Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 31 n° 259

Posts Tagged ‘anno zero’

Anno zero: mozione censura Rai

Posted by fidest press agency su giovedì, 23 settembre 2010

“Quanto sta accadendo in Rai ha raggiunto livelli intollerabili. I recenti episodi di censura a danno di Annozero e Parla con me, sono solo l’ultimo arrogante atto di oppressione di questa maggioranza che, mostra ancora una volta tutto il suo disprezzo per la libera informazione” lo dichiara Massimo Donadi, capogruppo di IDV alla Camera. “Pluralismo e libertà di informazione sono essenziali in democrazia. Per questo, non solo sosterremo e sottoscriveremo la mozione Fli, augurandoci che tutta l’opposizione, come Italia dei Valori denuncia e chiede da tempo in commissione di Vigilanza Rai, trovi il coraggio per un’azione più ampia, a 360 gradi, che dal conflitto di interessi al ruolo del servizio pubblico nazionale, ridia obiettività e imparzialità all’informazione in questo Paese ” conclude Donadi.

Posted in Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Coisp: preoccupanti dichiarazioni sindaci leghisti

Posted by fidest press agency su venerdì, 23 aprile 2010

“Le immagini mandate in onda dalla trasmissione Anno Zero, corredate dalle dichiarazioni dei Sindaci leghisti devono preoccupare tutti. E’ evidente che c’è una parte d’Italia dove si pensa di poter governare non secondo le leggi dello Stato ma secondo regole fatte su misura. E’ sempre quella parte d’Italia che pensava di gestire l’ordine pubblico con le ronde e dove anche le regole amministrative vengono stravolte da interessi particolari”. Franco Maccari, Segretario Generale del Coisp – il Sindacato Indipendente di Polizia – si dice preoccupato per quanto riportato dalla trasmissione Anno zero. “Non vogliamo neanche pensare che la politica sia quella che abbiamo visto in tv rappresentata da un Sindaco incosciente che non si è reso conto che con le sue parole, cariche di istigazione verso gli immigrati, quand’anche questi siano regolari, possono provocare disordini sociali. Non crediamo che la politica sia quella, ma siamo preoccupati del fatto che la politica abbia delegato il Governo dei territori a degli amministratori che con la loro faziosità creano sacche di intolleranze pericolosissime a livello sociale”. “Saremo sempre vicini agli amministratori che combattono le irregolarità, di qualsiasi matrice esse siano, italiane o straniere – conclude Franco Maccari – ma non possiamo esimerci dal mettere in guardia la società e il Governo centrale del fatto che dichiarazioni come quelle sentite ieri, sono solo la miccia di uno scontro sociale che da ideologico diventerà fisico, laddove non si riesca a governare includendo chi ha pari diritti e doveri regolati dall’unica legge da tener presente: la costituzione italiana”.

Posted in Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Annozero e le verità nascoste

Posted by fidest press agency su domenica, 7 giugno 2009

“Devo ringraziare Santoro per aver portato a conoscenza degli italiani le verità nascoste che riguardano il nostro settore.” Questi i commenti di Paolo Uggè, Presidente Fai – Federazione Autotrasportatori Italiani – in merito alla puntata di Annozero andata in onda ieri sera.  “Quanto mostrato nei servizi di Annozero” prosegue Uggè “è una parte di queste verità: controlli in diminuzione, regole non applicate, gente che generalmente opera indisturbata nella mancanza del rispetto delle regole. Questo il quadro che Santoro ha avuto il coraggio di far emergere.” “In un Paese serio dopo la trasmissione-denuncia di Annozero – che conferma quanto più volte sostenuto dalle associazioni di categoria – il Presidente del Consiglio dovrebbe chiedere al responsabile della politica dei trasporti un piano perché la legalità ed il rispetto delle regole diventi una costante anche in questa realtà. “Nella “Pastorale della strada” si sostiene che “i principi teologici, etici, morali, giuridici e tecnologici sostengono la moralizzazione dell’utenza della strada”. Dopo quanto andato in onda ieri chi volesse cercare di far passare sotto silenzio le drammatiche denunce finirebbe per divenirne connivente  moralmente.” “Le istituzioni facciano la loro parte e diano da subito attuazione a quell’impegno sottoscritto nel lontano novembre 2005 che prevedeva l’istituzione di pattuglie dedicate ai controlli mirati, da realizzare almeno dieci in ogni provincia. Secondo gli ultimi dati i controlli nel 2008 sul 2007 sono invece diminuiti.””Occorre ora muoversi” conclude Uggè “alibi non ne sono più ammessi. Fai/Conftrasporto è pronta a fare la propria parte da tempo; il Governo faccia la Sua.”

Posted in Cronaca/News, Diritti/Human rights | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »