Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 32 n° 250

Posts Tagged ‘antifrode’

Nuova soluzione antifrode per il mercato assicurativo

Posted by fidest press agency su sabato, 17 marzo 2018

L’accordo siglato da GFT Italia e PwC a livello mondiale rivolto al settore assicurativo, per lo sviluppo e la commercializzazione di un’innovativa soluzione antifrode consente di individuare il prima possibile e, pertanto, cercare di prevenire, ogni tipologia di frode sia in fase assuntiva sia in fase liquidativa. La soluzione si basa su un framework modulare progettato per fornire supporto in tutte le fasi del processo: prevenzione, investigazione e analisi dei dati per il miglioramento continuo delle regole tramite un set completo di strumenti la cui efficacia può essere monitorata nel tempo grazie all’uso del machine learning. Il framework è pensato per dare risposte semplici e comprensibili da parte di un assuntore o un liquidatore/call center. Il focus sulla prevenzione, la capacità di apprendere, la specializzazione e la trasparenza sono le caratteristiche distintive dell’approccio e del tool GFT e PwC.L’unione delle competenze delle due società, da un lato più focalizzate in ambito assicurativo e dall’altro sugli aspetti più tecnologici, ha consentito la creazione di un prodotto che si avvale e evolverà in base alle migliori esperienze esistenti sul mercato e che viene portato sul mercato non tanto e solo come pacchetto ma come elemento di cambiamento e trasformazione aziendale.

Posted in Diritti/Human rights | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Antifrode: Experian si rafforza con l’acquisizione di 192business

Posted by fidest press agency su venerdì, 23 marzo 2012

Milano. Experian, leader mondiale dell’informazione creditizia e di riferimento nei servizi per la prevenzione delle frodi, annuncia l’acquisizione di 192business, azienda britannica specializzata nella fornitura di soluzioni di verifica dell’identità on-line. L’acquisizione permette a Experian di rafforzare il set di soluzioni per la prevenzione delle frodi a disposizione dei clienti nei mercati in cui opera a livello mondiale, dall’e-commerce, al banking online, fino alle utilities, alle compagnie assicurative e ai servizi finanziari e legali.
Le soluzioni 192business si estendono a tutti i servizi per la verifica dell’identità di un acquirente on-line in ottica antifrode, dalla verifica dei dati personali, allo screening delle attività e del modus operandi per individuare e respingere sul nascere possibili tentativi di frode, alla verifica dei documenti online fino alla verifica del timbro vocale.
192business farà parte della business line Decision Analytics di Experian.
Experian (Experian Plc) è leader mondiale nei servizi informativi per la prevenzione dei rischi di credito e di frode, il marketing e la protezione dei dati di aziende e consumatori. E’ quotata alla Borsa di Londra (EXPN), ove concorre all’indice FTSE-100, espresso dai 100 titoli azionari più importanti. Ha sede a Dublino (Irlanda) e le principali direzioni operative sono a Costa Mesa (California, USA) , Nottingham (GB) e San Paolo (Brasile). Conta circa 15.000 addetti in 41 paesi per una clientela estesa a più di 80 paesi, con un fatturato annuo che supera i 4,2 miliardi di dollari. In Italia, opera dal 1995; ha sede a Roma, e filiali a Milano e Pontedera (PI). (Daniele Rurale)

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Assicurazioni: subito l’Agenzia antifrode

Posted by fidest press agency su venerdì, 9 luglio 2010

“Per diminuire il numero e la gravità degli incidenti è necessario istituire finalmente un’Agenzia antifrode per i sinistri auto. Finora è mancata la volontà di combattere seriamente il fenomeno dei sinistri fraudolenti o gonfiati, perché è più semplice aumentare i prezzi delle polizze facendo così pagare agli assicurati diligenti i costi derivanti dalle truffe”. E’ quanto dichiara Massimiliano Dona, Segretario generale dell’Unione Nazionale Consumatori (UNC), commentando la relazione del Presidente dell’Ania Fabio Cerchiai. “Secondo i dati dell’Isvap riferiti al 2005 -osserva Dona- sarebbero collegati ad attività fraudolenta oltre 90 mila sinistri l’anno, il 3 per cento del totale contro il 5 per cento della Francia e il 10 per cento della Gran Bretagna. Se è vero, come sostiene l’Ania, che il dato relativo all’Italia non corrisponde alla realtà, qual è allora quello veritiero? La risposta è molto importante perché l’incidenza della “sinistrosità fraudolenta” sui prezzi è diventata un fattore fondamentale, poiché determina la differenza di prezzo di una polizza tra una provincia e l’altra e quindi fornisce la giustificazione degli aumenti tariffari che hanno reso l’Italia negli ultimi quindici anni il Paese con le polizze più care d’Europa”.  “Se solo si decidesse di contrastare con decisione il fenomeno dei sinistri fraudolenti -conclude Dona- i prezzi delle tariffe potrebbero scendere anche  del 15 per cento”.

Posted in Diritti/Human rights, Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Varare subito l’Agenzia Antifrode

Posted by fidest press agency su venerdì, 21 maggio 2010

Senza una vera Agenzia Antifrode e un efficace contrasto alle speculazioni artificiose sui sinistri, i cittadini onesti continueranno ad essere condannati a subire gli aumenti che le imprese assicuratrici scaricano sugli assicurati per garantirsi i propri utili. Ad avviso di Adiconsum non è più rinviabile la decisione di varare l’Agenzia Antifrode. L’assenza dell’Agenzia sta portando ad un sempre più crescente abbandono delle compagnie di assicurazione di intere aree del Sud e ad un sempre più costante ricorso delle stesse all’elusione all’obbligo a contrarre realizzata attraverso la richiesta di premi sempre più costosi.. L’area di Napoli assorbe ormai oltre il 50% degli interventi del Fondo di garanzia per le vittime della strada dovuti ai soggetti non assicurati o a conducenti ignoti. Il risarcimento diretto, malgrado abbia prodotto effetti positivi per 4 anni, non ha inciso sulla riduzione delle tariffe, ha ampliato solo i bilanci delle imprese. Ad avviso di Adiconsum occorrono:• regole nuove e certe •polizze trasparenti e con standard minimi di qualità • adeguata mutualità. Solo così, solo combattendo i falsi sinistri, le speculazioni, i falsi invalidi e i contrassegni falsi, si possono ridurre da subito del 10-15% le tariffe RC Auto. Ma occorre l’intervento del legislatore e la volontà delle imprese, che ad oggi è del tutto assente.  Adiconsum chiede all’Autorità di essere audita per dare il proprio contributo all’indagine e per dare voce a quegli utenti che a migliaia si rivolgono ai propri sportelli, Adiconsum chiede al legislatore di varare con urgenza l’Agenzia Antifrode da troppo tempo attesa.

Posted in Diritti/Human rights | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Rc Auto: Sì all’agenzia antifrode

Posted by fidest press agency su lunedì, 15 febbraio 2010

“La proposta dell’ANIA di istituire un’agenzia antifrode per i sinistri auto è senz’altro condivisibile, a patto che non sia la solita operazione di facciata. E’ bene ricordare che in ogni compagnia di assicurazione che si rispetti c’è un ufficio antifrode, perché le truffe ci sono sempre state e sempre ci saranno. In realtà, finora è mancata la volontà di combatterle seriamente, perché è molto più facile aumentare i prezzi delle polizze, facendo così pagare agli assicurati onesti i costi delle truffe”. E’ quanto dichiara Massimiliano Dona, Segretario generale dell’Unione Nazionale Consumatori, commentando la proposta del Presidente dell’ANIA, Fabio Cerchiai. “Secondo un’indagine dell’ISVAP riferita ai dati del 2005 -osserva Dona- in Italia sarebbero associati ad attività fraudolente oltre 90mila sinistri l’anno, il 3 per cento del totale, contro il 5 per cento della Francia ed il 10 per cento della Gran Bretagna. Se, come sostiene l’ANIA, il dato relativo all’Italia non è veritiero, qual è allora quello rispondente alla realtà? La risposta è fondamentale, dato che, da quando il mercato delle assicurazioni è stato ‘liberalizzato’ nel 1994, l’incidenza della ‘sinistrosità fraudolenta’ sui prezzi è diventata un fattore importantissimo, in quanto determina la differenza di prezzo di una polizza tra una provincia e l’altra e quindi fornisce la giustificazione degli aumenti tariffari che hanno reso l’Italia negli ultimi 15 anni il paese con le polizze RC Auto più care d’Europa”.

Posted in Diritti/Human rights | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »