Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 31 n° 275

Posts Tagged ‘ammortizzatori’

Ammortizzatori sociali e invalidità civile

Posted by fidest press agency su giovedì, 5 maggio 2011

Sabato 7 maggio, il patronato della Cia (Confederazione italiana agricoltori), allestirà dei punti informativi nelle piazze di Pordenone (piazza XX settembre), Gorizia (presso i giardini di Corso Verdi) e Udine (viale Palmanova 109, presso l’ipermercato Panorama). Nei vari gazebo, gli operatori saranno a disposizione dei cittadini per illustrare gratuitamente i servizi offerti e fornire notizie utili per la tutela dei loro diritti sociali. Al centro delle iniziative di quest’anno, ci saranno due temi di grande rilevanza e attualità del welfare: gli ammortizzatori sociali e le pensioni per l’invalidità civile. Il tutto sotto lo slogan “Lavoriamo insieme per un domani di certezze e diritti”. Gli ammortizzatori sociali rappresentano un argomento molto sentito soprattutto nell’attuale delicato momento economico dove la disoccupazione, specialmente giovanile, ha assunto contorni preoccupanti. Dall’altro lato, l’assegnazione dell’invalidità civile, sta causando non pochi problemi ai cittadini che hanno diritto ai benefici per la loro inabilità. A Gorizia, il gazebo sarà aperto dalle ore 9.00 alle 13.30; a Pordenone, dalle ore 8.00 alle 12.00 e a Udine, dalle ore 9.00 alle 18.00. L’Inac è tra i primi patronati d’Italia per volume di attività e per struttura organizzativa ed esplica la sua attività con sedi in tutta Italia, anche in convenzione con Enti pubblici e privati, organismi e imprese e sotto il controllo e la vigilanza del Ministero del lavoro e delle politiche sociali.

Posted in Cronaca/News, Welfare/ Environment | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Riforma ammortizzatori sociali

Posted by fidest press agency su venerdì, 1 ottobre 2010

Roma,1 ottobre in Corso d’Italia 25, dalle ore 11, con Epifani  la Cgil presenterà, nel corso di una conferenza stampa,la propria proposta di riforma organica degli ammortizzatori sociali. I lavori della conferenza stampa saranno introdotti dal segretario confederale della Cgil, responsabile delle politiche attive del lavoro, Fulvio Fammoni, e dal direttore dell’Ires Giovanna Altieri. Concluderà la conferenza il segretario generale della Cgil, Guglielmo Epifani. Parteciperà anche la vice segretaria generale della Cgil, Susanna Camusso. L’attuale sistema, nonostante il ricorso agli ammortizzatori in deroga, conferma di essere scarsamente inclusivo, escludendo quote rilevanti di lavoratori non standard, ma anche quote sempre più importanti di lavoratori dipendenti; in particolare giovani, donne, lavoro precario e immigrati, cioè i più deboli del mercato del lavoro. E questo – prosegue la nota – è il primo aspetto che la proposta della Cgil intende affrontare nell’ambito di un progetto complessivo che prospetta un sistema pubblico e universale, senza differenze per i lavoratori per settore di attività, dimensione di azienda, collocazione territoriale, tipologia di lavoro. Si tratta dello sviluppo coerente dell’accordo del 23 luglio 2007 e della conseguente delega che il governo, anche se con altre intenzioni di merito dichiarate, ripropone nell’ambito del collegato lavoro.  Durante la conferenza stampa – conclude la nota – saranno illustrati i tratti unificanti del nuovo sistema, le proposte sul mercato del lavoro, i nuovi istituti di tutela al reddito in caso di perdita di lavoro (unificazione dei trattamenti vigenti di mobilità e disoccupazione) in costanza di lavoro (cassa integrazione), il riordino complessivo della contribuzione al sistema per tutte le tipologie di impresa, i costi e le relative coperture”.

Posted in Cronaca/News, Welfare/ Environment | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Adiconsum: Inflazione è piena crisi

Posted by fidest press agency su venerdì, 2 aprile 2010

L’aumento del tasso tendenziale dell’inflazione (+1,4%) è un altro dato, unitamente alla costante perdita di posti di lavoro, che indica inevitabilmente un’ulteriore futura compressione dei consumi in Italia ed allargherà il divario tra i consumatori con disponibilità di reddito e le fasce deboli della società –  dichiara Pietro Giordano, Segretario Nazionale Adiconsum. I dati rilevati dall’Istat, a giudizio di Adiconsum, sono fortemente preoccupanti ed indicano con chiarezza che solo una nuova politica di sviluppo, sarà in grado di far ripartire la produzione e di conseguenza i redditi ed i consumi. L’azione meritoria portata avanti dal Governo e le parti sociali imprenditoriali  e sindacali – continua Giordano – ha fatto sì che attraverso l’estensione ed il rifinanziamento degli ammortizzatori sociali, centinaia di migliaia di famiglie reggessero, anche se tra mille difficoltà, l’impatto di una crisi economica profonda e dirompente. Alla luce dei dati Istat, però tutto ciò deve essere accompagnato da una reale politica di investimento, oltre che di mantenimento. Il Governo, a giudizio di Adiconsum, con norme di urgenza deve far ripartire e cantierizzare velocemente opere infrastrutturali medie e grandi che fungano da reale volano dell’economia e quindi dell’occupazione, con conseguente rilancio dei consumi. Le Banche, che continuano a produrre dividendi per i propri azionisti, anche in periodi di crisi economica, recuperino la loro funzione sociale primaria e investano una parte dei loro introiti sul credito alle famiglie ed alle imprese, anziché continuare ad investire unicamente su prodotti finanziari, con rischi di ulteriori bolle speculative.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Sfide: ammortizzatori sociali, patto di stabilità e fisco

Posted by fidest press agency su sabato, 27 marzo 2010

L’On. Enrico Letta, Vice Segretario del Partito Democratico, questo pomeriggio ha  incontrato il Coordinamento delle Associazioni imprenditoriali presso la sede della Confindustria Piemonte. Erano presenti il Segretario regionale del PD Gianfranco Morgando, i deputati Anna Rossomando e Stefano Esposito ed il Presidente del Consiglio regionale Davide Gariglio. Per Enrico LETTA “il 2010 sarà un anno ancora pesante e di transizione sul versante della crisi economica, per questo subito dopo le elezioni sarà necessario affrontare tre grandi discussioni”. Innanzitutto la riforma degli ammortizzatori sociali “che devono essere estesi anche a coloro che non hanno un contratto a tempo indeterminato e questo si deve fare d’intesa con la grande, media e piccola impresa”, quindi “la revisione del patto di stabilità per consentire agli enti locali di dare il via alle opere pubbliche immediatamente cantierabili, in particolare quelle più piccole, che consentono di immettere denaro fresco”. Infine la terza grande discussione deve riguardare la riforma fiscale. Secondo Enrico Letta il fisco italiano “vanta tre record: il più grande ‘nero’ d’Europa, la più grande pressione fiscale su chi lavora e su chi fa impresa, la maggiore generosità nei confronti delle rendite finanziarie. Occorre snellire il percorso burocratico del fisco, ripensare l’Irap, trasformare una buona parte degli incentivi all’impresa in defiscalizzazione e in automatismi”.

Posted in Politica/Politics | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Sud: Il governo taglia gli investimenti

Posted by fidest press agency su venerdì, 19 febbraio 2010

«I dati sul calo dell’occupazione nel secondo semestre del 2009 sono eloquenti: il 4,1% in meno al Sud rispetto allo 0,6% in meno al Nord: il 45% di chi ha perso lavoro nell’ultimo anno al Sud, ha meno di 34 anni! Il sistema di ammortizzatori sociali non tutela circa il 50% della forza lavoro del Mezzogiorno». Parla di Sud Umberto Ranieri, responsabile del Forum Progetto Mezzogiorno del PD e presidente di TrecentoSessanta, l’associazione che fa riferimento a Enrico Letta, in un suo articolo in uscita  sul webmagazine TreSeiZero, e lo fa a partire da numeri reali, purtroppo.   «Dal maggio 2008 – continua Ranieri – il governo ha finanziato parte dei propri interventi con tagli alla spesa per investimenti nel Sud fino alla stratosferica cifra di 25 miliardi di euro». «La verità – ha aggiunto – è che l’unico tema su cui insiste il centrodestra (insieme a un vago e generico progetto di Banca per il Sud) è il federalismo fiscale anche se, allo stato attuale, manca una base informativa aggiornata di dati in grado di quantificare gli effetti del federalismo in termini di redistribuzione territoriale delle risorse».

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Per rilanciare i consumi

Posted by fidest press agency su domenica, 27 settembre 2009

Dai dati Istat emerge in tutta la sua ampiezza la gravità della recessione. Tutti i settori portano il segno meno e per alcuni la cifra è al 4% (v. medicinali, calzature, viaggi, giornali). Per Adiconsum anche i prossimi mesi saranno difficili per i redditi delle famiglie e quindi anche per i consumi. Preoccupano soprattutto quelle famiglie che hanno perso il posto di lavoro o sono in cassa integrazione. Per questo è importante per salvaguardare il livello dei consumi e favorire una loro ripresa nel prossimo futuro, garantire gli ammortizzatori sociali a tutti coloro che hanno perso o rischiano di perdere il posto di lavoro Adiconsum ritiene che per favorire un ripresa dei consumi sia opportuno anche detassare la tredicesima mensilità e i salari territoriali e aziendali. Un provvedimento che andrebbe a favore di tutti coloro che non possono evadere le tasse, avendo le trattenute alla fonte. Il Segretario Nazionale Adiconsum, Pietro Giordano,  aggiunge – È fondamentale garantire un politica di responsabilità sui prezzi, vigilare rispetto a fenomeni speculativi e laddove si sono verificate riduzioni sulle materie prime come nel caso dei cereali assicurare che queste riduzioni si trasferiscano sul consumatore. Per questo Adiconsum ritiene indispensabile l’apertura di un tavolo concertativo con Confcommercio e Confesercenti per realizzare un avviso comune che individui soluzioni condivise per il rilancio dei consumi.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Lavoro

Posted by fidest press agency su mercoledì, 23 settembre 2009

Preoccupanti i dati sull’occupazione dell’Istat. Adiconsum chiede al Governo: rifinanziamento e prolungamento ammortizzatori sociali e detassazione salari (inclusa tredicesima)  Adiconsum al sistema bancario: subito moratoria dei mutui per le famiglie in difficoltà I dati sull’occupazione diffusi dall’Istat, unitamente al Pil al -4,8% e all’esaurirsi degli ammortizzatori sociali, disegnano un quadro della situazione del Paese che porterà ad una ulteriore depressione dei consumi. Adiconsum sollecita il Governo ad intervenire con misure urgenti a favore delle famiglie: –  subito il rifinanziamento ed il prolungamento degli ammortizzatori sociali; –  subito una moratoria dei mutui per le famiglie in stato di bisogno; –  subito la detassazione dei salari di redditività e di produttività aziendali e territoriali, oltre che la detassazione della tredicesima. Adiconsum, chiederà un incontro a Confcommercio, e Confesercenti unitamente alle altre Associazioni dei Consumatori, per un tavolo permanente che crei le condizioni necessarie di tutela dei consumatori in una fase che gli stessi dati esitati dalle Associazioni imprenditoriali, preannunciano una crisi dei consumi duratura nel tempo. Un tavolo permanente che affronti anche i rischi di uno smantellamento generalizzato della Grande distribuzione nel Mezzogiorno e nelle aree deboli del Paese, con risvolti profondamente negativi sulla concorrenza e quindi con effetti di aumento dei prezzi.

Posted in Welfare/ Environment | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Unci bene ammortizzatori

Posted by fidest press agency su venerdì, 6 marzo 2009

Palazzo Chigi “Sostegno al mantenimento dei livelli occupazionali delle imprese, anche cooperative, con il coinvolgimento dello Stato, delle Regioni, delle imprese e dei lavoratori”. E’ quanto ha affermato il Vice Presidente Vicario Unci – Unione Nazionale Cooperative Italiane – Paolo Galligioni, nel corso del suo intervento di ieri a Palazzo Chigi, durante l’incontro Governo e Parti sociali, sulle politiche per l’economia sociale di mercato. “In tema di ammortizzatori sociali – ha aggiunto – da parte dell’Unci si ritiene di accompagnarli ad idonee politiche attive del lavoro e di sostegno all’auto-imprenditorialità. Vanno rifinanziati adeguati strumenti di formazione proprio al metodo imprenditoriale e manageriale cooperativo (127/71).” “Inoltre, nel quadro che vede lo studio e l’approfondimento di modalità in grado di recuperare e assorbire all’interno di un intervento “in deroga” quanti, precari, parasubordinato pubblici e/o privati, siano oggi esclusi dall’accordo di bilateralità, non è sufficiente esprimere, solo forte preoccupazione, ma intervenire rapidamente in modo da evitare l’espulsione dal ciclo produttivo. In ogni caso, anche nelle cooperative beneficiari prioritari delle azioni di sostegno dovrebbero essere i lavoratori non soci, in quanto solo dipendenti delle imprese cooperative. E’ importante, infine, – ha concluso il Vice Presidente Vicario Unci – agire anche sul versante del credito. Questione da non sottovalutare, i ritardi di pagamento della Pa nei confronti delle imprese, in particolare cooperative, che possono per via di tale situazione trovarsi in forte carenza di liquidità e rischiare la chiusura”.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »