Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 33 n° 244

Posts Tagged ‘antiabbandono’

Automobilisti e dispositivi antiabbandono

Posted by fidest press agency su mercoledì, 4 marzo 2020

“Per evitare le multe e viaggiare in piena sicurezza con i propri figli, oggi occorre dotarsi di un sistema che rispetti tutte le caratteristiche funzionali essenziali previste dalle Legge”, evidenzia Vito Dagostino – AD di Esperienza Made in Italy, la società barese che, dopo aver conquistato una leadership in questo settore sul mercato israeliano, ha recentemente lanciato in Italia l’innovativo sistema babybeep. “La Legge è chiara, non basta dotarsi di un prodotto qualsiasi, ma è necessario prestare attenzione al momento dell’acquisto: per essere realmente a norma deve rispettare diversi parametri, tra cui la segnalazione dell’abbandono del bimbo attraverso richiami visivi, acustici e aptici (come la vibrazione) che attirino l’attenzione del conducente tempestivamente all’interno e all’esterno del veicolo.

Posted in Diritti/Human rights | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Dispositivi antiabbandono e privacy

Posted by fidest press agency su sabato, 29 febbraio 2020

Federconsumatori ha inviato oggi una segnalazione al Garante della Privacy ed all’Autorità Antitrust per denunciare e invocare un intervento sanzionatorio nei confronti del comportamento scorretto e deliberatamente lesivo del diritto alla privacy messo in atto dalla Chicco e dalla società Artsana S.p.A. attraverso la app connessa ai dispositivi antiabbandono (Chicco BebèCare).
Chi possiede un dispositivo di tale marca, scaricando la relativa app sul proprio device, è di fatto obbligato, al fine di permetterne il funzionamento, a consentire l’accesso a numerosi dati sensibili. Se possiamo comprendere la necessità di individuare la posizione e di effettuare delle chiamate verso dei numeri prestabiliti, ci pare fortemente lesiva del diritto alla tutela della privacy la richiesta di accesso alle foto ed ai contenuti multimediali presenti sul dispositivo, nonché di accedere alla fotocamera per registrare video o scattare foto.Già in passato avevamo denunciato, per motivazioni simili, la app ENI Gas e Luce per poter visionare i dettagli della propria bolletta, per cui siamo ancora in attesa dell’esito del provvedimento.Ci auguriamo che le Autorità Indipendenti da noi investite della questione intervengano al più presto, vista anche la delicatezza dell’argomento e la sussistenza di una precisa normativa che impone l’installazione di dispositivi antiabbandono sulle auto per il trasporto dei bambini.

Posted in Diritti/Human rights, Uncategorized | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Codici: caos seggiolini antiabbandono

Posted by fidest press agency su domenica, 10 novembre 2019

È entrato in vigore oggi l’obbligo di montare sulle auto i dispositivi antiabbandono per i seggiolini. Si tratta degli ormai famosi sistemi di allarme, previsti per bambini fino a 4 anni e studiati per evitare di dimenticarseli in auto, come purtroppo accaduto in alcuni casi finiti sulle cronache nazionali per il tragico epilogo. Pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale il 23 ottobre, il regolamento è entrato in vigore dopo 15 giorni. Un periodo troppo limitato secondo l’Associazione Codici, che lancia un invito alla tolleranza nei confronti dei consumatori.“Molti cittadini sono stati colti di sorpresa – dichiara il Segretario Nazionale di Codici Ivano Giacomelli – fino a pochi giorni fa sui giornali si leggevano notizie contrastanti, c’era chi parlava di un’entrata in vigore del regolamento a marzo 2020. Inoltre non è ancora chiaro come accedere all’incentivo di 30 euro per l’acquisto del dispositivo e nemmeno quali modelli rispettano i requisiti previsti. Non parliamo di dettagli. I prezzi superano i 50 euro e, come purtroppo spesso accade in questi casi, sono anche lievitati per approfittare della situazione. Una spesa non indifferente, anche perché magari alcune famiglie avranno bisogno di due dispositivi, per installarne uno su una seconda auto. Salato è anche il prezzo delle multe, che vanno da 81 a 326 euro, con la decurtazione di 5 punti dalla patente. Alla luce di questa situazione caotica – conclude il Segretario Nazionale di Codici Ivano Giacomelli – chiediamo di sospendere le sanzioni fino a quando non sarà fatta piena chiarezza, informando adeguatamente i consumatori sulla nuova normativa, sui modelli omologati e sulle modalità per accedere all’incentivo”.

Posted in Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »