Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 33 n° 244

Posts Tagged ‘anticipo’

“Anticipo degli scrutini. Un’interpretazione che mette in difficoltà le scuole”

Posted by fidest press agency su lunedì, 24 maggio 2021

La circolare emanata dall’USR del Lazio sull’anticipo degli scrutini entro il prossimo 8 giugno, ad avviso delle scriventi sigle sindacali, per l’indebita estensione che opera oltre le fattispecie previste dalla legge, costituisce un errore sotto il profilo giuridico e un gratuito ulteriore aggravio a carico delle istituzioni scolastiche del Lazio, costrette ad anticipare lo svolgimento degli scrutini, anche quando la procedura non coinvolga docenti rientranti nel cosiddetto organico COVID.Questa è l’interpretazione che proviene dall’USR del Lazio dell’art. 231 bis del Decreto Legge 34/2020, che ha istituito l’organico aggiuntivo, stabilendo, nel contempo, che i relativi contratti avessero fine entro il termine delle lezioni fissato dalle Regioni (8 giugno), e autorizzando gli uffici scolastici regionali a consentire che lo svolgimento degli scrutini fosse anticipato, in modo da cadere entro quella data. È del tutto evidente che l’anticipo degli scrutini di cui si parla sia funzionalmente legato alla durata dei contratti COVID da un rapporto di concausa.Basta, per rendersene conto, un minimo di lettura sistematica, non filtrata da preoccupazioni di tipo burocratico, che, nel caso di specie, sono del tutto prive di fondamento. Il fatto che tutte le scuole del Lazio che abbiano supplenti in scadenza entro il giorno 8 giugno debbano svolgere necessariamente gli scrutini nei termini suddetti, anche se, come accade a tutte le scuole superiori della Regione, non hanno docenti COVID che vi debbano partecipare, è un provvedimento in controtendenza a quanto si registra in altre regioni (ad esempio, Lombardia); un aggravio per le scuole che debbono coordinare gli impegni di docenti il cui orario è frammentato su diverse istituzioni scolastiche; di fatto, la conclusione largamente anticipata dell’anno scolastico, causa la concomitanza con il ponte di fine mese. La prossima settimana sarà sostanzialmente l’ultima settimana di lezioni, salvo poi andare alla ricerca di “estensioni estive”; un danno per gli studenti che avranno minori opportunità di sottoporsi a valutazione nelle fasi finali dell’anno scolastico. Non è difficile prevedere che l’aver esteso a tutti i casi l’obbligo di effettuare gli scrutini entro il giorno 8 giugno significa che gli studenti avranno un minor numero di valutazioni e che ciò potrà essere fatto valere in una eventuale sede di contenzioso. Inaccettabile, poi, la fictio iuris per cui i dirigenti potranno chiedere delle deroghe a quanto previsto dall’ufficio, motivando adeguatamente le ragioni della richiesta. Quando sarebbero adeguate le motivazioni per chiedere una fine di anno scolastico vicina alla normalità, nel contesto di un anno che normale non è stato?

Posted in scuola/school | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Influenza: il virus è in anticipo

Posted by fidest press agency su sabato, 30 novembre 2019

Sono 642mila i cittadini costretti a letto a causa dell’influenza dall’inizio della sorveglianza epidemiologica. Il virus è in anticipo, nello stesso periodo dello scorso anno infatti aveva colpito 505mila persone. Nell’ultima settimana di rilevazione (18-24 novembre) i nuovi casi ammontano a 167.000. Il livello di incidenza del virus in Italia è pari a 2,76 casi per mille assistiti. Le regioni più colpite sono Sicilia (4,16), Lombardia (4,39), Piemonte (4,11), Toscana (3,10) ed Emilia-Romagna (3,07). In totale potrebbero essere oltre 7 milioni gli italiani colpiti dall’influenza nel corso dell’interna stagione 2019-2020. E’ quanto emerge dal 36° Congresso Nazionale della Società Italiana di Medicina Generale e delle Cure Primarie (SIMG), in corso a Firenze, con la partecipazione di oltre 3.000 camici bianchi da tutta la Penisola. “La nostra società scientifica, grazie ai medici sentinella distribuiti su tutto il territorio e a un’esperienza ventennale, è asse portante di questo sistema di rilevazione – spiega il dott. Claudio Cricelli, presidente Società Italiana di Medicina Generale e delle Cure Primarie (SIMG) –. La campagna di vaccinazione anti influenzale sta andando bene, anche se è iniziata un po’ in ritardo. A differenza dello scorso anno, non abbiamo registrato criticità nella distribuzione delle scorte di vaccini e la copertura si preannuncia buona. Non è mai troppo tardi per ricorrere a questo fondamentale strumento di profilassi. Il vaccino è ben tollerato, efficace e sicuro. Sta continuando l’ascesa della curva epidemica, la situazione è sotto controllo e il sistema assistenziale riesce ad assorbire i carichi di lavoro: quest’anno infatti in tutto il territorio si è avuto un incremento della domanda e dell’offerta del vaccino antiinfluenzale, che fa ben sperare sui numeri positivi di copertura vaccinale in tutte le persone a rischio”. “Il nostro ruolo nel contrasto all’influenza è fondamentale – aggiunge il dott. Ovidio Brignoli, Vice Presidente Nazionale SIMG -. Come medici di famiglia siamo presenti in modo capillare su tutto il territorio nazionale e possiamo fornire alle istituzioni sanitarie, locali e nazionali, tutti i dati relativi a incidenza, prevalenza e mortalità. Sulla base di questi numeri è possibile pianificare interventi concreti di salute nell’interesse della collettività. Nella popolazione generale esistono alcune tipologie di persone che presentano un rischio maggiore di contrarre l’influenza, di trasmetterla e di sviluppare le complicanze correlate, sono gli individui considerati fragili. L’Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS) li ha suddivisi in cinque diverse categorie a rischio, ovvero i bambini al di sotto dei 5 anni di età, le donne in gravidanza, gli over 65, i pazienti cronici e gli operatori sanitari”.
Con il Piano Nazionale Prevenzione 2017-2019, il Ministero della Salute ha confermato la volontà e necessità di raggiungere un obiettivo di copertura minimo pari al 75% e uno ottimale del 95% per la vaccinazione antinfluenzale, da raggiungere in tutte le categorie a rischio individuate dal Piano. Nella stagione 2018-1019, però, i livelli di copertura del vaccino antinfluenzale tra le diverse fasce d’età, comprese le categorie più a rischio, hanno evidenziato percentuali ancora lontane dagli obiettivi fissati nel piano. I bambini al di sotto dei 5 anni, per esempio, mostrano livelli tra l’1,7% e il 3,1%, mentre fra gli over 65 il livello di copertura è pari al 53,1%. “Durante la scorsa stagione i casi gravi sono stati 809 (pazienti ricoverati in unità di terapia intensiva) con insufficienza respiratoria secondaria ad influenza – sottolinea il dott. Aurelio Sessa, responsabile SIMG del settore -. I decessi riconosciuti come effetto finale dell’influenza sono stati 198. L’età media di questi pazienti era di 63 anni e l’età media dei deceduti di 68 anni. L’84% dei casi gravi e l’89% dei deceduti aveva almeno una comorbidità e l’80% non risultava vaccinato. Questi dati ci devono far riflettere sull’utilità della vaccinazione antiinfluenzale. Il virus dell’influenza è caratterizzato da una capacità di diffondersi molto elevata. Una persona è in grado di infettarne altre otto nell’arco di 1 metro di distanza, rendendo classi scolastiche, metropolitane, aerei o altri luoghi di incontro molto pericolosi. Per questo la copertura vaccinale è in grado di fare da scudo efficace ed evitare gravi danni al sistema Paese. La nostra la raccomandazione è di estendere la vaccinazione a più categorie possibili”.

Posted in Medicina/Medicine/Health/Science | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Roma: apertura straordinaria dei negozi

Posted by fidest press agency su venerdì, 31 dicembre 2010

Gli esercizi commerciali potranno restare aperti nella giornata dell’Epifania: l’assessore alle Attività Produttive Davide Bordoni ha infatti già firmato la  deroga alla chiusura dei negozi prevista dall’ordinanza comunale.  “A gennaio 2010 avevamo adottato lo stesso provvedimento dopo aver accolto le richieste delle associazioni di categoria – spiega Bordoni – e quest’anno abbiamo deciso con largo anticipo di concedere nuovamente la deroga, permettendo agli esercenti di valutare la possibilità di tenere alzate le saracinesche, dal momento che la festa della Befana coincide con l’inizio dei saldi invernali”. Non sarà invece più in vigore, dal 31 dicembre, la disciplina oraria del periodo natalizio che permetteva ai negozi di restare aperti tutte le domeniche del mese. Il 2 gennaio, gli esercizi di vendita al dettaglio saranno tenuti al rispetto della chiusura nel giorno domenicale. Unica eccezione, come recita l’ordinanza del 24 marzo 2009, i negozi del centro storico, del XIII Municipio e quelli posti nelle immediate adiacenze di Piazza San Pietro, della Basilica di San Paolo e della Basilica di San Giovanni. Nelle prime due domeniche dei saldi invernali, il 9 e il 16 gennaio, sempre secondo ordinanza sindacale, per gli esercizi di vendita al dettaglio è prevista apertura facoltativa.

Posted in Cronaca/News, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Quote calcio

Posted by fidest press agency su sabato, 11 settembre 2010

La seconda giornata del campionato di serie A si completa con le partite di domenica. Per chi cerca una scommessa fuori dal tradizionale 1X2 ecco alcune quote Better su diverse tipologie di giocata. S’inizia con l’anticipo delle ore 12:30, Brescia-Palermo. Il tridente d’attacco lombardo, Eder-Diamanti-Caracciolo e quello rosanero, Maccarone-Hernandez-Pastore, fanno pensare ad una partita ricca di gol, la quota OVER 2,5 (a 1,95) è interessante. Alle ore 15 cinque partite: Juventus-Sampdoria, gara sulla carta equilibrata, ESITO 1TEMPO/FINALE X-X è in lavagna Better a 5,00. All’Olimpico una Lazio in cerca di vittoria affronta il Bologna. La quota che i rossoblu non realizzino neanche un gol a Roma è bancata a 2,05. Poi Genoa e Catania in casa affrontano rispettivamente Chievo e Parma. Potrebbero iniziare la gara in attacco con la forte spinta del pubblico e le quote ESITO PRIMO TEMPO 1 (rispettivamente a 2,15 e a 2,85) sono stimolanti. A chiudere Lecce-Fiorentina (1-3 a 15,00) e il posticipo serale Napoli-Bari (2-1 a 7,00), le quote sul RISULTATO ESATTO sono da non trascurare.

Posted in Cronaca/News | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Anticipo retribuzione

Posted by fidest press agency su lunedì, 14 dicembre 2009

Regione Piemonte. Vincenzo Chieppa Segretario Regionale e Consigliere Regionale dei Comunisti Italiani rende noto che è stato presentato un ordine del giorno avanzato presso la Giunta Regionale  da Vincenzo Chieppa, Segretario Regionale e Consigliere Regionale dei Comunisti Italiani, per avviare urgentemente un tavolo tecnico con istituti bancari, fondazioni e rappresentanze dei lavoratori finalizzato alla stipula di un accordo che renda possibile l’erogazione da parte delle banche dell’anticipo delle spettanze dovute ai lavoratori che si trovano nella condizione di creditori verso le aziende, per la restituzione del quale la Regione si faccia garante nei confronti del sistema bancario piemontese e assicuri la copertura totale degli interessi passivi conseguenti all’erogazione dei sopraindicati anticipi. In alcuni casi, purtroppo, la situazione perdura ormai da molto tempo e genera un terribile impatto a livello sociale sulle famiglie dei lavoratori che rimangono, di fatto, prive di  alcuna forma di reddito e sostentamento. Dinnanzi a queste vicende, la Regione Piemonte non può esimersi dall’intervenire a sostegno di tali lavoratori e delle loro famiglie e per questo motivo è necessario individuare uno strumento valido ed efficace atto a garantire la liquidità sufficiente per i lavoratori in questione. Inoltre, si richiede all’Assessore alla Sanità a predisporre un provvedimento di esenzione dal pagamento del Ticket Sanitario per la tipologia dei lavoratori in questione, così come già realizzato, per esempio, dalla Regione Toscana.

Posted in Welfare/ Environment | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Anticipo saldi a Roma

Posted by fidest press agency su giovedì, 19 novembre 2009

Roma. ” I commercianti si lamentano e tutelano i loro interessi, ma chi è chiamato ad amministrare il territorio, pur nel rispetto delle diverse soggettività in campo, non può tralasciare le problematiche economiche che attanagliano i cittadini capitolini, soprattutto quelli meno abbienti”. Così Roberto Soldà, vicepresidente dell’Italia dei Diritti, ha espresso la sua opinione in merito alla proposta di anticipazione dei saldi natalizi a prima dell’Epifania, che ha scatenato una vera e propria sollevazione dei commercianti romani. “Una volta le tredicesime – ha continuato l’esponente del movimento guidato da Antonello De Pierro – servivano per il superfluo. Bei tempi. Oggi vengono impiegate dai più per coprire debiti pregressi, per sostenere spese essenziali. Sarebbe opportuna una revisione totale delle politiche in materia di vendita dei beni, avviando un percorso di maggior trasparenza a tutela di quanti, e le cifre non confortano affatto, sono stritolati dalla c risi e dalla disoccupazione che dilaga a macchia d’olio”.

Posted in Cronaca/News, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »