Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 33 n° 338

Posts Tagged ‘anna scannapieco’

Anna Scannapieco: Tra bugiardi e patrioti

Posted by fidest press agency su lunedì, 2 agosto 2021

Studi sul teatro di Carlo Goldoni. Da circa un trentennio, grazie al lavoro di scavo documentario e di aggiornamento interpretativo prodottosi nell’ambito dell’Edizione Nazionale delle Opere di Goldoni (Venezia, Marsilio, 1993), nonché a un salutare ritorno alla ricerca archivistica, il profilo dell’autore veneziano e il significato della sua eccezionale vicenda artistica ha subito una progressiva e radicale revisione, al punto che si è potuto giustamente parlare di una vera e propria Goldoni renaissance. Alla renovatio del canone critico hanno concorso anche i saggi riuniti in questo volume. Si tratta di un drappelletto di contributi che hanno punteggiato il tragitto di una “lunga fedeltà” a Goldoni, per lo più assorbita nelle complesse problematiche filologiche che hanno sino all’altrieri opacizzato il suo corpus teatrale, nonché nel dissodamento di quella storia materiale dello spettacolo che ad esse risulta intimamente intrecciata. I contributi qui raccolti, nonostante l’apparente distanza dal tema centrale dell’indagine, ne restano tuttavia intimamente imparentati. In essi infatti l’officina drammaturgica del “Molière italiano” viene perlustrata e illuminata di una luce nuova, diversa. Attraverso la scoperta di documenti inediti e il relativo “restauro”, che scompagina inossidabili topoi della tradizione critica; o attraverso un’analisi della “grammatica” compositiva di alcune commedie, attenta al dialogo, dialettico ed evolutivo, che esse intrattengono con la tradizione, analisi spesso impegnata nella ricreazione più ampia possibile dei contesti socioculturali di riferimento e naturalmente non dimentica della genetica relazione che il poiein goldoniano intrattiene con le potenzialità drammaturgiche dei suoi attori. PP: 216 PREZZO: 22,00€ Bulzoni editore

Posted in Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »