Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 34 n° 349

Posts Tagged ‘angelo aligia’

Angelo Aligia: Terra Madre

Posted by fidest press agency su venerdì, 23 luglio 2010

Loc. Vrasi, Maierà (CS)  1 agosto ore 21,00 (fino al 31 agosto 2010)  Spazio Expo “Zona Sud” Associazione Culturale Diamante Arte Contemporanea inaugurazione mostra. Curata da Andrea Romoli Barberini, l’esposizione si compone di circa 15 opere, realizzate tra la fine del 2009 e i primi mesi del 2010, inseribili nell’ambito poetico del recupero del primario, indagato dall’artista sin dai suoi esordi. “Ma se in passato Aligia aveva fatto della scultura uno strumento per dialogare con l’architettura, nei suoi ultimi lavori sembra invece imporsi una vena di rinnovato lirismo che trova nei supporti bidimensionali le nuove superfici d’elezione” (A. Romoli Barberini) Nella serata inaugurale verrà presentata la serigrafia Lo Scudo di Pietra, tirata in 25 esemplari e 5 prove d’artista.
Angelo Aligia nasce a Maierà (CS) nel 1959. Da sempre si dedica alla scultura, linguaggio in cui trasferisce l’esigenza di un rapporto con un principio originale e antropologico, come condizione autentica vitale dell’essere umano oltre le differenze individuali e storiche. Oggi Aligia lavora tra Roma e Diamante, e realizza opere che dalle forme degli anni Ottanta, strutturate secondo parametri stilistici che si riallacciano ad alcune esperienze dell’avanguardia storica, sono approdate a una composizione più libera, non priva di implicazioni “poveriste”, basata sul recupero di elementi e materiali (terra, pietra, giunco) che appartengono alla tradizione della propria cultura d’appartenenza. Nel 2009 ha tenuto la personale, In attesa del vento, al Vittoriano di Roma.   Ingresso e orario: dal martedì alla domenica dalle 16.00 alle 21.00. La mattina e domenica su appuntamento.  Ingresso libero (angelo aligia)

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Angelo Aligia: In attesa del vento

Posted by fidest press agency su venerdì, 14 Maggio 2010

Firenze  21 maggio, ore 18.00 (fino al 28 maggio 2010) Galleria Tannaz Via Dell’Oche 9-11r la Galleria Tannaz di Firenze ospiterà una selezione di opere di Angelo Aligia rappresentative della ricerca svolta dall’artista dal 2008 a oggi. Curata da Angela Sanna, la mostra presenterà due installazioni (una delle quali è stata già esposta al Vittoriano, lo scorso ottobre), un video e due grandi opere a parete. Catalogo in galleria con testo di presentazione di Angela Sanna e frammenti di Lara Vinca Masini e Andrea Romoli Barberini.   […] “Aligia arricchisce la propria ricerca di riflessioni su varie esperienze culturali che possono incontrare le sue preoccupazioni e sperimentazioni, da Beuys all’arte ambientale, dall’informale materico all’arte povera, fino alla scenografia per il teatro sperimentale, altra tappa estremamente formativa del suo percorso. Tutto il lavoro di Angelo, unito ai procedimenti da cui nasce, sembra del resto costituire il frutto di una performance spontanea e vitale, come indicano, anche, altre numerose opere dell’artista, scabre, materiche e pazientemente elaborate con terra cruda e cemento, bronzo e resina, legno e foglia d’oro. La  vicenda artistica di Aligia è dunque il risultato di un impegno dinamico, costante e sincero, in creativa tensione tra memoria e contemporaneità, arte e artigianato, spinta interiore e mondo esterno”. (Angela Sanna) (aligia) http://www.galleriatannaz.com

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Angelo Aligia: “L’eco del vento”

Posted by fidest press agency su venerdì, 6 novembre 2009

Maierà (Cs) 7 novembre 2009 ore 19,00 (fino al 12 dicembre 2009) spazio espositivo “Zona Sud” in località Vrasi una selezione di opere di Angelo Aligia rappresentative della ricerca svolta dall’artista dal 2006 a oggi. Curata da Andrea Romoli Barberini, la mostra presso, che dialoga a distanza con la grande personale dedicata al maestro calabrese, tutt’ora in corso, presso le Sale Giubileo del Vittoriano a Roma, si compone di circa 15 opere (dodici elementi a parete e tre sculture) inseribili nell’ambito poetico del recupero del primario, indagato dall’artista sin dai suoi esordi. Ma se in passato Aligia aveva fatto della scultura uno strumento per dialogare con l’architettura, nei suoi ultimi lavori sembra invece imporsi una vena di rinnovato lirismo che trova nei supporti bidimensionali le nuove superfici d’elezione (A. Romoli Barberini). Ingresso e orario: dal martedì alla domenica dalle 16.00 alle 21.00. La mattina e Domenica su appuntamento
Angelo Aligia nasce a Maierà (Cs) nel 1959. Da sempre si dedica alla scultura, linguaggio in cui trasferisce l’esigenza di un rapporto con un principio originale e antropologico, come condizione autentica vitale dell’essere umano oltre le differenze individuali e storiche. Oggi Aligia lavora tra Roma e Diamante, luogo di separazione e realizzazione delle sue sculture che dalle forme più costruite degli anni Ottanta.

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Angelo Aligia: In attesa del vento

Posted by fidest press agency su giovedì, 8 ottobre 2009

InstallazioneAligiaRoma Via di San Pietro in Carcere (00186) Complesso del Vittoriano   sale Giubileo Inaugurazione mercoledì 14 ottobre 2009, ore 18.30 (fino all’8 novembre 2009). Curata da Andrea Romoli Barberini, l’esposizione propone un percorso diviso in due sezioni. Nella prima sono esposte circa 12 opere a parete, di grande formato, appartenenti al ciclo Terra Madre, realizzate tra il 2007 e il 2009. La seconda accoglie invece la suggestiva installazione Arcaiche trasparenze,. “L’opera – come riportato nel testo in catalogo di Romoli Barberini – necessita di un ambiente suo proprio. Lo invade per intero senza ammettere null’altro che la propria presenza e quella di chi ne fruisce che, a sua volta, si troverà come interrogato da una sinestesia in cui immagini e suoni sembrano concorrere alla composizione di un rebus. Il quesito è dato dalla compresenza, in uno spazio comune e praticabile, da oggetti dalla tangibile fisicità (le costruzioni con pannelli di canne), da giochi di luce e ombra (ottenuti con le stesse costruzioni), che evocano una metropoli contemporanea illusoria, e dal fruscio del vento attraverso un canneto. Completano l’opera alcune sedie.”.
Angelo Aligia è nato a Maierà (Cs) nel 1959. Giovanissimo, dotato di una spiccata inclinazione per il disegno, si dedica alla scultura, in cui trasferisce l’esigenza di un rapporto con un principio originale e antropologico, come condizione autentica vitale dell’essere umano oltre le differenze individuali e storiche. Le sue sculture precedenti gli anni Ottanta, riconducibili ad alcune esperienze dell’avanguardia storica, si sono sviluppate nel tempo in composizioni libere e sperimentali. L’area della sua ricerca si colloca sin dagli esordi nell’ambito poetico del recupero del primario cui aggiunge una spiccata sensibilità architettonica. Vive e opera a Diamante (Cs)

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »