII,  il Pontefice più amato e  vituperato  del  XX   secolo”, unitamente agli eventuali utili derivanti dalla vendita del libro “Pensiero Giuridico, Economico e Sociale di Pio XII”, Editore Gangemi S.p.A.  L’Associazione, attraverso l’impegno culturale e soprattutto sociale, contribuirà al progetto e pertanto rivendica  un  immobile con  l’Associazione  “Un  Tetto  Insieme”, costituita  dai familiari  delle  persone  affette  dalle  suddette  patologie,  che  da  anni   ha  presentato regolare  domanda  e  sollecitato il  Comune  di  Roma.  Impegnata  tout  –  court  in una   battaglia impari contro l’indifferenza delle istituzione, continua con  determinazione,  animata dall’amore,   dalla  volontà e  dal  sacrificio  quotidiano ed eroico, consapevole e desiderosa  di lasciare un  futuro agli sfortunati  familiari.  Considerato comunque un sogno legittimo e realizzabile, che un giorno,  probabilmente  non lontano,  gli consentirà di   aprire uno squarcio contro  “quel muro di gomma” che  li  sovrasta,  mentre  per  le  autorità rappresenta  soltanto  una “pura  utopia”.  Il Concorso, a sua volta, si articola nelle seguenti Sezioni:
a) POESIA – edita o inedita, a tema libero, divisa in due sottosezioni: 1 – in lingua; 2 – in vernacolo.
b) NARRATIVA – edita o inedita, a tema libero, divisa in sottosezioni: 1- romanzo e novellistica;  2- saggistica;  3-libri/verità, dedicata alla memoria del Vice Questore napoletano Annibale Martino, morto prematuramente a Trieste per avere creduto senza riserve, fino all’ultimo istante della vita, nella verità e nella giustizia. Si potrà partecipare a questa Sezione con i libri che denunciano il malcostume politico e sociale.
c) ARTE – a tema libero Scultura, dedicata al Maestro “Irio Ottavio Fantini”, giornalista, pittore del vaticano, scultore, in particolare l’amico che in questi anni, oltre a combattere contro un male incurabile, ha sostenuto in modo determinante l’Associazione Amici di Totò.
d) PREMI SPECIALI:  1- Libri/Verità, alla memoria del Vice Questore ”Annibale Martino” ;
2- Giornalismo, alla memoria del giornalista “Antonio De Marco“;
3- Premio Bontà, alla memoria del giornalista “Giuliano Montelatici” che ha curato importanti rubriche culturali alla Radio Vaticana;
4- Pari Opportunità;
5- Premio alla Carriera, alla memoria del Conte “Giuseppe Maria Perrone di San Martino” ;
6- Sport, dedicato ai Veterani dello Sport;
7- “Per contrastare le morti bianche”: riconoscimento agli industriali maggiormente rispettosi delle norme ambientali e della sicurezza, in relazione agli incidenti ed infortuni sul lavoro monitorati dall’Osservatorio dell’Inail. Un premio ulteriore sarà assegnato allo studente che produrrà sulla suddetta tematica il migliore elaborato.
Il concorso è stato organizzato in  collaborazione con le associazioni: mondoconsumatori  (associazione   nazionale  consumatori); incipit  agenzia  letteraria  (città  della  scienza  –  Napoli)  moto  for  peace;   associazione  “smileagain” ; u.n.v.s. (unione  nazionale  veterani  dello  sport); dimos (associazione  italiana  donatori  di  midollo  osseo);  movimento  internazionale  neoumanista;  hermes  2000  con  il  tavolo  della  solidarieta’;  un.i.a.c.  (unione  italiana  associazioni culturali); ancis   international   association;  associazione  “impegno  sociale” ; aisa (associazione  italiana  per  la  lotta  alle  sindromi  atassiche);  con  la rivista bilingue  lifestyle, (portabandiera   del made in Italy nel mondo); per  vivere  insieme; con la Tipografia Aldo Pucci Snc Via Caio Mario 4a Roma con  il  centro studi  di  cultura politica  fidest; con l’agenzia  stampa  internazionale  fidest e con il Patrocinio dell’Agenzia letteraria “INCIPIT” e dell’International Forum “Democracy & Association“.           Presidenti Onorari di tutte le Giurie di Sezione sono l’ing. Luciano De Crescenzo, l’Arch. Laura Villani  e il prof. Carlo Savini.  Presidente Onorario del Comitato Organizzatore è il Prof. Franz Ciminieri; Ideatore e Responsabile del Comitato Organizzatore: Dott. Alberto De Marco;  Responsabile Artistico Maestro Irio Ottavio Fantini (nel cuore degli amici e per  l’associazione amici di Totò continuerà ad essere vivo); Responsabile Dipartimento Affari Sociali Dott. Loris Facchinetti. Come per le altre Edizioni, sono in corso di concessione i vari Patrocini morali, tra cui i più elevati istituzionalmente: Con l’Adesione della Presidenza della Repubblica ed il Patrocinio della Presidenza del Consiglio dei Ministri, della Presidenza del Senato della Repubblica, della Presidenza della Camera dei Deputati, del Ministero per  i  Beni  e  le Attività  Culturali, della Regione Lazio, della Provincia di Roma,  nonché  della Radio Vaticana.
Il Concorso è stato ideato dal poeta Alberto De Marco nel 1998, che l’organizza in primis, per celebrare degnamente il centenario della nascita del grande attore Antonio de Curtis “Totò“, sollecitato dalla figlia Liliana a realizzare una manifestazione di particolare importanza in onore del padre. Dopo il successo della prima Edizione, svoltasi nelle città di Salerno e di Roma, il Concorso è stato regolarmente registrato alla S.I.A.E. e si è diffuso con notevole interesse di pubblico, in altre città: nel Complesso Turistico “Arco di Magliano“ di Montoro Superiore (AV), nel “Circolo Nautico Posillipo” di Napoli, e nel Cinema “Totò“ di Valmontone (RM). Il Concorso, bandito con lo scopo di celebrare il grande attore scomparso, si è arricchito nel corso degli anni di ulteriori motivazioni con la creazione dell’Associazione Amici di Totò … a prescindere! – Onlus. Tra le diverse finalità, si pone anche quella di creare un incontro con il mondo artistico – letterario coinvolgendo, nelle varie occasioni, personalità del mondo politico, accademico, culturale, artistico, soprattutto puntando ad obiettivi di solidarietà nel seguire le orme e soggiogati dalla grande umanità dell’artista scomparso. L’Associazione Amici di Totò ha sempre seguito le problematiche dei disabili. (totò)

Posted in Cronaca/News, Recensioni/Reviews, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

5 associazioni e una storia fanno un patto unitario

Posted by fidest press agency su domenica, 30 Maggio 2010

Gaeta 19 giugno 2010 presso Hotel Mirasole congresso della Confederazione SUD Euromediterranea. Il tutto incomincia, probabilmente, con cinque amici che s’incontrano una sera a Palermo in via libertà. Sono, per la cronaca: Francesco Strafalaci (Sicilia Federale), Bruno Mabilia (Alleanza per il Sud), Linda Cottone (Partito del Sud – Alleanza meridionale),  Antonino Calì (Movimento per il Sud),  Girolamo Foti (MovimentoSUD dei diritti).  Hanno in comune la passione per la loro terra e una grande voglia di fare, d’esternare la loro vitalità, di guardare avanti senza timori pensando al futuro delle loro famiglie, dei loro figli, del loro lavoro e del loro paese che incomincia dalla via di una città e si allarga a macchia d’olio dalla propria regione alle altre che compongono l’Italia ora che siamo giunti al giro di boa dei 150 anni dall’unità. Ma per essi non vi è solo gioia di vivere ma anche un filo di amarezza pensando alle cose che non vanno, alle difficoltà che incontrano nel lavoro, nella tutela dei loro diritti, alle carenze assistenziali e alle incertezze previdenziali, dell’istruzione, ecc. E si chiedono: possibile che non possiamo fare nulla per migliorare e migliorarci? Possibile che ci tocca subire e tacere? Possibile che i nostri vicini e quelli più lontani si accontentano di soffrire o di arrangiarsi e non sanno fare altro? Possibile che il nostro futuro lo costruiamo sulla sabbia? E allora questi cinque si guardano negli occhi e sfidano lo sconforto che sopravanza e in un moto di ribellione pensano di offrire ai loro amici, alle loro famiglie, a tutte le donne e gli uomini di buona volontà una occasione per ritrovarsi, per esorcizzare la rassegnazione, per alzare fieri la testa e guardare dritto davanti a sé per indicare una strada, per farsi alfieri di una avventura, quella di un movimento nato per tracciare un solco, seminarvi il frutto del loro entusiasmo, coprirlo con amore e vigilare che germini la spiga e che essa sappia crescere sempre di più tra la gente, che dia ad essa più di una speranza, una certezza che la politica costruita con gli uomini e le donne giusti possa essere riscattata al bene. Forse è un’utopia. Ma quante utopie hanno fatto parte della storia e hanno costruito una società del cambiamento? Tante, tantissime. Se sono crollate non è stato certo per colpa dei loro ideatori ma per le debolezze umane dei loro eredi. E’ questa la vera insidia. Ora si tratta di dare alle persone che vi credono la forza dei numeri poiché in una democrazia quella che vale è il consenso e il consenso può venire se il messaggio è chiaro, forte e determinato. E allora nel futuro si parlerà di quei piccoli uomini che una sera di primavera, in una strada del mondo hanno cercato di gettare il primo seme nel grande solco della storia: ai posteri l’ardua sentenza. (Riccardo Alfonso http://www.fidest.it) (precedenti: qui)

Posted in Cronaca/News, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | 1 Comment »