Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 31 n° 229

Posts Tagged ‘Analytica’

Facebook-Cambridge Analytica: MEPs demand action to protect citizens’ privacy

Posted by fidest press agency su lunedì, 29 ottobre 2018

As follow-up action to the Facebook-Cambridge Analytica scandal, MEPs call for a full audit on Facebook and new measures against election meddling.In a resolution adopted, MEPs urge Facebook to allow EU bodies to carry out a full audit to assess data protection and security of users’ personal data, following the scandal in which the data of 87 million Facebook users was improperly obtained, and misused.
MEPs say that Facebook did not only breach the trust of EU citizens, “but indeed EU law”. They recommend that Facebook make changes to its platform to comply with EU data protection law.
MEPs note that the data obtained by Cambridge Analytica may have been used for political purposes, by both sides in the UK referendum on membership of the EU and to target voters during the 2016 American presidential election.They highlight the urgency of countering any attempt to manipulate EU elections and to adapt electoral laws to reflect the new digital reality.To prevent electoral meddling via social media, MEPs propose: applying conventional “off-line” electoral safeguards online: rules on spending transparency and limits, respect for silence periods and equal treatment of candidates;
making it easy to recognise online political paid advertisements and the organisation behind them;
banning profiling for electoral purposes, including use of online behaviour that may reveal political preferences;
that social media platforms should label content shared by bots, speed up the process of removing fake accounts and work with independent fact-checkers and academia to tackle disinformation;
investigations should be carried out by member states with the support of Eurojust, into alleged misuse of the online political space by foreign forces.
The resolution summarises the conclusions reached following last May’s meeting between leading MEPs and Facebook CEO Mark Zuckerberg, and the three subsequent hearings. It also references the data breach suffered by Facebook on 28 September.Civil Liberties Chair Claude Moraes (S&D, UK) said: “This is a global issue, which has already affected our referenda and our elections. This resolution sets out the measures that are needed, including an independent audit of Facebook, an update to our competition rules, and additional measures to protect our elections. Action must be taken now, not just to restore trust in online platforms, but to protect citizens’ privacy and restore trust and confidence in our democratic systems.”

Posted in Estero/world news, Politica/Politics | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Facebook/Cambridge Analytica: proposte per proteggere la privacy dei cittadini

Posted by fidest press agency su lunedì, 29 ottobre 2018

Bruxelles. In risposta allo scandalo Facebook/Cambridge Analytica, i deputati europei chiedono un audit completo su Facebook e nuove misure contro l’ingerenza elettorale.In una risoluzione non legislativa i deputati chiedono a Facebook di consentire agli organi dell’UE di effettuare un audit completo per valutare il livello di protezione e sicurezza dei dati personali degli utenti, a seguito dello scandalo in cui i dati di 87 milioni di utenti Facebook sono stati acquisiti e utilizzati in modo improprio.I deputati affermano che Facebook non solo ha violato la fiducia dei cittadini dell’UE, “ma anche il diritto dell’UE”. Essi raccomandano a Facebook di modificare la propria piattaforma per conformarsi alla normativa UE in materia di protezione dei dati.
I deputati rilevano che i dati ottenuti da Cambridge Analytica potrebbero essere stati utilizzati per scopi politici da entrambe le parti nel referendum britannico sull’adesione all’UE e per indirizzare gli elettori durante le elezioni presidenziali americane del 2016.
Sottolineano l’urgenza di contrastare qualsiasi tentativo di manipolare le elezioni europee e di adattare le leggi elettorali alla nuova realtà digitale.Per evitare l’ingerenza elettorale attraverso i social media, i deputati propongono:
· l’applicazione delle tradizionali garanzie elettorali “offline” anche online: norme sulla trasparenza e i limiti di spesa, il rispetto dei periodi di silenzio e la parità di trattamento dei candidati;
· facilitare il riconoscimento degli annunci politici a pagamento online e dell’organizzazione che li sostiene;
· vietare la profilazione a fini elettorali, compreso l’uso di comportamenti online che possono rivelare preferenze politiche;
· le piattaforme di social media dovrebbero etichettare i contenuti condivisi dai bot (web robot), accelerare il processo di rimozione degli account falsi e collaborare con fact checker indipendenti e il mondo accademico per combattere la disinformazione;
· che le indagini sulla presunta violazione dello spazio politico online da parte di forze straniere dovrebbero essere svolte dagli Stati membri con il sostegno di Eurojust.
La risoluzione riassume le decisioni prese dopo l’incontro dello scorso maggio tra i principali deputati e il CEO di Facebook Mark Zuckerberg e le tre audizioni successive. Il documento fa inoltre riferimento alla violazione dei dati subita da Facebook il 28 settembre.
Il presidente della commissione per le libertà civili Claude Moraes (S&D, UK) ha dichiarato: “Si tratta di una questione globale, che ha già influenzato i nostri referendum e le nostre elezioni. Questa risoluzione stabilisce le misure necessarie, tra cui un audit indipendente di Facebook, un aggiornamento delle nostre regole sulla concorrenza e misure aggiuntive per proteggere le nostre elezioni. Occorre agire ora, non solo per ripristinare la fiducia nelle piattaforme online, ma anche per proteggere la privacy dei cittadini e ripristinare la fiducia nei nostri sistemi democratici”.

Posted in Estero/world news, Politica/Politics | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Facebook-Cambridge Analytica data breach: vote in the Civil Liberties Committee

Posted by fidest press agency su mercoledì, 10 ottobre 2018

Civil Liberties MEPs will adopt tomorrow a set of recommendations to prevent a repetition of the Facebook-Cambridge Analytica scandal.
The Committee is set to vote a draft resolution prepared by Claude Moraes (S&D, UK) winding up hearings with Facebook representatives, journalists and experts, organised by the EP in order to better understand what went wrong with Cambridge Analytica and how to avoid that something similar happens again.Ahead of the vote, Claude Moraes said: “This resolution will establish the European Parliament’s response to the Facebook and Cambridge Analytica data breach.
This issue has not only jeopardized citizen’s personal data, but it may have also had an impact on electoral outcomes and on the trust citizens place in digital platforms.More needs to be done and tomorrow we will set out a path to restore trust and confidence in our democratic systems.”The draft resolution by Mr. Moraes acknowledges that improvements have been made since the scandal but calls for further action:
· competition rules to be updated to reflect the digital reality;
· an audit into the activities of the advertising industry on social media; and
· for data protection authorities to carry out a thorough investigation into Facebook to ensure that data protection rights are upheld.

Posted in Estero/world news, Politica/Politics | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Seconda udienza Facebook-Cambridge Analytica

Posted by fidest press agency su sabato, 23 giugno 2018

Bruxelles Lunedi 25 Giugno 2018, 15,30-20,00 Paul-Henri Spaak (Bruxelles), sala PHS 3C50. I deputati sono delusi con Facebook per non inviare gli altoparlanti richiesti per la seconda udienza esaminando lo scandalo Facebook-Cambridge Analytica il Lunedi 25 giugno.I deputati discuteranno la violazione dei dati di Facebook-Cambridge Analytica con gli esperti il Lunedì valutare l’impatto sulla privacy e protezione dei dati, processi elettorali, la fiducia dei consumatori nelle piattaforme digitali e sicurezza informatica. Questo è il secondo di una serie di tre udienze che indagano sul caso.Tre rappresentanti di Facebook (Erin Egan, Chief Privacy Officer, Rob Goldman, vice-presidente per la pubblicità; Joel Kaplan, Vice Presidente del Global Public Policy) sono stati invitati a partecipare all’udienza. Facebook non ha rispettato tale richiesta e, invece, oltre a Joel Kaplan, invierà due membri del team di politiche pubbliche di Facebook, Steve Satterfield e Lord Richard Allan, per rispondere alle domande dei deputati.
Il 19 giugno, il presidente della commissione per le libertà civili insieme ai presidenti delle commissioni associate per l’industria, per gli affari costituzionali e gli affari legali, ha inviato una lettera al CEO di Facebook Mark Zuckerberg che esprime disappunto per il suggerimento di Facebook per i rappresentanti a partecipare all’udienza. Nonostante uno scambio di follow-up tra Facebook e il presidente della commissione per le libertà civili, Facebook ha deciso di ignorare la richiesta del Parlamento europeo.Commissione per le libertà civili presidente Claude Moraes (S & D, UK) ha detto: “A seguito di una richiesta da parte dei presidenti delle quattro commissioni parlamentari interessate, che erano stati adottati e definiti da tutti i gruppi politici del Parlamento europeo, ci aspettavamo di sentire da altri oratori . e ‘con riluttanza, quindi, che ora sentiremo dai membri del team di politica pubblica proposti da Facebook. spetterà ai membri per vedere se le risposte di Facebook saranno sufficienti, convincente e affidabile.”
La prima udienza si è svolta il 4 giugno e finalizzato per mappare meglio il caso. La terza udienza, che si terrà il 2 luglio 2018, si concentrerà sulle possibili soluzioni e le politiche dell’UE che potrebbero porre rimedio alle conseguenze negative e prevenire questi incidenti si ripetano. Sheryl Sandberg, COO di Facebook, ei Commissari interessati sono stati invitati all’audizione.

Posted in Estero/world news, Politica/Politics | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Iceland Leading Indicator — A Sign of Weakness?

Posted by fidest press agency su giovedì, 18 luglio 2013

REYKJAVIK, Iceland, (GLOBE NEWSWIRE) — The Iceland Composite Leading Indicator (CLI) declined in June to 102.9 from a revised May value of 103.1. The indicator published by independent advisory company Analytica, is designed to anticipate turning-points in economic activity relative to trend. The indicator continues to point to increased activity in the fall but slow growth until then.For the year as a whole the indicator points to growth to remain relatively weak. The current estimate for 2013 growth is still in the range of 1-2 per cent. It is not yet clear whether the CLI decline can be taken to signify a reversal of economic activity in 2014.Turning points of the CLI tend to precede turning points in economic activity relative to trend by approximately six months. Economic activity is measured by Gross Domestic Product (GDP) published by the Statistical Bureau of Iceland. The calculation of Analytica’s CLI is based on methodology adopted by the OECD.There are six components of Analytica’s CLI. These are: Fish catches, inflation adjusted debit card turnover, number of tourists visiting Iceland, the MSCI World equities index, inflation adjusted imports and the Gallup Index of Consumer Confidence. For June four of the six underlying components are strengthening. The number of tourists is still on the rise. However, there are some fluctuations in fish catches and now there is a slight contraction of the debit card turnover and merchandise imports.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology, Estero/world news | Contrassegnato da tag: , , , | 2 Comments »