Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 31 n° 301

Posts Tagged ‘antichità’

Commedie e tragedie in odore di “antichità” rispolverate ai giorni nostri

Posted by fidest press agency su lunedì, 23 luglio 2018

A questo punto apro una parentesi per fare una riflessione sul fatto che noi abbiamo colto molto del sapere e dell’inventiva degli autori greci e romani che scrissero innumerevoli commedie e tragedie come se volessimo semplicemente cambiare l’abito sdrucito per sostituirlo con un nuovo di zecca pur considerando che la materia prima è comunque la stessa. Un discorso che per estensione dovremmo fare a molte altre vicende umane che interessano il nostro vivere quotidiano, i nostri rapporti sociali, la politica e anche le relazioni tra popoli.
A volte sembra che talune circostanze si ripetano con il solo stratagemma d’apportarvi qualche piccola variante e facendo cambiare vestito agli autori e ai loro guitti tanto per confondere le idee e le mescolanze messe in cantiere. In questo gioco delle parti dove la finzione diventa realtà e la realtà finzione ne diede prova eccellente, ma anche tragica lo stesso Molière quando nel febbraio del 1673 mise in scena “L’ammalato immaginario” e si calò nella parte del protagonista e alla terza rappresentazione la sua salute precaria, essendo stato colto da un grave esaurimento, trasformò l’immaginario della commedia nel reale della vita avendo voluto dissimulare, al contrario del suo personaggio, il suo male fisico e la sua sofferenza che di lì a poco lo portò alla morte. Morì a cinquantuno anni e di lui si dice che “nacque per il teatro e soccombette, si può dire, in teatro circondato di applausi e di gloria”. Quale dipartita poteva essere più teatrale e vera di un uomo che ha amato osservare i suoi contemporanei e ne aveva avvertito il lato comico della vita facendoci ridere a crepapelle.
Potrei continuare a lungo seguendo il tempo percorso dei letterati francesi che in tutte le loro variegate manifestazioni dalla tragedia alla commedia, dalla narrativa alla poesia, hanno dato prova di un fervore artistico e di una creatività inesauribile. (Riccardo Alfonso)

Posted in Confronti/Your opinions | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Una lunga Tarda Antichità? Prima e dopo Maometto

Posted by fidest press agency su lunedì, 20 novembre 2017

Roma Venerdì 24 Novembre 2017, ore 15:00 Dipartimento di Studi Umanistici, Aula Paolo Radiciotti. Via Ostiense 234/236. Venerdì 24 Novembre 2017 alle ore 15 nell’Aula “Paolo Radiciotti” dell’Area di Studi sul Mondo Antico del Dipartimento di Studi Umanistici – Università degli Studi Roma Tre, il Prof. Arnaldo Marcone (Università degli Studi Roma Tre) terrà un seminario sul tema: Una lunga Tarda Antichità? Prima e dopo Maometto.

Posted in Roma/about Rome, Università/University | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Tornano i Giochi di Strada per mantenere viva la tradizione

Posted by fidest press agency su martedì, 14 ottobre 2014

Actionaid_colosseo1Roma Domenica 19 ottobre 2014, dalle 10 alle 17 presso Via dei Fori Imperiali, una grande manifestazione interattiva di sport, gioco e cultura organizzata con il Patrocinio della Regione Lazio e del comune di Roma. un evento che si ripropone di riportare nel cuore di Roma gli sport, i giochi e le tradizioni di una volta. L’ambientazione mozzafiato di Viale dei Fori Imperiali riporta la mente ai “Ludi” dell’antichità, ai quali sono certamente più vicini i giochi tradizionali che quelli contemporanei, con la rievocazione di un passato in cui il mondo era più semplice e si dava maggior importanza ai rapporti interpersonali. I ragazzi di oggi, spesso “isolati” in una realtà virtuale, sono esposti a insidie subdole e non sempre riconoscibili: per questo motivo l’ASD Torre Angela, organizzatrice dell’evento in collaborazione con l’Assessorato alle Politiche Sportive di Roma Capitale, Coni Lazio, Figest Lazio e Regione Lazio, propone il rilancio dei Giochi di Strada come un ottimo strumento per formare i giovani e far sì che i futuri cittadini acquisiscano una maggiore consapevolezza di sé. Mantenere in vita tradizioni splendide come i Giochi di Strada è un modo, infatti, per diffondere e difendere la nostra cultura, apprezzando e celebrando le nostre origini e trasportando tanti giovani e giovanissimi in un’epoca in cui i valori erano ben radicati e sentiti da tutti. Questi giochi, apparentemente semplici, sono in realtà un concentrato di ingegno, di creatività, di passione e sano divertimento, oltre che un’occasione di convivialità. “È giusto non disperdere certi valori ed è necessario riproporre tante attività, spesso dimenticate, al grande pubblico -afferma Dora Cirulli, presidente dell’ASD Torre Angela – Giochi di Strada – portando a conoscenza dei più giovani, soprattutto di quelli nati e cresciuti nelle città, l’esistenza di attività ludico-sportive che in passato costituivano, oltre che un momento di svago, un motivo di aggregazione sociale e che vedevano la partecipazione di più comunità, intese come differenti paesi o anche come differenti rioni delVia dei Fori Imperiali medesimo paese, come accadeva anche nella città di Roma”. Il programma dell’evento prevede la possibilità per tutti i visitatori di cimentarsi interattivamente nei seguenti giochi: tiro alla fune, corsa dei carrettini, lancio della ruzzola, lancio della forma di formaggio, calcio balilla,birilli, freccette,campana da tavolo, ciclotappo, bocce (nell’area curata dal dopolavoro Atac di Roma) corsa dei sacchi, scacchi con scacchiera umana, braccio di ferro, tamburello, salto della corda, palo della cuccagna, pignatta, scherma antica, Nizza o lippa, giochi di ruolo, trottola, cerchio, indoboard, tennistranier, rollerblade, pattini acrobatico, monopattino e tamburello, biliardo, caccia tesoro,scacchi, giochi di ruolo, trottola, cerchio, corsa dei tappi, morra, mazzafionda, dama, caccia al tesoro, bocce, piastrelle, trampoli, oltre a giochi regionali che verranno portati in piazza, con l’ obiettivo di mostrare al pubblico tutti i risvolti tecnici e le bellezze della specialità, grazie anche all’aiuto degli specialisti e degli atleti che praticano tali discipline ancora oggi. Ci si può prenotare sul sito http://www.giochidistrada.it e alle ore 16.00 sono previste le premiazioni in tali competizioni. Le precedente edizione ha visto la partecipazione di oltre 20.000 persone tra sportivi, pubblico intervento, scuole e Federazioni aderenti e quest’anno la manifestazione si preannuncia ancora più ricca di appuntamenti,con il coinvolgimento di atleti di discipline sportive e giochi storici praticate con grande seguito in ogni parte d’Italia. Fra le novità più importanti dell’edizione 2014 vi è un’area interamente dedicata ai tradizionali giochi valdostani quali lo tsan, il fiolet, la rebatta e il palet, che sono stati tramandati nel tempo con pochissime modifiche e praticati da molti appassionati, con gli strumenti di gioco (vista la chiara origine montanara) quasi tutti costruiti in legno. Sarà presente anche il Friuli Venezia Giulia con le sue tradizioni a cura dell’ass. culturale “La Pira” guidata dal suo presidente Angelo Sandri. Verranno allestite diverse aree tematiche, nelle quali si potranno-tra le altre cose- visitare uno Stand con rappresentazione degli antichi mestieri di strada, un mercatino di giocattoli (con relativa area giochi) costruiti da ragazzi dell’I.C. Via Poseidone e una ricostruzione di momenti ludici vissuti in strada lo scorso secolo mediante manichini e oggetti originali d’epoca a cura dell’Associazione Culturale “Casa delle Scatole”. Il ricavato della mostra di giocattoli verrà destinato ai bambini più sfortunati che non possono giocare in piazza perché ricoverati in ospedale in lunga degenza. Si potrà assistere a un concerto di musica popolare con i Cerchi Magici e Luca Lattanzio e a una performance dell’attore trilussiano Renato Merlino e ammirare “Le arti visive”, mostra itinerante di grafica, pitture e incisioni ispirate ai giochi popolari e tradizionali, a cura di Giovanni De Luca. Per rendere ancora più magica l’atmosfera dei Fori Imperiali sarà presente una delegazione spagnola che rappresenterà alcuni dei giochi nati nella penisola iberica , tra i quali i birilli spagnoli, giocati nelle strade dai bambini di Barcellona e Madrid.

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

“Chi ha architettato Roma?”

Posted by fidest press agency su lunedì, 4 ottobre 2010

Roma 7 ottobre 2010, ore 11.30 Via Guido Reni 4a, MAXXI, Museo nazionale delle arti del XXI secolo Auditorium presentata alla stampa una nuova iniziativa del FAI-Delegazione di Roma, in collaborazione con il  MAXXI, Museo nazionale delle arti del XXI secolo: “Chi ha architettato Roma?”, per raccontare i protagonisti, i fatti e le ideologie che hanno disegnato il volto urbanistico della capitale dall’antichità ai nostri giorni. Interventi di: Pio Baldi, presidente della Fondazione MAXXI Ilaria Borletti Buitoni, presidente del FAI – Fondo Ambiente Italiano Paolo Portoghesi, architetto Margherita Guccione, direttore di MAXXI Architettura
Undici appuntamenti, dal 28 ottobre 2010 al 14 aprile 2011, con relatori di eccellenza  che spiegheranno come si è formato il volto composito di Roma e cercheranno di dare gli strumenti per leggere la città e per guardarla in modo diverso, sicuramente più approfondito.

Posted in Cronaca/News, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Il Rinascimento tra Bologna e l’Europa

Posted by fidest press agency su mercoledì, 17 febbraio 2010

Bologna  18 febbraio alle ore 11.30  (Via Farini, 15)   presso la Fondazione Cassa di Risparmio in Bologna  Sala ex Consiglio  si terrà  la  conferenza stampa  di presentazione del  Ciclo di conferenze Il Rinascimento tra Bologna e l’Europa promosso dal Centro Studi sul Rinascimento   Interverrà  il Prof. Gian Mario Anselmi Il progetto del Centro Studi sul Rinascimento è  nato nel 2009, voluto dalla Fondazione Carisbo in Bologna e diretto dal Prof. Gian Mario Anselmi per tessere un intreccio tra Umanesimo bolognese e realtà rinascimentali italiane ed europee.  Il ciclo di conferenze “Il Rinascimento tra Bologna e l’Europa” è nato per far conoscere alla città, attraverso l’apporto di studiosi nazionali e internazionali, il fervido clima intellettuale presente a Bologna sin dall’antichità, dal punto di vista letterario, artistico, giuridico e scientifico.  Il ciclo di conferenze, che si terranno nella Biblioteca di Arte e Storia di San Giorgio in Poggiale (Via Nazario Sauro, 22), si svolgeranno secondo il seguente calendario:  Mercoledì  24 febbraio 2010, ore 17.00 Biblioteca di Arte e Storia di San Giorgio in Poggiale (Via Nazario Sauro, 22) Il libro e le sue form Maria Gioia Tavoni (Università di Bologna),  Paolo Tinti (Università di Bologna), Nel Cinquecento il libro si abbiglia Mercoledì  3 marzo 2010, ore 17.00 Biblioteca di Arte e Storia di San Giorgio in Poggiale (Via Nazario Sauro, 22) Il Rinascimento tra Bologna e l’Europa Sabine Frommel (École Pratique des Hautes Études, Parigi), Marzia Faietti (Gabinetto Disegni e Stampe degli Uffizi, Firenze), Un cantiere per l’Europa: grafica a Bologna tra il 1490 e il 1530 Venerdì  19 marzo 2010, ore 15.00-19.00 Biblioteca di Arte e Storia di San Giorgio in Poggiale (Via Nazario Sauro, 22) Pubblicare cataloghi di edizioni antiche/Censimenti di edizioni antiche nel XXI secolo Giornata di studi in occasione della presentazione di Jurisprudence of the Baroque: A Census of Seventeenth Century Italian Legal Imprints, compiled by D. J. Osler, Frankfurt am Main, Klostermann, 2009 Mercoledì 24 marzo 2010, ore 17.30 Palazzo Saraceni, Via Farini 15 La letteratura tra Bologna e le corti padane Gian Mario Anselmi (Università di Bologna),  Paolo Trovato (Università  di Ferrara) Martedì  20 aprile 2010, ore 17.00 Biblioteca di Arte e Storia di San Giorgio in Poggiale (Via Nazario Sauro, 22) Umanesimo e Nuovo Umanesimo Paolo Viti (Università  di Lecce), Loredana Chines (Università di Bologna) Mercoledì  5 maggio 2010, ore 17.00 Biblioteca di Arte e Storia di San Giorgio in Poggiale (Via Nazario Sauro, 22) Leonardo e la nascita della scienza moderna  Carlo Vecce (Università di Napoli “L’Orientale”), Parola e immagine tra scienza e letteratura  Paolo Galluzzi (Istituto e Museo di Storia delle Scienze, Firenze), Il microcosmo al lume di candela (lorenzo costa)

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Capire l’Islam

Posted by fidest press agency su domenica, 23 agosto 2009

Di ogni khutbah, Al-Minbar dà il nome dell’imam che l’ha pronunciata. E del luogo. Le più autorevoli sono quelle delle tre città sacre, nell’ordine La Mecca, Medina e Gerusalemme, e delle moschee prime per antichità: della Kaaba alla Mecca e di Al Aqsa a Gerusalemme, sopra la città vecchia. Il sacro primato di questi luoghi è richiamato di continuo ed è esso stesso un messaggio politico. Lo Stato d’Israele è definito inaccettabile per principio: ricade in quella terra sacra «che ha uno statuto speciale tra le terre musulmane e che oggi comprende la Palestina, la Siria, il Libano, la Giordania, e parti dell’Arabia Saudita e dell’Iraq».Il falso antisemita intitolato “Protocolli dei savi di Sion”, dato per autentico, è citato a prova del disegno ebraico d’impadronirsi del mondo. In combutta con la massoneria, ma più ancora «con le benedizioni dei cristiani e dell’Occidente», nonché delle Nazioni Unite e di quei «musulmani solo di nome, ciechi» che confidano nei processi di pace israelo-palestinesi senza vedere che essi sono «soltanto una variante del piano sionista di dominio universale». Tutto congiura contro le nazioni islamiche, sotto ogni cielo: «le repubbliche musulmane dell’ex Unione Sovietica possedevano le armi nucleari, ma l’Occidente gliele ha strappate per darle ai cristiani ortodossi russi». Tutta la lode va invece ai «martiri» musulmani, ovvero ai terroristi suicidi, mai però designati così. Sono loro i «benedetti», mentre «veri terroristi» sono definiti gli ebrei. Il loro martirio «è il miglior sentiero per il paradiso». Là ciascuno di essi, «come dice il Profeta, avrà settantadue fanciulle e potrà intercedere per settanta suoi famigliari che altrimenti sarebbero destinati all’inferno».

Posted in Confronti/Your opinions | Contrassegnato da tag: , , , | 1 Comment »

Centro Didattico Natura Amica

Posted by fidest press agency su lunedì, 25 Mag 2009

Gussola (Cremona) 27 maggio alle ore 20.30 Villa Ferrari sarà presentato il “Centro Didattico Natura Amica”  Frutto della collaborazione dell’ASL di Brescia con il Comune e l’Associazione Noi Con Voi Onlus di Gussola, sostenuta da Cassa Padana BCC, l’iniziativa intende sperimentare strategie di prevenzione e promozione della salute in modalità accessibili e coinvolgenti, oltre a creare percorsi di valorizzazione delle risorse territoriali nell’ambito di programmi di educazione ambientale, in sinergia con le realtà locali pubbliche e private. All’apporto che un animale nobile e straordinariamente intelligente quale il cavallo offre, com’è noto fin dall’antichità, al benessere degli umani, si è recentemente affiancata l’onoterapia, un metodo di cura attivo, già molto diffuso in Francia, Stati Uniti e Svizzera e particolarmente indicato nella cura dei disturbi della personalità, delle cardiopatie e dell’ipertensione. Empatico e affettuoso, predisposto – a differenza del cavallo – a “stare” più che a fuggire, l’asino è il perno del progetto

Posted in Cronaca/News, Università/University | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Collezioni d’arte dedicate all’Egitto

Posted by fidest press agency su lunedì, 16 marzo 2009

egitto-nascostoCastello di Miradolo a San Secondo di Pinerolo 21 marzo saranno esposte al nell’ambito della rassegna organizzata dalla Fondazione Cosso in collaborazione con la Provincia di Torino 18 collezioni d’arte dedicate all’Egitto e provenienti da numerosi musei del Piermonte  “Il tema della mostra non è stato scelto a caso – commenta il Presidente della Provincia, Antonio Saitta –  perché Torino è giustamente famosa nel mondo per il suo Museo Egizio e perché l’Egitto quest’anno è il Paese ospite della Fiera del Libro: abbiamo ritenuto interessante  far conoscere anche il patrimonio di antichità egizie custodito in molti musei piemontesi, spesso all’insaputa del grande pubblico. Alcune delle collezioni esposte a Miradolo non sono mai state presentate al pubblico”. Anche nel 2009 la Provincia di Torino prosegue la sua politica di decentramento e coinvolgimento dell’intero territorio in alcune delle più importanti esposizioni in programma nel capoluogo. “Si tratta ormai di una modalità consolidata di animazione del territorio provinciale, – aggiunge Saitta – dopo il successo della mostra sui Longobardi del 2007 a Novalesa e il positivo riscontro della mostra su Delleani nel 2008 a Miradolo”. Si rinnova, dunque, la proficua collaborazione con la Fondazione Cosso, grazie alla quale il Castello di Miradolo, a San Secondo di Pinerolo, si propone come uno dei poli di attrazione del turismo culturale. Anche per questa mostra, ogni fine settimana la Provincia di Torino metterà a disposizione del pubblico una navetta gratuita che partirà nel pomeriggio da piazza CLN, vicino a Palazzo Bricherasio dove in questo periodo è allestita un’altra grande proposta culturale sull’Egitto, con la mostra dedicata ad Akenathon.

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »